Panasonic G7: test

DSC06200La gamma delle mirrorless Micro 4/3 Panasonic comprende due serie di modelli: quelle più compatte, in alcuni casi non dotate di mirino, e quelle dotate di mirino e che assomigliano, nella forma, alle reflex. La G7 fa parte della serie delle mirrorless dotate di mirino e ne rappresenta il modello base. E’ dotata di un sensore CMOS Micro 4/3 da 16 Mpx, di un mirino di alta qualità, uno schermo orientabile, di possibilità di ripresa video Full HD e 4K a varie velocità e formato AVHC o MP4. La messa a fuoco a rilevamento di contrasto usa la tecnologia DFD per renderla più veloce. Le sue caratteristiche non sono lontane dal modello professionale GH4 da cui si differenzia essenzialmente per il corpo non metallico e non protetto e per le funzioni video. E’ venduta in kit con il GX Vario 14-140 f/3,5-5,6 stabilizzato.

La G7 ha un corpo simile ad una reflex di dimensioni e peso abbastanza contenute, con una impugnatura sporgente sulla destra. La costruzione e la finitura sono di buon livello e danno un’impressione di qualità. I comandi sono numerosi e tutti ben disposti.
La G7 è progettata per avere buone prestazioni per la fotografia e per il video in modo da offrire un unico strumento per entrambi i mondi.

Le sue principali caratteristiche sono:

– sensore Micro 4/3 (17,3×13 mm)Live MOS da 16 Mpx
– processore d’immagine Venus Engine
– innesto obiettivi Micro 4/3
– mirino elettronico con 2,360 Mpx, copertura del 100 % e ingrandimento reale 0,7x
– schermo da 3″ orientabile con 1.040.000 pixel sensibile al tocco
– autofocus a rilevamento di contrasto con 49 punti AF selezionabili automaticamente o manualmente e tecnologia DFD (Deep From Defocus)
– modalità di esposizione completamente automatica, Program, a priorità, manuale e con scene predisposte
– sensibilità automatica o manuale da 100 a 25600 Iso
– otturatore meccanico con tempi da 60 secondi ad 1/4000 e elettronico fino a 1/16000
– disponibilità di filtri creativi
– ripresa video 4K a 3840×2160 pixel a 30/25/24 fg/s 1080p in formato MP4 con audio stereo o Full HD 60/50p, 30/25p, 24p anche in AVCHD, oltre a risoluzioni inferiori
– ingresso per microfono stereo esterno
– velocità di raffica fino a 7 fg/s
– flash incorporato
– livella elettronica a due assi
– connettività Wi-Fi
– dimensioni 125x86x77 mm
– peso 410 grammi

La G7 costa 940 € con lo zoom 14-140 stabilizzato.

_________________________________________________________

DSC06197

DSC06194

_________________________________________________________

Descrizione & uso
Prestazioni
Galleria
Conclusioni
_________________________________________________________
Successiva   ==>

Annunci

17 pensieri su “Panasonic G7: test”

  1. non capisco la logica di produrre fotocamere eccellenti per i video ma solo discrete per le foto, come ho visot anche per le bridge pana e sony. se compro una fotocamera significa che voglio fotgrafare, i video dovrebbero essere un plus non il punto forte, se voglio fare il videomaker mi compro direttamente una fotocamera. Mi fanno innervosire quelli che dicono sui forum “cerco una fotocamera per i video”!

    Mi piace

    1. Michele,
      la Panasonic G7 non è “discreta” per le foto, ma molto buona e l’unica critica che le si può fare è quella di essere ancora ferma a 16 Mpx, come anche Fujifilm, quando ormai ci sono ottime fotocamere da 1″ con 20 Mpx e le APS sono tutte sui 24.
      Avere una fotocamera che riprende ottimi video è poi un grande vantaggio. Senza arrivare a ricordare i tempi in cui in viaggio ero costretto a portarmi sul groppone due reflex a pellicola (una con pellicola a bassa sensibilità, una ad alta, oppure una B/N e una colore), quattro obiettivi più una videocamera, oggi avere un unica macchina che riprende con buona qualità foto e video è un grosso vantaggio nella realtà di tutti i giorni, come ho spesso sperimentato nella ripresa di eventi e manifestazioni, oltre che in viaggio.
      Infine oggi molti video che si vedono in rete, in tv e sugli schermi cinematografici sono realizzati con fotocamere, spesso reflex, che con i loro sensori grandi garantiscono una qualità decisamente superiore a qualunque videocamera amatoriale. In un’occasione ho assistiti ad un documentario di due ore su grande schermo di un cinema realizzato con una Canon EOS 650D e l’obiettivo in kit 18-55. L’alternativa sarebbe stata una videocamera professionale da decine di migliaia di euri, in quanto nessuna videocamera amatoriale avrebbe garantito la stessa qualità.
      Se poi ti innervosisci per questo ti consiglio di accettare il fatto che non tutti possiamo avere le stesse idee e che quindi sull’argomento possono esserci posizioni diverse.
      Ciao, Francesco

      Liked by 1 persona

      1. ciao Francesco il mio commento non era rivolto a te , ho letto da poco che panasonic conferma che x fare video bastano 16 Mpx i venti fatti x la gx8 è solo x vendere

