Fotocamere consigliate: EVIL

Le EVIL (Electronic Viewfinder Interchangeable lens) o mirrorless (senzaspecchio) sono una nuova categoria di fotocamere digitali che sta emergendo negli ultimi due anni.
l’obiettivo dichiarato dai costruttori è quello di produrre delle macchine che producano foto di qualità analoga a quello delle reflex, ma con peso ed ingombri simili ad una compatta, offrendo anche la flessibilità degli obiettivi intercambiabili.
Le EVIL sono prodotte principalmente dalle marche di elettronica, Panasonic, Samsung e Sony, con l’eccezione di Olympus che, avendo una lunga tradizione nelle fotocamere compatte, propone una linea di fotocamere mirrorless affiancata a quella delle sue reflex.
ma le EVIL mantengono le promesse? Vedremo che ciò è vero solo in parte, anche se comunque sono macchine interessanti.

L’obiettivo vero e non dichiarato dai produttori delle EVIL è quello di realizzare delle fotocamere che siano meno costose e più semplici da produrre delle reflex e che possano fare loro concorrenza. Non a caso infatti i produttori che hanno presentato fotocamere di questa categoria sono quelli di elettronica. Per loro infatti, con l’eccezione di Sony che ha acquisito la divisione fotografica di Konika-Minolta, è praticamente impossibile attaccare il duopolio Canon-Nikon nel campo delle reflex. Qui anche produttori fotografici di lunga tradizione come Olympus e Pentax stentano. E’ logico quindi che abbiano cercato di aprire una nuova fascia di mercato nel tentativo di sottrarre clienti alle reflex. Inoltre produrre una EVIL costa molto meno che una reflex: si risparmiano lo specchio ed i meccanismi collegati, il pentaprisma o il pentaspecchio.
Per Olympus invece si presentava il problema che il suo sistema 4/3 non ha avuto successo ed è poco concorrenziale rispetto alle altre reflex APS. Olympus inoltre non ha la possibilità di produrre fotocamere con un sensore più grande (es. fullframe) perchè non ha gli obiettivi. Ha quindi rispolverato la sua tradizione delle PENN mezzoformato per lanciare una linea di fotocamere senza specchio ad obiettivi intercambiabili.

Le EVIL per offrire una qualità fotografica analoga a quella delle reflex montano dei sensori di grandi dimensioni, a differenza delle compatte e delle bridge, e questo fa la differenza. Olympus e Panasonic usano sensori 4/3 mentre Samsung e Sony APS.

La EVIL si suddividono in due sottocategorie:
1) fotocamere con mirino fisso: hanno una forma simile alle reflex con il mirino elettronico sopra lo schermo LCD e un corpo più sottile e leggero delle reflex.
2) fotocamere senza mirino: sono simili come forma alle tradizionali compatte anche se più grandi e pesanti. possono montare comunque dei mirini aggiuntivi, in alcuni casi elettronici.

In entrambi i casi oltre alla ovvia possibilità di intercambiare gli obiettivi le EVIL offrono tutte le possibilità di regolazione e di intervanto delle reflex compresa la modalità totalmente automatica “punta e scatta” per chi non vuole avere problemi.
Rispetto ad una reflex, anche base, sono meno ingombranti e pesanti (anche se quelle “similreflex” non di tanto), ma non sono sicuramente tascabili. quelle senza mirino possono essere quasi tascabili se equipaggiate con un obiettivo a focale fissa (ma ci vuole una tasca ampia), altrimenti l’ingombro dello zoom lo impedisce. Si possono comunque portare facilmente in una piccola borsa, se lo zoom non è troppo ingombrante.
I costi sono allineati con quelli delle reflex di fascia bassa o con le compatte e bridge di più alto livello.
I vantaggi sono quindi una maggiore trasportabilità e il fatto che diano meno nell’occhio di una reflex, che spesso intimidisce i soggetti o suscita reazioni negative. sono quindi molto adatte per la “street photography”, eventi sociali nei quali non si può o non si vuole portare un’attrezzatura ingombrante, escursioni in bici, in montagna e viaggi in genere.
Lo svantaggio è che i sistemi di obiettivi ed accessori di queste fotocamere sono agli inizi e quindi offrono poca scelta di focali, obiettivi specialistici ed accessori.

