Nikon DL

10-DL_18_50_front34ls15-DL_24_500_front34rsNikon ha presentato oggi una nuova serie di compatte “premium” contraddistinte dalla sigla DL. Sono tre modelli che si differenziano per l’obiettivo e per la presenza o meno del mirino.
Tutte montano un sensore da 1″ (13,2×8,8 mm) BSI CMOS (retroilluminato) con 21 Mpx e l’elaboratore d’immagine Expeed 6A quad core.
La DL18-50 ha un obiettivo zoom 2,8x equivalente ad un 18-50 mm f/1,8-2,8, mentre la DL24-85 ha uno zoom 3,5x equivalente ad un 24-85 mm sempre f/1,8-2,8. Entrambe hanno un corpo compatto con schermo basculabile, ma privo di mirino; è disponibile però un mirino elettronico opzionale. La DL24-500 ha invece uno zoom 20,8x equivalente a un 24-500 mm f/2,8-5,6, è dotata di un mirino elettronico con 2,36 Mpx, uno schermo completamente orientabile, ma dimensioni molto maggiori e una forma che la fa assomigliare ad una piccola reflex. Sono tutte dotate di un autofocus ibrido a rilevamento di fase e di contrasto molto veloce e di un otturatore meccanico/elettronico con tempi fino a 1/16000 o 1/32000. La raffica arriva a 60 fg/s o a 20 fg/s con autofocus. Tutte riprendono video 4K. La connessione a smartphone e tablet è garantita dall’innovativo sistema bluetooth Nikon SnapBridge.

Le nuove DL segnano l’ingresso di Nikon nel segmento delle compatte da 1″, inaugurato dalla Sony RX100, che garantiscono una qualità d’immagine molto migliore delle  compatte proposte fino a poco tempo fa con senori piccoli. Ormai i costruttori ed il mercato si sono orientati su questo formato che garantisce una buona qualità d’immagine e dimensioni abbastanza contenute per differenziare le compatte dagli smartphone ormai universalmente usati da chi si preoccupa solo di scattare, ma non di fare fotografia.

Le tre DL presentano caratteristiche molto interessanti. La DL18-50 propone uno zoom che dal super grandangolo va al cosiddetto “normale” e interesserà i fotografi esperti che ricercano inquadrature e prospettive fuori dallo standard, garantendo però con la focale che arriva fino a 50 mm di poter scattare anche foto più normali.
La DL24-85 offre la classica escursione zoom sulle focali maggiormente usate, adatte per interni, gruppi, paesaggi e monumenti, famiglia, ma anche ritratti e dettagli, e presumo sarà la più richiesta.
Entrambe sono molto compatte, anche se non come il “prototipo” a cui si ispirano, e tascabili. Nessuna però offre il mirino integrato, anche se almeno in questo caso è possibile averne uno opzionale, con lo svantaggio però di aumentare dimensioni e costi.
La DL24-500 più che una compatta è una bridge, anche se Nikon non la vuole definire così. La forma è quella di una reflex, neanche molto più piccola e può essere paragonata alle altre bridge “premium”, Panasonic FZ1000, Sony RX10 II e Canon G3X, anche se quest’ultima purtroppo non ha il mirino.
Per tutte le caratteristiche più interessanti sono l’autofocus ibrido, che garantisce una messa a fuoco molto veloce, e la velocità di raffica varamente notevole, 60 fg/s con messa a fuoco sul primo fotogramma e 20 fg/s con autofocus continuo, come quella delle Nikon 1.
Molto interessante è anche la tecnologia SnapBridge che usa il bluetooth per connettere le fotocamere a smartphone e tablet diminuendo i consumi e consentendo di tenere sempre attivo il collegamento. Oltre a trasmettere velocemente le foto questa connessione consente anche di controllare le fotocamere remotamente.

I prezzi e le disponibilità non sono ancora stati comunicati.

Riporto il comunicato stampa Nikon.

_______________________________________________________________

Nikon DL

La gamma premium di compatte digitali

Ottica NIKKOR, tecnologia Nikon, prestazioni hi-level: tutto condensato in un corpo camera elegante e facilmente trasportabile

Torino, 23 febbraio 2016 – Nikon introduce una nuova serie di fotocamere compatte digitali di livello “premium”, perfette per i fotografi che desiderano elevata qualità dell’immagine e massima facilità di trasporto e di gestione. Grazie alla rinomata qualità ottica NIKKOR e alla potente tecnologia Nikon, le nuove Nikon DL si collocano nel segmento top del mercato delle fotocamere compatte digitali.

