Archivi categoria: APS

Fujifilm X-Pro3: impressioni

In occasione della presentazione alla stampa della X-Pro3 è stato possibile esaminare la fotocamera, provarla e scattare foto di prova. Ho atteso a pubblicarne le impressioni fino a che è stato disponibile l’aggiornamento software di CaptureOne for Fujifilm per poter valutare la qualità delle foto raw scattate nell’occasione.
La X-Pro3 è, come dice il nome, la terza versione di questa mirrorless unica nel suo genere perché dotata di un mirino ibrido, ottico o digitale in alternativa e di una forma che richiama le fotocamere a telemetro. La prima versione X-Pro1, presentata nel 2012, era dotata di un sensore con tecnologia X-Trans CMOS da 16 Mpx, la seconda X-Pro2, con molti miglioramenti funzionali, aveva un sensore X-Trans CMOS III da 24 Mpx, questa nuova X-Pro3 ha infine un sensore X-Trans CMOS IV da 26,1 Mpx uguale a quello montato sulle X-T3 e X-T30.
Nella presentazione della X-Pro3 è stato evidenziato il legame con il passato analogico e della fotografia a colori di Fujifilm che si è voluto conferire a questa fotocamera. Continua a leggere Fujifilm X-Pro3: impressioni

Fujifilm X-Pro3

La scorsa settimana Fujifilm ha presentato la X-Pro3. La nuova mirrorless continua la linea delle X-pro, iniziata nel 2012 col modello 1 e poi proseguita nel 2016 con il 2. Questa nuova versione è stata sviluppata con una filosofia “analogica”, come dice Fujifilm, o comunque per una fotografia più pensata e ragionata. Infatti la prima cosa che salta all’occhio impugnandola è che non ha uno schermo posteriore, anche se in realtà non è così come spiegherò.

La X-Pro3 è dotata comunque della tecnologia Fujifilm più avanzata. Il sensore è l’X-Trans CMOS IV retroilluminato da 26,1 Mpx, uguale a quello della X-T3, come l’elaboratore d’immagine X-Processor 4. Il mirino è ibrido, ottico, come nelle fotocamere a telemetro, o elettronico. L’autofocus sempre ibrido ha 425 punti AF a rilevamento di fase. sono presenti le note simulazioni film Fujifilm con l’aggiunta del profilo “Color Chrome”. Il corpo è costruito in titanio e disponibile in tre colori: Black, Duratec Black e Duratec Silver, queste ultime con un trattamento speciale che ne aumenta la resistenza. Continua a leggere Fujifilm X-Pro3

Nikon Z50 e nuovi obiettivi Z DX

Nikon ha presentato la sua prima mirrorless APS.
La Z50 ha un sensore di formato APS (DX per Nikon, 23,5×15,7 mm) da 21 Mpx, elaboratore d’immagine Expeed 6, autofocus a rilevamento di fase con 209 punti AF che coprono circa il 90 % dell’inquadratura e rilevamento degli occhi. Il mirino elettronico ha 2,36 Mpx e lo schermo è orientabile in alto e in basso. La velocità di raffica è di 11 fg/s e la ripresa video 4K. L’innesto obiettivi è lo Z introdotto con le mirrorless fullframe Z6/Z7. il corpo, protetto da polvere ed acqua, riprende il disegno di queste ultime con proporzioni più ridotte con un’evidente sporgenza del mirino e un’impugnatura pronunciata.
Inoltre Nikon presenta due obiettivi Z DX adatti al formato APS: Nikkor Z DX 16-50/3,5-6,3 VR e Nikkor Z DX 50-250/4,0-6,3 VR. Continua a leggere Nikon Z50 e nuovi obiettivi Z DX

Canon EOS M200

Canon presenta oggi la mirrorless base della sua famiglia EOS M.
La M200, che succede alla precedente M100, ha un sensore APS-C (22,3×14,9 mm) da 24 mpx con tecnologia Dual Pixel AF, elaboratore d’immagine Digic 8 che consente il rilevamento degli occhi, uno schermo ribaltabile verso l’avanti di 180°, ma è priva di mirino. Non è presente nemmeno un sistema di stabilizzazione, funzione per la quale Canon continua ad affidarsi agli obiettivi. L’innesto ottiche è il Canon EF-M, ma è disponibile un anello adattatore per l’uso degli obiettivi EF e EF-S mantenendo tutti gli automatismi. La ripresa video è 4K.
le dimensioni ed il peso sono particolarmente ridotti. Continua a leggere Canon EOS M200

