Photokina 2018 – Panasonic

Panasonic aveva un grande stand accanto a quello di Canon. C’era esposta tutta la produzione della casa, ma non c’era evidenza delle nuove mirrorless fullframe S1 e S1R annunciate il giorno prima durante la conferenza pre fiera. Su vari banconi era possibile osservare e provare le fotocamere e le videocamere della casa, compresa l’ultima novità, la LX100 II. Era anche uno dei pochi stand ad esibire un set di scatto dove periodicamente si esibivano delle modelle: era possibile fotografarle, ma le fotocamere Lumix messe a disposizione avevano l’alloggiamento della scheda sigillato. Io però ho usato la mia PEN-F.
Anche qui c’era un piccolo anditeatro in cui si tenevano worshop.

Le novità più importanti di Panasonic però erano state annunciate ed esposte il giorno prima dell’apertura della fiera nella conferenza che tutti i produttori tengono nell’auditorium.

Sul set di prova ho scattato qualche foto alle modelle che servivano da soggetto al numeroso pubblico.

La novità più importante di Panasonic era stata presentata, come detto, il giorno prima alla conferenza pre fiera. In questa è stata presentata la strategia Panasonic per i prossimi anni con l’orizzonte almeno le Olimpiadi di Tokyo del 2020.
Panasonic è stata la prima a presentare 10 anni fa, nel 2008, una fotocamera mirrorless come la intendiamo oggi, cioè una fotocamera ad obiettivi intercambiabili senza specchio e con mirino elettronico, la Lumix GH1 con sensore M43. Poi sono seguiti modelli successivi, tralasciando quelli più economici rivolti ai fotoamatori, come la GH2 fino ad arrivare alle attuali G-5, G9 e GH5s. Ora Panasonic fa un salto di qualità, rivolgendosi ai professionisti, ma anche agli amatori evoluti, sia di foto che di video,  e presenta una nuova linea di fotocamere mirrorless Fullframe.
Lo sviluppo però proseguirà con entrambe le linee di prodotto: Lumix G e Lumix S.

Lumix S1 e S1R

Sono due nuove mirrorless fullframe che si differnziano unicamente per il sensore: la S1 ha un sensore da 24 Mpx, la S1R uno da 47 Mpx. Il corpo macchina è esattamente identico e si caratterizza da linee squadrate e dimensioni leggermente più abbondanti delle mirrorless fullframe viste finora, a giudicare dagli esemplari esposti che però potevano essere solo visti, ma non maneggiati e provati. Il corpo è protetto da polvere ed acqua con numerose guarnizioni e può sopportare temperature elevate o molto basse.
Entrambe hanno un autofocus a rilevamento di contrasto con la tecnologia Panasonic DFD che consente, conoscendo le caratteristiche dell’obiettivo in uso, di rendere l’autofocus veloce come quelli a rilevamento di fase.
Hanno la stabilizzazione integrata sul sensore e sfruttano la tecnologia Dual IS per fare collaborare con questa la stabilizzazione eventualmente integrata negli obiettivi per raggiungere una maggiore efficacia.
L’otturatore, veloce e di alta precisione, è robusto e collaudato per la massima durata (non precisata però). Il mirino è elettronico ad alta risoluzione, presumibilmente almeno 3,69 Mpx come la G9. Lo schermo orientabile in tutte le direzioni.
La memorizzazione delle foto prevede due alloggiamenti per le schede: uno per XQD e uno per SD.
Infine la ripresa video è 4K 60p.
Panasonic inoltre promette che per il 2020 saranno disponibili modelli con ripresa video 8K.
Le S1 e S1R adottano l’innesto obiettivi L-Mount derivante dall’alleanza fra Leica, Panasonic e Sigma. L’innesto è quello L già usato da Leica per le sue mirrorless SL, TL e CL.

