Archivi categoria: APS

Canon EOS M6 II: test

La EOS M6 II è la mirrorless APS di Canon con la più alta risoluzione, 33 Mpx. E’ una fotocamera particolare, molto piccola perché non dotata di mirino e con la forma di una compatta, salvo una mini impugnatura sul lato destro. Questo le consente, se munita di un obiettivo compatto del tipo “pancake”, di essere anche facilmente tascabile, cosa che per una fotocamera APS ad obiettivi intercambiabili è un gran risultato. Opzionalmente però la M6 II può essere dotata di un mirino elettronico che si innesta sulla slitta porta accessori. Questo rende la fotocamera più funzionale per l’uso in esterni con luce, ma la penalizza dal punto di vista degli ingombri. Per il resto la M6 II ha buone caratteristiche, come tutte le mirrorless Canon. L’innesto obiettivi è l’EF-M, specifico per le mirrorless APS della casa, con pochi obietti disponibili, ma con un apposito adattatore può montare gli obiettivi per reflex con innesto EF e EF-S. Continua a leggere Canon EOS M6 II: test

Nikon Z fc

Nikon ha presentato oggi una nuova mirrorless APS, la Z fc. Questa nuova fotocamera si ispira esteticamente alla Nikon FM2 del 1982, mentre tecnicamente riprende quasi tutte le caratteristiche della Z50.
Dispone infatti di un sensore di formato APS (DX per Nikon) con 20,9 Mpx, sensibilità ISO da 100 a 51200, autofocus con rilevamento degli occhi anche di animali, velocità di raffica fino a 11 fg/s e ripresa video 4K senza ritaglio d’immagine.
Insieme Nikon ha presentato una nuova versione dell’obiettivo Z DX 16-50/3,5-6,3 VR Silver Edition che si adatta esteticamente alla Z fc.
Nikon annuncia anche un nuovo obiettivo Z per mirrorless fullframe e APS il Nikkor Z 28 mm f/2,8 SE di dimensioni e peso contenuti.
Infine è preannunciata la presentazione di un nuovo zoom ad ampia escursione per mirrorless DX il Z DX 18-140 mm f/3,5-6,3 VR. Continua a leggere Nikon Z fc

Tamron: nuovi obiettivi per Sony

Tamron ha presentato due nuovi obiettivi per le mirrorless Sony E.
Il primo è uno zoom tele 150-500 mm f/5-6,7 Di III VC VXD molto compatto in rapporto all’escursione focale e previsto per l’uso anche a mano libera. E’ lungo 209,6 mm e si estende alla focale massima a 283 mm; è composto da 25 lenti in 16 gruppi con una lente XLD (eXtra Low Dispersion) cinque lenti LD (Low Dispersion) e due lenti asferiche ibride con un trattamento antiriflettente BBAR-G2 e rivestimento al fluoro per la lente frontale. La messa a fuoco è attuata da un motore lineare per la massima velocità e silenziosità per le riprese video. E’ dotato anche di stabilizzazione ottica VC; è inoltre protetto da polvere ed acqua.
L’altro obiettivo è il 11-20 mm f/2,8 Di III-A RXD adatto per le mirrorless Sony APS. Anche questo è molto compatto e leggero, con un corpo protetto da polvere ed acqua. E’ composto da 12 lenti in 10 gruppi con due lenti asferiche, una XLD (eXtra Low Dispersion) e due LD (Low Dispersion)con un trattamento antiriflettente BBAR-G2 e rivestimento al fluoro per la lente frontale. Il motore di messa a fuoco è del tipo passo-passo per la massima silenziosità anche per le riprese video. Continua a leggere Tamron: nuovi obiettivi per Sony

