Ancora Canon 550D : test ad alti iso

Precedentemente avevo pubblicato le prime impressioni della Canon 550D  durante una breve prova al Photo Show. In occasione del recente Canon day presso il negozio Ottica Universitaria di Roma ho avuto occasione di provare nuovamente la Canon 550D per un tempo un po’ più lungo di quello che era stato possibile al Photo Show. Oltretutto ho potuto scattare foto avendo a disposizione un set ben illuminato con una fotomodella brava e collaborativa. Ho così potuto provare con più calma la fotocamera ed ho effettuato scatti a varie sensibilità, come al solito privilegiando quelle più alte. Lo scopo era chiaramente di verificare se la 550D fosse all’altezza della 7D per la qualità d’immagine, come sulla carta doveva essere.

Effettivamente devo dire, anticipando le conclusioni, che la Canon 550D è allo stesso livello della 7D per risolvenza e assenza di rumore nelle foto. Questo è un eccellente risultato considerando che costa circa la metà.
Certamente la 7D è molto superiore alla sorella minore per tanti aspetti. Il corpo è completamente diverso, grande e massiccio, completamente in metallo per la 7D, piccolo e leggero, ma in plastica per la 550D. Inoltre questa non è tropicalizzata, la velocità di raffica è circa la metà, l’autofocus più semplice e con meno punti, anche se efficace, ed il mirino più piccolo e meno luminoso.  La funzione video è invece allo stesso livello della 7D. Bello inoltre e ben visibile il nuovo schermo in formato 3:2 da 1.040.000 pixel che rende molto ben leggibili tutte le impostazioni della fotocamera. La qualità delle immagini prodotte è però analoga, e le differenze riscontrabili sono probabilmente dovute anche al differente obiettivo usato. Infatti per la 550D ho avuto a disposizione, da parte di Canon, un obiettivo a focale fissa, l’ottimo 100 mm F/2,0 USM, equivalente ad un 160 mm e molto adatto per ritratto. La 7D l’ho provata invece con lo zoom 15-85 IS USM  e con il 70-200 f/4,0 L IS USM, due fra i migliori zoom di Canon.
Fotografare con una focale fissa all’inizio mi ha lasciato un po’ perplesso, dopo anni di zoom, ma poi ho ricominciato a riprenderci la mano, ricordandomi che per tanto avevo fotografato con questo tipo di ottiche. Basta spostarsi un po’ in avanti o indietro per cercare la migliore inquadratura invece di girare una ghiera.
per il confronto ho inserito questa volta solo le foto di riferimento fatte con la sempre valida Nikon D80 perchè sono scattate nello stesso set con la stessa modella e quindi sono più facilmente confrontabili.

Le foto fatte con la 550D, a differenza di quelle fatte con la Nikon, subito dopo la conversione in jpeg non erano molto soddisfacenti, a causa di un evidente errore nel bilanciamento del bianco impostato su Auto. Lo stesso è accaduto per quelle fatte con la 7D, salvate direttamente in jpeg. Con la D80 invece il bilanciamento e l’intonazione erano perfette. Ho dovuto operare quindi una correzione, forse anche insufficiente, ma non volevo esagerare, e le ho convertite di nuovo. Naturalmente i parametri per la riduzione del rumore erano sempre tutti a zero come al solito.

Pubblico come sempre le foto ridotte ad una grandezza che simula su un video quella di una stampa formato A3 (circa 30×42 cm9 e A2 (circa 42×60 cm), per confrontare le fotocamere sullo stesso livello di ingrandimento, oltre a quelle a pieno formato.

Foto formato A3 dal canon day

800 Iso
800 Iso
800 Iso
800 Iso
Nikon D80 - 800 Iso
Nikon D80 - 800 Iso
1600 Iso
1600 Iso
1600 Iso
1600 Iso
1600 Iso
Nikon D80 - 1600 Iso
Nikon D80 - 1600 Iso
3200 Iso
3200 Iso
3200 Iso
3200 Iso
3200 Iso
Nikon D80 - 3200 Iso
Nikon D80 - 3200 Iso
6400 Iso
6400 Iso
6400 Iso
6400 Iso
12800 Iso
12800 Iso
12800 Iso
12800 Iso

Foto formato A3 dal Photo Show

Foto formato A2

Foto originali

Come si può vedere nelle foto formato A3 non c’è rumore fino alla massima sensibilità di 12800 Iso, con solo a questa sensibilità una leggera perdita di nitidezza. In quelle a formato A2 si nota anche un po’ di rumore a 12800 Iso, ma questo non disturba molto e quindi questa sensibilità può essere usata per stampe di questo formato. In quelle a formato pieno si notano tracce di rumore a 3200 Iso, un po’ di più a 6400, ma senza perdita di nitidezza e invece il rumore è presente a 12800 insieme con una perdita di nitidezza che invece non avevo notato nella 7D. Si deve tener conto però che una foto di queste dimensioni vista al 100 % sullo schermo avrebbe una dimensione di circa 135×90 cm.

In conclusione la 550D è una reflex di notevole qualità per le immagini prodotte, mentre il corpo e la costruzione hanno ancora purtroppo un aspetto un po’ economico. Per chi non ha la necessità delle funzioni professionali della 7D (la migliore APS attualmente) e non ha problemi ad avere un mirino un po’ più piccolo e meno luminoso la 550D è un’ottima scelta e con i soldi risparmiati rispetto alla 7D consente di acquistare almeno un obiettivo in più.

217 pensieri riguardo “Ancora Canon 550D : test ad alti iso”

  1. Ho preso l’obiettivo -Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS- perchè equivale a 88-400 mm mentre il più costoso (costa di doppio!)-CANON EF 70-300mm f/4-5.6 IS USM- equivale a 112-480. Poi penso che un fotoamatore possa accontentarsi, anche perchè ho notato che sul pc il ritaglio già con il 18-55 è notevole, quindi dovrebbe funzionare il discorso. Non rimane che provarlo appena arriva, stavolta ho trovato su internet chi ha prezzi bassi ma ha bisogno di qualche giorno in più per la consegna.

    "Mi piace"

  2. ho qulche piccolo problema con la risoluzione della 550, sembra come se avesse meno pixel di quelli dichiarati! sarà che 18 sono solo il massimo cioè le foto in raw!?

    "Mi piace"

    1. Luca, no i pixel sono sempre gli stessi. Se la foto ti sembra averne meno probabilmente è poco nitida perchè non bene a fuoco o con del micromosso. Comunque puoi provare ad usare i parametri di impostazione o i Picture style per aumentare la nitidezza.

      "Mi piace"

  3. Ho provato per la prima volta la 550D di pomeriggio e sera, certo non facile se si era abituati ad una compatta. Alla fine ho capito e ho impostato la funzione P con iso 3200. Ho avuto una modella d’eccezione, una ragazza immagine, bellissima! domani stamperò le foto, leggera grana naturalmente, ma se usavo la funzione “tutto” automatico i risultati non erano soddisfacenti per quel contesto. Ottimo video pubblicato su youtube sezione “premio barocco”. Bello fare foto… fare amicizia con le ragazze 🙂

    "Mi piace"

  4. Oggi ho visto le 600 foto fatte al rally del salento, ho usato molto i 3,7 fotogrammi al secondo 🙂 Si parla spesso di foto al secondo e questi sono davvero più che sufficienti, anzi a volte ti ritrovi con 10 foto tutte uguali. Allora dicevo, foto ottime a livello professionale. Obietivi usati 18-55 e zoom 55-250. I per i video meglio usare un trepiede mini se no i filmati vengono mossi anche se di qualità. Ho girato alla massima risoluzione e nussun problema. Davvero importante un sopralluogo un giorno prima di fare le foto per il posto migliore da occupare almeno mezz’ora prima di tutti… Certo l’ideale sarebbe se esistesse e costasse relativamente poco un obiettivo 18-300! invece ho cambiato spesso l’obiettivo, però grazie allo zaino studiato per trasportare la reflex è andato tutto bene! qualche video lo metterò su youtube appena il lavoro mi lascerà un pò di respiro.

