Panasonic FZ200

Panasonic ha presentato la sua nuova bridge alto di gamma la FZ200. La sua caratteristica principale è un notevole zoom 24x equivalente ad un 25-600 mm con apertura costante f/2,8. Questa alta luminosità rende più facile scattare in condizioni di luce anche non ottimali alla massima estensione dello zoom senza dover aumentare troppo la sensibilità Iso. Ha inoltre un mirino da 1,3 Mpx della stessa qualità di quelli delle migliori mirrorless della marca. Il sensore è un CMOS da 1/2,33 e 12 Mpx. Può scattare a 12 fg/s e riprendere video 1080p (1920×1080 pixel) a 50 fg/s. Lo zoom dispone di una versione migliorata dello stabilizzatore Power OIS e del trattamento antiriflesso ‘Nano Surface Coating’ per minimizzare i riflessi interni.

Le principali caratteristiche della FZ200 sono:

Sensore: MOS 1/2,33″ da 12,1 Megapixel
Obiettivi: LEICA DC con zoom ottico 24x (25-600 mm di una fotocamera da 35 mm) con apertura F2,8 sull’intero zoom
Sistema di inquadratura: EVF equivalente a 1.312.000 pixel + LCD da 3”
Registrazioni video: Full HD (1.920 x 1.080) 50p (PAL) nei formati AVCHD Progressive e MP4 (anche ad alta velocità a 100 fps in HD o a 200 fps in VGA)

Riporto il comunicato stampa di Panasonic:

_________________________________
Fotocamera digitale Super Zoom Full Range F2,8, zoom ottico 24x e risposta rapidissima

DMC-FZ200 è equipaggiata con il primo obiettivo al mondo* 25-600 mm (equivalente a una fotocamera 35 mm) con un’apertura F2,8 sull’intero zoom, firmato LEICA DC. L’apertura sempre a F2,8 permette di catturare in modo nitido i soggetti in movimento anche a notevole distanza, con un ridotto tempo di scatto. Il potente zoom ottico 24x può essere usato per scattare foto, ma anche per registrare video. Grazie alla tecnologia Intelligent Resolution, è stato possibile inserire l’Intelligent Zoom con ingrandimento 48x. L’obiettivo è dotato di Nano Surface Coating per ridurre al minimo gli effetti ghost e flare. *Per una fotocamera digitale compatta al 18 luglio 2012.

Il sensore MOS da 12,1 Megapixel a elevata sensibilità, con eccellente rapporto S/N, e il processore Venus Engine accrescono la velocità di risposta e la qualità dell’immagine di DMC-FZ200 persino quando si scatta o si riprende con elevati livelli di sensibilità. I sistemi Intelligent Noise Reduction e Multi-process Noise Reduction contribuiscono alla riduzione del rumore e a rendere chiare le immagini anche in condizione di ridotta luminosità.

Il sensore MOS da 12,1 Megapixel scatta in sequenza a 12 fps alla piena risoluzione con l’otturatore meccanico e contribuisce a rendere rapido il Light Speed AF. Il velocissimo autofocus e l’accensione rapida (circa 0,95 sec) consentono di sfruttare ogni minima opportunità di scatto con risultati sempre accurati.

DMC-FZ200 integra il nuovo mirino elettronico (EVF) da 0,2” ad elevata risoluzione (equivalente a 1.312.000 pixel) con campo visivo del 100%. Grazie all’aumento del frame rate da 30 fps a un massimo di 60 fps, il blocco dello schermo è ridotto al minimo: l’ideale per catturare soggetti in rapido movimento sotto la luce diretta del sole.

DMC-FZ200 registra fluidi filmati Full HD 1.920 x 1.080 50p (PAL) in formato AVCHD Progressive, e può anche filmare in formato MP4 sempre in Full HD. Lo stabilizzatore POWER O.I.S. con Active Mode è particolarmente efficace quando si scatta camminando o mentre si gioca con i bambini. DMC-FZ200 può registrare video in formato MP4 ad alta velocità a 100 fps (PAL) in HD (1.280 x 720) o a 200 fps (PAL) in VGA (640 x 480). Si possono così catturare scene non visibili a occhio nudo, che però possono essere riprodotte in spettacolari slow motion.

____________________________________

Segna un notevole passo avanti rispetto alla FZ150. L’obiettivo a luminosità f/2,8 costante riprende la tradizione delle prime bridge Panasonic come la FZ10 che però aveva solo un 12x 35-420 equivalente e solo 4 Mpx, ma su un sensore di formato 2/3. Peccato che la FZ200 non abbia potuto mantenere questa dimensione di sensore, ma evidentemente i problemi di peso, ingombro e costo lo hanno impedito.

____________________________________

Annunci

65 pensieri su “Panasonic FZ200”

    1. Ciao Fabrizio,
      l’ottica è una scienza piuttosto complicata: un valore sicuramente fondamentale è la dimensione del sensore. Più piccolo è il sensore, più piccola è l’ottica necessaria per coprirlo. Poi entra in gioco la scienza dei materiali insieme ad altri fattori: la precisione delle lenti, la capacità di non distorcere l’immagine, la capacità di mantenere la stessa distanza di messa a fuoco durante la zoommata (fondamentale nei video, ma meno importante in fotografia), etc…

      In generale vale la regola che un guadagno da una parte corrisponde ad una perdita dall’altra. Molti di questi obiettivi presentano forti distorsioni, che però vengono corrette automaticamente quando l’immagine è salvata in jpeg.