Nuovo Fujifilm 18/1,4

Fujifilm ha presentato qualche giorno fa un nuovo obiettivo per le sue mirrorless APS il Fujinon XF 18 mm f/1,4 R LM WR.
Il nuovo obiettivo ha una lunghezza focale equivalente ad un 27 mm su fullframe e un’alta luminosità f/1,4. Grazie ai suoi 7,56 cm di lunghezza e un peso di soli 370 g, a un diametro filtro di 62 mm e a una distanza minima di messa a fuoco di 20 cm, è l’obiettivo ideale per un’ampia tipologia di scatti, dai paesaggi alla street, dai ritratti ai matrimoni. L’elevata luminosità F1.4 permette una maggiore flessibilità in ambienti scarsamente illuminati e produce anche un bokeh incredibilmente uniforme nelle aree sfocate dell’immagine. Continua a leggere Nuovo Fujifilm 18/1,4

Fujifilm X-S10: test

La X-S10 è una delle ultime novità presentate da Fujifilm ed una delle fotocamere più interessanti degli ultimi tempi.
La fotocamera riprende molte delle caratteristiche della X-T4 come il sensore BSI-CMOS retroilluminato X-Trans IV da 26 Mpx, l’autofocus ibrido con 425 punti AF e lo stabilizzatore integrato sul sensore che però è diverso e più compatto, ma cambia totalmente l’estetica e lo schema dei comandi. Inoltre si pone in una fascia diversa di prezzo, più economica di quella della X-T4, ma superiore a quella della X-T30. Inaugura quindi una nuova serie di fotocamere Fujifilm che strizza l’occhio anche a clienti che fino ad oggi non si erano interessati alle fotocamere di questa marca per le loro particolarità. Continua a leggere Fujifilm X-S10: test

Canon EOS M50 II

Canon presenta oggi anche in Italia la mirrorless EOS M50 II. Questa fotocamera era già stata presentata in USA ed altri mercati nell’ottobre scorso. Ha un sensore APS CMOS da 24 Mpx ed innesto obiettivi Canon EF-M. Le sue caratteristiche non differiscono da quelle dalla precedente M50 se non per le maggiori possibilità nel settore video. Ora può riprendere video anche in verticale, può essere usata come webcam e il suo output può essere direttamente condiviso tramite wi-fi o Bluetooth.
La sua forma è classica, come una piccola reflex con il mirino elettronico al centro, un OLED con 2,36 Mpx. L’autofocus a rilevamento di fase con tecnologia Dual Pixel AF ha 143 punti AF. La ripresa video è 4K 23,98p con un ritaglio 1,7x e senza l’uso della tecnologia Dual Pixel AF. Continua a leggere Canon EOS M50 II

Nuovi obiettivi Fujifilm XF

Insieme alla X-E4 Fujifilm ha presentato due nuovi obiettivi per le fotocamere APS del sistema X.
Il Fujinon XF 27 mm f/2,8 R WR è la nuova versione dell’obiettivo “pancake” già presente nel sistema X. La sua focale equivalente di 40,5 mm gli conferisce un campo visivo vicino a quello dell’occhio umano per foto di aspetto più naturale. E’ adatto per paesaggi, ritratto ambientato e foto di strada. Le sue caratteristiche principali sono la lunghezza ridotta, solo 23 mm, l’estrema leggerezza 84 grammi e la protezione da polvere ed acqua.
Il Fujinon XF 70-300 f/4,0-5,6 LM OIS WR è invece un teleobiettivo zoom compatto ed equivalente ad un 107 457 mm nel formato fullframe. E’ dotato di un veloce motore lineare per l’autofocus, di stabilizzazione ottica dell’immagine che consente fino a 5,5 stop di guadagno ed è protetto da polvere ed acqua. Continua a leggere Nuovi obiettivi Fujifilm XF

Fujifilm X-E4

Fujifilm ha presentato oggi la nuova versione delle fotocamere della serie X-E.
La X-E4 è piccola e leggera con un corpo liscio e senza impugnature che ricorda quello delle fotocamere a telemetro. La novità è quella dello schermo orientabile fino a 180° gradi verso l’avanti, per la prima volta sulla serie X-E. Le caratteristiche riprendono quelle della X-S10 con il sensore X-Trans CMOS retroilluminato da 26,1 Mpx, l’autofocus a rilevamento di fase e i profili colore Fujifilm, ma senza lo stabilizzatore IBIS. E’ venduta anche in abbinamento con il nuovo XF 27 mm f/2,8. Continua a leggere Fujifilm X-E4

