Canon EOS 600D e 1100D

Canon ha presentato due nuove reflex nella fascia base: la EOS 600D e la EOS 1100D. La 600D si affianca, per il momento alla 550D di cui mantiene il sensore CMOS da 18 Mpx ed aggiunge lo schermo orientabile e il controllo remoto dei flash-
La 1100D sostituisce la precedente 1000D, che ormai aveva qualche anno sulle spalle, e ha un nuovo sensore CMOS da 12 Mpx e puo effettuare riprese Hd 1280×720 pixel. Insieme alle due reflex sono stati presentati il nuovo zoom 18-55 IS Versione II , e una nuova versione III del 18-55 non stabilizzato.

Le principali caratteristiche della EOS 600D sono:

– sensore CMOS da 18 Mpx come nella 550D
– corpo macchina compatto di dimensioni simili alla 550D
– elaboratore d’immagine Digic 4
– innesto obiettivi Canon EF e EF-S
– controllo automatico e manuale, con supporto del formato raw (ovviamente)
– sensibilità da 100 a 6400 Iso più espansione a 12800 Iso
– sistema esposimetrico con 63 zone
– autofocus con 9 punti AF
– trasmettitore Speedlite integrato per il controllo remoto dei flash Canon
– velocità di raffica di 3,7 fg/s
– nuove modalità di funzionamento automatico A+ che sceglie la modalità scena  e il Picture Style e schiarisce le ombre con l’Auto Lighting Optimizer (la funzione di selezione automatica delle scene mi fa impazzire: possibile che ci siano fotografi così imbecilli da non saper distinguere un ritratto da un paesaggio o altro, o così pigri da voler usare una funzione automatica. Se è così è meglio che buttino la fotocamera e vadano a lavorare).
– può scattare e salvare in quattro rapporti d’aspetto: 3:2, 4:3, 16:9 e 1:1
– dispone di filtri creativi per effetti speciali. fish-eye, soft focus, miniature
– riprende video Full HD a 1920×1080 a 24, 25 o 30 fg/s con controlli manuali
– zoom digitale 3x o 10x durante la ripresa video senza perdita di qualità
– possibilità di creare slideshow
– uscita HDMI
– usa schede SD/SDHC/SDXC
– batteria agli ioni di litio LP-E8 per 440 scatti per carica
– dimensioni 133,1×99,5×79,7 mm
– peso 570 grammi con scheda e batteria

Sarà disponibile a marzo al prezzo di 800 € solo corpo, 907 € con il 18-55 IS, 1121 € col 18-135 IS e 1175 con il 18-55 IS e il 55-250 IS.

Le caratteristiche della 1100D invece sono:

– sensore CMOS da 12,2 Mpx
– corpo macchina compatto di dimensioni simili alla 1000D
– elaboratore d’immagine Digic 4
– innesto obiettivi Canon EF e EF-S
– controllo automatico e manuale, con supporto del formato raw
– sensibilità da 100 a 6400 Iso
– sistema esposimetrico con 63 zone
– autofocus con 9 punti AF
– velocità di raffica di 3 fg/s
– riprende video Full HD a 1920×1080 a 24, 25 o 30 fg/s con controlli manuali
– zoom digitale 3x o 10x durante la ripresa video senza perdita di qualità
– possibilità di creare slideshow
– uscita HDMI
– usa schede SD/SDHC/SDXC
– batteria agli ioni di litio LP-E10 per 700 scatti per carica
– dimensioni 130x100x78 mm
– peso 495 grammi

Sarà disponibile a marzo al prezzo di 480 € solo corpo, 533 con 18-55 DC III (senza stabilizzazione), 587 € con il 18-55 IS e 715 con il 18-55 DC III e il 70-300 DC III.

Le nuove reflex 600D e 1100D sono l’evoluzione dei modelli precedenti e non presentano caratteristiche rivoluzionarie. Sono però ben concepite ed offrono ottime caratteristiche. La 600D introduce lo schermo orientabile in una fascia di prezzo medio bassa e Nikon dovrà rispondere presto. La 1100D aggiurna la reflex base di Canon rendendola attuale con l’introduzione del video e del live view.
Entrambe quindi sono molto interessanti e consigliabili nelle relative fasce dimercato.
la 600D per chi vuole una reflex completa senza limitazioni per qualunque genere di foto e che non costi un patrimonio. La 1100D per chi inizia e vuole qualcosa di qualitativamente migliore della solita bridge, o come secondo corpo per chi ha un corredo Canon.

600D

1100D

 

Annunci

90 pensieri su “Canon EOS 600D e 1100D”

    1. Da nikonista devo dire che tra la D3100 e la EOS 1100D, probabilmente prenderei la Canon.
      I due MP in più della Nikon a mio avviso non compensano le altre carenze:
      – la Canon salva raw a 14 bit e Nikon a 12
      – la Canon ha il bracketing e la Nikon no
      – la Canon ha il pulsante di anteprima della PDC e la Nikon no….
      – solo se ti interessano i video, Nikon salva HD 1080p e Canon solo a 720p

      Mi piace

      1. Michele, buona l’idea di un commento per pubblicizzare il tuo blog fotografico.
        Come mai però sulla home page non è dichiarato il numero degli accessi come nel mio.
        Ciao, Francesco

        Mi piace

      2. A favore della D3100 potremmo dire.
        – 14 Mpx invece di 12
        – sensibilità fino a 12800 Iso invece che 6400
        – 11 punti AF invece di 9
        – schermo da 3″ invece che da 2,7″
        – obiettivi con motore ad ultrasuoni invece che tradizionale, anche quelli economici

        Ma sono discorsi sterili che confrontano specifiche sulla carta. In realtà si tratta di due buone reflex di base la cui scelta dipende molto dai gusti personali piuttosto che da una superiorità tecnica dell’una o dell’altra. In ogni caso si sceglie bene.
        Ciao, Francesco

        Mi piace

      3. Ciao, spiacente che il link ti abbia dato fastidio, visto che nei commenti c’è la possibilità di metterlo l’avevo fatto senza malizia, in questo come vedi non l’ho fatto 🙂

        Mi piace

        1. Michele, se si tratta di un link fotografico sarebbe bene parlarne prima.
          Sono comunque disponibile ad inserire il link del tuo sito nella mia pagina dei link e anche a lasciarlo nei commenti.
          Ti chiederei di fare altrettanto con il tuo così potremo collaborare per diffondere la passione per la fotografia.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  1. Spero che la Eos 1100 sia migliore della 1000; mi consegnarono per un depliant un centinaio di foto scattate da questa macchina; a parte l’ottima nitidezza e risoluzione, a livello di colori passai tutta la giornata a correggere dominanti di ogni tipo, prevalentemente bluastre. Un disastro da questo punto di vista. Quando ci penso mi si arricciano ancora i peli delle braccia.
    (forse il fotografo era un cane, non saprei dire)

    Mi piace

    1. La 1000D non era affatto male, l’ho provata con buoni risultati e fatta comprare a qualche amico. Probabilmente il fotografo era un cane.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. beh…direi che c’e’ un abisso fra le due macchine…

    12mpx contro 18 mpx sulla 600d…poi
    piu’ raffica, piu’ iso elevati, ripresa full hd, schermo orientabile e controllo remoto dei flash

    questi sono solo malcuni aspetti.

