Obiettivi Sony G Master

15H_GM_lens_image_06csInsieme alla A6300 Sony ha oggi presentato una nuova linea di obiettivi denominata G Master.
Sono obiettivi di alta qualità, con innesto Sony E, destinatii alle mirrorless fullframe della casa nipponica, anche se possono essere usati sulle APS.
I nuovi obiettivi sono il Sony FE 24-70 mm f/2,8 GM, il Sony FE 85 mm f/1,4 GM ed il Sony FE 79-200 mm f/2,8 GM OSS. Tutti usano le più avanzate tecnologie come lenti asferiche e ED (Extra-low-Dispersion) e  Super ED per minimizzare le aberrazioni, motori di messa a fuoco SSM (Super Sonic wave Motor) ad ultrasuoni per un veloce autofocus e sono protetti da infiltrazioni di polvere ed acqua. Il 70-200 è anche stabilizzato otticamente.
Insieme Sony ha presentato due moltiplicatori di focale 1,4x e 2x, SEL14TC e SEL20TC, particolarmente adatti all’uso con il nuovo 70-200/2,8. Continua a leggere Obiettivi Sony G Master

Sony A6300

a6300_N_image_01csSony ha presentato oggi una nuova mirrorless APS, la A6300 che succede alla A6000.
La nuova fotocamera ha un nuovo sensore di formato APS (23,5×15,6 mm) da 24 Mpx che impiega collegamenti in rame che velocizzano la raccolta di luce e la lettura del segnale. L’elaboratore d’immagine Bionz X ha un nuovo algoritmo di elaborazione dell’immagine che consente di arrivare alla sensibilità di 51200 Iso. Grandemente migliorato l’autofocus che usa la tecnologia Sony 4D Focus, che consente di predire il movimento del soggetto nel tempo, e il Fast Hybrid AF che combina la velocità dell’autofocus a rilevamento di fase con la precisione di quello a rilevamento di contrasto. L’autofocus dispone di 425 punti AF il maggior numero in una fotocamera. Questo consente una velocità di raffica di 11 fg/s e di 8 fg/s con live view. La A6300 può riprendere video 4K senza “pixel binning” e Full HD a 120 fg/s. Il mirino elettronico ora ha 2,4 Mpx e una velocità di 120 fg/s per un minore ritardo di visione. Sono presenti ovviamente Wi-Fi e NFC. Il corpo, protetto da polvere ed acqua, è simile a quello della precedente A6000. Continua a leggere Sony A6300

Canon EOS 1DX II

EOS-1D X Mark II EF 35mm USM BK BEAUTY FSLCanon ha presentato oggi l’attesissima nuova versione della sua reflex professionale, la EOS 1DX Mk II.
La 1DX II è dotata di un nuovo sensore fullframe CMOS Dual Pixel AF con 20,2 Mpx. L’autofocus è stato rinnovato e prevede 61 punti AF, di cui 41 a croce, che coprono un’area più estesa rispetto al precedente modello, tutti con una sensibilità in grado di lavorare con aperture fino a f/8,0. La velocità di raffica arriva a 14 fg/s con inseguimento AF/AE e a 16 fg/s il live view con messa a fuoco al primo scatto, per 170 foto raw ed illimitate jpeg. La 1DX II è dotata di due elaboratori d’immagine Digic 6+ e può riprendere video 4K DCI (4096×2160 pixel) e 60 fg/s o Full HD (1920×1080 pixel) a 120 fg/s. Per le riprese video l’autofocus è garantito dalla tecnologia Dual Pixel AF con punti AF a rilevamento di fase sul sensore. Lo schermo sensibile al tocco consente inoltre di scegliere rapidamente il punto AF durante le riprese video. Continua a leggere Canon EOS 1DX II

