Nikon D3100: prime impressioni e foto

La D3100 è la seconda novità reflex della Nikon alla Photokina, anche se in realtà è stata presentata per prima. Ma la D7000 attirava quasi tutto il pubblico e alla D3100 era prestata meno attenzione.  Eppure si tratta di una fotocamera entry level interessante con un nuovo sensore CMOS da 14,2 Mpx e per la prima volta in casa Nikon il video Full HD con autofocus continuo. Ho potuto provare brevemente la nuova D3100 facendo qualche scatto nello stand Nikon. Anche per questa spero di fare una prova più completa, ma intanto pubblico le prime foto, che mi sembrano abbastanza interessanti.

La D3100 esteriormente ha un aspetto molto simile alla D3000 e alla D5000, escluso lo schermo orientabile. Il corpo ha l’apparenza delle altre Nikon entry level e i comandi sono quasi tutti posizionati in modo simile ai precedenti modelli, per cui non si notano differenze significative e ci si abitua subito ad usarla. La differenza più significativa, rispetto alla D300 (ma non rispetto alla D5000) è il pulsante per il live view e per la ripresa video.
Il mirino è buono, simile a quello dei modelli precedenti, anche se più piccolo di quello della D7000. Le regolazioni sono facili e semplici, come i precedenti modelli, e una volta impostato il menu in italiano, non ho avuto problemi.
Ho provato a fare un po’ di scatti a varie sensibilità, ma soprattutto a quelle più alte, per verificare la resa del nuovo sensore in scarsa luce e vedere se è migliore del precedente.
Ho effettuato gli scatti in raw più jpeg e in questo caso, per fortuna, le versioni aggiornate dei software Nikon supportano perfettamente la fotocamera e sono in grado di convertire i suoi raw. Questo vuol dire che la D3100 era già pronta per la commercializzazione al momento della sua presentazione, mentre per la D7000 l’impressione è che la sua presentazione sia stata anticipata per farla vedere alla Photokina. Infatti ancora non è precisata la sua disponibilità e il suo prezzo, anche se alcune voci dicono 22 ottobre.La D3100 invece è già in vendita.

La qualità delle foto in raw è ottima, migliore di quella della D5000 fino ai 6400 Iso, dove è presente il rumore, ma in misura minore rispetto alla D5000 e più secco, quindi meno fastidioso, ma la nitidezza si mantiene ottima. I 12800 sono invece una sensibilità da usare solo in casi estremi. Si nota poi una differenza notevole fra la foto da raw (convertite con Nikon Capture NX2 con riduzione del rumore a zero) e quelle in jpeg. Queste sembra come se abbiano sopra un velo, a causa della riduzione di rumore applicata che alle alte sensibilità, da 3200 Iso in poi gli da l’aspetto come di un acquarello. Si conferma perciò l’opportunità di scattare in raw piuttosto che direttamente in jpeg. La Canon 550D si dimostra leggermente migliore, nonostante i 18 Mpx invece di 14,  e anche la D7000 è migliore, con circa un diaframma di differenza per il rapporto segnale/rumore.

Pubblico qui solo alcune foto selezionate e normalizzate nel formato che riproduce sul video le dimensioni di una stampa A2 (circa 60×42 cm). Per confronto ho aggiunto anche alcune foto fatte con la Canon 550D diretta concorrente  e con la Nikon D7000 (le foto della D7000 sono state convertite in raw con Digikam su Linux, che le ha rese un po’ scure. Non le ho ancora ottimizzate, dovrei farlo una per una, per motivi di tempo).
Tutte le foto sono state scattate con il 18-55 VR.

Tutte le foto sono comunque disponibili nelle dimensioni originali sul mio album Flickr agli indirizzi:

Nikon D3100

http://www.flickr.com/photos/francescoc/sets/72157625096434106/

Canon 550D

http://www.flickr.com/photos/francescoc/sets/72157623821216302/

Nikon D7000

http://www.flickr.com/photos/francescoc/sets/72157624933699839/

Foto formato A2

800 Iso raw
800 Iso jpeg
Canon 550D - 800 Iso raw
Nikon D7000 - 800 Iso raw
1600 Iso raw
1600 Iso jpeg
Nikon D7000 - 1600 Iso raw
Canon 550D - 1600 Iso raw
3200 Iso raw
3200 Iso jpeg
Nikon D7000 - 3200 Iso raw
Nikon D7000 - 3200 Iso raw
3200 Iso raw
3200 Iso jpeg
Canon 550D - 3200 Iso raw
6400 Iso raw
6400 Iso jpeg
6400 Iso raw
6400 Iso jpeg
Nikon D7000 - 6400 Iso raw
Nikon D7000 - 6400 Iso raw
Nikon D7000 - 6400 Iso raw
Canon 550D - 6400 Iso raw
12800 Iso raw
12800 Iso jpeg
12800 Iso raw
12800 Iso jpeg
Nikon D7000 - 12800 Iso raw
Nikon D7000 - 12800 Iso raw
Canon 550D - 12800 Iso raw
Annunci

89 pensieri su “Nikon D3100: prime impressioni e foto”

    1. Fabrizio, innanzitutto è di importazione parallela, non Nital, quindi senza i 4 anni di garanzia. Poi è specificato chiaramente “articolo da ordinare, tempi di consegna sconosciuti “. Infatti non è ancora nota la data di disponibilità della D7000.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  1. Ciao Francesco faccio i complimenti per il post e chiedo in un ipotetico scontro con una nikon d90 come se la giocherebbe questa 3100 in termini di qualità d’immagine e versatilità? il processore e il sensore della d90 sono li stesso sulla 3100 o sono stati migliorati/aggiornati? è vera l’equazione nikon7000> d90> canon550d> nikon 3100 in termini prestazioni/prezzo ? Grazie mille per la risposta e perdona le mille domande! Il blog è davvero fantastico!!

    Mi piace

  2. Ciao Francesco, bello ed interessante anche questo articolo.
    Vorrei un’ulteriore precisazione in merito alla qualità della D3100, ho letto che la ritieni in merito al rumore superiore alla D5000 (alla quale mi sto interessando ultimamente per un eventuale acquisto); ma quale delle due ritieni migliore “in toto” per qualità/prezzo tra D5000 e D3100 con obiettivo 18-105 VR.
    Grazie ancora per la disponibilità e pazienza.

