Olympus PEN-F

ID: 22327Olympus presenta oggi la largamente preannunciata PEN-F. La nuova fotocamera si inserisce nella serie PEN, ma per la prima volta è dotata di mirino elettronico integrato.
E’ caratterizzata da un’estetica retrò molto curata che ricorda moltissimo la PEN-F mezzoformato degli anni 60. La sua tecnologia è però aggiurnatissima: ha un sensore Live MOS di formato 4/3 (17,3×13 mm)da 20 Mpx, la stabilizzazione d’immagine su “5 assi”, un mirino elettronico OLED con 2,36 Mpx, lo schermo orientabile e sensibile al tocco, una ghiera frontale per accedere a quattro impostazioni creative e la connessione Wi-Fi integrata.
La PEN-F può anche effettuare scatti da 50 Mpx con la tecnologia High Res, già introdotta sulla OM-D E-M5 II, che prevede di effettuare 8 scatti in successione spostando di mezzo pixel per ciascuno il sensore e poi fondendoli in un’unica immagine.
Ha poi la possibilità di accedere direttamente, tramite la nuova ghiera frontale, a quattro funzioni creative: Art Filter, Colour Profile Control, Monochrome Profile Control e Colour Creator.
Olympus afferma inoltre che la PEN-F offre l’intervallo più ridotto della categoria tra la pressione del pulsante di scatto e l’effettiva apertura dell’otturatore. Anche l’autofocus è estremamente veloce, grazie alla funzione Eye Detect AF e alla possibilità di impostare il punto di messa a fuoco sfiorando il monitor touchscreen.

Fra tutte le novità della PEN-F le più interessanti sono il nuovo sensore da 20 Mpx e il mirino elettronico. Finalmente nel mondo Micro 4/3 ci si muove dai 16 Mpx del precedente sensore, ormai presente in tutte le Olympus M43, e anche Panasonic, da ormai troppi anni. Poichè queste fotocamere dispongono di obiettivi di eccellente qualità il loro limite alla risoluzione è sempre stato il sensore, come ho potuto verificare nelle mie numerose prove di modelli M43. L’aumento di risoluzione non è molto, ma è un primo passo avanti.
L’altra novità interessante è il mirino elettronico che supera il limite delle predenti PEN, cioè la sua assenza. Questo mirino di alta qualità consente la visione in tempo reale dell’effetto delle regolazioni e l’ingrandimento di particolari per la messa a fuoco manuale assistita dall’evidenziazione dei contorni (focus peaking). La presenza del mirino, oltre le altre caratteristiche, mette però la PEN-F in concorrenza con le OM-D E-M5 II e E-M1.
Sarà poi da verificare la sua velocità di scatto. Invece la funzione High Res per foto a 50 Mpx è poco utile in pratica. Infatti questa possibilità è sfruttabile solo con la fotocamera su treppiede e per soggetti assolutamente statici, quindi di uso abbastanza limitato anche se utile in circostanze particolari.
Purtroppo infine l’autofocus, per quanto Olympus dichiari che sia veloce, è ancora esclusivamente a rilevamento di contrasto e non usa quello ibrido della E-M1 e nemmeno una tecnologia come la DFD di Panasonic, per migliorarne la sua velocità e la capacità di inseguire soggetti in movimento. Peccato! Forse si teme la concorrenza interna?

La PEN-F sarà disponibile da marzo al prezzo di 1.199 € solo corpo, oppure a 1.399 con lo zoom M.Zuiko ED 14-42 mm f/3,5-5,6EZ (28-84 eq) “pancake” rientrante o a 1.499 € con l’M.Zuiko 17 mm f/2,8 (34 eq) “pancake” .*

* (nel comunicato stampa è indicato il 17 mm f/2,8, ma nel sito Olympus Italia è indicato il kit con il 17 mm f/1,8 anche in fotografia)

Riporto il comunicato stampa Olympus.

