Fuji FinePix HS10

La Fuji ha presentato oggi, in anteprima rispetto al PMA, una nuova serie di compatte. Fra queste spicca per caratteristiche la HS10 che vanta la prima applicazione di un sensore CMOS da 10 Mpx “retroilluminato”. Si tratta di un brevetto Sony che offre un miglioramento della possibilità dei sensori di raccogliere la luce incidente su di loro. Oltre a ciò la nuova Fuji presenta uno zoom 30x (24-720 mm equivalente), una sensibilità che arriva a 6400 Iso, la raffica a 10 fg/s a piena risoluzione, l’AF traking, 3 sistemi di stabilizzazione, le possibilità di regolazione P/A/S/M, il video HD1080, la possibilità di salvare le foto in raw ed una ripresa video a 1000 fg/s, un mirino elettronico ed un aspetto, ingombro e peso da reflex media.
Le sue caratteristiche sembrano strabilianti, ma cosa c’è dietro i proclami pubblicitari dell’annuncio?

La nuova Fuji FinePix HS10 è una superzoom con caratteristiche notevoli:

– sensore CMOS da 1/2,33, 10 Mpx retroilluminato
– obiettivo zoom 30x 4,2-126 mm f/2,8-5,6 equivalente ad un 24-720
– stabilizzazione sul sensore, più stabilizzazione con alta sensibilità ed elettronica
– schermo orientabile da 230.000 pixel (pochi!9
– mirino elettronico con 200.000 pixel (pochissimi!) e scambio automatico con lo schermo
– raffica da 10 fg/s a piena risoluzione
– autofocus con funzione di inseguimento di soggetti in movimento
– ripresa video Full HD 1080p a 1920×1080 pixel
– ripresa video Super High Speed a 1000 fg/s (wow!)
– Motion Panorama mode per riprese panoramiche
– funzione per rimuovere gli oggetti indesiderati dalla foto
– comandi diretti a ghiere per le principali funzioni
– possibilità di salvare le foto in formato raw
– usa schede SD e SDHC
– alimentazione con 4 batterie AA o con batteria al litio opzionale
– dimensioni 131x91x126
– peso 636 grammi

La novità principale è il sensore CMOS retroilluminati. Questo tipo di sensori progettati e realizzati per la prima volta da Sony  hanno uno schema invertito rispetto ai sensori tradizionali, come si può vedere nella figura.

 

In pratica nei sensori “front illuminated” usati normalmente sotto le microlenti e i filtri colorati ci sono i circuiti di collegamento e sotto questi gli elementi sensibili. la luce ricevuta può quindi essere in parte riflessa dai circuiti e non rahhiungere gli elementi sensibili. Nei sensori “back illuminated” invece prima vengono gli elementi sensibili e poi i circuiti. Ciò indubbiamente aumenta la luce che va ad incidere sugli elementi sensibili e di conseguenza migliora la loro sensibilità. La Fuji infatti dichiara che questo sensore cattura il 200 % della luce nei confronti di un sensoore tradizionale e ha portato la sensibilità massima della HS10 a 6400 Iso.
altro elemento di nuvità è l’obiettivo zoom 30x, da 24 a 720 mm equivalente che copre una gamma di focali estremamente elevata, dal grandangolo medio al supertele. Pe evitare che soprattutto alle focali più alte le foto risultino mosse la HS10 dispone di 3 sistemi di stabilizzazione. Il più importante è quello sul sensore. Oltre a questa stabilizzazione la HS10 dispone di una stabilizzazione HIGH Iso, cioè aumenta la sensibilità usata se c’è pericolo di mosso e di una stabilizzazione elettronica ‘Pro Low Light’ mode come nella S200EXR che combina più foto riprese a bassa sensibilità per ottenere un’immagine in condizioni di scarsa luce priva di rumore.
Inoltre dispone di altre interessanti funzioni:
– Motion Remover Mode che riprende 5 immagini in rapida successione e le combina insieme per eliminare tutti i soggetti in movimento. dovrebbe essere utile per riprendere paesaggi e monumenti eliminando persone e turisti che danno fastidio. Ma se questi stanno fermi???
– Multi-Motion Capture Mode che riprende invece 5 immagini di un soggetto in movimento per restituirne una  con diverse visualizzazioni nitide del soggetto (?)
– Multi-Motion Capture Mode che consente di riprendere immagini panoramiche muovendo la fotocamera in orizzontale o in verticale. La HS110 riprende più immagini e le giunta per produrre una foto panoramica.
Dispone poi di zoom a comando manuale e di grandi ghiere di comando per le impostazioni principali.
Un’altra funzione interessante è quella in grado di riprendere 7 immagini al momento della focheggiatura, ma prima che si prema il pulsante di scatto, che può essere utile in riprese di sport e per riprendere soggetti in rapido movimento. Notevole è poi la velocità di raffica di 10 fg/s.
Anche le capacità video sono notevoli con la possibilità di ripresa Full HD 1080p a 30 fg/s e suono stereo, oppure a 1000 (mille) fg/s ad una risoluzione però non specificata.
Stranamente però il mirino ha una bassa risoluzione, nulla in confronto agli 1,4 Mpx della Panasonic GH1 e ugualmente lo schermo.