    Ma quando esce la canon evil???? sto perdendo la pazienza uffaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Mi piace

      1. si scusa, la mia intenzione era rispondere a Luigi Azzardone….e ho letto pure male.
        Credevo chiedesse un confronto fra 1100d e 600d…
        Invece coleva in confronto con la 3100 nikon.

        Mea culpa, oggi ho il cervello in blackout ahahahahahahah

        Mi piace

    1. La canon 1100D fa filmati in hd e non in full hd come la d3100.
      La nikon d3100 ha il sensore 14 megapixel contro i 12 megapixel della canon 1100d.
      La canon 1100d ha il monitor lcd da 2,7 invece dei 3 della nikon a pari risoluzione.
      La canon ha il braketing che la nikon non ha.
      Mi sembra che sia migliore la nikon…

      Mi piace

  3. mmmm pensandoci….

    va bene che ‘ il prezzo di lancio, ma questa 600d mi pare un po’ cara!
    Allo stesso prezzo oggi uno prende la 60d, che in termini di velocità dell’otturatore e raffica è superiore

    Mi piace

  4. Ciao a tutti, sono di nuovo a rompervi le scatole ma devo prendere una decisione.
    Inizialmente mi sono orientato sulle bridge, sui megapixel, fullhd e chi più ne ha più ne metta, ma ho capito che è inutile avere lo stesso sensore che ho adesso sulle compatte (ne ho 4!!!).
    Io voglio la qualità, non mi interessa la quantità.

    Premesso questo vi chiedo di darmi una mano nella scelta della mia prima reflex, dopo essermi un po’ guardato in giro e confrontato le foto fatte su dpreview che presumo non sono ritoccate ho scelto queste:

    Canon EOS 1100 D
    La Nikon D3100 anche se è una buona macchina non ha il bracketing e la escludo.
    Pentax KR

    Non ho capito la differenza tra i 14 bit della Canon e i 12 della Nikon, presumo che sia meglio 14 ma perché?
    Non mi interessa in modo specifico il fullhd, poi io devo fare foto per fare i video esistono videocamere adatte a questo scopo, pertanto anche il 720 mi basterebbe come risoluzione.
    Mi piace fotografare la natura prevalentemente, vivo in campagna e mi capita spesso di vedere uccelli a circa 10-20 metri di distanza e vorrei riuscire a fotografarli con buona qualità e dettagli in primo piano è possibile con il 18-55 a 10 metri di distanza?
    A quanto corrisponde l’obiettivo 18-55? Un 5X come ho sulla digitale?
    Cosa significa la Canon ha il pulsante di anteprima della PDC?
    Mi piace anche vedere che cosa sto fotografando alla vecchia maniera, cioè usando il mirino ottico e non sullo schermo lcd, deve essere di qualità.
    Questione stabilizzatore, Pentax lo ha integrato, è meglio o peggio? presumo meglio se un giorno comprerò un obiettivo che non lo ha, giusto?

    A livello di foto ho mi piacciono di più quelle fatte con la Canon, è possibile? la trovo più calda, passionale, la radiosità dei rossi; Nikon più fredda è possibile o sono solo mie impressioni? magari è la bravura del fotografo. Pentax maggiore nitidezza sicuramente.
    Sony e Olympus, perché non se ne parla mai, ho capito che la moda segue Canon e Nikon, esistono alternative paragonabili?
    A livello di plastiche mi pare che la 1100 d non sia così buona o sbaglio, poi l’impugnatura è completamente liscia!!??!?
    Aggiungo che la macchina fotografica per me è il “mezzo”, ho visto foto fatte con il cellulare o con delle digitali economiche che mi fanno invidia, quello che conta alla fine è chi sta dietro, scattare al momento giusto.
    Ho un amico in germania (famoso fotografo) che scatta in b/n con macchine fotografiche di 40 anni fa e fa foto favolose.

    Scusatemi se sono stato prolisso e se ho scritto cavolate ma in fatto di reflex sono ignorante. Aiutatemi a prendere una decisione altrimenti passerà un altro anno.

    Mi piace

    1. Ciao Jeep,
      difficile dare una risposta completa a tutte le tue domande. Quindi inizio con i suggerimenti:

      – non scartare la D3100 perché non ha il bracketing: puoi farlo comunque manualmente

      – se hai un budget limitato, non scartare le soluzioni Sony e Olympus che sono comunque buone

      – la Canon o la Nikon, con un buono zoom (un 18-105 o un 18-200 per esempio) ti permetterebbero di iniziare ad usare la reflex in modo simile ad una compatta o una bridge, per poi aggiungere ottiche fisse o grandangoli più avanti: gli obiettivi probabilmente resteranno un investimento, anche se dovessi cambiare il corpo

      Rispondo a qualche domanda: i 14 bit per colore della Canon rispetto ai 12 della Nikon, nelle reflex base non fanno una grande differenza. In reflex più costose, invece, sono utili perché migliorano la profondità del colore (offrono più gradazioni) e quindi la qualità dell’immagine.

      Un 18-55 è uno zoom 3X: il valore si ottiene dividendo 55/18. Cosicché un 18-200 è un 11X.

      La profondità di campo (PDC) è la porzione di spazio, in profondità, che viene messa a fuoco, ed è influenzata tra gli altri fattori dall’apertura del diaframma: durante l’inquadratura la reflex mantiene il diaframma aperto e lo chiude all’impostazione stabilita durante lo scatto, cosicché non sempre quanta porzione di spazio sarà effettivamente a fuoco durante lo scatto, se non con l’anteprima della PDC.

      Lo stabilizzatore integrato ti permette di utilizzare la stabilizzazione anche in obiettivi che non la hanno. Così come il motore della messa a fuoco nel corpo ti permette di utilizzare vecchi obiettivi senza motore con la messa a fuoco automatica. Forse sbaglio, ma non considerei questi fattori determinanti per la scelta nel tuo caso: non hai una collezione di obiettivi da riutilizzare.

      I colori possono essere modificati in post-produzione: elaborando la foto in formato RAW sul computer.

      Secondo me le Nikon hanno un’ottima ergonomia, migliore di molte Canon, e ritengo questo un fattore determinante.

      Conclusione: se 800-900 euro non sono fuori budget, ti suggerisco la Nikon D3100 con un obiettivo Tamron 18-270 o un Sigma 18-250. Inizialmente potrai utilizzarla quasi come una compatta o una bridge, e pian piano imparare a sfruttare caratteristiche sempre più evolute. Come investimento dovrebbe mantenere un buon valore nel tempo e ti permetterà eventualmente di aggiungere diverse ottiche, flash esterno, etc… Una volta che hai la macchina in mano, la prima cosa da fare è uscire e divertirti a scattare foto, confrontarle con quelle che vedi in giro e ti piacciono, e pian piano capire come ottenere risultati simili.

