Nikon P100 : review su DCRP

DCRP, Digital Camera Resource page, è un simpatico sito americano di fotografia fondato e sviluppato fin dal 1997 da Jeff Keller, giovane californiano che vive e lavora ad Oakland vicino San Francisco.
Oltre a fornire come tutti notizie sulle novità del mercato fotografico DCRP pubblica delle interessanti review delle principali fotocamere, scritte in modo semplice chiaro e comprensibile. le sue osservazioni e valutazioni sono sempre ben motivate e la metodologia adottata per il test, sempre la stessa, consente il confronto fra diverse fotocamere con risultati confrontabili anche a distanza di tempo.
L’ultima review pubblicata da Jeff riguarda la nuova superzoom Nikon Coolpix P100. I risultati della prova sono stati contrastanti, ma la valutazione complessiva non è molto soddisfacente.

La Nikon P100 è una superzoom dalle caratteristiche molto apprezzabili, almeno sulla carta. Ha un sensore CMOS retroilluminato da 10 Mpx che dovrebbe garantire una migliore resa alle alte sensibilità rispetto ai più tradizionali CCD, un megagalattico obiettivo zoom 26x 4,6-120 mm equivalente ad un 26-676 mm, uno schermo LCD orientabile da 460.000 pixel, mirino elettronico, stabilizzazione meccanica sul sensoore ed elettronica, velocità di raffica fino a 10 fg/s, modalità scene a volontà e scelta automatica delle scene, regolazione dell’esposizione manuale ed automatica, possibilità di messa a fuoco manuale, funzioni avanzate come l’HDR automatico il D-Lightnigh ecc., possibilità di ripresa video Full HD a 1920×1080 pixel e 30 fg/s con audio stereo, correzione della distorsione dell’obiettivo, ecc. Il tutto unito a peso, ingoombro e costo ridotti.
Sembra quindi una fotocamera piuttosto completa e la macchina definitiva che dovrebbe mettere d’accordo tutti per qualità delle foto, maneggevolezza, leggerezza e costo.
Invece non è così e la valutazione di DCRP è che la P100 va bene per stampe di piccole dimensioni o per il video, ma non è adatta per grandi stampe o per visione sul video al 100 %. Il rumore infatti è trroppo alto e percepibile anche alle basse sensibilità. Sembra che il sensore CMOS retroilluminato non si comporti meglio dei CCD, anzi. La resa dei colori ugualmente non è soddisfacente.
In conclusione Jeff consiglia di scegliere altro.
Questo è il link alla review:
DCRP Review: Nikon Coolpix P100

Annunci

88 pensieri su “Nikon P100 : review su DCRP”

  1. prima di porti la domanda vorrei sinceramente congratularmi con te per il blog, il migliore in quanto a dettagli e confronti. Non ti sto adulando ma credimi, girovagando intere notti su forum in cerca di notizie e recensioni non ho che aumentato le mie incertezze e quindi ti ringrazio.
    veniamo pero al dunque. Ho scelto di iniziare a coltivare l’hobby della fotografia entrando da una porta secondaria, ossia intendo comprare una bridge. La mia scelta ricade ormai tra due modelli (per prezzo moderato): panasonic fz38 e nikon p100. Ecco è qui che sta il problema, se la nikon p100 possiede caratteristiche tecniche maggiori a livello di forum sembra che qualitativamente le foto della panasonic sono di gran lunga migliori. quindi, essendo quella la caratteristica determinante sarei piu orientato su questa. quello che ti chiedo è la conferma di questo gap qualitativo e quindi quella che mi consigli (se conosci macchine migliori nella fascia sotto i 350 euro scrivi pure) …
    ti ringrazio anticipatamente per il tempo perso. ciao.

    Mi piace

    1. Sergio, ti confermo quanto hai già letto: la resa fotografica della Panasonic è migliore, nonostante la Nikon abbia il sensore retroilluminato. Evidentemente lo zoom meno spinto fa sentire la sua migliore qualità e forse questi sensori retroilluminati non sono ancora sfruttati al meglio. Nella fascia di prezzo che dici la FZ38 è sicuramente la migliore.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. la celerità della tua risposta e la sua completezza conferma quanto detto da me in precedenza e rappresenta la qualità della persona. Mi fido ciecamente del tuo suggerimento, vista la tua competenza, e corro allora a comprarla !!! (ovviamente su internet, il risparmio è di quasi 80 euro)

    p.s. spero di non ricevere un ottimo mattone !

    grazie ancora.
    ciao, sergio

    Mi piace

  3. Ciao Francesco
    dietro tua valutazione ho acquistato una FZ38, non mi trovo male, ottimo lo zoom, ottima stabilizzazione, ma trovo che nella macro o a focale minima, non ho quella bella definizione di immagine che ho con la fedele Casio ZX700.
    Confermi le mie impressioni?
    Saluti
    GVan

    Mi piace

    1. Giorgio, come confronti le foto? Per un confronto corretto devi confrontarle alle stesse dimensioni, quindi o riduci le foto della FZ38 a 7 Mpx (3072×2304) o meglio ingrandisci quelle della ZX700 a 12 Mpx (4000×3000). Poi verifica come vanno le cose.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  4. ciao Francesco,
    sulla base del commento di Sergio volevo chiederti delle informazioni sull’acquisto via internet. A tal proposito ti chiedo: quale sito mi consigli (a mio parere il migliore dai commenti sembra lina24) ma soprattutto le macchine fotografiche hanno la garanzia 24 mesi italiana ? e le istruzioni interne sono in italiano??
    Grazie.

    Mi piace

    1. Elena, non conoscevo il sito che mi hai indicato. Ad un primo esame i prezzi sono abbastanza buoni, ma la convenienza dipende da cosa vuoi comprare perchè in certi casi c’è anche di meglio. La sua granzia è europea come chiaramente specificato nelle condizioni di vendita e non quindi dell’importatore italiano. Le istruzioni a questo punto non si sa. Io ho comprato solo alcune volte da Pixmania http://www.pixmania.com che rillascia una propria garanzia ed è abbastanza grande ed affidabile per essere credibile, anche se potrebbe essere necessario spedire l’oggetto in Francia. Le istruzioni mi sono arrivate una volta in tedesco, ma per fortuna Canon Italia me le ha poi inviate in italiano. Ora di solito compro in negozio perchè preferisco un rapporto diretto con il venditore e perchè i prezzi non sono più molto diversi. Certo sono avvantaggiato da stare in una grande città.
      Altri due siti di cui ho sentito parlare bene sono http://www.sanmarinophoto.com che vende sia con garanzia italiana che europea (import) e http://www.fotodigit.it anche qui con garanzia alcune volte europea ed altre italiana. Con la garanzia italiana i manuali sono sicuramente in italiano.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  5. Ciao Francesco avrei bisogno di una delucidazione in merito ad una scelta che devo fare … sono indeciso fra a nikon p100 e la panasonic dz38,ho letto su il consiglio che hai dato, ma al mia domanda é che in autunno esce la nuova panasonic e comprarla adesso potrebbe essereuno sbaglio ,Invece la nikon ha già una struttura piú competitiva. In quanto a zoom video in full hd ecc.. come mi comporto? Mi sapresti dare delle indicazioni su altri eventuali prodotti di questa fascia