    Mi piace

    1. Scusami Francasco per l’insistenza! …forse ti è sfuggita la domanda che ti ho posto, ma poichè sto lasciandomi convincere (e ne sei complice..) ad abbandonare l’idea delle superzoom per una reflex entry level, vorrei essere “sicuro” dell’acquisto che vorrei accingermi a fare, diciamo per le feste natalizie (periodo in cui, penso, si possano trovare più facilmente delle buone occasioni) pertanto in questo tempo sto cercando di chiarirmi il più possibile le idee.
      Grazie e scusami ancora.

      Mi piace

  3. ci sono troppi Alberti qui dentro lol

    comq sul lito che conosce anche Francesco, c’e’ la NIKON D3100 con 18/55 VR + 55/300 VR + SD 4GB a € 795,00 iva inclusa.
    Mi pare buono, o sbaglio?

    Quasi quasi butto via la mia fz-28 panasonic….

    Mi piace

  4. mah

    comunque la politica di Nikon mi lascia perplesso

    va bene che è una entry level, ma NON METTERE il bracketing mi pare una pecca gravissima
    Anche perchè niente bracketing pero’ mettono la porta per connettere la fotocamera ad un modulo GPS

    ma che senso ha? ma chissenefrega del modulo GPS!
    Non vi pare?

    Mi piace

      1. secondo me è comoda per fare qualche scatto a diversa esposizione per foto HDR.
        E’ fattibile anche a mano logicamente, ma non vedo perche’ rischiare di muovere la fotocamera fra un’esposizione e l’altra.

        Tanto piu’ che implementarla via software sarebbe una sciocchezza 8senza contare che è una funzione talmente semplice che la ha persino la mia vecchia bridge panasonic).
        Se poi uno delle foto HDR se ne frega questo è un altro paio di maniche : )

        Altra pecca e’ l’assenza del jack d’ingresso per un microfono esterno.
        Il motorino dell’autofocus fa troppo casino.
        Per come la vedo io permettere alla d3100 di fare video FULL HD con audio indecente è un controsenso.

        Cio’ non toglie che la d3100 rimane un’ottima reflex entry level a prezzo abbordabile

        Mi piace

  5. Ciao Francesco, volevo solo chiederti se sei sicuro della netta superiorità della d3100 nei confronti della d5000?
    Io guardando i tuoi esempi di foto ad alti iso della modella, noto che la resa dei dettagli è molto maggiore nella d5000 e così come è minore il rumore…almeno fino a 3200 iso…
    Io ho appena acquistato la D5000, perchè ero molto soddisfatto da foto viste sul web, dalle recensioni, dalla possibilità di ruotare il monitor, di fare foto HDR attraverso il braketing e la buona resa agli alti iso, garantiti da un sensore ultra-collaudato appartenente (secondo il mio parere) a una delle migliori Reflex degli ultimi anni e cioè la d300s.
    Ciò che non mi ha convinto della D3100 sono:
    Foto troppo soft,tendenza a sovraesporre,3 foto per secondo, riduzione del rumore eccessiva, jpg dalla reflex inferiori alla d5000, no bracketing, no regolazioni d-lighting, no scene (sono presenti nella guida, ma è scocciante e poco comodo utilizzarle), no telecomando esterno; raw ottimo, ma per uno che come scatta spesso in jpg, per non stare ore al computer….non va bene…

    Mi piace

    1. Ringo, non ha sritto di netta superiorità della D3100 sulla D5000, ma che è preferibile alla D5000 a meno che non interessi lo schermo orientabile e il braketing. Comunque se interessa lo schermo orientabile per i video la D5000 lo ha ma non ha il video Full HD e nemmeno l’AF durante il video. Il braketing invece non è una funzione usata da tutti e comunque la sua funzione può essere ottenuta in modo diverso visto che per fare tre esposizioni con la stessa inquadratura per combinarle in un’HDR è necessario posizionare la macchina su treppiede.
      Per quanto riguarda la qualità delle foto a me non sembra inferiore a quella della D5000 ne che siano soft. Comunque l’impostazione Nikon per le foto è sempre abbastanza soft, non significa però che non siano nitide, basta se si vogliono esaltare la nitidezza e i colori regolare opportunamente la macchina per ottenere dei jpeg come si vogliono. In ogni caso la conversione raw-jpeg non richiede ore, è un batch che un computer aggiornato svolge in pochi minuti anche per centinaia di foto , dopo che si sono impostate le regole da seguire. Le mie foto sono state fatte con le regolazioni standard anche durante la conversione raw-jpeg. Le scene ci sono, ma poichè sono dedicate ai principianti che vengono dalle compatte e non sanno come regolare una macchina non le considero mai.
      Infine la D3100 è dotata del motore di elaborazione Expeed 2 che migliora ulteriormente la qualità fotografica del precedente Expeed della D5000. Ho visto centinaia di foto fatte con la D3100 e tutte di ottima qualità anche in situazioni di esposizione critica. A breve spero di pubblicare una prova completa della macchina
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ciao, ti ringrazio per la celere e completa risposta, attendo comunque la tua prova completa!
        Comunque sono estremamente soddisfatto della d5000, grande reflex!
        Grazie ancora e ciao

        Mi piace

        1. Comunque i video non sono certo il mio pane quotidiano, ma ho sentito parlare abbastanza male dell’AF continuo, dicono che sia meglio quello manuale e non è neanche paragonabile con quello in forza alle canon…
          Per quanto riguarda il bracketing, invece ti devo contraddire, per chi fa HDR è fondamentale averlo, poichè io con lo scatto a 4fps, in condizioni luminose, riesco ad evitare il cavalletto e tante impostazioni che sarei “costretto” a modificare con la D3100…
          La qualità fotografica dell’ Expeed 2 è ancora da testare, dato che in tutte le recensioni che ho letto la macchina tende a sovraesporre perdendo dati sulle alteluci nei jpg, come d’altronde la D5000 tende a sottoesporre un pò, ma le foto sono in ogni caso recuperabili, con la differenza che quest’ ultima è più veloce 4fps contro 3fps, dato sicuramente non trascurabile per un fotografo, così come il bracketing

          Mi piace

          1. Ciao Ringo,
            parlando con persone che utilizzano frequentemente le funzioni video, i commenti sono gli stessi per tutte le macchine compatte e reflex digitali:

            – l’AF continuo sfrutta il contrasto: è lento, impreciso, e va a tentativi

            – la messa a fuoco manuale è scomoda: chi la utilizza, solitamente, usa videocamere professionali o obiettivi specifici. Infatti la messa a fuoco automatica richiede una vite molto corta, inutilizzabile in manuale per i video

            Comunque, si possono fare video qualità professionale con le reflex: qualche settimana fa Francesco ha postato il link ad un video creato da un regista professionista con la D7000 (ma con gli obiettivi modificati, che rendono più facile il lavoro!).