      Mi piace

    2. Jeep,
      condivido i suggerimenti che ti ha dato Simone Chinellato che come al solito mi ha preceduto e mi ha risparmiato una lunga risposta (grazie Simone).
      Aggiungo qualche precisazione:
      1) il bracketing è, secondo me, una funzione ASSOLUTAMENTE INUTILE, che infatti non uso MAI. Per le foto di soggetti in movimento non serve. Per soggetti statici, come i paesaggi, è semplicissimo fare più esposizioni variando manualmente i tempi e diaframmi o il bilanciamento del bianco. E’ quindi sbagliato scartare una macchina perchè non ha il bracketing.
      2) i colori Canon sono in genere più vivaci dei Nikon, specialmente i rossi, se si salvano le foto in jpeg. Se si salvano in raw invece è possibile variarli come si vuole, più vivaci o più neutri, per entrambbe le macchine.
      3) la conversione analogico/digitale a 14 bit consente una maggiore gradazioni di colori rispetto a quella a 12 bit (4volte di più) con più toni intermedi e quindi con immagini più piacevoli. Questo vale per tutte le macchine, economiche o costose che siano.
      4) lo stabilizzatore sul sensore è comodo perchè consente di stabilizzare anche gli obiettivi a focale fissa che di solito, tranne alcuni tele supercostosi, non sono stabilizzati. E’ però meno efficace di quello ottico con le focali lunghe dei teleobiettivi o degli zoom ed ha lo svantaggio che non stabilizza l’immagine nel mirino. Considerando che ormai sia Canon che Nikon hanno obiettivi anche supereconomici stabilizzati non considererei al stabilizzazione sul corpo una caratteristica determinante.
      5) non è sicuramente possibile fotografare degli uccelli in primo piano a 10 metri con un 18-55. Ci vuole un tele almeno 70-300 usato alla massima focale.

      Infine la scelta della Nikon D3100 è molto valida, ma se come mi sembra da quello che scrivi, per alcuni motivi preferisci la Canon 1100D, prendila pure. E’ altrettanto valida come la D3100. prendi comunque lo zoom Tamron 18-270 PZD o il Sigma 18-250 HSM come ti ha consigliato Simone.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  5. Grazie a tutti e due, mi inchino alla vostra disponibilità!

    Francesco, per me il bracketing è una funzione necessaria, per i soggetti in movimento si può usare, certo che se non hai questa funzione integrata nella macchina è ogni volta devi andare nei menù a cambiare i settaggi per le varie foto stai fresco.

    Poi strano che non ci sia, ce l’ha anche qualche compatta da 200 euro. La d3100 non ha neppure l’esposizione, D-lighting, bilanciamento del bianco, non è rivolta a chi come me piace sperimentare e giocare.

    Poi anche se fa i video fullhd, non possono superare 10 minuti e sono con audio mono (perché tutti questi limiti), si sentono anche dei fastidiosi rumori della messa a fuoco e dello stabilizzatore durante le riprese (non potrei sopportarli, dovrei disattivare l’audio della macchina sempre che è possibile farlo e portarmi dietro un registratore esterno, non fa per me troppi limiti) e non è possibile il controllo dei diaframmi e iso durante i video, l’autofocus lascia parecchio a desiderare dai parecchi video che ho visto. A me pare molto automatizzata.

    schinellato, appunto, Pentax K-r, e la nuova e innovativa Sony Alpha SLT-A55, perché no! Mi sembrano più di sostanza anche se meno pubblicizzate.

    Mi piace

    1. Ciao Jeep,
      sulla D3100: da quando ho il formato RAW, utilizzo il bilanciamento del bianco automatico (quello manuale funziona meglio in post-produzione sul RAW), e il D-lighting si può fare sul RAW, non capisco cosa intendi quando parli di “esposizione”. Per i video è giusta l’osservazione che la D3100 non ha l’attacco per il microfono esterno, se questa è molto importante per te, mentre i 10 minuti non credo siano un limite. Sul controllo di diaframmi e iso durante la registrazione ho delle riserve.

      La Pentax K-r e la Sony SLT-A55 sono ottime macchine. In particolare la SLT-A55 ha lo stesso eccellente sensore della Nikon D7000, ha un’ottima messa a fuoco anche durante i video e in live-view, ha lo schermo orientabile e l’attacco per il microfono esterno, ma non sono sicuro che abbia impostazioni manuali per i video.

      Mi piace

    2. Jeep usare il braketing con soggetti in movimento è un controsenso. Ottieni foto diverse espposte differentemente non la stessa foto con esposizioni diversi. Il bracketing si dovrebbe usare per esporre la stessa inquadratura con valori di esposizione diversi per poi ottenerne un’immagine HDR oppure perchè non si è sicuri di qual è l’esposizione migliore.
      Evidentemente è difficile fare il bracketing per la ripresa di un giocatore di tennis che sta per colpire la palla, o di pallavolo che sta per schiacciare o di basket che sta per tirare o di calcio che sta per calciare in porta o di auto che sta per sorpassare un avversario, ma se tu sei conveinto di si fai pure.
      Le altre mancanze che attribuisci alla D3100 sono incomprensibili e sbagliate, ma non perdo tempo a contestartele: è evidente che la D3100 non ti piace e allora compra un’altra cosa e non perdiamo tempo a discuterne.
      Per la Pentax K-r ti posso dire che sulla carta è buona, ma nessuno ancora l’ha provata e comunque la scelta di obiettivi per Pentax è più limitata che per Canon e Nikon.
      La Sony SLT55 è innovativa ed ha un sensore valido (lo stesso della Nikon D7000). Non pensare però che possa funzionare a 10 fg/s come la Canon 1D IV o la Nikon D3s. A quella velocità la SLT55 non fa vedere nel mirino il soggetto ripreso ma le foto precedentemente scattate e non focheggia ad ogni scatto. Per il resto è valida se ti piace il mirino elettronico al posto di quello ottico.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    3. Si nella nikon d3100 i video non sono un granchè..
      Oltre al limite a 10 minuti (imposto a causa del surriscaldamento dei sensori) c’è un fastidiosissimo rumore di messa a fuoco, chiramente percepibile durante qualsiasi filmato..

      Mi piace

  6. Grazie ancora a tutti e due per la piacevole conversazione, questo è il mio ultimo messaggio poi prenderò una decisione a breve e vi farò eventualmente sapere 🙂

    Francesco, prova a vedere questa foto:
    http://www.hdrsoft.com/images/grandcanal/tm.html
    E’ una foto fatta con hdr, il battello è in movimento e con alcune accortezze come vedi è possibile fare foto in hdr con soggetti in movimento, certo che se guardi bene si vede a prua e a poppa un leggero difetto dovuto alle varie sovrapposizioni ma visto e considerato il risultato è trascurabile e la foto è magnifica.
    Certo che se prendi casi limite in cui il soggetto effettua un movimento di pochi decimi di secondo in cui devi cogliere l’attimo… ma proverò… deve essere interessante anche il risultato anche se capisco che è meglio evitare hdr in quel genere di situazioni.

