Archivi categoria: EVIL

Canon RP: test

La EOS RP è la seconda mirrorless proposta da Canon e si pone alla base della sua offerta. E’ piccola e compatta ed anche molto leggera. Dispone di un sensore CMOS da 26 Mpx, analogo, ma non uguale, a quello della EOS 6D II e dotato della tecnologia Dual Pixel AF per la messa a fuoco ibrida. L’elaboratore d’immagine è il Digic 8. L’innesto obiettivi è il nuovo Canon RF con baionetta di grande diametro e tiraggio ridotto. Dispone di mirino elettronico con 2,36 Mpx e di schermo orientabile in tutte le direzioni.
Le sue caratteristiche sono valide ed interessanti ed unite al prezzo del corpo ridotto ne fanno una fotocamera adatta ad iniziare nel mondo delle mirrorless fullframe sia per nuovi utenti sia per chi già possiede fotocamere ed obiettivi del sistema Canon. Continua a leggere Canon RP: test

Fujifilm X-T4: test

La X-T4 è la versione professionale della serie di fotocamere X-T di Fujifilm. Deriva dalla X-T3 ed ha un corpo molto simile esteticamente e nei comandi, ma con dimensioni leggermente maggiori. Le novità sono all’interno: la principale è l’introduzione della stabilizzazione a “5 assi” integrata nel sensore. Questo è un BSI-CMOS (retroilluminato) sempre con tecnologia X-Trans e con 26 Mpx come quello della X-T3, l’elaboratore d’immagine è l’X-processor 4 e l’autofocus ibrido ha 425 punti AF. La velocità di raffica arriva a 30 fg/s e la ripresa video è Cine 4K. Altra novità è lo schermo ora orientabile in tutte le direzioni e con risoluzione maggiore. Continua a leggere Fujifilm X-T4: test

Sony A6600: test

La A6600 è un’evoluzione della precedente A6500 a cui aggiunge diversi miglioramenti importanti che ne fanno una fotocamera molto interessante sia per le foto che per i video.
Come il modello precedente ha un sensore di dimensioni APS-C CMOS EXMOR con 24 Mpx e un elaboratore d’immagine Bionz-X e dispone di un sistema di stabilizzazione integrato sul sensore a “5 assi”. E’ stato modificato lo schermo che oltre a essere ribaltabile in alto e in basso ora è possibile anche rivolgere verso l’avanti. E’ stato aggiunta poi la funzione Sony’s Real-time Tracking autofocus per l’individuazione e l’inseguimento dei volti ed occhi dei soggetti, la possibilità di ripresa video rallentata, nuove funzioni video e una nuova batteria di maggiore capacità.
Il corpo è sempre di dimensioni molto contenute, praticamente uguali a quelle delle altre A6x00, ma con un’impugnatura ridisegnata. L’innesto obiettivi è il Sony E che dispone di un buon numero di obiettivi in continua crescita e di numerosi obiettivi di altri produttori.
Continua a leggere Sony A6600: test

Fujifilm X-S10

Fujifilm ha presentato oggi una nuova mirrorless della serie X. La X-S10 riprende alcune caratteristiche della X-T4 come il sensore X-Trans CMOS retroilluminato di formato APS da 26 Mpx e l’elaboratore d’immagine X-processor 4. Il tutto però in un corpo più piccolo e leggero dal design innovativo per una Fujifilm. Anche il sistema di stabilizzazione IBIS è nuovo, più piccolo del 30 % rispetto a quello della X-T4 e garantisce un guadagno di 6 stop. La X-S10 ha uno schermo orientabile in tutte le direzioni, un mirino con una risoluzione di 2,36 Mpx e un flash integrato. La ripresa video è 4K 30p e dispone di ingresso microfono e di ingresso cuffia tramite adattatore. Continua a leggere Fujifilm X-S10

Nikon Z7 II e Z6 II

Nikon presenta oggi le nuove versioni delle sue mirrorless top di gamma a pieno formato: Nikon Z 7II e Nikon Z 6II.
Entrambi i modelli beneficiano di due processori di elaborazione immagini EXPEED 6 e di buffer più rapidi e capienti, per supportare la rapida ripresa in sequenza, e di due slot per memory card, uno per SD UHS-II ed uno per CFexpress o XQD. Inoltre, queste due nuove fotocamere sono dotate di capacità video 4K/60p.
Entrambe mantengono le caratteristiche della versione precedente per il sensore BSI-CMOS retroilluminato con 45 Mpx sulla Z7 II e 24 sulla Z6 II, per l’autofocus migliorato in condizioni di scarsa illuminazione e per l’individuazione dei volti e degli occhi, anche di animali. Continua a leggere Nikon Z7 II e Z6 II

