Nuovi obiettivi Nikon

Insieme alla reflex D3100 Nikon ha presentato quattro interessanti nuovi obiettivi. Sono l’AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G ED VR, l’AF-S NIKKOR 28-300mm f/3.5-5.6G ED VR, l’AF-S NIKKOR 85mm f/1.4G, tutti per fullframe e l’AF-S DX NIKKOR 55-300mm f/4.5-5.6G ED VR per APS.

L’AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G ED VR è uno zoom universale ad apertura costante per fullframe. Le sue caratteristiche sono.
– lunghezza focale 24-120 mm
– apertura massima f/4,0 costante
– costruzione 17 elementi in 13 gruppi di cui 2 lenti ED e 3 asferiche
– messa a fuoco minima 45 cm
– diaframma a 9 lamelle
– diametro filtri 77 mm
– motore AF Silent Wave Motor
– stabilizzatore ottico VR II
– dimensioni 84×103,5 mm
– peso 710 g
– prezzo circa 1099 €
– disponibilità a fine settembre

L’AF-S NIKKOR 28-300mm f/3.5-5.6G ED VR è uno zoom universale che fornisce sulle fullframe lo stesso angolo di copertura dei 18-200 sulle APS. Le sue caratteristiche sono:
– lunghezza focale 28-300 mm
– apertura massima f3,5-5,6
– costruzione 19 elementi in 14 gruppi di cui 2 lenti ED e 3 asferiche
– messa a fuoco minima 50 cm  (notevole!)
– diaframma a 9 lamelle
– diametro filtri 77 mm
– motore AF Silent Wave Motor
– stabilizzatore ottico VR II
– peso 800 g
– prezzo circa 899 €
– disponibilità a settembre

L’AF-S NIKKOR 85mm f/1.4G è il nuovo tele da ritratti ad alta luminosità di Nikon con la stupefacente apertura di f/1,4. Le sue caratteristiche sono:
– lunghezza focale 85 mm
– apertura massima f1,4
– costruzione 10 elementi in 9 gruppi
– messa a fuoco minima 85 cm
– diaframma a 9 lamelle
– diametro filtri 77 mm
– motore AF Silent Wave Motor
– dimensioni 86,5×84 mm
– peso 595 g
– prezzo circa 1549 €
– disponibilità a settembre

Infine l’F-S DX NIKKOR 55-300mm f/4.5-5.6G ED VR è un obiettivo dedicato per il formato APS che complementa l’obiettivo 18-55 fornito in kit. Le sue caratteristiche sono:
– lunghezza focale 55-300 mm equivalente ad 82,5-450
– apertura massima f/4,5-5,6
– costruzione 17 elementi in 11 gruppi di cui 2 lenti ED e 1 HRI
– messa a fuoco minima 140 cm
– diaframma a 9 lamelle
– diametro filtri 58 mm
– motore AF Silent Wave Motor
– stabilizzatore ottico VR II
– dimensioni 76,5×123 mm
– peso 530 g
– prezzo circa 379 €
– disponibilità a fine settembre

Sono tutti obiettivi di notevole interesse. Il 24-120 è l’obiettivo universale ideale per le fullframe Nikon D700, D3s e D3x, mentre il 28-300, con un’escursione focale focale molto ampia e non utilizzata di solito dai professionisti, fa pensare che in futuro Nikon potrebbe presentare una fullframe “economica” destinata al mercato amatoriale. L’85 mm f/1,4 era da molti atteso ed è un obiettivo da ritratto e da reportage in condizioni di scarsa luminosità. Infine il 55-300 è l’ideale complemento per le reflex APS di fascia base, d3100 e D5000, insieme al 18-55, per raggiungere focali disponibili solo sulle bridge.