    Non sono d’accordo sugli obiettivi Pentax, su una Pentax puoi usare obiettivi anche molto vecchi di 30 anni fa che non sono stabilizzati, paghi la stabilizzazione una sola volta con l’acquisto della macchina fotografica e non ogni volta che acquisti un obiettivo devi sborsare 300-400 euro in più per averlo stabilizzato.
    Poi naturalmente ci sono i pro e i contro, ma io preferisco avere lo stabilizzatore sul corpo macchina e utilizzare obiettivi che ne sono sprovvisti anche di 20 anni fa.
    Fonte delle mie considerazioni sull’argomento:
    http://www.aristidetorrelli.it/Articoli/SensStabilLente/SensoreStabilOLente.htm

    Ho capito che tu Francesco hai Nikon, non voglio dire che Canon o Nikon non sono buone, solo che ognuno deve valutare l’acquisto della macchina fotografica in ragione del proprio uso, le guerre di religione non servono a nulla, io cerco pareri obbiettivi e disinteressati.

    Salute a tutti e buone foto, appena faccio il mio acquisto vi faccio sapere.

    Mi piace

    1. I mie giudizi comunque sono indipendenti dal fatto che io attualmente abbia reflex Nikon. Ho recentemente provato ad esempio la Canon 60d è il mio giudizio, quando lo leggerai, sarà ottimo. Ho valutato molto positivamente le Sony A900 e A850, e ho parlato bene della SLT55, pur non nascondendo i suoi limiti. Pentax purtroppo l’ho provata poco perchè non organizza manifestazioni di prova ed anche in Photokina non era possibile provare le sue K-5 e K-r (assurdo!)- Di Olympus ho parlato delle PEN con risultati positivi. Ho provato anche alcune bridge, mettendone in evidenza pregi e difetti. Non penso nemmeno di provare le centinaia di compatte sul mercato perchè nessuno me le mette a disposizione, non ne avrei il tempo e non ne vale la pena.
      Per lo stabilizzatore nel corpo è vero che stabilizza anche gli obiettivi non stabilizzati, ma questo vantaggio è particolarmente utile con le focali fisse luminose che non sono stabilizzate. Gli obiettivi di 30 anni fa bisogna comunque averli o trovarli e comunque su Nikon si possono usare anche quelli di 50 anni fa. Infine la differenza di costo fra obiettivi stabilizzati e non, quando c’è la doppia versione, varia fra 50 e anche oltre 1000 €. Spesso però non c’è scelta ed esiste solo la versione stabilizzata.
      Infine un’ultima considerazione: per un secolo e mezzo si è fotografato senza stabilizzazione e non è che tutte le foto erano mosse. La stabilizzazion è utile solo in caso di soggetti statici, se si fotografano persone o altri soggetti in movimento non può far nulla.
      Ciao e auguri per la tua scelta. Francesco

      Mi piace

  7. Ciao Jeep guarda l’autofocus continuo con raffica a 10fps al secondo della a55

    Per non parlare della parte video, nikon d 3100, e canon fanno molto rumore nelle riprese e non mettono a fuoco velocemente, la sony riprende in 1920 x 1080 (50i, interlacciato), ricorda che ha anche il GPS.

    Al prezzo di 700 euro prendi una macchina fotografica con obiettivo 18-55, se la a55 di sony l’avesse fatta nikon o canon costerebbe minimo 1000 e passa euro senza il gps 😉

    Mi piace

    1. bl4d (mi piacerebbe di più rivolgermi a te per nome), non mi pare che questa sia una grande dimostrazione. Il modellino si muoveva lentamente e dal filmato non si vede una grande nitidezza e non si può valutare bene la messa a fuoco. Resta comunque il fatto che nel mirino elettronico quando si scatta a 10 fg/s non si vede l’immagine del soggetto ma le precedenti immagini scattate. Questo è un grosso limite per le foto di soggetti in movimento.
      Non pensare quindi che una fotocamera da 700 € tutto compreso possa replicare le prestazioni a 10 fg/s di reflex come la Canon 1D IV o la Nikon D3s. A questo mondo secondo un vecchio detto anglosassone “there is not free lunch”.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. A una velocità di 10 fotografie in un secondo se vedo la foto scattata 1 decimo di secondo dopo non vedo dove sia il dramma 🙂 quando ad esempio la Nikon D3100 non arriva nemmeno a 3 foto in un solo secondo 😦
        Il limite per me è dovere aspettare la macchina fotografica, la K-r Pentax arriva a 6.
        Ho sempre avuto Canon e Olympus e quindi non sono di parte ma la Sony è superiore e penso che sia una ottima scelta per Jeep. Lasciamo stare la parte video, fai un salto su youtube e giudica tu stesso, non c’è paragone.

        Mi piace

        1. Il problema è che non vedi ciò che stai fotografando, quindi l’inquadratura potrebbe non essere quella che pensi, possibile che non lo capisci.
          Non credo poi che su Youtube si possa valutare la qualità di una macchina fotografica. Guarda piuttosto DPRewiew, DXOMArk, Imaging Resouce, DCResource, se non credi a me.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

    1. Mario, la differenza principale fra le due reflex è lo schermo orientabile presente nella 600d. per il resto sono praticamente uguali, compreso il sensore da 18 Mpx per entrambe. Sicuramente puoi cominciare con una di queste, corredata dello zoom 18.135 IS o 18-200 IS.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    1. Giulio, il contorno viola è un’aberrazione dell’obiettivo chiamata “purple-fringing” che si verifica quando ci sono linee ben definite e forti contrasti. Può essere corretta via software e mi meraviglio che in Canon non lo abbiano fatto.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ciao Francesco, apprezzo l’onestà di Canon che non hanno messo una foto ritoccata ma sono d’accordo con te, trovo strano che non abbiano messo una pezza a questo problema.

        Mi piace

        1. Giulio, no non sarebbe stata una foto ritoccata. La correzione di solito è automatica e la fa direttamente la fotocamera prima di salvare il jpeg o il programma di conversione raw. Moltissime compatte e bridge lo fanno e non è nemmeno dichiarato. E’ un modo diverso di correggere le aberrazioni degli obiettivi: invece usare l’ottica si usa l’elettronica. Mi sarei aspettatoi quindi che Canon avesse inserito questo tipo di correzione o nella macchina o nel suo software di conversione.
          Io uso come software di conversione da raw DXO Optics Pro che ha un database con le informazioni per correggere aberrazioni e distorsioni di centinaia di obiettivi e macchine. Se lo fa un produttore indipendente altrettanto potrebbe e dovrebbe fare Canon. Il lato negativo è quindi che Canon non applica queste correzioni piùttosto che il fatto che l’obiettivo abbia delle aberrazioni che in un’ottica economica ci si possono aspettare.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  8. Ciao Francesco ho bisogno di un consiglio… attualmente uso le bridge Panasonic DMC FZ18 e DMC FZ100. A mio parere riesco a fare delle buone foto, però nelle impostazioni manuali, rispetto ad una reflex, hanno comunque dei limiti, e questo, mi impedisce un pò di migliorare. E’ un pò di tempo che penso di prendere una reflex e avevo pensato alla canon 600d però mi è stata consigliata anche la Nikon 3100. Tu cosa mi consigli???
    Io amo fare foto naturalistiche, animali, macro e persone (in modo particolare i visi)
    e quali obiettivi mi consigli???
    Io forse preferisco canon perchè i colori mi sembrano più saturi e più caldi rispetto a Nikon. E’ vero o è solo una mia impressione?
    Ciao grazie e complimenti per i tuoi commenti e per le tue spiegazioni, in diversi casi mi sono tornati molto utili.
    Ciao Bru.

