Canon EOS R3

Dopo tante indiscrezioni ed anticipazioni fornite da Canon negli scorsi mesi ieri, 14 settembre, è stata finalmente presentata ufficialmente la EOS R3.
Si tratta di una mirrorless professionale dedicata prevalentemente alla velocità ideale per la fotografia sportiva, di reportage e naturalistica.
La EOS R3 è dotata di un nuovo sensore CMOS stacked e retroilluminato che consente di eliminare quasi completamente la distorsione dovuta all’otturatore elettronico. Con questo è possibile scattare fino a 30 fg/s con inseguimento AF e anche in raw. L’otturatore elettronico consente anche di scattare col flash.
L’autofocus con la tecnologia Dual pixel AF II è in grado di rilevare veicoli in movimento oltre ai volti e agli occhi di persone e animali. Inoltre dispone dell’interessante funzione della scelta del punto di messa a fuoco tramite l’occhio del fotografo.
Il corpo è grande e massiccio, come tradizione Canon per le fotocamere professionali ed è dotato di impugnatura per le foto in verticale.

La EOS R3 è una fotocamera che riprende, a livello di mirrorless, tutte le caratteristiche che fino ad oggi hanno avuto le reflex Canon professionali, migliorandole ed ampliandole.
La prima considerazione da fare è sul design e le dimensioni del corpo macchina. Per Canon (come per Nikon) una fotocamera professionale deve essere grande e massiccia. Questo viene detto perché quando la si usa con tele e zoom tele grandi e massici un corpo grande e pesante è meglio equilibrato nell’impugnatura. In realtà i fotografi sportivi o naturalistici che usano questi super teleobiettivi non lo fanno quasi maia mano libera, ma sempre appoggiandosi ad un monopiede o treppiede, altrimenti non potrebbero tenere saldamente l’insieme stabilmente per molto tempo. Secondo di solito quando si usa un tele pesante diversi kg il corpo della fotocamera diventa quasi un accessorio, si impugna e si prende l’insieme quasi sempre dall’obiettivo. In questo caso un corpo grande e pesante equilibra relativamente l’insieme e l’unica cosa che fa è sollecitare maggiormente l’innesto di uno più leggero. Infine per quanto riguarda l’impugnatura verticale e la maggiore autonomia dovuta al maggior numero di batterie questa può essere ottenuta ugualmente, se necessaria, con un’apposita impugnatura aggiuntiva.
Se invece che con grandi e pesanti tele invece si volesse usare la macchina con obiettivi di peso e dimensioni più ridotte, come normali o grandangoli, per reportage, cerimonie e altro la differenza di peso e dimensioni sarebbe sensibile.
In ogni caso Canon segue questa strada e molti professionisti suoi affermati clienti la seguiranno senza problemi perché ormai abituati a gestire questo tipo di fotocamere.
Altra considerazione è sulla risoluzione del sensore: è vero che 24 Mpx sono sufficienti in molti casi per ottenere foto nitide e abbastanza dettagliate per gli usi normali, ma avere una risoluzione maggiore con più dettagli e nitidezza non ha mai creato problemi. I dettagli persi non si recuperano, mentre si può sempre ridurre le dimensioni di una foto con maggior dettaglio oppure effettuarne un ritaglio. Da questo punto di vista la concorrenza, Sony in primo luogo con la A1 capace anch’essa di 30 fg/s, ma anche Nikon con la imminente Z9, viaggiano sui 50 Mpx, il che fa una bella differenza rispetto a questa EOS R3.
Al di là di questo però la EOS 3 è un’eccellente fotocamera con numerose caratteristiche di alto livello, sensore, stabilizzazione, otturatore elettronico fino a 1/64000, raffica, autofocus con rilevamento anche di auto e moto, ripresa video, connettività e soddisferà certamente le esigenze dei fotografi professionisti a cui è destinata.
Notevole in particolare la possibilità di scegliere il punto di messa a fuoco con l’occhio: è una tecnologia che Canon aveva provato a sviluppare tempo fa con scarso successo. Ora dopo oltre venti anni la tecnologia è migliorata e forse consentirà di ottenere risultati più affidabili. Sarà da provare appena possibile.

