Nikon 1 J5

Nikon 1 J5_SL_18-s.5_front34lNikon ha presentato oggi un nuovo modello della sua serie di mirrorless “1”. La J5 propone numerose novità interessanti a partire dal nuovo design di stile un po’ retrò con la presenza di un’accenno di impugnatura, la manopola delle funzioni in evidenza e una seconda ghiera di comando. C’è poi il nuovo sensore, sempre da 1″ (13,2×8,8 mm), ma in questo caso del tipo BSI-CMOS retroilluminato da 21 Mpx, il nuovo elaboratore d’immagine Expeed 5A, schermo touch completamente ribaltabile (per i “selfie”) e la ripresa video 4K. La J5 che mantiene il sistema autofocus ibrido, a rilevamento di fase e di contrasto con 171 punti AF a rilevamento di contrasto e 105 a rilevamento di fase, come tutte le precedenti Nikon 1, ora può raggiungere la velocità di raffica di 20 fg/s con messa a fuoco per ciascun fotogramma o di 60 fg/s con messa a fuoco sul primo. Può poi riprendere video 4K/15p. E’ dotata di connessione Wi-Fi e NFC. L’innesto obiettivi Nikon 1 (CX) consente di montare sia gli obiettivi dedicati, attualmente 12 fra cui alcune focali fisse luminose e zoom fino a 300 mm (810 mm equivalenti), sia tutti gli obiettivi per reflex Nikon AF-S con un apposito anello adattatore che consente di mantenere tutte le funzioni compreso l’autofocus.
La nuova J5 presenta novità interessanti a partire dal sensore che è finalmente del tipo retroilluminato e dovrebbe consentire una migliore qualità d’immagine alle alte sensibilità. L’autofocus e la velocità operativa e di raffica, che da sempre costituiscono un punto di forza di queste fotocamere, sono state mantenute e migliorate. Interessante anche la presenza dello schermo sensibile al tocco e finalmente quella di una seconda ghiera di comando e della manopola delle modalità di funzionamento che rende facilmente accessibili le impostazioni P/A/S/M.  La possibilità di riprendere video 4K sarebbe interessante, ma purtroppo la velocità di ripresa è limitata a 15 fg/s a differenza di altre fotocamere che con sensore analogo arrivano a 24 e 30 fg/s. Probabilmente si rivelerà più utile come funzione di raffica veloce da cui estrarre singoli fotogrammi, anche se in realtà la J5 non ne ha bisoglo avendo una velocità di raffica di 20 fg/s a piena risoluzione.
Peccato infine che non sia possibile montarvi un mirino elettronico nemmeno in opzione.

Il prezzo in Italia e la disponibilità non sono state comunicate, ma in USA costerà 499 $ con lo zoom 10-30 (27-81 mm eq.), 749 $ in kit con il 10-30 e il30-110 (81-297 mm eq.) e 1.049 $ con il 10-100 (27-270 mm eq.) motorizzato.

Riporto il comunicato stampa Nikon.

_____________________________________________________

Dall’ordinario allo straordinario con la nuova

Nikon 1 J5

Filmati 4K per la nuova compatta ad ottiche intercambiabili

della gamma Nikon 1

Torino, 2 aprile 2015 – Nital S.p.A. è lieta di presentare la Nikon 1 J5, evoluta ed interessante new entry nella “famiglia” di compatte a ottiche intercambiabili Nikon 1. Con elevata velocità di scatto, eccellente qualità dell’immagine e modalità di ripresa di filmati in 4K, questa nuova fotocamera rappresenta un vero inno alla creatività fotografica.

Caratterizzata da un design elegante, la Nikon 1 J5 è indicata per ogni situazione grazie al perfetto equilibrio fra velocità, maneggevolezza e qualità dell’immagine. Il nuovo sensore di immagine in formato CX retroilluminato di cui è dotata, quattro volte più grande rispetto ai sensori delle più comuni fotocamere compatte, garantisce prestazioni davvero straordinarie.1

La Nikon 1 J5, inoltre, è la prima fotocamera Nikon capace di riprendere sequenze video ultra nitide in formato 4K2!

Rapidissimo il sistema autofocus, poi, con cui la Nikon 1 J5 consente al fotografo di effettuare eccellenti riprese di altissima qualità (da 20,8 megapixel) anche in condizioni di scarsa illuminazione, o di immortalare con facilità l’azione a 20 fps con AF continuo nel nuovo modo Sport.3 Il monitor touch-screen basculante e la possibilità di impostare manualmente ogni parametro della fotocamera permettono di sfruttare al massimo le proprie idee creative, mentre gli obiettivi 1 NIKKOR catturano ogni tipo di scena con dettagli sempre nitidi. Per quanto riguarda la condivisione, la Nikon 1 J5 è dotata di modulo Wi-Fi integrato e tecnologia NFC, per un veloce trasferimento delle immagini sul proprio smart device (smartphone o tablet).

