Sony A7R II

Sony-a7R-II-mirrorless-camera1Sony ha presentato ieri un nuovo modello della serie delle sue mirrorless fullframe, la A7R II. La nuova fotocamera ha un nuovo sensore fullframe (36×24 mm) del tipo BSI-CMOS, per la prima volta retroilluminato su una fullframe, con 42 Mpx. L’elaboratore d’immagine rimane il Bionz X, ma la sensibilità massima aumenta a 102400 Iso. La A7R II dispone del sistema di stabilizzazione a “5 assi” già presente sull’A7 II, ma introduce una novità interessante nell’autofocus che è anche per questa versione ibrido, a rilevamento di fase e di contrasto, con ben 399 punti AF a rilevamento di fase. La velocità di raffica rimane però a 5 fg/s. Altra novità interessante è la ripresa video 4K (3840×2160 pixel) registrabile su scheda interna, a differenza dell’A7s che poteva registrarla solo su un dispositivo esterno. Il corpo è, come per gli altri modelli della serie, in lega di magnesio protetto da polvere ed acqua. Naturalmente c’è la connessione Wi-Fi con NFC.

Nota: è arrivato il comunicato stampa in italiano che ho sostituito a quello in inglese.

Esteticamente il corpo macchina è stato modificato secondo quanto già visto nella precedente A7 II.
La nuova A7R II ha il sensore privo di filtro antialias, come il precedente modello, per massimizzare la risoluzione, insieme a microlenti “gapless”.

Le sue principali caratteristiche sono:

– sensore fullframe (36×24 mm) BSI-CMOS (retroilluminato) da 42 Mpx
– elaboratore d’immagine Bionz X
– stabilizzazione sul sensore a “5 assi”
– autofocus ibrido, a rilevamento di fase e di contrasto, con 399 punti AF
– velocità di raffica 5 fg/s
– ripresa video 4K a 3840×2160 pixel
– corpo in lega di magnesio protetto da polvere ed acqua
– connessione Wi-Fi e NFC

La A7R II si pone quindi al vertice delle fotocamere fullframe per risoluzione con in più il plus della stabilizzazione integrata e dell’autofocus a rilevamento di fase.
Conferma anche che la tendenza all’aumento del numero di pixel, ormai tramontata per compatte e fotocamere APS, sta prendendo piede nelle fullframe che ancora possono avere margini di guadagno notevoli in questo per migliorare la risoluzione ed il dettaglio anche per foto soggette a forti ingrandimenti, e segue alle novità di Canon nel settore con le sue EOS 5Ds e 5DsR. Si attende adesso di vedere cosa farà Nikon, che comunque già offre la D810 con 36 Mpx e senza filtro antialias.

La A7R II costerà in USA 3.198 $ solo corpo.

Riporto il comunicato stampa Sony.

____________________________________

La nuova fotocamera Sony α7R II regala un’esperienza visiva senza precedenti grazie al primo sensore full-frame da 35 mm retroilluminato al mondo[i]

L’ammiraglia mirrorless di Sony vanta sensore CMOS retroilluminato da 42,4 megapixel, stabilizzatore d’immagine a 5 assi, registrazione video interna in 4K, scatto silenzioso, sistema Fast Hybrid AF e molto altro ancora

Sony ha presentato la nuova fotocamera mirrorless top di gamma: la α7R II (ILCE-7RM2).

Il nuovo modello α7R II con ottiche intercambiabili è dotato del primo sensore CMOS Exmor R full frame retroilluminato al mondoi, garanzia di alta risoluzione (circa 42,4 megapixel effettivi), elevata sensibilità (espandibile fino a ISO 102400)[ii] e risposta AF estremamente rapida, fino al 40% più veloce rispetto al modello α7R originale, grazie a 399 punti di messa a fuoco a rilevamento di fase sul piano focale.

La fotocamera include anche un sistema di stabilizzazione delle immagini a 5 assi, ereditato dall’acclamato modello α7 II, e offre la possibilità di registrare video 4K in diversi formati, tra cui Super 35mm (senza pixel binning) e full-frame, un primato assoluto per una fotocamera digitalei. Inoltre, possiede un mirino Tru-Finder OLED XGA perfezionato con l’ingrandimento più elevato al mondo (0,78x)[iii].

Risoluzione, sensibilità e velocità di risposta ai massimi livelli

Grazie al sensore CMOS retroilluminato da 42,4 megapixel, il sensore d’immagine full-frame di nuova concezione più avanzato, versatile e con la più alta risoluzione mai creato da Sony, la α7R II è in grado di raggiungere nuovi livelli di qualità, sensibilità e velocità di risposta. Fino a oggi, quando si trattava di acquistare una fotocamera, molti fotografi erano costretti a scegliere tra un’alta risoluzione e un’elevata velocità o un’alta risoluzione e un’elevata sensibilità. La nuova α7R II elimina il problema, grazie al suo innovativo sensore d’immagine.