    Mi piace

    1. Andrea, qualunque macchina bridge tu comprerai fra un anno sarà stat sostituita da una nuova versione. E’ la legge del mercato fotografico da quando la foto è digitale, cioè elettronica. Quindi non mi preoccuperei molto di questo. La macchina, se fa buone foto, continuerà a farle.
      La Nikon P100 è dotata del nuovo sensore CMOS retroilluminato da 10 Mpx, ma come puoi vedere anche nelle gallerie che ho pubblicato sulla Fuji HS10 con lo stesso sensore, presumibilmente, e sulla Panasonic TZ10 con un più tradizionale CCD, questi nuovi sensori non mostrano per adesso una superiorità. La Nikon ha anche uno zoom con più ampia escursione, 26x 26-678 equivalente, mantre la Panasonic ha un 18x 27-486 equivalente. Quasi 500 mm sono comunque sufficienti per qualsiasi esigenza ed anche qui si può vedere che gli obiettivi che monta la Panasonic, di progettazione Leica (che ricordo fabbrica i migliori obiettivi al mondo) hanno una resa migliore degli altri. L’unico aspetto su cui la Nikon è superiore è nel video che è Full HD 192×1080 contro la Panasonic HD 1280×720, ma anche qui la Panasonic può salvare i video in formato AVCHD che consente di dimezzarne lo spazio richiesto, a differenza di Nikon. Un’altra fotocamera di questo tipo è la Fuji HS10 che ha il vantaggio dello zoom manuale, ma che pesa e costa di più.
      Il consiglio è di andare in un negozio, vederle e se possibile provarle e prendere quella che ti piace di più, in ogni caso avrai buoni risultati.
      Se dovessi scegliere io comunque prenderei la Panasonic.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. Ciao Francesco!
    Avevo quasi deciso di comprare la P100 perchè sulla carta mi sembrava la migliore in commercio su quella gamma.
    Per fortuna questa sera ho letto la recensione e ora sono molto dubbioso…
    Cerco una digitale con uno zoom importante, non sono un professionista ma lavorando per un team che corre in moto mi piace fare delle foto sia statiche che in movimento, parliamo quindi di sport quasi sempre in condizioni di elevata illuminazione!
    Avevo scelto la P100 cercando bene in vari negozi. In molti mi hanno suggerito una reflex ma i costi per corredarla con uno zoom simile a quello della P100 diventano per me proibitivi!
    Probabilmente nelle condizioni in cui vengono scattate la stragrande maggioranza delle mie foto non ci saranno grossi problemi con la P100 ma non vorrei autoconvincermi!
    Le concorrenti sono la PENTAX x90 e la KodaK Z981, giusto?Attualmente ho una supercompatta Kodak v1233 e nonostante l’ottimo rapporto qualità prezzo sono molto scontento della qualità delle foto quindi a pelle scarterei la Kodak!
    Non so cosa scegliere, su DCRP non ci sono review nè della pentax x90 nè della kodak z981 quindi non ho un metro di paragone con queste alre digitali.
    Esiste sempre l’opzione reflex entry level tipo canon eos 1000D, ma la paura di non saperla sfruttare e il costo di un eventuale obiettivo aggiuntivo me la fanno scartare a priori…
    Cosa mi suggerisci?

    Grazie

    Max

    Mi piace

    1. Max, non vorrei disilluderti ma per scattare foto sportive ad oggetti in movimento veloce come le moto le fotocamere bridge sono assolutamente inadeguate a causa della loro lentezza operativa insita in tutte le compatte o bridge. Prima che la macchina metta a fuoco e scatti la moto è volata via.
      E’ necessaria quindi una reflex. Anche quelle più economiche hanno una velocità di messa a fuoco e di scatto molto superiore a qualunque bridge. Non è poi necessario avere un obiettivo di lunghezza focale da 26 a 700 mm, anche se volendo ci sono soluzioni economiche anche per questo. Visto che per scattare alle moto sono necessari tempi veloci (a meno di non fare un panning) non è necessario nemmeno che l’obiettivo sia stabilizzato.
      In conclusione quindi Canon 1000D o Nikon D3000 con obiettivo in kit 18-55 e in più Tamron o Sigma 70-300 (circa 120-150 €) per arrivare fino a 450 mm equivalenti.
      Se comunque nonostante tutto vuoi una bridge direi Panasonic FZ38 o Fuji HS10.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. E alla fine ho preso la Fuji!!!
        dopo una settimana di test selvaggi sono abbastanza contento sia delle mille funzioni che delle regolazioni manuali (che altre non hanno).
        Lo zoom manuale credo sia impagabile!
        Io per fare la scelta definitiva mi sono scaricato i manuali delle macchine in ballo, mi sono segnato le funzionalità che volevo testare e sono andato in negozio a provarle!
        Ciao a tutti e BuoneFOTO!

        Mi piace

  7. Anch’io sono/ero in dubbio tra una Nikon P100 e una Panasonic FZ38.
    Ho usato finora compatte Nikon e Samsung, cerco una macchina leggera e che faccia foto di qualità. Per questo ho pesnato alle bridge (via di mezzo tra compatte e reflex).
    Chiedo un consiglio tenendo conto che faccio birdwaching e amo fotografare i dettagli.
    Grazie.
    Mariangela

    Mi piace

    1. Mariangela, fra le due bridge che indichi la Panasonic è leggermente migliore, ma le differenze non sono grandi. Per il tipo di foto che vuoi fare (birdwatching una volta si chiamava caccia fotografica) però la scelta migliore sarebbe una reflex, anche economica, con un buon tele zoom. Questo per la velocità di messa a fuoco molto superiore nelle reflex e il ritardo di scatto decisamente inferiore. Ciò è molto importante per queste foto.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  8. possiedo una nikon p 100 da maggio 2010 e tutto é andato bene fino a pochi giorni fà quando ho caricato l’ultimo antivirus kaspersky 2010 a pagamento.
    infatti dopo varie prove il collegamento tra fotocamera non funziona più quando si tenta di acquisire foto tramite pse7.
    Dopo varie prove scopro che la macchina é vista come fotocamera dall’antivirus il quale non ne vuole sapere e si blocca tutto per incompatibilità con il firmware e/o i drive tutto sw risalente pare a molti anni fà.
    la riprova è che sony ed altri prodotti funzionano egregiamente perchè sono visti come periferiche rimovibili
    e la stessa p100 funziona disabilitando l’antivirus.