_________________________________________________

COMUNICATO STAMPA
Stile e sostanza in fotografia
Olympus PEN-F: una fotocamera con prestazioni così elevate non è mai stata così bella, alla vista e al tatto

Opera, 27 gennaio 2016 – Una fotocamera con prestazioni così elevate non è mai stata così bella, alla vista e al tatto: la PEN-F è l’esatta definizione di stile e sostanza in fotografia. Un oggetto esclusivo prodotto dalla maestria artigianale e destinato a diventare un’icona.
I creatori della nuova PEN F hanno preso a cuore questo progetto e affiancato alle sue ottime credenziali ottiche una tangibile miscela di tradizione, design contemporaneo e genuina innovazione che fornisce alla fotocamera la più elusiva e coinvolgente delle qualità: l’intuizione. È una fotocamera pensata per coloro che sanno apprezzare le cose più belle della vita. Proprio così, la PEN F offre possibilità fotografiche di livello eccezionale ma la sua vera anima aspira a molto di più.
Il design
Tutti coloro che amano il design autentico capiranno immediatamente che la PEN-F una fotocamera che gli altri afferrano con bramosia quando gli si permette di farlo e che tendono a restituire malvolentieri. I suoi progettisti hanno fatto tutto il possibile affinché la sensazione tattile risulti piacevole quanto il suo aspetto, senza che sia visibile neppure la testa di una singola vite. E’ un oggetto da collezionisti e, sebbene piacerà sicuramente anche a chi non sa resistere al richiamo esercitato dalle novità, il suo successo è destinato a durare nel tempo.
Il formato
Siamo in presenza di qualcosa che vede la luce una volta ogni generazione, destinata a piacere a coloro che possiedono un’inclinazione fotografica e ancora di più a tutti coloro che hanno ricevuto in dono una percezione visiva o una consapevolezza superiore alla media. Naturalmente la nuova PEN-F è una fotocamera ad obiettivi intercambiabili, come ogni altra PEN. Adotta il formato Micro Quattro Terzi e questo significa che risulta più compatta e più leggera delle ingombranti fotocamere reflex digitali pur essendo comunque in grado di offrire una qualità d’immagine paragonabile se non addirittura superiore.
Lo stile di ripresa
Non molte fotocamere di questa categoria offrono ai loro proprietari la classicissima impostazione a telemetro, tanto cara ai fotografi “street”, e l’ulteriore precisione che deriva dalla presenza di un mirino elettronico integrato di elevatissima qualità. La PEN-F offre un mirino con supporto alla messa a fuoco e un ampio monitor OLED ad alta definizione così come l’anteprima in tempo reale del risultato di qualsiasi regolazione delle impostazioni effettuata utilizzando le sue opzioni creative e le sue ghiere.
La nuova ghiera creativa
La ghiera in metallo, quella più grande di tutte, posta sulla parte superiore della PEN-F consente un accesso istantaneo e senza che sia necessario distogliere lo sguardo dall’inquadratura a quattro opzioni creative, alcune delle quali rappresentano una novità per questa categoria di fotocamere. Oltre alla presenza di 14 Art Filter è infatti possibile utilizzare le opzioni Colour Profile Control, Monochrome Profile Control e Colour Creator. L’opzione Monochrome Profile Control consente di modificare la curva tonale, la grana della pellicola e le ombre senza bisogno di un computer: una levetta posta dietro la ghiera consente infatti l’accesso alle opzioni preferite. Basta un semplice tocco con il pollice!
Il tempo di risposta migliore al mondo*
La PEN-F offre l’intervallo più ridotto della categoria tra la pressione del pulsante di scatto e l’effettiva apertura dell’otturatore. Anche l’autofocus è estremamente veloce, grazie alla funzione Eye Detect AF e alla possibilità di impostare il punto di messa a fuoco sfiorando il monitor touchscreen.
La qualità dell’immagine
Le innovazioni e le meraviglie stilistiche elencate sopra avrebbero ben poco significato se la PEN-F non fosse altrettanto dotata sul fronte della qualità dell’immagine e della trasportabilità, ma è proprio in questi campi che la nuova Olympus si avvantaggia sulle sue concorrenti. Grazie al sensore e alla tecnologia di elaborazione più evoluti, questa fotocamera è veramente in grado di entusiasmare.
La connettività
La PEN-F integra un’interfaccia Wi-Fi per la condivisione delle immagini: grazie all’app gratuita OI.Share pubblicare online i propri capolavori è un vero e proprio gioco da ragazzi.

