Nikon DX 35/1,8

Il Nikon DX 35/1,8 è un obiettivo progettato esclusivamente per l’uso sulle reflex APS della casa. Su queste equivale ad un 52,5 mm, cioè ad un obiettivo “normale”. Questo vuol dire che abbraccia un angolo di campo di circa 46 gradi, equivalente a quello dell’occhio umano e mantiene una prospettiva simile a quella che percepiamo con la nostra visione. I normali erano il corredo base delle reflex a pellicola fino a quando sono stati sostituiti dagli zoom. I loro pregi sono l’elevata luminosità e la nitidezza e risoluzione, garantite dallo schema semplice e con poche lenti.
Il 35/1,8 ha un costo abbastanza ridotto, circa 200 €, come tutti i normali, ma è in grado di competere dal punto di vista qualitativo con gli obiettivi più costosi.

Nikon è nota soprattutto per le sue reflex, prima a pellicola come la famosa Nikon F, ora digitali. Si è sempre distinta però anche per la qualità dei suoi obiettivi, spesso al livello di quelli considerati unanimemente i migliori come i Leica e gli Zeiss. E’ interessante quindi vedere se anche nell’era del digitale la qualità dei suoi obiettivi è sempre al livello dei migliori.
Ho già scritto riguardo al Nikon 35/1,8 in un articolo in cui ho presentato le foto effettuate con varii obiettivi Nikon, ma il fatto di aver provato lo Zeiss 85/1,4, di cui ho pubblicato recentemente la prova, mi ha spinto ad effettuare una serie di scatti anche con il 35/1,8 per vedere se la sua qualità possa reggere il confronto con un obiettivo di riferimento come lo Zeiss.
Naturalmente le foto fatte con il Nikon 35/1,8 non sono confrontabili direttamente con quelle fatte con la Zeiss 85/1,4, equivalente ad un 127,5 mm, per il diverso angolo di campo. In questo caso quindi invece che di ritratti sono foto della modella a figura intera, ma è comunque possibile valutare la loro nitidezza sul viso e sugli occhi. La profondità di campo anche a tutta apertura è maggiore di quella dello Zeiss vista la focale più corta e non si può quindi valutare la qualità dello sfocato dato lo sfondo uniforme.
Le foto sono state scattate con la D7000 alla sensibilità di 400 Iso, qualcuna ad 800, alla quale il rumore è inavvertibile, in raw e convertite con Nikon Capture NX (con la riduzione di rumore azzerata).

Passando il mouse sulle foto è possibile vedere la sensibilità Iso e l’apertura di diaframma usate.

La nitidezza e la qualità delle foto è eccellente anche a tutta apertura f/1,8 e f/2,0- Chiudendo il diaframma si ha un leggero miglioramento, quasi impercettibile fino a f/4,5. Oltre questo diaframma non sono andato perchè avrei dovuto aumentare le sensibilità per evitare il mosso. E’ stupefacente comunque la resa di questo obiettivo a tutta apertura: questo consente di fotografare in scarse condizioni di luce senza aumentare eccessivamente la sensibilità e usando tempi abbastanza veloci, vista la mancanza dello stabilizzatore, che consentano di riprendere anche le persone senza che vengano mosse a meno che non stiano ferme come statue. Si puà anche fotografare a mano libera quasi al buio sfruttando l’elevata sensibilità, fino a 25.600 Iso, delle Nikon D7000 e D5100.

In conclusione il 35/1,8 che, con un costo di poco più di 200 € ed al prezzo di 2/3 di stop in meno di luminosità, ha prodotto dei risultati di qualità analoga a quella dello Zeiss 85/1,4. E’ infatti un obiettivo progettato per coprire il formato DX e questo dimostra che un’ottica progettata specificamente per questo formato consente di ottenere elevati livelli qualitativi ad un costo più contenuto di quello degli obiettivi per il formato pieno. Anche il peso e l’ingombro sono inferiori.
Il fatto però che un obiettivo da 200 € abbia la stessa qualità di obiettivi che costano molto di più è stupefacente e quindi consiglio caldamente di inserire questo obiettivo in tutti i corredi Nikon APS.

Advertisements

46 pensieri su “Nikon DX 35/1,8”

  1. E bravo Francesco!
    Stavo giusto per chiederti un parere su questo obiettivo con focale fissa da abbinare alla d3100 e hai fugato ogni mio dubbio.
    Pensi che può essere “anche” usato per fare saltuariamente delle fotografie macro?

    Grazie della recensione
    D.

