Archivi categoria: APS

Canon EOS 80D: test

dsc06983La EOS 80D è la reflex media della gamma APS di Canon, fra le economiche 750/760 e la 7D II. Ha sostituito da poco la precedente 70D. Questa serie di reflex Canon ha sempre avuto un buon successo grazie alla completezza delle funzioni e la robustezza. Ha un sensore CMOS di formato APS-C (22,3×14,9 mm) con 24 Mpx dotato di pixel sdoppiati per la messa a fuoco ibrida. L’elaboratore d’immagine è il Digic 6, ultima versione della famiglia. La 80D è dotata di schermo orientabile in tutte le direzioni e sensibile al tocco. Riprende video Full HD ed ha la connessione Wi-Fi e NFC. L’autofocus a rilevamento di fase ha 45 punti AF e pur non essendo sofisticato come quello della 7D II è adeguato al livello della reflex. In sostanza la 80D mantiene le buone caratteristiche della 70D migliorandole ed affinandole. Continua a leggere Canon EOS 80D: test

Novità Fujifilm

x-t2_sl_18-55mm_front_white-r51Fujifilm ha presentato delle nuove versioni delle sue mirrorless X-T2 e X-Pro2. Sono le X-T2 Graphite Silver Edition e X-Pro2 Graphite.
La X-T2 Graphite Silver Edition è una versione della X-T2 con una finitura multistrato color grafite ed è fornita con alcuni accessori esclusivi tra cui un cinturino in pelle di qualità premium, copertura in alluminio della slitta a contatto caldo e flash EF-X8.
LaX-Pro2 Graphite ha le stesse caratteristiche dalla X-Pro2 con rivestimento multistrato grafite ed è venduta corredata con l’obiettivo XF 23 mm f/2,0 WR.
Infine è stata presentata una nuova compatta impermeabile e antiutrto, la XP120. Continua a leggere Novità Fujifilm

Sony A6300: test

dsc06911La A6300 è un’evoluzione della precedente A6000. Apparentemente i miglioramenti sembrerebbero marginali, ma ad un’analisi più approfondita si rivelano consistenti e fanno della A6300 una fotocamera tutta nuova.
La A6300 monta un nuovo sensore di dimensioni APS-C CMOS Exmor con 24 Mpx e un elaboratore d’immagine Bionz-X per il quale Sony non dichiara differenze particolari con quello della A6000, anche se in realtà le prestazioni sono migliori come vedremo nella prova. Un miglioramento notevole è l’autofocus ora con 425 punti AF a rilevamento di fase e la tecnologia 4D Focus. Altra innovazione è la ripresa video 4k con funzioni molto complete. E’ infine migliorata la risoluzione del mirino ora da 2,36 Mpx.
Il corpo è sempre di dimensioni molto contenute, praticamente uguali a quelle della A6000, ma protetto da polvere ed acqua, con uno schermo da 3″ e dispone di mirino e di flash integrato. Lo schermo è basculabile in alto ed in basso. L’innesto obiettivi è il Sony E che dispone di un discreto numero di obiettivi in continua crescita. Con un adattatore si possono montare gli inoltre gli obiettivi con innesto Sony Alpha mantenendo anche l’autofocus. Continua a leggere Sony A6300: test

Fujifilm X-A10

x-a10_16-50mm_front-r68Fujifilm ha presentato qualche giorno fa una nuova mirrorless che si inserisce alla base della sua gamma sotto la pur recente X-A3. La X-A10 è dotata di un sensore CMOS da 16 Mpx con tecnologia tradizionale di tipo Bayer, a differenza degli altri modelli di mirrorless Fujifilm che usano sensori con tecnologia X-Trans CMOS. Anche il suo autofocus con 49 punti AF è di tipo tradizionale, per le mirrorless, a rilevamento di contrasto e non a rilevamento di fase come per i modelli superiori.
La X-A10 è particolarmente progettata per effettuare facilmente autoritratti (“selfie”): infatti è dotata di uno schermo ribaltabile in avanti di 180° che in questa posizione risulta totalmente visibile e può mettere a fuoco e scattare premendo la ghiera di comando anteriore consentendo una impugnatura più salda della fotocamera. La X-A10 ha molte delle modalità di simulazione pellicola degli altri modelli e consente di riprendere video Full HD. Continua a leggere Fujifilm X-A10