EVIL “similreflex” – per chi le vuole più leggere

La scelta non è, per adesso, molto ampia, ci sono solo due marchi. Panasonic e Samsung, con diversi modelli.

Fotocamere consigliate

Panasonic G2

E’ il miglior compromesso prestazioni/prezzo fra i modelli Panasonic. Ha un sensore CMOS, formato 4/3, da 13 Mpx (12 effettivamente usati), scatta in 4:3, 3:2 e 16:9 sempre a 12 Mpx (per questo il sensore è un po’ più grande). l’innesto obiettivi è in standard micro 4/3 quindi oltre agli obiettivi Panasonic può montare gli Olympus Micro 4/3 e 4/3, e con opportuni adattatori quasi tutti gli obiettivi per reflex, oltre ai Leica M (se ha senso). Non ha però lo stabilizzatore incorporatoHa un ottimo mirino elettronico da 1.440.000 pixel con un buon ingrandimento (0,7x effettivo) e un buon schermo da 3″ e 460.000 pixel orientabile, molto comodo per le riprese da angolazioni inusuali o per i video. Ovviamente ha tutte le possibilità di regolazione, automatica e manuale. L’AF è abbastanza veloce, il migliore delle EVIL anche se non all’altezza delle migliori reflex. La raffica arriva a 3,2 fg/s. Salva le foto anche in raw. Può riprendere filmati in formato HD (1280×720 pixel) e salvarli anche in formato AVCHD. La particolarità, unica fra mirrorless e reflex, è quella dello schermo touch screen che per mette di mettere a fuoco e scattare indicando direttamente il soggetto sullo schermo, per chi si diverte con questi giochetti. Il prezzo è di poco inferiore ai 600 € con lo zoom 14-42 mm (28-84 mm equivalente) stabilizzato.
Gli obiettivi disponibili sono 8, da 7 a 200 mm (da 14 a 400 mm equivalenti), compreso un Fish-Eye, di cui alcuni stabilizzati. Uno dei più interessanti è il 20 mm f/1,7(40 eq.).

Samsung NX10

E’ la prima proposta di Samsung nelle EVIL. I suoi punti di forza sono il sensore CMOS formato APS da 14 Mpx, lo schermo da 3″ AMOLED da 621.000 pixel, di eccezionale nitidezza, e il mirino da 921.000 pixel con copertura del 100 % e ingrandimento effettivo di 0,57x (nella media delle reflex economiche). L’innesto obiettivi è il nuovo Samsung NX, ma è disponibile un adattatore per obiettivi Pentax K e se ne potranno realizzare altri visto lo spessore sottile del corpo. Non ha anche questa stabilizzatore. L’AF è nella media della categoria e la raffica 3 fg/s. Ovviamente dispone di tutte le regolazioni automatiche e manuali e può salvare in raw. Riprende filmati Hd (1280×720 pixel) con Codec H.264 (AVCHD). Costa circa 500 € con il 18-55 stabilizzato.
Gli obiettivi disponibili sono 4 da 18 a 200 mm (da 27 a 300 mm equivalente) di cui alcuni stabilizzati. E’ incluso anche un focale fissa 20mm f/2,8. Samsung ha promesso comunque altri 4 o 5 obiettivi per il 2011.

Alternative

Panasonic G10

E’ molto simile alla G2. In meno ha lo schermo che è fisso e non è touch, il mirino con solo 202.000 pixel e ingrandimento solo 0,52x (un po’ piccolo). Il vantaggio è il prezzo inferiore ai 500 € con il 14.42 mm stabilizzato.