Panasonic G90: test

La gamma delle mirrorless Micro 4/3 Panasonic comprende due serie di modelli: quelle più compatte, in alcuni casi non dotate di mirino, e quelle dotate di mirino e che assomigliano, nella forma, alle reflex. La G90 fa parte della serie delle mirrorless dotate di mirino ed è l’evoluzione della precedente G80 dalle ottime caratteristiche, rispetto alla quale vanta numerosi miglioramenti, alcuni derivati dalla G9. E’ dotata di un sensore CMOS Micro 4/3 da 20 Mpx senza filtro antialias, di un mirino di buona qualità, uno schermo orientabile, di possibilità di ripresa video Full HD e 4K a varie velocità e formato AVHC o MP4. La messa a fuoco a rilevamento di contrasto usa la tecnologia DFD per renderla più veloce. Le sue caratteristiche non sono lontane dal modello professionale G9 da cui si differenzia essenzialmente per il corpo, l’autofocus, il mirino e alcune caratteristiche e funzioni.
Continua a leggere Panasonic G90: test

Nuovi obiettivi Nikon Z

Nikon ha presentato due nuovi obiettivi che ampliano il corredo delle mirrorless serie Z.
Il Nikkor Z 50 mm f/1,2 S è la classica focale normale di alta luminosità, adatta per moltissimi usi, con un’elevata risoluzione e un piacevole bokeh. La sua elevata luminosità garantisce inoltre un elevato controllo della profondità di campo e la possibilità di scattare senza aumentare la sensibilità anche con una bassa luminosità.
Il Nikkor Z 14-24 mm f/2,8 S è un obiettivo zoom grandangolare classico e completa il trio di zoom professionali con innesto Z per le mirrorless fullframe Nikon affiancandosi al 24-70/2,8 e al 70-200/2,8. La sua qualità e le sue prestazioni sono paragonabili a quelli di obiettivi a focale fissa. Continua a leggere Nuovi obiettivi Nikon Z

Sony A7C

Sony ha presentato una nuova mirrorless fullframe, la A7C. questa fotocamera racchiude nelle dimensioni del corpo delle mirrorless APS della serie A6x00 un sensore fullframe. E’ così, a detta di Sony, la più piccola e leggera fotocamera mirrorless fullframe. Le sue caratteristiche ricalcano quelle della A7 III: sensore BSI-CMOS retroilluminato da 24 Mpx, stabilizzazione sul sensore a “5 assi”, autofocus con 693 punti a rilevamento di fase e 425 a rilevamento di contrasto, raffica fino a 10 fg/s, ripresa video 4K con lettura completa dei pixel.
Il corpo è costruito con una struttura monoscocca in magnesio e protetto da acqua e polvere.
Il mirino, disposto nell’angolo superiore sinistro, è più piccolo di quello della A7 III con un ingrandimento 0,59x e 2,36 Mpx. Nonostante le piccole dimensioni la batteria è la NP-FZ100 ad alta capacità per 740 scatti. La memorizzazione prevede un solo alloggiamento per schede SD compatibili UHS II. Continua a leggere Sony A7C

Fujinon XF 50 mm f/1,0

Fujifilm ha presentato il più luminoso obiettivo autofocus per mirrorless. Il nuovo XF 50 mm f/1,0 è un obiettivo per le mirrorless APS della casa equivalente ad un 76 mm nel pieno formato e perciò adatto al ritratto. La sua elevatissima luminosità consente di ottenere una profondità di campo molto ristretta ed un bokeh morbido e piacevole. Inoltre la sua elavata luminosità è un vantaggio per foto in ambienti poco illuminati. Il motore autofocus DC all’interno dell’obiettivo consente una messa a fuoco automatica rapida e precisa anche quando le immagini vengono scattate alla massima apertura f/1,0. Poiché ciò comporta una profondità di campo estremamente ridotta, l’obiettivo è in grado di sfruttare al meglio anche la funzione Face/Eye AF delle fotocamere della Serie X per ottenere la massima precisione di messa a fuoco durante lo scatto di ritratti, cosa piuttosto difficile da ottenere quando si mette a fuoco manualmente. Continua a leggere Fujinon XF 50 mm f/1,0