La nuova serie DL si compone di tre modelli: la Nikon DL24-85 f/1.8-2.8, la Nikon DL18-50 f/1.8-2.8 e la Nikon DL24-500 f/2.8-5.6. Ciascuna fotocamera si caratterizza per un obiettivo zoom NIKKOR a elevate prestazioni, equivalente a quello delle reflex Nikon e per un efficiente sensore in formato CX da 24,5mm. Con tutti e tre i modelli di Nikon DL, i fotografi potranno scattare foto da 20,8 MP in formato JPEG o NEF (RAW) e riprendere filmati 4K/UHD a 30p/25p.

Le Nikon DL, inoltre, integrano il famoso sistema AF ibrido avanzato di Nikon che permette una rapidissima analisi ed esecuzione di messa a fuoco. Il nuovo processore EXPEED 6A con quattro CPU core, invece, garantisce tempi rapidi di avvio e reazione oltre ad incredibili velocità di scatto: fino a 60fps con la messa a fuoco fissa sul primo fotogramma o fino a 20fps con AF continuo. Il sistema di stabilizzazione ottica VR a doppio rilevamento di Nikon, poi, rileva e compensa il movimento della fotocamera.

La slitta hot-shoe ISO 518 di cui sono dotate le Nikon DL consente l’utilizzo di vari accessori, fra cui i famosi lampeggiatori Nikon, come il nuovo SB-5000 ed il dedicato mirino elettronico (EVF) inclinabile DF-E1 con sensore di spegnimento monitor, che garantisce una visione chiara e ad alto contrasto.

La posizione dei pulsanti di controllo, delle ghiere e dei menu richiamano le reflex Nikon ed il barilotto dell’obiettivo è contraddistinto dal famoso anello dorato NIKKOR: una vera raffinatezza!

Nikon ha dichiarato: “L’introduzione di tre fotocamere Nikon nel settore delle premium compact camera di qualità è un’ottima notizia per quei fotografi che non sono disposti a scendere a compromessi. Ciascuna di queste fotocamere metterà in discussione tutto ciò che si pensava di conoscere sulla qualità dell’immagine delle fotocamere compatte. Le prestazioni di risoluzione, nitidezza e contrasto degli obiettivi NIKKOR di cui sono dotate le Nikon DL sono eccezionali. Inoltre, grazie alla trasportabilità e alla velocità che contraddistinguono la serie, si potrà scegliere la fotocamera come se si trattasse di un obiettivo, in base alla portata della lunghezza focale migliore per il proprio stile o ambiente di fotografia. Tutti coloro che amano la maneggevolezza e la discrezione, rimarranno estremamente soddisfatti delle immagini acquisite”.

Compatta e senza compromessi: per trasformare ogni foto in un’opera d’arte

Nikon DL24-85 f/1.8-2.8: ideale per i fotografi che non vogliono perdere alcun momento

Caratterizzata, come si evince dal nome, da un luminoso obiettivo zoom NIKKOR 24-85mm f/1.8-2.8, la Nikon DL24-85 garantisce massima flessibilità, grazie anche alla modalità Super macro per immagini ricche di dettagli. La fotocamera propone, inoltre, un monitor touch-screen OLED inclinabile da 1.037k punti e un flash a sollevamento automatico. Il barilotto dell’obiettivo è dotato di anello di controllo e anello zoom personalizzabili. Disponibile in versione silver e black.

Nikon DL18-50 f/1.8-2.8: grandi prospettive a portata di mano

Dotata dell’obiettivo fisso NIKKOR ultra-grandangolare più luminoso mai prodotto da Nikon (18mm f/1.8), questa nuova Nikon DL offre il famoso trattamento Nano Crystal Coat per la massima chiarezza delle immagini. Come la DL24-85, anche questo modello è dotato di un monitor touch-screen OLED inclinabile da 1.037k punti e della funzione Controllo prospettiva integrata. Disponibile in “livrea” black.