Sconsigliate

Panasonic GH2

E’ un’ottima fotocamera. In più della G2 ha il sensore da 16 Mpx (18 effettivi), la sensibilità che arriva a 12800 Iso, la ripresa video Full HD (192×1080 pixel)il mirino con 1533.000 pixel e la raffica a 40 fg/s (a 4 Mpx).
La sconsiglio solo per il prezzo, 1500 € con l’obiettivo 14-140 stabilizzato e circa 900 solo corpo (ma no l’ho trovato in Italia).
A questo livello di prezzo si possono trovare ottime reflex come la Canon 60D o la Nikon D7000 sicuramente preferibili.

EVIL senza mirino – Le quasi tascabili

Fotocamere consigliate

Olympus PEN E-PL1

E’ la più piccola e la più economica delle PEN, ma anche la più consigliabile.
Ha un corpo piccolo, compatto e leggero. Con un obiettivo a focale fissa “pancake” è quasi tascabile. Il sensore è un NMOS da 12 Mpx. L’innesto obiettivi Micro 4/3 consente di montare gli obiettivi Olympus Micro 4/3 e 4/3, oltre ai Panasonic e con anelli adattatori quasi tutti quelli esistenti. Olympus fornisce l’adattatore per i suoi obiettivi OM montati sulle gloriose reflex a pellicola della serie OM. Il loro funzionamento è in automatismo a priorità dei diaframmi o manuale. La messa a fuoco è molto facile se si usa il mirino elettronico V-F2 con 1.440.000 pixel (il migliore della categoria) che consente anche un ingrandimento 7x o 14x per la messa a fuoco di precisione. In questo modo gli appassionati che conservano ancora i fantastici obiettivi OM Zuiko potranno riprendere ad utilizzarli, anche se la loro focale apparente sarà raddoppiata. Oltretutto ha lo stabilizzatore incorporato che consente di stabilizzare tutti gli obiettivi. E’ inoltre l’unica della sua categoria ad avere il flash integrato, una comodità notevole sia per quando c’è poca luce sia per schiarire le ombre.
La E-Pl1 ha inoltre uno schermo da 2,7″ e 230.000 pixel, tutte le possibilità di regolazione automatiche e manuali e il formato raw. L’AF è nella media. la raffica a 3 fg/s. Può riprendere video HD (1280×720 pixel).
Costa circa 450 € con il 14-42 mm (28-84 mm equivalente). Il mirino aggiuntivo elettronico caldamente consigliato per poter sfruttare al meglio la E-PL1, costa purtroppo circa 200 €.
gli obiettivi disponibili sono 6 da 9 a 300 mm (d 18 a 600 mm equivalenti) fra cui i più interessanti sono il 14-150 adatto anche ai video per il suo motore silenzioso e il 17/2,8 “pancake”.

Samsung NX100

Ricalca in buona parte le caratteristiche della NX10. I suoi punti di forza sono il sensore CMOS formato APS da 14 Mpx e lo schermo da 3″ AMOLED da 621.000 pixel, di eccezionale nitidezza. Dispone di un mirino elettronico aggiuntivo con soli 201.000 pixel e ingrandimento effettivo di 0,57x (nella media delle reflex economiche). L’innesto obiettivi è il nuovo Samsung NX, ma è disponibile un adattatore per obiettivi Pentax K e se ne potranno realizzare altri visto lo spessore sottile del corpo. Non ha anche questa stabilizzatore. L’AF è nella media della categoria e la raffica 3 fg/s. Ovviamente dispone di tutte le regolazioni automatiche e manuali e può salvare in raw. Riprende filmati Hd (1280×720 pixel) con Codec H.264 (AVCHD). Come tutte le sue concorrenti, esclusa la Olympus E-Pl1, non dispone di un flash incorporato e questa è una scomodità.
Costa circa 450 € con il 20-50 stabilizzato. Una sua caratteristica specifica è quella di poter comandare varie impostazioni della fotocamera direttamente con un pulsante sugli obiettivi predisposti, senza dover entrare nei menu.
Gli obiettivi disponibili sono 4 da 18 a 200 mm (da 27 a 300 mm equivalente) di cui alcuni stabilizzati. E’ incluso anche un focale fissa 20mm f/2,8. Samsung ha promesso comunque altri 4 o 5 obiettivi per il 2011.