    "Mi piace"

    1. Ottimo Luca! Trova il modo di postare qualche foto.
      Per l’obiettivo il 18-300 non esiste, ma il 18-270 si ed è un Tamron.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. mi sapresti dire esattamente la sigla, per trovarlo e capire il prezzo? Il 18-55 è molto resitente! mi è caduto e non si è rotto! 🙂 uffa… cambiare sempre e spesso obeittivo è uno stress! e bisogna stare attenti anche… Foto e video sono già sul web, dammi un giorno e ti indico dove trovarli! va beh le foto te le mando così vedi che colori straordinari hanno.

        "Mi piace"

  5. Consiglio a tutti quelli che vorrebbero conoscere belle ragazze di prendersi una bella reflex e andare in giro a fare foto, rally,sfilate ed eventi vari, prima o poi capiterà anche a loro, avere un appuntamento come me! 🙂 la più bella ragazza mai conosciuta in 39 anni! per i primi 3 giorni la notte prima di addormentarmi guardavo la sua foto, incredibile bellezza! grazie alla mia 550D! anche se non so quando finirò di leggere il manuale, lunghisssimo!!!

    "Mi piace"

  6. 450 euro? Beh per ora mi tengo i due obiettivi canon scomodo però. Ma… non so perchè ti avevo immaginato un giovane con occhiali, invece gira gira su internet ho trovato il tuo interessante profilo su flickr! 🙂

    "Mi piace"

    1. Luca, ci sei andato vicino, una volta gli occhiali li avevo, ora ho le lenti a contatto. per il giovane lo sono sempre…
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  7. La 550D ormai ce l’ho da un pò, ma ancora non ci siamo con le foto di sera, se imposto iso a 3200 e inquadro una zona con poca luce le persone vengono mosse, se c’è un pò di luce tutto bene. se aumento il valore iso allo scuro nulla mosso! e poi troppo sgranata come risoluzione e una luce che non è “reale”, provo con la funzione “P” poi passo alla funzione “Av” ma nulla sempre la stessa storia… addirittuna una o due volta con valore iso alto c’ha messo 2 seocndi a scattare! dove sbaglio???

    "Mi piace"

    1. Luca, le foto con poca luce (ma quanta???) non sono facili. Imposta una sensibilità alta, controlla che il tempo di scatto non sia troppo lungo operando in P o in S (o Sv), ma non potrai mai pretendere che queste foto abbiano la stessa qualità di quelle in pieno sole.
      Io a suo tempo scattavo le foto di scena del “Teatro povero” di Monticchiello in Toscana, di notte, all’aperto e con pochissima luce, con pellicole B/N 400 Iso esposte e sviluppate per 1600, ma ovviamente avevo grana grossa ed alto contrasto. Ma le foto erano belle ugualmente. E ora ci si lamenta per ledigitali che arrivano fino a 12800 Iso con una qualità più che accettabile.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Si, certo, iso pià altro per tempi ridotti e assenza di movimento, certo poi sono molto luminose e forse si dovrebbe sottoesporre un pò, oggi foto stupende, basta studiare e provare un pò, purtroppo ho i secondi contati per il lavoro.

        "Mi piace"

  8. Ciao Francesco
    Volevo una tua opinione circa il nuovo obiettivo Sigma 17-70 F/2.8-4 OS HSM , stabilizzato, per sostituire l’obiettivo in kit 18-55 IS della mia Canon 550d.
    Il Sigma mi costerebbe circa 450 euro.

    "Mi piace"

  9. Mi potresti dare un’opinione sull’obiettivo Sigma 17-70 F/2.8-4 OS HSM (ha vinto il premio per migliore obiettivo entry-level Eisa) ripsetto al più costoso Canon 15-85 EF-s per la mia 550D?
    Grazie

    "Mi piace"

    1. Alessandro, rispondo qui a tutte e due le domande. Il Sigma 17-70/2,8-4,0 OS HSM è buono, ma non al livello del Canon 15-85 IS, uno dei migliori obiettivi Canon per APS. Dovendo sostituire il 18-55 IS (perchè? in cosa non ti soddisfa?) e non volendo spendere tanto per il 15-85 io farei un salto e andrei direttamente al 18-135 o al 18-200.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Ciao ho trovato questo sito navigando un pò alla ricerca di consigli sulla D550. Io e mio marito siamo in procinto di fare un viaggio in Africa (safari) e dopo varie letture e consigli saremmo intenzionati ad acquistare la D550. Io vorrei prendere anchel’obiettivo 18-135, soprattutto per non cambiare continuamente obiettivo considerando anche la situazione in cui saremo, polvere etc. Il rivenditore però mi ha sconsigliato questo obiettivo per la D550, mi ha detto è come avere una Ferrari e non metti la benzina ma acqua, mi ha consigliato per la D550 di prendere il 55-250 e se voglio il 18-135 piuttosto di optare sul modello D1000. Per il tipo di viaggio che vogliamo fare cosa mi consigli ? Premetto che da tanti anni non usiamo più una reflex e siamo un pò arrugginiti, ma vorremmo riprendere. Grazie mille.
        Cristina

        "Mi piace"

        1. Cristina, per prima cosa ti consiglio di cambiare negozio.
          L’obiettivo 18-135 e il 55-250 sono entrambi obiettivi amatoriali di medio livello, buoni ma non eccezionali, quindi non si capisce perchè uno sarebbe adatto alla 550D è l’altro solo alla 1000D. La verità è che i rivenditori cercano di vendere quello che hanno in negozio.
          Per le tue esigenze (safari) però è vero che il 18-135 (equivalente ad un 29-216) come tele è un po’ corto. Io prenderei un Canon 18-200 IS (equivalente ad un 29-320) che copre la maggior parte delle esigenze senza cambiare obiettivo e un Sigma 120-400 OS HSM (176-640) per riprendere gli animali da lontano durante il safari. In alternativa al Sigma ci sarebbe anche il Canon 70-300 IS (112-480) che costa meno ma è anche più corto come focale.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

    1. Luca, ottima idea, anche io ho fatto matrimoni solo con il 18-55. Piuttosto hai un flash aggiuntivo esterno? In questi casi è molto utile.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

    2. Allora il 55-250 l’ho porato ma non usato, perchè se serve un particolare basta ritaglaire la foto. Il flash esterno non è servito, sia in chiesa, sia in una stupenda villa per il rinfresco, ho usato un valore iso un pò alto ma mai troppo e tutto è perfetto!

      "Mi piace"

  10. però!!! credevo di rimanere con la batteria scarica già le sera dopo un battesimo, invece la batteria dopo 200 scatti con flash, 200 senza e live view sempre attivo è smepre carica!!! anche dopo averla dimenticata accesa una notte e fatto qualche scatto di giorno… però!!!

    "Mi piace"

  11. salve, sono in procinto di acquistare la mia prima reflex e il dubbio è: canon 550d o 50d?????? obiettivo canon 18-55 is o tamron 17-50????
    sicuramente la 50d è superiore alla 550 ma mi sembra che nn la sfrutterei al massimo, che ne dite?

    "Mi piace"

    1. Antonio, la 50D è superiore alla 550d per livello di costruzione ma non per qualità d’immagine per la quale è anzi il contrario. Ora la 50D è stata sostituita dalla 60D. Il suo acquisto potrebbe essere quindi conveniente se il prezzo è particolarmente scontato.
      in ogni caso se devi prendere un solo obiettivo sarebbe meglio il 18-135 IS Canon.
      Considerando tutto secondo me la scelta migliore è la 550d con un obiettivo di classe come il Canon 15-85 IS. Infatti è meglio risparmiare qualcosa nel corpo, che entro 3 anni sarà superato, e spendere di più negli obiettivi che invece possono essere utilizzati per molto più tempo.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  12. Riprendo la tua risposta di prima, in cui mi consigliavi per la mia 550d un 18-135 o un 18-200. (L’obiettivo in kit 18-55 non mi soddisfa molto perchè mi da immagine un po confuse in grandangolo
    e poi forti aberrazioni cromatiche, con righe rosse ai bordi, soprattutto ai 18-24 mm. Aggiungo che anche la messa a fuoco non è sempre facile, e non so se dipenda dalla lente, spero di si…).
    Volevo chiederti se è meglio il Canon 18-135 IS o il Tamron 18-270 VC, che si trovano entrambi nella vetrina del mio negozio di riferimento, ma il titolare, giustamente, non ne consente la prova…). Grazie ancora, Alessandro

    "Mi piace"

