Leica Store Roma

LeicaIeri giovedì 23 è stato inaugurato il Leica Store di Roma. Il negozio è il quinto Leica Store italiano dopo Milano, Torino, Bologna e Firenze ed è situato al centro di Roma, in via dei Due Macelli 57 a due passi da piazza di Spagna. Lo spazio, progettato dallo studio DC10, rispecchia nell’architettura, nelle forme e nei materiali l’essenzialità e la ricercatezza che rappresentano i valori del marchio.
Nel Leica Store si può osservare ed ammirare l’intera gamma delle fotocamere Leica, dalle ultime novità professionali come la Leica SL e la Leica M-D, priva di schermo, alle Leica M e Monochrom e ai modelli più innovativi come le Leica T, Leica X-U e Leica Q.
Per l’innaugurazione era prevista anche la mostra “Sguardi d’Attore” con le foto dei divi del cinema scattate dal famoso reporter Stefano Guindani. Continua a leggere Leica Store Roma

Hasselblad X1D

x1d-front-1600x1120-2Hasselblad ha presentato la X1D, una mirrorless medio formato con un sensore CMOS da 50 Mpx.. Il corpo, molto compatto, è protetto da polvere ed acqua. L’innesto obiettivi XCD è nuovo, ma è previsto un anello adattatore per gli obiettivi Hasselblad H. La X1D ha un mirino elettronico con 2,36 Mpx e uno schermo da 3″ sensibile al tocco. La slitta portaflash è compatibile con i flash Nikon Speedlights e può sincronizzarli fino al suo tempo di scatto più veloce di 1/2000. La sensibilità massima arriva a 25600 Iso. L’autofocus è a rilevamento di contrasto.
La X1D riprende video Full HD, è dotata di connessione Wi-Fi e di ricevitore GPS e ha anche un doppio alloggiamento per schede SD. Continua a leggere Hasselblad X1D

Come migliorare le proprie foto VI parte: cosa e come fotografare

Dopo tanto riprendo la serie dei miei articoli su come migliorare le proprie foto.
Come ho affermato agli inizi di questi articoli la fotografia è prevalentemente visione ed immaginazione e si concretizza nella capacità di vedere il risultato finale di un’immagine nella propria mente e di realizzarlo in pratica con i mezzi a disposizione.
Non è importante il mezzo, ma è importante l’idea, la fantasia e l’immaginazione, sapere cosa si vuole e pensarlo nella propria mente. La realizzazione poi è facile. Vedere ed immaginare fa diventare fotografi, poi scattare una foto è semplice.
Questo vuol dire che qualunque tipo di foto si voglia praticare e qualunque tipo di soggetto si scelga è necessario, prima di fotografare, avere un’idea del risultato che si vuole ottenere.
Ma cosa fotografare e come? Questo è il punto e la domanda a cui si deve rispondere prima di scattare. Continua a leggere Come migliorare le proprie foto VI parte: cosa e come fotografare

Nikon day Ottica Universitaria

DSC_0889Lo scorso venerdì si è svolto presso in noto negozio romano Ottica Universitaria un evento per la presentazione al pubblico delle nuove Nikon D5 e D500.
L’organizzazione della giornata prevedeva la presentazione delle due nuove reflex e del sistema flash Nikon CLS da parte dei fotografi della Nikon Photo School. Inoltre è stata organizzata un’apposita postazione presso la quale era possibile fare controllare le proprie fotocamere Nikon da parte dei tecnici del centro di assistenza NPS (Nikon Professional Services) Italia di Roma. A conclusione della giornata c’è stata la possibilità di provare le proprie fotocamere e la Nikon D500 con una sessione di scatto con un set professionale di flash Nikon e la collaborazione di una brava modella professionista. Continua a leggere Nikon day Ottica Universitaria

