Fujifilm GFX50S II

Fujifilm ha presentato un nuovo modello della sua serie di fotocamere medio formato GFX.
La GFX50S II ha un nuovo sensore da 51,4 Mpx con delle nuove microlenti separate da un sottile spazio per e un nuovo elaboratore d’immagine X-Processor 4. E’ dotata inoltre della stabilizzazione d’immagine sul sensore con un guadagno fino a 6,5 stop. L’autofocus è a rilevamento di contrasto con 425 punti AF, un algoritmo migliorato e una frequenza di rilevamento superiore.
Il corpo macchina è uguale a quello della GFX100S con dimensioni molto contenute per una medio formato, con mirino con 3,69 Mpx, schermo ribaltabile ed otturatore meccanico ed elettronico. La ripresa video è Full HD.
Insieme alla GFX50S II è stato presentato un nuovo obiettivo zoom GF 35-70 mm f/4,5-5,6 WR di dimensioni particolarmente compatte e peso contenuto.
Infine la nuova roadmap per gli obiettivi GFX presentata prevede lo sviluppo di un 55 mm f/1,7, uno zoom 20-35 ed un obiettivo decentrabile e basculabile.

La GFX sarà disponibile da fine settembre al prezzo di 4.095 € solo corpo e di 4.595 € con lo zoom 35-70/4,5-5,6.
Lo zoom 35-70 sarà disponibile separatamente da fine novembre al prezzo di 1.025 €.

Questa nuova GFX50S rappresenta un notevole rinnovamento rispetto al primo modello presentato 5 anni fa. Le innovazioni più importanti sono l’introduzione della stabilizzazione sul sensore e l’adozione di un corpo macchina, uguale a quello della GFX100S, compatto e leggero con dimensioni paragonabili a quelli delle mirrorless fullframe.
Il sensore è poi stato migliorato agendo sulle microlenti separate fra loro che dovrebbero ridurre l’interferenza fra i pixel. Fino a qualche tempo fa però la teoria dei produttori di sensori era diversa e si cercava di produrre sensori con lenti “gapless” ci0è senza separazioni fra i pixel per raccogliere la maggior quantità di luce possibile.
In ogni caso un sensore medio formato garantisce una gamma dinamica superiore a quella di un fullframe e, a parità di tecnologia, anche un rapporto segnale/rumore migliore consentendo di usare alte sensibilità senza problemi.
L’autofocus è rimasto a rilevamento di contrasto, come nella precedente versione (evidentemente in questo sensore non è stato possibile da parte del produttore inserire i pixel mascherati per il rilevamento di fase), ma è stato migliorato con un algoritmo perfezionato ed una maggiore velocità di lettura consentita dal X-Processor 4.
La fotocamera è quindi adatta a molti usi fotografici come paesaggio, architettura, ritratto, still life, macro ma non si presta ad usi su soggetti dinamici, come invece riesce a fare la GFX100S anche con i suoi 102 Mpx.
La risoluzione è comunque molto alta, superiore a quasi tutte le fullframe, anche se impressiona il fatto che in realtà le sue foto sono la metà di quelle prodotte dalla GFX100S.
Quello che la rende interessante infine è il prezzo inferiore a quello delle mirrorless fullframe di più alta risoluzione e che rende il sistema medio formato Fujifilm accessibile ad una platea di utenti più ampia, dai professionisti ai fotoamatori evoluti che perseguono la massima qualità.
Impressionante poi è la riduzione di dimensioni e peso ottenuta per il nuovo zoom 35-70/4,5-5,6, indubbiamente a prezzo della luminosità. Questo però consente di andare in giro con una medio formato che pesa e ingombra appena di più di una mirrorless M43, una APS o una FF, come fino ad adesso era solo possibile con il 50 mm f/3,5.

Riporto il comunicato stampa Fujifilm.