    1. Alessandro, i due obiettivi non sono confronatbili in quanto il Tamron ha un’escursione focale doppia del canon, e questo può influire sulla qualità, ma contemporaneamente il Tamron sostituisce almeno due obiettivi: infatti per avere la stessa gamma di focali dovresti aggiungere al 18-135 un 55-250 o un 70-300.
      Entrambi gli obiettivi sono buoni come qualità ottica, compatibilmente con ciò che ci si può aspettare da zoom con estesa escursione focale e di prezzo contenuto, anche se nonostante il Tamron abbia un’escursione doppia il Canon non prevalga su di esso.
      Otticamente si possono quindi considerare equivalenti.
      A te quindi la scelta se andare su uno zoom con media escursione, ma originale, come il Canon o su un universale ad amia escursione. Secondo me dipende dall’uso che ne vorresti fare.
      Infine non condivido il “giustamente” riferito al diniego della prova. Un buon negoziante, come il mio, lo consente, ai suoi clienti, ovviamente rimanendo in negozio.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  13. Grazie Francesco.
    In quanto al negoziante, “giustamente” secondo il punto di vista che lui mi ha spiegato, ovvero che un cliente non vorrebbe ritrovarsi un obiettivo usato da tanti pagato per nuovo di zecca. Poi mi ha anche detto che l’obiettivo potrebbe “rigarsi” mentre lo si innesta e disinnesta ecc. ecc..
    Se tu mi dici che un buon negoziante lo fa, allora porbabilmente dietro ai suoi scrupoli vuol dire che è anche un pò “st….o”!
    Il fatto è che io vivo in una piccola città, e l’unico ad avere obiettivi per reflex è lui!
    Chiudo l’off-topic e ti ringrazio di nuovo per il consiglio.
    Credo che propenderò per il Tamron, perchè sono già dotato di un buon tripod e lo potrò usare anche per foto a lunga escursione.
    Senti, Francesco, un’altra cosa.
    Ho letto che le lenti sono spesso a “riuscita”, nel senso che se ti va bene ne trovi uno ok, ma altre volte hanno problemi di front/back focusing ecc. ecc.
    La 550D non ha il meccanismo di microadjustment del F/B focus, quindi se non va bene la lente dovrei inviare entrambi (corpo macchina e lente) in assistenza.
    Mi chiedevo se Tamron garantisca una buona assistenza, paragonata a Tamron….
    E poi, ancora per parlare del negoziante, potrei io pretendere la sostituzione dell’obiettivo se risultasse difettoso, invece di tribolare con l’assistenza? Il diritto di recesso è esercitabile in questo caso?
    Che mi puoi dire al riguardo?
    Ciao

    "Mi piace"

    1. Alessandro, approvo la scelta del Tamron che per un uso generale è veramente un obiettivo valido.
      Per il problema dei difetti degli obiettivi può capitare, raramente, che qualcuno sia difettoso e in questo caso ci si deve rivolgere all’assistenza del fornitore dell’obiettivo. Per mia esperienza non mi è mai capitato da quando uso le reflex, cioè dai tempi della pellicola.
      In ogni caso l’importazione e l’assistenza degli obiettivi Tamron è affidata alla Polyphoto, la stessa società che importa e assiate Leica ed Olympus e che quindi dovrebbe garantire almeno altrettanta affidabilità di Canon Italia.
      Per quanto riguarda il diritto di recesso purtroppo in Italia, a differenza di quanto avviene in tutti i paesi civili come ad esempio Germania, Inghilterra, Usa, è previsto solo per gli acquisti per corrispondenza o via internet. Di solito però i negozianti ed anche i grandi magazzini, come ad esempio Euronics, per agevolare il cliente sono disponibili a sostituire il prodotto difettoso nei primi giorni dopo l’acquisto. Se però si impuntano e non lo vogliono fare non resta che rivolgersi all’assistenza del produttore o fargli causa visto che per legge è il venditore responsabile della conformità del prodotto venduto alle specifiche dichiarate.
      ciao, Francesco

      "Mi piace"

  14. Vorrei chiederti una cosa.
    Ho notato che se guardo la foto sul monitor, al 100 per cento, non si vede benissimo (è un pò disturbata). Invece, applicata come sfondo del desktop, quindi rimpicciolita, si vede molto bene.
    E’ normale?
    Siccome vorrei che le foto si vedessero vene anche a dimensioni effettive (al 100 per cento), ho provato a scattare a risoluzione media (8 milioni di pixel), e devo dire che la foto che esce è magnifica!
    Come funziona il sensore a 8 milioni di pixel in una macchina di 18 milioni di pixel?
    La riduzione così netta del disturbo è dovuta al fatto che si attiva solo una parte dei pixel del sensore, magari in modo che non si attivino quelli adiacenti l’uno all’altro, eliminando in tal modo le interferenze elettromagnetiche?
    (Scusa la domanda molto tecnica, da parte di chi come avrai capito non è certo in grado di insegnare molto agli altri..eheheh. Diciamo che è una curiosità).
    Grazie, ciao

    "Mi piace"

    1. Ciao Alessandro,
      i MPixels totali di una macchina fotografica (18 nel tuo caso) sono sempre “interpolati” in qualche modo, nel senso che 18 sono i punti sensibili, ma c’è un filtro davanti a loro per fare in modo che alcuni pixels siano colpiti dalla luce verde, altri da quella rossa, altri da quella blu (pressapoco a scacchiera). Per ottenere i 18 Mpixels a colori, viene effettuata una “demosaicizzazione”, ricostruendo una parte di informazione (l’unica alternativa è quella di avere tre sensori, uno per ogni colore primario, oppure sensori che non usano un filtro, ma solitamente sono meno sensibili), nonché una correzione delle aberrazioni dovute all’ottica (effetto barile, aberrazioni cromatiche, etc…).

      Quando riduci la risoluzione a 8 MPixels, il rumore della fotografia non cambia, ma in fase di demosaicizzazione vengono aggregati insieme con un complesso algoritmo i pixels vicini, come se avessi applicato un filtro “soft” con riduzione del rumore.

      In generale, per ottenere i risultati migliori, dovresti scattare in RAW alla risoluzione massima (18 Mpixels), e applicare la riduzione del rumore e le altre correzioni, inclusa l’eventuale riduzione di risoluzione, con un software sul computer. In questo modo raccogli tutti i dati del sensore, ed esegui la compressione Jpeg (e la relativa perdita di informazione) in modo più efficace e selettivo fuori dalla macchina.

      Tuttavia è possibile che la tua macchina sia sufficientemente efficace nella compressione Jpeg, e che tu non abbia voglia di passare attraverso il RAW: in quel caso è utile impostare la risoluzione a 8 Mpixels come hai fatto, anche se non è il procedimento migliore.

      "Mi piace"

    2. Alessandro, Chine ti ha già dato un’ottima risposta. Una spiegazione su come funzionano i sensori la puoi trovare nel mio articolo “La vera risoluzione dei sensori” https://francescophoto.wordpress.com/2009/10/12/la-vera-risoluzione-dei-sensori/ .
      Vorrei solo aggiungere che il rumore dipende dalle dimensioni del sensore e dalla risoluzione o ingrandimento a cui si guarda la foto. Se si visualizza una foto da 18 Mpx (5184×3456 pixel) su un monitor, su cui entra parzialmente, questo vuol dire che la foto intera cosi visualizzata avrebbe una dimesione di circa 150×100 cm. Se la ridimensiono a 8 Mpx (circa 3500×2300 pixel) e la visualizzo sul monitor questa corrisponde ad una dimensione di circa 100×66 cm, cioè E’ STATA INGRANDITA DI MENO rispetto all’immagine originale di circa 23×15 mm. Questo concetto, poco familiare a chi ha iniziato a fotografare in digitale, ma ben presente per chi usava la pellicola e stampava le foto con “l’ingranditore2, spiega semplicemente perchè ingrandendo più o meno le foto si vedano o no i difetti.
      Dal punto di vista digitale quando si fa una riduzione del formato alcuni pixel vengono uniti insieme con un processo di interpolazione ed il rumore viene ridotto parallelamente alla risoluzione. Infatti il rumore non dipende dalle dimensioni dei pixel, ma dalle dimensioni del sensore e dall’ingrandimento della foto, cioè in digitale dalla sua risoluzione.
      Come ti ha detto Chine comunque conviene scattare sempre alla massima risoluzione e poi ridurre le foto sul pc. Infatti se è sempre possibile ridurre la risoluzione NON SARA’ MAI POSSIBILE AUMENTARLA e di conseguenza recuperare i dettagli persi.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

        1. L’importante è sapere interpretare i numeri: sapendo che i pixels sono sempre interpolati, e sapendo che il numero di pixels è associato ad un’area, mentre la percezione della qualità dell’immagine è lineare. Cioè passando da 10 a 20 MPixels il miglioramento di risoluzione non è il doppio, ma 1.4 (radice di 2).

