Panasonic GX9 e TZ200

Panasonic ha presentato oggi due nuove fotocamere.
La Lumix GX9 è una mirrorless a forma di compatta con sensore M43 da 20 Mpx, molto simile alla precedente GX8. La GX9 è dotata di mirino orientabile verso l’alto da 2,76 Mpx e di schermo ribaltabile in alto e in basso. L’autofocus a rilevamento di contrasto usa la tecnologia Panasonic DFD per una veloce messa a fuoco con gli obiettivi Panasonic. E’ dotata di stabilizzazione sul sensore a “5 assi” Dual IS II che è in grado di collaborare anche con quella sugli obiettivi. L’otturatore è meccanico ed elettronico. Riprende video 4K ed oltre alla connessione wi-fi ha anche quella Bluetooth.
La TZ200 è un’evoluzione della TZ100. Ha lo stesso sensore di formato 1″ con 20 Mpx, ma l’obiettivo è uno zoom 15x 24-360 mm equivalente f/3,3-6,4. Il mirino è migliorato, ora è più grande con 2,33 Mpx. Le altre caratteristiche, schermo, autofocus DFD, otturatore, ripresa video 4K sono uguali a quelle della TZ100, come pure le dimensioni. Al wi-fi è stato però aggiunto il Bluetooth.

Queste due novità Panasonic, pur essendo interessanti suscitano qualche perplessità.
La GX9 ha qualcosa in più della GX8, ma anche qualcosa in meno. E’ leggermente più piccola e pesa meno, ha un mirino sempre orientabile con risoluzione leggermente maggiore, ma lo schermo non è più orientabile in tutte le direzioni, ma solo ribaltabile in alto e in basso. Anche l’otturatore meccanico arriva solo fino a 1/4000 invece che a 1/8000 come nella GX8. La differenza più importante è nel corpo che non è protetto da polvere ed acqua, mentre la GX8 lo è. Se si confrontano le caratteristiche della GX9 con i precedenti modelli GX8 e GX85 si vede in realtà che la GX9 prende alcune caratteristiche dall’una e altre dall’altra realizzando così una via di mezzo fra le due.
Tutto questo non vuol dire che la GX9 non sia una buona fotocamera, anzi ha ottime caratteristiche, ma la sua convenienza e successo dipenderanno anche dal prezzo a cui in pratica sarà venduta.

La TZ200 migliora le carratteristiche della TZ100 sopratutto per la qualità del mirino, ora molto migliore. Purtroppo però con questo modello sembra che Panasonic voglia ritornare sulla strada dello zoom con escursione sempre più ampia, ora però basata su sensori da 1″ e non più da 1/2,3″. Per fare questo senza dover aumentare a dismisura le dimensioni, pesi e costi degli obiettivi, ne diminuisce la luminosità. Se già nella TZ100 il maggior limite era la luminosità del suo zoom f/2,8-5,9 con la TZ200 che ha un f/3,3-6,4 la situazione peggiora ancora rendendo maggiormente problematico l’uso dello zoom in posizione tele.

La GX9 sarà disponibile da aprile al prezzo di 799 € solo corpo, 899 € con lo zoom 12-32, 999 € con il 12-60/3,5-5,6, 1.099 € con il 12-32 e il 35-100/3,5-5,6 e 1.199 € con il 14-140.

La TZ200 sarà ugualmente disponibile da aprile al prezzo di 799 €.

Riporto i comunicati stampa Panasonic.

___________________________________________________________________________

Nuova Lumix GX9:
cattura il mondo seguendo la tua creatività
Tecnologia d’avanguardia in un corpo compatto