Sony A7S: test

DSC05274sLa A7S è il terzo modello della serie A7. Attualmente tutte le A7 sono state presentate in versione II. La A7S II differisce dall’A7S principalmente per la stabilizzazione a “5 assi” sul sensore, per l’autofocus ibrido a rilevamento di fase e contrasto e per la possibilità di registrare video 4K direttamente sulla scheda SD, oltre che per qualche modifica estetica ed ai comandi. Il sensore, di formato fullframe con 12 Mpx, però è lo stesso della A7S, come le restanti caratteristiche quindi la maggior parte delle considerazioni di questa prova valgono per entrambi i modelli.
Le A7 hanno suscitato grandi entusiasmi presso tutti coloro che sono interessati alla qualità d’immagine fornita dalle fullframe, ma che sono preoccupati per le dimensioni e peso di queste fotocamere. Le A7 in realtà hanno un corpo molto compatto e leggero, paragonabile come dimensioni a quello delle mirrorless APS o Micro 4/3. La A7S in particolare è stata presentata da Sony come una fotocamera dall’elevatissima sensibilità e gamma dinamica grazie al suo sensore appositamente progettato con solo 12 Mpx, a differenza di A7 e A7 II che ne hanno 24, di A7R con 36 e A7R II con 42.
In questa prova quindi ho approfondito in particolare questo aspetto per verificare quali vantaggi in termini di rapporto segnale/rumore e gamma dinamica la A7S possa dare in confronto con gli altri modelli a fronte della perdita di risoluzione che il suo sensore comporta. Continua a leggere Sony A7S: test

Olympus PEN-F

ID: 22327Olympus presenta oggi la largamente preannunciata PEN-F. La nuova fotocamera si inserisce nella serie PEN, ma per la prima volta è dotata di mirino elettronico integrato.
E’ caratterizzata da un’estetica retrò molto curata che ricorda moltissimo la PEN-F mezzoformato degli anni 60. La sua tecnologia è però aggiurnatissima: ha un sensore Live MOS di formato 4/3 (17,3×13 mm)da 20 Mpx, la stabilizzazione d’immagine su “5 assi”, un mirino elettronico OLED con 2,36 Mpx, lo schermo orientabile e sensibile al tocco, una ghiera frontale per accedere a quattro impostazioni creative e la connessione Wi-Fi integrata. Continua a leggere Olympus PEN-F

Occasioni del momento

Da quando le fotocamere sono diventate digitali la loro evoluzioneè stata sempre molto rapida.
Le fotocamere analogiche venivano sostituite con un ritmo molto più lento di adesso e una reflex, ad esempio, poteva restare in produzione per 10 anni e più.
Oggi non è così e i nuovi modelli si susseguono abbastanza rapidi, più sui modelli base, meno su quelli professionali, ma con dei ritmi che rendono obsoleta qualsiasi macchina dopo pochi anni. Ciò non vuol dire però che queste macchine peggioreranno la loro qualità, continueranno a fare foto come hanno sempre fatto.
Negli ultimi tempi poi l’evoluzione si è un po’ rallentata e spesso i nuovi modelli sono semplici “restyling” dei precedenti con l’aggiunta spesso di qualche funzione accessoria come il Wi-Fi o lo schermo sensibile al tocco.
In alcuni casi i modelli sostituiti rimangono sul listino a prezzo ridotto o comunque restano reperibili sul mercato per qualche mese a causa delle scorte dei negozianti. In queste occasioni quindi è possibile approfittare della situazione per acquistare a prezzo scontato ottime macchine che, seppure alla fine del loro ciclo di produzione, sono in grado di fare ottime foto. Continua a leggere Occasioni del momento