          "Mi piace"

        2. I pixel sono quelli dichiarati e sono reali. La risoluzione di un sensore Bayer, come quelli di tutte le digitali eccetto Sigma, non corrisponde a quella teorica calcolata dal numero dei pixel, ma a circa il 60-70 5 a causa dell’interpolazione necessaria per ricostruire i colori.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

    1. Elena cosa intendi per scaricare? Copiarli sul pc per caso? per fare questo è sufficiente collegare la macchina col cavo USB, aprire Esplora risorse (se in Windows) e copiare le foto sul disco. Se invece intendi convertirle in jpeg il programma da usare è Canon Digital Photo Professional che è fornito insieme alla macchina. Se non cel’hai puoi scaricarlo dal sito di Canon dove credo che chiedano di immettere il numero di matricola della macchina.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  15. Spero che sia la sezione del blog adatta alla mia domanda.
    Io ho una Canon 550D. Bella macchina, ma l’autofocus non mi soddisfa molto (tant’è che mi sto lasciando un po condizionare da quanto tu Francesco dici dell’AF della nuova Nikon D7000..).
    Ad ogni modo, cercando di capire qualcosa sulla mia 550D, ho visto che ha un solo punto di AF a croce (al centro), a differenza della Canon7/D che ne ha molti di più (19 se non sbaglio) e della Nikon D7000 che ne avrebbe 11 (sempre se non erro..).
    Vorrei chiederti se questo è importante da un punto di vista dell’accuratezza del focusing.
    E poi, se è vero che questi punti a croce funzionano solo a F 2.8, altrimenti è come se non ci fossero.
    Grazie

    "Mi piace"

  16. Certo che mettere a fuoco manualmente col tasto di scatto è una schifezza sulla 550D! poi fa rumore e non sempre è veloce, impossibile facendo uno zoom spinto.

    "Mi piace"

  17. Foto ad un compleanno con la mia 550D ho provato a scattare senza flash, le foto in semi automatico non sono tutte come mi aspettavo, problemi di bilanciamento del bianco, mosso, e usando iso alti ma non troppo rumore visibile e fastidioso, boh! non mi aspettavo risultati così dopo aver speso tanto….. certo ora sto studiando e sto capendo che è questione anche di obiettivo, quelli con kit non sono il massimo, ma se uno spende più di 1000 euro si aspetta di più…

    "Mi piace"

    1. Luca, le foto di compleanno o comunque in casa in luce artificiale, di solito scarsa, sono fra le più difficili se non vuoi usare il flash. Anche io non ne sono mai pienamente soddisfatto e solo ra con la D7000 e il 35/1,8 sto ottenendo qualcosa di buono.
      Per il bilanciamento del bianco, se non si usa il flash, è opportuno impostarlo su luce artificiale incandescente. Poi è meglio usare alte sensibilità per evitare foto mosse. lo stabilizzatore, se ce l’hai, può stabilizzare gli oggetti immobili, ma non le persone. Quindi meglio un po’ di rumore in più che una foto non nitida. Eventualmente salva le foto in raw ed elimina parte del rumore nella conversione, aggiungendo anche una leggera maschera di contrasto.
      certamente un obiettivo fisso luminoso tipo 35/2,0 o 50/1,8 aiuterebbe.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Non ho capito dove trovo lo strumento per la conversione, mi sa che le ho scattate in jpeg sbagliando, ma sbagliando si impara 🙂 certo mi ha che ho bisogno di un obeittivo luminoso, ma nessuno mi ha mai detto che in una relex forse è più importante l’obiettivo dei megapixel… esiste uno stabilizzatore per persone? 🙂 Grazie per la risposta, anche se la notifica non è arrivata pur avendo selezionato l’avvisami via email…

        "Mi piace"

        1. Luca, non so di che risposta parli, forse mi è sfuggita la tua domanda.
          Certamente in una reflex l’obiettivo è importante quanto ed in alcuni casi di più dei megapixel. I produttori più quotati ed acclamati come Leica e Zeiss la loro fama se la sono fatta con gli obiettivi.
          Per stabilizzare le persone prova ad addormentarle ipnotizzandole…
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

  18. x Elena
    non e’ che non riesci a scaricarli
    e’ che non glieli fai fare qui file..
    Guarda le impostazioni della macchina e fai si che scatti in raw+jpg (non e’ scontato che di default lo faccia) ….
    poi apri le foto con Photoshop (una versione recente) e automaticamente ti aprira’ i file raw (con Cameraraw) … se non hai Photoshop o per una ragione qualsiasi non hai cameraraw (capita se il soft)..prova a valutare per esempio http://www.contenta-converter.com/
    Potrai vedere il file (che e’ notevolmente piu’ ingombrante della jpg ) ed elaborarlo al meglio, certamente molto meglio che non usando la jpg, pero’ attenta… non fa miracoli.. quelli arrivano piano piano con pazienza e succedono anche usando le sole jpg (se vedi le foto prevalentemente a monitor).
    Ciao con un sorriso ma non certo di superiorita’… e’ che va molto di moda il termine Raw, lo so… altra cosina, non usare il collegamento diretto della macchina , usa la card e un normale lettore (li trovi facile, costano pochissimo , e anche a forma di pendrive) , farai prima e non scaricherai inutilmente la pila della macchina, poi pero’ ricordati di rimettere la card nella macchina!

    "Mi piace"

  19. sto vedendo l’obiettivo Canon Obiettivo EF 50 mm f/1,8 II il prezzo è buono per un fotoamatore. Il mio unico problema ora è fare delle foto “d’interno” per esempio alla mia adormata nipotina senza usare il flash con la 550D potrebbe aiutarmi essendo luminoso? Per capire com’è… posso settare un obiettivo a 50 mm e capire se è troppo? Cioè di solito si usa il 18 per fare foto, poi si si tende a zoomare…

    "Mi piace"

    1. Ciao Lucas1,
      l’obiettivo 50 f1.8, rispetto a quello in corredo alla fotocamera, ti fa guadagnare due stop. Questo significa che a parità di condizioni puoi scattare, per esempio, a iso 400 invece che a iso 1600.
      Il 35mm corrisponde alla focale normale, cioè quella dell’occhio umano. Il 50mm corrisponde ad un tele moderato. In ogni caso, con un obiettivo a focale fissa, devi muoverti per trovare l’inquadratura desiderata.

      "Mi piace"

  20. sto vedendo l’obiettivo Canon Obiettivo EF 50 mm f/1,8 II il prezzo è buono per un fotoamatore. Il mio unico problema ora è fare delle foto “d’interno” per esempio alla mia adorata nipotina senza usare il flash con la 550D potrebbe aiutarmi essendo luminoso? Per capire com’è… posso settare un obiettivo a 50 mm e capire se è troppo? Cioè di solito si usa il 18 per fare foto, poi si si tende a zoomare…

    "Mi piace"

  21. Ho un pixel bruciato sul sensore, vediamo con che velocità risolvono il problema. Se ho ben capito rimappano il sensore e basta. Invio la fotocamera la prossima settimana.

    "Mi piace"

  22. Ciao Francesco,
    seguo ormai assiduamente il tuo blog e ti faccio i complimenti per la puntualità e la cura con cui lo gestisci. Mi sono finalmente deciso (anche grazie a te), non essendo interessato alle novità che porterà la prossima futura 600D, all’acquisto della 550D. Ma mi chiedevo: è una buona scelta prenderla solo corpo e abbinarle l’EF 50mm F1.8?
    Grazie per l’attenzione e saluti.

    "Mi piace"

      1. Per ora sarebbe il primo obiettivo, ma non di certo l’unico; la scelta del EF 50mm F1.8 è quella che si addice meglio al mio attuale budget! Non mi sembrava un granchè il 18-55 in kit. Sicuramente amplierò il mio set di obiettivi in un prossimo futuro.