    Mi piace

    1. Daniele,
      no la distanza minima di messa a fuoco del 35/1,8 è di una trentina di cm e quindi non consente di fare macro a meno di montarlo su tubi di prolunga o soffietto.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  2. Ciao francesco,
    visto che dovrei comprarmi una dsrl nikon, e che non vorrei spendere esageratamente sul corpo macchina, pensavo di optare per un 18-105 come lente e una d3100 o d90 come macchina.Cosa mi consigli tra queste combinazioni?..la d90 nuova con il 18.105 si trova sui 780 mentre la d3100 sui 660, se invece opto per l’usato si trovano a meno tutte e due ma la d90 tende a tenere un prezzo più elevato..andrei a spendere sui 550-600 almeno per la d90, qualcosa di meno per la d3100.Sono un pò indeciso perchè il risparmio non è eccessivo, mentre la macchina è comunque usata.cosa dovrei guardare in caso di optare sull’usato?..la d5100 pensavo di escluderla perchè anche se ha un sensore molto avanzato, è un pò fuori dal mio budget, e personalmente non mi interessa nè fare i video, nè lo schermo simpatico..sinceramente la d90 credo che sia un pò vecchiotta, però ha un corpo completo e veloce nelle impostazioni, mentre la d3100 ha il sensore migliore, ma ho paura che fare tutte le impostazioni dal menu principale dopo poco tempo stufi..te cosa dici?..ps:dopo comprerò questo obiettivo recensito, perchè ho visto anche foto all’aperto ed è luminosissimo, mi piace!!!
    Grazie dell’aiuto!

    Mi piace

    1. Tommaso,
      hai già fatto da solo tutte le considerazioni sulle caratteristiche delle due macchine. La D90 è migliore come corpo ed ergonomia e consente di usare anche gli obiettivi AF senza motore. La D3100 ha una qualità d’immagine leggermente migliore, ma è più scomoda per impostare alcune regolazioni che richiedono di entrare nei menu. Io comunque sceglierei quest’ultima per la migliore qualità alle alte sensibilità e per il video Full HD con autofocus continuo.
      Per l’usato le cose da controllare sono che la macchina non abbia graffi o urti evidenti e che sia corredata di tutti gli accessori previsti. Poi controllare il numero di scatti dal prograssivo assegnato alle foto. Pochi pensano di azzerarlo. Infine fare qualche scatto con vari tempi e diaframmi e controllare i risultati su un pc.
      Il prezzo di 550-600 € per la D90 usata però mi sembra un po’ alto.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  3. Ciao Francesco,
    approfitto della tua competenza per chiederti un consiglio.
    Ho una Nikon D5100 con ottiche 18-55 e 55-300, vorrei completare il mio corredo con un obiettivo grandangolo e un cavalletto.
    Sono un fotoamatore principiante, non vorrei spendere una follia per un’attrezzatura che purtroppo non sarei neanche in grado di utilizzare decentemente.
    Grazie e complimenti per il sito.

    Mi piace

    1. Daniele,
      come grandangolo per la D5100 puoi prendere un Sigma 10-20 nella versione più luminosa f/3,5 o in quella più economica f/4,5-5,6. Sono entrambi ottimi e non troppo costosi per il tipo di ottica, circa 600 €.
      per il cavalletto non saprei quale modello di preciso consigliarti, ma ti suggerisco di cercare nella gamma Manfrotto, sono tra i migliori. Non prenderlo però troppo leggero altrimenti non sarà in grado di sostenere alla sua massima estensione in modo stabile la reflex con l’obiettivo.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  4. Ciao Francesco,
    mi chiedevo la differenza tra due ottiche nikon :
    AFS DX 18-105mm f/3,5-5,6G ED VR (quello che prima davano con la d90)
    18/105 VR (semplice,quello che ora vendono ad esempio con la d3100)

    Che differenze hanno?meglio uno o l’altro?
    Grazie per la tua disponibilità a risolvere i nostri dubbi!

    Mi piace

    1. Io l’ho preso in kit con la D3100 e ti assicuro che non esistono 2 versioni di quell’obiettivo, anche il mio è l’ AFS DX 18-105mm f/3,5-5,6G ED VR.

      Mi piace

    2. Tommaso,
      il 18-105 esiste in una sola versione, quindi è sempre lo stesso obiettivo citato con sigle parziali e quindi diverse.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ciao Francesco,
        grazie per la risposta, colgo l’occasione per un’altra, questa volta generica:
        quale è l’obiettivo nikon che secondo te ha il miglior bokeh?..e come si fa a capire a priori questo fatto (se possibile)?..
        diciamo il migliore per le fasce: sotto 700 euro — sopra 700 euro.
        Grazie!

