Sony QX

QX10_Main1-1200Sony ha presentato oggi due moduli obiettivo fotocamera della nuova serie QX che consentono di riprendere foto in unione ad uno smartphone. Essenzialmente sono delle fotocamere complete, a forma di obiettivo, che si controllano tramite uno smartphone, connettendosi con il Wi-Fi. La QX10 ha un sensore da 1/2,3″ e 18 Mpx e un obiettivo 25-250 equivalente. La QX100 invece usa un sensore da 1″ e 20 Mpx ed ha uno zoom  Zeiss 28-100 mm equivalente, analoghi a quelli montati sulla compatta “premium” RX100. Entrambe si possono connettere anche con NFC agli smartphone che supportano questo tipo di connessione.

Sostanzialmente Sony ha preso l’ottica, il sensore e l’elettronica di alcune sue compatte, le ha impacchettate in forma di obiettivo dotato di una staffa ed ha creato queste due strane fotocamere che si devono obbligatoriamente connettere, per poter essere usate visto che non hanno ne mirino, ne schermo, ne comandi, ad uno smartphone.
Evidentemente i produttori incominciano a sentire la concorrenza degli smartphone nel settore delle compatte e Sony pensa che questa possa essere una soluzione per sfruttare lo sviluppo di questo mercato ed agganciarvisi.
L’idea no sarebbe cattiva, peccato che il prezzo di questi “oggetti”, almeno quello di listino, sia tale per cui con la stessa cifra o poco più si possa comprare una compatta completa.
Infatti la QX10 costa, sul sito Sony store, 199 €, il prezzo di una compatta di pari caratteristiche, e la QX100 ben 448 €, pochi euri di meno della vera RX100.
Certamente come operazione di marketing è molto valida: vendo la metà dei componenti a prezzo pieno. Se poi ci sarà chi si farà attrarre da ciò vuol dire che hanno ragione loro.

Riporto il comunicato stampa Sony.

_______________________________________________________________

Preparati a un’esperienza fotografica completamente nuova

Le ”Lens style Camera” Cyber-shot™ DSC-QX100 e DSC-QX10 trasformano il tuo smartphone
in un potente strumento professionale

Si collegano allo smartphone tramite Wi-Fi per scatti straordinari
Tecnologia NFC per connettersi con un semplice tocco
Foto di qualità superiore grazie al sensore ad alta risoluzione, allo zoom ottico, alla tecnologia Optical SteadyShot e ai controlli manuali
Scatta da qualsiasi angolazione, inquadra e regola le impostazioni sul touchscreen del tuo smartphone
Perfette per il nuovo Xperia™ Z1 e altri smartphone Android e iOS
Il numero di fotografie digitali scattate con gli smartphone è in continuo aumento. Sony lancia due nuovi prodotti che migliorano enormemente la qualità di questi scatti, unendo le potenzialità creative di una straordinaria fotocamera alla comodità dello smartphone.

Da oggi è possibile scattare e condividere straordinarie foto e video in HD usando il cellulare, con qualità d’immagine e possibilità creative che non temono confronti con le fotocamere tradizionali di alto livello. Le “Lens Style Camera” Cyber-shot™ DSC-QX100 e DSC-QX10 , complementi ideali per il nuovo Xperia™ Z1 e per altri smartphone, trasformano un telefono cellulare in una potente fotocamera.

Un sogno che si avvera per tutti coloro che amano il proprio smartphone, ma allo stesso tempo cercano la qualità fotografica che solo una vera fotocamera è in grado di offrire. Pur avendo l’aspetto di obiettivi fotografici, i modelli DSC-QX100 e DSC-QX10 sono a tutti gli effetti delle fotocamere complete di tutto.

Le fotocamere DSC-QX100 e DSC-QX10 si collegano in un attimo grazie al connettore in dotazione, che si adatta a molti degli smartphone più diffusi (larghezza 54-75 mm/spessore massimo 13 mm). Il collegamento al telefono avviene tramite Wi-Fi, e l’ultima versione di PlayMemories Mobile Application di Sony viene lanciata automaticamente. Il collegamento è reso ancora più semplice per gli smartphone dotati di NFC, grazie alla connessione “one-touch”, che non necessita di complicate impostazioni.

A questo punto puoi cominciare a scattare… e a esplorare un mondo tutto nuovo, fatto di potenzialità creative. Utilizza l’ampio schermo luminoso del tuo smartphone per inquadrare; scatta, riprendi e regola le impostazioni quali modalità di scatto, zoom e aree di Auto Focus. Non solo: usa il display del tuo telefono per condividere istantaneamente le immagini per mezzo delle più comuni applicazioni per smartphone.