Sconsigliate

Sony NEX3 e NEX5

Sono delle ottime fotocamere con sensore CMOS formato APS da 14 Mpx, molto compatte e ben costruite, la NX5 tutta in metallo, e con tutte le caratteristiche necessarie per foto e video. Il corpo è molto piccolo e veramente tascabile, gli obiettivi molto meno.
le sconsiglio perchè non dispongolo di un mirino elettronico (c’è solo un mirino ottico per il 17 mm). Questo è per me uno svantaggio notevole che ne rende l’uso difficoltoso ogni volta che si fotografa in buone condizioni di luce (di giorno in esterni) e che riduce notevolmente le possibilità di regolazione e di messa a fuoco non in automatico. In pratica si userebbero queste fotocamere come delle compatte e visto il prezzo (da 500 a 700 €) la cosa non è giustificabile.

81 pensieri riguardo “Fotocamere consigliate: EVIL”

  1. Ottimo articolo come sempre : )

    Francesco, sei sicuro di voler dividere la categoria evil per form-factor/design e non per dimensione del sensore?

    Io le dividerei fra micro4/3 e aps-c, visto che la disparità x qualità di immagine è netta, che ne dici?

    "Mi piace"

    1. @Francesco: la gh2 costa nel negozio sotto casa mia 900Euro con il 12-42mm e 1350 con il 14-140mm….molto meno della d7000 e60d.
      @Alberto:potresti argomentare più specificatamente questa frase “Io le dividerei fra micro4/3 e aps-c, visto che la disparità x qualità di immagine è netta”…grazie.

      "Mi piace"

      1. Ciao Gianluca,
        il problema delle evil, secondo me, è che attirano sia consumatori che provengono dalle compatte e vogliono qualità superiore nelle foto e, dall’altro lato, possibili utenti reflex o ex-utenti che ricercano piu’ portabilità.
        Si assiste ad una sorta di convergenza di utenza sul sistema evil.
        Per questo vengono offerti diversi modelli, con e senza mirino in formato 4/3 e, altri, con e senza mirino in formato aps-c.
        Ritengo che una suddivisione fra formati di sensore (e quindi di qualità) possa essere adueguata per indirizzare meglio nell’acquisto.
        Il fotografo abituato alla qualità reflex probabilmente preferirà comrare una evil in formato aps-c piuttosto che una micro4/3
        Non è sempre vero, lo sappiamo, ma credo che la maggiornaza si comporterà in questo modo.

        Che il sensore aps-c sia superiore in qualità al 4/3 è innegabile (per sesibilità superiori ai 3200 ISO).
        Basta guardare la miriade di confronti e test ad alti iso su qualsiasi testata di fotografia online.
        Certo, ci saranno margini di miglioramento e prevedo un successo strepitoso del sistema micro4/3, ma per quelli che cercano il massimo in qualità fotografica su una evil opteranno per l’aps-c.

        Per la cronaca ritengo la GH2 una macchina fotografica fantastica e potentissimia.
        Ha un macello di funzioni, arriva ad iso molto elevati, la velocità dell’autofocus è STREPITOSA, ha la possibilità video avchid e pure 3D, mirino digitale fantastico, ecc ecc.
        L’unica cosa da verificare sarà la qualità fotografica ad alti iso
        Aspetto con ansia i primi TEST seri.
        Se anche qui fosse all’altezza, come tutto il resto, il suo prezzo sarebbe piu’ che giustificato!!