        "Mi piace"

        1. Federico, il 5071,8 va bene se per te va bene fotografare sempre con un 80 mm. Il 18-55 in kot comunque è un buon obiettivo e costa poco.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

    1. Federico, la 550D è sicuramente un buon acquisto e rimarrà ancora in listino Canon affiancata dalla 600D che si colloca un po’ più in alto.
      L’idea di usarla col 50/1,8 è ottima ma tieni conto che con il fattore moltiplicativo 1,6 il 50 si comporterà come un 80 mm, cioè un ottimo tele da ritratto. Ti mancherebbe quindi un obiettivo con un angolo maggiore per tutte le altre foto.
      Ti converrebbe quindi prenderla con uno zoom e il più adatto è il 18-135 (focale equivalente 29-216) da usare per foto in generale.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  23. Non abbiamo mai parlato di garanzia qui. Io sto cercando di avere informazioni e di inviare la mia fotocamera canon 550D da due settimane. La canon dice di inviarla al centro più vicino, ma dalle email che mi mandano come risposta ai miei quiesiti non mi fido del centro di Bari. Mi dicono che forse il pixel bruciato sul sensore rientra nella garanzia, come forse??? Il trasporto è per mezzo della ups. Ok mi reco presso una filiale e… mi dicono che vorrebbero un foglio con codice a barre che ancora non ho trovato da nessuna parte, insomma un’esperienza traumatica! adesso attendo risposte dalla canon per capire come cavolo devo inviare questa fotocamera e se posso inviarla magari ad un altro centro.

    "Mi piace"

    1. Luca, mi sembra stana questa tua difficoltà di spedizione. Io ho spedito recentemente un multimedia, non con UPS ma con un’altro servizio, senza problemi e in una settimana mi è ritornato riparato.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Era l’impiegato della filiale della ups che era imbranato! cmq ho contattato ups e ora tutto risolto, bastava compilare la lettera di vettura per il pacco, cmq un modulo che non finiva più! ora la fotocamera è “sotto i ferri”. Stranamente me ne sono reso conto solo ora che nel display in basso c’era una specie di peluria, boh, o difetto di costruzione o umidità..

        "Mi piace"

        1. Fotocamera tornata dal centro assistenza e.. che storia! la mando completa di testo con difetti, mi sostituiscono gratuitamente lo schermo “live view” perchè c’è della strana peluria, sarà stato l’umido!? Però fanno confusione con le stampe da dare al tecnico e non gli fanno sapere che ci potrebbe essere un pixel bruciato, lui cmq fa la pulizia del sensore. La fotocamera ora presenta un leggerissimo difetto allo schermo, se lo premo con le mani diventa chiaro, ma diminuendo la luminosità è ok. Il puntino rosso è sparito, forse è diventato bianco ma non saprei. Morale della favola… me la tengo com’è! non mi pare il caso di inviarla ancora…

          "Mi piace"

  24. ciao francesco,sono una mamma che adora fotografare il suo bambino che gioca a calcio.ho comprato la 550d con il 18-55 ma naturalmente non riesco ad avvicinare abbastanza il soggetto…che zoom mi consigli per avere qualche risultato decente senza prosciugare il conto in banca?

    "Mi piace"

    1. Alessia, io ho fotografato per anni mio figlio che giocava a baseball con il Tamron 70-300/4-5,6 Di LD MACRO che costa circa 130-140 €. Penso che possa andare bene anche per il calcio!
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

    1. certo ma non è per interni e 250 col 270 è praticamente la stessa cosa, gli ho provati scattando la stessa foto con il massimo dello zoom, forse c’è differenza solo fra 250 e 300

      "Mi piace"

  25. Sono un novello nel campo sia fotografico che delle reflex, ho usato una digitale ma voglio passare ad una reflex che mi soddisfi nel rapporto qualità-prezzo. Per il mio budget sul mercato cè la 550D e la D3100(nikon). Quale mi consigli di acquistare? ovviamente un parere tecnico e non di parte. inoltre tengo a precisare che il mio utilizzo è esclusivamente per fare foto, i video mi interessano ma relativamente. grazie attendo una tua cortese risposta presto.

    "Mi piace"

  26. Cìè chi elabora l’automobile, chi la fotocamera 🙂 la mia 550d ora è diventata davvero bella, con un tamron 18-270 e un grip con due belle batterie che danno una carica molto lunga. Per ora va benissimo così. Dopo un anno sto ancora studiandola, ieri ho scoperto che con potenza massima il flash arriva ad illuminare perfettamente fino a 12 metri! adoro la facilità dei menù canon. Intanto “divoro” riviste per apprendere e poi provare “su campo”. Ah si, stranamente col flash i colori sono più fedeli, di giorno ho provato tutte le possibili varianti fra gli effetti di bilanciamento del bianco ecc, dipende anche dal colore dei fiori che vorrei fotografare.

    "Mi piace"

  27. caso curioso, provo tutte le impostazioni di giorno, come il bilanciamento del bianco e l’impostazione per definire i vari tipi di immagine ma poche volte ho dei colori fedeli, che si vedono già inesatti sullo schermo della fotocamera, ma una cosa strana accade con le foto in notturna, col flah ottengo foto con colori quasi tutti fedeli! boh! non trovo una spiegazione logica.

    "Mi piace"

  28. ciao francesco,

    pensi che come prima reflex su che livello si debba soffermarsi senza andare troppo oltre e rischiare magari di non apprezzare e capire le qualità della reflex? una 550 eos o 5100 o 3100 vadano bene? tra queste c’ è molta differenza di qualità tra la 5100 e 3100 nikon?

    "Mi piace"

    1. Giovanni,
      certamente Canon 550D, Nikon D3100 e D5100 vanno benissimo per iniziare e consentono di usarle sia in totale automatismo sia impostandole manualmente. Fra D3100 e D5100 la differnza nella qualità d’immagine c’è ma comunque la D3100 è già ad alto livello e regge bene il confronto con le concorrenti.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  29. Ciao francesco,
    volevo sapere come mai chi vende reflex usate dice il n. di scatti che la macchina ha effettuato? è affidabile o è possibile modificare il “conta scatti”?
    se dovessi consigliare tra nikon d 3100 e eos 550 d quale ritieni un pò superiore, (quali sono i pregi di una sull’altra? le recensioni parlano delle volte a favore di una delle volte a favore dell’altra).
    grazie.

    "Mi piace"

    1. Davide,
      il numero di scatti indica quanto è stata usata una macchina e assomiglia un po’ ai km per le auto. Di solito è affidabile, anche se come tutte le cose in elettronica ed informatica può essere modificato, ma la cosa non è alla portata di tutti.
      Fra Canon e Nikon come ho detto altre volte è come fra Milan e Inter (o Lazio e Roma): qual è meglio? Ci sono i tifosi dell’una e dell’altra. Il fatto che alcune recensioni siano a favore dell’una o dell’altra indica che non c’è una superiorità ma che ciascun recensore valuta diversamente alcuni aspetti che le differnziano o anche secondo i propri gusti ed orientamenti personali.
      Per me sono buone entrambe: vai in un negozio ben fornito, esaminale entrambe, provale se te lo consentono, e scegli quella che per estetica, ergonomia, consistenza, finiture ti piace di più. Comunque non puoi sbagliare.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  30. Ciao francesco,
    volevo chiederti se pensi che ne valga la pena acquistare la d 90 ad un prezzo simile a quello della d 3100; molti ritengono che sia migliore della d 3100 anche se un pò vecchiotta; ho visto il corpo macchina in negozio ed in effetti sembra migliore della d 3100 o eos 550, ma mi chiedo se a livello di foto e video( li fa?)sia alla pari delle altre due su citate.
    grazie e complementi per il sito.