Questo sensore da 42,4 megapixel coniuga un obiettivo a chip uniformi con un rivestimento AR (antiriflesso) sulla superficie della guarnizione dell’elemento in vetro per migliorare nettamente l’efficienza di raccolta della luce e ottenere, così, un’elevata sensibilità, abbinata a livelli di rumore ridotti e a un’ampia gamma dinamica. In questo modo, la fotocamera è in grado di scattare fotografie entro un impressionante range ISO da 100 a 25600, espandibile fino a ISO 50-102400ii.

Oltretutto, la struttura retroilluminata del sensore, con circuiti estesi e cablaggi in rame, consente una più rapida velocità di trasmissione e assicura che i contenuti vengano catturati in alta risoluzione, senza influire negativamente sulla sensibilità. Anche i dati in uscita dal sensore raggiungono una velocità circa 3,5 volte superiore rispetto al modello α7R originale.

Complemento ideale per la vasta gamma di obiettivi FE di Sony (obiettivi full-frame da 35 mm con attacco E compatibile), la nuova α7R II racchiude un processore di immagini BIONZ X ad alta velocità, che consente di scattare foto e registrare video con un’estrema ricchezza di dettagli e bassi livelli di rumore. L’assenza di un filtro ottico passa-basso garantisce inoltre una resa di scenari e paesaggi al massimo livello di risoluzione e nitidezza possibile.

La α7R II è dotata di un nuovo otturatore altamente resistente e meno soggetto a vibrazione, che produce il 50% in meno di vibrazioni rispetto al suo predecessore e ha un ciclo di vita pari a circa 500.000 scatti[iv]. È inoltre possibile impostare la fotocamera in modalità “scatto silenzioso” per effettuare scatti in tranquillità, senza vibrazioni o movimenti del sensore.

Il nuovo sensore d’immagine vanta 399 punti di messa a fuoco automatica a rilevamento di fase sul piano focale – la più ampia copertura AF al mondo su un sensore full-framei – che funzionano di concerto con i 25 punti di messa a fuoco automatica a rilevamento di contrasto, per ottenere una risposta pari a circa il 40% più veloce del modello originale. La α7R II sfrutta un avanzato algoritmo di rilevazione dei movimenti, unitamente al sistema Fast Hybrid AF, per ottenere uno scatto continuo fino a 5fps con il tracking AF.

In più, il sistema di messa a fuoco automatica a rilevamento di fase sul piano focale, installato sulla α7R II, funziona perfettamente con gli obiettivi Sony ad attacco A, quando montati sulla fotocamera tramite un adattatore LA-EA3 o LA-EA1. In questo modo, gli utenti possono usufruire di un’ampia copertura AF, pari a 399 punti di messa a fuoco automatica a rilevamento di fase sul piano focale, di una velocità di risposta rapida e di eccellenti prestazioni di tracking, con una più ampia gamma di obiettivi. Questa è la prima volta che il sistema AF di una fotocamera mirrorless è in grado di ottenere un alto livello prestazionale con obiettivi originariamente concepiti per le reflex digitali.

Stabilizzazione delle immagini a 5 assi ottimizzata per 42,4 megapixel

Il nuovo modello di fascia alta, α7R II, è dotato di un innovativo stabilizzatore d’immagine a 5 assi, messo a punto per supportare scatti ad alta risoluzione. Simile al sistema lanciato sull’acclamato modello α7 II, questa avanzata forma di stabilizzazione delle immagini corregge le vibrazioni della fotocamera su cinque assi durante le riprese, incluse le vibrazioni angolari (beccheggio e imbardata) che tendono a presentarsi negli scatti con teleobiettivo, le traslazioni laterali (lungo gli assi X e Y) evidenti con l’aumentare dell’ingrandimento e i movimenti rotatori (rollio) che spesso compromettono la registrazione di video. Questo sistema di compensazione delle vibrazioni equivale a effettuare scatti a una velocità dell’otturatore superiore di circa 4,5 incrementi[v].

Come se non bastasse, lo stabilizzatore a 5 assi interagisce sinergicamente con gli obiettivi Sony α dotati di stabilizzatore Optical SteadyShot™ (OSS), per fornire il massimo livello di stabilizzazione e nitidezza, garantendo al contempo, tramite l’adattatore compatibile, prestazioni strepitose con gli obiettivi Sony α ad attacco A[vi] senza stabilizzatore incorporato. I risultati dello stabilizzatore possono essere visualizzati in anteprima in modalità live sul mirino OLED o LCD della fotocamera.

Registrazione video in 4K di qualità impareggiabile

Le sorprendenti credenziali video della nuova fotocamera α7R II di Sony includono anche la possibilità di registrare filmati di qualità 4K (QFHD 3840×2160), sia in modalità crop Super 35mm sia in formato full frame.