___________________________________________________________________________

Press Release

2 settembre 2021

FUJIFILM GFX50S II

Un sensore large format da 51,4 MP ad alta risoluzione e un potente stabilizzatore d’immagine in un corpo compatto e leggero

FUJIFILM Corporation (Presidente: Teiichi Goto) è lieta di annunciare l’arrivo di FUJIFILM GFX50S II, fotocamera digitale mirrorless dotata di sensore large format*1 e di design innovativo: eccezionale qualità dell’immagine e ampia portabilità

FUJIFILM GFX50S è un piccolo gioiello che può essere impiegato in qualsiasi contesto di ripresa perché  si avvale di un sensore di grande formato da 51,4 MP che assicura un incredibile potere risolvente, per catturare ogni dettaglio con estrema nitidezza in tutto il fotogramma. Uno dei punti di forza del sensore large format è la capacità di regalare una profondità di campo molto ridotta. La luce viene registrata da fotodiodi che sono 1,7 volte più grandi rispetto a quelli di un sensore full frame*2 per ottenere un’ampia gamma dinamica e un elevato rapporto segnale-rumore. L’immagine risultante riproduce tonalità e texture profonde, dalle ombre alle alte luci, e offre chiarezza dell’immagine con rumore minimo anche quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione. In abbinata con obiettivi GF, noti per l’elevata nitidezza, è possibile, per un maggiore effetto tridimensionale, accentuare lo stacco tra il soggetto principale e lo sfondo sfocato.

 GFX50S II è arricchita da un motore di elaborazione delle immagini ad alta velocità “X-Processor 4” e dal recente algoritmo del sistema di messa a fuoco automatica, con una frequenza di aggiornamento migliorata, per cogliere ogni opportunità di scatto. Inoltre, tra le sue caratteristiche spicca il meccanismo di stabilizzazione dell’immagine a cinque assi, integrato nel corpo macchina (IBIS), con una efficienza fino a 6,5 stop*3, la più alta nella storia della serie GFX. Questo meccanismo di stabilizzazione va a compensare le vibrazioni della fotocamera durante le riprese a mano libera e riduce al minimo la perdita di nitidezza in condizioni di scarsa illuminazione o in situazioni cui non è possibile utilizzare un treppiede.

GFX50S II è una fotocamera tecnologicamente avanzata che si presenta con un design ergomonico e dimensioni compatte, equivalenti a quelle delle fotocamere full frame, con un peso di circa 900g, da portare ovunque, quando si desidera scattare con una qualità dell’immagine eccezionale.

GFX50S II è resistente agli agenti atmosferici e sigillata in 60 punti del corpo, per offrire resistenza alla polvere e all’umidità e garantirne il perfetto funzionamento a temperature fino a -10 °C. L’eccezionale portabilità della fotocamera unita alla sua robustezza espandono il mondo della fotografia ad altissima risoluzione a tutte le situazioni di scatto.

GFX50S II è dotata della funzione Pixel Shift Multi-Shot, in grado di creare immagini da 200 MP prive di falsi colori. La capacità di riprodurre i colori, la trama e persino l’atmosfera di un soggetto fotografico nei minimi dettagli rende questa fotocamera una scelta perfetta anche per lavori di ricerca e archiviazione. Grandi opere d’arte e manufatti storici, precedentemente difficili da fotografare nel dettaglio a causa delle loro dimensioni, possono essere catturati dettagliatamente e con estrema nitidezza sull’intero fotogramma.

GFX50S II rende accessibile più che mai il mondo delle immagini professionali di grande formato grazie a un AF avanzato, alla stabilizzazione dell’immagine integrata ad alte prestazioni (IBIS) e al corpo compatto e leggero, per un’esperienza d’uso superiore a quella delle fotocamere di medio formato convenzionali.

