Sony RX100 : test

DSC02655La Sony RX100, presentata ka scorsa estate, è una compatta “premium” di dimensioni molto ridotte, ma con un sensore da ! più grande di tutte le altre nella sua categoria. Il sensore ha le stesse dimensioni di quelli montati sulle mirrorless Nikon 1, ma ha 20 Mpx invece di 10 o 14. L’obiettivo zoom fisso è uno Zeiss equivalente ad un 28-100 mm con apertura f/1,8-4,9 stabilizzato. La fotocamera dispone di ghiera di regolazione per le funzioni e di una ghiera attorno all’obiettivo assegnabile a varie funzioni. Può salvare le foto in raw e il formato è il 3:2 come le reflex. Può riprendere video Full HD 60p e contemporaneamente foto in formato 16:9 da 17 Mpx. E’ quindi una macchina di grande interesse per chi cerca una compatta di qualità.
La RX100 suscita subito un’impressione molto favorevole per la sua linea elegante e pulita ed il suo alto livello di costruzione e finitura. La sua forma è di un piccolo parallelepipedo con una sporgenza di pochi millimetri attorno all’obiettivo. Tutte le ghiere ed i pulsanti sono a filo del corpo. Le dimensioni sono veramente ridotte e la sporgenza non da assolutamente fastidio, così la RX100 può essere infilata in ogni tasca.
Le sue principali caratteristiche sono:

– sensore Exmor CMOS da 1″ (13,2×8,8 mm) da 20 Mpx
– obiettivo zoom Carl Zeiss T* 3,6x 10,4-37,1 mm f 1,8-4,9 equivalente ad un 28-100 mm
– stabilizzazione ottica d’immagine
– schermo da 3″ e 1.229.000 pixel
– corpo compatto in lega di alluminio
– ghiera personalizzabile attorno all’obiettivo che può essere usata per lo zoom, la messa a fuoco, le impostazioni della fotocamera ed altro
– pulsante Fn con la possibilità di assegnargli sette funzioni
– possibilità di funzionamento automatico e manuale e salvataggio in raw
– gamma Iso da 100 a 6400 con la possibile estensione fino a 25.600 usando la funzione Multi-Frame Noise Reduction
– tempi di scatto da 30 secondi a 1/2000
– modalità Intelligent and Superior Auto modes per la scelta automatica delle scene
– messa a fuoco ad alta velocità (0.13 sec) e funzione Focus Peaking per facilitare la messa a fuoco manuale
– velocità di raffica di 10 fg/s a piena risoluzione
– livella elettronica incorporata
– modalità HDR
– funzione Sweep Panorama per riprese panoramiche
– ripresa video Full HD a 1920×1080 pixel e 60 fg/s con audio stereo
– usa schede SD/SDHC/SDXC e Memory Stick
– batteria agli ioni di litio per 330 scatti
– dimensioni 102x59x36 mm
– peso 240 grammi

La Sony RX100 costa 649 € sullo store di Sony Italia, ma si trova a circa 550 € in rete o in negozio.

________________________________________________________________________

Descrizione e comandi
Uso in pratica
Sensore
Obiettivo
Raffica e video
Galleria
Conclusioni

_________________________________________________________

Successiva ==>

Annunci

12 pensieri su “Sony RX100 : test”

  1. Ciao Francesco, molto interessante questo test, ora attendo quello delle altre 2 compatte in prova per vedere se poi acquistarne una delle 3, giusto per avere una fotocamera da portare sempre (o quasi) appresso; nel tuo scritto già si capisce comunque quale sia la migliore, peccato veramente per l’impossibilità di aver un mirino (cosa che a sensazione mi fa pendere verso la Fuji X20), tuttavia a me interessa molto un confronto (anche bazato su impressioni da te avute) tra questa RX 100 e la Nikon 1 V1 sul fattore qualità d’immagine, in particolare nitidezza e rumore agli alti ISO, dunque ti chiedo, gentilmente, di farmi luce sulla questione. Grazie, buon lavoro.

    Mi piace

  2. ciao diego,provo a rispondere,poi magari Francesco lo fara’ e sicuramente meglio.La rx100 è decisamente piu portatile delle altre due,monta il medesimo sensore da 1 pollice della v1 quindi x qualita di immagine siam molto vicini.La v1 ha mirino ma anche un’ottica che oltre che voluminosa,è molto piu buia di quella sony(…che x inciso in posizione tele è gia abbastanza buia…..).Fuji ha si un sensore piu piccolo ma si avvantaggia parecchio con l’ottica,veramente ottima x la categoria,e molto luminosa,oltre che a un mirino ottico ora veramente usabile(a differenza della x10).il sensore privo di filtro promette maggior definizione.Se sei interessato a video sicuramente nikon una spanna sopra,qualcosa da tenere sempre in tasca viste le dimensioni sony,se dovessi comprare io(avrai gia capito..)fuji,ma solo mio modestissimo parere.Se vuoi basso rumore ad alti iso pero’ forse devi rivolgerti altrove xchè nessuna puo fare miracoli.Spero esser stato almeno un pelo d’aiuto.Ciao