Leica X-U e nuovi obiettivi

Leica_X-U_Outdoor wrist strapLeica presenta oggi una nuova fotocamera protetta ed impermeabile per l’uso in qualsiasi condizione atmosferica ed anche sott’acqua. La X-U è dotata di un sensore APS da 16 Mpx e di un obiettivo Summilux 23 mm f/1,7 ASPH (35 mm eq.). E’ impermeabile fino a 15 metri di profondità, antiurto, infrangibile e a prova di freddo e di polvere. Ha un flash integrato posto sopra l’obiettivo. Riprende video Full HD.
La scorsa settimana inoltre Leica ha presentato tre nuovi obiettivi della serie M di nuova generazione.
Sono i Leica M Summicron-M 35 mm f/2 ASPH, Leica Summicron-M 28 mm f/2 ASPH e Leica Elmarit-M 28 mm f/2.8 ASPH. La qualità d’immagine dei tre obiettivi è stata migliorata ottimizzando gli schemi ottici. Un’altra novità è costituita dalla costruzione ancora più robusta: a differenza dei modelli precedenti, questi tre obiettivi dispongono di un paraluce rettangolare completamente metallico con fissaggio a vite e anello frontale a protezione della filettatura sull’obiettivo per quando non si usa il paraluce. Continua a leggere Leica X-U e nuovi obiettivi

Panasonic GF7: test

DSC05698La gamma delle mirrorless Micro 4/3 Panasonic comprende due serie di modelli: quelle più compatte non dotate di mirino e quelle dotate di mirino, alcune somiglianti, nella forma, alle reflex. La GF7 fa parte della serie delle mirrorless compatte senza mirino. E’ infatti in assoluto una delle più piccole Micro 4/3 disponibili, superata solo dalla GM1. Anche rispetto alle mirrorless APS la GF7 è più compatta, vedere il confronto con la Sony A5100 nella pagina della descrizione  la più piccola della categoria.
La GF7 è dotata di un sensore CMOS Micro 4/3 da 16 Mpx, di tutte le regolazioni necessarie per qualunque tipo di foto, della ripresa video Full HD. E’ venduta in kit con l’obiettivo Panasonic GX Vario 12-32 mm stabilizzato e rientrante. Continua a leggere Panasonic GF7: test

Novità Fujifilm

03_X-Pro2_BK_Front_35mm_BlacksFujifilm ha presentato oggi numerose novità.
La X-Pro2 è la nuova ammiraglia a ottica intercambiabile della Serie X di Fujifilm con un nuovo sensore X-Trans CMOS III da 24,3 MP e un processore di immagine X Pro Processor. Ha un nuovo mirino ibrido, ottico ed elettronico, migliorato, un nuovo autofocus con 77 punti AF a rilevamento di fase, un corpo metallico protetto da polvere ed acqua e la connessione Wi-Fi.
La X-E2S eredita le funzionalità e il design “stile telemetro” dell’originale X-E2 e aggiunge nuove caratteristiche che comprendono una migliorata impugnatura, un otturatore elettronico e una più intuitiva GUI (Graphic User Interface) che ne migliorano notevolmente l’utilizzo.
La X70 è la nuova fotocamera digitale compatta caratterizzata dall’obiettivo FUJINON 18.5mm f/2.8 (28 mm eq.) adatto a un’ampia varietà di riprese fotografiche, dai paesaggi alle istantanee. La fotocamera è dotata del sensore APS-C X-Trans CMOS II e del processore d’immagine EXR Processor II.
La FinePix XP90. La fotocamera ideale per le vacanze e le attività ricreative all’aperto. Con un peso di soli 203g*1, il corpo compatto e leggero di XP90 è dotato di un obiettivo FUJINON ad alta definizione.
A febbraio 2016 il super teleobiettivo XF100-400mm (150-600 eq.)amplierà la gamma delle ottiche FUJINON dedicate alle fotocamere mirrorless della Serie X di Fujifilm.
E’ stato presentato inoltre un nuovo flash EF-X500, un nuovo firmware 3.00 per la X-E2 e l’app Fujifilm Camera Remote per comandare le fotocamere senza fili. Continua a leggere Novità Fujifilm

Fotocamere consigliate – Reflex 2015 (350-8000 €)

