Sigma SD1

La Sigma SD1 è stata la novità a sorpresa della Photokina. E’ anche forse la novità più importante e significativa. E’ una reflex con sensore APS con tecnologia Foveon X3 da 15,3 Mpx per 3, cioè 46 Mpx. Il corpo è in lega di magnesio impermeabilizzato e la costruzione di livello professionale. Sigma promette di renderla disponibile quanto prima.

La SD1 è una reflex interessantissima perchè il suo sensore è completamente differente da quelli montati su tutte le altre fotocamere (tanne le Sigma). E’ infatti un sensore di tipo Foveon X3, costituito da tre strati di pixel sensibili a diversi colori, rispettivamente blu, verde e rosso, come nelle pellicole fotografiche. I sensori tradizionali invece hanno un solo strato, sensibile a tutto lo spettro della luce. Per poter riprodurre un’immagine colorata davanti ai pixel sono posti dei filtri colorati, il 50% verde, il 25 % blu e il 25 % rosso. Per poi ricostruire l’immagine a colori si usa un algoritmo di interpolazione, detto Bayer, che consente di ricostruire l’informazione di colore mancante per ciascun pixel da quelli vicini. Come ho spiegato nell’articolo “La vera risoluzione dei sensori“, l’uso di questa tecnica fa si che la vera risoluzione dei sensori “Bayer” sia il 50-60 % o poco più di quella nominale. Un sensore da 18 Mpx, come quello delle Canon APS, ad esempio ha una risoluzione effettiva di circa 10-11 Mpx. Con i sensori Foveon questo non succede. Infatti ogni pixel ha l’informazione completa del colore derivante dai tre strati sensibili. Non è necessario quindi applicare l’interpolazione. Inoltre visto che ogni pixel può ricevere i tre colori è possibile eliminare il filtro antialias non limitando in alcun modo la risoluzione del sensore. L’effetto moirè, che può essere presente anche se in forma molto più ridotta che sui sensori Bayer, viene controllato via software. Inoltre la riproduzione dei colori è molto più fedele alla realtà.
Fino ad oggi le uniche reflex con sensore Foveon, le Sigma, avevano però dei sensori di formato leggermente inferiore all’APS (fattore moltiplicativo 1,7) e soprattutto con un numero ridotto di pixel. L’ultimo modello SD15, che ho provato alla Photokina e di cui riferirò, ha 4,7 Mpx per 3, e può essere paragonato come risoluzione ad un sensore Bayer da 8 Mpx.
La nuova SD1 però è una cosa molto diversa. Il suo sensore ha finalmente la dimensione APS (fattore moltiplicativo 1,5x) e la risoluzione è elevata 15,3 Mpx per 3. Questo corrisponde, come risoluzione, ad un sensore Bayer da almeno 24 Mpx. Non esiste ancora un sensore Bayer APS con questa risoluzione.
La SD1 quindi promette un’altissima risoluzione, paragonabile ad una fullframe, e un’elevata qualità d’immagine.
Anche le altre sue caratteristiche sono di classe elevata: corpo in lega di magnesio sigillato contro polvere ed umidità, elaboratore d’immagine “TRUE II” doppio, 11 punti AF a croce, schermo da 3′ e 460.000 pixel, mirino con copertura del 98 % e ingrandimento 0,95x (reale 0,64x), innesto obiettivi Sigma SA con la disponibilità di tutta la gamma di obiettivi Sigma. Le dimensioni sono 145x112x80.
L’unico dato non ancora noto è la gamma di sensibilità disponibile. Infatti un punto debole dei sensori Foveon è la resa alle alte sensibilità.
Sigma promette sul suo sito dedicato Sigma/SD1 che arriverà presto. Speriamo di non dover aspettare come per la SD15, presentata in anteprima alla Photokina 2008 e disponibile solo a maggio 2010.
Certo se la qualità delle foto della SD1 corrisponderà alle aspettative questa potrebbe essere di gran lunga la migliore reflex della sua categoria e competere senza problemi con le fullframe. Sperando anche che il prezzo sia ragionevole e concorrenziale.

Annunci

7 pensieri su “Sigma SD1”

  1. Caro Francesco, come al solito hai messo perfettamente a fuoco la situazione.
    Come ho avuto occasione di scrivere sul forum Sigma, per altro accodandomi ad un sentimento diffuso, mi sembra che questa Sd1 sia “troppo” in tutti i sensi. Dico questo pensando alle difficoltà incontrate per iniziare la commercializzazione della Sd15 che era solo un passettino più avanti della sd14.
    La scelta apparentemente suicida di annunciare un nuovo prodotto quando il precedente ha appena iniziato le vendite (non ci sono ancora review serie della sd15), farebbe pensare che la SD1 non sarà regalata.

    Mi piace

  2. Quando fai uno scatto ben riuscito con un Foveon te ne innamori e non lo cambieresti con altro….
    provare per credere, sullo still life è imbattibile . Certo qualche limite sugli ISO ….. ma non se ne sente cosi’ tanto la mancanza a fronte di assenza di moirè e di colori veri.

    Giuliano

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...