      In ogni caso c’è anche il fattore dell’innovazione tecnologica: oggi vengono realizzati potenti laser a luce bianca che pochi anni fa erano considerati irrealizzabili. Ogni passaggio della luce da un materiale all’altro provoca una rifrazione, cioè una separazione dei colori che avendo diverse lunghezze d’onda attraversano i materiali con velocità diverse. Quindi è impossibile realizzare un singolo raggio di luce bianca. Non è neppure possibile scomporla in modo discreto e ricomporla alla fine, perché alcune lunghezze d’onda andrebbero perdute. Tuttavia è stato trovato un modo per raccogliere i raggi di una sorgente diffusa in un fascio minimo, distribuendo le diverse lunghezze d’onda in modo continuo e raccongliendole nuovamente prima che escano dall’ultima lente. Non considero le soluzioni che utilizzano specchi, perché dubito che siano utilizzate in queste ottiche.

      Quindi se consideri l’innovazione tecnologica, affiancata a qualche trucchetto e ad un processore più potente, queste soluzioni non sono irrealizzabili. Però non si tratta di miracoli.

      Le stesse considerazioni valgono per obiettivi come l’ultimo Tamron 18-270 o Sigma 18-250, che offrono una luminosità simile a quella del Nikon 18-200 pur avendo un’escursione focale maggiore e una superficie frontale inferiore: qualcosa va necessariamente perduto da ualche parte.

      Simone

      Mi piace

  1. Grazie Simone per la risposta così puntuale,
    Approfitto allora della vostra competenza per un’altra domanda 🙂 c’è un rapporto più o meno calcolabile tra iso e apertura? cioè, per avere foto di qualità comparabile a parità di tempi di scatto, se a f2.8 sono a 100 iso, a f4 a quale sensibilità dovrei programmare la macchina?
    Di nuovo grazie e complimenti a tutti

    Mi piace

    1. Fabrizio,
      a 200 Iso. Ogni diaframma in più o in meno dimezza o raddoppia la luce che arriva al sensore: a f/2,8 arriva il doppio di luce che a f/4,0. Per la sensibilità il rapporto è evidente: al raddoppiare del valore raddoppia la sensibilità.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ciao Francesco, anch’io sono propenso ad acquistare una bridge, ma onestamente dopo aver letto tante recensioni ho tante idee confuse!!! Inizialmente mi ero convinto per la nuova Sony HX200V (almeno provandola in negozio senbrava una bomba), ora invece sono proprio indeciso! Leggendo le tue recensioni, parli molto ma molto bene della FZ150 (ma sarai di parte!!!…scherzo), ed ora come la mettiamo con questa FZ200?!? (Ora voglio vedere i prezzi a quanto ammonteranno!).
        Per cortesia, mi faresti un classifica per ordine di qualità/prezzo delle bridge?!?
        Onestamente mi chiedo se spendere 500 euro per una bridge ne valga la pena in confronto ad una reflex, ma lo faccio solo per una questione di peso della macchina e zoom.
        Grazie tante Francesco, sicuramente mi sarai di aiuto!

        Mi piace

        1. Massimo,
          spendere 500 € per una bridge piuttosto che per una reflex non vale la pena.
          Però se sei agli inizi e non sei sicuro che la fotografia ti piaccia la bridge può essere una buona scelta per iniziare.
          La FZ200 non è ancora in vendita. Le classifiche che mi chiedi hanno poco senso perchè le macchine si valutano sotto molteplici aspetti e quello che è fondamntale per qualcuno potrebbe essere irrilevante per un’altro. La migliore bridge attualmente, e credo anche dopo aver provato la FZ200, è la Fuji X-S1 per il suo sensore di dimensioni maggiori delle altre.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

    2. Aggiungo una piccola tabella delle corrispondenze per dare un’idea del rapporto tra diaframma e iso, a parità di tutti gli altri fattori. Ovviamente puoi sostituire l’iso con i tempi: se invece di raddoppiare l’iso vuoi mantenerlo costante, devi raddoppiare i tempi di esposizione:

      f1.4 iso 100
      f2.0 iso 200
      f2.8 iso 400
      f4.0 iso 800
      f5.6 iso 1600
      f8.0 iso 3200
      f11 iso 6400
      f16 iso 12800

      In genere i compromessi più diffusi sono:

      – grandangoli spinti: non stabilizzati. Se hanno una grande luminosità è probabile che soffrano di forti aberrazioni cromatiche e vignettatura. D’altra parte con questi obiettivi si tende a riprendere paesaggi o comunque scene statiche
      – tele molto luminosi: non stabilizzati. D’altra parte questi si usano per riprese sportive o di animali in movimento, e la stabilizzazione non risolverebbe il problema del movimento del soggetto
      – obiettivi normali fissi e molto luminosi: in questo caso il compromesso è che sono fissi, non sono stabilizzati, ma in cambio offrono un’ottima qualità d’immagine ad un prezzo ridotto
      – zoom molto spinti (dal grandangolo al tele spinto): luminosità ridotta, qualità dell’immagine ridotta. Il vantaggio principale è che consentono di utilizzare una reflex apsc pressapoco come una bridge, ma con una qualità d’immagine superiore