        Mi piace

        1. Adriano,
          per i video Full HD bastano 2 Mpx, per i 4K 8 Mpx, ma per le foto più pixel ci sono meglio è, quindi 20 fa una differenza con 16, anche se non grande.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  2. Mi stò decidendo a prendere una nuova Panasonic , ho la G3 da qualche anno , la uso nelle piu disparate situazioni cogliendo ottimi scatti. Mi attira la GX8, ho letto già tutte le caratteristiche ma mi piacerebbe un tuo parere pratico sul risultato finale delle foto….vale la pena spendere parecchio di più o se resto sulla GX7 o sulla G7 la qualità foto, in particolare su animali in movimento, non è poi di molto inferiore? Non vorrei cambiare marca avendo già un paio di ottiche…
    Grazie mille e complimenti per tutto il blog

    Mi piace

    1. Fausto,
      per la scelta fra le tre Panasonic he ti interessano non ci si deve limitare solo alla risoluzione ed alla qualità d’immagine, ma considerare anche le funzioni offerte dalle tre fotocamere.
      La GX7 ad esempio offre la stabilizzazione sul senore utile, in questo caso, per alcuni obiettivi a focale fissa in quanto gli zoom Panasonic e qualche focale fissa sono stabilizzati otticamente, ma non ha la tecnologia DFD, esclusiva Panasonic, che consente all’autofocus a rilevamento di contrasto di essere veloce quasi come quello delle reflex a rilevamento di fase usando obiettivi Panasonic. La G7 invece dispone di questa tecnologia, molto utile per la messa a fuoco rapida e per i soggetti in movimento, ma non ha la stabilizzazione sul sensore. La GX8 dispone di entrambe queste tecnologie ed ha in più il nuovo sensore da 20 Mpx. Per la ripresa video, se ti interessa, la G7 e la GX8 riprendono video 4K e possono riprendere foto 4K da 8 Mpx a 30 fg/s, mentre la GX7 dispone solo della ripresa Full HD.
      La differenza qualitativa fra il sensore da 16 Mpx della G7 e GX7 e quello da 20 della GX8 non è tanta, ma c’è non solo per la differenza di risoluzione, il 12,5 %, ma anche perchè è un nuovo sensore sviluppato di recente e che evidentemente avrà subito dei miglioramenti che però il produttore non dichiara esplicitamente.
      In conclusione la scelta migliore è ovviamente la GX8, ma se vuoi contenere la spesa la G7 è preferibile alla GX7 (che oltretutto non si trova quasi più) per l’autofocus migliore, più utile secondo me della stabilizzazione sul sensore, visto che mokti obiettivi Panasonic sono stabilizzati.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. La trovo veramente una ottima fotocamera, ottime prestazione ed ottima ergonomia (per me i 16 mp non sono un problema). Con il 14-140 considerato che si trova a 750 euro fa le scarpe tranquillamente sia alla FZ 1000 che alla RX 10 II.
    Gran bella macchina, rapporto qualità prezzo a dir poco conveniente.

    Mi piace

  4. Ciao Francesco un dubbio: premesso che tra la sony RX 10 II e la Panasonic G7 il paragone non sarebbe opportuno perché la dimensione del sensore è a favore della seconda, ma scattando una foto a 3200 iso con apertura 2.8 sulla Sony e scattando la medesima foto con la G 7 a 3200 iso con apertura 5.6, credi ci siano ancora queste differenze?
    Ovviamente bisogna considerare il fatto dei diaframmi equivalenti.

    Mi piace

    1. Carlo,
      se per una stessa scena scatti a 3200 Iso con la RX10 II a f/2,8 e con la G7 a f/5,6 vuol dire che o con la G7 usi un tempo di scatto quattro volte più lungo oppure che sottoesponi la foto di due stop. In ogni caso le foto non sono uguali.
      Un confronto corretto prevederebbe che con la RX10 II si scatti a 800 Iso, f/2,8 e tempo x ad esempio 1/60 e con la G7 a 3200 Iso, f/5,6 e 1/60. Anche in questo caso le foto non saranno uguali. I diaframmi equivalenti per le due fotocamere son in questo caso circa f/8,0 per la RX10 II e f/11 per la G7. La differenza teorica nel rapporto segnale/rumore fra sensori da 1″ e Micro 4/3 è di circa 1 stop, mentre la differenza di sensibilità usata è di 2 stop quindi teoricamente, se i sensori fossero di pari tecnologia e a prescindere dal numero di pixel e qualità degli obiettivi usati, la qualità della foto fatta con la RX10 II dovrebbe essere migliore. Si deve anche considerare che la Sony ha anche un sensore retroilluminato e a strati di tecnologia più avanzata della Panasonic e questo dovrebbe accentuare la differenza. Nel confronto pratico con le mie immagini di prova ridimensionate a 10 Mpx si può verificare che è così.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  5. L’equivalenza del diaframma pero non mi torna:
    se f/2,8 Sony corrisponde a f11 e f/5,6 Panasonic corrisponde a f/11 la differenza dovrebbe essere di uno stop e quindi in teoria i risultati dovrebbero essere equivalenti.
    Ciao

    Mi piace

    1. Carlo,
      la RX10 II a f/2,8 ha un diaframma equivalente di circa f/8,0 (per la precisione 7,56) mentre la G7 a f/5,6 ha un diaframma equivalente di f/11, per cui la differenza di diaframma equivalente è di uno stop.
      Questo serve però solo per dare una valutazione sulla carta della differenza. Nella pratica con la RX10 II si scatta a f/2,8 e 800 Iso mentre con la G7 si deve scattare a f/5,6 e 3200 Iso con una differenza di 2 stop nella sensibilità usata.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...