Nikon dichiara: “Grazie al nuovo design e ad una eccellente ergonomia, la Nikon 1 J5 rappresenta un’entusiasmante opportunità per raggiungere nuovi livelli di creatività. I controlli manuali facilmente accessibili ed il suo look accattivante, inoltre, conferiscono all’apparecchio una vera anima fotografica. In termini di novità, il sistema Nikon 1 è sempre stato all’avanguardia per la velocità di scatto e la J5 è la prima fotocamera Nikon che consente di esplorare il potenziale dei filmati 4K. Chiunque desideri vivere in tutto e per tutto il mondo della vera fotografia senza rinunciare alla praticità del touch-screen scoprirà che la Nikon 1 J5 ha molto da offrire.”

Qualità dell’immagine di livello superiore

Con la Nikon 1 J5 nel palmo della mano, potrete lasciarvi alle spalle i limiti di ripresa imposti da altre apparecchiature. È questa la prima Nikon 1 ad avvalersi di un ampio sensore in formato CX retroilluminato da 1”, specificamente progettato per catturare la massima quantità di luce. Ogni pixel è perfettamente riprodotto per assicurare immagini da 20,8 megapixel ricche di colori e sottili dettagli. Insieme all’ampio intervallo di sensibilità ISO di 160–12.800 e alle funzioni avanzate di riduzione disturbo del nuovo processore di elaborazione delle immagini EXPEED 5A, otterrete foto caratterizzate da una nitidezza cristallina, indipendentemente dal tipo di scena. Il processore EXPEED 5A di Nikon è il cuore del rapidissimo autofocus, della riduzione intelligente del disturbo e delle riprese perfette della fotocamera. Le alte velocità di elaborazione consentono di gestire con comodità i modi creativi della fotocamera e gli elevati tempi di scatto, trasformando con facilità i dati provenienti dal sensore CMOS da 20,8 megapixel in fotografie e filmati 4K dai dettagli straordinari.2

Nulla vi sfuggirà

Grazie alle velocità di scatto continuo e al sistema autofocus ibrido, che permettono di catturare azioni che potrebbero sfuggire persino a una fotocamera reflex, nulla sembrerà muoversi troppo rapidamente per la Nikon 1 J5!

Potrete scattare fino a 20 fps con AF continuo o fino a 60 fps con messa a fuoco fissa sul primo fotogramma. Per accedere con facilità ai modi sequenza della fotocamera, è sufficiente ruotare la ghiera di selezione modo su Sport.3 È quindi possibile selezionare la velocità alla quale fotografare e visualizzare istantaneamente le sequenze di azione veloce come un singolo gruppo di scatti. Non importa con quale velocità si muova il soggetto, il rapidissimo sistema AF ibrido di Nikon assicura precisione a ogni scatto. Il sistema utilizza 171 punti autofocus per bloccarsi rapidamente sul soggetto, passando istantaneamente dai 105 punti AF a rilevazione di fase al veloce AF con rilevazione del contrasto. L’AF a rilevazione di fase individua il movimento a un’incredibile velocità, mentre l’AF con rilevazione del contrasto si estende al margine del fotogramma per consentire una precisa messa a fuoco dei soggetti periferici, anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Emozionanti filmati Nikon 1

La Nikon 1 J5 è perfetta per girare sequenze video Full HD a 1080/60p, riprese in 4K2, filmati accelerati uniformi e filmati HD al rallentatore (120 fps), il tutto con uno straordinario livello di dettaglio.

Il veloce sistema autofocus ibrido con l’AF a rilevazione di fase rapido e accurato garantisce fluidità delle riprese e un preciso inseguimento del soggetto. La funzione E-VR (riduzione vibrazioni elettronica) assicura nitidezza delle sequenze, anche con l’impostazione massima dello zoom4. Grazie alla velocità del processore di elaborazione delle immagini EXPEED 5A è possibile utilizzare la funzione Acquisizione automatica immagine per realizzare fotografie ad alta risoluzione anche durante le riprese video. La J5 è la prima fotocamera della gamma Nikon 1 a consentire le riprese di filmati accelerati: impostate la fotocamera per scattare ogni 5, 10 o 30 secondi e mostrate lo scorrere del tempo con incredibili filmati Full HD accelerati utilizzando fino a 300 foto. Tutti questi vantaggi si combinano con le differenti profondità di campo che è possibile ottenere con gli obiettivi 1 NIKKOR: insomma, la Nikon 1 J5 vi lascerà a bocca aperta.