Le caratteristiche della HS10 sembrano quindi molto interessanti. Ci sono però alcune considerazioni da fare.
La fotocamera è una superzoom con un sensore molto piccolo (1/2,33). per quanto il sensore con tecnologia retroilluminata sia migliore di quelli tradizzionali il rumore alle alte sensibilità non può essere contenuto più di tanto in quanto dipende dalle dimensioni del sensore. Certo è un progresso rispetto ai sensori tradizionali, ma abbiamo visto che le reflex, Nikon D3s e anon 1D IV, arrivano ormai ai 102.400 Iso e quindi il distacco rimane.
L’obiettivo zoom ha un’escursione estrema, ma pur dovendo coprire la piccola superficie del sensore non è possibile che ad un costo contenuto come è quello di una superzoom abbia una qualità adeguata, considerando anche che più è piccolo il sensore più l’obiettivo deve lavorare a frequenze spaziali elevate. Non c’è quindi da sperare in una risoluzione pari a quella di una reflex. Mi chiedo anche se sia utile spingere le focali tele verso valori così spinti, con il rischio di foto mosse visto che la maggior parte degli utenti di queste fotocamere non hanno la minima idea di cosa si deve fare per evitarle e si affidano sempre all’automatismo. Non sarebbe meglio dotare le fotocamere di zoom meno spinti ma più luminosi?
Anche l’ingombro ed il peso sono quelli di una reflex media e quindi non c’è nessun vantaggio nell’utilizzo di una superzoom come questa.
Certo tutte le funzioni elettroniche e i gadget realizzati via software e quindi a basso costo impressioneranno molti, ma la qualità fotografica sta da un’altra parte.

Annunci

171 pensieri su “Fuji FinePix HS10”

  1. ciao francesco,
    ti scrivo per chiederti un consiglio.
    Ho sentito parlare dei paraluce…a cosa serve e me lo consigli come acquisto?
    Siccome sul sito della fuji non appare come accessorio,quali tipi d quali marche posso adattare alla mia HS-10?
    Grazie per la tua cortese attenzione

    Mi piace

    1. Filiberto, il paraluce serve ad evitare che raggi di luce fuori dall’inquadratura arrivino sulle lenti e provochino riflessi che danneggerebbero la qualità della foto. Per ottenere questo scopo il paraluce deve avere un’apertura che sia al limite del campo inquadrato dall’obiettivo. Nel caso della HS10 quindi dovrebbe consentire l’inquadratura di un 24 mm senza interferire, ma in questo caso sarebbe quasi inutile quando la focale è 720 mm. Probabilmente per questo non è fornito. Si potrebbe montare un paraluce sull’innesto a vite dell’obiettivo, ma penso in ogni caso che sia difficile trovarne uno che possa andare bene senza interferire con l’inquadratura e sia efficace.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. ciao francesco!
    cosa sai dirmi in generale di Raynox?
    al dilà dei supertele di cui abbiamo parlato ho visto dei fisheye e altre cosette interessanti ma il sito è un po’ povero (o io non so dove guardare) non capisco con che modelli di digitali sono compatibili e soprattutto si i costi sono abbordabili o meno!

    grazie

    Mi piace

    1. Max, gli aggiuntivi fish-eye possono essere interessanti. Raynox ne ha due tipi: uno che copre tutto il fotogramma, il DCR-180PRO o 181PRO, con immagine rettangolare che comprende un angolo di 180° sulla diagonale e uno, il DCR-187PRO o 185PRO, che crea un’immagine circolare con un angolo di 185°. La differenza fra le due sigle per ciascun modello riguarda solo il numero di anelli adattatori forniti per montarli sull’obiettivo. Per la HS10 ci vuole l’anello da 58 mm quindi vanno bene il 180PRo o il 185PRO. Penso che si dovrà fare qualche prova per vedere a che focale impostare lo zoom della macchina per coprire tutto il fotogramma o avere un’immagine circolare più ampia possibile.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. Ciao a tutti, scusate ma volevo sottoporvi il mio problema, ovvero non riesco a caricare le mie foto fatte con questa macchina sui forum.
    Uso Imageshack e copio l’URL, che però si rivela non valido..
    Avete qualche idea in proposito?
    Ringrazio in anticipo.