*1 Un sensore di immagine che misura 55mm in diagonale (43,8mm x 32,9mm) ed è di circa 1,7 volte più grande di un sensore full frame da 35mm 

*2 Rispetto a una fotocamera full frame da 50 megapixel 

*3 Quando abbinata all’obiettivo FUJINON GF63mmF2.8 R WR

 FUJIFILM GFX50S II sarà disponibile da fine settembre 2021 ai seguenti prezzi suggeriti al pubblico, iva compresa:

GFX50S II BODY 4.095,00 euro

GFX50S II KIT GF35-70mmF4.5-5.6 WR 4595,00 euro

CARATTERISTICHE DI GFX50S II                

 Superiore qualità d’immagine fornita grazie all’esclusivo sensore large format da 51,4 MP 

  • GFX50S II è dotata di un sensore large-format da 51,4 MP per un’incredibile risoluzione dell’immagine quando combinato con un obiettivo GF.
  • La fotocamera utilizza un sensore con un design specifico che fa uso di micro lenti di raccolta della luce più piccole, per creare uno spazio più ampio tra i pixel adiacenti, aumentando così la risoluzione per una maggiore nitidezza dell’immagine.
  • Grazie alla sua superficie di ricezione della luce più ampia per ogni pixel, le prestazioni sono eccellenti per sensibilità ISO, gamma dinamica e tonalità, limitando al contempo il “clipping” di luci e ombre per trasmettere al meglio la trama del soggetto, la definizione e persino l’atmosfera della scena con dettagli nitidi e precisi.
  • La capacità del sensore large format di produrre una profondità di campo molto ridotta rende più facile ottenere sfondi perfettamente sfocati, aggiungendo così maggiore definizione al soggetto principale e conferendo tridimensionalità all’immagine.

Varietà di Simulazioni Pellicola  

GFX50S II è dotata di ben 19 Simulazioni Pellicola, tra cui “Nostalgic Neg.”, sviluppata per il lancio di GFX100S e caratterizzata da un’elevata saturazione e tonalità morbide. La Simulazione Pellicola è progettata per vari tipi di soggetti e scene, ed è possibile controllare facilmente come influisca sull’immagine finale grazie al Live View.

Stabilizzatore In-Body compatto a 5 assi che offre fino a 6,5 stop di riduzione delle vibrazioni  

 

  • GFX50S II è dotata di un meccanismo di stabilizzazione dell’immagine a cinque assi che offre fino a 6,5 stop di vantaggio*3, il più alto nella storia della serie GFX. Ciò è stato reso possibile grazie all’uso di un sensore giroscopico ad alte prestazioni e di un accelerometro in grado di rilevare i movimenti con elevata precisione. Il sensore giroscopico è stato strutturato per aumentare la precisione di rilevamento per una efficace stabilizzazione dell’immagine.
  • Questa mirrorless rivoluziona il modo in cui vengono utilizzate le fotocamere digitali di medio formato convenzionali. Anziché essere montata su un treppiede per riprese lente e studiate, GFX50S II può produrre una qualità dell’immagine superiore anche a mano libera grazie alla stabilizzazione dell’immagine.

AF veloce e ad alta precisione grazie al motore di elaborazione ad alta velocità e al più recente algoritmo  

  • Il sistema AF veloce e a grande precisione di GFX50S II è assistito da potenti dispositivi come il sensore large format ad alta risoluzione, il motore di elaborazione delle immagini ad elevata velocità “X-Processor 4” e il meccanismo di stabilizzazione dell’immagine, gestito con il più recente algoritmo. Durante il processo di rilevamento del contrasto per l’AF, il potente meccanismo integrato di stabilizzazione dell’immagine controlla la sfocatura dovuta alle vibrazioni e al movimento per aggiungere velocità e precisione alle prestazioni AF, assicurando di catturare lo scatto decisivo in qualsiasi condizione.
  • GFX50S II utilizza l’X-Processor 4 e l’ultimo algoritmo per migliorare la frequenza di aggiornamento dell’AF. Ciò si traduce in una messa a fuoco automatica più accurata nel rilevamento di volto/occhi rispetto al modello precedente*4. La capacità di ottenere rapidamente la messa a fuoco, nonostante il sensore di grandi dimensioni e una profondità di campo ridotta, aiuta notevolmente gli utenti quando scattano soggetti in movimento.