La EOS R3 Sarà disponibile dalla seconda metà di novembre al prezzo di 6.289 € solo corpo.

Insieme alla EOS R3 Canon ha presentato due nuovi obiettivi per le sue mirrorless R, lo RF 100-400 mm f/5,6-8,0 IS USM e lo RF 16 mm f/2,8 STM.

Riporto il comunicato stampa Canon.

___________________________________________________________________________

L’ATTESA È FINITA: ECCO EOS R3, IL NUOVO EROE SPORTIVO DI CANON, CAPACE DI SUPERARE QUALSIASI ASPETTATIVA

14 SETTEMBRE 2021

Milano, 14 settembre 2021 – Canon annuncia oggi l’attesissima EOS R3, lo strumento ideale per la fotografia sportiva, reportage e fotografia naturalistica. Dalla fusione di tradizione e tecnologia all’avanguardia nasce EOS R3, che offre tutta la familiarità e la velocità della rinomata serie EOS-1 di Canon unite all’innovazione e alla versatilità del pionieristico sistema EOS R.Progettata ascoltando consigli, opinioni e necessità dei più esigenti fotografi sportivi e fotoreporter, EOS R3 presenta oltre 100 novità rispetto ai modelli mirrorless e DSLR di Canon. Il risultato è una fotocamera che semplifica notevolmente i flussi di lavoro e porta il rapporto tra corpo macchina e fotografo a nuovi livelli, in termini di velocità e reattività. EOS R3 fornisce l’equilibrio ottimale tra prestazioni, risoluzione e velocità, grazie a un nuovissimo e innovativo sensore da 24,1 megapixel.Il futuro è nella velocitàEOS R3 consente di acquisire le immagini in modo immediato e con una maggiore reattività, sfruttando il nuovo rivoluzionario sensore CMOS stacked retroilluminato da 24,1 megapixel. Il potente sensore elimina quasi completamente la distorsione dell’immagine e grazie alla velocità dell’otturatore, con una gamma di tempi di scatto da 30 secondi a 1/64.000° di secondo[i], aiuta i fotografi sportivi a immortalare anche i soggetti più veloci. Quando si utilizza l’otturatore elettronico, i fotografi possono scattare fino a 30 fps con tracking AE e AF anche in formato RAW, nonché utilizzare opzioni per scattare a 15 fps e 3 fps. Per la prima volta, l’otturatore elettronico può essere utilizzato anche con flash Canon e di terze parti. Sono stati introdotti, anche per l’otturatore elettronico, il rilevamento flicker (flicker detection) e una modalità di scatto anti-flicker ad alta frequenza per individuare e correggere lo sfarfallio delle sorgenti luminose, oltre a prevenire la formazione di striature o problemi di colore ed esposizione.

Le prestazioni ad alta velocità di EOS R3 non si limitano ai fotogrammi al secondo, ma riguardano anche la capacità di messa a fuoco. EOS R3, capace di mettere a fuoco in 0,03 secondi, è la fotocamera della serie EOS R più veloce di sempre[ii], perfetta per catturare le repentine azioni che contraddistinguono il mondo dello sport e del reportage naturalistico. La nuova macchina, dotata di Dual Pixel CMOS AF II, utilizza un algoritmo deep learning migliorato, con l’AF tracking che include il rilevamento di occhi, corpo e volto di soggetti umani e animali, nonché il rilevamento della testa di persone sia nelle foto che nei video. Canon ha inoltre introdotto una funzione di tracciamento dei veicoli per immortalare a livello professionale moto, vetture di Formula Uno con cockpit aperto, auto GT e da rally, con la possibilità di dare la priorità al veicolo o al casco del pilota. Il rilevamento di occhi, viso, testa e corpo è ora disponibile in tutte le modalità AF, oltre a una nuova Zona flessibile che consente agli utenti di selezionare le dimensioni e la forma dell’area della Zona AF. EOS R3 definisce un nuovo standard grazie alla sua capacità di messa a fuoco fino a -7,5 EV[iii] rendendo questa fotocamera una delle più performanti sul mercato in condizioni di scarsa illuminazione.