E non occorre nemmeno collegare fisicamente il telefono alla fotocamera: basterà collocare la Cyber-shot™ nel punto desiderato e far scattare l’otturatore direttamente dal telefono, un’opzione ideale per le inquadrature angolate o per gli autoritratti.

Con un peso di appena 105 g (con batteria e Memory Stick Micro), la Cyber-shot™ DSC-QX10 è dotata di sensore CMOS Exmor R™ da 18,2 megapixel effettivi con obiettivo G di Sony di prima qualità. Grazie al suo potente zoom ottico 10x, è ideale per primi piani molto stretti e soggetti a grande distanza, che non possono essere ripresi senza una obiettivo con zoom dedicato. La tecnologia Optical SteadyShot integrata contrasta i movimenti involontari della fotocamera, garantendo stabilità e messa a fuoco, ideali nelle foto e nei video a mano libera, persino in condizioni di luce scarsa.

La Cyber-shot™ DSC-QX100 è dotata di un ampio sensore CMOS Exmor R™ da 1’’ con 20,2 megapixel effettivi. La differenza si nota davvero, con immagini straordinarie e a bassissimo rumore – persino in luoghi chiusi o all’imbrunire, quando la maggior parte delle fotocamere e dei cellulari dotati di fotocamera è in difficoltà. Effettuare le inquadrature e regolare le impostazioni della fotocamera come il controllo dell’apertura, la compensazione dell’esposizione e le modalità di ripresa foto/video è facile, grazie all’ampio touchscreen dello smartphone. È inoltre possibile avere un controllo molto più creativo rispetto alle normali fotocamere degli smartphone, il che consente di effettuare magnifici scatti con sfondi sfocati. Il tutto è facilmente accessibile, grazie ai tasti supplementari dedicati per il controllo manuale dello zoom e del rilascio dell’otturatore sul corpo della fotocamera. La combinazione con un obiettivo Carl Zeiss Vario-Sonnar T* ad ampia apertura con zoom ottico 3,6x con tecnologia Optical SteadyShot offre tutta la qualità d’immagine che ci si può aspettare da una fotocamera compatta di elevata qualità.

Il potente processore BIONZ di entrambi i modelli perfeziona le immagini, per foto e video in HD stupendamente naturali e ricchi di dettagli. La modalità Superior Auto aiuta a trarre il meglio da ogni inquadratura, riconoscendo automaticamente decine di diverse condizioni di scatto e regolando di conseguenza le impostazioni della fotocamera. E non è ancora tutto: la DSC-QX100 vanta una ghiera di controllo dedicata per consentire la regolazione della messa a fuoco manuale e dello zoom, come nelle fotocamere tradizionali.

Gli accessori opzionali comprendono una custodia morbida[1] e una custodia per smartphone con aggancio dedicato alla fotocamera[2], che garantisce una tenuta perfetta sui più recenti modelli di Sony Mobile, tra cui il nuovissimo Xperia™ Z1.

Le nuove Cyber-shot™ DSC-QX100 e DSC-QX10 di Sony possono essere prenotate sin da subito sul sito http://www.sony.it, e saranno in vendita dalla fine di settembre 2013.

[1] LCS-BBL (For DSC-QX100) and LCS-BBM (For DSC-QX10)

[2] SPA-ACX1 (For Xperia Z) and SPA-ACX2 (For Xperia Z1)

