Photokina 2014 – Sigma

OLYMPUS DIGITAL CAMERASigma aveva uno stand intonato con i colori del bianco e del nero e dedicato prevalentemente agli obiettivi come è ovvio.
C’era un banco sopraelevato dedicato alla prova dei teleobiettivi, ma non con la propria macchina, un palco per conferenze con ampia platea e un set di posa annesso. La parte dedicata alle fotocamere era in un angolo abbastanza defilato, a differenza dell’edizione precedente, e l’unica macchina in evidenza era la DP2 Quattro. La reflex SD1 Merril non era in vista e poteva venire osservata su richiesta.
Il banco per la prova degli obiettivi era ben organizzato con zone diverse per i differenti innesti, Canon, Nikon, pentax e Sony (Sigma era in un banco a parte) e gli obiettivi erano suddivisi per famiglie: Contemporary, Art, Sport e tutti gli altri che non appartengono ad una famiglia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Le novità erano il 18-300 mm f/3,5-6,3 DC Macro OS HSM per reflex APS e il 150-600 f/5-6,3 DG OS HSM per reflex fullframe.

18-300 mm f/3,5-6,3 DC Macro OS HSM

Questo obiettivo appartiene alla serie Contemporary ed è uno zoom ad amplissima escursione per reflex APS. Il rapporto di zoom è infatti 16,7x e l’obiettivo equivale ad un 27-450 mm per Nikon, Pentax e Sony e ad un 29-480 mm per Canon. Va quindi dal medio grandangolo al tele spinto e con un obiettivo del genere si possono affrontare le più diverse situazioni. L’unico limite è la scarsa luminosità.
Altre caratteristiche sono: angolo di campo 76,5°-5,4°. Composizione in 17 lenti, di cui 4 FLD (F Low Dispersion) equivalenti alla fluorite, 1 SLD (Special Low Dispersion) e 3 asferiche, divise in 13 gruppi. La messa a fuoco è interna con motore HSM ad unltrasuoni, la lente frontale non ruota e la distanza minima di messa a fuoco di 39 cm e un ingrandimento massimo di 1:3. L’obiettivo è stabilizzato. Il diaframma ha 7 lamelle. Gli innesti disponibili sono per Canon, Nikon, Pentax, Sigma e Sony.
Le dimensioni sono 79 mm di diametro x 101 di lunghezza, diametro filtri 72 mm, peso 585 grammi.
Il prezzo previsto dovrebbe essere attorno ai 600 €.

886_18-300mm_0
L’obiettivo però purtroppo non era disponibile per la prova.

150-600 f/5,0-6,3 DG OS HSM

Questo tele zoom della serie Sports è dedicato alle fotocamere fullframe, ma può essere usato anche con le APS su cui equivale ad un 225-900 mm (240-960 mm per Canon). E’ un’obiettivo dedicato alle riprese sportive e naturalistiche.
Le sue caratteristiche sono: angolo di campo 16,4°-4,1° (su fullframe). Composizione in 24 lenti, di cui 2 FLD (F Low Dispersion) equivalenti alla fluorite, 3 SLD (Special Low Dispersion), divise in 16 gruppi. La messa a fuoco è interna con motore HSM ad unltrasuoni, la lente frontale non ruota e la distanza minima di messa a fuoco di 260 cm e un ingrandimento massimo di 1:5. L’obiettivo è stabilizzato. Il diaframma ha 9 lamelle. Gli innesti disponibili sono per Canon, Nikon, Pentax, Sigma e Sony.
Le dimensioni sono 121 mm di diametro x 290 di lunghezza, diametro filtri 105 mm, peso 2860 grammi.
Il prezzo previsto dovrebbe essere attorno ai 2.000 €.

150-600mm_contemporary_angle-sm
L’obiettivo era disponibile per la prova, ma non avendo con me una fullframe non l’ho provato.