Le reflex sono state le regine della fotografia amatoriale di alto livello e professionale degli ultimi 50 anni. E’ cambiato il mezzo con cui si registrano le immagini, una volta la pellicola, ora il sensore elettronico, ma non è cambiata la reflex per tanti buoni motivi. La ragione principale per cui questo tipo di fotocamere ha soppiantato, nel campo delle fotocamere portatili, quelle a telemetro o a mirino galileiano che per anni hanno dominato il mercato, è l’unicità del loro mirino. Infatti attraverso lo specchio reflex, posto dietro l’obiettivo, e il pentaprisma che raddrizza l’immagine e la devia verso l’oculare con una reflex è possibile vedere con precisione ed immediatezza quello che è inquadrato con qualunque obiettivo o sistema ottico (telescopi, microscopi) gli si ponga davanti.
Continua a leggere Fotocamere consigliate – Reflex 2015 (350-8000 €)

Nikon D500

04-D500_16_80E_fronttopNikon ha annunciato al CES di Las Vegas una nuova reflex APS, la D500 che è la tanto attesa sostituta della ormai obsoleta D300s. La D500 non è però stata inserita nel comunicato stampa inviato per presentare le altre novità Nikon e le uniche informazioni reperibili sono le poche presenti sul sito Nital e quell sui siti internazionali come DPReview.

La D500 è dotata di un nuovo sensore di formato APS (23,5×15,7 mm) con circa 21 Mpx, del nuovo elaboratore d’immagine Expeed 5, di un autofocus con 153 punti AF, uguale a quello della D5, di uno schermo orientabile con 2,359 Mpx, di una velocità di raffica  di 10 fg/s, della possibilità di ripresa video 4K e di connessione Wi-Fi. La sua sensibilità massima arriva a 1640000Iso.

===> Inserito comunicato stampa Nital <===
Continua a leggere Nikon D500

Nikon D5 e altre novità

D5_35_1.4_front34lNikon presenta oggi al C.E.S. di Las Vegas la nuova ammiraglia della sua serie di reflex fullframe, la professionale D5. La nuova fotocamera ha un sensore FX da 20,8 Mpx, un sistema autofocus con 163 punti AF di nuova generazione, una sensibilità standard da 100 a 102.400 Iso estendibile fino a 3.280.000 Iso e ripresa video 4K.
Presenta inoltre due nuovi zoom standard per le reflex APS l’AF-P DX Nikkor 18-55 mm f/3,5-5,6 G e l’l’AF-P DX Nikkor 18-55 mm f/3,5-5,6 G VR con un nuovo motore AF ed un nuovo flash SB-5000 con controllo radio e sistema interno di raffreddamento.
Presenta infine la sua prima action camera, la KeyMission 360, che registra video 4K a 360°, è indossabile e subacquea fino a 30 metri di profondità. Continua a leggere Nikon D5 e altre novità

Analisi del 2015

 

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog.

Ecco un estratto:

Il Museo del Louvre riceve 8,5 milioni di visitatori ogni anno. Questo blog è stato visto circa 1.700.000 volte nel 2014. Se fosse un’esposizione al Louvre, ci vorrebbero circa 73 giorni perché lo vedessero altrettante persone.

Ringrazio tutti voi per questo e questi risultati mi motivano a continuare un lavoro che diventa sempre più interessante, ma anche sempre più impegnativo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Fotocamere dell’anno 2015

Ormai tutte le novità del 2015 sono state presentate. Le prossime saranno in occasione del CES (Consumer Electronic Show) che si terrà  a gennaio 2016.
E’ quindi tempo di consuntivi e di individuare quali sono state le novità più significative di questo 2015.
Propongo quindi un sondaggio per scegliere quali secondo voi sono state le novità più interessanti presentate. E’ importante valutare gli elementi di novità delle varie fotocamere e le loro caratteristiche che le distinguono dal gruppo. Il sondaggio prevede la divisione delle fotocamere in quattro categorie perchè non è corretto e non è possibile paragonare una compatta tascabile ad una reflex professionale. Continua a leggere Fotocamere dell’anno 2015

