Photokina 2014 – Fujifilm

OLYMPUS DIGITAL CAMERAFujifilm aveva un grandissimo stand intonato sui colori del verde, da sempre il suo colore. Oltre alle fotocamere digitali c’era una sezione dedicata al servizio di stampa Fujifilm ed un’altra dedicata alla fotografia istantanea Instax.
Le fotocamere erano esposte attorno ad un’area al cui centro troneggiava una BMW I8, l’ultrasportiva ibrida della casa di Monaco, e in cui posavano alcune modelle, il tutto per la gioia dei fotografi.
Le novità, tutte interesanti erano molte: la X-30, nuova edizione di questa serie di compatte “premium”, la X100t, riedizione migliorata della compatta APS con mirino ibrido, la X-100Tgs, nuova versione della mirrorless di colore grafite e con un nuovo firmware e lo zoom XF 50-140 mm f/2,8.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Purtroppo come in altri casi le novità potevano essere osservate e provate, ma senza inserire una propria scheda per portare a casa le foto. Le uniche che sono riuscito a scattare sono state quelle con la X-T1 nera e il 56 mm f/1,2.

X30

Questa nuova versione della serie di compatte di aspetto classico di Fujifilm rinuncia al mirino ottico che caratterizzava i modelli precedenti in favore di uno elettronico. Già la precedente X-20 aveva introdotto nel mirino ottico la visualizzazione delle informazioni essenziali per il controllo della fotocamera, ma rimanevano i difetti della parziale visione dell’obiettivo in un angolo del mirino e l’errore di parallasse alle distanze ravvicinate che costringevano in molti casi ad usare lo schermo. Con il mirino elettronico tutto questo è superato. LA X-30 è dotata del sensore X-Trans CMOS, di tenologia esclusiva Fujifilm, privo di filtro antialias e con pixel ad alta aperiodicità per evitare l’effetto moirè, di formato 2/3″ (8,8×6,6 mm) con 12 Mpx. L’obiettivo è sempre lo zoom 4x 7,1-28,4 mm (28-112 mm equivalente) f/2,0-2,8 con comando manuale. Anche l’accensione della fotocamera si comanda ruotando la ghiera dello zoom. Rispetto alla X-20 è stata aggiunta una ghiera di controllo personalizzabile attorno all’obiettivo. Il mirino ha un’elevata risoluzione, 2,36 Mpx, una copertura del 100 % e un ingrandimento di 0,65x; lo schermo ha una risoluzione migliorata di 920.000 pixel. E’ stata aggiunta inoltre la connettività Wi-Fi e il profilo di simulazione pellicola “Classic chrome”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

La macchina è molto ben costruita e rifinita e pur avendo perso il mirino ottico ha ancora l’aspetto retrò che caratterizza queste compatte Fujifilm con le grosse ghiere esterne metalliche di comando. Il mirino è eccellente ed è un grosso passo avanti rispetto alla X20. Non posso dire nulla della qualità fotografica in quanto, come detto, non l’ho potuta provare. Presumo però che non si discosti da quella della precedente X20.
La X30 con un prezzo di 569 € si colloca nella fascia intermedia delle compatte premium, fra quelle con sensore più piccolo da 1/1,7″ e quelle con sensore grande da 1″, Micro 4/3 o APS. E’ più o meno il livello della Sony RX100 II e della Canon G7 X, con sensore più grande, ma senza mirino. Come dimensioni invece è analoga alla Canon G1X II o alla nuova Panasonic LX100, con sensore Micro 4/3 che però dovrebbero costare sensibilmente di più.

