Fujifilm X-A1 : test

DSC04246La X-A1 è la più economica mirrorless di Fujifilm. Non per questo è una fotocamera base o dalle caratteristiche limitate. Rispetto alla X-M1 l’unica differenza è il sensore, qui un classico CMOS in formato APS da 16 Mpx invece del X-Trans CMOS senza filto antialias. Questo ha consentito però di ridurre il prezzo della fotocamera. La X-A1 ha dimensioni compatte e con un obiettivo “pancake” diventa tascabile. L’estetica pur mantenendo un certo sapore retrò è più moderna delle altre mirrorless Fujifilm anche perchè i comandi e la loro disposizione sono più tradizionali per una fotocamera digitale. Infatti è presente la manopola delle modalità di funzionamento invece della ghiera dei tempi e anche l’obiettivo in kit, XC 16-50 OIS non ha l’anello dei diaframmi. L’elettronica e tutte le altre caratteristiche sono invece simili a quelle della X-M1 compresa la connessione Wi-Fi.

La X-A1 monta un classico sensore CMOS da 16 Mpx. per il resto le sue caratteristiche non si differenziano dalla X-M1 se non per il prezzo leggermente inferiore.
E’ quindi una mirrorless compatta, senza mirino, ma con uno schermo orientabile in alto e in basso, con innesto obiettivi Fujifilm X e un corredo di obiettivi di alta qualità.
Dotata di un obiettivo “pancake” come il Fujinon X 27 mm f/2,8 potrebbe entrare in una tasca di una giacca.
La X-A1 può anche simulare la resa dei colori di alcune tra le più famose pellicole Fuji, fra cui Velvia, Astia e Provia.
In sintesi le caratteristiche principali della XM1 sono:

– sensore APS CMOS da 16 Mpx
– processore d’immagine EXR Processor II
– innesto obiettivi FUJIFILM “X-Mount”
– schermo orientabileda 3″ con 920.000 pixel
– autofocus a rilevamento di contrasto con 49 punti AF
– otturatore con tempi da 30 secondi a 1/4000
– modalità di funzionamento P/A/S/M e scene
– velocità di raffica di 5,6 fg/s
– Sistema di pulizia del sensore a vibrazione Ultra Sonica
– Ripresa video Full HD 1920×1080 pixel 30p codec H/264 con audio stereo
– flash integrato
– modalità di simulazione pellicola
– usa schede SD
– batteria agli ioni di litio con capacità di 350 scatti
– connettività Wi-Fu
– dimensioni 117x67x39 mm
– peso 330 grammi

La X-A1 costa con lo zoom XC 16-50 mm f/3,5-5,6 OIS stabilizzato circa 380 €.

DSC04263

_________________________________________________________

Descrizione & uso
Prestazioni
Galleria
Conclusioni
_________________________________________________________

Successiva ==>

Annunci

4 pensieri su “Fujifilm X-A1 : test”

  1. Ciao Francesco.Ho seguito il tuo consiglio ed ho preso la Nikon d3300,ho ancora bisogno di te…vorrei comprare un 70/300 ero indeciso tra Tamron,Nikon,Tokina,grazie

    Mi piace

    1. Max,
      dovresti precisare quanto vuoi spendere, infatti Tamron e Sigma hanno dei 70-300, non stabilizzati, a partire da circa 130 €. Il Tamron 70-300/4,0-5,6 Di LD Macro in particolare l’ho usato per un certo tempo con buona soddisfazione.
      Se invece vuoi qualcosa di stabilizzato un’ottima scelta è il Nikon AF-S DX 55-300 VR, sui 280 €, adatto solo per APS. Oltre ci sono il Tamron 70-300/4,5-5,6 Di VC USD stabilizzato sui 3300 €, il Sigma 70-300/4,0-5,6 DG OS stabilizzato 250 € e il Nikon Af-S 70-300/4,5-5,6 VR stabilizzato circa 500 € ovviamente il migliore.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...