Fujifilm X-A7

Fujifilm rinnova la sua linea di mirrorless base con la X-A7 che succede alla X-A5 con notevoli miglioramenti. Le mirrorless della serie X-Ax sono molto compatte e prive di mirino. La X-A7 però offre un nuovo schermo sensibile al tocco, totalmente articolato e orientabile anche in avanti per i “selfie”, con una dimensione di 3,5″, una risoluzione di 2.760.000 pixel, un rapporto dimensionale 16:9 ed una qualità e luminosità che consente di vederlo bene in piena luce. Il sensore APS (23,5×15,7 mm) ha 24 Mpx e un numero di pixel per l’autofocus a rilevamento di fase superiore di 8,5 volte al precedente modello, portano il numero di punti AF a 425. Le dimensioni dello schermo hanno costretto Fujifilm a rivedere la disposizione dei comandi, alcuni sono stati eliminati e molte funzioni si comandano solo col tocco. La ripresa video è 4K finalmente 30p, anche se limitata a 15 minuti. Continua a leggere Fujifilm X-A7

Nuove Canon EOS 90D e M6 II

Canon ha presentato due nuove fotocamere della serie EOS. Entrambe sono dotate di un nuovo sensore, di formato APS-C, con 32,5 Mpx, di pixel sdoppiati per la messa a fuoco con tecnologia Dual Pixel AF e di elaboratore d’immagine Digic 8.
La prima è una reflex, EOS 90D, di dimensioni medie, con un sensore esposimetrico in grado di individuare i volti. Usa la tecnologia Dual Pixel AF per il video e in live view, mentre l’autofocus reflex ha 45 punti AF. Riprende video 4K senza ritaglio e scatta in raffica fino a 10 fg/s.
La seconda, EOS M6 II, è una mirrorless compatta che può essere dotata opzionalmente di un mirino elettronico. L’autofocus, attuato dal sensore sempre con il Dual Pixel AF, ha 143 punti AF. Anche la M6 II riprende video 4K senza ritaglio e scatta in raffica fino a 14 fg/s.
Entrambe sono dotate di otturatore meccanico ed elettronico con tempi fino a 1/16000. La EOS 90D è anche protetta da polvere ed acqua. Continua a leggere Nuove Canon EOS 90D e M6 II

Nuovi obiettivi APS Sony

Sony ha presentato, insieme alle due nuove mirrorless A6100 e A6600, due nuovi obiettivi con innesto E per APS-C.
Il primo è uno zoom standard di alta luminosità, il Sony E 16-55 mm f/2,8 G, mentre il secondo è un super teleobiettivo zoom, il Sony E 70-350 mm f/4,5-6,3 G OSS.
Lo zoom standard 16-55 mm (24-82,5 mm equivalente) con apertura costante f/2,8 offre l’eccellente qualità d’immagine della serie G con prestazioni estremamente elevate. E’ ideale per paesaggi, ritratti e istantanee di tutti i giorni. Il nuovo super teleobiettivo zoom E 70-350 mm f/4,5-6,3 G OSS con design ottico e meccanico ottimizzato offre la qualità della serie G su tutta l’immagine, fino alla massima lunghezza focale di 350 mm (105-525 mm equivalente). Le alte prestazioni ottiche si combinano alla praticità e mobilità di un corpo compatto e leggero, nonostante lo zoom 5x. L’obiettivo è dotato inoltre di stabilizzazione dell’immagine ottica integrata per una stabilità e praticità ancora maggiori, che lo rendono perfetto per scattare fotografie di paesaggio e naturalistiche. Continua a leggere Nuovi obiettivi APS Sony

Nuove Sony APS-C

Sony ha presentato due nuove fotocamere mirrorless APS-C della serie A6x00.
La A6600 è l’ammiraglia della serie APS-C e sostituisce la A6500. E’ dotata di un sensore da 24 Mpx, stabilizzazione integrata a “5 assi”, autofocus ibrido con 425 punti AF a rilevamento di fase e altrettanti a rilevamento di contrasto e il Sony’s Real-time Tracking autofocus per l’individuazione e l’inseguimento dei volti ed occhi dei soggetti. E’ dotata di mirino elettronico e di schermo ribaltabile. La ripresa video 4K è Super 35 senza pixel binning e dispone di ingresso microfono e presa per cuffia.Dispone anche di una batteria più capace per oltre 700 scatti.
La A6100 si inserisce fra la A6000, che resta in produzione, e la A6400. Rispetto a questa ha un mirino con una minore risoluzione, una gamma di sensibilità ISO meno estesa e i Pictures Profiles. Continua a leggere Nuove Sony APS-C