    Mi piace

  4. Ciao Francesco, sono Archimede, sfogliando tra le varie alternative bridge, sarei orientato sulla Fuji hs10, ho notato anche la Nikon coolpix p100 e dal momento che cerco un compromesso anzi un buon compromesso tra foto piccoli filmati e ingombro limitato, mi piacerebbe un consiglio veloce di un esperto.
    Grazie

    Mi piace

  5. Ciao a tutti!
    ho letto con molto piacere i 100 e passa commenti e sono della stessa idea di Chine al commento 45 riguardo il concetto e la distinzione tra capacità comunicativa, il mezzo e la qualità dell’immagine.
    Non penso che sia la macchina che fa la differenza ma chi c’è dietro, un bravo pianista suona una bontempi da 50 €, se non sei bravo anche uno steinway da 100000 € non cambierà di molto le cose e preferiranno ascoltare il pianista con la sua pianola, anche se il suono (pixel) è meno definito.
    Ho deciso di acquistare la hs10, si lo so che con 100 euro in più prendo questo… e magari con altri 300 anche quell’altro… è la solita corsa in salita di prezzo, ci si accontenta e si prova a comunicare qualcosa.
    Archimede, anche io ero quasi deciso per la p100 (costa meno) poi sono andato sul forum
    http://nital.it/forum/Nikon_P100-t170056.html
    e … falsa i colori… incredibile.
    Complimenti per il blog Francesco, tornerò sicuramente a farti visita.

    Mi piace

    1. Daniel, è proprio come dici. Buone foto con la HS10.
      Per la P100, per chi è interessato, consiglio di fare attenzione: ho scoperto in Photokina che non ha la possibilità di regolazione manuale della sensibilità Iso, è solo automatica. Questo è un grave handicap, quindi la sconsiglio vivamente.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. Aggiungo che la p100 non ha la possibilità di scattare in raw, la hs10 ha anche una funzione interessante che non è stata citata, BKT AE (Bracketing AE) che ti permette di effettuare tre scatti con differenti esposizioni, molto utile per le foto in hdr. La p100 lo fa anche ma solo con due esposizioni.
    Io finora utilizzavo una compatta e tre scatti separati con tutti i problemi che ne derivano in fatto di sovrapposizione delle immagini. 🙂
    Per me questa funzione è una manna dal cielo, leggevo che di solito il Bracketing era una funzionalità delle reflex, alcune ho visto hanno anche un tasto dedicato.
    Poi lo zoom manuale mi intriga parecchio, la p100 se leggete i vari forum ha lo zoom troppo veloce e l’ottica vibra parecchio quando si effettua lo zoom, io penso che il motivo sia dovuto al fatto che l’ottica della hs10 è un pezzo unico mentre la p100 no. Ho anche notato su youtube che i filmati in fullhd della p100 in certi momenti vanno a scatti, cosa che sulla hs10 succede raramente e poi si è padroni dello zoom così se c’è qualcosa che non va nella ripresa non si da la colpa alla macchina ma a se stessi.
    Buona serata
    Daniele

    Mi piace

  7. Ciao a tutti, mi servirebbe una macchina che fotografi bene da vicino e che abbia una buona escursione focale (adoro i tele) così pensavo di comprare la HS10. Mi potreste dire quale è la sua sensibilità minima? (la userei quasi prevalentemente; e con la macchina su cavalletto) Ha l’ attacco per il cavalletto, vero? Mi intriga il RAW e lo zoom, che dite, non è che poi ottengo foto buone solo “a monitor”? Grazie e buona domenica! 🙂

    Mi piace

    1. Tano, la HS10 è in grado di mettere a fuoco fino ad un cm dalla lente frontale, è dotata come tutte di attacco per cavalletto. La sua sensibilità minima è di 100 Iso; a questa sensibilità da risultati discreti. Ma sei sicuro di usare solo questa con soggetti macro? E in questo caso a che serve lo zoom?
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  8. Grazie per la risposta, mi preoccupa il “risultati discreti”. Per quel che ne sai, per la macro, lavora peggio di una Pentax Optio 750Z a 80 iso, in TIFF e su cavalletto? Lo zoom, perché, con le reflex analogiche, adoravo i tele che mi permettevano di tagliare meglio l’ inquadratura secondo i miei gusti (quindi, uno “zoommone” (vecchio sogno mai realizzato), dovrebbe garantirmi un “taglio chirurgico” senza perdere in qualità nella post-produzione. Considerando che non mi interessano stampe oltre l’ A4, e che le foto le vedrei quasi solo a monitor, come qualità generale, sarebbe meglio la Nixon P100? O mi tengo la mia vecchia Pentax? Grazie e buona domenica! 🙂