PEN-F CARATTERISTICHE PRINCIPALI:
> Una fotocamera con prestazioni così elevate non è mai stata così bella, alla vista e al tatto
> Apparecchio da collezionisti grazie al design iconico, alla qualità costruttiva e ai materiali e alle finiture di gran pregio
> Stabilizzazione dell’immagine su 5 assi allo stato dell’arte e nuovo sensore Live MOS da 20 Megapixel per scatti spontanei eccezionali a bassi ISO con disturbo limitato e gamma dinamica più estesa
> Mirino elettronico per scatti “street” come con una fotocamera a telemetro, con anteprima in tempo reale delle impostazioni, funzione Focus Peaking e ingrandimento dei particolari sul mirino OLED ad alta risoluzione da 2,36 milioni di punti
> Ghiera Creative Dial per accedere agli Art Filter integrati e alle nuove opzioni creative Colour Profile Control, Monochrome Profile Control e Colour Creator
> Funzione Eye Detect AF e selezione del punto di messa a fuoco tramite touchscreen per rendere ancora più rapida la messa a fuoco
> Wi-Fi integrato per condividere le immagini utilizzando uno smartphone compatibile e l’app gratuita OI.Share
> Più veloce delle reflex digitali, miglior tempo di risposta della categoria* grazie al Fast AF e alla velocità di elaborazione
> Compatibile con l’intera gamma dei pregiati obiettivi M.ZUIKO e degli accessori.
> Monitor LCD Vari-angle ad elevata risoluzione per scattare comodamente anche da angolazioni complesse
> Processore True Pic VII con modalità High Res Shot da 50 Megapixel
> Ghiera delle modalità personalizzabile per la regolazione rapida delle impostazioni preferite
> Filtro Supersonic Wave Filter per la pulizia automatica del sensore senza la necessità di ulteriori programmi di pulizia
> Scatto in sequenza ad alta velocità (10 fotogrammi al secondo)
> 1/8000 di secondo e sensibilità equivalente a 80 ISO per scattare in condizioni di elevata luminosità
> Area di lettura esposimetrica spot AF legata al punto AF (come richiesto dai fotografi) utilizzato per esposizioni corrette in qualsiasi situazione

Naturalmente, la PEN-F è compatibile con un’ampia gamma di accessori dedicati Olympus e con non meno di 40 obiettivi M.ZUIKO, compresi quelli della gamma professionale M.ZUIKO PRO.
Sarà disponibile nelle versioni black o silver a partire dal mese di marzo 2016 con i seguenti prezzi al pubblico: 1.199 € per il solo corpo, 1.399 in kit con l’obiettivo M.ZUIKO DIGITAL ED 14-42mm 1-3.5-5.6 EZ Pancake e 1.499 € con l’obiettivo M.ZUIKO DIGITAL 17mm 1:2.8 Pancake.

Tutti gli obiettivi e le fotocamere Olympus possono beneficiare gratuitamente di una estensione di 6 mesi** della garanzia se registrati sulla piattaforma online MyOlympus.

Accessori consigliati
> Tracolla in pelle CSS-S120L. La sensazione tattile è una parte essenziale dell’esperienza PEN-F, e gli accessori in pelle la rendono ancora più piacevole.
> Panno di protezione in pelle CS-48PR. Protezione per la fotocamera e per un obiettivo di ricambio con un materiale appropriato e di alta qualità.
> Borsa fotografica in pelle CBG-11PR. Il design senza tempo e la maestria artigianale di una borsa “messenger” abbinati ad una PEN-F.
> App per smartphone OI.Share v2.6. Per la condivisione ininterrotta delle immagini tramite Wi-Fi.
> Fondello CS-47B. Un modo elegante per incrementare la protezione della fotocamera da colpi e graffi.
> Impugnatura ad L in metallo ECG-4. Incrementa la superficie della fotocamera per un’impugnatura più salda durante le dinamiche sessioni fotografiche in strada.
Le caratteristiche tecniche sono soggette a modifica senza preavviso. Per le caratteristiche aggiornate visitare il sito Olympus http://www.olympus-europa.com.
* A dicembre 2015. Tra le fotocamere ad obiettivi intercambiabili (comprese le fotocamere reflex digitali) disponibili sul mercato, utilizzando condizioni di test Olympus.
** Ulteriori sei mesi in aggiunta alla garanzia legale vigente nella nazione di acquisto.