        Mi piace

  5. ciao Francesco, complimenti per il test! io possiedo il vecchio 50 AFDf1.4 che mi sembra che con la mia d7000 vada molto bene, chissà se questo è addirittura superiore…
    colgo l’occasione per dirti di una scoperta che ho fatto oggi: ho fatto delle foto con l’80-200AFD due ghiere con la d7000 (ottica che ho usato per anni a pellicola e che è strepitosa) e….tutte poco nitide, molto poco nitide. Perchè? avevo montato un filtro Tamron skylight 1A, che ho sempre usato, allora ho provato a toglierlo e come per magia tutto è andato a posto!! con la pellicola nessun problema ma col digitale un disastro.
    Sarà per il formato DX?
    Il filtro fa pena?
    Il digitale (specialmente APS-C) è più “sensibile”?
    E’ completamente compatibile il mio zoom con la D7000?

    Grazie e, come sempre, i miei complimenti per il tuo impegno!
    Fabrizio

    Mi piace

    1. Fabrizio,
      i friltri sono sconsigliati con le digitali tranne il polarizzatore. Infatti possono creare dei riflessi sul sensore che peggiorano notevolmente la qualità delle foto come hai potuto constatare.
      Oltretutto non servono. Uno skylight serviva, con la pellicola, a rendere più calda laluce e l’atmosferadi una foto. Col digitale basta regolare opportunamente il bilanciamento del bianco. Lo stesso vale per tutti i filtri di correzione colore. Se si convertono invece le foto in bianconero invece l’effetto dei filtri può essere applicato dal software di fotoritocco.
      Il Nikon AF.D 80-200 è pienamente compatibile con la D7000. Ricordati però che qualunque obiettivo per fullframe usato su una APS ha una resa leggermente inferiore.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. ciao Francesco,ho bisogno del suo aiuto e la ringrazio sin da ora per la sua cortesia semmai vorrà accontentarmi. Lo sciagurato del mio nipote ha deciso di vendere la sua canon 5d mk2 con 24-105 f4 acquistata 3 mesi or sono !!! il prezzo richiesto è di 2000 euri!!!. Stavo per acquistare canon 7d con il kit. A me piace fare foto con grandangolari. Che fare ? Grazie ancora.

    Mi piace

    1. Purtroppo non ci sono veri grandangoli fissi per il formato APS. I più corti pre il fullframe arrivano a 14 mm, sono costosisssimi, pesanti ed ingombranti, non abbastanza grandangolari su APS (sono 21 mm) e quindi assolutamente sprecati su questo formato.
      Penso che sceglierò fra Tokina 11-16/2,8, Sigma 10-20/3,5 a meno che non mi decida per il Nikon 10-24 purtroppo molto più caro.
      ciao, Francesco

      Mi piace

        1. Perchè ho scritto in fretta e al momento non ci ho pensato. E’ vero è un buon obiettivo, anche se per il suo prezzo forse preferirei il Nikon. Effettivamente però 8 mm (12 equivalenti) sono un bel grandangolo.
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  7. Ciao francesco,
    cosa mi consiglieresti e perchè tra questi due?..lo vorrei per ritratti, ma anche situazioni con poca luce in interni,stile cena in famiglia per intenderci..inoltre sapresti dirmi come si comportano per i paesaggi?(anche se non sono l’ideale..)
    Nikon AF-S NIKKOR 50mm f/1.8G
    Nikon AF-S DX Nikkor 35mm f/1.8G
    Grazie per i tuoi consigli!

    Mi piace

  8. Ciao Francesco,
    complimenti per il blog e per questa recensione che aspettavo proprio!
    Ho una D3100 e vorrei acquistare questo obiettivo, ma mi sorge un dubbio: siccome vorrei fare anche dei ritratti ambientati, vorrei un buono sfuocato morbido, ma mi sembra che sia solo così così…lo compro lo stesso o prendo il 50 1.8 afs, che ha un bokeh migliore, ma una focale con cui mi trovo poco? E’ così male lo sfocato del 35, perchè ero abbastanza convinto di prenderlo…