    Mi piace

    1. Bruna,
      il tuo è un dilemma molto comune. Canon o Nikon? Entrambe le macchine che ti interessano sono ottime reflex e la scelta non può derivare solo da una valutazione tecnica, ma anche dall’ergonomia, la costruzione e il feeling personale con l’una o con l’altra.
      La 600D ancora non l’ho vista però sulla D3100 ha due vantaggi: il sensore da 18 Mpx invece di 14, quindi una risoluzione leggermente più alta, e lo schermo orientabile, comodo nelle riprese da angolazioni strane (utile in macro) e per i video.
      Canon inoltre salvando le foto direttamente in jpeg ha un’impostazione di base che satura più i colori, specialmente i rossi. Se sia più piacevole o no è questione di gusti personali, ma comunque le impostazioni di entrambe per la resa dei colori possono essere ampiamente modificate sia con le regolazioni dirette in macchina sia in post produzione salvendo le foto in raw e convertendole poi in jpeg con i parametri preferiti.
      Come obiettivi per il tipo di foto che ti interessano avresti certamente bisogno di uno zoom tele, almeno un 70-300 stabilizzato, presente nei corredi di Canon e Nikon, oppure un 120-400 o 150-500 Sigma, entrambi stabilizzati. Servirebbe poi un macro sui 60 o 85 mm che andrebbe bene anche per i ritratti. Però per avere anche un obiettivo per foto generiche e con un angolo di campo più ampio è opportuno che tu prenda la macchina con i 18-55 forniti in kit da entrambe le marche.
      Ciao,

      Mi piace

  9. Ciao volevo sapere se l’autofocus in live view della canon 600d è molto più lento della d5100. cosa è esattamente il quick af? è possibile che la velocita AF venga migliorata con un aggiornamento?

    Mi piace

    1. Stefano,
      l’AF delle reflex in live view è sempre lento. Non credo però che quello della Canon 600D sia più lento di quello della Nikon D5100. Più o meno dovrebbero essere egualmente lenti e adatti solo a foto di soggetti statici. L’unico AF veloce in live view è quello delle reflex Sony o delle SLT sempre Sony, cioè quello che Sony chiama Quick AF, che, con sistemi diversi è in grado di sfruttare il sistema di messa a fuoco reflex, molto veloce, anche in live view.
      Nessun aggiornamento firmware può migliorare se non in misura impercettibile la velocità dell’AF in live view per le reflex non Sony perchè la lentezza dipende dal fatto che in live view queste non usano i sensori AF dedicati a rilevamento di fase, molto veloci, ma effettuano l’AF direttamente sul sensore col metodo a rilevamento di contrasto, intrinsecamente più lento, come le compatte e le bridge.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Francè… in effetti su dp review si dice che la velocità AF della d5100 in live view sia molto piu’ veloce della d600 (ma anche molto piu’ lento della gh2 pana, ma la pana ovviamente è specialista nel rilevamento di contrasto, ha solo quello!)

        comq sono sempre info da prendere con le pinze…

        Mi piace

        1. Alberto,
          non ho provato la velocità AF in live view in queste macchine. Sulla D7000 è abbastanza lenta, ma sulle reflex questo è poco importante, tranne forse nel caso delle riprese video. Infatti il live view non si usa certo per riprese sportive o di soggetti in movimento, ma per riprese statiche, spesso su treppiede. La Panasonic ha solo quello e deve obbligatoriamente cercare di migliorarlo, ma le reflex hanno l’AF a rilevamento di fase molto più veloce e preciso.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

          1. certo certo,
            ovvio che fare foto in live view equivale a commettere eresia… perchè farlo quando puoi usare un ottimo rilevamento di fase?
            il mio commento era solo per dire a stefano che, sebbene l’af a contrasto della d5100view sia lento, pare essere comq piu’ veloce del rilevamento a contrasto della canon 600d

            Mi piace

  10. Ho provato ieri la Canon 600D e come sempre faccio, facendo alcuni confronti, la stessa foto fatta in esterno in jpg a parità di impostazioni paragonata fra Canon 600d Nikon D100 (vecchietta del 2002) e Nikon D5000. Quindi sensori da 18 mpxl , 12 mpxl, 6,3 mpxl.
    Risultato che la differenza fra le dimension delle immagini la si vede con una maggior capacità di ingrandire l’immagine. La senzazione di nitidezza vedendo l’immagine completa su monitor alta definizione non da differenza riscontrabili ad occhio. Diverso è il discorso delle aberrazioni cromatiche che sui bordi dell’immagine della 600 (blu a sinistra e rosso a destra dei bordi contrastati) è evidentissimo e mi pare a livello di compatta (fatto la prova con la SX10). Assolutamente essenti questi disturbi sulle Nikon. Il cielo comunque era verdolino anzichè azzurro e quindi abbisogna di interventi manuali sulle regolazioni nella 600D (sulle due Nikon entrambe già con un pelo di giallo -rosso aggiunto, tendendo all’azzurro senza regolazioni, era già corretto). Se il problema del fringing molto fastidioso è dovuto al 18-55 di dotazione è da non prendere assolutamente ma optare per un’ottica di miglior qualità.

    Mi piace

    1. Aldo,
      per fare un confronto serio dovresti vedere le foto tutte alla stessa dimensione in pixe, quindi o ridimensionarle tutte a 6 Mpx o a 18 Mpx. Allora vedresti veramente le differenze.
      Gli obiettivi 18-55 venduti in kit non sono di elevata qualità, ma nemmeno da buttare via. Certo che un obiettivo migliore produrrà foto di qualità più elevata, ma anche questi zoom economici sono validi per foto generiche. Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Grazie, ma, per la verità mi sono stupito, pensando di uscire dal confronto con le mie Nikon quantomeno ammirato per questi prodotti di ultima generazione come la 600D, di vedere nei bordi dell’immagine Canon del fringing blu-porpora estremamente fastidioso, a livelli da me riscontrati solo sulle compatte.Problema inesistente nelle due Nikon.

        Mi piace

        1. Ciao Aldo,
          la Canon 600D non corregge automaticamente le aberrazioni cromatiche e le distorsioni dell’obiettivo nel Jpeg, come fa invece la Nikon D5000: trovo anche io che questa sia una grande scocciatura. La Nikon D5100 e le Canon 60D, 500D e 550D invece hanno questa funzione: una scelta davvero curiosa per la 600D da parte di Canon!

          L’aberrazione cromatica delle compatte è generalmente inferiore a quella delle reflex per via delle dimensioni del sensore e quindi delle lenti dell’ottica, cosicché spesso non viene neppure corretta.

          Simone

          Mi piace

          1. Schinellato, avrei un piacere da chiederti.
            Potresti gentilmente mandarmi via mail il pdf del manuale della nikon d5100?
            Volevo dargli un occhiata prima di eventualmentecomprarla…

            Ho cercato il manuale in questione del sito nital, ma quelli di nital sono matti
            non è possibile infatti scaricarlo se non inserisci il product code della macchina fotografica….e io non ce l’ho il product code ovviamente : /

            se mi dici di si poi ti lascio la mail

            grazie mille!