Panasonic Lumix S5

Panasonic ha presentato una nuova mirrorless fullframe, la S5. Questa fotocamera ha dimensioni e peso più ridotti delle precedenti S1,S1R e S1H. Il sensore è lo stesso della S1 e S1H, CMOS da 24 Mpx, così come l’elaboratore d’immagine Venus Engine. La stabilizzazione sul sensore garantisce un guadagno di 5 stop e in combinazione con quella sugli obiettivi arriva a 6,5. L’autofocus usa la tecnologia Panasonic DFD ed è stato migliorato per riconoscere anche gli occhi di animali e per individuare i volti, la testa e il corpo del soggetto e seguirlo anche se si volta. E’ stata introdotta la tecnologia Dual Native ISO, come nella S1H per registrare video di elevata nitidezza e ridotto rumore fino a 51200 ISO. La ripresa video è 4K 60/50p (4:2:0 a 10 bit) e 4K 30/25p (4:2:2 a 10 bit) fino a 30 minuti e uscita HDMI. Per le riprese 4K 30/25p a 8 bit non sono previsti limiti. Sono previsti i profili V-Log/V-Gamut e HLG. Continua a leggere Panasonic Lumix S5

Olympus OM-D E-M10 IV

Olympus ha presentato la nuova versione della sua mirrorless base, la OM-D E-M10 IV. La nuova fotocamera è molto simile alla versione III precedente. La novità principale è l’adozione del sensore Live MOS da 20 Mpx già usato nelle E-M1 III e E-M5 III al posto del precedente da 16 Mpx. Rimangono il sistema di stabilizzazione sul sensore a “5 assi”, l’autofocus a rilevamento di contrasto con 121 punti AF, il mirino con 2,36 Mpx e ingrandimento 0,62x, lo schermo ribaltabile in alto e in basso con 1.04 Mpx. L’otturatore meccanico ha tempi da 60 secondi a 1/4000 mentre quello elettronico arriva a 1/16000. La ripresa video è 4K con attiva la stabilizzazione. Continua a leggere Olympus OM-D E-M10 IV

Sony A7S III

Sony presenta oggi la terza generazione delle A7S. La A7S III è una fotocamera orientata alle foto, ma sopratutto alle riprese video. Le sue caratteristiche principali sono il nuovo sensore fullframe CMOS Exmor R retroilluminato da 12,1 Mpx, l’elaboratore d’immagine BIONZ XR con potenza 8 volte superiore al precedente, l’autofocus a rilevamento di fase, per la prima volta su una A7S, con 759 punti AF, e la stabilizzazione sul sensore. Il mirino ha un elevato ingrandimento, 0,9x, e risoluzione, 9,44 Mpx. Per la prima volta su una Sony A7 lo schermo è orientabile in tutte le direzioni per favorire le riprese video.
la ripresa video è il punto forte della A7S III. può riprendere video 4K 120p per la durata di almeno un’ora. La progettazione del corpo consente il raffreddamento senza necessità di aperture o ventole.
Infine per la memorizzazione è previsto un doppio alloggiamento per schede CF Express tipo A o SD UHS II. Continua a leggere Sony A7S III

Nikon Z5

Nikon ha presentato una nuova mirrorless fullframe. La nuova Z5 ha un sensore fullframe CMOS da 24 Mpx, innesto obiettivi Z, autofocus con 273 punti AF, stabilizzazione integrata sul sensore a “5 assi”, mirino da 3,69 Mpx e ripresa video 4K.
L’estetica è simile alle precedenti Z6 e Z7, ma è stato eliminato il piccolo schermo LCD sulla desta del mirino e in quella posizione è stata spostata la manopola delle modalità di funzionamento. Rimane l’ampia impugnatura che caratterizza tutte le mirrorless Nikon. Cosa importante poi Nikon ha rinunciato su questo modello, che si posiziona lla base delle sue mirrorless fullframe, alle schede di memoria XQD e la Z5 dispone di un doppio alloggiamento (finalmente!) per schede SD UHS II.
Insieme alla Z5 Nikon ha presentato uno zoom Z super compatto 24-50 mm f/4,0-6,3 venduto in kit con la fotocamera.
Inoltre sono annunciati due moltiplicatori di focale per obiettivi Z 1,4x e 2x.
Infine Nikon ha presentato una nuova “roadmap” degli obiettivi Z promettendo entro l’anno il 14-24/2,8. Continua a leggere Nikon Z5