Fujifilm X-Pro3: test

La X-Pro3 prosegue l’evoluzione della linea X-Pro di Fujifilm con una fotocamera di caratteristiche molto particolari.
Già le precedenti X-Pro1 e X-Pro2 erano fotocamere di alta classe e qualità caratterizzate da un aspetto simile alle fotocamere a telemetro di qualche anno fa. La X-Pro3 prosegue su questa strada dell’originalità proponendo una fotocamera con uno schermo che in posizione di lavoro non è visibile. Per vederlo occorre ribaltare verso il basso il pannello mobile sul dorso. Su questo è riportato solo un piccolo schermo su cui normalmente è riportata l’informazione sul profilo colore, o pellicola Fujifilm, impostato sulla fotocamera. Tutto questo, secondo Fujifilm, dovrebbe portare chi usa la X-Pro3 a scattare in modo più tranquillo e ragionato, usando il mirino per inquadrare, senza la necessità quasi compulsiva di riguardare ogni foto sullo schermo appena la si è scattata e invece con la possibilità di conferirle l’aspetto che avrebbe avuto una foto analogica usando i profili pellicola disponibili. Le caratteristiche elettroniche e fotografiche sono per il resto simili alla X-T3 e alla X-T4 con il sensore X-Trans CMOS IV da 26,1 Mpx, l’elaboratore d’immagine X Processor 4 e l’autofocus con 425 punti AF. Continua a leggere Fujifilm X-Pro3: test

Fujifilm X-S10: impressioni

La X-S10 è l’ultima novità presentata da Fujifilm ed una delle fotocamere più interessanti degli ultimi tempi. Ho potuto provarla in anteprima grazie al negozio Ottica Universitaria di Roma che me l’ha messa a disposizione con l’XF 35 mm f/2,0.
Ho avuto la fotocamera per un paio d’ore giusto il tempo per prenderci confidenza e fare qualche scatto.
La Fotocamera riprende molte delle caratteristiche della X-T4 come il sensore BSI-CMOS da 26 Mpx, l’autofocus ibrido con 425 punti AF e lo stabilizzatore integrato sul sensore che però è diverso e più compatto, ma cambia totalmente l’estetica e lo schema dei comandi. Inoltre si pone in una fascia diversa di prezzo, più economica di quella della X-T4, ma superiore a quella della X-T30. Inaugura quindi una nuova serie di fotocamere Fujifilm che strizza l’occhio anche a clienti che fino ad oggi non si erano interessati alle fotocamere di questa marca per le loro particolarità. Continua a leggere Fujifilm X-S10: impressioni

Fujifilm X-T4: test

La X-T4 è la versione professionale della serie di fotocamere X-T di Fujifilm. Deriva dalla X-T3 ed ha un corpo molto simile esteticamente e nei comandi, ma con dimensioni leggermente maggiori. Le novità sono all’interno: la principale è l’introduzione della stabilizzazione a “5 assi” integrata nel sensore. Questo è un BSI-CMOS (retroilluminato) sempre con tecnologia X-Trans e con 26 Mpx come quello della X-T3, l’elaboratore d’immagine è l’X-processor 4 e l’autofocus ibrido ha 425 punti AF. La velocità di raffica arriva a 30 fg/s e la ripresa video è Cine 4K. Altra novità è lo schermo ora orientabile in tutte le direzioni e con risoluzione maggiore. Continua a leggere Fujifilm X-T4: test