            Mi piace

  6. Ciao Francesco, volevo solo dire che le mie impressioni sono state confermate dalla rivista progresso fotografico, che esegue studi approfonditi sulle fotocamere con misurazioni direi perfette…
    Da queste misurazioni è chiaro che la D3100 presenta un maggior rumore, (e in alcuni casi abbastanza maggiore ISO 200-1600-3200), in tutti gli ISO rispetto alla D5000, ovviamente comparando le due a 12 MP…è scritto chiaramente sull’ ultimo numero…saluti

    Mi piace

    1. Roberto, leggo Progresso Fotografico, Tutti Fotografi e PC Photo da moolto tempo anche io e ritengo che le loro prove siano le migliori e più attendibili.
      Nell’ultimo numero di Tutti Fotografi (Gennaio 2011) c’è il test della D3100 con le misure di rumore normalizzate a 10 Mpx a confronto conl a D5000 e con la Canon 1000D.
      A 200 Iso la D3100 ha un rapporto segnale/rumore di 35,1, la D5000 di 41,9, quindi migliore, e la 1000D di 36,2 più o meno uguale.
      A 1600 Iso la D3100 è a 15, la D5000 a 15,8 e la 1000D a 12,9, quindi la differenza fra D3100 e D5000 si è praticamente annullata. La D3100 però può arrivare a 12800 Iso, mentre la D5000 si ferma a 6400.
      Se però si va a leggere anche Progresso Fotografico Serie Oro, sempre di gennaio, dove sono riportate le misure di rumore di 5 Nikon e 5 Canon, si può vedere che la D3100, a 200 Iso, è inferiore alle altre, D300s (S/N 38,9), D90 (S/N 41) e Canon 50D (S/N 39,4), 550D (S/N 38,1) e 7D (S/N 39,6). A 1600 Iso invece è superiore alla D300s (S/N 13,2), alla D90 (S/N 14,5)e alla Canon 550D (14,2) e molto vicina alle 50D (S/N 15,3) e 7D (S/N 15,7).
      La migliore è invece la D7000, provata nello stesso numero di Progresso Fotografico, con S/N 43,9 a 200 Iso e 16,7 a 1600.
      Poichè per tutte il rumore aumenta con la sensibilità e quindi alle alte sensibilità è più visibile e fastidioso, mentre alle basse è poco visibile, mi sembra che la D3100 sia allineata, per le alte sensibilità, alle macchine più costose ed in qualche caso le superi.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  7. Concordo con quello che hai detto, anche se non si può affermare che sia migliore della d5000, anzi il sensore rende leggermente peggio, al contrario di quello della d7000…
    Io ho notato nei jpg un eccessiva riduzione a scapito dei dettagli, che sulla d5000 è molto meno marcato…
    Cioè non lo vedo un sensore realmente innovativo, come quello della d7000, ma la vedo più una mossa commerciale, considerando anche la macanza di alcuni dettagli, bracketing, reticolo mirino, infrarossi, ecc.

    Mi piace

  8. Ciao Francesco sono Antonio. VOlevo chiederti un consiglio riguardo la d3100. Anche se già se ne hai parlato abbastanza bene e tanto. Allora io ho sempre avuto compatte, per la precisione 1 canon e 1 nikon. Adesso volevo passare alle reflex. MA non sono un esperto. Quindi ti chiedo, visto che comunque la d3100 è un ottima macchina per iniziare, se in futuro migliorassi la mia conoscenza nel mondo reflex, la d3100 mi starebbe “stretta e limitata”? e quindi dovrei passare ad un livello superiore?
    ps.Complimenti per il sito e per le tue spiegazioni.
    ho trovato un kit d3100 18-55vr 55-300vr a 775eu.!! secondo te è un buon prezzo?

    Mi piace

    1. Pongo una domanda a Francesco: il kit 18-55 e 55-300 cista poco meno del Tamron 18-270 che ha il vantaggio di coprire le due escursioni focali senza cambiare ottica. Ci sono ragioni, a parte quelle economiche, per utilizzare 18-55 e 55-300 al posto di un 18-270?
      Gazie mille

      Mi piace

      1. Simone, secondo me è meglio prendere il Tamron 18-270, ma spesso nei negozi e nei grandi magazzini offrono il kit di due obiettivi come una grande occasione e non tutti sono ben informati.
        Ciao, Francesco

        Mi piace

        1. Ciao Francesco, anche io ero molto combattuto tra reflex e bridge, come molti che seguono il tuo blog. Scegliendo la reflex opterei per la Nikon d3100 senza dubbio, solo che per avere il vantaggio bridge e non avere l’ingombro dei troppi obiettivi ero appunto orientato nello scegliere un’ottica “tutto fare” come appunto i Tamron 18-200 o 18-270. Tuttavia leggendo in giro tutti dicono che siano degli obiettivi penosi (questo il commento piu’ tenero) possibile?