Specifiche tecniche

Modello DSC-QX100 DSC-QX10
Sensore immagini Sensore CMOS Exmor R di tipo
1,0 (13,2 x 8,8 mm)
Sensore CMOS Exmor R di tipo
1/2,3 (7,76 mm)
Risoluzione effettiva 20,2 megapixel ca. 18,2 megapixel ca.
Processore di immagini BIONZ BIONZ
Obiettivo
Carl Zeiss Vario-Sonnar T*,
formato da 7 elementi in 6
gruppi (4 elementi asferici
incluso elemento AA)
Obiettivo Sony G, con 7 gruppi
(inclusi 4 elementi asferici)
Apertura massima F1.8 (grandangolo) – F4.9
(teleobiettivo)
F3.3 (grandangolo)– F5.9
(teleobiettivo)
Lunghezza focale
(equivalente a 35 mm)
(fotografie 4:3)
f = 28-100 mm f = 25-250 mm
Zoom ottico 3,6x 10x
Sensibilità ISO
(fotografie)
ISO160-6400 (iAuto),
ISO160-25600 (Superior
Auto), ISO160-3200 (modalità
automatica), ISO160-3200
(priorità apertura)
ISO100-3200 (iAuto),
ISO100-12800 (Superior
Auto), ISO100-1600 (modalità
automatica)
Registrazione filmati MP4: 12 MP (1440×1080/30
fps)
MP4: 12 MP (1440×1080/30
fps)
Stabilizzatore d’immagine
Optical SteadyShot™ (con
modalità Active Mode per
filmati)
Optical SteadyShot™ (con
modalità Active Mode per
filmati)
Messa a fuoco AF a rilevamento di contrasto AF a rilevamento di contrasto
Modalità di messa a fuoco AF a scatto singolo; messa a
fuoco manuale; AF tattile AF a scatto singolo; AF tattile
Modalità di scatto
Superior Auto, messa a fuoco
intelligente, modalità
automatica, prorità apertura,
modalità video
Superior Auto, messa a fuoco
intelligente, modalità
automatica, modalità video
Connettività wireless
Wi-Fi: invio a smartphone /
controllo con smartphone
NFC: controllo remoto
One-touch
Wi-Fi: invio a smartphone /
controllo con smartphone
NFC: controllo remoto
One-touch
Dimensioni (LxAxP) Ca. 62,5 x 62,5 x 55,5 mm Ca. 62,4 x 61,8 x 33,3 mm
Schede di memoria
compatibili
Memory Stick Micro™ / Memory
Stick Micro™ Mark 2 e schede di
Memory Stick Micro™ / Memory
Stick Micro™ Mark 2 e schede di
memoria Micro
SD/SDHC/SDXC (Classe 4 o
superiore)
memoria Micro
SD/SDHC/SDXC (Classe 4 o
superiore)
Peso (solo unità
principale) 165 g ca. 90 g ca.
Peso (con batteria e
Memory Stick Micro in
dotazione)
179 g ca. 105 g ca.
Accessori in dotazione
Batteria ricaricabile NP-BN;
cavo micro USB; connettore
smartphone; cinghia da polso;
manuale utente
Batteria ricaricabile NP-BN;
cavo micro USB; connettore
smartphone; cinghia da polso;
manuale utente

____________________________________________________________________

QX10_Main1-1200

QX10_Top-1200

QX10_White_Main1-1200

QX10_White_with_Xperia-i1_1-1200

QX100_with_Xperia-i1_1-1200

DSC-QX100_DSC-QX10_InSituation_02_Xperia-Z-1200

Annunci

13 pensieri su “Sony QX”

    1. Comunque, non ritengo queste proposte di Sony una soluzione ottimale, visti i prezzi a quel punto, dato che si tratta pur sempre di un qualcosa in più da portarsi appresso (e neppure troppo piccolo nel caso del QX 10), credo che, nrl caso, opterei senza indugi su una completa RX 100. Soluzioni da smartphone son qurlle di Nokia Lumia 1020, oppure, pur se decisamente più scomodo ma a differenza di queste macchine-obiettivo di Sony perfettamente integrato, Samsung Galaxy S4 Zoom.

      Mi piace

  1. La qx100 equivale alla rx100m2 e non alla rx100, quindi con la differenza del sensore retroilluminato e risultati decisamente migliori ad alte iso rispetto alla rx100. Sono parecchi euri di meno rispetto alla rx100m2 che di listino costa 749€… Ci si potrebbe pensare in tal senso, avere la stessa qualità, spendendo molto meno.

    Mi piace

    1. Valeria,
      non sarei tanto sicuro che l’obiettivo QX100 (come lo definisce Sony) abbia il sensore retroilluminato della RX100 II perchè Sony non lo dichiara ne nel comunicato stampa ne nel suo sito, mentre per la RX100 II è scritto esplicitamente.
      In ogni caso la RX100 costa su strada 480 €, la RX100 II 680 e il QX100 420. A questo punto, per 60 e di differenza e considerando il dubbio sul sensore, preferisco avere una vera fotocamera da mettere in tasca e pronta all’uso piuttosto che un obiettivo, che per la sua forma non entra bene in tasca, da agganciare e collegare ogni volta che mi serve allo smartphone. E’ molto più semplice e pratico.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. Ciao francesco, scusami, non voglio contraddirti, ma è specificato sul sito sony che il sensore è retroilluminato, e comunque sia, sono della tua stessa idea riguardo avere una fotocamera completa rispetto a questa soluzione qui… Era solo un’osservazione, poter avere la stessa qualità a prezzo, anche se non di molto, inferiore. (Facendo il confronto tra qx100 e rx100m2).