Nuovi obiettivi Fujifilm

Fujifilm ha presentato due nuovi obietivi, uno per la serie X e un’altro per la GFX.
Per il suo peso superpiuma e per un ingombro ridotto, XF16-80mmF4 R OIS WR è l’ottica ideale per usufruire di un kit leggero da portare sempre con sé. Il design dell’obiettivo con la struttura esterna in metallo, mostra la qualità e la robustezza del prodotto. Gli anelli di zoom, apertura e messa a fuoco sono stati progettati per una gestione ottimale e comfort di utilizzo. L’obiettivo è anche resistente alla polvere e agli agenti atmosferici e garantisce il funzionamento a temperature fino a -10°C.
Il GF50mmF3.5 R LM WR è l’obiettivo GF più piccolo e leggero (335g) con un’apertura massima di f/3,5 e una lunghezza focale di 50mm (equivalente a 40mm nel formato 35mm). Quando viene montato su GFX 50R, la combinazione pesa solo 1,110g, rendendolo il kit GFX più leggero e la scelta perfetta per la fotografia di street e di viaggio. Inoltre, l’obiettivo dispone di guarnizioni nel corpo che lo rendono resistente alla polvere e agli agenti atmosferici e in grado di funzionare a temperature fino a -10 °C, per scattare in condizioni estreme garantendo elevati livelli di affidabilità. Continua a leggere Nuovi obiettivi Fujifilm

Sony FE 35/1,8

Sony ha presentato un nuovo obiettivo a focale fissa che completa la gamma di ottiche disponibile per le sue mirrorless fullframe e APS.
Il Sony FE 35 mm f/1,8 è un grandangolo moderato sul formato fulframe adatto ai più svariati usi, paesaggi, interni, gruppi, viaggi, famiglia, ritratto ambientato ed altri che completa la gamma di obiettivi FE con una focale fissa piccola e leggera adatta alle dimensioni contenute dei corpi macchina A7 e A9. Per le mirrorless APS della serie 6×00 la focale equivalente è di 52,5 mm, corrispondente a quella di un obiettivo definito “normale”, e consente ugualmente una vasta flessibilità d’uso. Continua a leggere Sony FE 35/1,8

Fujifilm X-T3 e X-T30: test


Questa volta presento una prova in parallelo. Fujifilm X-T3 e X-T30. Infatti mentre stavo provando la X-T3 ho avuto l’opportunità di provare anche la X-T30 grazie alla collaborazione del noto negozio romano Ottica Universitaria.
la X-T3 è la versione professionale della serie di fotocamere X di Fujifilm. La X-T30 è invece la sua versione amatoriale, con alcune caratteristiche in meno, ma anche con qualcuna in più, e con un prezzo decisamente più accessibile.
La X-T3 deriva dalla X-T2 ed ha un corpo molto simile esteticamente e nei comandi. Le novità sono all’interno, condivise dalla X-T30 a sua volta derivata dalla X-T20, nel sensore e nell’elettronica. Il sensore ora è BSI-CMOS (retroilluminato) sempre con tecnologia X-Trans e con 26 Mpx, l’elaboratore d’immagine è l’X-processor 4 e l’autofocus ibrido ha 425 punti AF. La velocità di raffica arriva per entrambe a 30 fg/s e la ripresa video è 4K. Continua a leggere Fujifilm X-T3 e X-T30: test

Canon EOS 250D

Canon presenta oggi una nuova reflex economica, la EOS 250D che succede alla 200D.
La nuova reflex adotta lo stesso sensore da 24 Mpx della 200D, ma con il nuovo elaboratore d’immagine Digic8. Le altre caratteristiche sono le stesse tranne l’autofocus in live view che adotta la tecnologia Dual Pixel AF e consente di scegliere tra 3975 punti AF manualmente, suddivisi in 143 zone. La ripresa video è ora 4K, ma con un sensibile ritaglio dell’immagine, in particolare se si usa la stabilizzazione elettronica, e senza l’ausilio della messa a fuoco Dual Pixel AF, che rimane però attiva per le riprese Full HD. L’autonomia della batteria è aumentata ed arriva a 1070 scatti. Continua a leggere Canon EOS 250D