Creazione e condivisione

La Nikon 1 J5 è una fotocamera compatta e funzionale e condividere uno scatto memorabile è adesso più facile che mai. L’ampio spazio tra le ghiere consente di usarle senza distogliere lo sguardo dal soggetto. La ghiera di selezione modo consente di passare con facilità dai modi P, S, A e M al modo Sport. È anche possibile assegnare le impostazioni utilizzate più di frequente al pulsante Fn (Funzione), posizionato frontalmente. L’ergonomia della Nikon 1 J5 garantisce una presa sicura mentre il monitor LCD da 7,5 cm e 1037 k punti, basculante, assicura un controllo totale del soggetto. È possibile eseguire emozionanti riprese, anche di soggetti in movimento, dal basso o da posizione elevata – grazie all’angolo invertito di 86 gradi. Inoltre, è possibile realizzare incredibili autoritratti semplicemente inclinando il monitor fino a 180 gradi e utilizzando il nuovo Modo autoritratto per ammorbidire la pelle o, semplicemente, impostando l’Autoscatto. Per condividere uno scatto, poi, è sufficiente accostare la Nikon 1 J5 ad uno smart device e sfruttare la tecnologia NFC (Near Field Communication) per trasferire l’immagine visualizzata sullo schermo LCD. È anche possibile usare la tecnologia Wi-Fi integrata, semplicemente premendo il pulsante Wi-Fi dedicato5.

Con la funzione Wi-Fi, inoltre, si può scattare a distanza o creare composizioni perfette visualizzando in anteprima gli scatti sullo schermo del tablet o dello smartphone.

Innovazioni di Nikon 1

Le innovazioni offerte dal sistema Nikon 1 offrono modi rapidi e semplici per trasformare l’ordinario in straordinario. Il Controllo immagine live offre ora la Tavolozza creativa di Nikon, più facilmente accessibile che in passato. La combinazione di queste eccezionali funzioni fornisce numerosi modi per regolare l’aspetto della foto ancora prima dello scatto, consentendo di impostare il tempo di posa, l’apertura, la luminosità e il contrasto. La Tavolozza creativa permette invece di applicare alle foto filtri artistici di qualità professionale semplicemente scorrendo la ghiera sul touch-screen fino ad ottenere il risultato desiderato. In entrambe le modalità è possibile osservare le modifiche apportate sul monitor LCD, e ciò che si vede corrisponde esattamente a quanto si otterrà nel momento in cui si preme il tasto di scatto.

Come in tutte le fotocamere Nikon 1, la funzione Motion Snapshot crea foto in movimento con un semplice clic, mentre l’apprezzato sistema Best Moment Capture permette di catturare la magia di un secondo con Smart Photo Selector (la fotocamera scatta fino a 20 immagini ad alta risoluzione, quindi ne propone fino a cinque, selezionate tra le migliori), Selezione attiva (consente di effettuare fino a 20 scatti a piena risoluzione in meno di un secondo e di scegliere la foto migliore) e Slow view (cattura fino a 20 immagini in sequenza e contemporaneamente le riproduce al rallentatore sullo schermo LCD per consentire a chi riprende di individuare il momento esatto da conservare).

Obiettivi 1 NIKKOR

Obiettivi di qualità significano immagini di qualità e la gamma di ottiche 1 NIKKOR, caratterizzata da lenti a lunghezza focale fissa, super teleobiettivi e obiettivi grandangolari, consente di catturare qualsiasi tipo di scena con la massima precisione e nitidezza. Ciascun obiettivo 1 NIKKOR, inoltre, è ottimizzato per la registrazione di filmati e si distingue per una maneggevolezza davvero elevata. Per ampliare ulteriormente le proprie opportunità creative, è possibile usare obiettivi NIKKOR con innesto a baionetta F-Mount in formato DX e FX in combinazione con la fotocamera Nikon 16, grazie all’adattatore opzionale Nikon FT-1.

Riepilogo delle funzioni principali:

Nuovo ampio sensore CMOS da 20,8 megapixel retroilluminato: da eccezionali foto scattate in condizioni di scarsa illuminazione a sfondi artisticamente sfocati, assicura un elevato livello di qualità dell’immagine.

Eccellente anche in condizioni di scarsa luce: gamma ISO di 160–12800 con controllo ISO automatico e manuale. La riduzione disturbo avanzata assicura immagini nitide, pulite e meglio definite anche con valori elevati di sensibilità.

EXPEED 5A: il processore di elaborazione delle immagini Nikon di nuova generazione consente di scattare immagini spettacolari e riprendere filmati ad alta velocità.

Fps ad alta velocità: scatti a 20 fps con AF continuo o fino a 60 fps con messa a fuoco fissa sul primo fotogramma.

Modo Sport: offre accesso istantaneo ai modi sequenza della fotocamera e consente di visualizzare le sequenze di azioni veloci come un singolo gruppo di scatti.3

AF ibrido avanzato: sistema AF a 171 punti. Include 105 punti AF a rilevazione di fase che si bloccano sull’azione con velocità e precisione incredibili.

Filmati da brivido: registrazione ultra nitida di filmati 4K/15p o Full HD 1080/60p. È possibile acquisire foto ad alta risoluzione durante la registrazione e visualizzare al rallentatore filmati HD registrati a 120 fps.