Per massimizzare il controllo di tutte queste opzioni AF, EOS R3 offre tre diversi modi per selezionare i punti AF: lo smart controller, il multi-controller e la tecnologia istintiva Eye Control AF. Eye Control AF permette un rapporto più naturale tra la fotocamera e il fotografo. Questo metodo di selezione del punto AF intuitivo e innovativo permette di spostare il punto di messa a fuoco nel punto in cui guarda il fotografo. Nelle situazioni in cui tutto accade molto rapidamente, i fotografi possono così concentrarsi istintivamente sull’azione con un solo sguardo.

Infine, lo stabilizzatore d’immagine integrato a 5 assi può essere abbinato allo stabilizzatore ottico d’immagine in obiettivi RF selezionati per offrire prestazioni leader del settore con un massimo di 8 stop, migliorando così la capacità di ripresa a mano libera e la registrazione stabile di filmati in movimento.

Rapidità in ogni passaggio di creazione e condivisione dell’immagine

Per i professionisti non conta solo la velocità nel catturare il momento, ma anche la velocità di invio alle redazioni e agli editori. Grazie a una serie di opzioni di connettività professionale, tra cui la versione 5.0 Bluetooth integrata e il Wi-Fi a 5 GHz[iv], EOS R3 ottimizza i flussi di lavoro e semplifica la connessione con uno smartphone o una rete Wi-Fi. Ideale per l’uso negli stadi, la porta Gigabit Ethernet integrata consente una connessione cablata ad alta velocità. E, quando la velocità è davvero essenziale, i fotografi possono trasmettere immagini ai loro clienti tramite FTP. Coloro che utilizzano già EOS R5[v] ed EOS-1D X Mark III possono sfruttare le impostazioni di rete condivise fra le tre fotocamere.

E’ possibile controllare da remoto la fotocamera tramite un dispositivo mobile utilizzando l’app Camera Connect di Canon o la funzione Browser Remote grazie a una connessione ethernet. La funzione Browser Remote, una caratteristica popolare di EOS-1D X Mark III, consente inoltre agli utenti e alle sedi centrali di modificare da remoto i metadati, scorrere e scaricare immagini. Gli utenti possono utilizzare l’app Mobile File Transfer (MFT)[vi] di Canon – un’applicazione mobile per fotografi professionisti in grado di condividere immagini con un device mobile tramite un server FTP/FTPS/SFTP. Futuri aggiornamenti dell’applicazione includeranno la possibilità di convertire in testo i memo vocali, semplificando ulteriormente l’attività dei professionisti. Smartphone Link AD-P1, un nuovo accessorio porta smartphone per EOS R3, consente agli utenti di montare il proprio dispositivo iOS o Android sopra l’adattatore per slitta multifunzione e trasmettere facilmente le immagini tramite la nuova app MFT[vii]. L’app Canon Camera Connect consente ora di aggiornare il firmware EOS R3 tramite il telefono, una novità assoluta per una fotocamera EOS.

Funzionalità video incredibili

EOS R3, così come EOS R5, è stata pensata per mettere a disposizione dei professionisti una fotocamera capace di creare immagini di altissima qualità sia nella forma di scatti fotografici che nella produzione video.