      Simone

      Mi piace

  2. Ciao,scusate la domanda,ma questa fotocamera Panasonic FZ200 non è ancora in commercio vero?Ho guardato in internet ma non riesco a trovare negozi che la vendano è proprio una super novità a quanto pare.Altra cosa,io ho gia una Panasonic compatta a casa nello specifico è la lumix DMC-FX01 che però purtroppo si è rovinata,quando scatto con lo zoom al max compare un’ombra semicircolare nera…probabilmente c’è dello sporco dentro o non so cosa.Ho deciso di cambiarla e prendere qualcosa di più evoluto,il sogno sarebbe la reflex ma ho paura sia troppo per me,sia come costo che come gestione dopo.Ho letto tutte le prove delle varie superzoom in circolazione e avevo in testa la nikon P510 ma ho visto dei pareri non brillanti sulla qualità della foto poi lo zoom mi sembra troppo,anche per quel che riguarda la durata della batteria non ho visto bei commenti.Allora ho guardato le recensioni della Canon SX40HS e della Panasonic FZ150.Partendo dal fatto che non sono fotografo ma mi piacerebbe entrare in questo mondo e capirlo bene,e sopratutto non vorrei buttare 400 Euro per una cosa mediocre,tra le tre Canon,Nikon e Panasonic (quest’ultime credo che però fuoriescano dai 400 sopratutto la FZ200) cosa mi consigliate di fare?Queste Bridge possono essere un buon punto di partenza o è meglio andare su una compatta o una reflex lasciando stare le vie di mezzo?
    Grazie e cordialmente saluto
    Alberto

    Mi piace

    1. Alberto,
      se non vuoi impegnarti con una reflex o una mirrorless, una bridge può essere un buon inizio.
      La FZ200 non è però ancora in vendita. Fra Canon sx40HS, Nikon P510 e Panasonic FZ150 la migliore è quest’ultima.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. Ciao Francesco, grazie
    Comunque un tele così spinto ad una luminosità così alta mi sembra insieme stupefacente ed esagerato: nel senso che forse tanta energia si potrebbe spendere per avere uno zoom luminoso ma meno spinto (tipo 10x), che sarei curioso di sapere in quali occasioni uno usa un 600, e magari una qualità di immagine che regga iso un po’ più alti. Mi sembra che a 400 queste macchine già soffrano un po’. Ma forse sto solo giudicando sulla base dei miei desideri, una macchina abbastanza completa da portare in viaggio quandosi vuol stare leggeri 🙂

    Mi piace

    1. Fabrizio,
      hai perfettamente ragione, uno zoom con minore escursione focale e con luminosità maggiore sarebbe l’ideale. Purtroppo il marketing, dopo la corsa ai megapixel, ha adottato quella ai tele più lunghi convincendo tutti che più è lungo meglio è. Si è arrivati così a zoom che arrivano a focali equivalenti di 1000 mm sulle bridge e di 500 mm sulle compatte, con luminosità (si fa per dire!) ridicole, usabili solo con sole splendente e non si sa per cosa visto che le fotocamere che li montano hanno un autofocus e una velocità operativa così lenti che di fatto ne impediscono l’uso per foto sportive o di animali in libertà. Ma il grande pubblico e gli inesperti si fanno attrarre da queste escursioni focali e, probabilmente, dal desiderio di fotografare da lontano senza essere visti.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    2. Ciao .. ti dico x esperienza che io uso lo zoom a 48 x ..=1200 mm sia x fotografare la luna che sulle macro , sulla fx 200 , a una distanza tra un metro e mezzo e 2 metri , dipende dal soggetto che devi fotografare

      Mi piace

  4. ■Ciao Francesco, anch’io sono propenso ad acquistare una bridge, ma onestamente dopo aver letto tante recensioni ho tante idee confuse!!! Inizialmente mi ero convinto per la nuova Sony HX200V (almeno provandola in negozio senbrava una bomba), ora invece sono proprio indeciso! Leggendo le tue recensioni, parli molto ma molto bene della FZ150 (ma sarai di parte!!!…scherzo), ed ora come la mettiamo con questa FZ200?!? (Ora voglio vedere i prezzi a quanto ammonteranno!).
    Per cortesia, mi faresti un classifica per ordine di qualità/prezzo delle bridge?!?
    Onestamente mi chiedo se spendere 500 euro per una bridge ne valga la pena in confronto ad una reflex, ma lo faccio solo per una questione di peso della macchina e zoom.
    Grazie tante Francesco, sicuramente mi sarai di aiuto!

    Mi piace

    1. Massimo,
      io non sono di parte nemmeno per scherzo!
      La Sony HX200V è una bridge nella media che non si distingue per nulla in particolare.
      Attualmente la migliore bridge è la Fuji X-S1. La Panasonic FZ150 è buona, ma inferiore a causa del suo sensore più piccolo. La FZ200, non ancora in vendita, è migliore, ma mantiene il sensore piccolo delle stesse dimensioni della FZ150 quindi, a meno di prova contraria, non ancora disponibile, non dovrebbe essere migliore della Fuji.
      Io come ti ho già detto preferirei spendere 500 € per una reflex.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  5. Grazie Francesco per la tempestiva risposta.
    Ho visto adesso in offerta alla comet la Nikon D5100 cn doppio obiettivo incluso 55-200 VR a 799 euro, è buono come prezzo? Onestamente per me è un pò troppo alta come spesa e a questo punto ti volevo chiedere se stando cmq sui 500/600 euro una mirrorless potrebbe compensare una reflex. (Sempre per il solito discorso della praticità manuale e pesantezza per il trasporto).
    Consigliami tu su quali modelli potrei confrontare fra le due tipologie di macchine, avendo comunque più o meno le stesse caratteristiche.
    (p.s. mirrorless con mirino ottico)
    Ciao Francesco e grazie ancora per l’aiuto.