    Mi piace

    1. Valeria,
      l’unica fotocamera per cui Sony Italia dichiara esplicitamente sul suo sito ufficiale l’uso di un sensore retroilluminato è la RX100 II http://www.sony.it/product/dsc-r-series/dsc-rx100m2.
      Per il QX100 non è detto. Solo nelle specifiche si può leggere che il sensore è un “Sensore CMOS Exmor™ R” http://www.sony.it/product/dsc-qx-series/dsc-qx100/specifiche-tecniche#tab come per la RX100 II http://www.sony.it/product/dsc-r-series/dsc-rx100m2.
      Non chiarisce le idee nemmeno DPReviiew che attribuisce un sensore retroilluminato al QX100 e non alla RX100 II ?!? (questo dimostra la loro accuratezza!)
      Può darsi pure quindi che il QX100 abbia un sensore retroilluminato che potrebbe migliorare leggermente la qualità d’immagine alle alte sensibilità rispetto alla RX100 )anche se per mia esperienza questi sensori non mantengono le mirabolanti promesse fatte dai produttori), ma rimangono comunque tutte le obiezioni sulla scomodità di portare ed usare un “coso” come il QX100 e la sua relativa convenienza economica rispetto ad una vera fotocamera.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. Secondo me finisce presto che questi aggeggi vengono lasciati a casa… Troppo scomodi, che l’hai montato e connesso passano decine di secondi ed una foto quasi ti passa la voglia di farla oppure… proprio passa l’occasione di farla… Inoltre, oltre a non avere le stesse funzioni dell’equivalente e vera macchina fotografica c’è da considerare anche il discorso scaricamento batteria dello smartphone (oltre al fatto che le QX vanno qnch’esse caricate)… fattore già critico per gli attuali “telefonini”, poi usalo quest’attrezzo senza nemmeno un display da usare come mirino… Poi magari sbaglio, ma intanto non lo compro ed ho provveduto al fatto di avere una discreta fotocamera sempre con me acquistando il Galaxy S4 Zoom; foto buone fino a 400 ISO e accettabili pure ad 800 ISO ed in caso limite anche a 1600, un valido stabilizzatore ottico che consente di scattare a 240 mm equivalenti utilizzando tempi fino ad 1/30 di secondo senza mosso e raffica da 4 fts con AF su ogni fotogramma e gamma dinamica accettabile (scattando in pieno controsole al mare al tramonto si riesce a leggere tutta la scena spiaggia ombrata compresa con solo un poco di flare) Certo, rispetto ad un normale smartphone è più scomodo (alla fin fine neanche più di tanto) ma il poter avere sempre con sé un discreto e versatile strumento fotografico è impagabile…

    Mi piace

  4. Domanda che nessuno mi riesce a soddisfare ma la staffa funziona solo per il z e z1 o anche per il più grosso z ultra? Non si capisce da nessuna parte di quanto si estende!! Voi sapete rispondermi?

    Mi piace

  5. Leggendo i vari post mi rendo conto che questa idea sony sia abbastanza azzardata soprattutto da chi come voi a quanto capisco siete appassionati di foto, ma io da profano faccio un ragionamento diverso, ho uno smartphone che con un optional costoso diventa un ottima compatta, meno volumi da portare rispetto a due apparecchi diversi ( smartphone e compatta) e meno peso in uno smartphone, perché si è vero che ha delle limitazioni come giustamente ho sentito, ma smartphone come vedo i commercio con obbiettivi importanti incorporati non li comprerei mai perché scomodi, e be se ho questo obiettivo che mi scoccio di portarlo con me può accadere anche con una compatta a maggior ragione!! Certo prezzo e tempo di utilizzo peccano ma per il resto non vedo, da cliente ignorante in fotografia tutti questi svantaggi.
    Scusatemi non mi sono nemmeno presentato, mi chiamo marco piacere di conoscervi.

    Mi piace

    1. Marco,
      benvenuto sul blog.
      Quello che dici è in parte vero, ma comunque anche con i Qx devi portare con te due oggetti di cui uno rotondo e un po’ spesso, fastidioso da portare in tasca.
      Ma c’è una considerazione secondo me importante che mina alla base la praticità di questi oggetti: quando si porta in tasca una compatta spesso lo si fa perchè si vuole cogliere al volo qualche occasione fotografica. La compatta è sempre pronta, basta accenderla e scattare. Con un Qx questo prima va agganciato allo smartphone (devo estrarre dalle tasche due oggetti invece di uno solo), poi va collegato via NFC allo smartphone. Questo richiede tempo e addio occasione al volo. Se si ha tempo può andare bene, ma sarebbe noioso e una perdita di tempo fare queste operazioni ogni volta. Allora cosa si dovrebbe fare? Tenere in tasca lo smartphone con l’obiettivo montato? E’ molto peggio che tenere in tasca una piccola compatta o uno smartphone con obiettivo zoom.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. Dopo una serie di ottime immagini in più giorni oggi non riesco più a far partire Play Memories sul Samsung SIII pur avvenuto il riconoscimento della QX10. qualcuno di voi ha avuto esperienze analoghe? soluzioni?
    Grazie Massimo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...