*4 FUJIFILM GFX 50S

Innovativo corpo macchina, compatto e leggero per una mobilità avanzata  

  • Il compatto e potente meccanismo di stabilizzazione dell’immagine nel corpo macchina (IBIS) e l’unità otturatore sono stati combinati in un layout ottimizzato con vari altri dispositivi per ottenere un corpo compatto che sfida la logica delle fotocamere di grande formato, del peso di circa 900g e che misura 104,2mm in altezza e 87,2mm in profondità.
  • L’impugnatura è stata modellata in modo che la fotocamera si adatti comodamente alla mano, garantendo un elevato comfort e riducendo notevolmente l’affaticamento quando si utilizza un obiettivo di grandi dimensioni.
  • La struttura è realizzata in lega di magnesio ad alta resistenza. Lo spessore aggiunto intorno alla base dell’innesto dell’obiettivo, che è particolarmente soggetto a un carico maggiore, rende il corpo della fotocamera estremamente robusto.

Facilità d’uso per un’esperienza di ripresa fluida  

  • Il pannello superiore presenta il selettore delle modalità di ripresa, generalmente presente in molte fotocamere digitali, per un utilizzo più intuitivo e familiare. Inoltre, offre sei posizioni personalizzabili C1 – C6, consentendo agli utenti di memorizzare la propria scelta di funzioni in ciascuna delle posizioni e attivarle rapidamente per servizi fotografici senza complicazioni e interruzioni.
  • È presente un selettore sul pannello superiore per passare velocemente dalla modalità foto a quella video per una maggiore comodità e velocità di impostazioni dei settaggi.
  • L’impiego di una leva di messa a fuoco di forma piatta riduce l’affaticamento anche dopo un uso prolungato. Risponde con una maggiore sensibilità quando si sposta il punto di messa a fuoco e permette di ottenere rapidamente la messa a fuoco nella posizione voluta.
  • Il monitor LCD secondario da 1,8 pollici si trova sul pannello superiore, ha un’eccellente visibilità e visualizza le impostazioni EXIF chiave come velocità dell’otturatore, diaframma, sensibilità ISO ed esposizione. Le informazioni aggiuntive visualizzate includono il numero di fotogrammi rimanenti durante la ripresa di immagini fisse e la durata di archiviazione rimanente durante la registrazione video. Il display può essere personalizzato per una maggiore comodità di utilizzo.
  • Sul pannello posteriore è presente il monitor LCD principale da 3,2 pollici con copertura del 100%. Può inclinarsi in tre direzioni per consentire riprese dall’alto e dal basso, per le quali il mirino elettronico (EVF) non potrebbe essere facilmente utilizzato.

Funzione “Pixel Shift Multi-Shot” per generare immagini da 200 MP prive di falsi colori

  • Questa funzione utilizza l’IBIS della fotocamera per spostare il sensore di immagine di 0,5 pixel e registrare in modo incrementale 16 immagini RAW che vengono poi combinate in un unico file RAW Digital Negative (DNG) tramite il software “Pixel Shift Combiner”, producendo un’immagine ad altissima definizione da 200 MP. L’elevato numero di pixel porta a un livello sorprendente le tonalità e la definizione tridimensionale per una nitidezza a tutto campo.
  • Il sensore d’immagine viene spostato con alta precisione per garantire che ogni pixel registri i dati dell’immagine in rosso, verde e blu, eliminando completamente i falsi colori e registrando il soggetto con informazioni cromatiche accurate.
  • La funzione può essere configurata per produrre immagini da 51,4 MP, più facili da gestire, prive di falsi colori.

___________________________________________________________________________

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.