          Mi piace

          1. Michele, nel mondo della fotografia ci sono quelli che scattano foto e quelli che misurano risoluzione, contrasto, aberrazioni senza mai scattare una foto. E’ probabile che facciano così perche non sono in grado di scattare foto decenti, nonostante che spesso facciano sfoggio di attrezzature costose. A questo punto non resta loro che parlar male delle attrezzature e dare loro la colpa degli scarsi risultati.
            Forse tipi così ti hanno parlato degli obiettivi zoom ad ampia escursione, ma restano solo chiacchere.
            Per tornare ad argomenti più seri ti ricordo che ogni obiettivo, anche il migliore, è risultato di un compromesso fra tanti fattori, luminosità, correzzione delle aberrazioni, peso, ingombro, costo, escursione focale se è zoom ed altre. Gli obiettivi zoom ad ampia escursione devono, per loro natura, sottostare ad un maggior numero di compromessi a causa proprio dell’ampia gamma di zoom. Questo non vuol dire che questi obiettivi non facciano buone foto. Confrontati con gli obiettivi a focale fissa e anche con zoom ad escursione più ridotta sul banco di misura hanno prestazioni in termine di risoluzione, MTF, contrasto, inferiori, ma comunque adeguate alle macchine su cui si useranno ed al tipo di utilizzo. Spesso sono considerati scarsi dai professionisti che non li utilizzano, ma questi hanno altre esigenze riguardo anche alla luminosità, dove i “superzoom” non eccellono, la robustezza di costruzione, la sigillatura per polvere ed umidità.
            I “superzoom” vanno benissimo per l’uso amatoriale e non solo. In viaggio e vacanza consentono di andare in giro come turista con un carico leggero e di scattare al volo in qualunque situazione interessante ci si trovi senza dover perdere tempo a cambiare obiettivo. In altre situazioni, in occasione di eventi e mostre anche in interni consentono di passare da un’inquadratura panoramica e allargata ad un ritratto o alla foto di un dettaglio in un attimo, senza dover cambiare obiettivo con il rischio di perdere un’occasione che non si ripresenterà. Per questo sono preziosi e la qualità delle loro foto è assolutamente valida.
            Poi per situazioni specifiche e prevedibili, foto sportiva, macro, architettura,luce ambiente, ecc. è evidente che si possa scegliere a priori un’obiettivo specifico per la situazione, magari migliore ed usare quello. I professionisti infatti non stanno continuamente a cambiare obiettivo, ma scelgono quello adatto alla situazione e usano solo quello. Se gliene servono due spesso si portano due corpi con gli obiettivi montati.
            Infine qualunque obiettivo, montato su qualunque reflex darà sempre risultati migliori della migliore delle bridge.
            Ciao, Francesco

            Mi piace

            1. Grazie molte per la risposta, infatti vedo che in giro ci sono molti “fenomeni” che guardano al pelo nell’uovo, o a dettaglio in crop etc etc
              Infatti l’attrazione che tutti, me compreso, hanno per le bridge è data dall’avere una vera all-in-one …un grandangolo+tele in un corpo in cui non si deve cambiare mai nulla. la QI ne risente ed ecco allora la mia idea di una D3100 (reflex cmq compatta, almeno quanto la Fuji hs20 che sto seguendo in altri forum) con un Tamron 18-200 che è stabilizzato, non costa una follia ed ha in se grandangolo ed un soddisfacente zoom (a meno che non si facciano foto spionistiche si intende eheheh) in un ingombro ridotto…accoppiata che mi suggerisci?

              Mi piace

              1. Michele, la tua idea di prendere una Nikon D3100 al posto della Fuji HS20EXR è ottima. La qualità delle foto sarà sicuramente molto migliore. Come obiettivo da abbinargli però il Tamron 18-200 non è stabilizzato. Lo è invece il 18-270 in versione VC meno costosa e PZD con motore AF piezoelettrico, ma più cara. In alternativa puoi prendere in considerazione i Sigma 18-200 OS o 18-250 HSM OS, entrambi stabilizzati, ed il secondo con anche il motore AF ad ultrasuoni.
                Ciao, Francesco

                Mi piace

                1. certo, l’Hs20 mi costerebbe 275 euro circa..la d3100+un 18-250 hsm os o il tamron 18-270 oltre 800 euro…..c’è tutta questa differenza facendone un uso in vacanza, gita, cene, bimbi, feste?

                  Mi piace

  9. Francesco, anche io sono u “Fra” ma per non fare confusione sono Francecoma, avevo dubbi ma mi state quasi convincendo grazie ai vostri buoni pareri a orientarmi sull’acquisto di nikon d3100. Unica cosa, quale grandangolo mi consigli che sia economico?

    Mi piace

  10. Dimenticavo di una cosa, all’età di 16 anni (1996) mi fu regalata una reflex, la NIKON F50 (era il periodo che cominciavano a digitalizzarsi i primi comandi) con obiettivo base AF NIKKOR 35-80mm 1:4-5.6D, vorrei sapere se posso usarlo sulla D3100 se sì allora comprerei solo il corpo macchina e un grandangolo separato.

    Mi piace

    1. Francescoma, l’AF 35-80 non ha il motore di messa a fuoco incorporato quindi sulla D3100 non potrebbe funzionare in autofocus. Quindi difficilmente potrebbe essere l’obiettivo base. Oltretutto la sua focale equivalente sarebbe 52-120, quindi un po’ lunga.
      Come zoom grandangolare il più economico che conosca e che abbia anche una buona resa è il Sigma 10-20/4,0-5,6 che costa sui 500 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. ho provato sulla mia nuova nikon d3100 il tamron af 8-16…da far girare la testa..con un’anello diventava un fish eye…ma 830 euro sono troppe!!!!

        Mi piace

  11. Ciao Francesco, anche io ero molto combattuto tra reflex e bridge, come molti che seguono il tuo blog. Scegliendo la reflex opterei per la Nikon d3100 senza dubbio, solo che per avere il vantaggio bridge e non avere l’ingombro dei troppi obiettivi ero appunto orientato nello scegliere un’ottica “tutto fare” come appunto i Tamron 18-200 o 18-270. Tuttavia leggendo in giro tutti dicono che siano degli obiettivi penosi o fondi di bottiglia (questo il commento piu’ tenero) possibile?

    Mi piace

  12. Ragazzi ho bisogno di un consiglio URGENTE:
    Nikon D3100 o Canon 550D?
    sono la classica persona che non ha mai usato una reflex e che vuole acquistarla, che ha un budget limitato che mi porta a questi due modelli. Mi piace fare principalmente foto e non video (se ci scappa è un caso per me). Attendo un consiglio possibilmente non di parte, ma tecnico-pratico. Grazie attendo una Vostra cortese risposta.