Film accelerato: per creare incredibili filmati Full HD accelerati utilizzando fino a 300 foto.

Controlli manuali: la fotocamera offre controlli PSAM facilmente accessibili, una ghiera di comando e un pulsante Fn.

Monitor touch-screen basculante: il monitor LCD da 7,5 cm a 1037 k punti assicura la massima chiarezza anche quando è inclinato.

Wi-Fi e supporto NFC: facile condivisione di ogni scatto attraverso uno smart device. Un pulsante dedicato fornisce accesso alle funzioni Wi-Fi della fotocamera.5

Controllo immagine live con Tavolozza creativa: prima di avviare le riprese, è possibile personalizzare con rapidità foto o filmati usando un’ampia gamma di modi creativi.

Modo Creativo: facile accesso a 14 effetti per immagini e filmati e a 5 modi scena differenti. Sette nuovi effetti includono Pop, Effetto pelle soft e Rétro.

Best moment capture: per catturare la magia di un secondo con Smart Photo Selector, Selezione attiva e Slow view.

Pura eleganza: la Nikon 1 J5 è disponibile in tre abbinamenti di colore. È possibile scegliere un corpo macchina nero con obiettivo nero, un corpo macchina argento/bianco con obiettivo argento o un corpo macchina argento/nero con obiettivo argento.

Obiettivo del kit 1 NIKKOR: soggetto sempre a fuoco con l’obiettivo 1 NIKKOR VR 10–30mm f/3.5–5.6 PD-ZOOM.

Software e memorizzazione gratuiti: facile importazione, organizzazione, modifica e condivisione di foto, filmati e Motion Snapshot con il software gratuito Nikon ViewNX-i e Nikon ViewNX-Movie Editor. Sono forniti 20 GB di spazio gratuito di memorizzazione su NIKON IMAGE SPACE.

Accessori opzionali:

  • Set custodia corpo macchina CB-N2220SA
  • Braccio estensibile per autoritratto N-MP001

 

Accessori inclusi:

  • Batteria ricaricabile Li-ion EN-EL24
  • Caricabatteria MH-31
  • Cavo USB UC-E20
  • Cinghia a tracolla
  • Tappo corpo BF-N1000

 

Note:

1Il sensore in formato CX da 1” utilizzato nella Nikon 1 J5 è circa quattro volte più grande dei sensori da

1/2.3” presenti nella maggior parte delle fotocamere compatte.

2I filmati 4K possono essere guardati su computer ad alte prestazioni utilizzando la piattaforma software ViewNX-i di Nikon e sono modificabili utilizzando ViewNX-Movie Editor.

3Modo Sport/riprese in sequenza ad alta velocità: in base alle condizioni di ripresa e alla velocità di scrittura della card di memoria, il buffering può continuare dopo avere scattato e richiedere un momento prima che sia possibile scattare di nuovo.

4La funzione E-VR (riduzione vibrazioni elettronica) elimina la sfocatura dalle sequenze dei filmati HD e dalle Motion Snapshot.

5Per utilizzare la funzione Wi-Fi, è sufficiente scaricare la app “Wireless Mobile Utility” sul proprio smart device. Compatibile con smart device iOS™ e Android™, questa utility può essere scaricata gratuitamente da Google Play™ e Apple App Store™. Android, Google, Google Play, YouTube e altri marchi sono marchi di Google Inc.

6L’adattatore baionetta FT1 supporta un’ampia gamma di obiettivi NIKKOR con baionetta F-Mount. Per un elenco di obiettivi compatibili, consultare la pagina dell’adattatore baionetta Nikon FT1 oppure rivolgersi al servizio di assistenza e supporto di Nikon.

__________________________________________________________________

J5_SL_10_30_PD_front-s

J5_WH_10_30_PD_front-s

J5_BK_10_30_PD_front-s

J5_BK_10_front34l-s

J5_WH_10_30_PD_frttop-s

J5_SL_10_30_PD_frt34r-s

J5_SL_10_30_PD_top-s

J5_SL_10_30_PD_left-s

J5_SL_10_30_PD_Selfie_front-s

Annunci

28 pensieri riguardo “Nikon 1 J5”