    Mi piace

    1. Gianni, ormai penso che hai già comprato Kaspersky altrimenti, come informatico, ti avrei consigliato AVG che funziona senza questi problemi ed è pure gratis.
      Non riesco a capire però perchè se l’antivirus vede la Nikon come fotocamera non debba consentire l’importazione delle foto.
      Io comunque non seguo procedure di questo genere e non collego mai le macchine al pc. preferisco smontare le schede e leggerle tramite un piccolo lettore di schede che me le fa vedere come unità rimovibili. Costano pochi € e sono comodissimi.
      Se non vuoi disabilitare l’antivirus fai così.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  9. salve volevo chiedere io vorrei acquistare o nna nikon p100 o panasonic fz 38 e sono indeciso .domanda se vado allo stadio e voglio fare una foto a un giocaote diciamo in primo piano e’ sufficente li zoom della panasonic?????(tipo secondo anello san siro dalla tribuna e il calciatorer e piu o meno a meta’ campo) grazie

    Mi piace

    1. Pasquale, non ho ideo della distanza fra la tribuna ed il centrocampo e quindi non so risponderti.
      Per questo tipo di riprese più è lungo il tele meglio è, quindi direi meglio Nikon P100 o ancora meglio Fuji HS10.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  10. ciao ho un altra domanda ma le foto vengono bene o no con la p 100o no?perche sento popinioni contrastanti premetto che io non sono molto pretensioso ma vorrei che fossero foto buone e che si possano stampare bene nel formato classico ciao grazie

    Mi piace

    1. Pasquale, qual è per te il formato classico? Se è un 10×15 o un 12×18 non c’è nessun problema e le foto avranno una buona qualità. Per formati maggiori dipende dalla sensibilità, non regolabile manualmente, a cui la macchina scatta. In buone condizioni di luce avranno una buona qualità, in luce scarsa no.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  11. Ciao complimenti per il blog, sei davvero esaustivo e chiarificatore. Quindi ho necessità di un consiglio. Possiedo con orgoglio una Nikon D90, e volevo regalare al mio ragazzo una fotocamera che non fosse una banalissima compatta. Curiosando su internet la scelta era ricaduta sulla L100, ma leggere il tuo blog mi sta facendo cambiare idea; Lui la userebbe soprattutto per filmare concerti (indoor e outdoor) sia diurni che in notturna (luci pessime solitamente) e fare foto in queste occasioni; cosa mi consigli? Considera che una videocamera non è un’opzione valutabile in quanto ai concerti a cui andiamo non è consentito introdurre videocamere (ma macchine foto di qualunque tipo sì).
    Inoltre la scelta era ricaduta sulla Nikon perchè a quanto pare l’audio delle riprese, anche a volumi molto alti, difficilmente satura, perchè taglia i bassi.
    Haiqualche informazione al riguardo?

    Ti ringrazio in anticipo!

    Alessandra

    Mi piace

  12. Peccato che lo zoom durante l’uso nei filmati, vibri da PAURA, disturbando non poco i filmati HD (il suo funzionamento poi si sente nell’audio registrato…).

    Il problema non è di una specifica macchina (già due sostituite) e quel che è peggio che la Nikon fa “orecchie da mercante” non volendolo riconoscere come difetto.

    Non sono accettabili neppure i commento dei puristi filmakers che affermano che “lo zoom non si usa nei filmati…”, se la funzione c’è deve funzionare perfettamente, come per Canon e Panasonic, altre due bridge da me provate e appartenenti alla stessa categoria di fotocamere.

    Mi piace

  13. mamma mia sono indeciso da morire se prendere questa p100 !

    io vengo da una olympus sp560 uz ! e mi sono trovato benissimo !! voi che ne pensare di quella olympus.. ?? mi trovero bene o ancor meglio con questa p100 nikon ?? mamma mia che faccio aiutatemi !! vi prego

    Mi piace

    1. Valerio, se ti trovi bene con la Olympus SP560UZ, che è una bridge. Avresti due Mpx in più, non molti, uno zoom con un’escursione maggiore (26x invece di 18), ma quasi tutta sul tele che è già abbastanza esteso nell’Olympus e il video Full HD. Però dovresti rinunciare alle batterie a stilo ricaricabili, poco costose e reperibili ovunque. Questo con una spesa non indifferente. Oltretutto la P100 non consente quasi nessuna regolazione, compresa la sensibilità che è importante tenere bassa per non avere troppo rumore (io almeno non sono riuscito a trovarla).
      Se vuoi comunque una nuova bridge sarebbe meglio la Panasonic FZ45, sicuramente migliore della P100.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  14. ma la Panasonic FZ45 non monta il sensore CMOS? o sbaglio ? e davvero importante? ma la iso e davvero importante ?
    ma come mai dovrebbe essere migliore della p100..

    poi cosa significa tutta sul tele

    Mi piace

  15. Valerio, quoto appieno la risposta che ti ha dato Francesco. Ti dirò di più: io ho una P100 e sto pensando seriamente di passare alla FZ45 (o meglio ancora alla FZ100). Anzi se vuoi proprio un P100 ti vendo la mia… perfetta in garanzia meno di un anno di vita 🙂
    Se il sensore CMOS fa la differenza da un CCD? Eh direi proprio di si. Non sto qui a spiegartelo. Fatti una ricerca sul web e su questo stesso blog e vedrai che trovi la risposta. Non sono un grandissimo esperto, ma per quel che so io, nessuna reflex (non bridge) digitale anche “entry level”, monta un CCD 😉

    Mi piace

    1. MARIO ma questa fz45 alla fine cosa monta cmos o ccd ? non ho capito ? ma e superiore di iso ? ma cosa cambia fare foto in raw ? perche ho notato che tutti descrivano del fatto che la panasonic fa le foto registrate in raw?

      Mi piace

      1. La Fz45 monta un CCD.
        Leggi la recensione comparata anche con la Fz100 su questo stesso blog:
        https://francescophoto.wordpress.com/2010/07/21/nuove-panasonic-fz100-e-fz45-2/

        Per le domande che fai, mi pare di capire che non sei espertissimo, quindi ilformato RAW – che è il formato cosiddetto “grezzo”, cioè non ha elaborazioni o compressioni fatte dalla stessa fotocamera, come è invece il JPG p JPEG – consente un livello di post-elaborazione MOLTO più elevato di un formato jpg (per non entrare in nessun ulteriore dettaglio troppo tecnico). Ma per sfruttare queste potenzialità, già ti deve procurare il programma adatto, eppoi, eppoi.