            Mi piace

              1. Schinellato ti ringrazio per l’aiuto, questi manuali vanno benissimo.
                Cercavo però quello in italiano, piu’ per capriccio che per altro, a dire il vero.
                Con l’inglese me la cavo bene, ma dovendo già preparare un esame in inglese per l’università avrei preferito rilassarmi con qualcosa in lingua madre.

                Pero’ se mi dici che pesa 20 mega il manuale in italiano, mi faccio bastare quello in inglese.
                Troppo disturbo per te e troppa poca banda “larga” qui in italia, perlomeno in certe località.

                Grazie mille ancora : )

                Mi piace

          2. E passato quasi un mese e probabilmente avrai risolto il tuo problema comunque: un amico possiede da alcuni mesi la 5100 e quindi sicuramente è in possesso del CD di corredo con il manuale, se interessa posso vedere di averlo.
            Il display orientabile: l’ho avuto su tre compatte Canon ed ho scelto a suo tempo la Nikon D5000 per continuare ad averlo. Esperienze d’uso. Inutile con soggetti in movimento, eccezionale per comporre immagini statiche con macchina su cavalletto od anche appoggiata a terra e voltata verso l’alto. Su cavalletto fotografando volte e soffitti e particolari architettonici con display inclinato di 90° è perfetto. E’ possibile spostare in qualunque parte dello stesso il riquadro della messa a fuoco ed ingrandirlo col tasto + sino a saturare il display. A questo punto, come per la macro, la messa a fuoco manuale è perfetta. Con focali corte o cortissime (uso anche un 8mm fish eye) la messa a fuoco manuale è la scelta migliore (messa su 1,5 mt diaframma a 8 è tutto a fuoco) e il display orientabile permette di comporre immagini molto curiose da ogni punto di vista.
            Se posso essere utile, sempre a disposizione.
            saluti Aldo

            Mi piace

            1. Aldo, non è passato quasi un mese, il post l’ho messo ieri ; )

              Intanto ti ringrazio tantissimo per la disponibilià e l’aiuto, spero però di risolvere tramite Schinellato che forse ha il pdf sotto mano. Perchè altrimenti dovrei disturbarti troppo facendoti prestare il cd col manuale italiano dal tuo amico…
              Al limite se proprio non dovessi risolvere ti richiederò aiuto.

              Grazie infinite !

              Mi piace

  11. Ciao a tutti!!
    Posso avere qualche aiuto per scegliere la mia reflex?
    Ho un budget limitatissimo per la categoria (massimo 500€ 😦 ) però non voglio rinunciare a questo sogno di avere una reflex che si fa vivo ad ogni Natale, cerco di dimenticarmele, ma poi tornano 🙂
    Molti mi consigliano una canon, perché gli obiettivi sono più economici, ma non so se sia vero…. A me interessava la 500D, ma è fuori produzione quindi mi sono perso perché tra vari modelli nuovi e vecchi non so orientarmi (non essendo molto preparato sull’argomento “Reflex”). Potete aiutarmi a scegliere una fotocamera, in modo da scegliere il meglio, per la cifra che posso spendere?
    Grazie!!

    Mi piace

    1. Nick
      con la cifra a tua disposizione puoi scegliere fra due ottime reflex, la Canon 1100D (12 Mpx) che con il 18-55 IS stabilizzato costa sui 450 € o la Nikon D3100 (14 Mpx) che con il 18-55 VR stabilizzato costa sui 500 e o poco più. Ti consiglio di andare in un negozio ben fornito, valutarle e scegliere quella che ti convince di più. Per il momento prendila solo con lo zoom standard 18-55, con l’esperienza valuterai quali altri obiettivi ti potrebbero servire e nel caso potrai acquistarli. I prezzi degli obiettivi Canon e Nikon sono abbastanza allineati, sia per quelli economici amatoriali, sia per i costosi professionale. Oltre agli obiettivi originali è possibile reperirne molti di produttori universali, più economici, ma quasi sempre di qualità paragonabile agli originali.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    2. io ti consiglierei canon, dal punto di vista tecnologico, aggiornamento dei prodotti e design del corpo macchina… però la 1100d è un po limitata come reflex.
      Io ho preso una 550d cn obbiettivo 28-90 quasi nuova per poco più di 500 euro..

      Se ti va di cercare un po su internet credo ci siano ancora buone offerte..
      So che prendere qualcosa di usato cm regalo di natale stona un po, però la qualità credo possa ripagarlo.. 😀

      Mi piace

      1. Tobia,
        che limiti ha la 1100D, tranne il fatto che è 12 Mpx, mentre la 500D ne ha 15, ma con un sensore con tecnologia di precedente generazione?
        Ciao, Francesco

        Mi piace

          1. Scusa, ma avevo letto 500D.
            Certo se prendi un modello superiore avrà delle caratteristiche migliori, una 60D sarebbe ancora meglio, una 7D ancora di più, per non parlare poi di una 1Dx.
            ma ti pare che una persona alla sua prima reflex che si vuole fare per regalo di natale possa andare sull’usato?
            Io non lo farei.
            Ciao, Francesco

            Mi piace

  12. Ciao Francesco,
    Per un debuttante delle reflex, cosa mi consigli tra la Nikon D5100 e la Canon 600D ?
    Visto che sono scesi i prezzi ho scartato la Nikon D3100 e la Canon 550 per andare su
    dei modelli che sembrerebbero un pò più completi.
    Qual è la più semplice ed intuitiva ?
    Cosa mi consiglieresti, per favore ?
    Ti ringrazio in anticipo per i tuoi suggerimenti.
    Ciao Renato