Pentax K-70

kb586_02_blackRicoh ha presentato oggi una nuova reflex la Pentax K-70. E’ una reflex con sensore di formato APS (23,5×15,6 mm) e corpo compatto protetto da polvere ed acqua come tradizione Pentax. Il sensore ha 24 Mpx ed è privo di filtro antialias, ma dispone del sistema Pentax per la simulazione del filtro sfruttando i movienti micrometrici del sensore consentiti dal sistema di stabilizzazione. La K-70 infatti ha, come tutte le reflex Pentax, il sistema di stabilizzazione integrato sul sensore. Questo consente anche l’ulteriore funzione denominata “Pixel Resolution System” che consente di registrare, muovendo il sensore di un pixel alla volta, di registrare quattro immagini poi sommate per produrre un’immagine ad alta risoluzione che contiene per ogni pixel l’informazione completa del colore col risultato di avere colori più fedeli e dettagli più fini di quelli consentiti dalla normale filtratura Bayer. Altra innovazione è l’autofocus ibrido per avere un autofocus veloce anche in live view. L’autofocus a rilevamento di fase SAFOX X prevede 11 punti AF. L’elaboratore d’immagine Prime M II consente una sensibilità massima di 102400 Iso. Lo schermo è orientabile in tutte le direzioni, la riprese video è Full HD ed è integrata la connessione Wi-Fi.
Insieme alla K-70 è stato presentato anche un nuovo zoom per APS HD Pentax DA 55-300 mm f/4,5-6,3 ED WR RE particolarmente compatto. Continua a leggere Pentax K-70

Pentax K-1: impressioni

DSC01822 C-onePentax è una marca di grande tradizione nelle reflex avendo realizzato negli anni 50 dello scorso secolo la prima reflex giapponese. Le sue reflex sono state sempre all’avanguardia dell’innovazione, a cominciare dalla famosa Spotmatic, quando ancora si chiamava Asahi Pentax, una delle prime reflex con esposimetro TTL, per arrivare alle LX, MX e ME con innesto a baionetta K, ancora oggi immutato tranne l’aggiunta dei contatti elettrici.
Nell’era digitale Pentax aveva perso un po’ lo smalto dei giorni migliori, pur producando ottime reflex APS, ma aveva perso molto terreno rispetto alla concorrenza dei colossi Canon e Nikon.
Dopo l’acquisizione da parte di Ricoh le cose sono cominciate a cambiare con la presentazione delle K-3,  K-3 II e K-S2 reflex APS innovative.
Ora finalmente Pentax ha presentato sul mercato la sua prima e molto attesa reflex fullframe, la K1.
Ricordo comunque che Pentax produce anche una delle poche reflex digitali medio formato disponibili, la 645Z. Continua a leggere Pentax K-1: impressioni

Olympus PEN-F: impressioni

DSC01819 C-oneLa PEN-F, presentata ad inizio anno, è la nuova esponente di punta della famiglia di mirrorless Olympus PEN. Questo modello si rifà ancora più dei precedenti alla tradizione Olympus delle mezzo formato PEN degli anni 60, ma porta alla ribalta numerose novità. La prima è il nuovo sensore Live MOS, di formato 4/3″ (17,3×13 mm), da 20 Mpx. La seconda è il mirino integrato, per la prima volta su una PEN.
L’estetica della fotocamera, come la sua costruzione, sono molto curate, interamente in metallo, con una linea retrò che richiama molto alla lontana le PEN originali, di più invece le telemetro di una volta.
Le dimensioni sono ovviamente contenute in particolare con gli obiettivi a focale fissa o con lozoom “pancake” 14-42 Olympus. Continua a leggere Olympus PEN-F: impressioni

Panasonic G7: test

DSC06200La gamma delle mirrorless Micro 4/3 Panasonic comprende due serie di modelli: quelle più compatte, in alcuni casi non dotate di mirino, e quelle dotate di mirino e che assomigliano, nella forma, alle reflex. La G7 fa parte della serie delle mirrorless dotate di mirino e ne rappresenta il modello base. E’ dotata di un sensore CMOS Micro 4/3 da 16 Mpx, di un mirino di alta qualità, uno schermo orientabile, di possibilità di ripresa video Full HD e 4K a varie velocità e formato AVHC o MP4. La messa a fuoco a rilevamento di contrasto usa la tecnologia DFD per renderla più veloce. Le sue caratteristiche non sono lontane dal modello professionale GH4 da cui si differenzia essenzialmente per il corpo non metallico e non protetto e per le funzioni video. E’ venduta in kit con il GX Vario 14-140 f/3,5-5,6 stabilizzato.
Continua a leggere Panasonic G7: test