    "Mi piace"

    1. Federica,
      effettivamente il corpo macchina della Nikon D90 è migliore di quello della D3100. Il mirino è più ampio e luminoso, c’è il display sulla calotta per verificare le impostazioni, ha il motore AF incorporato, utile se si vogliono usare vecchi obiettivi AF senza motore, può usare anche i vecchi obiettivi Ai a fuoco manuale mantenendo la funzionalità dell’esposimetro e infine il corpo è più rifinito e consistente.
      A livello di qualità fotografica i 2 Mpx in più della D3100 non fanno una grande differenza, anche se questa è leggermente migliore alla sensibilità di 6400 Iso, la massima per la D90 e di non frequente uso.
      A livello video invece c’è differenza in quanto la D3100 riprende il video Full HD a 1920×1080 pixel mentre la D90 ha solo il video HD a 1280×720 pixel. In più la D3100 ha anche in video la messa a fuoco continua AF-F, anche se lenta, mentre la D90 può essere focheggiata in video solo manualmente.
      In conclusione se sei prevalentemente interessata alle foto e non ti preoccupa avere una macchina appena uscita di produzione, la D90 ad un prezzo simile alla D3100 è un buon affare. Se invece ti interessa anche il video la D3100 è superiore.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

    2. Bella domanda!..Ho anche io questo dubbio da una decina di giorni e non ne vengo a capo, se poi ti metti a considerare l’usato poi hai chiuso.Ti metti a vedere le d90 e sono sui 600 con obiettivo(decente), allora pensi che a quel prezzo prendi l’altra nuova.Poi però se cerchi la d3100 vedi che già ci sono molti che la vendono dopo 3 mesi con ‘passaggio a macchina superiore’, allora inizi a pensare sarà troppo base?tipo avere la guida sul corpo ti stufa dopo già tre mesi?..però l’altra nuova sta minimo sugli 850 con obiettivo, e per una di 3 anni fa è un pò troppo forse..ecco, dopo una settimana sei in crisi mistica..bha..buona fortuna, io forse aspetto qualche segno del destino( tipo super offerta di qualche negozio..:D)..

      "Mi piace"

      1. Tommaso,
        l’importante è decidersi e poi iniziare ad usare la macchina e fotografare. Tanto fra Canon, Nikon, ma anche Pentax e Sony non si può certo sbagliare. Ognuna ha pregi e difetti, ma il licello qualitativo di base è ottimo per tutte.
        Ciao, Francesco

        "Mi piace"

  31. ciao Francesco,

    sono in procinto di acquistare una reflex, la mia prima.Ti chiedo alcune domande per restringere il cerchio tra i miei dubbi, e mi scuso in anticipo se ti annoio:
    1) la canon eos 600 ha solo in più lo schermo orientabile rispetto alla canon eos 550? per il resto la qualità di immagini e video è normale?
    2) tra nikon 5100 e d 3100 c’è notevole differenza di qualità di immagine? mi scoraggaia l’acquisto della d 5100 perchè leggo che ha meno tasti direttamente accessibili e di questo molti si lamentano; che consiglio potresti darmi a proposito considerando che sono un neofita in reflex?
    3) tra canon eos 550 e d 3100 o d 5100 qualì è la migliore secondo te?
    Ti pongo queste domande perchè ero intenzionato alla nikon d 5100 poi leggendo tra forum e recensioni mi sembra di capire che l’assenza di tasti diretti sul corpo ( che invece la canon ha?) e secondo alcuni anche la qualità delle foto dovrebbe farmi pendere verso la canon eos 550.

    scsami per le tante domande ma ritengo la tua risposta obiettiva.B .ferragosto.

    "Mi piace"

    1. Giovanni,
      tutte le reflex base non hanno molti comandi diretti ma richiedono di ricorrere ai menu. In questo Canon 550D e Nikon D3100 e D5100 non si differenziano, tutte hanno una sola ghiera di regolazione e non molti comandi diretti. Poi a qualcuno piace di più l’ergonomia di Canon, a qualcun altro di Nikon.
      Se vuoi una reflex con tutti i comandi o quasi accessibili direttamente, senza entrare nei menu devi prendere la Canon 7D o la 60D (ha però qualcosa in meno della 7D) oppure la Nikon D7000.
      Fra le tre su cui sei in dubbio la D5100 è migliore della D3100 (infatti costa di più) ed ha sulla Canon il vantaggio dello schermo orientabile e della messa a fuoco automatica per il video.
      Io quindi non modificherei la tua scelta iniziale. Se cerchi bene sui forum troverai altrettanti utenti che si lamentano di Canon quanti si lamentano di Nikon. E’ infatti difficile che si scriva su un forum per dire che tutto va bene, ma gli utenti soddisfatti sono molti di più.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  32. ciao Francesco,

    è vero che la nikon d 5100 scatta foto e video qualitativamente uguali alla d 7000? se si la differenza sta nella qualità e nell’ergonomia della macchina?a questo punto come prima reflex potrebbe essere ottima anche la d 5100, sempre restando la qualità eccellente simile alla d 7000?

    "Mi piace"

    1. Ciao Antonio, le differenze tra D5100 e D7000 sono tante: la D7000 ha un corpo più solido, parzialmente tropicalizzato; ha un sensore di messa a fuoco migliore; ha il motore di messa a fuoco incorporato, quindi offre la messa a fuoco automatica anche sulle ottiche prive di motore; ha due alloggiamenti per le schede SD; la possibilità di montare un pacco batterie aggiuntivo; la possibilità di comandare i flash da remoto e, se non sbaglio, di essere controllata da remoto; una dotazione software più completa (su questo però chiedo la conferma di Francesco); e anche un’ergonomia molto migliore.

      In poche parole, i circa 300 euro di differenza mi sembrano più che giustificati. Tuttavia devi decidere se le funzioni offerte in più fanno la differenza per te. Nel mio caso, non avendo ottiche reflex da precedenti modelli ho acquistato la D5100 con un Tamron 18-270 PZD, ottenendo di fatto una “bridge” che realizza foto e video di buona qualità, con uno schermo flessibile, non troppo pesante e ingombrante (entra nel case della precedente bridge), e con buone possibilità di espansione. D’altra parte il sensore uguale a quello della D7000, lo schermo orientabile e l’attacco per il microfono esterno per me giustificavano i 150 euro di differenza rispetto alla D3100. Ieri sono andato in montagna e nello zaino ho infilato il mattone (20x15x10cm per 1kg di peso) della D5100+obiettivo senza paturnie: ma forse avrei fatto lo stesso con la D7000. Un mio amico parte per la montagna con una full-frame, un grandangolo, un normale e un tele fissi, un treppiede e un monopiede che insieme valgono dieci volte la mia attrezzatura, e sembra farsi meno paturnie di me.

      Credo che alcune scelte siano in parte irrazionali e siano soprattutto un problema di sensibilità individuale: una volta appurata la grande differenza qualitativa tra una reflex e una compatta/bridge, mi sembra stupido acquistare un’altra compattona da 500 euro, ma butto via allegramente 150 euro per lo schermo basculante e monto un superzoom da “bridge” che vanifica in parte le qualità del sensore… Un mio amico mi prende in giro dicendo: “Perdi tempo a studiare le formule matematiche dell’ottica per convincerti di quello che ti dico da sempre, e poi fai ugualmente scelte sbagliate: è un bene, perché significa che al di là dell’approccio scientifico provi anche una passione irrazionale per la fotografia”.

      Simone

      "Mi piace"

      1. Simone come ti trovi con la raffica di 4fps al secondo sulla d5100? vorrei scattare delle foto ai miei cavalli mentre corrono nei prati ma ho paura di non riuscrire ad avere immaginini abbastanza nitide e al contempo a fuoco…

        ps: io ho una irrazionale antipatia per canon invece…. il sapere che il sensore aps-c di canon è piu’ piccolo dei normali apsc mi porta a rifiutarlo….faccio male?