        "Mi piace"

        1. dimenticavo

          comq la Gh2 al prezzo che descrivi tu col 14-140mm non costa meno della canon 60d, ma dipiu’.
          La canon 60d con un tamron 18-270 la puoi avere a 1.250 euro.
          ciao

          "Mi piace"

          1. A mio avviso per correttezza non puoi paragonare i prezzi utilizzando un obiettivo tamron, devi prendere ad esempio corpo macchina e obiettivo della stessa marca
            ho dato un occhiata ai prezzi in rete:
            kit nikon d7000+18-200 €1800
            non ho trovato dalla mia ricerca veloce su internet nessun kit canon d60 + 18-200 magari esiste…ma ho preso i prezzi più bassi separati e la somma è di 1400€.
            Il prezzo più basso che ho trovato del panasonic 14-140mm è di 800€.
            1350-800= € 550,00

            "Mi piace"

            1. Gianluca, l’esempio con il Tamron non l’ho fatto io, comunque è valido perchè l’obiettivo è migliore del corrispondente Canon (vedi DXOMark) e perchè dimostra che con una reflex si ha molta più scelta di obiettivi che con una EVIL.
              Per la D7000 se vuoi ti posso indicare dove trovarla a meno, per il resto non capisco il senso della differenza in ultima riga. Eventualmente spiegala meglio.
              Ciao, Francesco

              "Mi piace"

          2. vi svelo un segreto(di pulcinella, magari già lo conoscete):
            Sto sito qui ha i prezzi migliori di tutto il web (per quel che ho visto io fino adesso).

            Il confronto che ho fatto io è dato dai prezzi solo corpo 60d piu’ tamron 18-270 separato.
            Quest’obbiettivo è stato anche premiato come uno dei migliori

            ciao

            "Mi piace"

            1. Alberto, di solito Fotodigit è tra ii migliori per i prezzi. Si deve però controllare se l’oggetto è con la garanzia italiana o europea, in quanto su alcuni è italiana, su altri no. Ha poi anche la comodità dei punti di ritiro, diretto a Roma, presso il corriere in altre città.

              "Mi piace"

          3. la mia risposta non era x te ma x Alberto, magari faccio confusione io.
            Quello che volevo spiegare è che essendo venduta solo in kit è più difficile quantificare il reale costo del solo corpo.
            Ragion x cui , non essendoci un obiettivo corrispondente tamron x m43 diventa + difficile dire che costa meno la d60 in kit con il tamaron.
            Se faccio i conti della serva e tolgo dal prezzo del kit che è di €1350 il costo dell’obiettivo che è di €800 risulta che il solo corpo macchina costa €550 meno della d7000 e della d60.

            "Mi piace"

          4. Gianluca, allora consideriamo le macchine fotografiche “solo corpo”.
            800 euro per canon d60 e 900 euro (che hai riportato tu) per gh2 (che pero’ non è solo corpo e comprende anche il 14-55 (mi pare di ricordare).

            Sostanzialmente, tutto considerato siamo a pari prezzo, non sono quei 100 euro che fan la differenza quando ne spendi sostanzialmente mille eheheeh.

            Quel che son curioso di vedere nei prossimi mesi sono i test sulla GH2 e le nuove evil nikon/canon.

            Avessi soldi da buttare, mi comprerei una bella 7d (o d7000) PIU’ una evil come la GH2 da portare in ferie hahaah

            "Mi piace"

            1. Meglio una D7000 (o 7D) più una E-PL1 quando si vuole una cosa più piccola, come inviti a cena, o occasioni in cui non si parte con l’idea di fotografare, ma si pensa “forse può capitare qualche buona occasione”. In ferie ci vado con la reflex.
              Ciao, Francesco

              "Mi piace"

        2. Alberto, quanto dici sulla qualità delle APS rispetto alle 4/3 è vero, però comunque queste ultime sono sempre molto superiori alle compatte o alle bridge con sensore da 1/2,3.
          Le EVIL compatte anche 4/3 possono essere una scelta anche per chi ha già una reflex per avere una macchina più compatta da portare nelle occasioni in cui non si vuole o non si può portarsi la reflex. Io ho oltre alle reflex anche una piccola Panasonic ZX1 tascabile con 25-200 che però uso pochissimo perchè non soddisfatto dalla sua qualità fotografica. Sto invece valutando l’acquisto di una Olympus E-PL1 con un “pancake”, oltre allo zoom, per avere una macchina da portare in tasca (del giaccone, non della camicia) con qualità fotografica adeguata.
          La GH2 poi è ottima ma al suo prezzo non è l’unica scelta, ci sono reflex che la superano facilmente.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