  1. Sempre più veloci le Nikon 1, ma i 20 fps con AF sul singolo fotogramma vengono realizzati in modalità automatica oppure manuale? Ad esempio, sulla V1 si hanno 4 velocità: 5, 10,30 e 60 fps; la prima è raggiungibile con otturatore meccanico o elettronico ma lascia completo controllo sulle impostazioni di scatto al fotografo, la seconda è raggiungibile solo con otturatore elettronico e nonostante l’AF sia sul singolo fotogramma la macchina lavora di fatto in automatismo, terza e quarta sono con AF fissato al primo fotogramma, otturatore elettronico modalità Hi-Speed, automatismo della macchina e limite al numero di scatti. Dal mio punto di vista l’evoluzione della serie 1 non mi entusiasma, certo, AF migliore e migliori funzionalità ed ergonomia sono un buon passo avanti, ma sempre più MPx su un sensore piccolo (considerando che per il quasi doppio come superficie M4/3 sembra che l’optimum attuale si 16 MPx e che sugli APS-C eccetto Samsung si oscilla tra i 20 ed i 24 MPx) e, di fatto, quasi accantonamento del mirino, e anche se la J non l’ha mai avuto neppure optional sarebbe il caso di rimediare mentre sulla V3 l’averlo reso un accessorio da montare a parte (e pure molto costoso) ha un pò svilito la macchina che con un costo di circa 1200€ (V3) vede in rivali anch’esse sempre più veloci e piccole e sempre con sensori più grandi degli ostacoli forse insuperabili. Tuttavia sul parco obiettivi Nikon lavora meglio che sui corpi e così vien ancor più voglia di restare col vecchio modello e comprare anzi un obiettivo nuovo, anche perché da test letti in rete, pur svolti in modalità non correttissime come quelle di Francesco (riduzione delle foto al medesimo valore) pare che la resa alle alte sensibilità non sia molto migliorata, anzi, sembra proprio l’opposto. Ad onor del vero questa impressione l’avevo già avuta nel passaggio V1-V2 confrontando le foto scattate per le prime impressioni da Francesco, che spero riesca a metter le mani anche sulle ultime 1 ed illuminarci con un suo confronto.

    Mi piace

    1. Perché le Nikon 1 sono nate criticatissime da chi neppure le ha mai provate, ma poi son state un pò più apprezzate. All’epoca (3 anni e mezzo fa) erano forse anche meglio delle m4/3 (la V1 se la giocava, ed anzi forse pure batteva, con la Olympus E-P3 (anche su questo blog c’era, e credo tuttora, un confronto a riguardo effettuato in Francia e riportato da Francesco) come qualità d’immagine e certamente come velocità ed AF. Col tempo son stati aggiunti obbiettivi strepitosi, pur se ovviamente costosi essendo di gran qualità quali il 32 f1,2 oppure il recente 70-300 f4,5-5,6, o ancora il 18,5 f1,8 se non il 6,7-13 f3,5-5,6 , che hanno ben ampliato le possibilità offerte da queste mirrorless. Invece l’evoluzione dei corpi ha visto, secondo me, progredire meglio Olympus e Panasonic ed oggi Nikon non è più al livello come qualità d’immagine specialmente ad elevati ISO, cosa che a mio avviso invece avrebbe meglio potuta essere sviluppata senza dover rincorrere risoluzioni da sensori APS-C per far migliore figura a livello marketing per chi come prima cosa guarda a quel dato che più ce n’è e meglio è, (senza notare che le super top Full Frame (sensore con superficie quasi 7 volte superiore a quello da 1″) Nikon D4S e Canon 1 DX non passano i 20 MPx), mentre ha visto un pò il suo vantaggio di velocità, dato che credo che raffiche da 9 o più fps con AF sul singolo fotogramma siano più che sufficienti anche per gli usi per soggetti molto veloci. Insomma, ci si affeziona di più ai brutti anatroccoli che ai cigni 😉 , anche se oggi una Nikon 1 V3 e una J5 non sono più attraenti nei confronti delle OMD e delle E-PL 5-7 di Olympus e della GX7 di Panasonic, come invece lo era la vecchia V1 con le sue rivali di allora. Dunque sono negativamente critico perché Nikon non riesce più a stupirmi facendomi pensare a dare compagnia con una più giovane compagna alla mia V1, e cambiare formato significherebbe dover riacquistare anch i corrispettivi obbiettivi, cosa che mi attrae ancor tanto meno.

      Mi piace

      1. Devo condividere quasi tutto quello che hai scritto. Solo un appunto, se la v1 poteva competere con la e-p3, la Olympus col successivo sensore da 16mp ha sbaragliato il campo, e Nikon al riguardo è rimasta imparpagliata. Oltretutto gli obiettivi del consorzio m4/3 sono piuttosto economici, non avresti problemi a collocare le tue lenti e passare armi e bagagli dalla parte giusta 😉 Ciao.

        Mi piace

        1. Nel caso di problemi alla mia V1 mi sà che sarebbe una cosa sensata da tentare di fare. Nel frattempo, per mia fortuna, posso ancora attendere l’arrivo della V4 e la possibilità che Francesco riesca a metter le mani per un test sulle ultime Nikon 1 🙂

          Mi piace

  2. Interessante lo scabio tra Diego e Capitanoachab.
    Sono anch’io possessore e utilizzatore abituale di V1…

    Chiedo a entrambi (e ovviamente anche Francesco), parere quindi per un upgrade venendo da V1 e senza voler (ancora) entrare nel settore reflex?

