Canon 7D

EOS7D_7_LCanon ha presentato oggi una nuova reflex di formato APS-C che si inserisce al di sopra alle altre reflex digitali del marchio nella fascia cosiddetta semiprofessionale. La nuova 7D ha un sensore CMOS da 18 mpx, doppio elaboratore Digic 4, sensibilità estesa fino a 12800 Iso, velocità di raffica fino a 8 fg/s, possibilità di riprendere video full HD, un mirino pentaprisma con copertura del 100 % e ingrandimento 1x e uno schermo da 3″ e 921.000 pixel.

Le caratteristiche principali della nuova Canon 7D sono:

– sensore CMOS di formato APS-C da 18 Mpx
– doppio elaboratore Digic 4
– innesto ottiche per obiettivi EF e EF-S con fattore moltiplicativi 1,6x
– corpo il lega di magnesio protetto da umidità e polvere
– otturatore garantito per 150.000 scatti
– schermo da 3″ con 921.000 pixel
– mirino pentaprisma con copertura del 100 % e ingrandimento 1x (in realtà considerando il fattore moltiplicativo l’ingrandimento reale è 0,63x, cioè meno della Canon 5D II e della Sony A850)
– schermo a cristalli liquidi sovrapposto allo schermo di messa a fuoco per visualizzare i punti AF, una griglia per la composizione  e informazioni di scatto (Nikon lo ha da tempo)
– nuovo sistema autofocus con 19  punti a croce
– supporta l’espansione dei punti AF (i punti circostanti servono per seguire un soggetto in movimento) e le zone AF (divide i punti di messa a fuoco in cinque zone selezionabili)
– funzione Intelligent Macro Tracking che consente, quando è innestato un obiettivo macro, di modificare la frequenza di controllo del sistema AI Servo per compensare i movimenti in avanti e indietro della fotocamera
– nuovo sistema di misurazione dell’esposizione iFCL con 63 zone
– completo controllo manuale
– gamma sensibilità da 100 a 12800 Iso
– otturatore con tempi compresi fra 30 sec e 1/8000 sec più la posa B
– tre dimensioni possibili per i file RAW
– raffica con velocità di 8 fg/s (15 raw, 126 jpeg con schede UDMA)
– livella elettronica a due assi per controllare orientazione e inclinazione con i dati visibili sullo schermo o nel mirino
– flash incorporato con possibilità di comandare flash esterni senza fili. frash aggiuntivi collegabili con slitta e presa sincro
– sistema di riduzione della polvere
– possibilità di registrare filmati in formato Full HD (1920×1080) con sonoro usando il codec H.264. Velocità di ripresa a 1920×1080: 30, 24 e 25 fg/s; a 1280×720: 60 o 50 fg/s; a 640×580: 60 o 50 fg/s
– durante la ripresa video si possono modificare esposizione e messa a fuoco manualmente
– pulsante per filmati dedicato
– ingresso per microfono stereo
– usa schede CompactFlash di tipo I e II
– uscita HDMI per il collegamento ad un televisore
– impugnatura portabatteria opzionale e trasmettitore per reti senza fili
– usa una batteria LP-E6 che consente 800 scatti per carica

Sarà disponibile alla fine di settembre e il prezzo previsto in USA è di 1699 $ solo corpo o 1899 $ con l’obiettivo 28-135/3,5-5,6

La nuova Canon 7D presenta molte caratteristiche interessanti che la pongono in diretta concorrenza con la nuova Nikon D300 che supera per alcune caratteristiche. Prima di tutto il sensore da 18 Mpx, il 50 % in più della Nikon anche se in realtà la risoluzione è solo del 21 % superiore (5184×3456 contro 4288×2848). Secondo alcuni l’aumento del numero di pixel porta ad un aumento del rumore, ma ciò non è vero come ho spiegato in un precedente articolo. Il rumore dipende dalla tecnologia e dalle dimensioni del sensore, oltre che dalla capacità del software di contenerlo. Infatti la sensibilità massima della 7D è di 12800 Iso, superiore a quella della D300s 6400 Iso. La velocità di raffica della Canon è leggermente superiore, ma la cosa è abbastanza irrilevanto. Una grossa differenza però si registra nella funzione di ripresa video. La Canon produce video di qualità superiore Full HD 1920×1080 pixel mentre la Nikon si ferma a 1280×720. La Nikon però ha l’autofocus anche durante le riprese video, mentre la Canon costringe a mettere a fuoco manualmente. Purtroppo poi nessuna delle due ha lo schermo orientabile che sarebbe estremamente utile per le riprese video.
In conclusione la 7D è un’ottima fotocamera al top fra le reflex APS, insieme alla Nikon D300s, con caratteristiche professionali come il corpo interamente in lega di magnesio e tropicalizzato. Ha però una doppia personalità. da una parte ha caratteristiche che la indicano adatta alla fotografia  sportiva (velocità di raffica, autofocus sofisticato) e quindi ad un uso professionale, dall’altra ha delle caratteristiche che almeno fino ad oggi sono state considerate amatoriali come il video. A meno che l’evoluzione futura ci porti a nuove figure di fotografi che oltre a scattare foto producono anche video degli avvenimenti ripresi da pubblicare online (l’ipotesi non è affatto strana o campata in aria).
L’unico difetto della 7D, come della D300 s, è che non è fullframe, mentre il suomprezzo, di listino, è molto vicino a quello dell’ultima novità fullframe di Sony, la A850 che costa solo 300 $ in più, ha una qualità d’immagine certamente superiore, ma non ha la funzione video. Alla A850 presto Canon e Nikon dovranno rispondere o con nuove fulframe o con la riduzione di prezzo delle attuali. Paradossalmente forse soltanto la presenza della funzione video salverà le vendite di queste APS, almeno per Nikon in quanto la 5D II ha la funzione video, che altrimenti sembrano migliori delle fullframe solo per la fotografia sportiva spinta.

7d-front

7d-front-nolens

canon_eos_7d_1

7d-top

7d-wifi

EOS7D_11_L

EOS7D_8_L

EOS7D_7_L

Annunci

2 pensieri su “Canon 7D”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...