    Mi piace

    1. Ciao Massimo,
      la Nikon D5100 con 18-55 e 55-200 si trova su http://www.bpm-power.com a 650 euro. Se vuoi avere un unico obiettivo con escursione ampia, puoi prendere la D5100 con 18-105 a 630 euro, oppure la D3100 a circa 350 euro, e abbinare il 18-250 HSM Sigma con altri 400 euro circa. La stessa soluzione con D5100 costa 100 euro in più. Sono tutte reflex e tutti gli obiettivi che ho indicato hanno una buona stabilizzazione e una buona velocità di messa a fuoco. Se preferisci una reflex Canon, puoi trovare modelli e obiettivi equivalenti.

      Sulle mirrorless lascio la parola a Francesco, perché non sono aggiornato sulle ultime novità: l’ideale sarebbe una mirrorless con un buon mirino elettronico e con una messa a fuoco veloce, a rilevamento di fase (non avresti svantaggi rispetto alle reflex), ma per quanto ne so questi modelli costano più delle reflex equivalenti, e il peso e l’ingombro non sono molto inferiori.

      L’unica soluzione mirrorless che mi sembra vantaggiosa è la Olympus E-PM1 con obiettivo Zuiko 14-150 a circa 550 euro. Questa soluzione mi sembrava molto attraente quando si trovava la e-pl1 con 14-150 a 350 euro (il mirino però era a parte), ma adesso mi sembra che il prezzo sia troppo vicino a quello delle reflex per giustificare gli svantaggi: messa a fuoco più lenta, qualità dell’immagine un poco inferiore, e mirino da aquistare a parte.

      Simone

      Mi piace

    1. Massimo,
      riguardo ai prezzi da te trovati ed indicati da Simone bisognerebbe sapere se sono con garanzia italiana o europea. Nel primo caso 799 € mi sembra un buon prezzo per la D5100 con due obiettivi.
      Le reflex sono la soluzione ottimale per il rapporto qualità prezzo e le funzioni offerte in rapporto con le mirrorless. Queste, anche quelle dotate di mirino hanno alcuni punti di inferiorità rispetto alle reflex. Il mirino è il primo. Anche i migliori, che offrono un’ottima visione con buona luce, alterano comunque un po’ i colori. In poca luce poi soffrono di scie create dalle fonti luminose, quando si muove la macchina, e di abbagliamenti, perdendo momentaneamente nitidezza. Quando si usa lo scatto a raffica poi spesso non riescono a seguire la velocità della macchina ed invece di proporre la visione del soggetto in tempo reale, come le reflex (seppure oscurata per brevi istanti dal sollevamento dello specchio) propongono le foto precedentemente scattate, impedendo così di inseguire efficacemente un soggetto in movimento. Altro svantaggio è la messa a fuoco che, per quanto migliorata negli ultimi modelli, ha difficoltà a seguire i soggetti in movimento. Infine per le Micro 4/3 una qualità d’immagine alle alte sensibilità leggermente inferiore alle reflex APS, anche se il divario si è molto ridotto.
      I vantaggi sono le dimensioni ed il peso più ridotto, nel caso delle Micro 4/3 anche per gli obiettivi, la precisione della messa a fuoco, fatta direttamente sul sensore e la possibilità di vedere nel mirino tutte le informazioni disponibili sullo schermo. Se l’ergonomia dei comandi è ben studiata si possono effettuare tutte le regolazioni senza staccare l’occhio dal mirino.
      I prezzi sono di solito allo stesso livello dei modelli reflex di pari classe.
      Entro la tua disponibilità ti posso consigliare la Panasonic G3 Micro 4/3 da 16 Mpx in kit con lo zoom 14-42 mm (equivalente ad un 28-84 mm) che costa sui 550 €, a questo prezzo è l’unica con mirino integrato. In combinazione anche con il Panasonic 45-200 (90-400 mm equivalente) costa invece circa 800 €.
      Per la stessa cifra, o meno come dice Simone, puoi prendere la D5100 con due obiettivi e garanzia Nital. Per meno, 650 €, puoi prendere la D3100, ottima reflex, sempre con 18-55 VR e 55-200 VR e garanzia Nital, per meno di 500 la trovi con il solo 18-55 VR e a meno di 750 con il 18-55 VR e il 55-300 VR. Se invece vuoi un solo zoom tuttofare puoi prendere la D3100 solo corpo 380 € più il Sigma 18-200 OS HSM 370 €.
      Con la Panasonic dovresti invece prendere la G3 solo corpo a poco meno di 500 € più il Panasonic 14-140 a 780 € o l’Olympus 14-150, non stabilizzato però, a circa 600 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. Grazie Francesco.
    Vorrei chiederti, riferendomi a quello che mi hai scritto tu pocansi, ma il Sigma 18-200 hsm (tuttofare) non è uguale al 55-200 vr Nikon (cioè tuttofare anch’esso?).
    E tra la D5100 e la D3100 quale mi consiglieresti di più?