    Mi piace

    1. Peppe, fra le due comunque scegli bene. Sono entrambe valide e consentono di fare foto di buona qualità. La Canon ha una risoluzione maggiore, 18 Mpx contro 14 della Nikon, ma la cosa non è determinante. La Nikon è un po’ più compatta e meglio rifinita. La scelta di obiettivi è amplissima per entrambe.
      Vai in un negozio ben fornito, guardale, se possibile provale e scegli quella che per ergonomia, estetica e sensazione ti piace di più.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. ti ringrazio infatti ho già provato entrambe alla mano e ti dico ke Nikon è + ergonimica, comoda quasi non te ne accorgi.
        nei negozi vengono fornite con 18/55vr (nikon) e con 18/55is (canon).
        Online vendono anche quelle con 18/105 x nikon, 18/135 x canon, tu che mi consigli il kit base (18/55) o l’altro?
        L’enigma però fondamentale è la scelta, nikon o canon? che casino! 😀 grz mille

        Mi piace

          1. Peppe, no non sono solo grandangoli il 18-55 va dal medio grandangolo al tele moderato (equivale ad un 27-82 per Nikon e ad un 29-88 per Canon).
            Ciao, Francesco

            Mi piace

        1. Peppe, per la scelta fra Canon e Nikon puoi lanciare una moneta, tanto non sbaglieresti comunque.
          Se vuoi seguire quello che ho fatto io scegli Nikon, anche se in molte occasioni ho pensato di prendere anche una Canon.
          per l’obiettivo è meglio, se puoi prendere il 18-105.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

          1. quindi una Nikon D3100 con 18/105VR potrebbe essere l’ideale x me che ho intenzione di tenerla x molto essendo un semplice fotografo amatoriale che cerca qualità rispetto ad una digitale exlim?

            Mi piace

            1. Peppe, si certamente anche se per molto nel digitale è un tempo molto inferiore rispetto a quando si sava la pellicola.
              Ciao, Francesco

              Mi piace

  13. Presa! D3100+18-55VR (più in la il Tamron 18-270 PZD)… devo ringraziare anche te Francesco, per i buoni consigli che hai sempre dato. A presto

    Mi piace

  14. Ho bisogno di un consiglio, vorrei anche io acquistare la mia prima reflex, ho sempre avuto compatte nikon e mi sono orientato sulla d3100 per iniziare.

    Questa macchina è indicata per la fotografia di strada? scatti per così dire “rubati”, magari abbinata a un AF-S DX NIKKOR 35mm f/1.8G, incollo il link.
    http://www.nikon.it/it_IT/product/nikkor-lenses/auto-focus-lenses/dx/single-focal-length/af-s-dx-nikkor-35mm-f-1-8g

    Oppure è meglio indirizzarsi verso la olympus epl2, panasonic gf2?
    Oppure per rimanere con il formato aps-c la sony nex?

    Anche se a me il formato 4/3 non mi piace molto per via delle strane dimensioni.

    Grazie per l’attenzione.
    Mario

    Mi piace

    1. Mario,
      la D3100 è certamente adatta per la fotografia in strada sia per la velocità e precisione dell’AF sia per il ritardo di scatto praticamente non percepibile e per la possibiltà di usare le alte sensibilità senza apprezzabile degrado dell’immagine. Il 35/1,8, che conosco bene in quanto lo uso spesso, è ottimo per questo genere di foto ed equivale ad un 52, quindi un normale, per il formato. Con la sua luminosità e la resa eccellente anche a f/1,8 consente inoltre di scattare facilmente in cattive condizioni di luce e di separare facilmente il soggetto a fuoco dallo sfondo sfuocato dando profondità alla foto.
      L’unico inconveniente dell’insieme è che una reflex, nera e per di più Nikon, non passa inosservata e ti qualifica come “fotografo”. Molti in questi casi cercano di sottrarsi e di non farsi fotografare a meno che non ti rapporti opportunamente con loro.
      Una Evil come Olympus PEN, Panasonic GF o Sony NEX consente invece di atteggiarsi un po’ come turista sprovveduto che cerca di fotografare la città ed i monumenti e consente di passare quasi inosservati. Gli inconvenienti sono quello di inquadrare sullo schermo e di avere un autofocus più lento. Il formato non è un problema perchè volendo su Olympus e Panasonic si può impostare anche il 3:2 e il 16:9.
      La scelta dipende quindi anche da te e da quale modo ritieni per te più congeniale per fare foto di strada.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ciao, effettivamente preferirei non dare troppo nell’occhio, sono andato a vedere la olympus e la panasonic però il fotografo mi ha detto che sebbene puoi impostare il formato 3:2 o 16:9 si va di fatto a tagliare una parte della foto.
        A giorni prenderò visione della nex che è 3/2 nativa.
        Mi ha anche detto che la fuji ha fatto una macchina che potrebbe interessarmi ma ha l’ottica fissa, purtroppo non l’aveva in negozio ma il prezzo è doppio.
        Ho chiesto una evil di nikon e mi ha detto che non c’è nulla per adesso, peccato ho sempre avuto prodotti della nikon e mi dispiace perdere quella filosofia di utilizzo anche se sarebbe solo un arrivederci.

        Mario

        Mi piace

        1. Mario,
          su Olympus e Panasonic con i formati 3:2 e 16:9 in realtà si tagliano dei pixel sul sensore, non le foto. La Fuji di cui ti hanno parlato è la X100, compatta (si fa per dire, ingombra come una evil) con obiettivo f/2.0 a focale fissa e sensore APS. Le due caratteristiche di maggiore appeal della X100 sono il mirino galileiano ibrido dove in sovrapposizione alla visione ottica si possono avere informazioni di scatto (e questo è accettabile) oppure una visione digitale elettronica dell’inquadratura (e questo mi piace poco), e l’estetica retrò che vorrebbe farla assomigliare ad una Leica, ma in realtà la fa assomiglire di più ad una Voigtlaender Vito o Agfa Optima (e questo non mi piace per niente). Per avere il privilegio di avere una macchina che sembra vecchia naturalmente si deve pagare più di una reflex basa, circa 1000 €.
          Nikon forse sta studiando una evil, come è giusto per una casa che vive solo di fotografia, ma la sua presentazione non sembra imminente. Se ci fai caso sulle evil si sono buttati tutti i produttori di elettronica, Panasonic, Samsung, Sony, che non hanno tradizione fotografica, e Olympus che purtroppo ha capito in ritardo di aver sbagliato col sistema 4/3 per le reflex. Canon Nikon e Pentax, case di grande tradizione fotografica, per il momento stanno a guardare: se il successo sarà travolgente entreranno in questo mercato, ma per il momento non sembra sia così.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