E’ possibile infatti realizzare filmati con risoluzione 6K 60p RAW, con il 50% in più di dettagli rispetto al 4K. I file 6K CRM RAW consentono di correggere l’esposizione e il bilanciamento del bianco dopo l’acquisizione per garantire una riproduzione delle immagini straordinaria. I filmati 4K fino a 60p ottenuti tramite oversampling dalla risoluzione 6K garantiscono la massima qualità possibile per filmati 4K. Ideale per gli sport dinamici e ad alta velocità, EOS R3 acquisisce filmati 4K 120p per una straordinaria risoluzione 4K slow motion. Si possono registrare fino a sei ore di video a fps normali o 1,5 ore con frame rate elevati di 119.88/100p[viii].

Per ridurre le dimensioni del file e accelerare i flussi di lavoro video, è possibile registrare filmati in formato RAW Light o MP4 in All-I, IPB o IPB light, consentendo ai professionisti di scegliere tra una ampia gamma di bitrate in modo da soddisfare le esigenze e i requisiti di archiviazione di ciascuno. Il doppio slot per le schede di memoria – uno slot per schede SD UHS-II e CFexpress ad altissima velocità – consentono riprese video RAW 6K e supportano la registrazione simultanea su entrambe le schede in MP4[ix], garantendo l’archiviazione sicura dei filmati. Il rinomato Canon LOG 3 di Canon consente la registrazione interna a 10 bit, per ottenere una gamma dinamica più ampia o HDR PQ a 10 bit che minimizza la necessità di modificare o classificare i filmati nella fase di post-produzione. Inoltre EOS R3 è dotata della nuova slitta multifunzione Canon ed è compatibile con il microfono stereo direzionale DM-E1D, appena lanciato sul mercato – si tratta di un microfono stereo direzionale alimentato dalla fotocamera che utilizza l’elaborazione digitale, e l’adattatore TEAC Tascam CA-XLR2d-C XLR che consente la registrazione a due canali con microfoni XLR professionali.

Esperienza di ripresa immediata

Oltre alla velocità e alla familiarità della serie EOS-1, l’ultima mirrorless di Canon utilizza un nuovo mirino elettronico di alta qualità da 5,76 milioni di punti sviluppato da Canon, senza black out, con ritardo ridotto e frequenza di aggiornamento fino a 120 fps alla massima risoluzione, per un’esperienza di visualizzazione che eguaglia quella di un mirino ottico. Oltre alla visione assistita con simulazione OVF recentemente introdotta, il mirino offre toni più intensi e una gamma dinamica maggiore. Il ritardo dell’otturatore può essere ridotto al sorprendente valore di 20 ms, meno della metà di quello di una fotocamera tradizionale, per un’acquisizione quasi istantanea quando si preme il pulsante di scatto. Il nuovo touch screen ad alta risoluzione e angolazione variabile da 4,1 milioni di punti fornisce più dettagli che mai e offre una maggiore flessibilità degli angoli di ripresa grazie alla sua capacità di inclinazione e rotazione. Grazie alla sintesi tra la classica ergonomia delle fotocamere EOS, nuovi controlli e una varietà di nuove opzioni di personalizzazione per gli utenti, inclusi i suoni dell’otturatore con regolazione del volume, EOS R3 offre un controllo familiare ma al tempo stesso avanzato. Per risparmiare tempo durante il passaggio tra più fotocamere, i fotografi possono facilmente copiare e salvare le impostazioni personalizzate sulle schede di memoria. Utilizzando la stessa batteria LP-E19 di EOS-1D X Mark II e EOS-1D X Mark III, EOS R3 consente riprese estese e una maggiore compatibilità con i modelli DSLR esistenti.

EOS R3 utilizza un nuovo corpo in magnesio leggero, resistente alla polvere e all’acqua, per un utilizzo  sicuro anche in condizioni difficili. La resistenza agli agenti atmosferici può essere mantenuta anche quando si utilizzano gli Speedlite esistenti, collegandoli al nuovo adattatore per slitta multifunzione AD-E1. EOS R3 alimenta anche il nuovo trasmettitore Speedlite compatto ST-E10 tramite la slitta multifunzione, che offre ai fotografi la possibilità di controllare a distanza più Speedlite radio.

