Pentax K5 II s: impressioni

K5II_Black_BodyOnly_FrontView_TranspBckgrndFinalmente sono disponibili in vendita le due nuove reflex presentate da Pentax lo scorso settembre, la K5 II e la K5 II s. Entrambe condividono lo stesso sensore CMOS di formato APS da 16 Mpx e il corpo costruito in lega di magnesio e protetto contro polvere ed acqua come l’originale K5. La differenza fra le due è che la “s” non ha il filtro anti alias per offrire una maggior risoluzione, a rischio però di vedere in determinate condizioni l’effetto moirè. La amggiore differenza con la K5 è il nuovo sistema autofocus SAFOX X progettato per funzionare in poca luce fino a -3 EV. Il sistema inoltre offre una maggiore accuratezza quando usato con obiettivi di luminosità uguale o maggiore di f/2,8 ed un sistema di inseguimento dei soggetti in movimento più efficente. Ho avuto la possibilità di una breve presa di contatto con la K5 II s in occasione del Pentax day di sabato scorso presso il negozio Ottica Universitaria di Roma.
Ricordo le principali caratteristiche della K5 IIs:

– sensore CMOS di formato APS da 16,3 Mpx
– assenza del filtro antialias per migliorare la risoluzione
– elaboratore d’immagine Pentax PRIME
– innesto obiettivi Pentax K
– stabilizzatore d’immagine sul sensore
– corpo in lega di magnesio sigillato contro polvere ed acqua
– schermo da 3″ con 921.000 pixel
– mirino con copertura del 100 % ed ingrandimento 0,92x (reale 0,61x)
– nuovo sistema autofocus SAFOX X con 11 punti AF e sensibilità da -3 EV
– supporto raw a 14 bit
– gamma sensibilità da 50 a 12800 Iso espandibile fino a 51200
– otturatore con tempi da 30 secondi a 1/8000
– velocità di raffica di 7 fg/s
– livella elettronica integrata
– correzione automatica della distorsione e delle aberrazioni cromatiche più espansione della gamma dinamica
– disponibilità di numerosi filtri ed effetti speciali più la funzione HDR
– possibilità di conversione delle foto raw nella fotocamera
– riprende video Full HD 1080/25p a 1920×1080 pixel con microfono mono
– ingressi e uscite per microfono stereo, cavo per scatto remoto e flash esterno
– usa schede SD/SDHC/SDXC
– batteria agli ioni di litio D-LI90 per 740 scatti
– impugnatura opzionale che può alloggiare un’altra batteria o 6 batterie ricaricabili o pile a stilo AA

La K5 II s costa circa 1.100 € solo corpo, mentre la K5 II costa 150 € di meno.
Le fotografie di ritratto pubblicate sono state scattate durante una sessione di ritratto al Pentax day. L’obiettivo usato, di alta qualità, è il Pentax 200 mm F/2,8 SDM. L’esposizione è stata regolata in Program e la messa a fuoco con il punto centrale sugli occhi della modella. Le fotosono state salvate in raw (DNG) e convertite con Lightroom 4.3 con la riduzione di rumore esclusa. E’ stata corretta solo la regolazione del bilanciamento del bianco in quanto la mescolanza delle luci presente, a incandescenza e fluorescente, ha in parte ingannato l’automatismo della macchina.
La qualità delle foto è molto buona e quello che meraviglia di più è quella alle alte sensibilità. Le foto a 3200 Iso sono prive di rumore e anche quelle a 6400, pur presentando un rumore molto fine e che non disturba, sono di ottima qualità. A 12.800 Iso il rumore è presente, ma inferiore alla maggior parte delle fotocamere APS a 6400. E’ una sensibilità ancora utilizzabile. Oltre ovviamente il rumore diventa preponderante, ma anche a 51.200 Iso si ha un’immagine che non ha nulla da invidiare a quella delle fulframe alla stessa sensibilità, se non in alcuni casi la risoluzione.