Fujifilm X-70: test

dsc06713La Fujifilm X-70 è una compatta di alta qualità con sensore APS ed obiettivo fisso. L’obiettivo ha una focale di 18,5 mm, equivalente ad un 28 mm quindi un grandangolare medio. E’ possibile però sfruttare un tele converter digitale che può simulare le focali di 35 e 50 mm. La X-70 non dispone di mirino, ma il suo schermo, di tipo sensibile al tocco, è ribaltabile in basso di 45° e in alto fino a 180° (per i “selfie”). La sua caratteristica principale è la compattezza che consente di avere una fotocamera con sensore di grandi dimensioni, ma di formato tascabile. L’autofocus, ibrido a rilevamento di fase e di contrasto, ha un’elevata velocità, 0,1 secondi, e consente anche di seguire soggetti in movimento veloce. La raffica raggiunge quindi un’elevata velocità, 8 fg/s. La ripresa video è Full HD. Naturalmente è disponibile la connessione wi-fi. Continua a leggere Fujifilm X-70: test

Nikon D5600

nikon-d5600_afp_18_55_vr_frtNikon ha presentato una nuova reflex APS di classe media, la D5600.
la nuova fotocamera ricalca le caratteristiche del precedente modello D5500, sensore di formato APS (23,5×15,6 mm) con 24 Mpx e privo di filtro antialias, elaboratore d’immagine Expeed 4, sensibilità da 100 a 25600 Iso, autofocus con 39 punti AF, schermo orientabile in tutte le direzioni e sensibile al tocco, ripresa video Full HD, wi-fi, aggiungendo però la connessione bluetooth Nikon SnapBridge a basso consumo per collegare smartphone e tablet e alcune funzioni di regolazione accessibili direttamente dallo schermo touch. Continua a leggere Nikon D5600

Fujifilm X-Pro2: test sprint

ottica-universitaria5dsc06762Inauguro questo primo test breve effettuato grazie alla collaborazione del noto negozio romano Ottica Universitaria che mi ha messo a disposizione per qualche giorno la nuova Fujifilm X-Pro2.
La X-Pro1 è stata la prima mirrorless di Fujifilm e la X-Pro2 è una sua evoluzione con notevoli miglioramenti. E’ una fotocamera di alta classe e qualità caratterizzata da un aspetto simile alle fotocamere a telemetro di qualche anno fa I suoi contenuti però sono molto aggiornati. La caratteristica principale è il suo nuovo sensore X-Trans CMOS III, esclusivo Fujifilm, di formato APS con 24 Mpx e una disposizione dei pixel particolare che evita la creazione di falsi colori ed effetto moirè e consente di fare a meno del filtro antialias. Altra caratteristica di spicco è il mirino ibrido, ottico ed elettronico a scelta. L’innesto obiettivi è il Fujifilm X per il quale ormai sono disponibili più di 20 obiettivi originali. Continua a leggere Fujifilm X-Pro2: test sprint

Sigma SD Quattro: impressioni

1000-sigma-sd-quattro-1_1470216066Sigma è stata sempre tradizionalmente una produttrice di obiettivi fotografici. Ha iniziato a produrre fotocamere digitali nel 2002 dopo un incontro fortuito alla Photokina del 2000 tra il suo fondatore Michihiro Yamaki e l’inventore del sensore Foveon e fondatore dell’omonima società, Carver Mead ricercatore presso il Caltech nella Silicon Valley. Yamaki riconobbe il valore della tecnologia di questo nuovo sensore e decise di collaborare con la Foveon per produrre fotocamere digitali. Il primo prodotto fu la reflex SD9. In seguito nel 2008 Sigma acquisì Foveon e grazie anche alle ricerche ed ai perfezionamenti apportati da Dick Merrill e Dick Lyon continuò a perfezionare il sensore Foveon, denominato X3. Continua a leggere Sigma SD Quattro: impressioni

