Archivi tag: featured

Sony A7R IV: test

Con la A7R IV la serie delle mirrorless fullframe Sony è arrivata alla quarta generazione. La A7R IV parte dalla base della A7R III, già un’ottima fotocamera, ma la migliora in diversi aspetti. Innanzitutto il  sensore, sempre BSI-CMOS retroilluminato, ma ora con 61 Mpx. Poi l’autofocus ulteriormente migliorato e ora con 567 punti AF e il mirino che arriva ad una risoluzione di 5,76 Mpx. Anche il corpo è stato ridisegnato con un miglioramento della protezione da polvere ed acqua, un’impugnatura più grande e un joystick più ampio e riposizionato. Ci sono inoltre due alloggiamenti per schede di memoria SD UHS II, la connessione wi-fi 802-11ac, Bluetooth e NFC. La ripresa video è 4K senza pixel binning nel formato Super 35. E’ sempre presente la stabilizzazione sul sensore a “5 assi”, come nel precedente modello, che consente di guadagnare 5,5 stop. L’elaboratore d’immagine rimane il Bionz X e lo schermo è uguale al precedente con 1,44 Mpx orientabile in alto e in basso. Continua a leggere Sony A7R IV: test

Panasonic S1: test

La S1 è stata presentata ad inizio 2019 insieme alla S1R, simile ma con 47 Mpx, e seguita poco dopo dalla S1H specializzata particolarmente per le riprese video. Queste fotocamere hanno inaugurato la linea di mirrorless di Panasonic con cui la casa ha voluto mettersi in gioco con i vecchi e nuovi concorrenti del settore.
La S1 è dotata di un sensore CMOS fullframe da 24 Mpx senza filtro antialias, di un mirino di alta qualità, uno schermo orientabile, di possibilità di ripresa video Full HD e 4K a varie velocità . La messa a fuoco a rilevamento di contrasto usa la tecnologia DFD veloce come quella a rilevamento di fase. Le sue caratteristiche sono altamente professionali, con un corpo metallico protetto da polvere ed acqua, la stabilizzazione integrata sul sensore a “5 assi” e una velocità di raffica che può arrivare a 9 fg/s Continua a leggere Panasonic S1: test

Olympus OM-D EM1 II: test

La Olympus OM-D E-M1 II è stata presentata oltre tre anni fa, alla Photokina del 2016, ma solo a fine 2019 me ne è stato inviato un esemplare per la prova. Al momento della presentazione le sue caratteristiche avevano impressionato molto favorevolmente: autofocus a rilevamento di fase con 121 punti AF, raffica fino a 18 fg/s con AF continuo, ripresa video Cine 4k, mirino ad alta risoluzione erano tutte caratteristiche all’avanguardia per l’epoca e non presenti in altre fotocamere anche di categoria superiore.
Oggi molte di queste sono disponibili in diversi altri modelli ed alcune sono state superate e migliorate. La E-M1 II resta comunque una fotocamera interessante e vale la pena di verificare quanto sia ancora attuale e concorrenziale. Continua a leggere Olympus OM-D EM1 II: test