Novità Canon

Canon ha presentato pochi giorni fa, con un annuncio in video, due nuove mirrorless fullframe, EOS R5 e R6, ed una serie di obiettivi con innesto R.
La R5 è una mirrorless con indirizzo professionale con sensore CMOS da 45 Mpx, stabilizzazione integrata sul sensore, autofocus con 5940 punti AF divisi in 143 zone e copertura quasi del 100 %, otturatore elettronico con tempi da 30 secondi a 1/8000, mirino con 5,76 Mpx, raffica a 12 fg/s con otturatore meccanico e 20 fg/s con otturatore elettronico, video 8K DCI 8192×4320 pixel o risoluzioni inferiori.
La R6 è invece di taglio più amatoriale ma con caratteristiche notevoli, con sensore da 20 Mpx, stabilizzazione sul sensore, autofocus con 6072 punti AF in 1053 zone, otturatore elettronico con tempi da 30 secondi a 1/8000, mirino con 3,69 Mpx, raffica a 12 fg/s con otturatore meccanico e 20 fg/s con otturatore elettronico, video 4K 3840×2160 pixel o risoluzioni inferiori.
Inoltre sono stati presentati diversi nuovi obiettivi con innesto RF: 85 mm f/2,0 IS Macro, zoom 24-105 mm f/4,0-7,1, zoom 100-500 mm f/4,5-7,1 L IS, 600 mm f/11 IS e 800 mm f/11 IS tutti molto compatti e leggeri, oltre a due moltiplicatori RF 1,4x e 2x. Continua a leggere Novità Canon

Novità Sony

Sony ha presentato nell’ultimo mese alcune novità interessanti.
La più importante è un nuovo zoom grandangolare per le sue mirrorless fullframe, il G Master 12-24 mm f/2,8. E’ l’obiettivo con l’angolo di i campo più ampio e più luminoso fra gli zoom. E’ adatto per foto di paesaggio, architettura e anche cieli stellati, con un’elevata qualità.
Altra novità è la compatta ZV-1 adatta alle riprese video e quindi ai “vlogger”. Il corpo deriva da quello della serie RX100, di cui adotta il sensore da 1″ e 20 Mpx, ma a differenza dell’ultimo modello RX100 VII che monta un obiettivo zoom 24.200, la ZV-1 riprende lo Zeiss 24-70 equivalente f/1,8-2,8 più adatto per l’uso di chi spesso si riprende nei video che sta girando. Anche per questo lo schermo è completamente orientabile anche verso l’avanti. Per ottenere la migliore qualità audio è stato anche inserito un microfono a tre capsule che però prende il posto del mirino estraibile e del flash delle RX100. Continua a leggere Novità Sony

Panasonic Lumix G100

Panasonic ha presentato qualche giorno fa una nuova fotocamera, la Lumix G100 pensata come dispositivo per i vlogger. è infatti la prima fotocamera a vantare il dispositivo Audio OZO.
La G100 ha un sensore M43 (17,3×13 mm) in un corpo compatto e molto leggero che consente di realizzare facilmente filmati e foto. L’innesto obiettivi M43 consente infatti di montare tutta la vasta gamma di obiettivi per questo formato, mentre la stabilizzazione sul sensore a “5 assi” permette di stabilizzare sia le foto che i video 4K o Full HD. In più la disponibilità del sistema Audio OZO di Nokia con tre microfoni consente di registrare audio di qualità tracciando i soggetti rilevati e scegliendo la modailità audio più adatta per la ripresa. Continua a leggere Panasonic Lumix G100