    Mi piace

    1. Renato,
      Aldo ti ha già dato delle buone indicazioni.
      Le due macchine, 600D e D5100, sono entrambe ottime. Si deve distinguere se si scatta salvando in jpeg o in raw. Nel primo caso hai alcune possibilità di influire sul risultato usando i Picture Style o i Picture Control con vari profile per colore, saturazione, nitidezza, ecc. Però poi la foto è quella che esce dalla mcchina, con poche possibilità di modifica. Se salvi invece in raw ci sono molte possibilità in più: si possono modificare l’esposizione (entro certi limiti), il bilanciamento del bianco, la nitidezza, la saturazione, la riduzione del rumore, il contrasto ed anche il profilo Picture Style o Picture Control utilizzato. Questo si può fare sia con i programmi originali della casa, Digital Photo Professional per Canon , Nikon View NX2 (un po’ limitato) per Nikon, forniti insieme alla macchina. Per Nikon esiste anche Capture NX2 molto potente e flessibile, più di DPP di Canon, ma a pagamento. Puoi anche usare Adobe Photoshop con Camera Raw o Ligtroom, ma secondo me la migliore soluzione, se non si vogliono usare i programmi originali, è RawTherapee open source gratuito e in grado d convertire i raw di quasi tutte le macchine con notevoli potenzialità di elaborazione.
      Per scattare ti consiglio di usare la macchina prevalentemente in Program, correggendo quando necessario l’esposizione con il tasto +/-, e con WB auto. Se vuoi scattare con un determiato tempo o diaframma puoi usare anche le impostazioni S o A.
      Per quanto riguarda la qualità d’immagine in jpeg, la resa dei colori è una questione di gusti: c’è chi preferisce Canon e chi Nikon, ma quelle sono le impostazioni di base, ampiamente modificabili come ti ho detto.
      Infine per la scelta Nikon ha una migliore gamma di obiettivi economici di buona qualità, tutti con motore ad ultrasuoni silenzioso. Canon ha ugualmente ottimi obiettivi, ma quelli più economici ed accessibili mi sembrano inferiori ai Nikon soprattutto perchè montano ancora motori AF tradizionali, più lenti e rumorosi. Per costruzione e comandi Canon 600D e Nikon D5100 sono entrambe ben fatte e valide, con comandi facili da usare.
      Vai in un negozio ben fornito, valutale personalmente e scegli quella che ti piace e ti convince di più.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  13. Caro Renato, sono in un circolo fotografico dove spesso ci si confronta a parità di sogetti e si ha la possibilità di usare di tutto. Naturalmente ho avuto modo di provare sia la D5100 (e la D7000 con lo stesso sensore) che la 600D la mia impressione è che, se hai intenzione di scattare in RAW e poi elaborare il JPG con Camera RAW o DigitalPhotoProfessional (Canon) la 600D sia una buona macchina. In queste condizioni (ma un discorso a parte lo si deve fare per l’obiettivo che deve essere, se non un professionale, almeno non delle serie economiche) direi che le fotografie Canon – Nikon sono sovrapponibili. Se scatti in JPG per quel che ho visto sinora (altro discorso D7 o D5 Canon che sono eccellenti) Nikon fornisce un’immagine di partenza decisamente buona. Le due macchine sono entrambe semplici ed intuitive se ti limiti a scattare magari in AUTO, diventano complesse se decidi di intervenire (come si deve fare) sul sistema di misura della luce o di messa a fuoco per adattarle alle situazioni, o varii paramentri come l’accuratezza, il colore, la tinta, il contrasto. Oppure usando la macchina su cavalletto, per evitare anche il mosso dello specchio, ricorri al menù che varia le modalità di scatto inserendo un tempo fra il sollevarsi dello specchio e l’apertura dell’otturatore (nikon) o usi lo scatto di tipo silenzioso perchè magari sei a teatro.
    Aldo circolo Imago

    Mi piace

  14. Buongiorno,
    Sono un possessore della canon 600d con 18-135 d circa 1 anno.
    Sono soddisfatto anche se lamento :
    un live view lentissimo, ti fa passare la voglia di utilizzarlo.
    AF da rivedere nella modalità video
    La qualità immagine devo dire che è buona anche se non capisco perchè canon non si sforzi a migliorare le performances dei suoi sensori ad alte iso..nikon ,pentax sanno fare di meglio già a 3200 , e non è una soglia così difficile da raggiungere.
    Basta esplorare dpreview ,dxvo e altri siti per constatare la supremazia di altre case in termini di range dinamico, profondità colore ,rumore. Sono consapevole che il successo di una macchina non dipende solo dal sensore ma perchè trascirare questo aspetto ,fra l altro , anche su modelli superiori alla 600?
    Saluti

    Mi piace

    1. Buongiorno francesco,
      Prendo spunto da un tuo commento e chiedo spiegazioni:

      “La qualità d’immagine è ottima, con un’elevata risoluzione. La gamma dinamica è buona, ma non al livello delle Nikon D7000 e D5100, particolarmente alle basse sensibilità dove la differenz è di 1,5-2 stop.”

      Significa che è in grado di catturare più dettagli (quantificabili in 1,5/2 stop) soprattutto a basse iso?

      “Così il rapporto segnale/rumore, che è buono ma inferiore di circa mezzo stop a tutte le sensibilità”
      Significa che per compensare il rumore devo sovraesporre di 0,5 stop ,quindi far entrare più luce? Ho capito bene?

      Allora ritornando al mio commento precedente, perchè canon non sforna sensori ugualmente performanti?
      Saluti

      Mi piace

      1. Stefano,
        “la differenza di gamma dinamica di 1,5-2 stop” (o valori luce EV) vuol dire che alle basse sensibilità il sensore delle Nikon D5100 e D700 è capace di catturare differenze di luminosità ancora distinguibilifra le parti più chiare (alte luci) delle immagini e quelle più scure (ombre) di 1,5-2 stop (o EV) maggiori di quelle che possono catturare le Canon 600D e 1100D. Per fare un esempio se con le Canon le differenze di luminosità fra luci ed ombre catturate possono essere al massimo di 8 EV (sono numeri a caso per un esempio, non le ho misurate), le Nikon possono arrivare ad una differenza di 9,5-10 EV. Questo alle basse sensibilità, sotto i 200 Iso. La differenza è dovuta alle diverse prestazioni dei senori.
        L’affermazione sul rumore vuol dire che il rapporto segnale/rumore delle Canon in oggetto ad una data sensibilità, parliamo di alte sensibilità, equivale a quello delle Nikon ad una sensibilità più alta di 1/2 stop: ad esempio il rumore a 3200 Iso delle Canon equivale a quello a 4000 delle Nikon.
        Il perchè Canon non produce sensori ugualmente performanti dovrebbe essere chiesto evidentemente agli ingegneri Canon. Penso però che se potessero lo farebbero, ma potrebbero anche essere scelte di progetto di cui noi non possiamo sapere nulla. Considera che Canon produce i suoi sensori CMOS per reflex in proprio, Nikon invece si approvvigiona all’esterno, di solito da Sony, però su sue specifiche.
        Ciao, Francesco

        Mi piace

        1. Tu hai scritto:
          Nikon invece si approvvigiona all’esterno, di solito da Sony, però su sue specifiche.

          Quindi questo vuol dire che sony produce i sensori per Nikon con le caratteristiche e megapixel che vuole la Nikon, oppure è la nikon che si adatta a quello che sony produce in quel determinato momento?

          Mi piace

          1. roberti,
            non sono addentro alla politica industriale di Nikon e Sony, ma immagino che Sony decida di produrre i sensori in base a sue considerazioni di mercato basate anche sulle esigenze e richieste dei suoi clienti. Nikon essendo un cliente importante dovrebbe avere un peso non indifferente in questo.
            Ciao, Francesco

            Mi piace

        1. Ciao Francesco,
          non stavo commentando la misura da te riportata, ma l’affermazione di Stefano, che il sensore della Canon 600d a 3200 sia molto inferiore alla concorrenza.

          Su DxoMark, confrontando la curva del rumore di Canon 600d, Nikon 5100, Olympus XZ1 e Canon 5D III, appare evidente che la 600d e la 5100 hanno performances molto vicine, mentre le altre due macchine, con sensore rispettivamente da compatta premium e da full frame, si discostano molto di più.

          Canon ora è un poco più indietro dove prima superava Nikon, ma non è certo su un livello di performances diverso. Stefano incontrerebbe sulle altre macchine fotografiche gli stessi limiti che ha riscontrato sulla 600d.