Maiorca, Spagna (13 febbraio 2018) – Panasonic presenta oggi una nuova fotocamera digitale ad ottiche intercambiabili dal design compatto ed elegante. Lumix GX9 consente agli utenti di scattare fotografie di alta qualità, vivaci e realistiche, con un’eccellente risoluzione e una straordinaria riproduzione dei colori. Frutto del ricco patrimonio Panasonic in termini di fotocamere DSLM di qualità superiore, Lumix GX9 è la scelta perfetta per i fotografi amatoriali che desiderano un’esperienza professionale.
Parola d’ordine: Precisione
Il sensore MOS Digital Live da 20,3 megapixel senza filtro passa-basso garantisce il massimo dei dettagli, mentre l’impostazione di gradazione ottimizzata offre un’ampia gamma dinamica.
Il processore Venus Engine produce immagini di alta precisione ma dall’aspetto naturale. Anche in situazioni di scarsa luminosità, la resa nitida delle immagini è garantita dal processo di riduzione del rumore digitale Multi Process di Lumix GX9, che identifica accuratamente il rumore e conserva i dettagli con accuratezza.
Autofocus a massima precisione
Il Sistema AF a Contrasto utilizza la tecnologia Depth From Defocus (DFD), eccellendo sia in velocità sia in precisione, grazie allo scambio del segnale digitale tra la fotocamera e l’obiettivo a un massimo di 240 fotogrammi al secondo (fps).1 Come risultato, Lumix GX9 offre un AF ad alta velocità di circa 0,072 sec ed un’elevata velocità di scatto a 9 fps (AFS) / 6 fps (AFC), ideale per catturare soggetti in rapido movimento con messa a fuoco impeccabile.
1 Il Sistema AF a Contrasto con tecnologia DFD funziona solamente con obiettivi Micro Quattro Terzi Panasonic.
2 In AFS (Singolo), in base allo standard CIPA con H-FS14140.

L’esperienza d’uso è ottimizzata grazie a una varietà di modalità AF, tra cui l’AF Rilevamento viso/occhi e la popolare modalità AF Pinpoint, per affrontare le situazioni di ripresa più disparate. In condizioni di illuminazione estremamente bassa, l’avanzata modalità AF Low Light permette di impostare la messa a fuoco del soggetto con maggiore precisione, persino senza la luce di assistenza, e fino a -4EV.
Mirino inclinabile evoluto Per garantire sempre lo scatto migliore, Lumix GX9 integra un nuovo mirino LVF (Live View Finder), inclinabile di 80 gradi, che offre uno stile di ripresa fuori dal comune – specialmente per i soggetti al di sotto dell’altezza degli occhi. Il sensore AF dello sguardo in modalità Live View Finder avvia la messa a fuoco automatica non appena viene attivato, per approfittare di ogni opportunità di scatto. Con un’alta risoluzione equivalente a 2.760.000 pixel e una riproduzione del colore pari a quasi il 100%, questo mirino LVF Wide Screen in formato 16:9 vanta un ingrandimento di 1,39x / 0,7x (equivalente di una fotocamera da 35 mm) e un campo visivo del 100%.
Per risparmiare batteria, la fotocamera include una nuova funzione che avvia automaticamente la modalità standby non appena rileva che l’occhio si allontana dal sensore del mirino. Per tornare rapidamente al modo di ripresa foto, basta premere a metà il pulsante dell’otturatore. Grazie a questa funzione di risparmio energetico LVF, si possono effettuare circa 900 scatti3 per ogni carica.
Il nuovo schermo touch ad alta risoluzione da 3,0 pollici e 1.240.000 pixel si inclina verso l’alto di 80 gradi e verso il basso di 45 gradi, il che rende ancora più facile la ripresa ad angolazioni differenti. La funzione Live View Boost permette di controllare la composizione sullo schermo anche nel buio totale, aumentando la sensibilità per scatti perfetti anche in piena notte.
Scatti perfetti a mano libera
Lumix GX9 incorpora il sistema Dual I.S. a 5 assi (stabilizzatore d’immagine) per una rimozione più efficace dello sfocato sia nelle foto sia nelle immagini in movimento, video compresi. Lo stabilizzatore d’immagine Dual I.S. a 5 assi, che combina la stabilizzazione dell’ottica e quella del corpo macchina, garantisce una maggiore libertà di movimento, grazie alla compensazione che permette di utilizzare un tempo di posa più lento di 4 livelli.4 Gli utenti possono scattare foto e registrare video senza sfocature su tutte le lunghezze focali, da grandangolo a teleobiettivo, anche in situazioni di scarsa illuminazione.
Le fotocamere DSLM Panasonic della serie Lumix G offrono una vasta gamma di obiettivi digitali intercambiabili, la maggior parte di essi è compatibile con lo stabilizzatore d’immagine Dual I.S. a 5 assi della Lumix GX95. Lo stabilizzatore di
3 Alle condizioni di test specificate da Panasonic sulla base dello standard CIPA. Quando il lasso di tempo per avviare la modalità di standby è impostato su 1 secondo
4 Basato sullo standard CIPA, direzione beccheggio/imbardata: distanza di messa a fuoco f = 32 mm (equivalente di una fotocamera da 35 mm f = 64 mm), con obiettivo H-FS12032.
5 Per alcuni obiettivi è necessario aggiornare il firmware.