          1. Purtroppo ho dovuto constatare che il genere di macchina fotografica che mi interessa non è disponibile. L’ideale sarebbe una olympus epl2 come dimensioni ma con il sensore 3/2 aps-c, mirino ottico e obiettivi intercambiabili. Strano che non esiste con tutta la varietà di macchine fotografiche, sino all’avvento delle digitali era normale avere una fotocamera con queste caratteristiche e non usavano plastica ma metallo e pelle. Sarò l’unico a ricercare queste caratteristiche?
            Ho visto solo in internet la x100 che mi hai descritto, sarebbe quasi perfetta eccetto l’ottica fissa che comunque nella fotografia di strada non è un problema anzi ….. e il prezzo che mi pare troppo alto, pagare per il design mi sembra eccessivo. Magari tra un paio di mesi potrebbe calare il prezzo ma visto la domanda e il successo di vendite ne dubito.
            A questo punto o sony nex eccetto il mirino ottico o aspetto qualche tempo per vedere se mamma nikon mi accontenta.
            Sono un po’ deluso. Buona serata e grazie per le tue precise informazioni.

            Mi piace

            1. Mario,
              forse la macchina che cerchi quasi c’è. La Samsung NX100 ha più o meno le dimensioni delle Olympus PEN ma un sensore APS di formato 3:2. Non ha il mirino ottico, ma può montare un mirino elettronico, non eccellente come quello delle Olympus, ma abbastanza buono (l’ho provato). il prezzo con il 20-50 varia da 309 a 369 € sembra a secondo del colore. Il corredo obiettivi prevede, oltre agli zoom (20-50, 18-55 e 50-200 stabilizzato), due focale fissa interessanti, 20/2,8 e 30/2,0 molto piccoli e compatti con un costo non eccessivo, Il 30/2,0 dovrebbe costare sui 220 €, il 20/2,8 non l’ho trovato ma penso qualcosa meno. Il mirino elettronico costa sui 150 €.
              La qualità d’immagine è buona anche a sensibiltà elevate, anche se non al livello della Nikon D7000. la macchina è anche molto piacevole da usare e da regolare grazie al pulsante iFn sugli obiettivi che consente un rapido accesso alle regolazioni principali, regolabili poi con la ghiera di messa a fuoco sull’obiettivo.
              Ciao, Francesco

              Mi piace

  15. Riporto qui la discussione su
    CANON EOS 500D Kit 18-55 e 75-300 a 649,00€
    e
    Nikon D3100 con il 18-55 VR stabilizzato (circa 530 €) e un Tamron 70-300 non stabilizzato (circa 130 €)
    perchè forse siamo più in tema.
    Sarà la mia prima Reflex e arrivo da una Fuji HS10 appena rivenduta.
    Come faccio a sapere quale tra le 2 è più veloce nella messa a fuoco?
    Cos’è il tanto decantatoautofocus Live View?
    non vorrei sbagliare acquisto e mi interesserebbe capire anche se realmente una macchina più recente e superiore in qualità o se invece una macchina di gamma più alta è più qualitativa anche se più datata.
    Ho provato a comparare le 2 scelte su Dpreview, differenze principali:
    D3100 EOS500D
    14.2 megapixels 15.1 megapixels
    APS-C (23.1 x 15.4 mm) APS-C (22.3 x 14.9 mm) imensioni sensore
    12 6 preset bilanciamenti bianco
    11 9 numero di punti messa a fuoco
    230,000 920,00 dots risoluzione schermo
    ±5 EV (at 1/3 EV steps) ±2 EV (at 1/3 EV, 1/2 EV steps) compensazione esposizione
    No Yes (3 frames in either blue/amber or magenta/green axis) WB Bracheting

    Cosa ne dite???

    Mi piace

    1. Ciao Maxcato,
      la velocità di messa a fuoco dovrebbe essere equivalente. Dipende comunque non solo dalla macchina ma anche dall’obiettivo: quelli con motore USM (ultrasonico) in genere sono più veloci.

      Quando inquadri usando lo schermo, le reflex sollevano lo specchio, e quindi non possono utilizzare la messa a fuoco a rilevamento di fase (con sensori dedicati vicino al mirino) ma soltanto quella a rilevamento di contrasto (più lenta, la stessa utilizzata dalle compatte). La D3100 offre l’autofocus continuo anche in liveview, permettendo in teoria di girare video senza preoccuparsi della messa a fuoco.

      Simone

      Mi piace

    2. Le Canon D500 e Nikon D3100 sono abbastanza equivalenti come caratteristiche. La D500 però è un modello ormai fuori produzione, sostituito da 550D e 1100D, mentre la D3100 è l’ultimo modello del segmento prodotto da Nikon.
      La differenza di risoluzione (15 contro 14 Mpx) è irrilevante, come pure le differenze sull’autofocus (9 contro 11 punti). Il resto delle misure presenti nel sito che mi hai indicato lasciano il tempo che trovano in quanto non sono specificate le condizioni ed i metodi di misura usati e come sa chiunque abbia un minimo di esperienza di misure, senza queste specifiche i dati non hanno alcun valore.
      Anche l’assenza del motore di messa a fuoco nella Nikon è irrilevante, nemmeno Canon ce l’ha! Potrebbe avere importanza solo se tu avessi o volessi acquistare obiettivi AF-D usati privi di motore.
      Invece a favore di Nikon ci sono l’AF continuo durante i video e la maggiore disponibilità di obiettivi economici dotati di motore ad ultrasuoni, più veloci nella messa a fuoco e più silenziosi.
      In conclusione la cosa migliore è che tu vada presso un negozio ben fornito e esamini le due reflex se possibile provandole anche. In questo modo potrai verificare quale ti piace di più e si adatta meglio al tuo modo di usarla.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Bene mi avete convinto e ieri ho comprato la mia prima reflex:
        D3100 18-55VR a 550€
        prossimamente aggiungerò un 70/75-300 non so ancora se VR o no, avrei preferito un 400 ma costano veramente una follia rispetto ai 300!