Advertisements

24 pensieri su “Pentax K5 II s: impressioni”

    1. Christian,
      con le foto di ritratto, fatte fra l’altro in condizioni di luce non ottimali, è difficile vedere differenze anche se ho scattato prevalentemente a f/2,8. Dovrei fare delle prove comparative col mio banco prova o con le mie inquadrature di riferimento, se in futuro Pentax mi manderà le macchine.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  1. ciao Francesco,

    scrivi che :”La qualità delle foto è molto buona… Le foto a 3200 Iso sono prive di rumore e anche quelle a 6400, pur presentando un rumore molto fine e che non disturba, sono di ottima qualità. A 12.800 Iso e’’ una sensibilità ancora utilizzabile.. anche a 51.200 Iso si ha un’immagine che non ha nulla da invidiare a quella delle fulframe alla stessa sensibilità, se non in alcuni casi la risoluzione”.
    Ipotizzando una nuova d 7100 o d 400 con 24 mpx senza filtro antialias( si hanno notizie a proposito?), i risultati dovrebbero essere migliori, credo, rispetto a questa pentax già di per se ottima?
    Se fosse così, vuol dire che ci avvicineremmo molto alla qualita’ e al rumore prodotto dalla d 600 e d 800?
    Tutto ciò avrebbe senso per la nikon ? cioè produrre due nuove fx( mi riferisco alla d 600 e d 800) con sensori eccezionali, e poi dare alle Aps-c, con costi ridotti, la stessa qualità, non sarebbe un pò mettersi i bastoni tra le ruote da sola? la gente si chiederebbe perchè spendere 3000 euro per una fx con 28-300 se poi posso avere lo stesso con 2000 euro?

    Ciao

    Mi piace

    1. Michele,
      è inutile al momento fare ipotesi sulla qualità di modelli non ancora presentati.
      Per adesso si può dire che la Nikon D3200 è, a livello di qualità d’immagine, leggermente migliore di D5100 e D7000, sia per la risoluzione, ovviamente, sia per il rapporto segnale/rumore, ma solo di pochissimo. Sono invece allo stesso livello per la gamma dinamica.
      La D600 è migliore di tutte, esclusa la D800, per il rapporto segnale/rumore e per la gamma dinamica.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. E’ un ottimo obiettivo, ha i pregi di un’apertura 2,8 e della tropicalizzazione, sono caratteristiche che ne giustificano il prezzo. Il punto è capire se sono elementi che ricerchi, perché con la resa ad alti iso e rinunciando alla tropicalizzazione si ottengono ottimi risultati anche con il 17-70 – f/4

        Mi piace

    1. Andrea,
      la K5 è migliore della K50 per il corpo in metallo, la presenza del piccolo LCD con le indicazioni di scatto sulla calotta, l’otturatore che arriva a 1/8000, la raffica a 7 fg/s e in generale l’aspetto più curato e finito. Oggi però è difficile da trovare pur essendo ancora a listino Pentax. Se la trovi ad un prezzo vicino alla K-50 prendila senza esitazioni.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. Ne approfitto. Non trovo molte k5 usate , Tra le offerte del nuovo sono economicamente paritetiche o quasi la K50 in kit con 18/55 e 50/200 entrambi wr e la Nikon 5200con 18/105 . Mi rendo conto che sono 2 mondi diversi per il mercato ottiche , ma tra le 2 macchine cosa mi consigleresti ? grazie

    Mi piace

    1. Andrea,
      effettivamente la Pentax K5 è stata una reflex poco diffusa e trovarne una usata è un’impresa anche perchè va bene e chi ce l’ha se la tiene.
      Fra la K50 con due obiettivi 18/55 e 55/200 e la Nikon D5200 con 18-105 ti consiglio la Nikon per il sensore migliore con 24 Mpx, l’autofocus migliore e lo schermo orientabile. Con il 18-105, equivalente ad un 27-157 mm poi non avrai la focale da 200 mm, ma avrai una gamma di focali che andrà bene per buona parte delle foto. In fondo una volta si fotografava con 28, 50 e 135 mm.
      Infine i tempi e i diaframmi ci sono anche per la foto digitale, cambia solo il mezzo di registrazione. Le buone foto si fanno comunque con scelta del soggetto, composizione, luce, colore, esclusione e inquadratura. Tempi e diaframmi vengono dopo e sono un fatto tecnico su cui non dedicare più di tanto tempo visto che le fotocamere scelgono quasi sempre bene da sole e al massimo si tratta di apportare qualche correzione.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. Buongiorno Francesco,
    vorrei comprare una PENTAX K5 II S, l’unica cosa che mi fa essere ancora un po’ reticente e non mi convince totalmente è il sistema autofocus.
    Generalmente faccio foto naturalistiche, musei, città, diciamo un po’ di tutto quando si è in vacanza.
    La mia reticenza nasce dal fatto che l’autofocus non sia rapido e preciso nell’agganciare i soggetti in rapido movimento (bambini che corrono e giocano, animali o cose in movimento), o in foto sportive.
    Ho letto varie recensioni e non tutti ne parlano bene dell’autofocus, ha pochi punti di messa a fuoco e non c’è questo reale miglioramento dal modello precedente K5.
    Tu cosa mi consigli ?
    Grazie, William