Al momento del lancio sul mercato delle due mirrorless, nella primavera del 2019, saranno anche disponibili tre nuovi obiettivi Panasonic: un 50 mm f/1,4, un 24-105 mm e un 70-200 mm. Sono stati poi promessi altri sette obiettivi entro un anno dal lancio delle fotocamere. Sono inoltre già disponibili otto obiettivi Leica L per fullframe e se ne aspettano molti da Sigma.

Le Lumix S1 e S1R sono indubbiamente delle fotocamere molto interessanti e complete e quando saranno disponibili diventeranno le più serie concorrenti alle Sony attualmente leader del mercato.

Riporto in fondo all’articolo i comunicati stampa Panasonic in inglese.

Sviluppo M43

Come detto Panasonic non intende abbandonare la linea di fotocamere M43 che anzi vede come le fotocamere di uso normale per quasi tutti i generi di fotografia grazie anche alla loro leggerezza e portabilità. Quando però serve la massima qualità entreranno in gioco le Lumix S1 e S1R.
Per sottolineare ciò è stato annunciato lo sviluppo di un nuovo zoom ultraluminoso per la linea Lumix G. Si tratta del Leica Vario-Summilux 10-25 mm f/1,7 che equivale ad un 20-50 mm e copre le focali dal grandangolo spinto al normale. L’obiettivo sembra abbastanza voluminoso e si dovrà valutarne il peso quando sarà disponibile.

Nella visita allo stand Panasonic in fiera ho poi potuto provare due fotocamere fra quelle disponibili.

Lumix G9 e Leica 50-200/2,8-4,0

Ho provato la G9 non tanto per la fotocamera, di cui avevo avuto precedentemente un’impressione, quanto per fare qualche scatto con il nuovo zoom Leica 50-200 mm f/2,8-4,0 equivalente ad un 100-400 mm ad alta luminosità. Ho perciò scattato direttamente in jpeg non dovendo valutare la fotocamera, ma la risoluzione dell’obiettivo.
La G9 è una mirrorless M43 con un sensore da 20 Mpx senza filtro antialias. E’ dotata di un sistema di stabilizzazione sul sensore che, tramite la tecnologia Dual IS, collabora con quello integrato nell’ottica. L’autofocus è a rilevamento di contrasto con la tecnologia Panasonic DFD e veloce come quelli a rilevamento di fase e 225 punti AF. Questo autofocus quindi è adatto anche all’inseguimento di soggetti in movimento veloce. Il mirino ha una risoluzione di 3,69 Mpx, copertura del 100 % e ingrandimento 0,83x. L’otturatore meccanico ed elettronico arriva al tempo di 1/32000 di secondo. Suo particolare punto di forza è la velocità di raffica di 20 fg/s. La ripresa video è particolarmente sofisticata, anche se non al livello della GH-5s: riprende video 4K 60p ed è dotata di presa per microfono e uscita per cuffia.
Il corpo piuttosto squadrato ed anche abbastanza grande per una M43 è protetto da polvere ed acqua.

Lo zoom Leica DG Vario-Elmarit 50-200 mm f/2,8-4,0 è una delle ultime novità fra gli obiettivi Panasonic. E’ particolarmente notevole in quanto equivale ad un 100-400 mm con una luminosità elevata per la massima focale. Le sue dimensioni e peso non sono eccessivi, come sempre per le ottiche M43. Pesa infatti 655 grammi con dimensioni di 76×132 mm. E’ composto da 21 lenti in 15 gruppi e mette a fuoco fino a 75 cm.

Con questo obiettivo ho scattato un po’ di foto agli addetti ed alle persone attorno al bancone.

Le foto scattate a tutta apertura, variabile a secondo della focale usata da f/2,8 a f/4,0 e a sensibilità varie tra 800 e 6400 ISO presentano tutte un’elevata nitidezza e un ottimo stacco fra i primi piani e lo sfondo.
L’obiettivo costa circa 1.700 €, ma li vale tutti.