EOS R3 è una fotocamera ultraveloce con un’elevata rapidità di risposta, che offre ai professionisti il vantaggio competitivo di cui hanno bisogno per realizzare lo scatto vincente.

Oggi è anche il giorno del lancio di RF 100-400mm F5.6-8 IS USM e RF 16mm F2.8 STM, due nuovi obiettivi RF versatili e potenti che aggiungono nuove lunghezze focali alla gamma.

EOS R3 sarà disponibile a partire dalla seconda metà di novembre al prezzo suggerito al pubblico di 6.289 euro iva inclusa.

Scopri tutti i dettagli al sito: https://www.canon.it/cameras/eos-r3/

Caratteristiche principali di EOS R3

  • Nuovo sensore stacked CMOS retroilluminato da 24,1 megapixel sviluppato da Canon
  • 30 fps con tracking AF/AE
  • Velocità dell’otturatore che offre una gamma da 30 secondi a 1/64.000 di secondo quando si utilizza l’otturatore elettronico.
  • Selezione del punto AF con tecnologia AF Eye Control.
  • Tracking AF di persone, animali (compresi gli uccelli) e sport motoristici (auto e moto da corsa)
  • Video RAW 6K 60p che sfrutta l’intera larghezza del sensore, registrato internamente su una scheda CFexpress
  • Messa a fuoco con sensibilità fino a –7.5 EV

[i] Quando si utilizza l’otturatore elettronico. L’otturatore meccanico offre una gamma da 1/8.000° a 30 secondi.

[ii] Corretto al 13 settembre 2021- Per la massima velocità AF * Calcolato in base ai risultati dei test di velocità AF in conformità con le linee guida CIPA (i risultati possono variare a seconda delle condizioni di scatto e degli obiettivi utilizzati). Si basa sul metodo di misurazione interna. Condizioni di prova: • Luminosità al momento della misurazione della distanza: EV12 (temperatura regolare, ISO 100) • Modalità di scatto: M • Obiettivo utilizzato: RF24-105mm F4-7.1 IS STM,  Quando si scattano foto con il pulsante di scatto manuale • Modalità AF: Singoli punti AF (centrale) • Funzionamento AF: AF One-Shot

[iii] Quando si utilizza un obiettivo f/1.2 nelle seguenti condizioni: punto di messa a fuoco centrale, temperatura ambiente, AF One-Shot, ISO 100. Questo non si applica agli obiettivi RF con rivestimento DS (Defocus Smoothing).

[iv] Il Wi-Fi a 5 GHz è disponibile solo in determinate regioni.

[v] Se utilizzato con il trasmettitore file wireless WFT-R10.

[vi] La disponibilità dell’app per il pubblico è prevista per il Q1 2022. Inizialmente l’app sarà resa disponibile gratuitamente nella versione test. Le versioni successive saranno a pagamento.

[vii] L’adattatore per slitta multifunzione per Smartphone Link AD-P1 per Android e iOS potrà essere acquistato nel 2022.

[viii] Dipende dal livello della batteria, dalle schede di memoria e dalla temperatura.

[ix] Tra le funzioni supportate vi sono la registrazione separata di foto, la registrazione separata di foto/video e la registrazione simultanea di video su due schede.

___________________________________________________________________________

___________________________________________________________________________

AVVICINATI ALL’AZIONE E AMPLIA IL TUO PUNTO DI VISTA GRAZIE AI NUOVI OBIETTIVI RF DI CANON

14 SETTEMBRE 2021

Due nuovi obiettivi, presentati in contemporanea con la nuova EOS R3 di Canon: perfetti per affrontare qualsiasi sfida, dal vlogging all’astrofotografia