        Finchè non sei più addentro alla cosa, vai col JPG che stai tranquillo :-). Insomma nel tuo caso non farei pendere l’ago della scelta della fotocamera sulla questione RAW/JPG.

        Gli “iso” sono i valori di sensibilità delle “vecchie” (haimè) pellicole fotografiche, che vengono utilizzati anche per indicare la sensibilità alla luce dei sensori (CCD o CMOS che siano) – cerco sempre di ridurre il concetto nel modo più semplice. Più il valore iso è altro, più la fotocamera (il sensore) è sensibile alla luce. In pratica + è sensibile e – luce ti seve per fare una foto. Per contro + è altro il valore iso + è alto il rischio (spesso una certezza) di disturbo digitale (detto “rumore”) nelle foto che farai. Cioè: sgranature e un sacco di puntini neri o cmq molto scuri, che devastano l’immagine.
        Ne avrai vista qualcuna…?
        Di qui, potendo scegliere, è sempre meglio tenere un valore di iso basso (100/200/400), che non pensare che puoi arrivare a 6400 al lume di una candela…

        La pecca della P100, a mio parere, è avere dei range di iso preimpostati, cioè da/a e non poter stabilirli tu chessò di 100 in 100.
        In più per modificarli devi entrare nel menù.

        Cmq anche qui, non credo che per il momento tu potresti fare delle gran valutazioni sul valore iso da impostare. Probabilmente ti converrebbe usare (per lo più) le impostazioni in automatico o i profili già inseriti (paesaggio/ritratto/neve/tramento/ecc.) sinchè non sei un po’ più esperto.

        La domanda è: perche vuoi cambiare fotocamera? Cosa cerchi in un nuovo apparecchio? Che abbia il massimo di tutto? RAW – Full HD – ISO – SUPERZOOM – MPX e chi più ne ha più ne metta…

        Guarda che non lo dico per denigrarti, è per farti riflettere. Se devi cambiare l’automobile – soldi a parte – sei proprio sicuri che avere una Ferrari ti sia utile?

        🙂 😉

        Mi piace

        1. Mario, ben detto e condivido in pieno. Solo due precisazioni:
          1) la FZ100 permette di impostare facilmente le impostazioni Iso con il Quick menu, come le altre Panasonic
          2) devo cambiare auto fra poco e una Ferrari mi servirebbe eccome!
          Ciao, francesco

          Mi piace

          1. 1)Dici “La FZ100 ecc.” infatti… altro motivo (tra gli altri x cui penso di apssare a questa fotocamera).

            Già che parliamo di comandi e menù, tu mi spieghi perchè ancora tantissima bridge (ho avuto Fuji – Canon – Nikon) metteno nella ghiera “push” (quella a 4 direzioni comando per intenterci) il ridicolo comando per l’autoscatto che potrebbe benissimo stare in un’opzione interna al menù e dedicare questo comando a ben altro (io avrò fatto 2 autoscatti in 5 anni)! O almeno lasciarlo modificabile a piacere… è solo questione di software.

            Ad esempio la P100 di cui parliamo ha l’utile funzione “bracketing”, ma io la uso SOLO per alcune foto e tutte le volte devo entrare in 2 menù per attivare o disattivare!

            2) Ti dirò, se dovessi passare ad una “supercar”, non sceglierei Ferrari… ma non diciamolo in giro. Io sto a Modena, qui mi linciano 🙂

            Mi piace

  16. allora per il discorso cosa voglio.. voglio una macchina superiore alla olympus sp560 uz…
    per il discorso raw l’avevo un po’ capito.. perche’ ho notato che il raw lo lavoro molto con photoshop.. ma potra salvare le foto direttamente dentro alla macchina jpeg ? parlo della panasonic DMC-FZ45..

    poi guardavo le foto infondo pagina
    http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.cameras.co.uk%2Freviews%2Fpanasonic-dmc-fz45.cfm

    della panasonic a differenza della p100

    http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.cameras.co.uk%2Freviews%2Fnikon-coolpix-p100.cfm

    mi sembra che la panasonic modifica le foto nel momento dello scatto.. basta guardare la ragazza, o il mare.. mi sembra bellissimo pura poesia di colori… ma la parte negativa sarebbe che non sembra naturale … non sembra quello che vede l’occhio durante lo scatto..

    a differenza della p100 che mi sembra un effetto natura come foto…

    ma e vero che hanno gia’ rilasciato un aggiornamento per modificare degli errori della p100 ? cmq vi ringrazio per tutto l’aiuto

    Mi piace

    1. Valerio, tutte le macchine digitali salvano le foto in jpeg, alcune anche in raw. Il raw è l’output del sensore, senza nessuna elaborazione se non la sua digitalizzazione e non contiene colori in quanto i pixel del sensore sono sensibili per il 50 % al verde, per il 25 % al blu e per il 25 % al rosso (leggi il mio articolo “La vera risoluzione dei sensori” https://francescophoto.wordpress.com/2009/10/12/la-vera-risoluzione-dei-sensori/ .
      I colori che si vedono nelle foto jpeg derivano da un’interpolazione del colore per ciascun pixel da quelli vicini in modo da ricostruire per ciascuno l’informazione completa verde-rosso-blu, e da una interpretazione del software della macchina o del pc se si convertono i raw. Quindi non esiste un colore definito ma questo può essere variato abbastanza ampiamente usando il raw ed è interpretato dalla macchina nella conversione jpeg.
      Difficilmente poi una foto rende i colori naturali. Si può cercare di farlo, ma non sempre le foto così piacerebbero.
      Ogni marca ha la sua impostazione e la Nikon tende ad esaltare i colori meno di altre, anche se non necessariamente i suoi sono i migliori.
      Comunque se vuoi una macchina nettamente superiore alla Olympus SP560uz devi orientarti verso una EVIL o una reflex.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Non è del tutto corretto dire “sulla Nikon si scatta solo in automatismo”.
        Ci sono anche tutte lelimpostazioni manuali, priorità di diaframma o di tempo.

        Valerio è stato rilascaito un aggiornamento del firmware per la P100. Modifica alcune impostazioni e alcuni possibili “bug” (alcuni dei quali non avevo ritrovato sulla mia fotocamera).
        Non risolve le fortissime vibrazioni dello zoom durante le riprese filmate (difetto + grave marcato di questo modello). Non aggiunge la possibilità di salvataggio in RAW (come fece Canon con il suo primo aggiornamento della SX1 IS). Non aggiunge la possibilità di scatti in formati Full HD (non si capisce perchè dato che i filmati Full HD sono consentiti dal sensore…). morale: poca cosa.

        Mi piace

          1. Ok, in questo senso corretto 🙂

            Non era per fare “la punta allo spillo”…
            era solo per chiarezza verso Valerio, dato che avevi scritto: “sulla Panasonic si possono impostare TUTTI i parametri di ripresa” e sulla Nikon sembrava no.

