Lytro Illum

4586423805La Lytro produttrice delle innovative fotocamere “light field” in grado di riprendere un “campo di luce” ha presentato una nuova e rivoluzionaria fotocamera.
La Illum che si affianca al primo modello innovativo, ma dalla strana forma a parallelepipedo, presenta caratteristiche molto più interessanti.
La particolarità fondamentale delle fotocamere Lytro è che non riprendono un campo bidimensionale, come tutte le attuali fotocamere. Sono cioè in grado di riprendere i raggi di luce che arrivano sul sensore da tutte le direzioni, cioè un campo di luce “light field”. In questo modo possono produrre foto sulle quali si può variare a piacere il punto di messa a fuoco, la profondità di campo e la prospettiva.
Questo è realizzato con una tecnologia particolare Lytro che prevede dellee spaciali microlenti sul senore in grado di riprendere il campo di luce.
Il sensore della Illum è realizzato appositamente per questa fotocamera ed ha le dimensioni di 1″ al contrario del precedente modello che aveva un sensore molto più piccolo da 1/3″.
Nonostante ciò la Illum ha un’obiettivo zoom notevolissimo equivalente ad un 30-250 mm con apertura costante f/2,0.

Le sue principali caratteristiche sono:

– sensore “light field” di specifica progettazione da 40 megaray
– obiettivo zoom 8x 30-250 mm equivalente con apertura costante f/2,0
– otturatore con tempi fino a 1/4000 di secondo
– capacità di messa a fuoco macro estremamente ravvicinata
– schermo da 4″ con controlli di tipo touch articolato
– slitta per la connessione di flash esterni
– dimensioni 86x145x166 mm
– peso 940 grammi

Il software a corredo ha le seguenti caratteristiche:

– cortrolli virtuali in post produzione per apertura, messa a fuoco, modifica della prospettiva
– possibilità di riproduzione immediata in 3D
– assistenza interattiva per la profondità
– libreria drag and drop per animazioni, incluso panning e zoom, messa a fuoco e prospettiva
– possibilità di condivisione con social network come Facebook, Twitter, Pinterest e Google+
– compatibilità con i software di Adobe e Apple
La Lytro Illum sarà disponibile, in USA, da giugno a 1.499 $.
La Illum è una fotocamera veramente innovativa, sia a livello tecnologico che di design. Il suo approccio fotografico a “campo di luce” è unico e promette infinite possibilità ai fotografi creativi.
Se e quando sarà disponibile anche da noi spero di effettuarne una prova completa per capire bene le possibilità di questo tipo di fotografia. In ogni caso la proverò alla prossima Photokina a settembre.

Per chi vuole saperne di più vedere qui Lytro

____________________________________________________________________

 

4586423805

0429495808

2202320538

4802781004

5028598281

6717223789

7795245335

 

02-lfe2-707x388

Sensore "light field"
Sensore “light field”
Lytro originale
Lytro originale
Annunci

12 pensieri su “Lytro Illum”

  1. La prima era un gadget o poco più, questa si propone come una macchina fotografica “seria”. Anche come ingombri e costi. Aspetto con curiosità i risultati sul campo. Su questo sito, ovviamente.

    Mi piace

    1. Maurizio,
      sarà difficile che possa provarla prima della Photokina perchè Lytro non ha un distributore ne rivenditori in Italia, mentre ha parecchi negozi che la vendono in Germania, Svizzera e UK.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. Se funziona come descritto, e sottolineo il se, è veramente rivoluzionaria … avendo studiato pochissima fisica ed ai tempi delle guerre puniche, non capisco il principio e questo mi sconvolge un pochino come mi sconvolge la storia del “gatto di Schrödinger”, ma da fotografo rifletto che “il momento fotografico” si sposterà quasi del tutto alla fase di post produzione e che la conoscenza della tecnica diverrà sempre meno importante. Attendiamo sviluppi

    Mi piace

    1. Roberto,
      attento con il gatto di Schrödinger, se ti beccano gli animalisti!!!
      Il principio di funzionamento non è spiegato sul sito Lytro, ma farò ricerche per capire.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. SE avessero mostrato delle fotografie, anzichè il nuovo corpo macchina, sarebbe stato decisamente meglio, così non ci è dato di capire, un pò come il gatto di Schrödinger, che non si sa che fine avrà fatto.

    Mi piace

  4. Avevo già letto un articolo sul suo funzionamento, per catturare tutta quella luce i megapixel del sensore sono tanti ma non vanno intesi nel senso tradizionale, infatti la foto così come è non è utilizzabile senza un internvento di post pdoruzione che fissa la messa a fuoco e le altre opzioni. Alla fine della fiera si ha la foto (o le foto visto che da un unico scatto si possono ottenere più foto diverse) da stampare e sarebbe curioso sapere di quanto sia la risoluzione finale.
    Un mio suggerimento quindi è che una volta al Photokina, scoprire che risoluzione avrà la foto post prodotta.
    Grazie e ciao

    Mi piace

    1. Emanuele,
      sto studiando il funzionamento della Lytro, appena possibile scriverà un articolo.
      Gli stessi risultati si possono ottenere con una reflex o una mirrorless che riprenda video e con la messa a fuoco manuale.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Bhe non penso sia proprio la stessa cosa. Cambiare il fuoco in fase di ripresa non fa altro che creare una serie di fotogrammi con messa a fuoco differente ma per esempio stessa esposizione e sono fotogrammi che non si possono correggere come si farebbe con un RAW quindi in post produzione le modifiche sono limitate. La lytro permette di fare tutto in un unico fotogramma pienamente modificabile come fosse un RAW (ipoteticamente poi per ogni cambio di messa a fuoco puoi modificare l’esposizione e creare effetti HDR tutti diversi cosa che non puoi fare in modo efficace estrapolando un frame da un filmato) almeno questo è quello che avevo letto ormai più di 2 anni fa.
        Ciao

        Mi piace

        1. Emanuele,
          la Lytro in realtà produce più fotogrammi con diversa messa a fuoco poi utilizzabili separatamente o in combinazione tra loro. Questo spiega perchè a fronte di un sensore con tanti Mpx le foto prodotte ne abbiano molti di meno. Non credo inoltre che siano dei raw.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  5. Ma questa rivoluzionaria tecnologia fotografica annullerà e limerà ancora di più le differenze tra professionista ed amatore, tra abilità e tecnologia? Noi di Onyougo.it la pensiamo così
    –> http://www.onyougo.it/la-macchina-fotografica-che-potra-annullare-le-abilita-di-un-fotografo-lytro-illum-_a380

    Siamo un comparatore di prezzi con sede a Barcelona e da poco abbiamo aperto un blog dove scriviamo di itech e dei prodotti che proviamo, stiamo selezionando blogger con cui collaborare, sei la benvenuta sul nostro portale lasciando il tuo parere e a segnalarci in un commento i tuoi prossimi articoli!

    Mi piace

    1. Ale,
      vi ringrazio dell’offerta e sono disponibile a collaborare con il vostro blog. Per dettagli è preferibile scambiarci qualche e-mail. La mia la trovate nella pagina Contatti.
      Per quanto riguarda la Lytro Illum credo che nulla potrà sostituire la capacità del fotografo che non è nella tecnica fotografica ormai supportata da efficienti automatismi, ma in quello che esprime e racconta con una foto a chi la guarda.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...