______________________________________________________________

ID: 22327

ID: 22331

PEN-F

 

Annunci

13 pensieri su “Olympus PEN-F”

  1. Proprio fanno pagare il prezzo della novità… A circa 800€ si trova la OMD E M10 mk2 col 14-42 , ed a meno di 1500€ la OMD E M1 col 12-40 f2,8… A veder le caratteristiche tecniche oltre al nuovo sensore non mi sembra ci sia granché di particolarmente spiccante rispetto alle 2 Olympus da me citate, anzi.

    Mi piace

  2. Proprio fanno pagare il prezzo della novità… A circa 800€ si trova la recente OmD E M10 col 14-42 che a parte il nuovo sensore non mi sembra abbia granché da invidiare a questa nuova Pen F, mentre a circa 1500€ si trova la top OMD E M1 col 12-40 f2,8 pro che anche col vecchio sensore da 16 MPx a me sembra più attraente, salvo considerare la soggettività del fattore estetico.

    Mi piace

  3. A questo punto mi chiedo se convenga prendere questa m4/3 da 20 mega pixel quando per meno di trova una Sony a 6000 da 24 mega pixel ma che ha sensore più grande. Le forme sono pure molto simili col mirino laterale

    Mi piace

  4. A questo punto mi chiedo se conviene prendere questa m4/3 da venti mega quando per molto meno si trova la Sony a 6000 con quasi stessi mega pixel ma con sensore più grande. Anche le forme sono simili col mirino laterale.

    Mi piace

    1. Credo che la completezza, le dimensioni, la leggerezza ed il prezzo del corredo obiettivi M4/3 renda questo sistema il migliore mirrorless. Anche se a me quello che più attrae è quello Fujifilm, pur avendo e continuando ad espandere il Nikon 1.

      Mi piace

        1. Effettivamente si aspetta ancora una vera erede per la V1, con gli obiettivi non si è messi male anche se manca uno zoom più luminoso, le M4/3 sono però andate molto più avanti, la V1 se la giocava bene con la E-P3 poi dal nuovo sensore M4/3 da 16 MPx Olympus ha accelerato di brutto; dopo aver perfezionato e migliorato in maniera incredibile l’autofocus, dove il M4/3 è ben indietro sarebbe ora di recuperare almeno uno stop di distacco sul rumore.

          Mi piace

      1. Avendo ambedue i sistemi posso assicurarti che il M4/3 non ha nulla da invidiare sotto nessun punto di vista alla Fuji; da questo punto di vista l’originale sensore a matrice “quasi random” non comporta miglioramenti qualitativi. Se il nuovo 20mp montato da Oly sarà anche di poco migliore dell’attuate ottimo 16mp, alla Fuji dovranno pensare qualcosa.

        Mi piace

        1. Infatti Fuji ha già preparato la novità con la X-Pro 2, novità che poi verranno diffuse anche al resto della gamma; il M4/3 ha fatto grandi progressi, peccato ancora Olympus e Panasonic si ostinino su. Autofocus ancora solo, seppur evoluti, a rilevamento dii contrasto, cosa che sà un pò di una studiata incompletezza di un prodotto.

          Mi piace

  5. Buongiorno a tutti, io ci sono caduto, complice il fatto che sono riuscito a vendere la mia omd e-m10 prima serie, ieri ho preso la Pen F…. con un 17mm F1.8 usato che il rivenditore aveva disponibile in negozio preso a un buon prezzo…(“che bel obiettivo…”) adesso sto ancora guardandola per capire le novita…unico cosa che mi ha colpito spero solo per troppa fretta e giro a Francesco, fotografando in manuale, nel mirino non si vedono i risultati immediati delle regolazioni come riporti anche tu nell’articolo e che tanto amavo della mia e-m10. Svista mia o devo attivare qualche set up??? Un saluto a tutti e grazie a Francesco
    Maurizio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...