    Mi piace

    1. Gaetano, i risultati “discreti” sono riferiti alla valutazione complessiva della macchina. Se usi solo la sensibilità più bassa e magari salvi le foto in raw i risultati sono buoni. Sopra i 400 iso invece il rumore è eccessivo, con macchie colorate oltretutto, e se si cerca di eliminarlo come fa la macchina se salvi direttamente in jpeg, le foto perdono notevolmente di nitidezza. Comunque per quello che ti interessa la macchina è in grado di mettere a fuoco fino ad 1 cm dalla lente frontale dell’obiettivo, anche se non so fino a quale focale dello zoom, ma questo in queste condizioni ha poca importanza. In questo senso chiedevo a cosa serviva lo zoom. Per questo tipo di foto ravvicinate comunque il problema è l’illuminazione del soggetto, che di solito si può fare con un flash anulare o con due flash, uno per lato, collegabili tramite la slitta alla HS10.
      Lo zoom è eccezionale (anche se ora non ha più il primato, superato dalla Canon SX30IS) e se riesci a mantenerti antro i 400 Iso offre ottime possibilità di inquadrature a cui non si deve operare un taglio.
      La HS10 è comunque migliore della Nikon P100 che non consente regolazioni manuali.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  9. Grazie Francescophoto, “buoni” è meglio di discreti; sì, per certe foto (ma anche per tutte le altre, salvo imprevisti) userei sempre la sensibilità minima, RAW e cavalletto (pose anche da 1 minuto e più) pensa, mi sono costruito un minicavalletto che monto anche sulla bicicletta 😀 Nessun problema di illuminazione, spero solo che da vicino non vignetti come la Pentax 750. Però, col diaframma che mi pare arrivi a f11, dovrei avere un pò più profondità di campo del 7,8 della Pentax 750, giusto? Sempre sensibilità minima e cavalletto anche all’ esterno, quindi, intendevo che se ho un soggetto ad una media distanza, con quello zoom potrei ritagliare l’ immagine già solo zommando di più o di meno senza dover ricorrere poi al programma di postproduzione(che mi porterebbe via qualità, a differenza dello zoom che mi darebbe subito l’ inquadratura che voglio) Ok, stamattina la vado a ordinare (in negozio e con la garanzia Fuji, così se avesse qualcosa…) e poi la metterò sotto l’ albero di Natale 🙂 Ciao e buona giornata!

    Mi piace

    1. Ciao Gaetano,
      la profondità di campo della HS10 a f11 dovrebbe corrispondere pressapoco alla profondità di campo a f22 della Pentax 750, perché il sensore della HS10 è più piccolo, quindi avrai più profondità di campo a parità di apertura.
      La HS10 non mi ha mai dato problemi di vignettatura.
      Adesso la HS10 si trova su internet a 280 euro, ed ha la garanzia standard.

      Mi piace

    2. Gaetano, io penso che rispetto alla Pentax 750Z la Fuji HS10 dia qualcosa in più come qualità. 6 anni sono tanti per l’evoluzione del digitale ed i sensori ed il software di elaborazione delle foto in macchina, quindi nonostante il sensore più piccolo alle basse sensibilità le foto dovrebbero essere migliori.
      Piuttosto non esagerare con la chiusura del diaframma: dal punto di vista della profondità di campo ci sono 6 stop di differenza fra una HS10 (con sensore da 1/2,3) e una fullframe o pellicola. Ciò significa che f/2,8 sulla HS10 equivale per la profondità di campo a f/22 su una fullframe. Inoltre dato il ridotto diametro del diaframma oltre f/8 si ha un notevole degrado dovuto alla diffrazione.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  10. Grazie Francesco, ma intendevo la compatta digitale Pentax Optio 750Z che chiude solo fino a 7,8 (non ha f22) Mi fa piacere sentire che la HS10 non vignetta (era un’ altro motivo per il quale intendevo cambiare macchina) Oramai, l’ ho già ordinata in negozio perché se qualcosa non dovesse funzionare, potrei andare lì… Comunque, faccio foto da quasi 40 anni e sempre usando analogiche Pentax, (anche medio formato) Negli anni 80, ero spesso sulle riviste di fotografia; da qualche anno però, ho abbandonato “il borsone” (ma non i cavalletti 😉 ) per le digitali (la prima, è stata una Pentax Optio 550 e la attuale, la 750Z) Credi potrei vedere differenze sensibili (mi basta a monitor perché stampo poco e mai oltre il 30 x 40) tra Pentax e Fuji a parità di sensibilità, diaframma, tempo ed illuminazione, considerato anche il sensore della Fuji e che l’ obiettivo della Fuji è fisicamente più grande di quello della Pentax? Grazie per la pazienza e buona giornata! 😀