X100T

La X100T si può considerare un “restyling” della precedente X100S con notevoli miglioramenti. L’estetica “retrò” non cambia assolutamente e ricorda le fotocamere a telemetro. Il sensore APS X-trans CMOS privo di filtro antialias da 16 Mpx e l’obiettivo 23 mm f/2,0 non cambiano. E’ stato agginto però al mirino ibrido un telemetro elettronico che in modalità ottica evidenzia la zona da mettere a fuoco in un angolo ingrandendola e segnalando la corretta messa a fuoco. Inoltre è disponibile anche un otturatore elettronico, oltre a quello meccanico, con tempi fino a 1/32000 di secondo per potere scattare con diaframmi molto aperti anche in molta luce sfuocando lo sfondo. E’ migliorato lo schermo ed è stata aggiunta la connettività Wi-Fi e il profilo di simulazione pellicola “Classic chrome”. La X100T costa 1.249 €.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La X100T è quindi molto simile al precedente modello, ma le migliorie sono significative. Il telemetro elettronico è comodo e può essere d’aiuto nella messa a fuoco manuale, così come la possibilità di scattare a tutta apertura con tempi veloci in pieno giorno.
Questa fotocamera è un caso particolare e non ha in pratica concorrenti diretti. L’unica che le si può accostare per tipo, caratteristiche e qualità è la nuova Leica X che però ha il mirino elettronico solo come opzione e costa molto di più. Ci sono poi le Nikon Coolpix A e Ricoh GR, sempre ad obiettivo a focale fissa e sensore APS, ma per caratteristiche e design sono lontane dalla X100T anche se costano un po’ meno.

X-T1 GSE

E’ una nuova versione della ben nota X-T1 di color grafite metallizzato. La novità non si limita però solo a questo.
Infatti è stato aggiunto un nuovo otturatore elettronico con tempi fino a 1/32000 di secondo per consentire di scattare con diaframmi aperti anche in molta luce controllando meglio la profondità di campo e sfuocando lo sfondo. Ci sono poi il profilo di simulazione pellicola “Classic chrome” e la funzione Natural Live View per migliorare la visione col mirino elettronico.
Una nuova versione di firmware aggiunge infine numerose ed utili funzioni e personalizzazioni. La X-T1 GSE costa 1.499 €.

I miglioramenti alla X-T1 non sono grandi, ma utili e significativi.

Anche in questo caso non ho potuto provare questa nuova versione.
Ho provato però una X-T1 nera con il tele da ritratti XF 56 mm f/1,2 noon APD (equivalente ad un 84 mm) usandolo a f/1,2 per valutarne lanitidezza e la qualità dello sfocato. L’obiettivo si è rivelato di eccellente qualità sia per la risoluzione che per la tridimensionalità che dona alle foto. Notare la differenza fra la foto N° 5 scattata a f/1,2 e la N° 4 scattata a f/4,0.

Fujinon XF 50-140 mm f/2,8 OIS

Questo zoom equivalente ad un 75-210 mm si propone come tele di alta qualità e luminosità per il sistema Fujifilm X. Il suo schema ottico e il trattamento antiriflesso Nano GI dovrebbero garantire un’elevata qualità d’immagine. La messa a fuoco è veloce e silenziosa grazie ad un nuovo motore definito “Triple Linear Motor”. E’ infine protetto da polvere ed acqua. Costa 1.549 €.
Con obiettivi di questo tipo Fujifilm, come anche altri produttori di mirrorless, inizia a proporre obiettivi di tipo professionale per le sue fotocamere. La novità è interessante perchè vuol dire che anche questo mondo comincia ad interessarsi di mirrorless ed a prenderle in considerazione per il proprio lavoro, o così almeno sperano i produttori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Purtroppo ho potuto solo vedere e valutare questo obiettivo, grande e pesante, ma molto meno di un 70-200/2,8 per fullframe, però non mi è stato consentito di usarlo per scattare foto su una mia scheda.

Fujinon XF 56 mm f/1,2 APD

Questo tele da ritratto equivalente ad un 84 mm è stato dotato di un filtro apodizzante per migliorare la resa del bokeh e garantire un’elevata nitidezza ed una precisa messa a fuoco sul soggetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...