            Ciao

            Mi piace

  17. ragazzi mi sto orientando sempre di piu’ sulla panasonic

    Per usare questo prodotto in Italia, avrai bisogno di un adattatore. Pixmania ha quindi pensato di fornirlo gratuitamente con il tuo prodotto. “Import UK: tastiera QWERTY e sistema operativo inglese”
    ma le panasonic
    sono tutte cosi..

    o e quel sito che ha fatto il furbo e l’ha presa importata ??

    una altra cosa.. ma il file raw e compatibile come visualizzazione su pc con tutti i programmi.. mi dara la macchina la possibilita’ di salvarlo in jpeg

    Mi piace

    1. Valerio, non ho capito ddi quale prodotto parli fornito da Pixmania. Pixmania vende tutti i prodotti con garanzia europea di due anni. Se il produttore la fornisce solo per un anno nel secondo la forniscono loro.
      I file raw non sono visibili con tutti i programmi, ci vuole un apposito programma di conversione, normalmente fornito con la fotocamera. Ci sono anche dei programmi gratuiti per vederli e convertirli come FastStone ed IrfanView. Anche Microsoft fornisce un add-on per Windows scaricabile gratuitamente per vedere i raw.
      Come ti ho già detto TUTTE le macchine salvano le foto in jpeg, alcune danno la scelta di salvarle ANCHE in raw o SOLO in raw.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  18. allora parlo della panasonic fz45 ecco il prodotto http://www.pixmania.com/it/it/7143836/art/panasonic/dmc-fz45-nero.html?srcid=947&Partenaire=trovaprezzi_012&CodePromo=oui&key=Y00qIEBia+HeLNkjAjJVAnhOSHkKEN/gFeEbPwEwZEt9dUJ0a+PRLI90AjdSB31NQ3leWg==
    guarda il punto .. proprio quasi all’inizio che scrive prodotto versione inglese..

    ma scusami un attimo la panasonic fz45 offre la possibilita’ di salvare solo in jpeg ?
    grazie ancora

    Mi piace

    1. Valerio, ho visto.
      Pixmania è una grande organizzazione a livello europeo e si fornisce evidentemente direttamente dai produttori a livello Europa. Se si tratta di versione inglese l’unico rischio è che i manuali possano essere solo in inglese. In quel caso dovresti scaricarti, se ti interessa, la versione italiana o dal sito di pixmania o di Panasonic Italia, o sinfine se non disponibile richiedere a Panasonic l’invio di una versione cartacea. A me è capitato con una Canon che aveva i manuali solo in tedesco, ma in pochi giorni Canon Italia me li ha spediti in italiano.
      Per i menu non ci sono problemi perchè le Panasonic, come tutte le macchine, consentono di impostare la scelta della lingua.
      Per l’alimentatore ho visto che forniscono gratuitamente l’adattatore.
      La FZ45 infine offre la possibilità di salvare solo in jpeg oppure in solo in raw o contemporaneamente in entrambi i formati.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  19. dai allora tirando le somme leggendo ore ore ore di internet forum recensioni … danno la migliore la panasonic fz45 ! quindi mi butto proprio su questa invece della p100.. cosi avro’ automatico.. e un giorno voglio imparare tutto il resto avro’ almeno la possibilita’ di avere tutti i settaggi possibili che offrono questa macchina.. allora dite che non staro’ a malincuore senza prendere la p100 ?

    scusa questa e solo la mia ultima domanda..

    Mi piace

  20. ragazzi ! per prima cosa vi abbraccio tutti per l’aiuto !
    cmq vi confermo il mio acquisto panasonic fz45 ! mi arriva o martedi o ancor meglio lunedi !! e vivaaa non vedooo l’oraaaa si si si si grazie ancora

    Mi piace

  21. ti ringrazio vivamente auguri anche a voi!
    domani arriva la fz45..
    cosa mi consigliate di salvare in raw o jpeg ?
    qual’e’ la qualita’ migliore in senso di definziione bellezza ?

    Mi piace

    1. Valerio, incomincia a fotografare e a far pratica della macchina in jpeg. Poi quando la conoscerai abbastanza bene prova a vedere la differenza, magari salvando contemporaneamente in raw più jpeg, e valuta da solo se il miglioramento vale, per te, il maggior impegno per la conversione sul pc e l’occupazione su disco maggiore. Tieni conto anche del fatto che con il raw puoi correggere facilmente il bilanciamento del bianco, aumentare la nitidezza, ridurre più o meno il rumore e correggere, entro certi limiti, l’esposizione.
      La qualità migliore per la definizione è sicuramente in raw.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  22. io ho una P100 da Aprile e l’ho usata molto per filmare in HD . Trovo buona la qualità dei video, certo sono in HD, la messa a fuoco un pò lenta, ma i difetti più fastidiosi per me sono due : non si può sovraimporre la data durante la ripresa video e non si può mettere in pausa , che trovo funzioni essenziali per videoamatori dilettanti come me . Mi puoi confermare che è effettivamente così , oppure sono io che non so configurare opportunamente la macchina ? Si prevede qualche soluzione futura per questi punti ?

    Grazie mille
    Damiano

    Mi piace

    1. Senza voler togliere la parola a Francesco, ti rispondo come possessore di una P100.

      SI, la data può essere sovrapposta ai filmati (anche se personalmente la trovo un soluzione orribile – tanto i files mantengono la data di creazione…). Puoiinserirla entrando nel MENU’> IMPOSTAZIONI (simbolo chiave inglese)>SOVRASTAMPA DATA.

      NO, non è possibile effettuare pause durante la ripresa, e come avrai notato, il tempo tra STOP e AVVIO del filmato diventa veramente lungo. L’unica è effettuare una post produzione dopo con programmi di editing video.
      ————————-
      Faccio io una domanda a te: durante le riprese, uzando la zoom non hai fastisiosissime vibrazioni delo zoom stesso? Vibra proprio l’ottica intendo (non la la mano dell’operatore 🙂

      Mario

      Mi piace

      1. è vero quello che dici tu, appena acquistata vibrava l’ottica durante lo zoom e avevo deciso di inviare la macchina in riparazione e poi , improvvisamente ha smesso di vibrare e funziona correttamente lo zoom .
        La sovrastampa della data si applica solo alle foto, purtroppo, e non ai filmati (almeno io non sono riuscito con i filmati). E’ una funzione che ho sempre usato con le telecamere VHS amatoriali e trovo molto utile nei filmati.
        Se hai novità in merito , ci si risente. Frattanto, auguri di buon anno.