immagine all’interno del corpo macchina compensa il movimento della fotocamera, anche quando viene utilizzato un obiettivo senza O.I.S.
Per ridurre ulteriormente la sfocatura dovuta al movimento, l’otturatore di Lumix GX9 incorpora un’unità elettromagnetica che riduce il rischio di shock dell’otturatore di circa il 90%6. Per i fotografi di strada che vogliono ridurre al minimo l’interferenza con i soggetti, è possibile ridurre il volume del suono dell’otturatore meccanico. Per un’ulteriore riduzione del rumore, la modalità Silent Mode, con una sola impostazione, commuta l’otturatore da meccanico a elettronico, spegnendo tutti i suoni (suoni di funzionamento e AF) e disattivando anche l’emissione della luce di assistenza AF e del flash; una soluzione perfetta per particolari occasioni di scatto.
Cogli l’attimo in 4K6
Grazie alla lettura del segnale ad alta velocità e all’elaborazione efficace del motore, Lumix GX9 è in grado di registrare video 4K fluidi ad alta risoluzione nel formato 3840×2160 a 30p/25p (Area 50Hz) o 24p in MP4. Approfittando della tecnologia 4K, gli utenti possono scegliere di catturare le immagini più fugaci sotto forma di video a 30 fps in risoluzione equivalente a 8M e salvarle come 4K PHOTO.
Scegliere il miglior scatto fra centinaia di fotogrammi diventa più facile grazie alla nuova funzione di Auto Marking. Per minimizzare i tempi di scelta dello scatto migliore, questa funzione consente all’utente di saltare direttamente al fotogramma dove viene rilevata una differenza di movimento evidente rispetto agli altri scatti in sequenza.
La funzione Composizione di Sequenza consente di creare un’immagine combinando più immagini scattate a frame fissi con la modalità 4K PHOTO. È possibile comporre con estrema semplicità un’immagine unica, che riflette il movimento del soggetto senza bisogno di alcun processo di ritocco.
Lumix GX9 è dotata anche di una funzione Post Focus, che consente agli utenti di selezionare l’area di messa a fuoco anche dopo lo scatto. Si rivela utile in situazioni
6 Nota sulle riprese in movimento / riprese 4K PHOTO:
– Utilizzare una scheda con classe di velocità SD “Classe 4” o superiore per la registrazione di immagini in movimento.
– Utilizzare una scheda con classe di velocità SD con “UHS-I Speed Class 3 (U3)” per la registrazione di immagini in movimento con [MP4] in [4K] o [4K PHOTO] (La classe di velocità SD è lo standard di velocità per la scrittura continua)
– La registrazione si arresta quando il tempo di registrazione continua supera i 30 minuti con [AVCHD].
– La registrazione si arresta quando il tempo di ripresa continua supera i 30 minuti con [MP4] in [FHD] [HD]. È possibile continuare la registrazione senza interruzioni, anche se la dimensione del file supera i 4 GB, ma il file del filmato sarà diviso e registrato/riprodotto separatamente.
– La registrazione si arresta quando il tempo di registrazione continua supera i 30 minuti con [MP4] in [4K].
– Quando si utilizza una scheda di memoria SDHC: è possibile continuare la registrazione senza interruzioni, anche se la dimensione del file supera i 4 GB, ma il file del filmato sarà diviso e registrato/riprodotto separatamente.
– Quando si usa una scheda di memoria SDXC: è possibile registrare un filmato in un singolo file.
– Quando la temperatura ambiente è elevata o in caso di registrazione continua, la fotocamera potrebbe arrestare la registrazione come misura di protezione. Attendere il raffreddamento della fotocamera.