          1. Sì sì, ma su questo non ci piove 🙂
            Che le 4/3 siano infinitamente superiori alle compatte nessuno le nega, anzi!!
            Io confrontavo solo evil micro4/3 VS. evil aps

            Tornando alla Gh2, a parte il sensore non aps, tenendo conto che ha un ottimo mirino lettronico e tutte le altre specifiche, in cosa viene superata rispetto alle reflex s non per il sensore?
            Mi sembra che a parte questo sia davvero allo stesso livello

            ti lascio il link alle caratteristiche, se hai voglia ributtaci un occhio
            http://www.dpreview.com/previews/panasonicdmcgh2/page2.asp
            puo’ essere che mi sia sfuggito qualcosa

            ciao

            "Mi piace"

            1. Alberto, le EVIL GH2 compresa sono sicuramente inferiori nella velocità di messa a fuoco. La visione ottica diretta del mirino reflex è molto migliore di qualunque visione mediata dall’elettronica per quanto buono sia il mirino. Ci sono comunque dei ritardi per quanto normalmente impercettibili se non con soggetti in rapido movimento, inoltre in forti condizioni di contrasto o in presenza di fonti luminose si hanno dei fenomeni di saturazione e di abbagliamento. Infine il sistema di obiettivi disponibile per le reflex è, almeno per adesso, molto superiore come scelta a quello disponibile per la GH2 e per le altre EVIL.
              Le caratteristiche comunque le conosco bene: puoi vedere quelle ufficiali su http://www.panasonic.it/html/it_IT/Prodotti/Fotocamere+Lumix/G+Micro+System/DMC-GH2/Caratteristiche/5989193/index.html?trackInfo=true
              Ciao, Francesco

              "Mi piace"

        3. il sensore apsc della samsung agli alti iso non è superiore anzi èinferiore al sensore panasonic…guarda i test su dpreview e altri siti.
          Il sensore sony apsc e superiore di almeno uno stop al sensore m43.
          Possiamo fermarci alla valutazione del sensore per valutare una macchina, ma la macchina senza obiettivi non fa foto.
          Gli obiettivi ora disponibili per il sistema m43 sono ad oggi superiori agli obiettivi sony e samsung, l’unico decisamente degno di nota è l’ottimo samsung 30mm f.2.
          Gli obiettivi sony arrivano a oggi al massimo a f.2.8.
          Panasonic produce l’ottimo 20mm f.1,7 e tra poco il 25mm f.1,4 con i quali ti “mangi” lo stop di vantaggio del sensore sony.
          Se fai evil con sensori apsc avrai corpi macchina sicuramente piccoli ma obiettivi grandi quasi come i corrispettivi dslr.
          Se vedi la nex5 con il 18-200mm è a dir poco sproporzionata di difficile maneggevolezza e a mio parere decisamente brutta.
          Il sistema m43 è a mio avviso il più bilanciato tra qualità d’immagine/dimensioni/peso.
          Gli obiettivi olympus 43 non m43 sono universalmente conosciuti per essere tra i migliori obiettivi sul mercato e il 50mmf2 macro e stato considerato da dpreview il miglior obiettivo da loro testato.
          Adesso sta arrivando sul mercato il corrispettivo x m43.
          La qualità di immagine che puoi ottenere da queste macchine è molto elevata e molte volte superiore a quello di reflex abbinate all’obiettivo in kit, se abbinate a ottiche di qualità.

          "Mi piace"

          1. Gianluca, io non ho detto che la GH2 non è buona, ma che per il suo prezzo o poco più è preferibile una reflex, di qualità migliore e con una molto più ampia scelta di obiettivi.
            tutte le altre EVIL citate costano invece meno.
            Ciao, Francesco

            "Mi piace"

