Fotocamere dell’anno 2016 – Risultati

Si è chiuso il 15 gennaio il referendum per eleggere le fotocamere dell’anno 2016 per Francescophoto.
I risultati sono stati interessanti sia per la partecipazione, con quasi un migliaio di voti anche se le categorie erano solo due, che per le scelte.
Alcuni risultati sono stati abbastanza prevedibili, ma alcuni hanno riservato delle sorprese e la sfida si è conclusa in alcuni casi, come si dice, sul filo di lana.
Di seguito riporto i risultati per categoria.

Amatoriali

3a Panasonic DMC GX80

gx80_gx85_k_front_s2

E’ una mirrorless compatta con sensore Micro 4/3 e 16 Mpx privo di filtro antialias per la prima volta per Panasonic. Altra caratteristica notevole è la stabilizzazione Dual IS che combina quella sul sensore con quella sugli obiettivi quando presente per ottenere migliori risultati. E’ dotata di mirino e di schermo ribaltabile in alto e in basso. L’autofocus a rilevamento di contrasto usa la tecnologia Panasonic DFD che lo rende veloce quasi quanto quelli a rilevamento di fase. Il video è uno dei suoi punti di forza: riprende video 4K UHD (3840×2160 pixel) e Full HD e può anche riprendere foto 4K a 30 fg/s.

2a Olympus PEN F

ID: 22327

Anche la PEN F è una mirrorless compatta di formato Micro 4/3. Si caratterizza per il design particolarmente curato e per le finiture di elevato livello, oltre che per la compattezza e la leggerezza. Anche le caratteristiche tecniche sono di alto livello. Il sensore da 20 Mpx è una novità per Olympus. Il mirino è di alta qualità e lo schermo è orientabile in tutte le direzioni. Dispone di stabilizzazione sul sensore a “5 assi” molto efficace. L’autofocus è a rilevamento di contrasto, adeguato alla fotocamera ed agli usi principali a cui è destinata. La ripresa video è Full HD.

1a Panasonic DMC G80

g80_g85_mkit_slant2_kc

La G80 è una mirrorless con la tradizionale forma di una reflex, anche se in dimensioni ridotte. DIspone di un sensore di formato Micro 4/3 con 16 Mpx e privo di filtro antialias. Il corpo è protetto da polvere ed acqua. La stabilizzazione Dual IS 2 combina quella sul sensore a “5 assi” con quella eventualmente presente sull’obiettivo per ottenere migliori risultati. Il mirino è di ottima qualità e lo schermo è orientabile in tutte le direzioni. Anche la G80 ha uno dei suoi punti forti nella ripresa video che è 4K UHD (3840×2160 pixel) e da cui può estrarre foto 4K.

Professionali

3a Canon EOS 5D Mark IV

eos-5d-mark-iv-frt-w-ef-24-105mm-beauty

L’ultima versione della serie Canon 5D ha subito notevoli miglioramenti. Il corpo è di dimensioni abbondanti, ben costruito e protetto da polvere ed acqua. Il sensore, sempre fullframe, è nuovo con 30 Mpx ed è dotato di pixel sdoppiati che consentono la tecnologia Dual Pixel Raw per migliorare la nitidezza e Dual Pixel AF per l’autofocus a rilevamento di fase anche in live view e nelle riprese video. Il corpo è protetto da polvere ed acqua. Il mirino reflex ha un buon ingrandimento e lo schermo è fisso. L’autofocus con 61 punti è molto veloce e personalizzabile quasi quanto quello dell’ammiraglia 1DX II. Riprende video 4K (4096×2160 pixel).

2a Canon EOS 1DX Mark II

eos-1d-x-mark-ii-ef-35mm-usm-bk-beauty-fsl

E’ la reflex ammiraglia della Canon. La sua impostazione è tipicamente professionale con peso, dimensioni e costo elevati e corpo ovviamente protetto da polvere ed acqua di costruzione estremamente robusta. Ha un sensore fullframe da 20 Mpx. Il mirino reflex ha un ingrandimento elevato e lo schermo come in tutte le professionali è fisso. Dispone di doppi comandi per scatto in orizzontale e verticale. L’autofocus con 61 punti AF è molto veloce e enormemente personalizzabile. E’ la reflex con la più alta velocità di raffica, 14 fg/s e 16 in live view. Riprende video 4K (4096×2160 pixel).

1a Olympus OM-D E-M1 Mk II

0e-m1ii

Questa mirrorless è stata progettata essenzialmente per la velocità. Ha un sensore di formato Micro 4/3 con 20 Mpx. Il corpo abbastanza compatto e leggero ha una realizzazione e finitura di elevata qualità. Ha la stabilizzazione di tipo Dual che combina quella sul sensore a “5 assi” con quella degli obiettivi che la prevedono. IL mirino elettronico è di alta qualità, lo schermo completamente orientabile. L’autofocus è ibrido a rilevamento di fase con 121 punti AF sul sensore ed a rilevamento di contrasto, molto veloce e preciso. Una delle sue principali caratteristiche è la velocità di raffica, 60 fg/s con AF singolo, 18 con AF continuo e 15 con live view. Riprende video 4K (4096×2160 pixel).

I risultati hanno visto premiate decisamente fra le fotocamere amatoriali le mirrorless che hanno sopravanzato le reflex il cui miglior piazzamento è stato il 4° posto della Canon EOS 80D. In particolare ha brillato Panasonic con due modelli sul podio.
Fra le professionali invece ha trionfato inaspettatamente l’Olympus OM-D E-M1 Mk II di fronte a due grossi calibri come le Canon EOS 1DX Mark II e 5D Mark IV.
Notevole il successo complessivo di Olympus che non è nuova a raggiungere questo successo. Anche Canon si è molto ben piazzata, mentre sono un po’ sottotono Sony che però aveva presentato i suoi modelli più innovativi nel 2015, Fujifilm nonostante la nuova X-T2 e Nikon con la D5 stranamente lontana dalla concorrente Canon e solo la D500 discretamente piazzata al 4° posto delle professionali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...