    Mi piace

    1. Federico,
      secondo me lo sfocato del 35 non è male, ma data la sua corta lunghezza focale la profondità di campo è abbastanza elevata.
      per il ritratto ambientato secondo me il 50/1,8 (equivalente ad un 75 mm) è più adatto e consente di restringere di più la profondità di campo.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    1. Francesco,
      non ho provato il Samyang e quindi non so fare un confronto. Il Nikon ha 2/3 di diaframma in meno ma è più leggero e soprattutto è autofocus.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  9. Caro francesco,

    sono molto interessato all’acquisto di questo obiettivo.
    C’e’ una cosa che non ho capito, dal momento che sono nuovo al sistema aps-c di nikon:

    che differenza c’e’ fra le due versioni 35mm. a parte la (lieve) luminosità superiore del primo?
    NIKON AF-S DX 35mm f/1.8G
    NIKON AF Nikkor 35mm f/2D

    e le differenze fra le versioni 50 mm?
    NIKON AF Nikkor 50 mm f/1.8D
    NIKON AF-S NIKKOR 50 mm f/1.8G

    Non conosco la differenza fra gli obiettivi G e D… sai dirmi cosa significa?

    tieni presente che ho una d5100 (di cui sono mooolto soddisfatto)

    Grazie !

    Mi piace

    1. vado a memoria, ma francesco è sicuramente più afferrato di me

      AF sta per autofocus a vite
      AF-S sta per autofocus con motore

      DX sta per ottica disegnata per sensori APS-C

      la d5100 non ha il motorino a vite sul corpo quindi gli obiettivi AF si usano solo in manuale

      la serie D ha la ghiera dei diaframmi, la serie G si gestisce tutto dalla fotocamera

      per problemi di gestione di luce sulle grandi aperture e per la resa degli obiettivi in genere alla loro massima apertura (mi sembra di aver letto conferma soprattutto sulla serie G) andrebbero usati ad apertura 2,4…

      Mi piace

    2. Alberto,
      Chiarisco prima di tutto il significato delle sigle Nikon:
      – AF-D sono obiettivi autofocus senza motore incorporato. Richiedono per funzionare con la messa a fuoco automatica che nel corpo macchina sia presente il motore autofocus con il relativo perno di comando.
      – AF-S sono obiettivi autofocus con motore di messa a fuoco ad ultrasuoni incorporato. Possono funzionare su tutti i corpi macchina.
      – DX sono obiettivi che coprono il formato APS (Dx nella denominazione Nikon), ma non il fullframe (FX nella denominazione Nikon)
      – suffisso G: vuol dire che l’obiettivo non ha la ghiera del diaframma che viene comandato dalla macchina

      L’AF-S DX 35/1,8 è un obiettivo per il formato APS con motore AF incorporato. Ha una qualità ottica molto elevata nonostante il prezzo contenuto di 200 € ed è il “normale” ideale per le reflex Nikon APS (equivale ad un 52 mm).
      L’AF-D 35/2,0 è un obiettivo per fullframe senza motore AF. E’ possibile usarlo su fullframe ed APS ma perde l’autofocus sulla D5100. Il suo prezzo di 350 € e la qualità ottica leggermente inferiore sul formato ridotto, lo rendono poco conveniente per APS .
      L’AF-D 50/1,8 è un obiettivo per fullframe senza motore AF. E’ possibile usarlo su fullframe ed APS ma perde l’autofocus sulla D5100, E’ l’obiettivo Nikon meno caro 130 €.
      L’AF-S 50/1,8 è un obiettivo per fullframe con motore AF incorporato. E’ possibile usarlo su fullframe ed APS, Costa 200 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  10. ChristianTN e Francesco,

    grazie per le risposte che mi avete dato!
    Sostanzialmente conviene acquistare i nuovi G, dal momento che entrambi possono essere usati su fotocamere dx con e senza motore incorporato.

    Penso che prenderò prima il 35mm ed eventualmente il 50 in tempi successivi.
    ho visto che esiste anche un medio tele da 85 mm molto luminoso, 1.4 o 1.8 non ricordo esattamente.
    Sono 3 obiettivi performanti economici e utili!

    Grazie ancora, ciao!