        Mi piace

        1. Ciao Maxcato,
          la stabilizzazione è molto importante in un teleobiettivo perché ti permette di contrastare il mosso generato dai movimenti della macchina mantenendo tempi di esposizione più lunghi di circa tre stop. Ti faccio un esempio pratico: secondo una regola di reciprocità, per evitare il mosso su una distanza focale di 33mm (equivalente a 50mm circa di un macchina full-frame), dovresti raggiungere tempi di esposizione inferiori a 1/50 di secondo, eventualmente aumentando la sensibilità ISO. Per evitare il mosso su una distanza focale di 300mm (equivalente a 450mm su full-frame) dovresti utilizzare tempi di esposizione inferiori a 1/450 di secondo: quindi deve esserci molta luce oppure devi avere un obiettivo molto luminoso (ma i teleobiettivi luminosi costano uno sproposito e sono molto ingombranti e pesanti) per non utilizzare ISO elevati riducendo la qualità della foto. Il VR ti fa guadagnare circa tre stop, quindi ti permette di utilizzare tempi di esposizione otto volte più lunghi (due alla terza potenza), e cioè di 1/56 di secondo: in questo modo puoi ottenere buoni risultati con obiettivi meno luminosi (in genere da f4 a f5.6 di apertura massima), meno ingombranti e meno costosi.
          Spero di esserti stato d’aiuto,

          Simone

          Mi piace

          1. Ciao,
            io lavoro per un team che corre in Superbike e tra le varie cose mi capita di dover scattare qualche foto in pista…
            vedi questo link quasi tutte scattate con la mia vecchia Fuji HS10:
            http://nuovam2racingteam.wordpress.com/foto/
            per quanto riguarda le foto al box o comunque in paddock penso che il 18-55vr sarà sufficiente, mentre per le moto in pista ho bisogno di uno zoom abbastanza spinto, con la fuji spesso utilizzavo tutto lo zoom a 720.
            Per foto di questo genere sembra che la stabilizzazione non sia necessaria, addirittura parlando in paddock con alcuni fotografi sembra che loro nelle foto in movimento tengano la vibrazione spenta.

            Sono andato a gurdarmi un po’ di dati di foto scattate da fotografi professionisti.
            Condizioni SOLE.
            quasi tutte le foto scattate tra iso 400 e 500
            tempi tra 1/1000 e 1/1250s
            F tra 8.00 e 14.00
            lunghezze tra 300 e 500

            da qui non si vede se usano il vr ma tempi veloci e iso alti mi fanno pensare che non siano stabilizzati, sbaglio?

            di conseguenza per risparmiare pensavo ad un 70-300 + teleconverter 2x.

            Mah sono ancora molto dubbioso…

            Mi piace

            1. Max,
              per le foto delle moto in pista non è assolutamente necessaria la stabilizzazione. O usi un tempo veloce, sopra il 1/1000, per congelarne il movimento, oppure usi la tecnica del panning, seguendone il movimento nel mirino, ed in questo caso la stabilizzazione va esclusa.
              Per fare questo ti potrebbe quindi bastare un 70-300 mm, a partire dall’economico Tamron 70-300 Di LD Macro da 130 €, oppure il Tamron 70-300 Di VC USD da 370 € o il Sigma 70-300 OS, 350 €, fino ad arrivare al Nikon 70-300 VR da circa 500. Tutti questi obiettivi equivalgono ad un 105-450 e quindi possono andare bene per le foto in pista.
              Se ti servono zoom più lunghi puoi vedere i Sigma 120-400 OS (equivalente ad un 180-600), circa 900 € oppure 150-500 OS (225-750), circa 1000 €.
              Ciao, Francesco

              Mi piace

                1. Max,
                  se ti riferisci al Sigma 70-300 standard direi che si equivalgono, se invece ti riferisci alla versione APO il Sigma è leggermente migliore, ma costa quasi il doppio.
                  Ciao, Francesco

                  Mi piace

  16. Ciao Francesco!
    uso da + di 5 anni una bridge panasonic, la fz7. Ho avuto per un periodo la nikon d80 ma per l’utilizzo che ne faccio io era troppo pesante e ingombrante così l’ho venduta!
    Ora mi ritrovo ad un bivio…sostituire la mia fotocamera con un’altra bridge (sempre panasonic x l’esperienza positiva) o passare ad una reflex che però sia leggera e non mastodontica (sui 500gr??). A dirla tutta la mia fz7 mi va un po’ stretta, soprattutto x via del rumore a iso >di 200!
    Cosa ne dici di una d3100 con 18/105? per avere uno zoom pari ad un 10/12x che obiettivo consigli?
    Grazie per le info e complimenti x il sito 🙂

    Mi piace

    1. Erika,
      la Nikon D3100 è un’ottima scelta per avere una reflex leggera e compatta, ma di ottima qualità. La qualità d’immagine è molto migliore di qualsiasi bridge.
      Per un obiettivo con escursione focale elevata (11-15x) o prendi, al posto del 18-105, il Nikon 18-200 VR (circa 700 €) oppure il Tamron 18-270 PZD (circa 500 €).
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  17. quegli obiettivi diventano una spesa eccessiva purtroppo, c’è qualche alternativa? sony si aggirerebbe sulla stessa cifra?
    qualche bridge con meno rumore a iso + alti (400/800?)
    in viaggio mi dispiacerebbe dover rinunciare alla gestione dell’inquadratura a causa dell’assenza di zoom…
    Devo per forza scegliere o l’uno o l’altro?