Milano, 14 settembre 2021 – Canon annuncia oggi il lancio di due nuovi obiettivi RF, progettati per rispondere alle necessità di tutti gli appassionati e i content creator, a costi ridotti. RF 16mm F2.8 STM e RF 100-400mm F5.6-8 IS USM sono due obiettivi leggeri e compatti; da un lato il primo obiettivo a lunghezza focale fissa ultra grandangolare Canon della gamma EOS R, dall’altro un teleobiettivo zoom che avvicina ancora di più il fotografo al soggetto. Grazie alla sua versatilità, RF 16mm F2.8 STM si presta a moltissime occasioni di scatto e ripresa: vlogging, paesaggi, architettura e astrofotografia hanno un nuovo alleato. Dal canto suo, invece, RF 100-400mm F5.6-8 IS USM è ideale per la fotografia sportiva e naturalistica, aiutando i fotografi a colmare la distanza con i soggetti più lontani.

Con l’aggiunta di questi due nuovi obiettivi, il sistema EOS R di Canon prosegue nel percorso avviato nel 2018 con l’intento di fornire soluzioni adatte a qualsiasi esigenza di scatto e ripresa.

Nuove lunghezze focali per fotografi, appassionati e content creator

RF 16mm F2.8 STM e RF 100-400mm F5.6-8 IS USM, creati sulla base dell’innovativo sistema ottico EOS R, raggiungono prestazioni straordinarie a un prezzo accessibile per fotografi con ogni livello di esperienza. RF 16mm F2.8 STM è un obiettivo a lunghezza focale fissa ideato su misura per content creator e appassionati, capace di offrire un’inquadratura ultra grandangolare a pieno formato. RF 100-400mm F5.6-8 IS USM, grazie all’incredibile zoom di 400 mm, permette di realizzare immagini di qualità professionale. Entrambi sono dotati della distintiva tecnologia ottica del marchio Canon, incluso il rivestimento Super Spectra, che consente di ridurre ghosting e flare per ottenere immagini nitide e dettagliate. Questi modelli sono dotati di una sola lente asferica che migliora la qualità d’immagine senza raggiungere un peso eccessivo e riduce la presenza di aberrazioni.

RF 16mm F2.8 STM: amplia il punto di vista

Grazie all’ampiezza dell’angolo di campo e alla sua luminosità, RF 16mm F2.8 STM è un obiettivo versatile che ben si adatta al vlogging e a diversi generi fotografici, come foto di gruppo, paesaggi e architetture. RF 16 mm F2.8 STM è il primo obiettivo a lunghezza focale fissa ultra grandangolare nel sistema EOS R, offre una lunghezza focale di 16 mm che produce un campo visivo estremamente ampio e che permette di esagerare la sensazione di profondità. Grazie a un’ampia apertura di f/2.8, questo obiettivo è ottimo anche in caso di utilizzo in condizioni di scarsa illuminazione come l’astrofotografia. Allo stesso modo queste funzionalità sono presenti nella produzione video e rendono possibile una profondità di campo ridotta anche con ampie angolazioni, in modo da far risaltare i soggetti su uno sfondo sfumato. Grazie alla sua leggerezza, questo obiettivo a lunghezza focale fissa è un compagno ideale per content creator, fotografi e vlogger in costante movimento. Inoltre è possibile utilizzare RF 16mm F2.8 STM, in abbinata alle fotocamere EOS R, in modalità ritaglio APS-C e trasformare efficacemente questa lente in un obiettivo da 25,6 mm per ottenere un angolo più ristretto durante le riprese video. Utilizzando il motore di messa a fuoco STM, RF 16mm F2.8 STM consente una messa a fuoco fluida e silenziosa durante la registrazione video. Grazie a una distanza minima di messa a fuoco pari a 0,13 m, è possibile catturare immagini nitide anche durante le riprese a distanza ravvicinata.