Fotocamere consigliate – Mirrorless – 2015 (450-11.200 €)

Le mirrorless sono il tipo più recente di fotocamere, frutto del digitale e dell’elettronica, anche se le prime “mirrorless” in realtà sono antecedenti alle reflex: sono infatti le macchine a telemetro ad obiettivi intercambiabili, abbandonate poi (salvo che da Leica) per gli indubbi vantaggi delle reflex.
Oggi che al posto della pellicola abbiamo un sensore e con la disponibilità di schermi e mirini elettronici sono ritornate in auge.
Le mirrorless hanno il principale vantaggio nelle loro dimensioni e peso, sia dei corpi che spesso degli obiettivi, più ridotti di quelli delle reflex (anche perchè i produttori di reflex negli ultimi anni hanno trsacurato questo aspetto). Ciò dovrebbe consentire di avere delle macchine più facilmente trasportabili e di poterle al limite mettere in tasca, come è il sogno di molti. Continua a leggere Fotocamere consigliate – Mirrorless – 2015 (450-11.200 €)

Fujifilm XQ2: test

DSC05419cLa Fujifilm XQ2 è una compatta appartenente alla classe “premium”, quella siglata X, delle fotocamere Fuji, accanto alla X-30, X-100T, X-T1, X Pro-1, X-T10 e altre. Sono macchine progettate e costruite con un elevato standard per ottnere le migliori prestazioni nelle rispettive classi. La XQ2 monta un sensore X-Trans II CMOS da 12 Mpx con una dimensione di 2/3″”, superiore quindi come dimensioni a quello di quasi tutte le altre compatte economiche, e privo di filtro antialias. L’obiettivo è uno zoom 4x, 25-100 mm equivalente con luminosità f/1,8-4,9, lo schermo da 3″ fisso ha 920.000 pixel: La novità principale che fanno fare un salto di qualità a questa compatta è l’autofocus ibrido a rilevamento di fase e di contrsato, attuato con un certo numero di pixel sdoppiati sul sensore. Può riprendere video Full HD e la raffica arriva fino a 12 fg/s.
Le dimensioni sono molto compatte. Continua a leggere Fujifilm XQ2: test

Fotocamere consigliate – Bridge – 2015 (500-1100 €)

Sono classificate in questo modo, forse impropriamente, delle fotocamere che presentano una forma esterna simile alle reflex, anche se in alcuni casi in dimensioni leggermente più contenute, e che montano degli obiettivi zoom non intercambiabili. Offrono anche un mirino elettronico e la possibilità di funzionamento a priorità di tempi o diaframmi e manuale, oltre che a programma automatico.
Fino a poco tempo fa le bridge avevano zoom ad amplissima escursione, usavano un’elettronica uguale a quella delle compatte di tipo base e montavano dei sensori di solito della dimensione piccola da 1/2,3″. Solo in questo modo è possibile infatti costruire degli obiettivi che arrivano a delle escursioni focali fino a oltre 80x senza che assumano dimensioni mostruose e costi improponibili. La qualità d’immagine di queste bridge quindi non è diversa da quella delle compatte base, discreta in esterni con buona luce, scarsa quando c’è poca luce. L’uso di obiettivi di così lunga focale è poi molto difficoltoso a causa della loro scarsa luminosità che spesso costringe a scattare con tempi troppo lunghi, ottenenso foto mosse, o costringendo ad aumentare molto la sensibilità e ottenendo foto con rumore elevato. La qualità di questi obiettivi è poi in genere scarsa specialmente al massimo della focale. Anche la velocità operativa non è elevata, quindi ritardo di scatto, autofocus non particolarmente veloce e sensibile, lentezza nel salvare le foto, difficoltà nel seguire il soggetto nel mirino per gli scatti a raffica.
Anche in questo campo però l’offerta sta assistendo ad una profonda evoluzione. Attualmente, terminata la corsa allo zoom con maggiore escursione focale, sono state presentate alcune bridge con sensori di maggiori dimensioni, obiettivi con escursione focale inferiore e più luminosi per consentire una migliore qualità d’immagine, autofocus e velocità operativa migliorata. Continua a leggere Fotocamere consigliate – Bridge – 2015 (500-1100 €)