    Mi piace

    1. William,
      la Pentax -K5 II s è un’ottima reflex, ma ha il suo punto debole proprio nell’autofocus che anche secondo me ha pochi punti AF per mettere a fuoco e tenere agganciato un soggetto in movimento veloce. Infatti non a caso la K-3 è stata migliorata proprio anche in questo ed ha 27 punti AF.
      Per foto naturalistiche, musei, edifici, città ecc. la K-5 II s va benissimo, per foto di soggetti in movimento può andare, ma non è il massimo. Devi valutare quanto sono importanti per te queste foto e se si andare sulla K3.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  4. ciao innnanzitutto complimenti per il blog
    anche io sto valutando l’aquisto di una refle e sono deciso su pentax in quanto vecchio possessore di una Mx (mitica) e ho quindi un 28 e un 80/200 da sfruttare.
    per il mio budget sto valutando una K5IIS o una KS2 usate (dovrei trovare intorno ai 600) o una K50 nuova (sui 400)…ma sono molto indeciso e un pò titubante per l’usato.. ti chiedo un parere su queste o su altre sempre pentax che non ho considerato.
    grazie
    Alessandro

    Mi piace

    1. Alessandro,
      se non hai molta pratica di fotocamere digitali usate la scelta migliore sarebbe quella di rivolgerti ad un negozio che tratta anche usato. In alternativa dovresti acquistare una macchina che puoi vedere fisicamente e con cui puoi fare qualche scatto di prova da visionare immediatamente su un pc. Un venditore in buona fede non si opporrà ad una prova del genere. Oltre alle K5 II, K5s II puoi considerare anche la K3. Dubito invece che si trovino Ks2 usate visto che è stata presentata da pochi mesi, a meno di qualcuno che non la venda appena presa perchè insoddisfatto, ma in questo caso farei molta attenzione.
      La K-50 nuova invece sarebbe una scelta sicura e funziona bene con i vecchi obiettivi Pentax K a fuoco manuale, come ho verificato personalmente (ho una MX con 50/1,7 nella mia collezione) e con gli autofocus precedenti alle digitali.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. ciao Francesco
        in sostanza confermi le mie titubanze sull’usato…come nuovo ho trovato la k50 intorno ai 400 e la ks2 a 650 (buove con un anno o 2 di garanzia) …la k5iis è più cara…secondo te vale la ks2 i 250 di spesa in più?
        grazie
        Alessandro

        Mi piace

        1. Alessandro,
          secondo me la K-S2 con il nuovo sensore da 20 Mpx, l’elaboratore d’immagine Prime MII, lo schermo orientabile e il WI-Fi integrato vale la differenza di prezzo.
          Sei però tu che devi valutare se per te vale la pena di spendere questi soldi in più.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  5. Buongiorno Francesco, sono intenzionato di acquistare la mia prima reflex. visto questo mio interesse un amico mi ha prestato la sua k30 per il battesimo di mio figlio e mi sono divertito molto a inquadrare e scattere (alcune foto molto belle, almeno a mio parere). la mia domanda è se ad oggi l’acquisto di un k30 è ancora valido o è meglio un modello più aggiornato, in tal caso cosa mi consiglieresti? inoltre mi piace molto a6000 ma non ho mai provato un mirino OLED, ha lo stesso impatto del mirino della k30 o potrebbe deludermi? puoi darmi dei consigli, grazie mille.

    Mi piace

    1. Daniele,
      oggi più che la K-30, che forse si può trovare ancora in qualche negozio, ma è fuori catalogo, sarebbe preferibile acquistare la K-50 o la K-S2. La Sony A6000 sarebbe ancora meglio. Il suo mirino ha una buona qualità e la visione non da nessun problema in quanto non soffre di ritardi apprezzabili, scie o sfuocature. Anzi i mirini elettronici hanno un vantaggio su quelli ottici delle reflex, la previsualizzazione degli effetti delle regolazioni di esposizione e bilanciamento del bianco prima dello scatto.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...