      2. Gianluca, non tanto di meno, la Canon 60d costa su Fotodigit 1212 € con il 17-85 IS, la D7000 1182 € con il 18-105 VR. Ma sono decisamente superiori alla GH2 su titti i punti di vista. Se poi vuoi spendere meno la Canon 550D col 18-135 IS costa 906 € e la Nikon D3100 con il 18-55 VR e il 55-300 VR 806 € e anche queste sono migliori della GH2.
        Devi anche considerare che reflex come Canon e Nikon offrono la scelta fra almeno 50-60 obiettivi originali più tutti gli universali per soddisfre ogni esigenza fotografica mentre la Panasonic offre solo 8 obiettivi se si vogliono conservarne tutte le funzioni.
        Ciao, Francesco

        "Mi piace"

        1. La gh2 è una macchina con grandissime potenzialità…bisognerà vedere le prime review x capire se tutto quello che promette verrà mantenuto.
          Io non sono appassionato di video ma da quello che sto leggendo su vari blog di fotografi è decisamente superiore alla reflex per quanto riguarda le riprese video.

          "Mi piace"

            1. Gianluca quali altre due? Se ti riferisci alle Panasonic G2 e GH2 la mia valutazione è sul prezzo. Se ti riferisci alle reflex 60D e D7000 la valutazione è sul sensore più grande che produce foto di migliore qualità, sulla velocità dell’AF (il rilevamento di fase delle reflex è concettualmente e praticamente superiore a quello di contrasto delle EVIL), al mirino ottico, alla raffica più elevata, alla maggior scelta di obiettivi ed accessori.
              Ciao, Francesco

              "Mi piace"

              1. con le altre due mi riferivo alla d3100 e alla d550.
                Comunque se parliamo di autofocus:
                la gh2 in termini di scatti al secondo è più performante dela d3100 e della d550 e della d60 se la gioca con la d7000.
                Per quanto riguarda la velocità di messa a fuoco come ha scritto luminous landscape:
                “With the GH2 Panasonic has pulled a rabbit out of its hat. The new sensor’s faster read-out allows the autofocus of the GH2 to apparently equal that of mid-level DSLRs. While I haven’t done any lab tests (I’m sure that the technical review sites will do so as soon as production cameras become available), my sense is that Panasonic has licked the AF speed issue on non-DSLRs.”
                Il mirino elettronico solo in alcune situazioni di scarsa luminosità è meno performante , ma non vedo tutta questa differenza.
                Sugli obiettivi è ovvio che un sistema nato 2 anni fa non possa competere con canon o nikon x quantità.
                Qui a seguito un link interessante dove confrontano la d60 e la gh2:
                http://www.eoshd.com/content/465-Canon-60D-versus-Panasonic-GH2-Full-Review-Part-1
                Direi che la gh2 ne esce molto bene.

                "Mi piace"

                1. Gianluca, come ti ho scritto il sistema a rilevamento di fase delle reflex è superiore concettualmente perchè sa già a priori in che direzione muoversi per andare a cercare il fuoco. Il sistema a rilevamento di contrasto invece va per tentativi, se non si è mosso nella direzione giusta deve tornare indietro perdendo tempo. Questo è un handicap insuperabile. Non a caso Sony ha prodotto delle reflex con mirino elettronico (SLT-A55 e A33) inserendovi uno specchio semitrasparente per mantenere i vantaggi dell’AF a rilevamento di fase pur conseguendo anche quelli di un risparmio e semplificazione nella costruzione che da l’abolizione del meccanismo dello specchio e del pentaprisma o pentaspecchio.
                  Conoscevo già la review di Luminous Landscape ma anche li non vengono date misure precise, ma solo sensazioni.
                  La GH2 è dichiarata a 5,3 fg/s come la 60D, la D7000 a 6. La D3100 e la 550d sono meno veloci ma costano anche meno.
                  Il fatto che il sistema è meno completo comunque è un fattore di scelta da considerare.
                  Comunque se ti pice la GH2 comprala senza problemi, come ho già detto è ottima.
                  Ciao, Francesco

                  "Mi piace"

                  1. Penso che la gh2 quando faranno test seri sulla velocità dell’autofocus sarà a livello della d7000 e d60…la tecnologia evolve in maniera molto veloce e quello che fino a ieri era una certezza il giorno seguente può cambiare radicalmente.