        Mi piace

        1. Effettivamente NON è possibile sovrapporre data ai filmati (pag. 159 del manuale).

          Vibrazioni zoom: io invece ho chiesto subito la sostituzione della fotocamera pensando ad un grossolano difetto. Mi è stata sostituita ma tutto come nella prima. Ho inviato la seconda all’assistenza, mi hanno risposto che lo zoom va bene così (sigh!).
          Si vede che alla Nikon non hanno mai provato nessun’altra fotocamera della concorenza!
          Io si. Ho avuto bridge “superzoom” Fuji e Canon, provato Panasonic assolutamente senza alcun tipo di vibrazione “meccanica” come quelle della mia Nikon.

          Buon Anno a tutti e soprattutto a Francesco che tiene questo ottimo Blog. 🙂 😀

          Mi piace

    2. Damiano, devi ricordarti che le fotocamere non sono anche videocamere e quindi non hanno tutte le funzioni da queste richieste. Per la data non so dirti, consulta il manuale, mentre per la pausa questa non c’è anche perchè registrando su cheda di memoria e non su nastro non avrebbe scopo.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  23. salve, ho letto molto attentamente i vostri commenti, anche io sto per prendere una bridge e sono molto indeciso. prima avevo considerato la panasonicc fz100 (che penso sia meglio della fz45), ora stavo considerando la nikon p100. io penso che la nikon faccia foto molto più belle e realistiche e soprattutto scatta foto migliori in situazioni di scarsa luminosità. avete visto i video su youtube sulla fz 100? ha un rumore altissimo anche a iso relativamente bassi (da 400 in su). la panasonic invece sicuramente avrà molte più imporstazioni manuali, foto in RAW e soprattutto ottiche che non fanno rumore durante i filmati (forse la pecca più grande). Ora, che macchina prendere? la nikon che fa foto migliori e si comporta meglio con luminosità scarsa o la panasonic più impostabile manualmente? accetto consigli. il video di confronto del video è fatto fra una canon sx30 e la panasonic fz100

    Mi piace

    1. Nicola,
      io ho provato sia la FZ100, sia la SX30IS, sia la P100. La P100 non consente di impostare manualmente la sensibilità Iso, il parametro più importante per controllare la qualità delle foto in una bridge e per questo l’ho scartata e non la consiglio.
      Non mi pare nemmeno che abbia meno rumore, solo che lo sopprime di più. Inoltre per fare un confronto serio si dovrebbero ridimensionare le foto alle stesse dimensioni. La FZ100 ha 14 Mpx, la P100 solo 10, quindi per confrontarle osservandole sul video al 100 5 si dovrebbero ridimensionare le foto della FZ100 a 10 Mpx.
      Inoltre un confronto serio non può essere fatto con un video di cattiva qualità su Youtube.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. è vero che stiamo parlando principalmente di una fotocamera e non di una videocamera, inoltre io personalmente farei pochi video. Però è giusto avere una così scarsa qualità video in una macchina da circa 400 euro? io ho già visto due video che mostrano un’incredibile differenza di qualità video e non solo in confronto alla P100. inoltre mi sembra strano che si dica migliore una macchina con più megapixel, soprattutto se si parla di macchina con sensore piccolo come queste. nella panasonic 14 megapixel potrebbero essere troppi per un sensore così piccolo, ecco perchè già a iso poco elevati le immagine risultano piene di rumore. la nikon invece( e badate bene non sono nè pro nikon nè pro panasonic, voglio solo capire qual è la migliore) dalla p90 alla p100 ha tolto due megapixel, e non perchè sono scemi…nella nikon non si può impostare l’iso per una foto? certo questa è un’altra grande pecca oltre al rumore sonoro delle ottiche.

        Mi piace

        1. Ciao Nicola,
          forse avrai letto anche i miei post più in alto. Io ho da alcuni mesi una P100.
          Non credere che con 400 iso o superiori faccia dei miracoli con poca luce… anzi!
          Cmq sarebbe interessante se tu trovassi degli scatti comparativi P100 > FZ100 (o almeno FZ45). Parlo di foto non di filmati… quelli che hai postato, oltre a non riguradare il confronto con la P100, come dice anche Francesco, possono interessare sino ad un certo punto.
          Io sono soddisfatto di avere una fotocamera che all’occorrenza mi faccia un filmato (in più Full HD), ma non ho mai basato la scelta per i filmati.
          Se trovo il tempo mi riprometto di fare degli scatti comparativi tra la mia P100 e una FZ45 che posso avere in prestito.

          (Se ti interessa la mia P100, ancora in garanzia, batteria e caricabatteria aggiuntivi, manuale italiano STAMPATO – in orig c’è solo il PDF – imballo e corredo orig, è in vendita 🙂

          Mario

          Mi piace

          1. no certo hai ragione, neanche io baso l’acquisto del prodotto sul video, però sarebbe carino che li facesse decenti. tu di dove sei? io sono di bologna. inoltre, la fz45 è il modello prima della fz100 vero? quindi è migliore quest’ultima?

            Mi piace

            1. Nicola, no la FZ45 e la FZ100 sono state presentate insieme nello scorso agosto. La FZ45 è il modello più economico con sensore CCD, la FZ100 quello più completo con sensore CMOS. La FZ38 era il modello precedente presentato nel 2009.
              Ciao, Francesco

              Mi piace

            2. Io sono di Modena (siamo vicini… di casa).
              La risposta su FZ45 e FZ100 te l’ha già data Francesco come sempre in modo tecnicamente ineccepibile.
              Aggiungo per completezza che oltre alla differenza di sensore (FZ100 CMOS – FZ45 CCD), la FZ45 realizza video da 1280×720 px contro i 1920×1080 della FZ100 e questa può scattare a “raffica” 11 frame/sec, la FZ45 solo 1,8 frame/sec. (differenze poi anche sullo schermo LCD).
              I valori per la Nikon P100 sono 1920×1080 per il video e 10 frame/sec. per gli scatti in sequenza.