DP2 Quattro

Le fotocamere Sigma si sono sempre differenziate da tutte le altre per il tipo di sensore adottato. Sigma infatti usa per le sue compatte e le sue reflex un sensore di tipo Foveon. Questo sensore ha tre strati di silicio sensibili alla luce, invece che uno, rispettivamente al blu, al verde ed al rosso, a differenza dei sensori comunemente utilizzati, definiti di tipo Bayer, che hanno un unico strato sensibile a tutto lo spettro luminoso. Nei sensori Bayer per riprodurre i colori ai pixel vengono anteposti dei filtri colorati, blu verdi e rossi e poi il software della fotocamera ricostruisce l’informazione del colore di ciascun pixel per interpolazione con quelli vicini. Ciò comporta una perdita di risoluzione e un’imprecisione dei colori e della loro gradazione tonale.
Nei sensori Foveon invece ciascun pixel ha la sua completa informazione colore e quindi non è necessaria un’interpolazione ed i colori sono più precisi e puri. Inoltre questo sensore non richiede un filtro antialias ed è meno soggetto all’effetto moirè.
L’ultima versione di questo sensore, la X3 Quattro, si differenzia dalle precedenti in quanto il rapporto dei pixel negli strati sensibili al rosso,verde e blu è rispettivamente di 1:1:4. Il primo strato sensibile al blu, con circa 20 Mpx, cattura l’informazione relativa alla luminanza, cioè alla risoluzione ed al colore blu, il secondo, da 4,9 Mpx solo quella relativa al colore verde ed il terzo, sempre da 4,9 Mpx, solo quella del colore rosso. In questo modo si combinano insieme un’ottima risoluzione ed un’ottima riproduzione dei colori, diminuendo contemporaneamente il rumore alle alte sensibilità che è un po’ il difetto di questi sensori.

sigma_quattro_03
In alto sensore Foveon in basso sensore Bayer

 

sigma_quattro_05
Sensibilità alla luce dei tre strati
quattro_solution_image
Foveon X3 QUattro
sigma_quattro_04
Risoluzione dei tre strati del Foveon X3 Quattro

La serie di compatte DPx comprende tre modelli, tutti con obiettivo a focale fissa: la DP1 Quattro con un 19 mm f/2,8 equivalente ad un 28 mm, la DP2 Quattro con un 30 mm f/2,8 equivalente ad un 45 mm e la DP3 Quattro con un 50 mm f/2,8 equivalente ad un 75 mm. Il sensore CMOS Foveon X3 Quattro di formato APS (23,5×15,7 mm) ha una risoluzione di 20 Mpx anche se sli Mpx su di esso sono oltre 29 (20, 4,9 e 4,9).
La forma del corpo è strana, molto larga e con un’impugnatura laterale angolata che contiene la batteria ed i circuiti che producono calore per tenerli il più lontano possibile dal sensore e ridorre così ogni fonte di calore che potrebbe aumentare il rumore. La fotocamera è dotata di autofocus a rilevamento di fase con 9 punti AF. Lo schermo fisso da 3″ ha 920.000 pixel. L’otturatore prevede tempi da 30 secondi a 1/2000. Non ha flash integrato ne mirino, ma è possibile montare un mirino ottico opzionale. Non può nemmeno riprendere video ne ha connessione Wi-Fi. E’ uno strumento puramente fotografico per foto di alta qualità.
Le dimensioni sono 161x67x82 mm con un peso di 395 grammi.
La DP2 Quattro costa circa 1.000 €.

La DP2 Quattro fotografata è dotata di paraluce opzionale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fra i tre modelli ho scalto per una breve prova la DP2 che mi sembra quella più interessante per la focale dell’obiettivo. La sua estetica e la sua forma sono strane e diverse da quello a cui siamo abituati in una compatta. Certamente non è tascabile come le precedenti DPx Merril, ma si impugna bene e in modo saldo. La luminosità dell’ambiente non consentiva però di effettuare scatti senza aumentare la sensibilità, cosa che non volevo fare per valutare la resa colore e la risoluzione del sensore senza degradarle con il rumore, quindi alla fine sono riuscito ad ottenere solo poche buone foto. Ne propongo tre.