    Mi piace

    1. Mateo,
      la Sony RX100 monta un sensore da 1″ dello stesso formato della Nikon V1, ma totalmente diverso, con 20 Mpx invece di 10. La qualità d’immagine è perciò molto diversa e migliore nella RX100. La V1 è una fotocamera ad obiettivi intercambiabili quindi può montare diversi obiettivi, più o meno luminosi, compresi tutti i Nikon con innesto F con un adattatore. La RX100 è una compatta ad ottica fissa con uno zoom 3,6c molto luminoso alla focale minima e meno a quella massima. La Fujifilm X-20 ha un sensore con dimensioni che sono la metà di quello di RX100 e V1, con 12 Mpx, ma con tecnologia particolare ed esclusiva Fujifilm, denominata X-Trans, che consente di eliminare il filtro antialias per una risoluzione superiore a quella di sensori tradizionali con lo stesso numero di pixel. Il suo mirino con le indicazioni di tempi, diaframmi, sensibilità e punti di messa a fuoco è ora usabile, a differenza di quello della X-10.
      Riguardo al video devo ancora provare, a breve, la Nikon V2. Pe adesso ti posso dire che quello di Sony è ottimo, quello di Fujifilm discreto.
      La Sony RX100 resta comunque attualmente la migliore fra le fotocamere compatte veramente tascabili. Se poi vuoi la migliore qualità d’immagine in assoluto devi guardare come minimo alle fullframe, ma parliamo di ben altri livelli di costi, e non si parla certo di tascabilità.
      Sono fotocamere diverse per usi diversi.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. Questa fotocamera ha un grosso difetto secondo me: non ti permette di ottenere uno sfocato decente, comportandosi esattamente come una normalissima compatta col sensorino. Solo per questo io la boccerei in toto.

    Mi piace

    1. Angelo,
      non sempre si vuole uno sfocato. Qualche volta anche un’ampia profondità di campo fa comodo. Comunque una fullframe o una medio formato sono certamente migliori, ma non riesci ad infilarle in una tasca dei pantaloni.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  4. Ciao Francesco.
    Per ottenere un buon sfocato non serve una fullframe, ma basta portarsi un giubbotto o un marsupio per metterci una sony nex 5n con un bel cinquantino f1.8 come faccio io. Se poi mi sento limitato con le focali mi posso portare anche l’obiettivo in kit senza ingombri eccessivi.
    Vorrei anche sfatare il mito delle fotocamere tascabili! Ma chi è che va in giro con la compatta nella tasca dei pantaloni?
    Il cellulare o lo smartphone dove li mettiamo? Le chiavi e il portafoglio?. Attenzione quando ci sediamo!!!!
    Oramai tutti si mettono la compatta in una borsa apposita specialmente in estate, e una fotocamera come la nex con sensore APS-C in un borsello ci stà benissimo.
    Ciao, Angelo

    Mi piace

    1. Angelo,
      anche con una APS ed un obiettivo ad alta luminosità si può ottenere un buon sfuocato, ma con una fullframe a parità di diaframma la P.d.C. è sicuramente inferiore.
      Quanto alle fotocamere tascabili non so se altri lo fanno, ma io la Sony RX100 la portavo anche nella tasca anteriore dei jeans. Il portafogli invece non ce l’ho e il cellulare sta nell’altra tasca. Le chiavi alla cintura con un moschettone.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  5. Buongiorno Francesco e scusa in anticipo se la mia terminologia non è corretta ma sono provetto; volendo applicare sulla rx100 alcuni accessori (filtri, macro lens, close up), che sistema consiglieresti? Quello della Sony, Lensmate, Mag Filters o altri se ce ne sono? E per il diametro, perchè Sony propone 49 mm mentre ad esempio Lensmate il 52 mm? Grazie in anticipo.

    Mi piace

    1. Filippo,
      io sceglierei l’adattatore originale Sony per essere sicuro della piena compatibilità con la fotocamera. La scelta del diametro è motivata da ragioni industriali e di produzione. Gli adattatori universali infatti devono andare bene con più modelli che possono avere obiettivi di diametro differente. 49 mm sono più che sufficienti se Sony ha deciso questo diametro, con il vantaggio che filtri e lenti costeranno qualcosa di meno. Tieni presente comunque che gli unici filtri utili con il digitale sono il polarizzatore, i filtri grigio neutro per diminuire la luminosità e quelli digradanti. Inoltre la RX100 mette a fuoco fino a 5 cm senza accessori e avvicinarsi di più vuol dire solo crearsi notevoli problemi di illuminazione del soggetto quindi le lenti macro sono praticamente inutili.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. salve a tutti , anche io possiedo la rx100 , quando l’ho comprata il tizio che me l’ha venduta aveva il polarizzatore e filtro uv però manca l’anellino che si attacca sulla rx per agganciare i vari filtri , la sony propone l’originale sony vfa 49r1 49mm a me servirebbe solo quel cerchietto che si attacca di 49mm , per caso sapete dove posso trovarlo? senza prendere tutto il kit ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...