Sony A9 II: test

La Sony A9 II è un’evoluzione della A9 presentata, circa 2 anni fa, da Sony con il preciso scopo di superare le prestazioni delle reflex professionali dedicate alla fotografia sportiva e naturalistica e candidarsi come la migliore scelta per questo scopo.
Le sue caratteristiche all’avanguardia per molti aspetti sono ancor oggi insuperate. La prima è il sensore da 24 Mpx BSI-CMOS “stacked”, poi l’otturatore elettronico che grazie al sensore “stacked” e in unione all’elaboratore Bionz X raggiunge un’elevata velocità di lettura e infine l’autofocus ibrido con 693 punti AF. Il tutto si traduce in una prestazione di 20 fg/s in raffica senza oscuramento del mirino che consente di seguire il soggetto in live view. Completano il tutto la stabilizzazione integrata sul sensore a “5 assi”, il doppio alloggiamento per schede SD UHS II, la ripresa video 4K, l’autonomia di 690 scatti ed il corpo sigillato e protetto, pur mantenendo le ridotte dimensioni della serie A7. Continua a leggere Sony A9 II: test

Nikon Z50: test

La Z50 è la prima mirrorless di formato APS (DX per Nikon) della casa gialla. La sua concezione riprende le caratteristiche delle precedenti Z6 e Z7 fullframe di cui ricalca l’estetica. Il sensore è un APS (23,5×15,6 mm) con 20,9 Mpx, simile a quello montato sulle D500 e D7500 tranne che per avere in più i pixel dedicati alla messa a fuoco a rilevamento di fase. L’innesto obiettivi è il Nikon Z uguale a quello delle sorelle fullframe, con le quali quindi è possibile scambiare gli obiettivi. Anche lo schema dei comandi è simile. Manca però la stabilizzazione integrata sul sensore. Una caratteristica particolare è invece lo schermo in grado di ribaltarsi di 180° gradi verso l’avanti.
Per la Z50 sono stati presentati da Nikon due obiettivi specifici adatti al formato DX.
Come ogni novità Nikon anche questa ha suscitato diverse aspettative e qualche critica e quindi con curiosità ho iniziato la prova. Continua a leggere Nikon Z50: test

Fujifilm GFX 100: test

La GFX 100 è una fotocamera professionale mirrorless di medio formato con l’elevatissima risoluzione di 102 Mpx. Fa seguito alle precedenti, anche se ancora in produzione, GFX 50S e 50R con 51 Mpx, ma si pone su un altro piano, molto più elevato. Questa fotocamera è infatti, per le sue caratteristiche e prezzo, un prodotto di nicchia, dedicato a chi ha la necessità della massima qualità d’immagine per foto con la più alta nitidezza e stampe di grandi dimensioni. E’ però molto innovativa rispetto a quanto fino ad ora disponibile allo stesso livello di risoluzione, esclusivamente modelli reflex, in quanto è progettata per essere usata non solo in studio, ma anche per essere portata fuori per i più diversi tipi di fotografia come paesaggi, eventi, cerimonie, ritratti, cronaca. Inoltre il suo prezzo di circa un terzo rispetto a quelli delle fotocamere con cui si confronta, insieme con la sua versatilità, la rende interessante per un investimento di acquisto, piuttosto che di noleggio come per le alternative disponibili. A questi livelli infatti fino ad oggi molti professionisti si limitavano a noleggiare una fotocamera di questa risoluzione solo nelle occasioni in cui avevano bisogno della loro qualità d’immagine. Con la GFX 100 è invece possibile sfruttare la fotocamera in molte più occasioni e situazioni e quindi ammortizzarne più facilmente il costo che è in ogni caso più ridotto. Continua a leggere Fujifilm GFX 100: test

Sony A7R IV: test

Con la A7R IV la serie delle mirrorless fullframe Sony è arrivata alla quarta generazione. La A7R IV parte dalla base della A7R III, già un’ottima fotocamera, ma la migliora in diversi aspetti. Innanzitutto il  sensore, sempre BSI-CMOS retroilluminato, ma ora con 61 Mpx. Poi l’autofocus ulteriormente migliorato e ora con 567 punti AF e il mirino che arriva ad una risoluzione di 5,76 Mpx. Anche il corpo è stato ridisegnato con un miglioramento della protezione da polvere ed acqua, un’impugnatura più grande e un joystick più ampio e riposizionato. Ci sono inoltre due alloggiamenti per schede di memoria SD UHS II, la connessione wi-fi 802-11ac, Bluetooth e NFC. La ripresa video è 4K senza pixel binning nel formato Super 35. E’ sempre presente la stabilizzazione sul sensore a “5 assi”, come nel precedente modello, che consente di guadagnare 5,5 stop. L’elaboratore d’immagine rimane il Bionz X e lo schermo è uguale al precedente con 1,44 Mpx orientabile in alto e in basso. Continua a leggere Sony A7R IV: test