    Mi piace

    1. Massimo,
      il 18-200 mm ha un’estensione focale dal grandangolo medio al tele medio, il 55-200 va solo dal tele moderato al tele medio e non può essere considerato un “tuttofare”.
      La D5100 è migliore della D3100 per il sensore e lo schermo orientabile, infatti costa di più. Questo non vuol dire che la D3100 non sia buona.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  7. Grazie ancora Francesco!
    Oggi in negozio ho fatto un giro per vedere un pò queste due macchine che abbiamo sucitato. Devo dire che la D5100 mi piace veramente molto e penso di prendere proprio questa (ovviamente col 55-200 VR….almeno!), ma un commesso mi diceva di prendere la D3200 visto che è un prodotto nuovo. Tu che ne pensi? Io onestamente se un prodotto non è testato da un pò di tempo sono un pochino titubante!
    Che ne dici?
    Grazie Francesco.

    Mi piace

    1. Ciao Massimo,
      la D3200 ha in meno lo schermo orientabile, pratico per i video (che sono una funzione secondaria di questa fotocamera) ma pressoché inutile per le foto. Però ha in più un sensore di qualità migliore. Se vuoi cimentarti a realizzare video con la reflex, allora prendi la D5100. Altrimenti secondo me la D3200 è un’ottima scelta, e il commesso ti ha dato un buon suggerimento.

      Simone

      Mi piace

    2. Massimo,
      aggiungerei che la RX100 è anche più piccola e leggera della LX-7 e che,oltre il vantaggio del sensore piùgrande, anche se diminuito dall’obiettivo meno luminoso in tele, ha anche il vantaggio di avere 20 Mpx invece che 10. Questo vuol dire una risoluzione maggiore, specialmente alle basse sensibilità.
      Le Nikon invece montano un sensore da 10 Mpx.
      Le mirrorless comunque sono migliori per qualità d’immagine, ma anche un po’ più grandi e non tascabili a causa dell’obiettivo. La più piccola è la Panasonic GF5, o GF3, con lo zoom Panasonic X 14-42 collassabile, grande più o meno come la LX-7 e che costa più o meno come la RX100 e come presumibilmente la LX-7, poco più di 500 €, ma non ha l’obiettivo luminoso come le altre due. Per averlo dovresti prendere in più il Panasonic 20/1,7 che costa sui 400 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    1. Massimo,
      certamente, la D5100 ha un autofocus veloce e adatto a seguire soggetti in movimento, anche se non sofisticato come quelli della D7000 e D800.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  8. Ciao Francesco, ho trovato una Nikon D90 usata a 650 euro col flash separato. Com’è come prezzo? E’ caro. E rispetto alla D5100 è migliore come macchina?
    Grazie come sempre

    Mi piace

    1. Massimo,
      io non arrivo a trovare i prezzi che ha citato Simone, lui infatti è bravissimo a trovare i migliori in Italia. Comunque la D90 nuova si trova al primo tentativo a 700 € con il 18-55 VR e 750 con il 18-105 VR, quindi 650 e non mi sembra un prezzo conveniente per un usato. La D5100 e la D3200 si trovano, con gli stessi obiettivi, a circa 50 € di meno.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Hai ragione Francesco,
        in genere guardo sul sito di Trovaprezzi, e prendo il prezzo più basso tra i rivenditori che considero più affidabili perché me ne sono servito con soddisfazione o perché fanno parte di grandi catene internazionali. E’ anche vero che mi sono servito per lungo tempo da “www.granbazaar.it” e dopo sette anni di attività e di clienti soddisfatti, questo venditore nel 2010 ha iniziato a consegnare la merce con lunghi ritardi, poi ha chiuso con strascichi legali. Non credo che fosse una truffa, ma alcuni clienti hanno perso dei soldi.

        Simone

        Mi piace

  9. Ciao Massimo,
    la Nikon D90 si trova a 560 euro – solo corpo – nuova.
    La D5100 si trova a poco più di 450 euro nuova, non ha il motore interna di messa a fuoco (quindi con alcuni obiettivi vecchi dovresti usare la messa a fuoco manuale) e ha un corpo meno professionale, meno solido e con meno pulsanti. Però ha un sensore di qualità migliore (lo stesso della D7000) e lo schermo orientabile utile per i video. Anche la D90 consente di registrare video, ma la qualità è inferiore.
    Tra la D90 e la D5100 io non avrei dubbi e sceglierei la seconda. Se il prezzo di più di 800 euro non è probematico, la D7000 dovrebbe toglierti ogni dubbio rispetto alla D90, perché possiede tutte le stesse caratteristiche ma è molto migliore.

    Simone

    Mi piace

    1. Ciao Massimo,
      la D5100 si trova a poco più di 450 euro senza obiettivo: http://www.trovaprezzi.it/prezzo_fotocamere-digitali_nikon_d5100.aspx

      Considera che questi prezzi non includono la garanzia Nital. Da Fotodigit, con obiettivo 18-105 e garanzia Nital, si trova a 725 euro: http://www.fotodigit.it/scheda_prodotto-codPROD_58851.html

      In genere ritengo molto affidabili su internet:

      – Amazon (i prodotti venduti direttamente, non quelli venduti nel marketplace, che merita un discorso a parte)
      – Fnac, MediaWorld, Euronics, Unieuro che hanno anche catene di negozi
      – Pixmania e Bpm-power, che sono riconosciuti a livello internazionale

      Si risparmia qualcosa sul prezzo di acquisto, ma occorre svolgere un lavoro di ricerca: puoi ottenere un’indicazione dei prezzi minimi e di quanto si discostano da quello che hai trovato in negozio, ma alcuni siti con prezzi piuttosto bassi sono vere e proprie truffe. Spero di esserti stato d’aiuto.