              Mi piace

              1. Possiamo incontrarci? Non ti assicuro di comprarla, però vorrei prenderla in mano e provare di persona. se per caso a volte sei in centro a Bologna ci possiamo vedere. In ogni modo a quanto avresti pensato di venderla? grazie

                Mi piace

        2. Nicola,
          oltre a guardare le caratteristiche dichiarate per capire il perchè di certe scelte aziendali si dovrebbe pensare ai problemi interni di produzione ed approvvigionamento. La P100 ha solo 10 Mpx perchè Nikon non produce sensori ma si rifornisce all’esterno, prevalentemente da Sony. Poichè volevano equipaggiare la nuova bridge di un sensore a retroilluminazione che, sulla carta, produce meno rumore di quelli standard (in realtà poi si è verificato in pratica che non è così! sic!) l’unico disponibile era quello prodotto da Sony da 10 Mpx, adottato anche da altri produttori. Questo è il vero motivo.
          Per quanto riguarda i sensori ed il rumore non è il numero di pixel che fa aumentare il rumore, ma questo dipende dalle dimensioni del sensore. Un sensore da 14 Mpx quindi non ha intrinsecamente più rumore di uno da 10, a parità di tecnologia costruttiva. Alle frequenze spaziali registrabili da entrambi il rumore è lo stesso. A quelle più alte, registrabili solo da quello con più pixel il rumore può essere maggiore. Per fare un confronto serio però, come ho già detto, è necessario riportare le foto alle stesse dimensioni, altrimenti guardandole al 100 % sul video quella con più pixel risulta più grande, cioè ha subito un ingrandimento maggiore e non è confrontabile con la più piccola.
          Se si ridimensiona la più grande alle dimensioni di quella più piccola, come fanno i siti più seri, si può fare un confronto omogeneo e di solito si vede che il sensore con più pixel non ha più rumore, ma la foto ha un maggior dettaglio.
          Per i filmati bisognerebbe vedere in che condizioni sono stati fatti, ma mi sembrano impossibili certe differenze se non sono state create artificialmente impostando volutamente dei parametri per peggiorare la qualità o alterandola volutamente dopo. Non prendere per oro colato tutto ciò che trovi in rete. I filmati FullHD hanno una risoluzione di 1920×1080 pixel, cioè 2 Mpx e quindi qualsiasi sensore di una fotocamera di oggi è sovrabbondante per produrre un video.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

          1. si infatti sembra molto strano anche a me che la fz100 faccia dei video così… boh. va bhè in ogni modo ti ringrazio, adesso aspetterò ancora ad acquistare per confrontare varie opinioni.

            Mi piace

  24. Ciao Francesco,
    volevo porti un altro quesito sulla questione ISO nella Nikon P100.
    Selezionando la modalità di impostazioni tutto automatico, non c’è alcuna possibilità di regolazione tranne il valore in px dello scatto. Ma se scelgo “P/S/A o M” posso scegliere un valore iso predeterminato e “bloccato”, piuttosto che due range automatici – da 160 a 200 o da 160 a 400 (quindi sempre piuttosto contenuti), o sensibilità alta.
    In più, nello stesso menù, ho la possibilità di impostare un tempo di posa minimo.
    Non sono opzioni subito disponibili con comando dedicato (come per altra fotocamere), ma pur sempre presenti.

    Quindi, quando scrivi di impossibilità di impostare gli iso per questa fotocamera, a cosa ti riferisci esattamente?
    Potresti chiarirmi, grazie.

    Mario

    Mi piace

  25. In questi giorni ho valutato molto attentamente l’acquisto della panasonic fz100. Secondo me è perfetta, ma ha solo un grande difetto che già avevo fatto notare: rumore presente già a iso 400. ho guardato moltissime immagini, all’aperto e alla luce del sole nessun problema, anzi foto bellissime. ma già con luce d’interni e iso più alti la qualità si riduce sensibilmente. secondo te abbassando la risoluzione e salvando l’immagine in RAW per poi modificarla è possibile ridurre questo fastidiosissimo effetto?
    un’altra soluzione sarebbe acquistare o una bridge con sensore più grande, come la panasonic fz50 con sensore 1/1.8″ o la Fuji FinePix S200EXR che mantengono anche un buon zoom ottico. andrei sul sicuro con la canon g11 o g12 o la nikon p7000 che hanno sensori di 1/1.7″, peccato solo per lo zoom ottico limitato. Altrimenti se proprio le foto di queste bridge non mi soddisfano a iso alti, aspetterò per comprare una reflex (550D). Spero che qualcuno possa postare foto o prove con la fz100 o dirmi se è possibile ridurre il rumore a iso alti.

    Mi piace

    1. Nicola, il difetto che noti è quello di tutte le compatte e le bridge con sensore piccolo.
      La FZ50 è un modello di parecchi anni fa non più in produzione e reperibile solo sul mercato dell’usato. Aveva un sensore un po’ più grande ma di tecnologia ormai vecchia e i suoi risultati non sono migliori di quelli delle bridge di oggi.
      La Fuji S200EXR ha un sensore Fuji EXR da 12 Mpx con pixel divisi in due gruppi (6+6) e utilizzabile in 3 modalità:
      1) alta risoluzione 12 Mpx
      2) alta dinamica: i due gruppi da 6 Mpx registrano ognuno un’esposizione differente e poi fondono le immagini per ottenere una foto ad alta dinamica da 6 Mpx.
      3) alta sensibilità e basso rumore: i pixel vengono uniti a due a due per fornire una alta sensibilità e un basso rumore fornendo una foto da 6 Mpx.
      In realtà i risultati non sono stati pari alle attese. In pratica scattando a 12 Mpx e ridimensionando la foto a 6 si ottiene per il rumore lo stesso disultato della modalità alta sensibilità (prova su DPReview). Fuji infatti non ha usato questo sensore per il modello successivo preferendo un CMOS retroilluminato.
      Infine le Canon G12 e Nikon P7000 ottengono risultati un po’ migliori di quelli delle compatte standard ma ancora lontani da quelli delle fotocamere APS.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  26. sto valutando l’acquisto di una bridge che però faccia dei buoni filmati che riprodurrò su un televisore LCD full HD da 42″.Avevo pensato anch’io alla Nikon P100 ma se a parità di prezzo mi fornite altre soluzioni accetto consigli.
    Tenete presente che mi piace molto la fotografia ma non pretendo prestazioni professionali e la scelta di una bridge penso che potrebbe soddisfare tutti e due gli aspetti.
    Ciao,Massimo

    Mi piace

    1. Massimo, piuttosto che la Nikon P100 prenderei la Panasonic FZ100 che consente un controllo totale sulle foto e non solo l’automatismo, ha uno schermo orientabile, molto comodo per i filmati e la possibilità di salvare le foto in raw per una migliore qualità. Costa un po’ di più m vale la differenza.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    2. Concordo con Francesco (io ho una P100), ma se NON ti interessa il formato RAW considera che la Nikon ha appena messo sul mercato la P500 (che credo sostituisca del tutto la P100), che come ovvio, migliora e alza di livello alcune caratteristiche della P100, ma – a oggi – NON salva in formato RAW.
      Io ho cambiato 2 P100 entrambe avevano lo zoom che trasmetteva forti vibrazioni alla riprese filmate, infatti nella P500 hanno comletamente rivisto la telescopica dell’ottica.