          Simone

          Mi piace

  15. Scattando in jpg ad iso alti l’elettronica della macchina interviene in manierà più o meno pesante per filtrare, in certi menù è anche possibile scegliere quanto tenersi rumore e quanto filtrarne (a scapito dei particolari). Penso che un raffronto serio fra fotocamere possa farsi solo su un’immagine rigorosamente RAW da trattare con un software esterno anche sul rumore. Va da sè che a parità di dimensioni dl sensore la tecnologia ha fatto negli anni passi da gigante, da CCD a CMOS alla retroilluminazione.

    Mi piace

  16. Ciao a tutti, leggendo i diversi commenti, da incompetente totale vorrei chiedervi se in termini puramente fotografici la Nikon D5100 è superiore alla Canon 600D o se sono due macchine che alla fine si equivalgono.
    Grazie.

    Mi piace

  17. Ciao FRANCESCO,
    Mi capita talvolta mentre fotografo 2 o 3 soggetti che qualcuno non sia a fuoco, nemmeno nella modalità automatica ritratto. Mi chiedo se debba aspettare un po di più per permettere alla macchina di mettere a fuoco sui soggetti inquadrati o se AF della mia canon 600d sia ,a volte, poco performante. Una macchina con più punti AF a croce potrebbe garantirmi risultati piu soddisfacenti? È una anomalia?quali suggerimenti puoi darmi?
    Grazie

    Mi piace

    1. Stefano,
      se i soggetti che fotografi non sono tutti a fuoco vuol dire che sono a distanze differenti dalla macchina. Non è un problema di macchina, di punti di messa a fuoco o di dare più tempo alla macchina. E’ un problema ottico: la macchina può mettere a fuoco perfettamente un unico piano. I soggetti su quel piano sono a fuoco, quelli più vicini o più distanti possono essere più o meno nitidi, quasi a fuoco, in funzione dell’apertura o chiusura del diaframma. Questo concetto si definisce “profondità di campo”. Se vuoi quindi due soggetti a fuoco su piani diversi devi chiudere il più possibile il diaframma, usando magari la priorità dei diaframmi, e mettere a fuoco o su quello che ti interessa di più, cercando di includere anche l’altro nella profondità di campo, oppure in un punto intermedio fra i due.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    2. Ciao Stefano,
      credo in modalità ritratto la macchina prediliga la messa a fuoco su di un solo soggetto, un’apertura ampia del diaframma e una profondità di campo ridotta che portano a sfuocare i soggetti che si trovano su un piano di messa a fuoco diverso da quello principale.

      Potresti provare ad impostare la modalità panorama, in modo che la macchina prediliga aperture del diaframma più ridotte e una profondità di campo più ampia, mettendo a fuoco tutti i soggetti. Questo però ti porta a perdere in parte lo sfuocato dello sfondo, che aiuta a far risaltare i soggetti del ritratto: se questo non va bene, dovresti lavorare in priorità di diaframma, scegliendo un’apertura intermedia che ti consenta di mettere a fuoco tutti i soggetti pur facendoli risaltare sullo sfondo. In quest’ultimo caso, a meno che i soggetti siano in posa, i tentativi che dovrai fare potrebbero farti perdere l’occasione di scattare la foto desiderata.

      Simone

      Mi piace

  18. Nei casi di più soggetti davanti a noi, e se si usano focali lunghe, la profondità di campo rende più critica la messa a fuoco, direi che è buona norma impostare come messa a fuoco il punto centrale ed inquadrare la zona del soggetto che deve esssere perfettamente nitida tenendo premuto a metà il pulsante di scatto per poi comporre l’immagine e scattare premendo a fondo.

    Mi piace

  19. Grazie a entrambi della risposta,
    Le mie perplessità derivavano dal fattonche i soggetti in questione erano su una panca , quindi sullo stesso piano focale ..cmq proverò a lavorare in Av.
    Quali spno le differenza tra punti AF a croce e noN ?

    Mi piace

  20. Help!!!!
    Ho la 600D, quando scatto le mie foto, in alcuni casi la immagine, visibile subito dopo lo scatto, dopo un pò, non resta leggibile. E questo accade anche dopo averla scaricata; ho mandato la macchina alla canon, ma dopo il problema si è verificato nuovamente……

    Mi piace

    1. Patrizia,
      che vuol dire “non resta leggibile”? Spiegati meglio. Come la scarichi sul computer? In che formato salvi le immagini? Per caso in raw? Se è così le foto non sono visibili se non si convertono in jpeg con l’apposito programma Digital Photo Professional fornito da Canon nel CD contenuto nella confezione.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ciao Francesco,
        non sono stata sufficientemente chiara. Il problema è che dopo aver scattato le foto, nello scorrerle, sempre nella macchina fotografica, all’improvviso una o più foto non si visualizzano più e mi appare la scritta “Impossibile riprodurre imm.” con un punto interrogativo in giallo al centro dello schermo. Preciso , inoltre, che:
        * subito dopo averle scattate le foto sono tutte visualizzabili
        * quando appare la scritta che ti ho indicata anche se la scarico sul PC comunque non riesco a vederla.

        Mi piace

        1. Patrizia,
          da quello che mi dici mi sembra che il problema possa essere nella macchina o nella scheda di memoria. A me sembra più probabile che sia la scheda. Per capirlo prova con una diversa scheda, scegliendone una di buona qualità fra quelle consigliate da Canon. Se il problema non si verifica più hai risolto, altrimenti è la macchina e ti consiglio di insistere con l’assistenza.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  21. Salve,
    ho una Canon 650D con ottica Canon EF-S 15-85mm f/3.5-5.6 IS USM ed ora vorrei aggiungere uno zoom tele di buon rapporto costo-qualità. Tra il Canon EF 70-300mm f/4-5.6 IS USM e il Tamron 70-300mm f/4-5.6 Di VC USD, quale mi consigliate? Suggerite alternative? Se possibile, visto lo zoom che già possiedo, preferirei uno tipo 100-400…
    Grazie a tutti e saluti,
    Luciano

    Mi piace

    1. Luciano,
      il Tamron 70-300 Di VC USD, di nuova progettazione, è migliore e costa meno del Canon 70-300 IS USM che risale a qualche anno fa. Diverso sarebbe se fosse confrontato con il Canon 70-300 L IS USM che è senz’altro migliore, ma costa il quadruplo. Se vuoi uno zoom più esteso una buona alternativa al Canon 100-400 L IS è il Sigma 120-400 OS HSM che costa sugli 800 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Francesco,
        ti ringrazio molto per la consueta rapida ed esaustiva risposta: in effetti, il Sigma è un’alternativa suggestiva ma preferisco il Tamron che, a parte il minor costo, pesa un chilo di meno…
        Ciao,
        Luciano

        Mi piace

    1. Antonio,
      di solito io consiglio sempre i modelli più recenti perchè al di la delle caratteristiche fisiche questi hanno sempre dei miglioramenti a livello del firmware che consentono prestazioni migliori. La 600D e la 1200D hanno caratteristiche identiche salvo che per lo schermo che è orientabile ed ha una risoluzione maggiore nella 600D, ma la 1200D ha il firmware aggiornato all’ultima versione, mentre nella 600D potrebbe non essere aggiornato e in questo caso si dovrebbe aggiornarlo scaricandolo dal sito Canon Italia.
      Se quindi pensi di poter fare a meno dello schermo orientabile è meglio prendere la 1200D.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...