    Mi piace

    1. Alberto,
      non confondere!
      “G” indica solo gli obiettivi che non hanno la ghiera di comando del diaframma. Possono essere DX o FX (per fullframe) e possono essere AF-S o AF-D.
      Se vuoi gli obiettivi con motore incorporato devi comprare gli AF-S, indipendentemente se sono G o no.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

    2. 85mm economico? f1,4 costa uno stipendio medio 🙂 invece f1,8 costa sui 400 euro ma credo esista solo la versione AF-D che sulla d5100 si potrebbe essere usato solo in manuale…
      un po’ dipende dalla tua proiezione mentale ossia se un giorno andare sui corpi semiprofessionali come la d7000 attuale oppure se restare sempre sui corpi intermedi, in questo caso puoi anche valutare un samyang che sempre manuale è

      certo che d7000 + 85m af-d f1,8 costa quasi uguale al 85m af-s f1,4

      ma è un obiettivo da ritratto per interni, ottimo per i primi piani, da 2 metri fai dei ritratti stupendi, ma è generalmente dedito a questa operazione, personalmente preferisco i mezzi busti e va benissimo il 50mm a tal fine

      Mi piace

      1. Francesco, Christian

        Ok tutto più chiaro adesso!
        Quindi G significa senza ghiera diaframmi, con D invece la ghiera c’e’ (il che non è male…venendo da una bridge, ma ancor prima da una reflex analogica, la ghiera francamente mi manca…. sarà questione di abitudine?).

        Christian, visto che mi dici che l’85mm costa una sassata direi che rimandero’ di parecchio l’acquisto, magari quando e se passerò ad un corpo piu’ performante e con motore di messa a fuoco incorporato. Si vedrà in futuro quindi….

        Intanto potrei pensare a questo benedetto 35 mm Af-S (come giustamente sottolinea Francesco) che mi attira parecchio!

        Grazie a tutti e due per le ulteriori utilissime spiegazioni!

        Albe

        Mi piace

  11. Francesco, Christian ho un altro dubbio:

    questo obiettivo 35mm va bene solo per il ritratto ambientato o anche per foto notturne di paesaggio?
    Mi spiego:
    se volessi fotografare per esempio un borgo medioevale in notturna dovrei avere tutto a fuoco e chiudere il diaframma.
    Ma chiudendo il diaframma ad f11o f8 perderei il vantaggio della luminosità, o no?

    Infine, rispetto al 18-55 a f3.5, il 35mm alla massima apertura f1.8 quanti stop mi fa guadagnare? Domanda stupida lo so… Ma ancora la scala degli f-stop é ancora materia non del tutto chiara.
    E quando guadagno, a parità di condizioni, in termini di iso?

    Grazie in anticipo!

    Mi piace

    1. gli f stop procedono raddoppiando due numeri precedenti, quindi basta ricordarsi i primi 2 ossia

      1 1,4
      2 2,8
      4 5,6
      8 11
      16 22

      quindi tra 1,8 e 3,5 ci sono 2 stop di luce (1,8 è il mezzo stop tra 1,4 e 2 così come il 3,5 è il mezzo stop tra 2,8 e 4)

      se punti ad infinito puoi usare anche diaframmi più aperti, ma il punto è la risolvenza dell’ottica che in generale quelle economiche danno il meglio di sè intorno a f8, ma di notte per fotografare ad f8 ed avere un’ampia gamma dinamica (quindi iso 100, massimo 200) ti serve per forza il cavalletto e si parla di circa 10-20 secondi di tempo… cmq sul web trovi le discussioni su quale apertura sia la migliore per ogni ottica

      certo è che se stai facendo il turista e hai con te un 35 f1,8 e vuoi fotografare un borgo allora scatterei a 2,4 se c’è abbastanza luminosità sulla scena (1,8 all’evenienza) e alzerei gli iso fino a 800, poi al limite sui tempi puoi guadagnare 1 stop mantenendo una buona postura (gomiti chiusi, inspirazione, espirazione a 3/4 e scatto) il che vuol dire che con il 35mm non stabilizzato puoi scattare fino ad 1/20 come tempo… è chiaro che è la scena a dettare la terna di esposizione… dato che il tempo è già al massimo (1/20) puoi giocare solo aumentando gli iso o aprendo ulteriormente il diaframma (ma in questo caso arrivi a f1,8)

      ciau

      Mi piace

  12. Ciao Francesco, mi aggancio a questa discussione, ho una nikon d5100 e vorrei comprare un 50mm è meglio la versione AFS oppure AFD. Gli AFD hanno prezzi minori. Grazie
    Luana

    Mi piace

    1. Luana,
      per la D5100 devi comprare obbligatoriamente un AF-S se vuoi mantenere l’autofocus. La scelta migliore è l’AF-S 50/1,8 che costa circa 200 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  13. Non ho mai provato la macrofotografia e ne sono solo lievemente attirato.

    Mi piacerebbe pero’ sperientare un po’ e cercare di capire se questo puo’ divenire un genre di fotografia che possa piacermi.