Senza riferimenti è difficile valutare comunque la risoluzione è ottima e la resa dei colori e dell’incarnato della pelle molto naturale e realistica. Notare anche la scarsa profondità di campo a f/2,8.
Mi piacerebbe che Sigma presentasse una reflex con questo sensore

 
Oltre a queste novità erano disponibili tutti gli altri obiettivi della gamma non tanto per valutarne le prestazioni, cosa impossibile in quella sede, quanto per visualizzare i diversi angoli di campo, prospettive e profondità di campo ottenibili. Ho provato quindi i seguenti:

8-16 mm f/4,5-5,6 DC HSM

Questo obiettivo è uno zoom ad amplissima angolo di campo per reflex APS. L’obiettivo equivale infatti ad un 12-24 mm per Nikon, Pentax e Sony e ad un 13-26 mm per Canon. E’ quindi un ultragrandangolare utile per interni e prospettive esagerate. Si deve però fare attenzione ad usarlo in quanto gli oggetti agli angoli possono risultare deformati, non per distorsione o difetti dell’obiettivo, ma per la prospettiva.
Le caratteristiche sono: angolo di campo 121,2°-83,2°. Composizione in 15 lenti, di cui 4 FLD (F Low Dispersion) equivalenti alla fluorite e 3 asferiche, divise in 11 gruppi. La messa a fuoco è interna con motore HSM ad unltrasuoni, la lente frontale non ruota e la distanza minima di messa a fuoco di 24 cm e un ingrandimento massimo di 1:7,8. Il diaframma ha 7 lamelle. Gli innesti disponibili sono per Canon, Nikon, Pentax, Sigma e Sony.
Le dimensioni sono 75 mm di diametro x 105 di lunghezza, non è possibile montare filtri, peso 555 grammi.
Il prezzo è attorno ai 600 €.

203_8-16mm_45-56-sm

 


L’obiettivo copre un angolo di campo amplissimo, con una prospettiva ad 8 mm esagerata, tanto da fare sembrare in confronto la focale 16 mm quasi un tele.

17-50 mm f/2,8 EX DC OS HSM

Questo obiettivo è uno zoom standard di buona luminosità per reflex APS. L’obiettivo equivale ad un 25,5-75 mm per Nikon, Pentax e Sony e ad un 27-80 mm per Canon. E’ quindi utile per riprese generiche in interni ed esterni, paesaggio, monumenti, ma anche ritratti.
Le caratteristiche sono: angolo di campo 72,4°-27,9°. Composizione in 17 lenti, di cui 2 FLD (F Low Dispersion) equivalenti alla fluorite e 3 asferiche, divise in 13 gruppi. La messa a fuoco è interna con motore HSM ad unltrasuoni, la lente frontale non ruota e la distanza minima di messa a fuoco di 28 cm e un ingrandimento massimo di 1:5. Il diaframma ha 7 lamelle. E’ dotato di stabilizzazione. Gli innesti disponibili sono per Canon, Nikon, Pentax, Sigma e Sony.
Le dimensioni sono 82,5 mm di diametro x 91,8 di lunghezza, diametro filtri 77 mm, peso 555 grammi.
Il prezzo è attorno ai 400 €.

583_17-50mm_f28_ex_dc_os_hsm

 


L’obiettivo copre un angolo di campo da grandangolo medio a corto tele da ritratti e può essere utile nella maggioranza delle situazioni fotografiche che non richiedano focali estreme anche per la sua buona luminosità.