      Simone

      Mi piace

  10. Per Fabio Pirovano: perché hai scritto ” non parlatemi della FZ150″?.
    Io, dopo aver tenuto per 5anni una FZ50, ho saltato a piedi pari la FZ100, bastava andare a guardare le foto campione, aveva rumore evidente anche a 100iso, per trovare qualcosa che mi piacesse come la FZ 50 sono passato ad una Canon G12, venduta dopo poco , una Panasonic g2 con 14-45 e 45-200, stessa fine, e poi una GH2 con 14-140, grande telecamera travestita da macchina fotografica, pesante, obiettivo buio, avrai capito che non sono un artista, e quindi ho bacchettato anche quella, ed ho comperato una FZ150 della quale sono contentissimo. Se passerò alla FZ200, stai tranquillo non dirò ” mai visto nulla di simile” , guardando in rete ci sono confronti molto diretti e, secondo me, i soldi richiesti non valgono il cambio, poi magari la compro solo per il mirino ad alta definizione, che è come quello della GH2 che era uno spettacolo, ma se uno adesso trova una FZ150 a buon prezzo la prenda pure perché fa un bell’acquisto.
    Ciao a tutti.
    Mauro.

    Mi piace

    1. Mauro,
      mi fa piacere il tuo intervento a favore della Panasonic FZ150 che quando è stata presentata era una buona bridge. Ora c’è la FZ200 che per molti aspetti la supera.
      Devi pensare però che non tutti siamo uguali ed abbiamo le stesse esigenze ed opinioni. Ad esempio a te la Panasonic GH2 è sembrata pesante e con obiettivi bui (strano quelli che hai indicato hanno luminosità paragonabili a quella della FZ150). A me che uso di solito le reflex è sembrata molto leggera ed il suo Leica 25 mm f/1,4 non era affatto buio.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Francesco, non è mia intenzione mettermi in polemica con il “lider maximo” di questo blog, ma qualche precisazione suffragata da numeri, mi sembra necessaria.
        Della GH2 ho fatto riferimento ad un solo obiettivo, quello che era in kit, e cioè il 14-140 (28-280 equivalenti in formato 35mm, come sappiamo tutti) che aveva un’apertura 4-5,8, e da solo, costava quando due FZ150, che, come sappiamo tutti, ha un obiettivo, che in equivalenza dei 35mm, corrisponde ai 25-600 mm. Dunque quando entrambi gli obiettivi erano nella posizione di grandangolo minimo, potevo avere uno stop a favore dell’obiettivo della FZ150, ossia 2,8 contro 4, e la cosa si poteva ampliare in posizione di massimo tele, perché ai 280 mm dell’obiettivo in kit GH2 ero a 5,8 di apertura massima, mentre agli stessi 280 mm dell’obiettivo della FZ150 potevo aprire per valori inferiori a 4, quindi uno stop abbondante in favore di un obiettivo di una bridge, per questo parlavo di obiettivo buio, poi se ci metto un 50 equivalente con apertura 1,4 è logico che sia più leggero e luminoso del 14-140, ma magari non fa lo zoom nello stesso modo!
        Altro numero: il peso. Obiettivo, solo obiettivo, 14-140 della GH2 460 grammi, peso totale della FZ150 484 grammi, quindi mi sento di parlare di un insieme relativamente pesante, se ci aggiungi anche il corpo macchina GH2 e lo confronti con una FZ150. Sappiamo tutti che è come confrontare le pere con le mele, sappiamo anche che la luminosità di un obiettivo è in diretta relazione alla sua escursione e alla dimensione del sensore, però per me che non sono un artista, le foto che faccio, che rivedo sul pc e che al limite stampo su 13×19 on line, non hanno differenze evidenti tra quelle fatte con la GH2 (costo totale con il 14-140 euro 1350) e quelle fatte con la FZ150, costo totale 420 euro. Tu affermi che la FZ200 la supera in molte cose. Ho letto attentamente varie “review” on line, fino all’ultima di DP Review pubblicata da pochi giorni.
        In quella prova la FZ200 prende 4 punti in più della FZ150, 80 contro 76, ma se vai a vedere il rumore a 100 iso è maggiore sulla FZ200 che sulla FZ150, il tester parla di una scelta diversa di compressione immagini, si è scelto di lasciare più particolari, più dettaglio e quindi anche un po’ più di rumore, rispetto alla scelta fatta sulla FZ150. Altra particolarità positiva, oltre al mirino in alta definizione, un paio di settaggi interessanti che vanno ad influire sul contrasto e sull’illuminazione delle alte luci direttamente in fase di elaborazione jpeg, ed i risultati erano buoni, almeno sulle foto campione. Poi, applicando il ragionamento fatto sopra, sono andato a vedere confronti diretti tra le due macchine, fatte a schermo diviso a metà in simultanea, ti posso dire che a occhio non si vede la differenza, e quindi i soldi che ci vogliono tra il realizzato di vendita di una FZ150 usata e l’acquisto di una FZ200 nuova sono per me ingiustificati, quindi bisogna essere un “bischero” come me (passami il francesismo elegante) ad avere proprio ieri venduto e spedito la sua FZ150 perfetta, per comprare una FZ200 che passo a ritirare in settimana.
        Che vi vuoi fare, la ragione dice una cosa, ma il bimbo (ed io ho 51 anni) che c’è in me vuole ancora il suo giocattolino nuovo.
        Buone cose a tutti.
        Mauro.