        "Mi piace"

        1. Alberto,
          ci sono due modi di scattare le foto a soggetti in movimento:
          1) sparare una raffica sperando che almeno una foto venga bene. In questo caso più la macchina è veloce meglio è quindi per questo (ma non solo ovviamente) i professionisti usano Nikon D3s e Canon 1D IV da 10 fg/s. In questo caso non vale l’abilità ma la possibilità di spendere.
          2) seguire il soggetto nel mirino, oppure inquadrare preventivamente dove passerà, e scattare al momento opportuno con il giusto anticipo. Ci si deve allenare un po’ ma la soddisfazione è molto maggiore. In questo caso serve solo un AF veloce, anzi se si inquadra preventivamente il punto di passaggio nemmeno quello e si potrebbe focheggiare preventivamente anche a mano.
          Lo stabilizzatore non serve in quanto si dovranno impostare tempi veloci.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

          1. Francesco, come sempre offri ottimi suggerimenti e spunti per migliorare la tecnica.
            Purtroppo però con gli esseri viventi di questo genere è difficile prevedere dove e come passeranno.
            Con automobili e motoscafi la cosa è semplice, il fotografo già conosce la traiettoria poichè sono mezzi che circolano su un circuito, e il passaggio del veicolo in un dato punto in un certo momento è certo.
            Nel caso dei cavalli, una volta liberati nei campi, è difficile stabilirne la traiettoria…

            A sto punto non resta che sperimentare e usare l’intuito : )

            "Mi piace"

      2. Simone,
        il software fornito con la D7000 è uguale a quello della D5100. Purtroppo è sempre View NX, mentre Capture NX si deve pagare a parte.
        Ciao, Francesco

        "Mi piace"

    2. Antonio,
      La D5100 e la D7000 hanno lo stesso sensore e lo stesso elaboratore d’immagine. Può salvare le foto in raw a 14 bit, ma non con compressione senza perdita, quindi qualche differenza, anche se lieve, c’è. Le differenze principali sono però nell’ergonomia del corpo. La D7000 ha un mirino più grande con copertura 100 %, doppia ghiera di regolazione, tutti i comandi con pulsanti dedicati e riportati nel mirino. Inoltre il suo autofocus è più sofisticato con 39 punti AF e più veloce. Il copro è in metallo ed ha il motore incorporato per i vecchi obiettivi Nikon privi di motore. E’ anche compatibile con gli obiettivi Nikon non AF, cosa che la D5100 non è.
      La D5100 comunque è un’ottima macchina e va benissimo come prima reflex per farsi esperienza.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  33. Alberto, non so dirti se la raffica della D5100 è sufficiente per scattare foto ai cavalli mentre corrono nei prati, però credo che non ti serva la stabilizzazione per foto simili ma tempi di scatto molto rapidi, mentre la velocità di messa a fuoco e l’apertura dell’obiettivo sono fondamentali. L’alternativa consiste nel girare dei video: l’attrezzatura è meno costosa…

    "Mi piace"

  34. ciao Franceso,

    c’è differenza qualitativa tra canon eos 600 e nikon d5100? quali sono i punti di differenzazione e di forza che potrebbe far propendere per l’una anzichè l’altra?entrambe possono essere considerate reflex di base?

    grazie per la risposta

    "Mi piace"

    1. giacomo

      nikon d5100
      più piccola a livello di corpo macchina
      migliore qualità della foto ad alti iso
      possibilità di scattare foto hdr
      intervallometro integrato

      eos 600d
      possibilità di girare video migliori
      controllo remoto dei flash esterni integrato
      2 mpx in più (una volta stampate la differenza é minima)

      "Mi piace"

  35. Ciao Francesco, o chi risponderà.
    Mi scuso in anticipo per le domande da neofita e forse anche banali, ma la mia è una curiosità che poi mi porterebbe a fare un a scelta sull’acquisto!
    E’ possibile quantificare in termini di percentuale la differenza di qualità di foto tra una d 3100, d 5100 e d 7000?Quando si dice che una d 5100 scatta foto qualitativamente uguali alla d 7000 vuol dire che il ivello di qualità foto sono effettivamente identiche?
    La stesa domanda ( di percentuale ) ve la pongo tra canon eos 550 ,600, 60d!
    Inoltre usando la macchina in automatico, come molti amici fanno, si perde parecchio in termini di qualità di foto o la macchina bilancia bene lo stesso ?

    Mi scuso di nuovo per le tante domande.

    "Mi piace"

    1. Ciao Antonio,
      la valutazione più completa dei sensori, e quindi della qualità delle foto a livello di pixel, è indicata sul sito http://www.dxomark.com/index.php/Cameras/Camera-Sensor-Ratings

      D5100 e D7000 sono alla pari con 80 punti
      D3100 67 punti
      Eos 500D 63 punti
      Eos 550D 66 punti
      Eos 600D 65 punti

      Questo punteggio si compone di tre parti: la profondità di colore, la gamma dinamica, e il rumore ad alti iso.
      Tieni conto che le uniche compatte rappresentate nei tests raggiungono un punteggio tra 27 e 30, le compattone con sensore “maggiorato” tra 35 e 50, e a parte la Pentax K5 tutte le macchine con sensore valutato oltre 80 sono full frame o medio formato.

      Tuttavia è chiaro che l’ergonomia, la migliore messa a fuoco e velocità, e le varie funzioni della D7000 potrebbero favorirti in alcune occasioni sulla D5100, anche quando usi le impostazioni automatiche: se per te 300 euro e lo schermo orientabile non fanno la differenza, ti consiglio la D7000, che è anche più solida.

      Per foto di viaggio utilizzo quasi sempre la macchina in automatico, il più delle volte escludendo il flash, impostando la messa a fuoco sul punto centrale e poi spostando l’inquadratura con il pulsante di scatto mezzo premuto (inquadro l’oggetto che voglio mettere a fuoco al centro, premo a metà per la messa a fuoco, modifico l’inquadratura e scatto). Salvo in RAW e jpeg di bassa qualità (lo trovo comodo come riferimento), bilanciamento del bianco e iso automatici: secondo me la D5100 adegua efficacemente iso e tempi di esposizione alla focale e all’obiettivo stabilizzato.

      Per foto particolari, invece, utilizzo cavalletto e impostazioni manuali allo scopo di forzare iso bassi o di fermare il movimento. Ma spesso le impostazioni di tipo scena sono adeguatissime.

      Uan nota personale: nel mio caso la scelta tra D5100 e Eos 600D è caduta sulla prima per fattori puramente emotivi. Potrei sbagliarmi, ma la grande differenza dei punteggi assegnati ai sensori non rispecchia una grande differenza nella qualità delle foto, che sono ottime per tutte queste reflex.

      Simone

      "Mi piace"

  36. ciao Francesco,

    mi scuso per le domande, forse banali e difficile da rispondere, ma sarebbero indicative per decidere su quale acquistare e togliermi dei dubbi:volevo chiedere se in termini di percentuale sia possibile dire che differenza c’è tra foto scattate dalla nikon d 3100-5100-7000;Sento dire che in termini di qualità la d 5100 e d 7000 siano uguali, è vero?inoltre canon 60d e nikon d 7000 sono sullo stesso livello?
    Noto che alcuni amici che hanno reflex scattano in modo automatico, senza modificare le impostazioni, in questo caso la macchina scatta lo stesso ottime foto,( almeno cosi sembra a me profano) e usandole in questo modo una reflex superiore( tipo d 7000) ad un’altra ( d 3100 o d 5100) rimane sempre superiore o per vedere la differenza si deve fotografare con funzioni personalizzate?

    Scusami per le domande.

    "Mi piace"

  37. Ciao Francesco,

    volevo chiederti se acquistando una reflex tipo d 7000 e il classico obiettivo in dotazione 18-55, si hanno sempre delle foto qualitativamente superiori a reflex di livello inferiore( d 3100 o canon 550)usate però con obiettivi più luminosi! Cioè vale la pena comprare un prodotto superiore se poi non si abbina in obiettivo valido?

    grazie per le risposte

    "Mi piace"

    1. Giovanni,
      non ti consiglio di prendere una D7000 con il 18-55 che non è adeguato alla macchina, pur essendo di qualità discreta. Non mi pare nemmeno che Nikon la venda in kit con questo obiettivo. Si trova invece con il 18-05 che pur economico e con la montatura in plastica è otticamente migliore. Spesso la D7000 viene accoppiata al 18-200 Vr che pur avendo solo una qualità media (buona però per il tipo di obiettivo) viene accettato per la sua estrema flessibilità e comodità. Una scelta migliore è il 16-85 VR.
      Questo vale per tutte le macchine, ma quando si compra un modello inferiore spesso si vuole limitare la spesa e si prende un obiettivo economico. Il compromesso migliore è quindi un corpo economico ed un obiettivo di qualità anche perchè i corpi diventano obsoleti molto prima degli obiettivi che invece sono un investimento e si potranno usare su un nuovo corpo migliore.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  38. ciao Francesco,

    sto valutando l’acquisto delle seguenti reflex: nikon d5100-canon eos 600-nikon d300usata-canon eos 60 d usata!Quale tra queste è obiettivamnete migliore? che obittivo sarebbe migliore affiancare?
    Inoltre, comprando una nikon d 7000( che per me sarebbe il massimo non essendo interessato a modelli superiori)per quanto tempo pensi potrebbe rimanere sul mercato come modello di riferimento senza andare a guardare le sostitute?