Sony A6500

nqu7a9vt3khn4osyqfkgSony ha presentato lo scorso 6 ottobre una nuova versione della sua serie di mirrorless APS, la A6500.
La A6500 aggiunge alle caratteristiche della A6300 la stabilizzazione sul sensore a “5 assi” e lo schermo sensibile al tocco. Rimane il sensore Exmor CMOS APS (23,5×15,6 mm) da 24 Mpx, l’elaboratore d’immagine Bionz X a cui si aggiunge un front end LSI per migliorare la lettura delle immagini e diminuire il rumore. Anche l’autofocus ibrido, a rilevamento di fase e di contrasto, con 425 punti AF sul sensore è lo stesso. Lo schermo consente ora però di mettere a fuoco semplicemete con un tocco sul punto desiderato. La velocità di raffica è di 11 fg/s e la ripresa video 4K. Continua a leggere Sony A6500

Photokina 2016 – Pentax/Ricoh

pentax-ricoh-01-dsc00237Lo stand di Pentax e Ricoh era abbastanza piccolo e in posizione laterale. C’era una sola novità di Ricoh. L’ultima reflex Pentax, la K-70, è infatti stata presentata quattro mesi fa insieme ad alcuni obiettivi.
Lo stand era organizzato con un banco principale al quale potevano essere chieste le fotocamera da visionare e provare, con evidenza particolare alla fullframe K-1, e un altro banco dedicato alla medioformato 645Z.
Da parte di Ricoh l’unica novità era la Theta S presentata agli inizi di settembre. Continua a leggere Photokina 2016 – Pentax/Ricoh

Photokina 2016 – Nikon

nikon-01-dsc00220Lo stand Nikon, piuttosto grande, accoglie i visitatori i suoi colori giallo e nero. Quest’anno però non presenta grandi notità: ci son la D3400 e le fotocamere d’azione Key Mission. Le fotocamere sono esposte su banchi differenti:D5 e D500, D3400 e altre reflex, compatte bridge e Nikon1. C’è una zona dove sono esposti tutti gli obiettivi Nikon e le novità presentate, l’AF-S 105 mm f/1,4 e gli AF-P DX 70-300 mm f/4,5-6,3 G e AF-P DX 70-300 mm f/4,5-6,3 G VR. Ci sono poi le nuove Action Camera KeyMission. Infine in una zona delimitata si potevano provare le attrezzature per la realtà virtuale. Continua a leggere Photokina 2016 – Nikon

Photokina 2016 – Fujifilm

fujifilm-02-dsc00254Fujifilm aveva un grandissimo stand intonato sui colori del verde, da sempre il suo colore. Oltre alle fotocamere digitali c’era una sezione dedicata al servizio di stampa Fujifilm, un’altra dedicata alla fotografia istantanea Instax e alcune belle mostre fotografiche di cui scriverò a parte.
Le fotocamere erano esposte attorno ad un’area ornata di fiori e in cui posavano alcune modelle.
La novità più importante però, la GFX 50S, era esposta insieme agli obiettivi del suo corredo in una vetrina chiusa da cui si poteva solo ammirare.
Disponibile invece la X-T2 insieme alla X-Pro2 ed alle altre fotocamere della linea X, oltre ai nuovi obiettivi compreso il 23 mm f/2,0. Continua a leggere Photokina 2016 – Fujifilm

Canon EOS M3: test

DSC06485La EOS M3 è l’evoluzione della prima mirrorless presentata da Canon la EOS M. A differenza di quanto fatto da Nikon con le 1 che adottano un sensore piccolo, la EOS M3 monta un sensore di dimensioni APS-C come le reflex della casa. Per la precisione il sensore è lo stesso montato sulla 750D che, tramite pixel in grado di mettere a fuoco con il sistema a rilevamento di fase consente di dotare la EOS M3 di un sistema di messa a fuoco ibrido. Il corpo è piccolo e compatto con uno schermo da 3″ sensibile al tocco e ribaltabile, ma non dispone di mirino, anche se può montarne uno elettronico opzionale. Sono disponibili i classici funzionamenti a programma, a priorità e manuale più una serie di scene e filtri creativi. L’innesto obiettivi è l’EF-M. Per adesso dispone di pochi obiettivi, ma con un adattatore si possono montare gli obiettivi EF e EF-S. Continua a leggere Canon EOS M3: test