    Mi piace

    1. Ciao Gaetano,
      la risposta precedente è mia, non di Francesco. Frequento questo forum da pochi mesi, non sono un esperto ma ho una Finepix HS10.

      Ho capito che la Pentax 750 non arriva a f22, ma volevo fornirti un termine di paragone teorico. Il sensore della HS10, infatti, è circa metà del sensore della 750Z, che pur essendo compatta ha un sensore un poco più grande, e sai sicuramente che anche questo fattore influisce sulla profondità di campo.

      Secondo me non dovresti vedere differenze sensibili tra le due macchine per qualità d’immagine: la risoluzione non è molto diversa, il sensore della HS10 è di nuova generazione ma più piccolo, la HS10 ha il formato RAW ma la Pentax ha il formato TIFF: dal punto di vista della sola qualità dell’immagine il cambio non è giustificato.
      Con la HS10 ottieni una escursione focale molto ampia, da un ottimo grandangolo (24mm equivalente) ad un tele spinto, come per tutte le attuali bridge. Funzioni video (ma soltanto automatiche: se vuoi delle funzioni video manuali ti conviene scegliere le bridge Panasonic) e altre amenità come per tutte le compatte recenti. Secondo me, ci guadagni qualcosa con l’ottima ergonomia e disposizione dei tasti (ma ancora lontani da una reflex).

      L’obiettivo ha la stessa luminosità massima della Pentax, f2.8, ma è necessariamente più grande per evitare la vignettatura su un’escursione tanto ampia. Se il sensore avesse le stesse dimensioni di quello della Pentax, l’obiettivo dovrebbe essere ancora più grande per mantenere le stesse qualità su quell’escursione.

      La HS10 ha una ghiera per la messa a fuoco manuale, che tuttavia è ben lontana da quella di una reflex e secondo me è quasi inutilizzabile senza un ottimo mirino. Tuttavia trovo questa macchinetta piuttosto divertente, e a mio figlio che ha sei anni piace moltissimo sbizzarrirsi con le impostazioni manuali (fino a un certo punto, perché non ha ancora studiato la tabellina del 2).

      Spero di esserti stato utile e di avere chiarito eventuali dubbi.

      Simone

      Mi piace

  11. Grazie Simone, comincio a pensare di aver già buttato i soldi che devo ancora pagare… Credevo che avrei migliorato il mio standard digitale almeno “a monitor” ma se mi dici che la Pentax ha il sensore più grande e che le foto vengono praticamente uguali… Mah, mi sa che farò come tuo figlio e la terrò solo per le mie escursioni in moto visto lo zoom potente… Ok, buono per un’ altra volta, pensavo di cedere la Pentax per ammortizzare la spesa, ma ora credo che me la terrò ancora più stretta! Ciao Simone.

    Mi piace

  12. Gaetano, io penso che rispetto alla Pentax 750Z la Fuji HS10 dia qualcosa in più come qualità. 6 anni sono tanti per l’evoluzione del digitale ed i sensori ed il software di elaborazione delle foto in macchina, quindi nonostante il sensore più piccolo alle basse sensibilità le foto dovrebbero essere migliori.
    Piuttosto non esagerare con la chiusura del diaframma: dal punto di vista della profondità di campo ci sono 6 stop di differenza fra una HS10 (con sensore da 1/2,3) e una fullframe o pellicola. Ciò significa che f/2,8 sulla HS10 equivale per la profondità di campo a f/22 su una fullframe. Inoltre dato il ridotto diametro del diaframma oltre f/8 si ha un notevole degrado dovuto alla diffrazione.
    Ciao, Francesco

    Pensavo anche io che gli anni passati contassero qualcosa, visti i progressi in questo campo; molto lieto che me lo confermi!
    Certo, a me, interessa prioritariamente (per non dire solo) la bassa sensibilità (con l’ analogico, usavo quasi solo Kodachrome 25 e 64 asa e mi duplicavo le diapositive con la 6 asa (ora iso)…) Per la profondità di campo e la diffrazione, farò una montagna di prove per capire i limiti della macchina (oramai in arrivo). Grazie Francesco, ciao 😀