    "Mi piace"

    1. Fede,
      migliore per che cosa e per quale tipo di foto fare. Senza sapere quali sono i generi di foto a cui ti dedicherai è difficile dare indicazioni per fotocamere ed obiettivi. Non esiste poi una macchina migliore in assoluto: ogni macchina è sempre un compromesso fra qualità prezzo, ingombro, ergonomia, ecc. A secondo dell’aspetto che si privilegia una diventa migliore di un’altra.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  39. ciao, Francesco,

    hai ragione, non ho indicato la tipologia di foto.Diciamo che mi piace scattare un pò di tutto, i miei nipoti,un onda che sbatte su uno scoglio, un monumento,foto ricordo.Ho una compatta ma in effetti avrei piacere a passare ad una buona reflex.Oltre alle macchine detto nell’e-mail precedente, come obiettivi quali sarebbero più indicati,diciamo un comnpromesso qualità prezzo che mi consenta di non cambiare spesso?

    "Mi piace"

    1. Federica,
      visto che è la prima reflex ti consiglio di iniziare da un modello base. Canon 1100D con 18-135 IS o Nikon D3100 con 18-105 VR dovrebbero essere le migliori scelte. Prendi quella che ergonomicamente ed esteticamente preferisci dopo averle esaminate presso un negozio ben fornito. Sono ottime entrambe e ti consentiranno di fare le foto che tu vuoi.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  40. ciao Francesco,

    il dubbio di Federica attanaglia un pò tutti noi alle prime armi; il consiglio che hai dato è giusto, ma poi non c’è il rischio di voler passare ad una reflex di fascia più alta dopo un pò e trovarsi ad ever speso soldi sia per la d 3100 che poi per la d 5100?E’ molto più difficile gestire una d 7000 o 5100 rispetto una d 3100?

    "Mi piace"

    1. Marco,
      la voglia di passare ad una reflex migliore e di categoria più alta c’è sempre in tutti, ma è compensata dal lato economico del passaggio.
      Se uno può permetterselo allora prenda pure la D3x o la Canon 1Ds, salvo poi lamentarsi per il peso e l’ingombro.
      Il salto qualitativo visibile da tutti è quello fra compatte o bridge da una parte e reflex dall’altra. Poi è chiaro che i modelli più completi ed evoluti sono più soddisfacenti sia come qualità d’immagine (anche se la differenza è inferire a quella che c’è fra una compatta ed una reflex) sia per ergonomia.
      Su una reflex base comunque si hanno tutte le funzioni di un modello top e vi si possono montare tutti gli obiettivi disponibili, compresi i costosi professionali. L’ergonomia e le funzioni disponibili potranno essere inferiori, ma la qualità delle foto non ne risentirà. Si deve tenere anche conto che alcune caratteristiche dei modelli top sono destinate ad un uso professionale come la robustezza, la sigillatura del corpo, la velocità di raffica.
      Dal punto di vista della gestione usare una macchina base non è più difficile che usare una top, semmai il contrario. Se alcuni comandi non sono disponibili direttamente ma da menu questo ha impatto solo sulla velocità di predisposizione della macchina, in certi casi essenziale per un professionista ma non per un dilettante.
      Iniziare da una reflex base vuol dire cominciare ad apprezzare il modo di fotografare e la qualità di una reflex senza eccessivo impegno economico. Poi se si scoprirà che la fotografia è il proprio hobby e si vorrà di più non ci sarà difficoltà a cambiare corpo conservando gli obiettivi.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

    2. Ciao Marco,
      aggiungo un paio di considerazioni a quelle scritte da Francesco: la svalutazione delle reflex base è contenuta, se consideri che gli obiettivi sono gli stessi delle reflex di fascia più alta, e che il salto rispetto alle compatte non è trascurabile. Una Canon 500D costava circa 600 euro due anni fa, e ne costa circa 500 adesso: i corpi di fascia più alta, nel frattempo, sono cambiati e hanno perso più valore. Se si sceglie una buona reflex base, che ha la possibilità di montare numerosi obiettivi, il passaggio ad un modello superiore dopo due anni non fa perdere soldi. E’ importante piuttosto non tuffarsi sulle novità appena nate, che potrebbero non avere futuro: nel mercato delle compatte le novità appaiono ogni mese ed è facile spendere 400 euro in un modello di qualità nettamente inferiore ad una reflex, che poi non sarà rivendibile, o che dimezzerà il proprio valore nell’arco di sei mesi.

      "Mi piace"

  41. Ciao Francesco,

    un profano per le foto riuscirebbe a vedere differenza nella qualità di foto tra una d 3100 o canon 550 rispetto alla d 7000 o canon 60d?Cioè per me che non ho mai usato reflex e che non stampo foto ingrandite vedo effettivamente una evidente differenza di colori e profondità rispetto a foto scattate con compatte o reflex di livello inferiore o è solo un “dettaglio” per gli addetti al lavoro?

    "Mi piace"

    1. Antonello,
      la differenza fra una compatta o bridge ed una reflex si vede facilmente su un pc o tv o stampa e la può vedere chiunque. La differenza fra reflex (mi riferisco alle attuali non a qualle vecchie di numerosi anni) è più difficle da vedere e si devono fare dei confronti accurati su pc o su stampe di grande formato.
      ciao, Francesco

      "Mi piace"

  42. Una pecca della d5100 è l’assenza sul corpo di un pulsante dedicato agli ISO. Io ho la canon 550d e trovo molto comodo avere a portata di mano un pulsante che mi permetta di cambiare l’iso. Invece un mio amico ha appena acquistato la nikon d5100 e sente la mancanza di questa funzione…infatti ogni volta deve entrare nel menu. Per il resto la 5100 è un’ottima reflex. Lo schermo snodabile è quasi inutile. Bisognerebbe usare il live view che è più lento nella messa a fuoco. Credo che ormai tutte le reflex abbiano raggiunto una qualità eccezionale

    "Mi piace"

    1. Hai ragione Luigi, tuttavia la D5100 ha un pulsante programmabile vicino al pulsante del flash (quindi in posizione non proprio intuitiva) che è possibile utilizzare come tasto iso. Sullo schermo snodabile non sono d’accordo: per me è utilissimo per i video e per scattare le foto in posizioni specifiche. In ogni caso sono convinto di avere scelto la 5100 con il tamron 18-270 per motivi validissimi: lo schermo orientabile perché ho avuto un’infanzia difficile, lo zoom lungo per compensare qualcos’altro. Funzionano.

      Simone

      "Mi piace"

    2. non ho capito cosa centra il fatto che il rilevamento di contrasto sia lento con lo schermo snodabile.
      E’ altrettanto lento negli schermi NON snodabili come la 550d.
      il live view è sempre lento in ogni caso

      "Mi piace"

      1. Alberto,
        l’AF a rilevamento di contrasto è lento indipendentemente dal tipo di schermo. La sua lentezza deriva dalla modalità utilizzata per la messa a fuoco che prima di tutto non indica ai sensori in che direzione debbano muoversi per mettere a fuoco come in quelli a rilevamento di fase e poi per il fatto che la scansione va fatta direttamente sul sensore principale e non su sensori specializzati.
        Ciao, Francesco

        "Mi piace"

        1. certo Francesco,
          infatti il mio commento si rivolgeva al ragionamento, un po’ strano secondo me, di Luigi azzarone.
          Concordo quindi con quanto affermato da schinellato.
          a presto

          "Mi piace"

    3. Luigi,
      la Nikon D5100 ha la possibilità di personalizzare il pulsante Fn per impostare gli Iso. Lo schermo orientabile va ovviamente usato in live view e si usa per fotografare da angolazioni dalle quali non si può inquadrare col mirino (alto o basso), in genere per foto a soggetti statici per i quali non è importante la velocità di messa a fuoco.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  43. Ciao Francesco,

    ma non c’è un pulsante programmabile per far si che gli iso siano direttamente accessibili sulla nikon d 5100? almeno così mi è sambrato di capire su qualche recensione.
    Quindi come corpo ha qualche pulsante in più la d 550? come qualità foto invece sono uguali?

    "Mi piace"

    1. Florentino,
      si sulla D5100 c’è la possibilità di personalizzare il pulsante Fn per impostare gli Iso. La 550D ha un pulsante dedicato per gli Iso, ma non ho mai contato quale abbia più pulsanti.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.