18-35 mm f/1,8 DC HSM

Questo obiettivo, appartenente alla serie Art la più prestigiosa e qualitativamente migliore di Sigma, è uno zoom grandangolare di elevata e costante luminosità per reflex APS. L’obiettivo equivale ad un 27-52,5 mm per Nikon, Pentax e Sony e ad un 29-55 mm per Canon. E’ quindi utile per riprese generiche in interni ed esterni, paesaggio, monumenti, anche in condizioni di scarsa luminosità.
Le caratteristiche sono: angolo di campo 76,5-44,2°. Composizione in 16 lenti, di cui 3 FLD (F Low Dispersion) equivalenti alla fluorite e 5 asferiche, divise in 9 gruppi. La messa a fuoco è interna con motore HSM ad unltrasuoni, la lente frontale non ruota e la distanza minima di messa a fuoco di 28 cm e un ingrandimento massimo di 1:4,3. Il diaframma ha 9 lamelle. Gli innesti disponibili sono per Canon, Nikon, Pentax, Sigma e Sony.
Le dimensioni sono 78 mm di diametro x 121 di lunghezza, diametro filtri 72 mm, peso 810 grammi.
Il prezzo è attorno ai 700 €.

pphoto_a_18_35_013_vertical

L’obiettivo è abbastanza pesante e massiccio per la sua grande luminosità. Copre un angolo di campo da grandangolo medio a normale e può essere utile nella maggioranza delle situazioni fotografiche che non richiedano focali estreme anche in interni poco illuminati per la sua ottima luminosità.

 

Notare nelle foto la scarsa profondità di campo a f/1,8

 

30 mm f/1,4 DC HSM

Questo obiettivo, anch’esso della serie Art, è uno normale di elevata luminosità per reflex APS. L’obiettivo equivale ad un 45 mm per Nikon, Pentax e Sony e ad un 48 mm per Canon. E’ quindi una focale di uso comune che mantiene nelle foto la prospettiva e l’ingrandimento dell’occhio umano e usabile anche in condizioni di luce scarsa per non aumentare la sensibilità Iso.
Le caratteristiche sono: angolo di campo 50,°. Composizione in 9 lenti, di cui una asfericha, divise in 6 gruppi. La messa a fuoco è interna con motore HSM ad unltrasuoni, la lente frontale non ruota e la distanza minima di messa a fuoco di 30 cm e un ingrandimento massimo di 1:6,8. Il diaframma ha 9 lamelle. Gli innesti disponibili sono per Canon, Nikon, Pentax, Sigma e Sony.
Le dimensioni sono 74 mm di diametro x 63 di lunghezza, diametro filtri 62 mm, peso 435 grammi.
Il prezzo è attorno ai 700 €.

30mm_f14_art_angle
La focale normale, 50 mm per il fullframe, e di alta luminosità era a suo tempo l’obiettivo standard con cui erano fornite le reflex ed è stato usato da milioni di fotografi per miliardi di foto. Questi obiettivi sono sempre stati di buona qualità per il loro schema ottico semplice e sono migliori di qualsiasi zoom. La loro luminosità consente di fotografare anche in poca luce, ma si deve tenere conto della scarsa profondità di campo a tutta apertura come si può vedere nelle foto allegate.

Annunci

2 pensieri su “Photokina 2014 – Sigma”

  1. le lenti full frame puoi montarle anche su reflex aps-c, quindi non capisco affermazioni del tipo : “ma non avendo con me una fullframe non l’ho provato.”

    Mi piace

    1. iena,
      vai a ridere da un altra parte!
      Se non capisci è un tuo limite mentale.
      E’ vero che gli OBIETTIVI (“lente” per dire “obiettivo” lo usano solo gli ignoranti che vogliono atteggiarsi a conoscitori dell’inglese, in italiano si dice “obiettivo” o “ottica”) per fullframe si possono montare anche sulle reflex APS, ma il sensore più piccolo non copre tutto il campo dell’obiettivo quindi se ne valuta solo la parte centrale e poi cambia l’angolo di campo abbracciato e quindi cambia il tipo di obiettivo che da grandangolo può passare a normale o da normale a tele.
      Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...