    Mi piace

  13. Ciao Francesco, dopo una Olympus sp550 e una Fuji HS10, ho deciso di fare il grande salto su di una reflex e visto anche l’esigenza di avere anche filmati HD, la mia scelta, per non esagerare troppo con la spesa, si stava orientando sulla Canon eos 500 o sulla Nikon D3100…tu quale delle due mi consiglieresti a tuo personalissimo parere?
    Grazie. Dario Tb

    Mi piace

    1. Ciao Dario,
      non sono Francesco ma provo a risponderti ugualmente: la Eos 500d è più limitata nel video perché il full HD è disponibile soltanto a 20 fps, non permette di utilizzare l’autofocus continuo a rilevamento di contrasto (è una limitazione all’uso in automatico), nè l’AutoExposure lock o la compensazione dell’esposizione (limita invece l’uso manuale), a differenza della D3100.
      D’altra parte la Nikon D3100 ha alcune limitazioni nell’uso fotografico: per esempio non ha l’HDR automatico.
      I sensori hanno performances molto simili, ma il monitor della Eos 500d ha 900000 pixels contro i 230000 della D3100.
      Evendole provate entrambe per pochi minuti, la prima sensazione è stata in favore della D3100, ma forse per questo è meglio attendere il parere di un esperto o di chi le ha provate approfonditamente.

      Mi piace

    2. Dario, fra Canon 500D e Nikon D3100 non ci sono dubbi. La Nikon è di ultima generazione, la Canon di quella precedente e nel digitale questo fa una grande differenza. Il confronto dovrebbe essere fra 550D eD3100.
      Comunque, come ti ha già detto Simone, il video della 500D è limitato (anche se non mi ricordo il dettaglio dei 20 fg/s che mi sembra strano) non consente di compensare l’esposizione e soprattutto non ha l’AF, essenziale per il video amatoriale.
      Le limitazioni della D3100 in campo fotografico sono invece molto relative: l’HDR è un’applicazione molto particolare (anche se oggi di moda) e si può fare benissimo senza automatismi. L’assenza del bracketing è poco importante ed anche questo può essere effettuato a mano. Lo schermo con maggior risoluzione è utile per i menu, ma comunque non riesce a dare più di tanto un’idea se la foto è corretta.
      Quindi in conclusione direi Nikon D3100.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  14. ciao ragazzi, ho ricevuto settimana scorsa la finepix hs10 e ho notato che, appena accesa (e per tutto il tempo che la uso) fa CONTINUAMENTE un rumore interno(che quasi non si sente) simile ad un “bip”, all’ inizio non ci avevo dato molto peso ma appena ho caricato il primo video sul pc mi sono accorto che si notava moltissimo, se ne avete una, avete riscontrato lo stesso problema? francesco, cosa ne pensi?

    Mi piace

    1. Marcello, non ho mai sentito un rumore del genere, ma non ho usato per molto tempo la HS10. Comunque anche un mio amico che ne ha avuta una per diversi mesi non se ne è mai lamentato. Forse quindi c’è qualcosa che non va.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  15. salve francesco, ho letto con interesse i vari commenti/suggerimenti sulla finepix hs10 in questo blog e porgo i miei complimenti.
    Da qualche giorno ho questa fotocamera e mi trovo bene con i primi scatti (da principiante) che non eguagliano quelli della mia precedente Pentax Optio 3.3, così come nei video…..uno shock, in modalità HD non c’è il tremolio a cui ero abituato!
    Un chiarimento sulla “stabilizzazione” della hs10: se sia preferibile avere questa funzione in “continuo” o “solo scatto” cioè quando il pulsante è premuto a metà corsa, e se le batterie ne beneficiano in quest’ultimo modo.
    Grazie e cordialità