Fujifilm X-T100: test

La X-T100 è il modello base delle mirrorless Fujifilm, anche se in realtà esiste  la X-A5 di analoghe caratteristiche, ma senza mirino. A differenza dei modelli maggiori è dotata di un sensore CMOS con filtratura colore tradizionale Bayer invece della X-Trans esclusiva della casa. Anche per quanto riguarda lo schema dei comandi la X-T100 si differenzia dalle altre Fujifilm. Infatti è dotata della tradizionale manopola delle modalità di funzionamento invece delle ghiere separate per tempi e sensibilità. E’ comunque una fotocamera molto aggiornata e con ottime caratteristiche, compreso l’autofocus a rilevamento di fase e la ripresa video 4K. L’innesto obiettivi poi consente di usare tutti gli obbiettivi Fujifilm fra i quali si trovano ottiche di piccole dimensioni e peso studiate specificamente per le fotocamere più piccole e leggere come questa X-T100, la X-E3 e la X-T30.
E’ quindi una fotocamera che merita un test approfondito per verificare se anche al livello base le Fujifilm mantengono le ottime caratteristiche che sempre le contraddistinguono. Continua a leggere Fujifilm X-T100: test

Reflex o mirrorless? questo è il dilemma

Fino a poco tempo fa i fotografi che volevano acquistare una fotocamera di qualità per sostituire una compatta o una bridge di cui non erano più soddisfatti non avevano dubbi: la scelta non poteva essere che una reflex. Al massimo si poneva il problema se doveva essere un’APS o una fullframe, ma questo dubbio era sciolto facilmente in base a quanto si era disposti a spendere.
Oggi non è più così. Tutti i produttori hanno ormai in catalogo numerose mirrorless, alcuni solo quelle, e anche i più restii a passare a questo schema costruttivo, Canon e Nikon, ormai sono entrati in questo segmento di mercato con decisione, come dimostrano gli annunci di nuove fotocamere e gli investimenti per la presentazione di nuovi obiettivi.
E allora il dubbio assale molti fotoamatori e professionisti, vecchi e nuovi: continuare ad investire sulle reflex comprando nuove fotocamere di questo tipo, anche se da quasi due anni non viene presentata una novità significativa, e nuovi obiettivi per queste oppure affiancarvi una mirrorless o, per chi non possiede ancora fotocamere ad obiettivo intercambiabile, iniziare con una mirrorless.
Con questo articolo illustrerò i vantaggi e gli svantaggi dei due sistemi e cercherò di rispondere a questa domanda. Continua a leggere Reflex o mirrorless? questo è il dilemma

Fujifilm X-H1: test

la X-H1 è la versione professionale della serie di fotocamere X di Fujifilm. Fino a qualche mese fa era anche l’ammiraglia della serie, ma ora deve condividere il titolo con la X-T3 che presenta alcune innovazioni non disponibili sulla X-H1.
La X-H1 deriva dalla X-T2 e adotta gli stessi componenti, il sensore con tecnologia X-Trans CMOS III a filtri colore aperiodici, l’elaboratore d’immagine X Processor Pro e l’autofocus ibrido con 169 più 325 punti AF. Il corpo è nuovo e più grande e robusto per adeguarsi ad un uso professionale anche intenso. La novità è lo stabilizzatore d’immagine sul sensore, per la prima volta su una Fujifilm. Continua a leggere Fujifilm X-H1: test

Fujifilm X-T3: impressioni

La X-T3 è la terza edizione della fortunata serie di mirrorless X-Tx. Fujifilm ha continuato a migliorare nel tempo queste fotocamere introducendo sempre nuove caratteristiche e funzioni interessanti.
La X-T3 esteriormente è molto simile alla precedente X-T2, ma presenta delle novità significative. La prima e più importante è il nuovo sensore X-Trans CMOS IV del tipo BSI retroilluminato, coadiuvato dal nuovo elaboratore d’immagine X-Processor 4 che consentono insieme di migliorare la qualità d’immagine. L’autofocus è sempre ibrido, a rilevazione di fase e contrasto, ma i punti AF sono aumentati a 425. Altro miglioramento si riscontra nel mirino, la cui risoluzione passa a 3,69 Mpx. La velocità di raffica è notevolmente migliorata ed ora può raggiungere 20 fg/s e 30 con un ritaglio 1,25x. Anche la ripresa video ha avuto notevoli perfezionamenti. Continua a leggere Fujifilm X-T3: impressioni