    Ah… e senza rinunciare al mirino, che come detto su proprio non riesco (inquadrare guardando quegli schermi come se si giocasse con una Play… sono troppo vecchio!).

    Mi piace

      1. Credo di essere più vecchio, anche io “no mirino no party”. Per rispondere alla tua domanda ci vorrebbero dieci pagine e non avremmo ancora risolto nulla. Ti faccio una proposta indecente: prova una Fuji x100 (non la x100s) e temo che butterai tutto il resto dalla finestra. Tre tipi di mirino (ottico, elettronico, ibrido) regolazioni semplicissime ed intuitive, obiettivo luminoso 35mm equiv. La trovi nei mercatini dell’usato a circa 400 euro, è un gioiello. Si, l’obiettivo è fisso ma in breve ti accorgi che non conta nulla.

        Mi piace

        1. Grazie Capitano ( non giochiamo a chi è più vecchio che finisce male… 😀 ).

          Si ho letto verie recensioni sulla Fuji e l’obbiettivo fisso mi ha sempre un po’ bloccato, ma mi potrei anche fidare dell’opinione (caso mai butto tutto dopo…)
          Senza le dieci pagine, intendevo appunzo segnalazioni flash su alcuni modelli (poi approfondisco anche da solo…)

          Cmq lo scorso anno ho vinto un premio di fotografia (6° posto su un totale di 18.374 scatti partecipanti) con una foto realizzata ovviamente con la mia V1 e mi sono sentito un po’ naif in mezzo a tanti concorrenti con mega-super-tele-reflex…

          Forse il classico complesso sulle “dimensioni”… ahahahah 😀

          Mi piace

          1. Non sono in grado di darti consigli, Francesco si certamente. Comunque non sottovalutare quello di procurarti una x100… provare per credere, a me ha ridato il piacere di fotografare.

            Mi piace

        2. Intervengo anche io nella discussione.
          Le Nikon 1 vanno valutate per alcune loro caratteristiche peculiari e quasi esclusive oltre che per la loro compattezza e leggerezza. La caratteristica più importante è l’estrema velocità di autofocus (in buone condizioni di luce) e l’elevata velocità operativa. Questo consente sia di scattare raffiche velocissime, attualmente a 20 fg/s con messa a fuoco, sia di effettuare scatti singoli successivi molto rapidamente.
          L’altra caratteristica importante, ma scontata e doverosa visto l’uso di un piccolo sensore da 1″, è quella della compattezza.
          Attualmente ci sono alcune mirrorless Micro 4/3 che raggiungono le dimensioni delle Nikon 1, ad esempio le Panasonic GM1 e GM5 piccole quanto la J5 nonostante il sensore più grande e il mirino offerto dalla GM5, ma nessuna raggiunge le prestazioni di velocità operativa, autofocus e raffica delle Nikon 1.
          L’unica mirrorless che si può paragonare a queste per velocità di autofocus e di raffica è la Sony A6000, anche se in realtà rimane distante dalle Nikon, 11 contro 20 fg/s. La Sony A6000 è però notevole anche perchè è appena più grande della Nikon 1 V3 nonostante il sensore molto più grande e la presenza del mirino. Le Olympus PEN, pur essendo molto valide, non sono confrontabili con le Nikon 1 per l’autofocus e la velocità e sono comunque di dimensioni maggiori. Fra le OM-D l’unica in qualche modo paragonabile è la E-M10 anche se il suo autofocus è ben lontano da quello delle Nikon.
          Insomma se si vuole una fotocamera che metta a fuoco velocemente soggetti in movimento veloce (anche bambini che giocano e animali come cani e gatti, non solo foto sportive) senza arrivare alle reflex di maggiori prestazioni, con i costi i pesi e le dimensioni conseguenti, le Nikon 1 sono quasi l’unica scelta con un unica alternativa costituita dalla Sony A6000. Se poi questo non interessa si deve comunque valutare che le Nikon 1 sono in ogni caso fotocamere molto compatte e dotate di obiettivi di qualità come fa notare Diego.
          Gli unici difetti sono l’assenza del mirino, e qui Nikon potrebbe fare uno sforzo per inserirlo come hanno fatto Panasonic e Sony, e il prezzo un po’ elevato specialmente per la versione top V3.
          Riguardo al nuovo sensore da 21 Mpx retroilluminato penso che complessivamente sia un miglioramento, visti i risultati di analoghi sensori su altre macchine e ricordando che la qualità va valutata a parità di dimensioni di visualizzazione e non visualizzando al 100 sullo schermo come purtroppo fanno molti non rendendosi conto che così ingrandiscono di più l’immagine con più pixel.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