Canon EOS-M5

eosm-hr-eos-m5-efm15-3q-hiresCanon presenta oggi una nuova mirrorless della sua linea M, la EOS-M5. La nuova fotocamera è dotata di un sensore di formato APS da 24 Mpx con tecnologia Dual Pixel che consente l’autofocus a rilevamento di fase tramite pixel sdoppiati sul sensore. Questa nuova mirrorless di Canon è dotata finalmente di un mirino elettronico ad alta risoluzione, con 2,36 Mpx e copertura del 100 %, ed infatti ha la forma di una reflex seppure con dimensioni e peso ridotti. Lo schermo da 3″ con 1,62 Mpx è inclinabile verso l’alto e verso il basso fino a 180# per gli immancabili “selfie”. La EOS-M5 è dotata di connessioni wi-fi e NFC e riprende raffiche fino a 7 fg/s, la ripresa video è Full HD a 1920×1080 pixel. Insieme è stato presentato anche il nuovo zoom EF-M 18-150 mm f/3,5-6,3 IS STM. Continua a leggere Canon EOS-M5

Fujifilm X-A3

X-A3_Silver_16-50mm_frontleftFujifilm ha presentato qualche giorno fa una nuova mirrorless che si inserisce alla base della sua gamma. La X-A3 è dotatat di un nuovo sensore COS da 24 mMpx con tecnologia tradizionale di tipo Bayer, a differenza degli altri modelli di mirrorless Fujifilm che usano sensori con tecnologia X-Trans CMOS. Anche il suo autofocus con 49 punti AF e 77 in modalità inseguimento è di tipo tradizionale, per le mirrorless, a rilevamento di contrasto e non a rilevamento di fase come per i modelli superiori.
La X-A3 è particolarmente progettata per effettuare facilmente autoritratti (“selfie”): infatti è dotata di uno schermo, sensibile al tocco, ribaltabile in avanti di 180° che in questa posizione risulta totalmente visibile e può mettere a fuoco e scattare premendo la ghiera di comando posteriore consentendo una impugnatura più salda della fotocamera. La X-A3 ha molte delle modalità di simulazione pellicola degli altri modelli e consente di riprendere video Full HD.
Insieme Fujifilm ha presentato un nuovo obiettivo della serie XF: è il Fujinon XF 23mm f/20 R WR, equivalente ad un 35 mm, di dimensioni ridotte e protetto da polvere ed acqua, molto adatto a completare le mirrorless della casa mantenedone le dimensioni ed il peso ridotto. E’ un obiettivo adatto per la foto di strada e di reportage. Continua a leggere Fujifilm X-A3

Nikon D3400 e nuovi obiettivi

D3400_BK_18_55_VR_frttopNikon ha annunciato oggi una nuova reflex base, la D3400. La nuova reflex riprende le caratteristiche della precedente D3300, sensore APS da 24 Mpx senza filtro antialias, elaboratore d’immagine Expeed 4, autofocus con 11 punti AF, ripresa video Full HD (1920×1080 pixel) 60/50p, raffica a  5 fg/s, ma aggiunge alcune caratteristiche interessanti.
La prima è la connettività Bluetooth SnapBridge con tecnologia Bluetooth low energy (BLE) che consente una connessione continua, a basso consumo, con uno smartphone per la trasmissione istantanea delle foto e la loro condivisione. Aumenta poi la durata della batteria che ora arriva a 1200 scatti contro i precedenti 700, e la sensibilità massima ora di 25600 Iso. Infine il corpo macchina, costruito in fibra di carbonio composita, è leggermente più leggero.
Insieme alla D3400 Nikon presenta anche due nuovi tele zoom economici, l’AF-P DX Nikkor 70–300mm f/4.5–6.3G ED VR stabilizzato e la sua versione non stabilizzata AF-P DX Nikkor 70–300mm f/4.5–6.3G ED. Continua a leggere Nikon D3400 e nuovi obiettivi