Sony A6400

Sony ha presentato ieri una nuova mirrorless APS la A6400.
La nuova fotocamera è caratterizzata da un autofocus estremamente veloce, il più veloce al mondo secondo Sony, con un tempo AF di 0,02 secondi e con 425 punti AF. Inoltre eredita molte tecnologie derivate dai modelli fullframe A7 III, A7R III e A9. Si avvale infatti della nuova tecnologia Real-time Eye Autofocus,evoluzione della nota Eye AF, che consente di agganciare e seguire gli occhi del soggetto in tutte le modalità autofocus, della tecnologia Real-time Tracking che utilizza l’algoritmo di ultima generazione di Sony e l’intelligenza artificiale basata su riconoscimento degli oggetti ed elabora colori, distanza dei soggetti (profondità), pattern (luminosità) come informazioni spaziali, allo scopo di garantire che tutti i soggetti vengano catturati con eccellente precisione.
Il sensore APS ha 24 Mpx e in unione all’elaboratore d’immagine Bionz X arriva ad una sensibilità massima di 32000 ISO. La raffica raggiunge gli 11 fg/s e 8 fg/s in modalità silenziosa. Il video è 4K. Il corpo è analogo alle precedenti A6300 e A6500, ma lo schermo è orientabile fino a 180° per lo scatto di “selfie”. Continua a leggere Sony A6400

Fujifilm X-E3: test

La X-E3 fa parte della serie di mirrorless Fujifilm che per la forma richiamano le fotocamere a telemetro. In realtà le sue caratteristiche sono uguali alla X-T20 e da questa differisce solo per la forma esterna ed i comandi. Il sensore è lo stess X-Trans CMOS usato su altre mirrorless della casa, esclusivo Fujifilm, di formato APS con 24 Mpx e una disposizione dei pixel particolare che evita la creazione di falsi colori ed effetto moirè e consente di fare a meno del filtro antialias. Altre caratteristiche di spicco sono il mirino elettronico e le ghiere di comando per tempi e compensazione dell’esposizione. Tutti gli obiettivi Fujinon XF poi hanno la ghiera dei diaframmi. L’innesto obiettivi è il Fujifilm X caratterizzato da un tiraggio molto ridotto che consente di montare, con anelli adattatori, moltissimi obiettivi, in primo luogo i Leica M. La X-E3 infine è dotata di messa a fuoco ibrida, a rilevamento di fase e di contrasto, particolarmente veloce. Continua a leggere Fujifilm X-E3: test

Sony A6500: test

La A6500 è un’evoluzione della precedente A6300 a cui aggiunge diversi miglioramenti importanti che ne fanno  una fotocamera molto interessante.
La A6500 monta un sensore di dimensioni APS-C CMOS Exmor con 24 Mpx e un elaboratore d’immagine Bionz-X per il quale Sony non dichiara differenze particolari con quello della A6300.  Un miglioramento notevole è il sistema di stabilizzazione integrato sul sensore a “5 assi”. Altra innovazione è lo schermo sensibile al tocco che consente di scegliere il punto di messa a fuoco anche con l’occhio al mirino. E’ Stato aggiunto poi un nuovo chip LSI di acquisizione dei dati dal sensore, la possibilità di ripresa video rallentata e quella Photo Capture per estrarre foto da riprese 4K.
Il corpo è sempre di dimensioni molto contenute, praticamente uguali a quelle della A6300, ma con un’impugnatura ridisegnata, con uno schermo da 3″ e dispone di mirino e di flash integrato. L’innesto obiettivi è il Sony E che dispone di un buon numero di obiettivi in continua crescita. Con un adattatore inoltre si possono montare gli inoltre gli obiettivi con innesto Sony Alpha mantenendo anche l’autofocus. Continua a leggere Sony A6500: test

Photokina 2018 – Sigma

Sigma con un grande stand di fronte a Fujifilm esponeva la sua ampia gamma di obiettivi con molte novità, ma anche le sue mirrorless con sensore FOVEON.
La novità più importante della casa era pero l’alleanza con Leica e Panasonic per la realizzazione dell’innesto obiettivi L-Mount, in pratica l’innesto obiettivi della Leica SL, che sarà adottato dai tre produttori per le loro future mirrorless fullframe. Sigma ha annunciato che produrrà la sua intera gamma di obiettivi per fullframe anche con questo innesto. Inoltre ha annunciato che presenterà anche una fotocamera mirrorless fullframe con sensore FOVEON e con innesto obiettivi L-mount. Continua a leggere Photokina 2018 – Sigma