particolari come le riprese macro, in cui è richiesta una messa a fuoco rigorosa, oppure per cambiare l’espressività dello scatto modificando il soggetto a fuoco.
La funzione Focus Stacking consente di regolare la profondità di campo dopo lo scatto, combinando insieme più immagini scattate con la funzione Post Focus attivata. Gli utenti non hanno bisogno di mettere a fuoco in modo rigoroso mentre scattano, in quanto è possibile ottenere l’immagine con il livello di messa a fuoco desiderato, oppure eseguire una messa a fuoco panoramica semplicemente selezionando l’area di messa a fuoco in un secondo tempo. Una funzione molto utile nel caso di fotografie macro con soggetti di piccole dimensioni.
Inoltre, Lumix GX9 incorpora una nuova opzione nella modalità 4K PHOTO: la funzione Light Composition. Con questa funzione, la fotocamera combina le immagini scegliendo e salvando il pixel più luminoso. Questo rende possibile produrre con facilità immagini più ricche e scenografiche, come fuochi d’artificio o scenari notturni.
Lumix GX9 permette anche il Live Cropping 4K durante la registrazione video, per realizzare panning più stabili o cambiare lo zoom di ripresa. Negli scatti con panning, gli utenti possono impostare l’angolo di visione iniziale e finale, per ottenere panning fluidi senza usare attrezzature speciali come un cursore. È anche possibile impostare l’angolo di visione dopo aver cambiato lo zoom, in modo che il soggetto sia perfettamente inserito nel fotogramma. Grazie al funzionamento digitale, l’immagine oggetto dello zoom risulta fluida, perché non si sposta fisicamente la distanza focale dell’obiettivo.
Controlli intuitivi per scatenare la tua creatività
Per un controllo più immediato è stata aggiunta una ghiera per cambiare rapidamente l’impostazione dell’esposizione. È stata aggiunta anche una levetta di messa a fuoco sul retro della fotocamera, che consente agli utenti di selezionare AFS (AFF), AFC o messa a fuoco manuale senza dover accedere al menù.
Per una maggiore libertà creativa sono stati aggiunti il bracketing della messa a fuoco e del diaframma. Con Focus Bracket è possibile scattare fino a 999 immagini a distanze focali diverse. Aperture Bracket consente invece agli utenti di ottenere scatti multipli con profondità di campo diverse. L’utente può successivamente selezionare lo scatto con il miglior livello di messa a fuoco o la profondità di campo più adatti.
Tra le novità di Lumix GX9 c’è anche la possibilità di scattare foto con e senza filtri creativi attivati in contemporanea. Il formato RAW può essere elaborato direttamente nella fotocamera, consentendo di operare anche senza usare il computer. Lumix GX9 offre anche modalità più ricercate, come l’esposizione multipla e l’animazione in time lapse e stop motion.

Connettività
Lumix GX9 include connettività Bluetooth e Wi-Fi®, per offrire un’esperienza di scatto più gestibile anche da remoto, e una condivisione immediata delle immagini. Una volta collegata la fotocamera a uno smartphone o tablet sul quale sia stato installato il software Panasonic Image App per iOS e Android, gli utenti possono scattare, sfogliare e condividere le immagini direttamente dal loro dispositivo. La compatibilità con il Bluetooth 4.2 (denominata B.L.E.: Bluetooth Low Energy) permette di restare costantemente connessi a uno smartphone o tablet, con un consumo di energia minimo. La fotocamera può essere attivata semplicemente utilizzando uno smartphone o tablet, oppure si possono aggiungere automaticamente geotag GPS sulle foto.
Accessori
Lumix GX9 è compatibile con una varietà di accessori opzionali che ne ampliano l’esperienza di ripresa:
• Oculare DMW-EC5 (venduto separatamente)
L’oculare DMW-EC5 rende ancora più comodo l’utilizzo del mirino LVF grazie ad un ampliamento del punto d’appoggio.
• Hand Grip DMW-HGR2 (venduto separatamente)
L’impugnatura manuale (hand grip) DMW-HGR2 migliora la presa sulla fotocamera per riprese più stabili, specialmente quando si utilizza un teleobiettivo o un obiettivo di diametro importante. È progettata per adattarsi perfettamente al profilo elegante della fotocamera.
Lumix GX9 sarà commercializzata nel mercato italiano a partire dal mese di Aprile nella versione “body” e in 4 kit, indicativamente al prezzo suggerito di:
– GX9EG (body): 799€
– GX9KEG (kit 12-32mm): 899€
– GX9MEG (kit 12-60mm): 999€
– GX9WEG (kit 12-32mm + 35-100mm): 1099€
– GX9HEG (kit 14-140mm): 1199€
EMBARGO FINO AL 13 FEBBRAIO 2018, alle 14:00 CET
Nell’immagine: Lumix GX9KEG
Note:
• Android e Google Play sono marchi o marchi registrati di Google Inc.
• IOS è un marchio o marchio registrato di Cisco negli Stati Uniti e in altri paesi, ed è utilizzato sotto licenza.
• Tutti gli altri nomi di aziende e prodotti sono marchi registrati delle rispettive aziende.
• Alcuni accessori non sono disponibili in tutti i Paesi.
• È vietato l’uso di materiali registrati o stampati protetti da copyright per scopi diversi dall’uso personale, in quanto si violerebbero i diritti del titolare del copyright.
• Le presenti specifiche possono essere soggette a modifiche senza preavviso.