Nikon DL24-500 f/2.8-5.6: superzoom e superiore qualità dell’immagine

Grazie al potente obiettivo zoom NIKKOR 21x e al modo SPORT (VR), questa Nikon DL è perfetta anche per i fotografi che non vogliono perdersi nessuna azione in movimento. La fotocamera è dotata di un mirino elettronico OLED da 2359k punti e di un monitor touch-screen OLED ad angolazione variabile e ad alta risoluzione. Viene proposta nel classico colore black.

SnapBridge: mantenete sempre connessa la Nikon DL allo smart device

Tutte le fotocamere della nuova serie Nikon DL sono compatibili con SnapBridge. Grazie all’utilizzo della tecnologia Bluetooth®* Low Energy, SnapBridge mantiene una connessione costante e a risparmio energetico contenuto fra la fotocamera e uno smartphone o un tablet. I fotografi, grazie a questo innovativo sistema, possono sincronizzare le proprie foto con uno smart device durante le riprese e condividere istantaneamente foto di estrema qualità. Possono inoltre utilizzare SnapBridge per controllare a distanza l’inquadratura e le principali funzioni della fotocamera tramite lo smart device e per mantenere aggiornato il firmware della fotocamera.

Note:

Bluetooth® è un marchio registrato di proprietà di Bluetooth SIG, Inc. ed è utilizzato in licenza da parte di Nikon Corporation.

_____________________________________________________________________

DL18-50

09-DL_18_50_fronts

10-DL_18_50_front34ls

12-DL_18_50_W_tops

DL24-85

01-DL_24_85_BK_fronts

02-DL_24_85_BK_fronttops07_24_85_SL_front34rs

04-DL_24_85_BK_T_tops

05-DL24_85_BK_LCD_2s

DL24-500

13-DL_24_500_fronts

15-DL_24_500_front34rs

16-DL_24_500_LCD_1s

Annunci

11 pensieri su “Nikon DL”

  1. Ho da ringraziare Nikon per… aiutarmi a risparmiare… Perché Nikon non riesce a fare le cose fatte fino in fondo? Un mirino integrato visto cosa sono riusciti a fare alcuni suoi avversari (Sony in primis ma anche Panasonic, Fuji ed Olympus) sembra proprio una cosa oramai fattibile ed invece niente, chi mai acquisterà quell’obbrobrio di mirino aggiuntivo? Le 3 DL sarebbero prodotti eccezionali da acquistare, specialmente le compatte 18-50 e 24-85 che hanno le ottiche tanto attese per le Nikon 1… Nikon 1 V che a questi punti ci si può chiedere che futuro avranno; anzitutto speriamo nella riproposizione di simili ottiche con la baionetta 1 ed in una nuova 1 V con mirino integrato con le dimensioni di una V1. Se Nikon avesse presentato queste nuove DL compatte per davvero sulla falsariga delle RX 100 3 e 4 immaginerei (al di là dell’aspetto economico) un corredo tutto con sensore da 1 pollice così fatto: DL 18-50 + DL 24-85 + Nikon 1 V con , 18,5 F1,8 , 32 F1,2 , 30-110 e 70-300 . Speriamo che Nikon non faccia pagare un’eventuale futura Nikon 1 V con 24-85 F1,8-2,8 (meglio sarebbe un 24-120 equivalente come le D500 e D750 che è f4 ma è un obiettivo da Full Frame) oltre il migliaio di €. Comunque, per un’indicazione attendibile di come vadano, ottiche escluse, queste nuove DL c’è da leggere riguardo alla 1 J5 che autofocus e sensore sono gli stessi.

    Mi piace

  2. “Ho da ringraziare Nikon per… aiutarmi a risparmiare… Perché Nikon non riesce a fare le cose fatte fino in fondo? Un mirino integrato visto cosa sono riusciti a fare alcuni suoi avversari (Sony in primis ma anche Panasonic, Fuji ed Olympus) sembra proprio una cosa oramai fattibile ed invece niente, chi mai acquisterà quell’obbrobrio di mirino aggiuntivo?”
    Quoto Diego

    Mi piace

  3. A proposito di 1 J5 con il 10-30 PD zoom: a meno che uno non la voglia acquistare per poi espanderne il corredo obiettivi, la DL 24-85 potrebbe annientarla a meno che non là si acquisti in kit con il 10-100 oppure che ne venga dimezzato il prezzo. Ora c’è da sperare che visti i prezzi delle DL Nikon proponga perlomeno gli equivalenti obiettivi con baionetta 1 (a comando manuale però) a prezzi inferiori a 500€ per il 24-85 e di poco superiori ai 500€ per il 18-50. Queste DL sono un’arma a doppio taglio, da un lato potrebbero annientare il sistema 1 J ma dall’altro se Nikon ci s’impegna dse potrebbe valorizzare molto quello 1 V.