RF 100-400mm F5.6-8 IS USM: avvicinati all’azione

Progettato per i fotografi appassionati e professionisti in ambito sportivo e naturalistico, questo teleobiettivo zoom offre una gamma focale flessibile di 100 – 400 mm, ideale per catturare anche i soggetti più distanti. A bordo campo, ad esempio durante una partita di calcio, RF 100-400mm F5.6-8 IS USM offre ai fotografi la stessa incredibile portata dei teleobiettivi professionali consentendo di catturare l’azione e le emozioni dei giocatori. Oltre alle prestazioni del teleobiettivo, RF 100-400mm F5.6-8 IS USM vanta una distanza minima di messa a fuoco pari a 0,88 m[1] e un ingrandimento massimo di 0,41x[2], così da poter catturare tutti i dettagli di un soggetto a distanza ravvicinata. RF 100-400mm F5.6-8 IS USM raggiunge 5,5 stop di stabilizzazione ottica dell’immagine in-lens, che aumenta a 6 stop quando viene utilizzato con un corpo macchina EOS R che dispone di stabilizzazione sul sensore (presente in EOS R6, EOS R5 o EOS R3). RF 100-400mm F5.6-8 IS USM è dotato di un motore di messa a fuoco Nano USM per una messa a fuoco fluida e veloce. Grazie alla ghiera di controllo dell’obiettivo, offre un controllo avanzato su AV, Tv, esposizione e impostazioni ISO. Il mirino luminoso e le ampie capacità ISO delle fotocamere EOS R abbinati a Dual Pixel CMOS AF rompono le convenzioni tradizionali di dimensioni, peso e gamma focale, definendo nuove regole per il design e l’ergonomia ottica.

Approfitta di una dotazione compatta, ma al tempo stesso versatile

Questi due nuovi obiettivi permettono agli appassionati di fotografia e videomaking di avere con sé una dotazione leggera che apre infinite possibilità. I nuovi RF 100-400mm F5.6-8 IS USM e RF 16mm F2.8 STM offrono lunghezze focali versatili, adatte a un’ampia gamma di stili creativi.  RF 16mm F2.8 STM è un obiettivo leggerissimo di soli 165 g. Con un peso di soli 635 g, RF 100-400mm F5.6-8 IS USM è un obiettivo che raggiunge l’eccezionale lunghezza focale del teleobiettivo senza un ingombro eccessivo. Uno strumento inestimabile per qualsiasi amante della natura; facile da trasportare nelle lunghe passeggiate alla ricerca di animali selvatici da fotografare.

Oggi è anche il giorno del lancio di EOS R3, uno strumento imprescindibile per fotografi sportivi e fotoreporter professionisti. Per ulteriori informazioni, visitare il sito: https://www.canon.it/cameras/eos-r3/

Caratteristiche principali di RF 16mm F2.8 STM:

  • Obiettivo a lunghezza focale fissa ultra grandangolare con lunghezza focale di 16 mm
  • Apertura F2.8 ampia e luminosa
  • Motore di messa a fuoco STM regolare e silenzioso
  • Peso di soli 165 g
  • Distanza minima di messa a fuoco di 0,13 m
  • Ingrandimento massimo di 0,26x
  • Prezzo suggerito al pubblico 359€
  • Disponibile a partire da metà ottobre

Caratteristiche principali di RF 100-400mm F5.6-8 IS USM:

  • Escursione focale 100-400mm versatile
  • Peso di soli 635 g (è più leggero degli obiettivi con specifiche analoghe)
  • Distanza minima di messa a fuoco di 0,88 m a 200 mm
  • Motore di messa a fuoco Nano USM per una messa a fuoco regolare e veloce
  • Stabilizzatore ottico d’immagine a 5,5 stop/compatibile con stabilizzatore d’immagine integrato nel corpo macchina
  • Prezzo suggerito al pubblico 789€
  • Disponibile a partire da metà ottobre

[1] La distanza focale minima si ottiene a un’escursione focale di 200 mm.

[2] L’ingrandimento massimo si ottiene con un’escursione focale di 400 mm.

___________________________________________________________________________16/2,8

100-400

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.