          1. Le Nikon 1 sono un qualcosa di particolare per le loro caratteristiche sempre più migliorate (AF e raffica in primis) ma la loro forza ancor maggiore credo sia negli obbiettivi: inutile o quasi avere un corpo piccolissimo tipo le Sony se poi le lenti sono dimensionalmente quasi come quelle delle reflex e costano come tali, il recente Nikkor 1 70-300 ad esempio è incredibile, un 810mm eq. che è grande come un 300mm eq di una macchina con sensore APS-C, vantaggio non da poco, mentre l’eq. 300mm Nikkor 1 è più piccolo di un classico 18-55 per APS-C; vero che oggi Samsung e Sony propongono obbiettivi kit 16-50 molto piccoli, ma giusto quelli e la qualità pare inferiore rispetto ai tradizionali come scritto da Francesco nel test della Sony Alpha 6000. Insomma, a mio parere, il vero senso delle mirrorless lo hanno le m4/3 ed in alternativa le Nikon 1, le pur eccellenti Fuji sono di fatto come le comuni Canon EOS o Nikon D. Per far crollare o quasi le critiche negative Nikon a mio parere dovrebberealizzare una futura 1 V4 con mirino integrato ed un sensore che guadagni almeno 1 stop di qualità nell’utilizzo di alti valori ISO, Olympus con le ultime realizzazioni ha offerto macchine in grado di reggere bene anche i 6400 ISO, Nikon secondo me potrebbe forse arrivare al livello o quasi di questo valore e allora le 1 tornerebbero ad essere stupefacenti. Spero che questo nuovo sensore della J5 possa essere un passo in questa direzione, anche perché dai test pubblicati in rete, nelle prove di laboratorio, le fotografie non ridimensionate fatte dalla V3 presentano tanto rumore già dagli 800 ISO in RAW ed in JPEG eccessivamente morbide, con i 3200 ISO quasi inguardabili… Infatti ancor di più spero di poter leggere i test di Francesco effettuati con una metodologia impeccabile per verificare se le nuove Nikon 1 stiano andando nella direzione da me auspicata perlomeno sul fronte qualità d’immagine ad alti valori ISO, anche se per il discorso mirino tocca certamente attendere future versioni, e visto ciò che hanno realizzato Sony e Panasonic (considerando anche il settore compatte con RX100 3 e TZ 70) credo sia uno sforzo oramai fattibile e doveroso.

            Mi piace

  3. Salve, un po in ritardo ma mi sono interessato al topic. Sto valutando l’acquisto di una Nikon1 J5, Non sono assolutamente un fotografo espero, ne principiante! Mi piacerebbe avvicinarmi a questo mondo, e sto valutando se farmi una mirrorless oppure una buona compatta! Requisito: compattezza. Faccio molti viaggi, anche brevi, e mi piacerebbe fare delle foto decenti (corredate magari da piccole riprese). Puo’ essere questa nikon adatta al mio caso?

    Mi piace

    1. Daniele,
      la Nikon J5 è una compatta di dimensioni ridotte, ma con una buona qualità d’immagine. E’ certamente adatta come fotocamera da viaggio per le sue piccole dimensioni. E’ anche molto veloce ed adatta a riprese di soggetti in movimento veloce. L’unico limite è la mancanza del mirino dovita alle seu ridotte dimensioni.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  4. Il futuro era quì…. Approfittando di un’offerta che con poco più di 500€ mi ha consentito l’acquisto di questa 1 J5 in kit con obiettivo 10-100 e con l’aggiunta di due batterie DSTE mi trovo tra le mani un oggetto piccolissimo, curatissimo e velocissimo nel suo operato… Via la riduzione di rumore, due scatti e si vede subito che i 1600 ISO (anche se con discreta luce) non sono male, microborsetta dove aggiungervi il 6,7-13, il 18,5 fisso e le due batterie e si è pronti per un viaggetto ed utilizzo variegato. Manca il mirino ed il buffer è limitato… il futuro era quì, una nuova 1 V5 con mirino, batteria più capiente, buffer maggiorato, dimensioni fisiche lievemente più grandi, uno zoom 8-40 luminoso ed il futuro per il settore entry e mid level (D3xxx e D5xxx) era arrivato… Ora a 1900€ c’è la Sony RX 10 IV ma ha i limiti delle bridge che l’attacco 1 consente con soddisfazione di superare. PS: a 20 fps con AFC nel 2014 ci era già arrivata la 1 V3, oggi ci arrivano Sony A9 e Panasonic G9 a prezzi che tra ottiche buone e corpi diventano cifre irraggiungibili o quasi, ancor con più convinzione dico che Nikon ha sprecato l’occasione da lei stessa creata…

    Liked by 1 persona

    1. Io sono passato da una (ormai) “mitica” V1 con i suoi due obbiettivi kit, ad una Sony a6000, debbo dire con estrema soddisfazione, ma pur potendoci ricavare al tempo del cambio, ancora una discreta piccola cifra, me la tengo stretta (anche perché la usano i miei figli abbandonando una bridgesenza pretese). 😉