        Mi piace

        1. Mauro,
          nemmeno io voglio fare polemica, ma ripeto che le cose possono essere viste da diversi punti. Se confronto la GH2 con il 14-140, come quella che ho provato, peso complessivo 442 + 460 = 902 grammi con una Nikon D7000 con il 18-200 VR (equivalente ad un 27-300) 780 + 565 = 1245 grammi per me la GH2 è leggera, a parità o quasi di prestazioni. Se la confronto invece con una FZ150 che pesa 528 grammi è pesante, ma le prestazioni delle due macchine non sono assolutamente confrontabili. E’ vero che la FZ150 ha uno zoom equivalente ad un 25-600, ma la sua qualità d’immagine è ben lontana dalle altre due, specialmente in situazioni non ottimali di luce. Il fatto che gli zoom per mirrorless o per reflex siano un po’ meno luminosi di quello della FZ150 è ampiamente compensato dalla possibilità di aumentare la sensibilità Iso senza aumentare eccessivamente il rumore. E questo si vede anche guardando le foto su pc. In più le fotocamere ad obiettivi intercambiabili possono montare anche obiettivi fissi e zoom luminosi.
          Se invece confronto la FZ150 con la TZ30 (zoom 24-480) questa risulta molto più leggera, 206 grammi, a parità di qualità d’immagine.
          Questi confronti prescindono ovviamente dal prezzo, anche se ricordo che oggi è possibile trovare mirrorless a meno di 300 € e reflex a meno di 400, più o meno il prezzo di una bridge.
          Sui criteri di valutazione di DPReview non esprimo più giudizi, ma non la considero certo un riferimento per le prove di fotocamere.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  11. Ciao Francesco , se ritirni Dpreview non del tutto affidabile come prove , che altri siti consigli per un serio confronto tra immagini prodotte di diverse fotocamere ? grazie

    Mi piace

    1. Lorenz,
      fra i siti internet l’unico che mi sembra affidabile è DXOMark http://www.dxomark.com/.
      In assoluto però la fonte più competente ed affidabile è la rivista “tutti Fotografi” del gruppo editoriale Progresso Fotografico che pubblica complete prove strumentali di fotocamere ed obiettivi. Ha anche un sito internet
      http://www.fotografia.it/home.aspx
      su cui sono replicati alcuni articoli tratti dalle riviste del gruppo.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  12. Ciao Francesco, a breve compero la nikon d600 e vorrei usare gli obiettivi già in mio possesso originali nikon che usavo con la fe2 secondo tè quanto perdo in qualità? Grazie

    Mi piace

    1. Roberto,
      perdi in qualità rispetto a che cosa? Gli obiettivi sono sempre loro, il formato del sensore è uguale a quello della pellicola. Semmai c’è da chiedersi cosa si perde in qualità passando da pellicola al digitale.
      Qualcuno sostiene ancora che qualcosa si perde.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  13. ciao a tutti,
    ho da poco preso una FZ200 ma non ne sono soddisfatto, premetto che non ci capisco molto di fotografia.
    ho provato a fare un pò di foto in modalità automatica e queste, guardandole con il pc alla dimmensione reale risultano molto sgranate e prive di definizione. non so se sia un problema della macchina, un problema della mia incapacità o che sia la macchiana che fa foto così, però le ho paragonate a foto fatte con una compatta, e questa secondo mè le fa meglio

    Mi piace

    1. Cele,
      per una valutazione corretta della FZ200 e della compatta che non precisi dovresti scattare delle foto allo stesso soggetto, nelle stesse condizioni e con gli stessi parametri impostati (lunghezza focale dello zoom, sensibilità Iso, bilanciamento del bianco, tempo di scatto e diaframma) e vederle sul monitor alle stesse dimensioni in pixel, riducendo quella di dimensioni maggiori alle dimensioni della più piccola. Solo così potrai fare una valutazione corretta ed oggettiva.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  14. Buonasera, ho appena acquistato una Panasonic FZ200, Mi sto trovando molto bene soprattutto per la luminosità e la velocità di scatto. Ho visto che si possono fare filmati che si vedono come al rallentatore. Qualcuno gentilmente mi spiega come si fa? Grazie!

    Mi piace

    1. Maria,
      no sono un grande esperto video, forse qualcuno può darti una risposta migliore della mia.
      Secondo me si riprendono i filmati ad alta velocità e poi si riproducono con un riproduttore video come, ad esempio, VLC che li visualizzerà a velocità normale.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Grazie Francesco, ho provato e riprovato, alla fine ho trovato la funzione giusta. C’è l’opzione HD, che come dici tu, riprende ad alta velocità per permettere di visualizzare come se fosse al rallentatore. Adesso devo solo trovare le impostazioni giuste che mi permettano di fare foto a fuoco a
        cani in corsa e loro…corrono veloci!!!!