___________________________________________________________________________

___________________________________________________________________________

Nuova Lumix TZ200
Panasonic lancia la nuova top di gamma Travel zoom,
con potente zoom ottico 15x e funzioni 4K

Maiorca, Spagna (13 febbraio 2018) – Panasonic annuncia oggi LUMIX TZ200, l’ultimo modello di punta della popolare serie TZ “Travel Zoom”. Grazie allo zoom ottico 15x, al nuovo grandangolo ultra-wide da 24 mm LEICA DC VARIO-ELMAR e al sensore MOS ad alta sensibilità da 1 pollice, TZ200 offre la possibilità di scattare foto estremamente dettagliate e di alta qualità. In un corpo macchina in formato compatto e tascabile sarà inoltre possibile registrare Video ad altissima risoluzione in 4K.
Obiettivo tuttofare
Lumix TZ200 vanta eccezionali prestazioni ottiche, nitidezza straordinaria e livelli minimi di distorsione e riverbero (effetto flare). L’obiettivo grandangolare ultra-wide da 24 mm LEICA DC VARIO-ELMAR con stabilizzatore d’immagine HYBRID O.I.S. Plus a 5 assi offre un angolo di inquadratura versatile, riducendo al minimo il movimento accidentale sia nelle foto che nei video. La nuova funzione Macro 3cm rende la macchina perfetta per scatti a soggetti estremamente ravvicinati, per cogliere anche il minimo dettaglio.
Il sensore MOS da 1 pollice della TZ200 offre ai fotografi la possibilità di catturare immagini di alta qualità con dettagli sorprendenti, anche in condizioni di scarsa luminosità.

Mirino Live View Finder evoluto In questo nuovo modello, il mirino Live View Finder (LVF) è stato ottimizzato e vanta l’eccezionale risoluzione di 2.330.000 pixel, abbinata a un generoso rapporto di ingrandimento di circa 1,45x / 0,53x (equivalente a una fotocamera da 35 mm). In questo modo sarà possibile scattare comodamente anche all’aperto e in ambienti estremamente luminosi.
Oltre al mirino LVF, Lumix TZ200 è dotata di un display touch-screen posteriore da 3 pollici. Lo schermo presenta una risoluzione di 1.240.000 pixel, offrendo una facile gestione della messa a fuoco e un immediato ingrandimento delle immagini, garantendo al fotografo la massima precisione. Lumix TZ200 vanta anche la funzione Focus Peaking, che mostra il picco di messa a fuoco in modalità manuale.
Autofocus ai vertici
La nuova Lumix TZ200 integra al sistema di messa a fuoco uno speciale motore lineare dedicato, per ottenere un Auto Focus ad altissima velocità. Inoltre, l’autofocus Light Speed è stato ulteriormente potenziato con l’adozione della tecnologia Depth From Defocus (DFD), che riduce ancor più i tempi di messa a fuoco raggiungendo un AF ad altissima velocità (circa 0,1 sec).
Non solo foto…
Lumix TZ200 registra video ad alta risoluzione QFHD 4K da 3840×2160 pixel a 30p / 25p (area 50Hz) o a 24p in formato MP4. Sfruttando la funzionalità 4K PHOTO della fotocamera è possibile catturare i momenti più fugaci partendo da un video registrato a 30 fps, salvando successivamente i migliori fotogrammi da 8 megapixel di risoluzione. Scegliere il miglior scatto fra centinaia di fotogrammi è diventato più facile grazie alla nuova funzione di Auto Marking. Questa funzione opera tramite il riconoscimento facciale e di movimento: la fotocamera assegna un marcatore, che consente di rilevare ogni cambiamento evidente nell’immagine e successivamente consigliare all’utente i fotogrammi che hanno catturato i movimenti più veloci, riducendo così al minimo il tempo impiegato per selezionare lo scatto migliore. La funzione Composizione di Sequenza consente di creare un’immagine stromotion combinando più immagini scattate a frame fissi in modalità 4K PHOTO. Di