    Mi piace

    1. Genri, non ho capito se sei soddisfatto o meno della nuova HS10.
      per la stabilizzazione se la lasci inserita in continuo ne beneficerai anche nel mirino per l’inquadratura. Naturalmente consumerà di più la batteria.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Si, pienamente soddisfatto specialmente in modalità P programma AE: Iso Auto(400), qualità “F”, gamma dinam. DR200, Colore Chrome. Dopo numerosi scatti in jpeg adesso uso raw (ma trovo ancora ostico il programma di conversione accluso e penso di passare a Lightroom che ho provato in trial, oppure convertire in Tiff e usare Raw Therapee – non so perchè ma usare quest’ultimo direttamente in raw mi crasha Win XP. Trovo invece impraticabile l’uso dello zoom con i video, e questo l’avevo sentito prima di acquistare la fotocamera. Allora, se devo fare un lungo video con zoom riprendo spezzoni: interrompo, muovo zoom e riprendo, infine assemblo gli spezzoni con dissolvimenti sul pc.
        Vorrai scusarmi, ho un’altra domanda di carattere tecnico (quelle di carattere artistico le ritengo semi-impossibili da porre:-) Ho provato l’uso di un paraluce (che però trovo scomodo) e qualche volta mi trovo a fare foto macro in ambiente luminoso ma con polvere, potrei applicare sull’obiettivo un filtro HOYA UV SUPER HMC PRO1 58mm. o altro filtro che mi suggerisci e lasciarlo fisso? ho pensato all’Hoya che ha un ring molto sottile.
        Grazie e ancora saluti.

        Mi piace

        1. Effettivamente Silkypix, il software fornito con la Fuji, è abbastanza difficile, però imparando ad usarlo da buoni risultati. Raw Therapee non è più sviluppato e quindi per questo non supporta la HS10. Strano però che mandi addirittura in crash Windows. Lightroom è buono, ma a me non piace il modo di lavorare che impone, meglio Silkypix.
          Non capisco perchè dopo aver convertito da raw in tiff vuoi usare Raw Therapee che è un programma di conversione raw e non di fotoritocco. Prova invece Gimp che è un ottimo programma gratuito di fotoritocco e grafica e che non ha nulla da invidiare a Photoshop.
          Per il filtro un UV va benissimo e Hoya è uno dei maggiori fabbricanti, anche per conto terzi (Canon, Nikon, ecc.)
          Ciao, Francesco

          Mi piace

    2. hey, ciao…io aveva già scritto riguardo alla mi finepix hs10 poichè faceva un rumore strano quando era accesa..dopo aver mandato la macchina all’assistenza di milano e da qui spedita alla sede centrale della fujifilm europa in inghilterra, la macchina mi è tornata indietro uguale a prima!
      visto che anche te ce l’ hai mi puoi dire se avvicinando l’ orecchio al microfono sulla sinistra senti un suono simile a un “BIP” che si ripete velocemente? (il rumore resta anche nei video che porto sul pc), grazie in anticipo per la risposta

      Mi piace

  16. ciao. vorrei acquistare questa macchina per mia figlia che si sta appassionando alla fotografia già da ora che ha 15 anni. la consigli? ho solo qualche dubbio per le batterie AA perchè fino ad ora ho avuto machine con le batterie al litio normali.
    ciao.

    Mi piace

    1. Ciao Andrea, per le batterie AA non dovresti avere problemi. Le migliori sono le Sanyo, che puoi ordinare su internet: mantengono bene la carica per lunghi periodi.

      Io ho la HS10: il problema più grande è la qualità dell’immagine da compatta, pur avendo il peso e l’ingombro di una reflex. Da quel punto di vista, non ascoltare chi dice che è come una reflex: c’è un abisso. La disposizione dei tasti è comoda, ma rispetto ad una reflex lo zoom è poco maneggevole e viene data maggiore importanza a funzioni che trovo inutili (per esempio, trovo inutile il tasto per il bilanciamento del bianco, che lascio sempre in auto).

      Credo di averla acquistata per lo zoom, per compensare una parte anatomica.

      Mi piace

    1. Ludovico, purtroppo la HS10 ha il suo maggior difetto nella cattiva qualità d’immagine alle sensibilità sopra i 200 Iso, quindi la risposta è: si comporta male.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    1. Ludovico, allo stesso prezzo credo nulla. Con un centinaio di € in più potresti prendere una reflex come la Sony A290 o la Canon 1100D, entrambe dotate di zoom 18-55.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  17. volevo sottoporvi un quesito… io ho acquistato questa macchina fotografica e recentemente ho notato come in nessuna modalità metta a fuoco gli oggetti a meno che non si usi molto zoom.. per caso è vi successo lo stesso?