        Mi piace

  15. Ciao !
    Non capisco perchè si dice che con 500 euro si compra una reflex piuttosto che una macchina come la Lumix DMC-FZ200. Esempio: Una D3200 cosa mi da di più? L’obbiettivo ? Le funzionalità ? I 24 Mpixel forse, ma per prendere uno zoom decente come il 18-200 ci vogliono altri 700 euro.
    Per un fotografo non professionista non vedo ormai, nell’era digitale, tutta questa necessità di avere specchietto e pentaprisma per forza.. Certo, se parliamo di Full frame e macchine un pò piu serie cambia tutto

    Mi piace

    1. Basta scattare una foto allo stesso soggetto, in qualsiasi condizione, con una bridge e con una reflex APS per rendersene conto. Se poi c’è poca luce la differenza è abissale.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  16. Salve Francesco.Sono il perfetto “novato” in fotografia che pero mi sta appassionando.Pero la mia natura un po pigra mi porta a una confusione totale mista a sgomento quando leggo che per gustarmi una foto devo passare al postproduzione al fotoshop e imparare termini come jpeg raw pp crop e chi piu ne ha piu ne metta.Leggo molto volentieri il tuo blog e sicuramente mi iscrivero perche lo trovo interessante.Vengo al grano,leggendo i tuoi review che la macchina per un pigro come me e’ la pana fz200(non voglio fare come mio genero che va in giro con una borsa da 7-8 kg 60d piu treppiede e obiettivi vari).Non pretendo la luna da questa macchina,pero c’e un pero che mi tormenta .Vedo in rete foto fatte con la pana 200 fuji varie nikon canon ecc.Pero nessuno parla oltre della qualita’tecnica,del ruido della foto,dei colori !!Vedo belle foto perfette senza vita ,fredde senza vita, senza i verdi… O quale altra macchina mi consiglieresti?Premetto che le mie foto sono ricorrenze di famiglia nipoti che saltano,lo sport del Rally e la naturaleza che qui in Colombia no falta.Macchina che dovro comprare in rete perche qui trovo al massimo un Rebel t3i.Ti ringrazio e complimenti per il tuo lavoro

    Mi piace

    1. Camillo,
      mi leggi veramente da lontano, grazie.
      Per fare foto non è necessario essere super esperti di tecnica e di software, ma qualche nozione è utile averla. I fotoamatori purtroppo tendono a parlare per tecnicismi e anzi cercano di fare capire il meno possibile a chi è fuori della loro cerchia. Non è assolutamente necessario per fare foto, anche belle foto, fare alcun tipo di cosiddetta “postproduzione” e Photoshop non è mai riuscito a trasformare una brutta foto in una, non dico bella, ma nemmeno accettabile. Le belle foto le fa il fotografo con la sua capacità, il suo occhio, la sua abilità nel comporre la foto, nel tenere conto della luce e dei colori e nell’inquadratura. Quando osservi che vedi foto senza vita e fredde è perchè sono brutte foto, che non raccontano nulla all’osservatore, che non suscitano emozioni, anche se magari sono tecnicamente perfette. Nessuno discute di questo perchè è un argomento difficile. E’ molto più facile parlare dei pixel di una fotocamera, della risoluzione di un obiettivo e della postproduzione con Photoshop.
      Guarda invece queste due foto che hanno vinto il concorso internazionale Metro Photo Challenge l’anno scorso e quest’anno:
      https://blog.francescophoto.it/2012/10/24/metro-photo-challenge/
      https://blog.francescophoto.it/2013/10/11/metro-photo-challenge-2013/
      Sono fatte con delle semplici compatte, ma la loro validità non è tecnica, ma è perchè sono belle foto.
      Tutto questo non significa però che almeno un fotografo sappia che le fotocamere salvano le foto in jpeg e cosa sia il diaframma, il tempo di scatto e la sensibilità.
      Riguardo alla scelta di una fotocamera la Panasonic FZ200 + una delle migliori bridge con 12 Mpx e un buon obiettivo equivalente ad un 24-600 mm a luminosità costante f/2,8. La luminosità dell’obiettivo consente di usarlo alla focale massima con la speranza di ottenere una qualità accettabile. In buone condizioni di luce la qualità d’immagine è buona, mentre quando la luce è scarsa la qualità decade. Inoltre la FZ200 non ha una velocità operativa e di autofocus adatta a seguire soggetti in movimento veloce, come in foto sportive e di auto.
      Un’alternativa non reflex è la Nikon 1 V2, mirrorless con un autofocus velocissimo adatta anche a riprese sportive, compatta e leggera, ma dotata di mirino. E’ venduta con uno zoom 10-30 mm (equivalente ad un 27-82 mm) a cui si può aggiungere un 30-110 mm (equivalente ad un 81-200 mm).
      Infine, per portare un argomento a favore delle reflex che restano comunque la scelta migliore, usare una reflex base son uno zoom universale 18-200 mm (eq. 27-300) o 18-270 mm (eq. 27-405) non comporta di trasportare un peso superiore a 1 kg, ne di dovere mai cambiare obiettivo, con una qualità d’immagine certamente superiore a qualsiasi bridge.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  17. Ciao Francesco,

    Vorrei un consiglio, volendo acquistare una bridge e non volendo spendere una cifra molto alta sono indeciso tra la panasonis fz200, la fz72 e nikon p600, la fuji x s1 mi tenta ma il suo prezzo mi blocca
    ciao e grazie

    Mi piace

    1. Cico,
      fra quelle che hai elencato la Panasonic FZ200 è la migliore. Io però preferisco complessivamente la Canon SX50HS per la qualità del sensore, dell’obiettivo, anche se meno luminoso e della stabilizzazione.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  18. Per ragioni pratiche sono passata da una canon professionale alla fz200. Mi sono trovata benissimo. Senza dover cambiare obbiettivo foto molto belle anche in condizione di poca luce. Io la consiglio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...