conseguenza, si possono facilmente produrre immagini fantastiche sulla fotocamera stessa, senza la necessità di ricorrere a speciali ritocchi e modifiche in postproduzione.
Durante la registrazione video, Lumix TZ200 permette anche il Live Cropping 4K, per realizzare panning più stabili o cambiare distanza focale. Negli scatti con panning, gli utenti possono impostare l’angolo di visione iniziale e finale, ottenendo panning fluidi senza ricorrere ad attrezzature speciali come un cursore. È anche possibile impostare l’angolo di visione dopo aver cambiato focale, in modo che il soggetto sia perfettamente inserito nel fotogramma.
La modalità High Speed Video consente inoltre la registrazione di soggetti in rapido movimento in risoluzione Full HD a 100 fps (area 50Hz – PAL). Sono disponibili anche le funzioni di time lapse e animazione in stop motion.
Creatività a portata di mano Da buona compagna di viaggio, la TZ200 non solo vanta uno zoom LEICA estremamente flessibile, ma consente anche di catturare immagini diverse con una miriade di filtri creativi. Oltre ai tradizionali filtri Lumix come High Dynamic, Color Key, filtro Miniatura e molti altri, ora è disponibile anche un nuovo ed elegante filtro: L. Monochrome. Con una gamma appositamente regolata, questo filtro permette di ottenere una ricca gradazione, che si traduce in immagini monocromatiche sensazionali, con neri profondi che rimandano alla classica pellicola in bianco e nero.
Per completare il pacchetto creativo dedicato agli utenti di Lumix TZ200, sono disponibili due nuove ed emozionanti modalità di ripresa: con Focus e Aperture Bracket è possibile effettuare scatti automatici in burst, variando rispettivamente le impostazioni di distanza focale e di apertura. La distanza focale o la profondità di campo più adatta può essere decisa in un secondo momento per non rischiare mai di perdere la magia del momento giusto.
Per i viaggiatori che necessitano della massima comodità e leggerezza, la TZ200 è in grado di elaborare internamente i file RAW, una totale indipendenza dal PC e dalle modifiche di editing mentre si è fuori casa.
Anima social
Lumix TZ200 offre connettività Bluetooth e Wi-Fi® per un’esperienza di ripresa più flessibile, scatti da remoto e condivisione istantanea delle immagini, grazie alla connessione con smartphone o tablet, con un consumo energetico minimo.

Il corpo macchina di Lumix TZ200 è ben protetto dalle sezioni in alluminio pressofuso, che formano un profilo solido ed elegante, garantendo la compattezza e la robustezza di una fotocamera in grado di immortalare ogni indimenticabile ricordo di viaggio.
Lumix TZ200 sarà introdotta nel mercato italiano a partire dal mese di Aprile, indicativamente al prezzo suggerito al pubblico di 799 €.

___________________________________________________________________________

 

Annunci

1 commento su “Panasonic GX9 e TZ200”

  1. Da possessore della TZ100, condivido la tua opinione Francesco. Già l’obiettivo della TZ100 non è qualitativamente eccezionale, ora espandendendone pure l’escursione focale non credo che ne migliori la qualità, la sua luminosità adesso è eccessivamente ridotta, il tutto poi offerto ad un prezzo sensibilmente superiore. Mah.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.