    Mi piace

    1. Ciao Anna,
      ho la stessa macchina ma a me la messa a fuoco funziona bene, ed è anche relativamente veloce per essere una bridge. Controlla di non avere impostato il modo “macro” o “super-macro” e che la lente anteriore non sia scporca (perdona la banalità del suggerimento, ho la coda di paglia: tempo fa mandai in assistenza una vecchia reflex analogica perché non funzionava più la messa a fuoco automatica… aveva le batterie scariche). Se ti riferisci all’orribile effetto che si vede ingrandendo il Jpeg, prova a salvare in formato RAW e guarda se si verifica anche in quel caso. Prova poi la messa a fuoco manuale, per verificare se è un problema legato soltanto all’autofocus. Eventualmente dovrai mandarla a riparare: potrebbe esserti caduta, ma la mia è in mano a mio figlio di sette anni, ha preso diverse botte, e non sembra averne risentito.

      Mi piace

    2. Anna,
      cosa vuol dire che non mette a fuoco gli oggetti? Le foto sono poco nitide? questo è un difetto che non ho mai notato nella HS10.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    3. letteralmente non mette a fuoco… quando cerco di fare una foto senza usare lo zoom i contorni degli oggetti non sono nitidi e tutto viene come sfuocato

      Mi piace

      1. Anna,
        il fenomeno mi sembra strano.
        Se vuoi puoi mandarmi qualche foto, a grandezza intera, sul mio indirizzo e-mail, così potrò dirti qualcosa di più.
        Ciao, Francesco

        Mi piace

    1. Innanzitutto scruvendola con una sola g.
      Mi sembra che il concetto di messa a fuoco sia insito nella nostra visione. Quando l’immagine è al massimo della nitidezza è a fuoco.
      Se vui sapere come si fa fisicamente, o si gira la ghiera di messa a fuoco sull’obiettivo, se c’è, fino a vedere l’immagine nitida, o ci si affida al sistema autofocus della macchina.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    1. Ciao Antonio,
      con la HS10 non è possibile inserire la data sulla foto. E’ possibile tuttavia utilizzare un programma di editing per inserire la data successivamente nel file JPG, riportando la data di registrazione del file sulla scheda SD. Per avere l’ora della macchina fotografica sempre corretta anche quando la si lascia inoperativa per lungo tempo, è opportuno lasciare inserite delle batterie non ricaricabili, oppure delle batterie ricaricabili lsd (low self discharge): le migliori sono le Sanyo Eneloop, che puoi trovare su Amazon.

      Simone

      Mi piace

  18. Ciao! volevo chiederti una cosa,sono due anni che ho questa macchinetta e le istruzioni sono in tedesco,volevo chiederti quando per esempio faccio la panoramica non mette a fuoco anche se metto messa a fuoco manuale o automatica,mi compare sullo schermo la scritta “AF!” ma non riesco davvero a capire come posso usarla,perfavore dammi una mano! Grazie
    Ciao,Lorenza

    Mi piace

    1. Ciao Lorenza,
      su internet si trova il manuale in lingua italiana in formato Pdf. Occupa circa 4 Mbytes e potrei inviartelo via email oppure inviarlo a Francesco. L’unica cosa a cui dovresti fare attenzione tuttavia è lo zoom, che deve essere impostato al grandangolo massimo.

      La scritta “AF!” significa in genere che la fotocamera non riesce a mettere a fuoco il soggetto. Ho provato la ripresa panoramica con la mia HS10 e non sono riuscito in nessun caso a far comparire la scritta “AF!” sullo schermo: ho provato le tre modalità di messa a fuoco (manuale, singola o continua), ho impostato macro e supermacro prima di passare al modo panorama, ho provato in ambienti completamente bui o da distanza estremamente ravvicinata in modo che una messa a fuoco corretta fosse chiaramente impossibile, ma lo scatto è sempre partito (anche se fuori fuoco). Al momento non mi vengono in mente altre impostazioni che possano generare il problema.

      Simone

      Mi piace

  19. Ciao a tutti. Sono nuova e vorrei fare i complimenti al forum perché qui ho trovato info fondamentali! Ho da poco una finepixhs10 e ho un problema con i VIDEO. Per i primi minuti di registrazione (e ogni volta che i soggetti si spostano nell’inquadratura) automaticamente l’inquadratura si sposta e a volte “traballa” per un po’. Credo che si tratti dell’ inseguimento di soggetti in movimento . Come faccio a togliere questa opzione? Grazie a tutti. C.

    Mi piace

    1. pandaparea,
      lo spostamento ed il traballamento dell’inquadratura presumo che siano dovuti all’autofocus che cerca di recuperare il fuoco andando un po’ avanti e un po’ indietro come è tipico dei sistemi a rilevamento di contrasto, obbligatoriamente usati durante le riprese video. Per evitarlo dovresti disabilitare l’autofocus e mettere a fuoco manualmente, cosa difficile ma possibile nella Fujifilm HS10.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...