      Mi piace

      1. Io ho approfittato dell’offerta per poter avere 6,7-13 , 10-100 e 70-300 per la V1, obiettivi della seconda serie degli 1 che offrono prestazioni superiori ai primi zoom che comunque conservo; solo il 10-100 costa dai 450€ in su, con 50€ in più ho la possibilità di avere un utile secondo corpo 1 e posso provare fino a che livello è giunto il sistema prima della messa in letargo da parte di Nikon. La 1 J5 è di fatto inutilizzabile con il 70-300 ma posso così avere in poco spazio una macchina con il 6,7-13 ed una con il 10-100 già montati… Per utilizzo da divertimento è il top, non c’è APS-C che tenga…

        Mi piace

          1. Francamente io alle J senza mirino non pensavo e la V3 aveva aspetti rispetto alla V1 che mi lasciavano titubante, prezzo e mirino in primis; ma per la cifra che oggi ho pagato per l’acquisto della J5 la curiosità ha avuto facile vittoria, anche perché i circa 450€ richiesti per il solo 10-100 che di fatto sostituisce i due zoom prima serie ma non integra granché di nuovo ed è per una serie 1 di fatto defunta non li avrei spesi. Dopo aver toccato la J5 ho riscoperto l’amore per la Nikon 1, ora mi metterò a provarla a confronto con la sua ava V1 e con la Panasonic TZ100. Onestamente pensavo di passare a Fuji ma ci vogliono troppi soldi a rifarsi un corredo pari a quello che ho per le 1.

            Mi piace

              1. La J5 è talmente piccola che specie a focali fino a medio tele la si riesce pure ad usare anche senza, anche perché il mirino sarebbe comunque un display molto piccolo; lo vedo con la TZ100 che uso più con il display che con il mirino…

                Mi piace

            1. Aggiungo poi che per fotografie di soggetti in movimento molto veloce con un AF che funziona benissimo in raffiche da 10 e più fps in AFC con una macchinetta da poche centinaia di € e grande poco più di un pacchetto di sigarette… beh, le 1 sono un capolavoro. Una D500 con un 150-600 costa 3500€, pesa, è enorme e fa gola a qualche malintenzionato, la qualità superiore a chi scatta per piacere e neppure ha strumenti professionali per apprezzarla per me non vale la candela.

              Mi piace

  5. Ciao, ho cominciato a testare la Nikon 1 J5 con l’obiettivo 10-100 f4-5,6 confrontandola sia con la 1 V1 che con la Panasonic TZ100; il miglioramento rispetto alla primogenita Nikon 1 è sensibile in ogni frangente, minor rumore e maggior resa del dettaglio, AF più rapido in condizioni di bassa luminosità e più ampia gamma dinamica nelle situazioni dove vi sono evidenti differenze di luce nella scena. La piccolissima macchinetta supera anche la più recente Panasonic TZ 100 penalizzata da un obiettivo che non raggiunge la qualità del Nikkor e da un più marcato decadimento prestazionale dai 1600 ISO in poi, dove, pur in presenza di maggior rumore, anche la vetusta V1 le è superiore. Pur senza mirino si riescono a racimolare anche 4 stop a focale di 270mm eq grazie al l’ottimo lavoro della stabilizzazione del Nikkor 10-100, Panasonic forse ancor meglio. Insomma, Nikon ha davvero sciupato una grande occasione abbandonando il sistema 1, con gli ultimi sensori Sony stacked si avrebbe una macchina che consente di utilizzare senza il minimo problema anche i 3200 ISO, cosa che con la J5 lo si può fare pur iniziando a percepire degrado qualitativo, valori dove la Pana acquerella di brutto la foto e la V1 mostra molta grana seppur finissima e non distruttiva.

    Mi piace

    1. Al test della J5 aggiungo il netto miglioramento della qualità d’immagine resa dalla V1 utilizzando l’obbiettivo 10-100 piuttosto che l’originario 10-30 in termini di nitidezza e resa del dettaglio, con una ancor maggiore uniformità di risoluzione in tutte le parti del fotogramma; purtroppo nei vari test che si leggono in rete o pubblicati su riviste cartacee i prodotti Nikon 1 sono quasi sempre testati con l’ottica kit che indubbiamente non eccelle in qualità pur essendo di discreto livello. Ho confrontato pure la resa della V1 con il 10-30 con quella della Fuji X30 e già in questa configurazione i 10 MPx della Nikon sono più gradevoli e risoluto dei 12 X30, montando il 10-100 il divario si amplifica in misura quasi incredibile! Tornando alla J5 è meraviglioso usarla con montato il 6,7-13 oppure il 18,5 f1,8, le dimensioni estremamente compatte quasi impongono di non lasciarla a casa ma averla sempre con sé, altre mirrorless e peggio ancora reflex sono enormi a confronto, eppure in buone condizioni di luminosità è difficile poter volere qualcosa di più, non considerando una spesa per l’acquisto decisamente inferiore….

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...