Fujifilm X-T2

X-T2_BK_10-24mm_FrontLeft_White-r54Fujifilm ha presentato oggi una nuova mirrorless, la X-T2. La nuova fotocamera usa il nuovo sensore X-Trans CMOS III di formato APS (23,6×15,6 mm) da 24 Mpx, privo di filtro antialias e con filtri colore ad alta aperiodicità, già usato per la X-Pro2. E’ stato grandemente migliorato l’autofocus ibrido, a rilevamento di fase e di contrasto, che ora ha 325 punti AF, 91 zone e un joystick per la loro selezione. L’otturatore meccanico ora arriva a 1/8000, mentre quello elettronico arriva a 1/32000 come nella X-T1. Il mirino OLED con 2,36 Mpx è uguale al precedente e lo schermo orientabile in alto e in basso. Per la prima volta una Fujifilm può registrare video 4K, con tutte le simulazioni pellicola disponibili. La X-T2 è naturalmente dotata di connessione Wi-Fi e il corpo è protetto da polvere ed acqua.
Insieme alla X-T2 Fujifilm ha presentato un nuovo Flash EF-X500, una nuova versione per il firmware della X-Pro2 e una nuova roadmap per gli obiettivi X. Continua a leggere Fujifilm X-T2

Nikon day Ottica Universitaria

DSC_0889Lo scorso venerdì si è svolto presso in noto negozio romano Ottica Universitaria un evento per la presentazione al pubblico delle nuove Nikon D5 e D500.
L’organizzazione della giornata prevedeva la presentazione delle due nuove reflex e del sistema flash Nikon CLS da parte dei fotografi della Nikon Photo School. Inoltre è stata organizzata un’apposita postazione presso la quale era possibile fare controllare le proprie fotocamere Nikon da parte dei tecnici del centro di assistenza NPS (Nikon Professional Services) Italia di Roma. A conclusione della giornata c’è stata la possibilità di provare le proprie fotocamere e la Nikon D500 con una sessione di scatto con un set professionale di flash Nikon e la collaborazione di una brava modella professionista. Continua a leggere Nikon day Ottica Universitaria

Pentax K-70

kb586_02_blackRicoh ha presentato oggi una nuova reflex la Pentax K-70. E’ una reflex con sensore di formato APS (23,5×15,6 mm) e corpo compatto protetto da polvere ed acqua come tradizione Pentax. Il sensore ha 24 Mpx ed è privo di filtro antialias, ma dispone del sistema Pentax per la simulazione del filtro sfruttando i movienti micrometrici del sensore consentiti dal sistema di stabilizzazione. La K-70 infatti ha, come tutte le reflex Pentax, il sistema di stabilizzazione integrato sul sensore. Questo consente anche l’ulteriore funzione denominata “Pixel Resolution System” che consente di registrare, muovendo il sensore di un pixel alla volta, di registrare quattro immagini poi sommate per produrre un’immagine ad alta risoluzione che contiene per ogni pixel l’informazione completa del colore col risultato di avere colori più fedeli e dettagli più fini di quelli consentiti dalla normale filtratura Bayer. Altra innovazione è l’autofocus ibrido per avere un autofocus veloce anche in live view. L’autofocus a rilevamento di fase SAFOX X prevede 11 punti AF. L’elaboratore d’immagine Prime M II consente una sensibilità massima di 102400 Iso. Lo schermo è orientabile in tutte le direzioni, la riprese video è Full HD ed è integrata la connessione Wi-Fi.
Insieme alla K-70 è stato presentato anche un nuovo zoom per APS HD Pentax DA 55-300 mm f/4,5-6,3 ED WR RE particolarmente compatto. Continua a leggere Pentax K-70

Canon EOS 750D: test

DSC06019La EOS 750D è la reflex medio economica della gamma APS di Canon. Ha un sensore CMOS di formato APS-C (22,3×14,9 mm) con 24 Mpx dotato di pixel sdoppiati per la messa a fuoco ibrida. L’elaboratore d’immagine è il Digic 6, ultima versione della famiglia. La 750D è dotata di schermo orientabile in tutte le direzioni e sensibile al tocco. Riprende video Full HD ed ha la connessione Wi-Fi e NFC.
Canon ha anche il listino una sorella, quasi gemella, la 760D. Questa reflex differisce per pochi particolari dalla 750D, il più importante è la modalità autofocus Ai Servo che consente l’indeguimento di soggetti in live view e anche nelle riprese video, Inoltre dispone di un piccolo pannello LCD sulla calotta per visualizzare le principali impostazioni ed ha una disposizione leggermente diversa dei comandi. La maggior parte delle considerazioni fatte in questa prova valgono quindi anche per la 760D. Continua a leggere Canon EOS 750D: test