Fotocamere consigliate – Compatte – 2015 (280-4000 €)

Le compatte sono fotocamere con obiettivo non intercambiabile. In genere è un obiettivo zoom, ma ci sono alcune eccezioni di compatte con obiettivi a focale fissa. Come suggerisce la loro stessa denominazione sono macchine di ingombro e peso tendenzialmente ridotti (anche se c’è qualche eccezione), da portare facilmente con se, anche se in realtà le dimensioni possono essere abbastanza variabili e ce ne sono di piccolissime e altre che non sono assolutamente tascabili.
ino a poco tempo fa era facile definire le compatte come fotocamere che montavano sensori piccoli e di conseguenza non avevano una buona qualità d’immagine specialmente in poca luce, ma oggi non è più così. Sono state presentate numerose compatte con sensori più grandi, obiettivi zoom con ampiezze focali meno estreme, ma di migliore qualità e in molti casi il mirino, componente essenziale per ottnere buone foto. Queste nuove fotocamere mantengono però le qualità delle compatte, leggerezza e piccole dimensioni, compatibilmente con le dimensioni del sensore, per rimanere l’alternativa “leggera” quando si vuole usare una fotocamera non impegnativa come dimensioni e peso, in molti casi facilmente tascabile. Inoltre fotocamere di questo tipo sono meno vistose, non danno l’aspetto del “fotografo” a chi le usa e quindi sono più facilmente usabili in molti ambienti e situazioni. Continua a leggere Fotocamere consigliate – Compatte – 2015 (280-4000 €)

Sony A68

a68_wSAL1855-2_image-Large-sSony ha presentato qualche giorno fa una nuova reflex della linea SLT, la A68. Queste reflex sono caratterizzate dall’uso di uno specchio semiriflettente fisso, invece di quello mobile, che manda una parte della luce al sistema autofocus a rilevamento di fase, e da un mirino elettronico. La novità principale è il nuovo autofocus 4D Focus che controlla la messa a fuoco nelle 3 dimensioni e anche nel tempo perchè è in grado di prevedere gli spostamenti dei soggetti anche in movimento veloce. Il sensore APS (23.5×15,6 Mpx) ha 24 Mpx e coadiuvato dall’elaboratore d’immagine Bionz X consente una sensibilità varia da 100 a 25600 Iso. La A68 è dotata di stabilizzazione sul sensore che funziona quindi con tutti gli obiettivi. Il mirino è OLED e lo schermo orientabile in alto e in basso. L’innesto obiettivi è il Sony Alpha compatibile con gli obiettivi Minolta La ripresa video è Full HD con audio stereo. Continua a leggere Sony A68

Panasonic LX100: test

DSC05460La Panasonic LX100, presentata alla Photokina 2014 è la prima compatta con sensore 4/3. Il sensore CMOS ha 12,8 Mpx e consente di fotografare in formato 4:3 o 3:2 senza ritagli e perdita di pixel, L’obiettivo di alta qualità è uno zoom Leica Vario-Summilux 3,1x, equivalente ad un 24-75 mm, ha un’elevata luminosità f/1,7-2,8. Altre caratteristiche importanti sono il mirino elettronico ad alta risoluzione, le ghiere esterne per tempi e diaframmi e la ripresa video 4K con la possibilità di riprendere foto in questo formato. Il tutto in un corpo abbastanza compatto e leggere.
Insomma una compatta di grande interesse che promette un’elevata qualità d’immagine. Continua a leggere Panasonic LX100: test

Foto digitale, classica, immagini

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 948 follower