    Mi piace

    1. Erika,
      non esiste una bridge con poco rumore ad Iso superiori a 200.
      Se scegli Sony spenderai più o meno la stessa cifra o forse qualcosa di più. La soluzione migliore dal punto di vista economico è quindi la D3100 in kit con il 18-105 (equivalente ad un 27-157). Un tele più lungo non serve nella foto normale, ma solo in casi di foto specialistica, come foto sportiva o ad animali in libertà. Non farti fuorviare dalla pubblicità dei produttori per i superzoom. A parte fotografare senza farsi veder (!?), le bridge con queste focali servono a poco in quanto non adatte ne a foto sportive ne a foto a soggetti in movimento.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. io lo zoom a 10x lo usavo abbastanza 🙂 per questo cercavo un eguale…
        ad ogni modo ho trovato una d3100 con 18-105 a 500€, dite che la cifra è buona?
        la comprerei da un privato e pare sia ancora imballata (doppio regalo dice)
        francesco e simone, grazie 🙂

        Mi piace

        1. un’altra cosa che mi era sfuggita… davvero non posso impostare io la chiusura del diaframma? lo fa lei in automatico? ho sempre fotografato basandomi principalmente su quello…

          Mi piace

          1. sulle reflex (e in alcune bridge/compatte evolute) puoi scattare col programma A ossia scelta del diaframma, tu decidi l’apertura e la macchina decide i tempi, poi dovrebbe lampeggiare se la terna impostata non produce una corretta esposizione

            Mi piace

            1. la mia domanda era un’altra… io ora scatto in manuale, decido tempi e diaframma. è vero che con la d3100 non potrò farlo? sceglierò solo l’apertura e il tempo verrà in automatico no?

              Mi piace

              1. No, non è vero. Come tutte le fotocamere, con la D3100 in modalità M scegli tempi, iso e i diaframmi.
                Puoi trovare il manuale in formato PDF su internet, se vuoi valutare la presenza o meno di funzioni: le istruzioni per la modalità M si trovano alle pagine 77-78 della versione inglese.

                Mi piace

              2. Erika,
                la Nikon D3100, come tutte le reflex, dispone di tutte le modalità di esposizione. La puoi impostare su M e allora potrai scegliere tempi, diaframmi ed Iso, oppure su S e allora fissato il tempo e gli Iso sceglierà automaticamente il diaframma, su A e fissato il diaframma e gli Iso sceglierà automaticamente il tempo, su P in cui fissati gli Iso sceglierà automaticamente la coppia tempo/diaframma che potrà però essere modificata mantenendo la corretta esposizione agendo sull’apposita ghiera sul corpo. Infine volendo è possibile anche impostare la scelta automatica degli Iso, con un valore massimo a scelta e con una soglia di tempo minimo sotto la quale aumenterà gli Iso.
                Ci sono quindi tutte le regolazioni possibili, come spiegato nel manuale.
                Ciao, Francesco

                Mi piace

  18. Ciao Francesco
    Come prima cosa complimenti per il blog, veramente indispensabile per gli ignoranti come me in materia fotografica.
    Vorrei acquistare la mia prima reflex e mi sembra di aver capito che la Nikon 3100 sia una buona macchina per iniziare, soprattutto per il rapporto qualità/prezzo.
    Il mio dubbio è se questa macchina può andar bene per scattare foto ai miei figli che giocano a basket. Con le due digitali che ho avuto fino ad ora non sono mai riuscito a scattare una foto decente alle azioni di gioco: luce artificiale del palazzetto e movimento dei giocatori, Le foto vengono sempre o scure o mosse o sgranate. E’ questo infatti il motivo principale per cui vorrei provare a passare ad una Reflex.
    Grazie per i consigli

    Mi piace

    1. Romano,
      la D3100 sicuramente può andare bene per le foto di basket. Le reflex hanno tempi di messa a fuoco e di scatto molto più veloci delle compatte e non si corre il rischio di foto fuori fuoco o di scatti in ritardo. Inoltre si può aumentare la sensibilità sufficientemente per scattare con tempi veloci ed evitare il rischio di mosso.
      Molto importate per i risultati è però la scelta dell’obiettivo, che dipende dalla distanza da cui fotografi. Non è importante che sia stabilizzato perchè per scattare foto di soggetti in movimento occorrono comunque tempi veloci e quindi non si corre il rischio di mosso. Sarebbe utile invece che fosse il più luminoso possibile. Senza sapere però la distanza da cui scatti (tribuna, bordo campo?) non posso darti indicazioni.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  19. Di solito le partite sono in palestre o piccoli palazzetti per cui la distanza non è eccessiva. Andiamo dai 3-5 metri per le foto da bordo campo a un massimo di circa 5-15 metri per le gradinate dei palazzetti di medie dimensioni.
    Leggendo in giro, mi sembra che alla D3100 venga consigliato l’abbinamento con un obiettivo AF-S DX18-105mm. Ho trovato l’abbinamento a circa 630-650 €. Può andar bene per un fotografo alle prime armi?
    Grazie ancora.

    Mi piace

    1. sì è abbastanza, il 18-105 è stabilizzato, economico, mediamente buono.
      se poi in alcune partite sei a 3 metri e altre a 15 vorrà dire che inventerai foto diverse (da 15 metri non si fa un primo piano con un 105)… comunque poi dipende dallo sport, questa è un’ottica con un diaframma piuttosto chiuso quindi in ambienti poco luminosi non si hanno tempi di scatto velocissimi… poi puoi comunque inventare belle foto, per esempio uno che corre con la palla, magari con un tempo non troppo breve riesci a tenergli fermo il viso e in movimento il corpo…
      comunque sì, può darti soddisfazioni 🙂 da 5metri puoi anche pensare ad abbinare un lumino 50 f1,8 G che ti permetterà di guadagnare 2 stop di luce (in pratica 2 stop di sensibilità in meno ossia foto meno rumorose)

      Mi piace

    2. Romano,
      per iniziare può andare bene il 18-105.
      prova a vedere che risultati ottieni, poi eventualmente valuterai la scelta di altri obiettivi.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ok grazie ad entrambi per i consigli.
        In effetti ero molto dubbioso se passare alla reflex per le mie necessità e sicuramente mi avete risolto molti dubbi. 🙂

        Mi piace

  20. Ciao Franscesco,
    Tra una Pentax KR con obiettivo Tamron 18-200 a EUR 562,68 e una Nikon D3100 con obiettivo 18-105 a EUR 599,00, cosa mi consigli?
    E se mi “accontentassi” per quest’anno di una Nikon D5100 con obiettico 18-55 a Eur 629,99?
    Grazie in anticipo per i tuoi consigli.
    Ciao, Renato

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...