    Mi piace

  4. Mi chiedo quanto conviene spendere 1000 euro per queste bridge da 1^ o non sia meglio puntare su una reflex apsc che tra corpo e lente zoom si spende la stessa cifra. Cioè mi chiedo se queste Nikon valgano il prezzo che costano e magari sono piu pratiche perche levano il problema di acquistare altre ottiche dietro e si fa la spesa una volta sola

    Mi piace

    1. Sarà interessante vedere che prestazioni avrà l’obiettivo della DL500, che se saranno buone in condizioni di luminosità non troppo bassa, con l’AF e la velocità di raffica che ha la macchina potremmo trovarci di fronte ad una piccola D4… Inoltre con 20 MPx è possibile ottenere delle ottime prestazioni in modalità Zoom Intelligente che portando a 1000 mm eq la focale potrebbe rendere ancora più interessante la fotocamera, aspettandone un normale ribasso di prezzo. A mio parere una reflex entry level unita ad un superzoom tipo Tamron 16-300 su APS-C ha il vantaggio di una miglior qualità’immagine da 1600 ISO in su ma per altri aspetti paga pegno.

      Mi piace

      1. Io avevo puntato una pentax ks2 con zoom 18-270 f3.5-6.3 che come prezzo complessivo siamo sui 1000 euro o poco più, in un primo momento avevo vlautato anche le ML per la portabilità e leggerezza ma poi viste le mie esigenze di avere uno zoom di discreta potenza credo che non facciano per me (col tele ingombrano e pesano anche loro e sono meno ergonomiche di una reflex), ma se questa bridge mi da prestazioni simili a una reflex con in piu mirino elettronico al posto di quello ottico e ad un prezzo anche piu contenuto un pensiero lo farò

        Mi piace

  5. Ed ecco che dopo più rinvii arriva la comunicazione ufficiale della cancellazione della linea… Che figuraccia Nikon! Io però la DL 18-50 l’avrei proposta, sul mercato sarebbe stata unica, una ottima e portabile compagna per scatti super grandangolari ed in condizioni di bassa luminosità. Vero che se ne sarebbero vendute poche, ma oramai la flessione di vendite è costante. Ora spero che non tutto vada perduto e che perlomeno gli obiettivi vengano proposti con la baionetta 1.

    Mi piace

    1. Diego,
      che la linea DL sarebbe stata cancellata era evidente dallo scorso settembre quando non sono state esposte alla Photokina, mancava solo l’annuncio ufficiale. Purtroppo temo che la stessa fine faranno le Nikon 1 per le quali da tempo non sono presentate novità e di cui sempre in Photokina era esposta solo la J5. Nikon è in profonda crisi, con gravi perdite finanziarie, e si sta ristrutturando. Speriamo che almeno le reflex si salvino, anche se escludendo le professionali anche per queste non sono state presentate vere novità da molto tempo.
      Ciao, francesco

      Mi piace

      1. Temo anche io sia così anche se Nikon rumors parla di una probabile nuova 1 J6 ed il brevetto depositato per nuovi obiettivi 1 mount. Comunque sia i grandi numeri non si fanno più, le compatte sono soppiantate dagli smartphone, le compatte Premium costano troppo per fare numeri importanti e le reflex entry level vengono vendute solo in presenza di massicci sconti. Secondo me oggi Nik9n dovrebbe ridurre e rinnovare la gamma così: Nikon 1 Jx al posto di D3xxx e D5xxx, 1 Vx, D7xxx e D7xx per semi pro , D8xx D5xx e D5 per i pro , più settoriale e che punti sulla qualità con prezzi più abbordabili che consentano vendite superiori.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...