In modalità Super 35mm, la fotocamera raccoglie una serie di informazioni da un numero di pixel pari a circa 1,8 volte quello del 4K, grazie alla lettura completa dei pixel senza binning, e sovracampiona tali informazioni per produrre filmati 4K con effetti moiré e a scalino (jaggies) ridotti al minimo.

In modalità full-frame, la α7R II sfrutta l’intera superficie in larghezza del sensore da 35 mm per la registrazione 4K, consentendo agli utenti di utilizzare la massima potenza espressiva del sensore. Si tratta della prima fotocamera digitale al mondo a integrare questa capacità di registrazione 4K in formato full-framei.

Durante le riprese video, la fotocamera si avvale dell’avanzato codec XAVC S[vii], che registra a un incredibile bit rate di 100 Mbps in risoluzione 4K e a 50 Mbps in risoluzione Full HD.

Inoltre, il modello α7R II vanta una serie di funzioni di livello professionale per risultati ottimali, tra cui Picture Profile, S-Log2 Gamma e S-Gamut, registrazione filmati a un frame rate di 120fps in HD (720p), time code, uscita HDMI “pulita” e molto altro.

Design, funzionamento e affidabilità migliorati

La nuova fotocamera full-frame α7R II vanta un mirino Tru-Finder™ OLED XGA perfezionato, con lente asferica a due facce dotata dell’ingrandimento più potente al mondoiii, pari a 0,78x, per un’anteprima e una riproduzione delle immagini eccezionalmente nitide sull’intera superficie del display. Per ridurre i riflessi indesiderati, che interferiscono con l’esperienza di ripresa, è stato utilizzato anche il rivestimento ZEISS® T*.

In mano, la fotocamera trasmette una sensazione di solidità e professionalità, grazie alla struttura in lega di magnesio leggera e robusta allo stesso tempo e all’impugnatura e al pulsante dell’otturatore ridisegnati rispetto al modello precedente. Sono presenti anche un nuovo e pratico meccanismo di blocco del selettore di modalità e una più ampia gamma di funzioni e pulsanti personalizzabili, per accontentare i fotografi più esigenti.

La nuova fotocamera α7R II è compatibile con le tecnologie Wi-Fi® e NFC e con l’applicazione PlayMemories Mobile™ di Sony, disponibile per le piattaforme Android™ e iOS, oltre che con la gamma, sempre più ricca, PlayMemories Camera Apps™ di Sony, che accresce le possibilità creative della fotocamera. Ora, ad esempio, sono disponibili più funzionalità per la fotografia time-lapse, grazie alla nuova applicazione “Angle Shift add-on”[viii], che consente agli utenti di regolare zoom, rotazione o inclinazione della fotocamera in tutta semplicità durante le riprese in time-lapse, senza la necessità di altri dispositivi o software PC. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.sony.net/pmca.

Sony ha introdotto anche un nuovo monitor LCD, il modello CLM-FHD5, complemento ideale della α7R II per le riprese video. Monitor LCD Full HD (1920x1080p) compatto da 5”, il modello CLM-FHD5 vanta funzionalità di ingrandimento e peaking per una messa a fuoco precisa, marcatura dei livelli di video e colore errati per la regolazione dell’esposizione e visualizzazione S-Log a supporto delle riprese effettuate in questa modalità.

La fotocamera α7R II sarà disponibile in Europa a partire dall’estate 2015.

***

 

[i] Tra le fotocamere con ottiche intercambiabili full frame da 35 mm, in base alle ricerche Sony al giugno 2015.

[ii] Range ISO esteso disponibile solo in modalità foto

[iii] Tra le fotocamere digitali. L’ingrandimento del mirino è di circa 0,78x (con obiettivo da 50 mm all’infinito, -1m-1). A giugno 2015, in base alla ricerche Sony

[iv] Sulla base di prove interne condotte da Sony, con la tendina anteriore elettronica attivata.

[v] In base agli standard CIPA. Compensa le vibrazioni angolate (pitch and yaw). Rilevazione con obiettivo Sonnar T* FE da 55 mm F1.8 ZA, con riduzione del rumore su esposizione lunga disattivata.

[vi] Alcuni obiettivi non sono compatibili con la stabilizzazione d’immagine a 5 assi.

[vii] Per la registrazione in formato XAVC S è necessaria una scheda di memoria SDXC di Classe 10 o superiore e per la registrazione a 100 Mbps è necessaria una scheda UHS di Classe 3

[viii] Nei Paesi europei dove il servizio PlayMemories Camera Apps è attualmente disponibile

______________________________________________________________

Sony-a7R-II-mirrorless-camera1

IMG_503592-s

1159878-s

IMG_503593-s

IMG_503595-s

IMG_503598-s

IMG_503596-s

IMG_503597-s

IMG_503600

IMG_503601-s

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...