Lumix LX100 II

Questa è l’ultima novità fra le compatte Panasonic con sensore di formato M43.
Rispetto alla precedente versione la LX00 II ha un nuovo sensore da 17 Mpx di formato M43 senza filtro antialias. Il corpo e le altre caratteristiche sono quasi identiche alla prima LX100. L’obiettivo è un Leica Vario-Summilux equivalente ad un 24-75 mm f71,7-2,8. Il mirino ha una risoluzione di 2,76 Mpx, copertura del 100 % e ingrandimento di 0,7x. Lo schermo è fisso e la sua risoluzione è stata aumentata a 1.240.000 pixel.La macchina è dotata di otturatore meccanico ed elettronico con tempi fino a 1/16000 di secondo. L’autofocus è a rilevamento di contrasto con 49 punti AF e la messa a fuoco in macro può arrivare a 3 cm dalla lente frontale. La raffica arriva a 11 fg/s e la ripresa video è 4K. Oltre alla connessione wi-fi è stata aggiunta anche quella Bluetooth.

La LX100 II è abbastanza compatta con dimensioni di 115x66x64 mm e peso di 393 g. La forma del corpo è squadrata con solo la sporgenza dell’obiettivo e un lieve accenno di impugnatura sul frontale. Il mirino è sulla sinistra, come le telemetro, ed è abbastanza chiaro e nitido anche se non mi è sembrato eccezionale in rapporto agli ultimi mirini elettronici provati. La messa a fuoco è abbastanza veloce per i soggetti statici, ma non è adatta ad inseguire soggetti in movimento veloce.

In questo caso ho effettuatoo gli scatti in raw e jpeg e pubblico quelli raw convertitii con Silkypix 4 fornito da Panasonic.

Le foto scattate come al solito intorno al bancone di prova mostrano un buon dettaglio e nitidezza. Notare nella foto N° 3 l’effetto moirè sulla camicia del signore con i capelli bianchi che sta provando una fotocamera dovuta all’assenza del filtro antialias.

___________________________________________________________________________

Panasonic Develops Two Models of Its First Full-Frame Mirrorless Camera

Cologne, Germany (September 25, 2018) – Panasonic Corporation has developed two models of its first Digital Single Lens Mirrorless camera with a 35 mm full-frame image sensor, the LUMIX S1R and the S1. These models are equipped with the world’s first*1 4K 60p video recording function and the Dual I.S. image stabilization system. As part of the LUMIX S series, Panasonic aims to release them on the global market early 2019.

For 100 years since its founding, Panasonic has strived to help realize better lives for customers around the world by responding to their needs. Working on the concept of creating a new culture of photography for a digital age with digital cameras, in 2008 Panasonic released the LUMIX G1, the world’s first*2 Digital Single Lens Mirrorless camera. Over the ten years since then, Panasonic has continued to lead the industry with product innovations, such as the world’s first*3 camera supporting 4K video recording, and cameras equipped with the Dual I.S. (Image Stabilization) system, combining stabilization both inside the camera unit and the lens.

In recent years, telecommunications lines have increased in speed while social media video-sharing has gained popularity and as a result, more and more people are enjoying a hybrid of photos and videos, widening the range of expression in content production. This new field prompted the need for a new type of camera that goes beyond the boundaries of traditional photos and videos.

With this in mind, Panasonic adopted the concept, ‘Fuel the Photographers’ Creative Vision’ to develop a Digital Single Lens Mirrorless camera with a strong focus on the expressive capabilities for both photos and videos. The company will bring these cameras to market as part of the LUMIX S series, striving to provide “specialized value” to customers desiring higher expressiveness. The cameras are user-friendly and offer a robust assortment of essential tools for professional photography and videography, as well as incorporate an entire array of Panasonic technology refined over a century. The latest innovations in Lumix S series also build on Panasonic’s ten years’ experience developing Digital Single Lens Mirrorless cameras, including digital technology such as image or signal processing, plus optical and heat dispersion technology and more. The combination of these capabilities will provide customers with new value for photography and videography.