Sony A6600: test

La A6600 è un’evoluzione della precedente A6500 a cui aggiunge diversi miglioramenti importanti che ne fanno una fotocamera molto interessante sia per le foto che per i video.
Come il modello precedente ha un sensore di dimensioni APS-C CMOS EXMOR con 24 Mpx e un elaboratore d’immagine Bionz-X e dispone di un sistema di stabilizzazione integrato sul sensore a “5 assi”. E’ stato modificato lo schermo che oltre a essere ribaltabile in alto e in basso ora è possibile anche rivolgere verso l’avanti. E’ stato aggiunta poi la funzione Sony’s Real-time Tracking autofocus per l’individuazione e l’inseguimento dei volti ed occhi dei soggetti, la possibilità di ripresa video rallentata, nuove funzioni video e una nuova batteria di maggiore capacità.
Il corpo è sempre di dimensioni molto contenute, praticamente uguali a quelle delle altre A6x00, ma con un’impugnatura ridisegnata. L’innesto obiettivi è il Sony E che dispone di un buon numero di obiettivi in continua crescita e di numerosi obiettivi di altri produttori.
Continua a leggere Sony A6600: test

Fujifilm X-S10

Fujifilm ha presentato oggi una nuova mirrorless della serie X. La X-S10 riprende alcune caratteristiche della X-T4 come il sensore X-Trans CMOS retroilluminato di formato APS da 26 Mpx e l’elaboratore d’immagine X-processor 4. Il tutto però in un corpo più piccolo e leggero dal design innovativo per una Fujifilm. Anche il sistema di stabilizzazione IBIS è nuovo, più piccolo del 30 % rispetto a quello della X-T4 e garantisce un guadagno di 6 stop. La X-S10 ha uno schermo orientabile in tutte le direzioni, un mirino con una risoluzione di 2,36 Mpx e un flash integrato. La ripresa video è 4K 30p e dispone di ingresso microfono e di ingresso cuffia tramite adattatore. Continua a leggere Fujifilm X-S10

Canon EOS 250D: test

La EOS 250D fa parte di una serie di reflex APS compatte iniziata con la 100D. La 100D era stata realizzata da Canon per contrapporsi a quella che è l’arma principale delle mirrorless per fare concorrenza alle reflex, la compattezza e la leggerezza. L’operazione è abbastanza riuscita, anche se non totalmente. Infatti le misure della 100D, come della 250D, in larghezza ed altezza sono analoghe a quelle di una mirrorless, anzi in certi casi più ridotte, ma lo spessore del corpo è decisamente superiore. Su questo Canon non ha potuto fare nulla in quanto questo spessore serve per alloggiare la scatola dello specchio e per mantenere la giusta distanza dell’innesto dell’obiettivo dal sensore. La 250D deriva dalla 200D, a cui è molto simile, ma con alcuni sensibili miglioramenti come l’elaboratore d’immagine Digic 8, l’autofocus in live view Dual Pixel AF e la ripresa video 4K. Continua a leggere Canon EOS 250D: test

Fujinon XF 50 mm f/1,0

Fujifilm ha presentato il più luminoso obiettivo autofocus per mirrorless. Il nuovo XF 50 mm f/1,0 è un obiettivo per le mirrorless APS della casa equivalente ad un 76 mm nel pieno formato e perciò adatto al ritratto. La sua elevatissima luminosità consente di ottenere una profondità di campo molto ristretta ed un bokeh morbido e piacevole. Inoltre la sua elavata luminosità è un vantaggio per foto in ambienti poco illuminati. Il motore autofocus DC all’interno dell’obiettivo consente una messa a fuoco automatica rapida e precisa anche quando le immagini vengono scattate alla massima apertura f/1,0. Poiché ciò comporta una profondità di campo estremamente ridotta, l’obiettivo è in grado di sfruttare al meglio anche la funzione Face/Eye AF delle fotocamere della Serie X per ottenere la massima precisione di messa a fuoco durante lo scatto di ritratti, cosa piuttosto difficile da ottenere quando si mette a fuoco manualmente. Continua a leggere Fujinon XF 50 mm f/1,0

