Nikon D3x: prime foto

d3x_ambience_1_lAvrei voluto pubblicare delle foto di test della D3x scattandole in occasione della presentazione della nuova fotocamera organizzata da Nital presso il negozio di fotografia La Placa di Roma, a cui ero stato invitato, ma purtroppo precedenti ed improrogabili impegni a Monaco, presso la BMW, mi hanno impedito di partecipare a questa manifestazione. Oggi comunque, approfittando di un momento di tranquillità nella sera di Natale, sono andato a cercare in rete delle foto di questa nuova fotocamera e ho trovato molto interessanti quelle pubblicate da Imaging Resources.
Non si tratta ancora di una review completa, ma sono stati pubblicate molte foto, anche ad alti Iso con varie impostazioni di riduzione del rumore, compreso NR Off e anche in formato NEF, per cui ci si può già fare un’idea della qualtà di immagine della nuova Nikon.
Ad una prima osservazione i risultati sembrano eccellenti: il rumore a 6400 Iso con NR Off è presente, ma sembra quasi esclusivamente di luminanza, simile alla grana di una pellicola di alta sensibilità, non disturba troppo e la nitidezza delle immagini è notevole. Un primo confronto con le analoghe immagini scattate con la Sony A900 è largamente a favore della Nikon D3x, anche nel caso di NR in posizione normale. Le immagini sono più dettagliate ed il rumore è inferiore. Soprattutto non si nota il rumore di crominanza, che si manifesta con fastidiosi blocchi di colore nella Sony. Se il sensore utilizzato è lo stesso, ma non è scontato, sicuramente il software Nikon è molto migliore e tratta le immagini molto meglio. Farò a presto delle verifiche sviluppando direttamente i files NEF scaricati. Non pubblico sul blog cropo di immagini scaricate per motivi di tempo e perchè non è corretto nei confronti di Imaging Resources, ma le foto si possono andare a vedere all’indirizzo http://www.imaging-resource.com/PRODS/D3X/D3XA7.HTM .
La Nikon D3x quindi si pone al vertice per quanto riguarda la qualità di immagine. Purtroppo però Nikon ha posizionato questa fotocamera ad un livello di prezzo molto alto, circa 7.000 €, troppo elevato rispetto a quanto il mercato si aspetterebbe oggi. Su questo concordo con quanto scrive sul suo sito Ken Rockwell ,  http://www.kenrockwell.com/tech/2008-12-new.htm . La Sony A900 e la Canon 5D II sono vendute ad un prezzo fra 2.000 e 3.000 € e la Nikon D3 si trova oggi online a circa 3.800 €, una differenza di almeno 3.000 € per la D3x sembra troppo elevata, anche perchè questa non offre nulla di più, oltre il sensore da 24 Mpx, rispetto alla D3. Con 3.000 € di differenza si potrebbero acquistare 2 obiettivi Nikon professionali. Se invece si vuole un sensore da oltre 20 Mpx, con la Canon o la Sony si avrebbero almeno 4.000-4.500 € disponibili per acquistare obiettivi. Sembrerebbe che il prezzo sia stato determinato più dalla considerazione di quanto i potenziali clienti si sarebbero aspettati di pagare una DSLR con queste caratteristiche alcuni mesi fa, prima dell’uscita di Canon e Sony, piuttosto che da reali costi di produzione superiori rispetto alla D3 o all’attuale situazione di crisi economica. Vedremo come il mercato professionale reagirà a questa offerta e se nel breve termine il prezzo si ridimensionerà a valori più ridotti.

Advertisements

2 pensieri su “Nikon D3x: prime foto”

  1. Notevole la tua conoscenza su argomenti cosi tecnici e grande la professionalità nel trattarli. Sono cose che,anche se da me seguite marginalmente, ritengo formative ed essenziali. Ho sempre ritenuto, però,che interessandosi eccessivamente del mezzo ci si possa deconcentrare dal fine , cioè l’immagine.
    Detto questo, che rappresenta solo il mio punto di vista,vorrei cogliere l’occasione per chiedere notizie sul futuro del formato dx che appare sempre di piu’ come sistema di serie b.
    Grazie , buone feste ed a risentirci.

    Mi piace

  2. Giuliano, grazie per gli apprezzamenti e condivido l’idea che non ci si debba concentrare eccessivamente sui mezzi tecnici che servono escusivamente a creare le immagini, ma piuttosto su queste.
    In realtà si possono ottenere buone immagini con qualsiasi fotocamera, anche con le usa e getta a pellicola, le caratteristiche avanzate e gli automatismi servono solo ad aiutare il fotografo e a semplificargli il lavoro. Esistono però dei generi fotografici dove il mezzo tecnico adeguato è indispensabile, ad esempio la foto sportiva o la macro o quella di architettura.
    Per quanto riguarda il formato Dx (per Nikon) o APS, secondo me rimarrà ancora per alcuni anni per le reflex entry level, magari sostituendo il mirino ottico con quello elettronico (sic!) come per la Panasonic G1 (che però è 4/3), mentre per la fascia media e professionale si affermerà sempre di più il formato full frame (o Fx per Nikon). Ho già comunque l’idea di scrivere un thread al proposito e penso che lo farò abbastanza presto.
    Ciao.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...