    In questo caso quindi, per spendere il minimo, avrei pensato di acquistare per il 35mm 1.8g dei filtri macro della hoia
    Sarebbe bene montare i filtri su un 50 o un 100 mm x questioni di illuminazione e x non spaventare gli animali, lo so….ma disponendo solo del 35 mm pensate che questa possa essere comunque una buona mossa x cominciare?

    o meglio prendere dei tubi di prolunga?

    Grazie

    Mi piace

    1. Alberto,
      forse intendi lenti addizionali piuttosto che filtri.
      Può essere una buona idea anche se peggiorano un po’ la qualità dell’immagine. I tubi di prolunga da questo punto di vista sono migliori, ma quelli che mantengono almeno l’automatismo del diaframma e quindi di esposizione sono costosi. La messa a fuoco sarebbe comunque manuale. In questo caso è meglio un obiettivo macro.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. si si scusa, intendevo proprio lenti addizionali e non filtri.
        Lo so, l’obiettivo macro sarebbe l’ideale sebbene piu’ costoso.
        La cosa che mi alletta delle lenti è che potrei montarli anche su altri obiettivi…

        Poi, se dovessi scoprire che le macro fanno per me, acquisterei senz’altro un obietivo specifico.

        Grazie mille per le info.

        Mi piace

        1. Alberto,
          vai con la lente macro se la trovi ad un prezzo basso: io ne avevo presa una per attacco da da 58mm, che andava bene con il 18-55 canon, e mi sono trovato bene. Puoi trovare i set di lenti macro a 15 euro: http://www.amazon.it/filtro-pezzi-Polaroid-Macro-primo/dp/B003UHY7D6/ref=sr_1_fkmr2_1?ie=UTF8&qid=1323125438&sr=8-1-fkmr2

          La qualità non è eccellente, ma ti risparmiano numerose scocciature e ti consentono di provare il macro con poca spesa. Tieni conto che lenti diverse possono avere attacchi di diametro diverso, e quindi le lenti non andranno bene per tutti. Ci sono anelli adattatori (e.g: da 58mm – lato obiettivo a 67mm – lato filtro), ma riducono la praticità.

          Io ho intenzione di acquistare una lente macro per il Tamron 18-270, che già offre un buon ingrandimento.

          Simone

          Mi piace

          1. è interessante anche la tua soluzione schine.
            Con la lunghezza focale del tamron puoi arrivare lontano senza disturbare gli animaletti piu’ piccoli : )

            Mi piace

  14. Ciao Simone o Francesco,

    leggevo delle lenti macro che simone ha suggerito, ne volevo sapere di più, perchè non ho ben capito a che servono: avendo un 18/105 vr e montando la lente suggerita per il macro, che succede? il 18mm o il 105 mm ingrandirebbero di più?come si il 105 mm diventerebbe un 120mm o il 18mm un 25mm?( magari dico una stupidata).

    Potreste chiarirmi il concetto?

    grazie mille

    Mi piace

    1. Ciao Antonio,
      le lenti per il macro applicano una correzione diottrica come le lenti degli occhiali da vista. Quindi spostano la messa a fuoco: se un obiettivo offre una distanza minima di messa a fuoco pari a 40cm, allora un lente macro 4X dovrebbe ridurre la distanza minima di messa a fuoco a circa 10cm.

      Simone

      Mi piace

  15. Una domanda…
    Avendo la nikon d5100 e montando il 35mm arriverei a sfruttare per la prima volta il punto centrale a croce della macchina?

    Fin ora non ho mai usato obiettivi piu’ luminosi di f3.5…..montando il 35 mm il punto centrale a croce autofocus dovrebbe “attivarsi”

    Esistono tangibili miglioramenti in velocità di messa a fuoco?

    Grazie : )

    Mi piace

  16. Ciao Francesco, vorrei un suggerimento da un addetto ai lavori per ciò che riguarda la qualità di due obiettivi, ho la D5100 ed oltre a zoom economici ma ottimi come il 18/105 e il 55/300 ho comprato il 35mm 1.8 e l’ho trovato eccellente, secondo il mio punto di vista (per l’uso che ne faccio) mi manca solo un ottimo (senza esagerare) obiettivo luminoso per ritratti da poter usare al bisogno anche per altro, la scelta ricade sul 50 mm 1.4 e l’85 1.8, la domanda specifica è sulla qualità ed il risultato dei colori nelle foto. Grazie per la risposta e qualsiasi informazione correlata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...