Nikon Z50: test

La Z50 è la prima mirrorless di formato APS (DX per Nikon) della casa gialla. La sua concezione riprende le caratteristiche delle precedenti Z6 e Z7 fullframe di cui ricalca l’estetica. Il sensore è un APS (23,5×15,6 mm) con 20,9 Mpx, simile a quello montato sulle D500 e D7500 tranne che per avere in più i pixel dedicati alla messa a fuoco a rilevamento di fase. L’innesto obiettivi è il Nikon Z uguale a quello delle sorelle fullframe, con le quali quindi è possibile scambiare gli obiettivi. Anche lo schema dei comandi è simile. Manca però la stabilizzazione integrata sul sensore. Una caratteristica particolare è invece lo schermo in grado di ribaltarsi di 180° gradi verso l’avanti.
Per la Z50 sono stati presentati da Nikon due obiettivi specifici adatti al formato DX.
Come ogni novità Nikon anche questa ha suscitato diverse aspettative e qualche critica e quindi con curiosità ho iniziato la prova. Continua a leggere Nikon Z50: test

Fujifilm X-T4

Fujifilm ha presentato oggi la X-T4, ultima versione delle mirrorless della serie X-Tn. Le novità più importanti della X-T4 sono l’introduzione (finalmente!) della stabilizzazione integrata sul sensore (IBIS), l’otturatore con maggiore velocità e collaudato per 300.000 scatti, la nuova batteria NP-W235 con un’autonomia aumentata a 500 scatti e lo schermo orientabile in tutte le direzioni. Continua a leggere Fujifilm X-T4

Canon EOS 850D

Canon ha presentato oggi una nuova reflex base.
La EOS 850D ha un sensore APS da 24 Mpx dotato di tecnologia Dual Pixel CMOS AF. L’autofocus con mirino ottico dispone di 45 punti AF tutti a croce e tramite il sensore esposimetrico da 220.000 Pixel RGB consente il rilevamento del volto. In live view sono disponibili 3975 punti AF raggruppati in 143 zone. Lo schermo sensibile al tocco è orientabile in tutte le direzioni. La velocità di raffica arriva a 7 fg/s e la ripresa video è 4K. La connettività è wi-fi e Bluetooth. Continua a leggere Canon EOS 850D

Fujifilm X100V

Fujifilm ha presentato la nuova versione della sua compatta “premium” serie X100.
La X100V è un notevole progresso rispetto al precedente modello per tutte le caratteristiche. Il sensore APS è un X-Trans CMOS 4 retroilluminato e con filtratura aperiodica da 26,1 Mpx, abbinato all’elaboratore d’immagine X Processor 4. L’obiettivo 23 mm f/2,0 è stato completamente riprogettato per una migliore risoluzione e una minore distorsione. Il mirino ibrido, ottico ed elettronico, nella modalità elettronica è un OLED da 3,69 Mpx. Il corpo macchina è costruito in metallo ed  ha la calotta e il fondello fresati da singoli pezzi di alluminio, è protetto da polvere ed acqua e dispone di uno schermo sensibile al tocco ed inclinabile in alto e in basso. Infine la X100V offre la possibilità di registrare video 4K fino a 30 fotogrammi al secondo (senza ritaglio) o acquisire 120 fotogrammi al secondo in Full HD. Continua a leggere Fujifilm X100V

Fujifilm X-T200 e XC 35/2,0

Fujifilm presenta oggi la X-T200, mirrorless base, che succede alla X-T100 con notevoli migliorie, un sensore e un processore migliorato, uno schermo sensibile al tocco più ampio e orientabile in tutte le direzioni, un mirino EVF di nuova concezione, AF con 435 punti e a rilevamento rapido del volto, la possibilità di scattare foto da 24,2 Mpx a 8 fg/s e registrare video 4K 30p con la nuova modalità di stabilizzazione elettronica.
Inoltre presenta un nuovo obiettivo della linea XC, il 35 mm f/2,0 equivalente ad un 52 mm, compatto e leggero, solo 130 g, che si adatta molto bene alle ridotte dimensioni della X-T200, con messa a fuoco interna azionata da un motore passo-passo. Continua a leggere Fujifilm X-T200 e XC 35/2,0