The key features of the newly developed cameras, the LUMIX S1R and the S1, are as follows.

Capabilities with high definition and high level of expression achieved with the newly-developed 35 mm full-frame image sensor and image processing engine.

(Effective pixels: approximately 47M for the S1R and 24M for the S1)

World’s first*1 support for 4K 60p video recording in a full-frame Digital Single Lens Mirrorless camera.

World’s first*1 full-frame camera equipped with Dual I.S. (Image Stabilization), enabling handheld shots for dark or distant scenes that would previously have required a tripod or other equipment.

A double slot for XQD memory cards and SD memory cards, the first for Panasonic; and a rugged triaxial tilt LCD, emphasizing ease of use and supporting professional photography and videography.

Leica Camera’s L-Mount, making it possible to use interchangeable lenses that meet the L-Mount specifications of the partners*4 Leica Camera and Sigma. Expressiveness is further enhanced by increasing options for interchangeable lenses.

Panasonic will also expand its lineup of LUMIX S series compatible lenses, developing more than ten by 2020, including a 50 mm/F1.4 single focal length lens, 24-105 mm standard zoom lens, and 70-200 mm telephoto zoom lens.

For the LUMIX G series of Micro Four Thirds Digital Single Lens Mirrorless cameras, Panasonic has started developing a LEICA DG VARIO-SUMMILUX 10-25 mm F1.7 lens that will achieve the world’s first*5 zoom with maximum aperture of F1.7 for the entire range.

In addition, Panasonic has announced the launch of LUMIX PRO, a service and support program for its LUMIX professionals. This program has been designed to ensure that professionals can receive service and repair benefits globally. Stay tuned for additional details on the October launch for the US market.

The LUMIX GH5, G9, and GH5S high-end Digital Single Lens Mirrorless cameras that Panasonic released since 2017 have already gained a solid reputation among professionals and high-level amateurs across the world for the quality of their pictures and ability to capture the vitality and beauty of life. This success is owed to Panasonic’s world-first*6 support for 4K 60p/50p video recording, and the world’s fastest autofocus*7 function using the company’s proprietary DFD (Depth From Defocus) technology. Panasonic will continue to provide new value to customers through the unique features of the compact, yet high-definition, LUMIX G series, while also reaching the professional market through the introduction of the full-frame LUMIX S series and the greater reach of the company’s support system. Through these measures, Panasonic will help to create a new culture of photography and videography.

Prototypes of the new cameras and lenses introduced above will be exhibited at Photokina 2018.*8

Notes:

*1. World’s first support for 4K 60p/50p video recording in a full-frame Digital Single Lens Mirrorless camera. Regarding the inclusion of the Dual I.S. image stabilization system, this is for a full-frame Digital Interchangeable Lens System Camera. As of September 25, 2018 when announced in Germany, according to Panasonic data.

*2. For a Digital Interchangeable Lens System Camera. As of September 12, 2008, according to Panasonic data.

*3. The GH4 Digital Single Lens Mirrorless camera capable of 4K video (as a Digital Single Lens Mirrorless camera, as of February 7, 2014), and the GX8 Digital Single Lens Mirrorless camera with Dual I.S. onboard (as a Digital Interchangeable Lens System Camera, as of July 16, 2015), according to Panasonic data.

*4. “The L-Mount Alliance: a strategic cooperation between Leica Camera, Panasonic and Sigma”(announced on September 25, 2018 in Germany)

*5. For an interchangeable lens for use with a Digital Interchangeable Lens System Camera. As of September 25, 2018 when announced in Germany, according to Panasonic data.

*6. As a Digital Single Lens Mirrorless camera. As of January 4, 2017, according to Panasonic data.

*7. For a Digital Interchangeable Lens System Camera. As of November 8, 2017, according to Panasonic data.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.