      Mario

      Mi piace

  27. o.k.,la P100 non me la consigliate e va bene.
    A questo punto facendo un giro da MW ho visto la Panasonic FZ45EG e la Fuji HS10…che mi dite (a me la Fuji è piaciuta un bel po’)come se la cavano con i video?
    rigrazie
    Massimo

    Mi piace

    1. Massimo, la Panasonic FZ45 è un’ottima bridge, ma ha il video solo HD (1280×720 pixel). La Fuji ha il video Full HD (1920×1080 pixel), ma il suo zoom manuale, ottimo per le foto, non si adatta molto al video. Il suo difetto principale è però la qualità fotografica piuttosto scarsa.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  28. vergognatevi. non siete capaci di valutare neanche una fotocamera bridge. la nikon p100 è la migliore in questo campo, io sono un noto professionista e la posseggo. quando non posso portare la grossa attrezzatura porto la mia bridge che ha una qualità decisamente pari, se non meglio; le foto sono estremamente nitide e perfette in ogni particolare.

    Mi piace

    1. Allora “noto professionista” vieni tu a insegnarci come si valutano le macchine fotografiche!
      Se a te piace la P100 e sei soddisfatto delle sue qualità sei liberissimo di pensarlo e di usarla, ma non puoi dire agli altri di vergognarsi perché hanno opinioni diverse.
      Vergognati tu piuttosto per il tono del tuo commento.
      Francesco

      Mi piace

    2. Condivido e replico quanto scritto da Francesco.

      Io non sarò un “professionista”, ma ho una P100 e NON ne sono soddisfatto. Ho avuto altre 3 bridge negli ultimi 2 anni, tra cui Canon e Fuji.
      Ho cambiato pensando sempre di migliorare, ma non tutto è migliorato. La Canon e la Fuji in qualcosa eramo meglio, per altri versi peggio (non so qui a fare l’elenco…).

      Peraltro ho avuto due, dico DUE! P100 entrambe con l’ottica che vibrava maledettamente nell’uso filmati con zoom (chissa come mai la nuova P500 ha completamente cambiato il sistema di estensione dell’ottica!), quindi dire che “è la migliore in questo campo” faccio proprio fatica!

      Adesso non mi dire da “professionista” che le fotocamere non sono cineprese… se “sfoggiano” la posibilità di filmati full HD con uso zoom, mi aspetto che lo facciano in modo egregio – soprattutto da Nikon!

      Se non fossi in ristrettezze economiche l’avrei già cambiata.
      E non mi vergogno proprio di dirlo!! 🙂

      Mi piace

  29. Ciao, dico subito che sono una ragazza di 14 anni e non sono una professionista come parecchie persone che commentano il blog.
    Purtroppo, non essendomi interessata abbastanza, ho acquistato una Nikon P100 più o meno un anno fa, e sinceramente non ne sono soddisfatta.
    All’inizio ho pensato che ero io α non avere abbastanza esperienza, ma dopo essermi interessata su diversi siti internet (compreso questo) con pareri di “fotografi professionisti” ho notato che parecchi di questi giudicavano la Nikon P100 non soddisfacente o non quanto altre macchine professionali.
    Dato che parecchi di voi sono esperti fotografi, mi piacerebbe avere un vostro consiglio, anche perché non ho molta esperienza 🙂
    Grazie in anticipo!

    Mi piace

    1. Anna,
      vista la tua età credo che tu sia agli inizi con la fotografia. Non scoraggiarti per i risultati e non dare la colpa esclusivamente alla mchhina. Certamente la P100 non è il massimo e anche fra le bridge c’è di meglio, ma questo non significa che con questa macchina non si possano fare belle fotografie. Ovviamente ha dei limiti, che sono quelli di tutte le bridge. La qualità d’immagine è scarsa quando c’è poca luce e la macchina aumenta automaticamente la sensibilità. Anche la velocità operativa non è gran che e lo stesso la velocità dell’autofocus. Ma se usata entro i suoi limiti, evitando di fare foto quando c’è poca luce ed a soggetti in movimento veloce, può dare ottime soddisfazioni.
      Cerca di usarla sfruttandola al meglio e di perfezionare la tua tecnica fotografica, guardando foto, leggendo libri e riviste, vedendo mostre. Quando sentirai di aver maturato una certa esperienza e incomincerai a produrre foto soddisfacenti dal punto di vista fotografico, che dicano qualcosa a chi le vede, allora potrai pensare a prendere una macchina più performante, magari una reflex.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  30. Ciao, sono una ragazza di 18 anni e ho una Nikon P100.
    Volevo solo qualche piccola informazione su come fare delle belle foto al buio, visto che dai risultati ottenuti non sono proprio soddisfatta.
    Ti ringrazio in anticipo.
    Valentina.

    Mi piace

    1. Valentina,
      è molto difficile fare buone foto in poca luce con una bridge come la P100. Questo perchè il suo piccolo sensore produce troppo rumore quando si aumenta la sensibilità Iso, cosa necessaria per questo tipo di foto, sia perchè è dotata di un obiettivo poco luminoso, come tutte le bridge. Di conseguenza o si ottengono foto rovinate dal rumore e poco definite o foto mosse se si usa una bassa sensibilità e di conseguenza un tempo di scatto troppo lungo.
      Le soluzioni sono due: la prima è quella di usare un treppiedi (o appoggiare la macchina su un supporto stabile) e scattare con bassa sensibilità e tempi di scatto lunghi, usando l’autoscatto per non muovere la macchina quando si scatta. Questa soluzione va bene per soggetti statici, monumenti, panorami, ecc. L’altra è quella di usare il flash, ma così si rovina l’atmosfera di quello che si vuol riprendere. Inoltre il flash può illuminare solo abrevi distanze e non certo un monumento o un panorama.
      La soluzione ottimale però sarebbe quella di usare una reflex o mirrorles di buon livello che consentono sia di aumentare la sensibilità senza troppi effetti negativi, sia di usare obiettivi di elevata luminosità.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  31. aiuto !!! ho una coolpix p100 da 4 anni e 7000 foto , adesso di colpo a ogni scatto mi compaiono righe viola sul display ma anche sul pc , mi hanno detto che è partito il sensore ccd e che non conviene ripararla in quanto la spesa è elevata , oltre a questa mazzata mi è stato detto che la macchinetta è arrivata alla fine della sua vita e che tutte le altre chi più chi meno sono uguali dopo diversi anni tutti hanno lo stesso problema .Mi chiedo se è possiile una cosa del genere , si può fare qualcosa per ripararla ?

    Mi piace

    1. Mirco,
      effettivamente se la macchina presenta questo difetto che sembra dovuto al sensore (che è però un BSI-CMOS e non un CCD) o all’elettronica credo che la sua riparazione potrebbe essere poco conveniente.
      Non è vero però che tutte le digitali dopo qualche anno si guastino. A me è successo una volta con una compatta, ma in compenso ho una bridge, molto usata, che dopo 9 anni funziona ancora perfettamente.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...