Annunci

11 pensieri su “Nuovi obiettivi Nikon”

  1. Buongiorno Francesco,
    sono indeciso sull’acquisto di un obiettivo zoom tra i seguenti
    Nikon af-s 55-300 vr trovato on line al costo di €260’00 + spese sped.
    Nikon af-s 70-300 vr trovato on line al costo di €405’00 + spese sped.
    Tamron 70-300 vc trovato on line al costo di €350’00 + spese sped.
    Secondo te vissto anche le differenze di prezzo?
    Ci sono grosse differenze a livello qualitativo ?
    Ti ringrazio in anticipo per le eventuali risposte.
    Enrico

    Mi piace

    1. Ciao Enrico,
      chiedo a Francesco se può confermare, ma credo che i due obiettivi 70-300 siano pensati anche per i sensori full-frame, e quindi siano più ingombranti e più pesanti, mentre il 55-300 è dedicato esclusivamente a sensori APSC ed è più compatto e leggero. Il 70-300 di Nikon è sicuramente di qualità superiore agli altri due.

      Simone

      Mi piace

      1. Simone,
        si tutti i 70-300 coprono anche il formato fullframe e questo li rende un po’ più ingombranti e pesanti. Il 55-300 è invece solo per APS. Infine il Nikon 70-300 è sicuramente superiore, ma il rapporto qualità prezzo del Tamron 70-300 è ineguagliabile.
        Ciao, Francesco

        Mi piace

  2. Ho provato un duplicatore kenko teleplus pro 300 2x sulla Nikon D3200 con obiettivo Nikon 55-300.
    Vedo che se uso la messa fuoco, quella a rilevamento di fase, in quasi tutta l’escursione dell’obiettivo, tranne quella minima, non riesce a mettere a fuoco (la messa a fuoco continua andare avanti e indietro senza fermarsi), mentre se uso il live view, anche alla massima focale, riesce a mettere bene a fuoco.
    Strano, perchè dovrebbe essere migliore e più precisa la messa a fuoco quella a rilevamento di fase, che non fa quella del live view basata sul contrasto sul sensore, eppure questa volta è il contrario.
    Peccato che però così, c’è più rischio di mosso.

    Mi piace

    1. roberti,
      lo zoom Nikon 55-300 ha una luminosità f/4,5-5,6. Usando un duplicatore 2x questa diventa f/9-11. Il sistema autofocus a rilevamento di fase della D3200 è in grado di mettere a fuoco con obiettivi che abbiano un’apertura massima di almeno f/5,6 quindi non riesce a funzionare con luminosità inferiori. E’ già tanto che alla focale minima e quindi ad apertura f/9 riesca a mettere a fuoco.
      Il sistema a rilevamento di contrasto è ugualmente sensibile alla quantità di luce disponibile e infatti diventa molto lento o non riesce a mettere a fuoco scene molto scure, ma se gli arriva un’adeguata quantità di luce riesce a mettere a fuoco comunque, indipendentemente dall’apertura dell’obiettivo.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Comunque se uno volesse arrivare ad avere una focale di 900 mm equivalenti, con qualità migliore delle bridge, senza dover prendere obiettivi appositi telescopici pesanti (come per dire il Sigma 150-500mm f/5-6.3, che poi arriverebbe solo a 750mm), penso che la soluzione del duplicatore, sia l’unica soluzione possibile.

        Mi piace

        1. roberti,
          il duplicatore con un obiettivo non adatto e poco luminoso può essere una soluzione saltuaria e d’emergenza. Altrimenti molto meglio, se proprio ti serve un 900 mm (ma per cosa?) un Sigma o Tamron 150-600 mm.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

          1. Il 900 mm o più, potrebbe servire per dire, come ho fatto di recente, a fotografare la luna piena.
            Oppure avrebbe potuto servirmi quando c’è stata l’eclissi di sole 2 mesi fa.
            Oppure per fotografare animali, come uccelli nelle oasi, che sono molto distanti dal punto di veduta.
            Ma senza però dover avere dietro un obbiettivo da ben 2 chili, difficile così da usare a mano libera.

            Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...