                    "Mi piace"

                    1. Ma i fatti fisici non cambiano! Rilevamento di fase contro rilevamento di contrasto, so in che direzione andare contro ci provo.
                      Ciao, Francesco

                      "Mi piace"

    2. Alberto, ogni suddivisione è arbitraria. Anche la tua è valida, ma io ho preferito dividerle in base all’uso: le 2senza mirino” sono più piccole, più facilmente trasportabili ed aderenti alla motivazione originaria per cui sono nate queste macchine. Le “similreflex” mi fanno pensare, da parte dei costruttori, a “vorrei produrre una reflex ma non posso…”, e comunque per modalità d’uso e trasporto non si differnziano granchè dalle reflex ne sono più piccole delle reflex base, soprattutto quelle di pentax e Olympus.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  2. Ciao Francesco
    Condivido sempre quello che scivi e ti ammiro molto x la tua passione e impegno che ci metti
    Devo dirti però che la sony nex 3\5 è la fotocamera migliore come qualità prezzo hò la canon d 40 equivalente alla tua ex nikon 80 e facendo le prove fra le due la sony è molto molto superiore fino a 35 mmm premettendo che sulla Canon hò il 17\85 canon
    mandi in friulano

    "Mi piace"

    1. Adriano, infatti io non ho detto che le Sony NEX3 e 5 siano cattive macchine. La loro qualità fotografica è ottima, ma la mancanza di un mirino per me è troppo penalizzante. Ti immgini cosa voglia dire scattare con un 18-200 alla sua massima estensione tenedo la macchina a braccia tese in avanti per la sua stabilità? E inquadrare in esterni, specialmente col sole, senza poter vedere chiaramente nel mirino le eventuali correzioni di esposizione in tempo reale prima dello scatto, o verificare agevolmente la messa a fuoco, come si può fare con una E-PL1 e il mirino V-F2? Va a finire che si usano le NEX come una qualsiasi compatta e questo per me non va bene per una macchina di questo costo, ambizioni e qualità. Quando Sony si deciderà a fornire un mirino elettronico come gli altri ne riparleremo.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Sono assolutamente d’accordo.
        Mi trovavo in viaggio sotto il sole delle 2 a scattare foto in turchia con una bridge panasonic.
        Fotografare in live view era impossibile, allora sono passato al mirino elettronico.
        Ho migliorato le cose, anche se non di molto, visto che il mirino della fz-28 fa abbastanza skifo.
        Un mirino elettronico decente è indispensabile, secondo me

        "Mi piace"

  3. Ho sentito che stà unscendo una nuova panasonic che dichiara di essere la più piccola macchina fotografica con ottica intercambiabile ne sai qualche cosa?

    "Mi piace"

  4. ciao francesco
    quest’estate ho compreato una G2
    e quello che mi da fastidio è che per comprare un 12-60 F2.8-4 devo spendere un patrimonio ….
    Poi la macchina va benissimo ! ovvio se vuoi fare il “pro” e stai a guardare proprio tutto comprati una reflex punto !!! Vantaggi rispetto una reflex ….? pochi direi !si è più piccola ha un bordello di funzioni …. avessi comprato una d 5000 sarei stato più contento !!!!!

    "Mi piace"

    1. Perchè vuoi prendere un obiettivo Olympus per 4/3? Se ne vuoi uno migliore del 14-42in kit prendi piuttosto il 14-140.
      Comunque visto che ha acquistato la G2, che è una buona macchina, sfruttala al meglio e fai tante foto. C’è sempre qualcosa di meglio, anche della D5000, ma si deve sfruttare al meglio quello che si ha prima di cambiare.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

    1. Perchè ritengo la E-PL1 più conveniente. Anche con il mirino elettronico costa un po’ meno, è più piccola, ha il flash ed il sensore è lo stesso.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Quoto quanto hai detto sul costo del corpo, ma mi sembra un po’ scomoda nell’uso manuale, nella EP 2 ci sono due ghiere (una per il diafr. l’altra per i tempi), mentre mi sembra che nella EPL 1 non ce ne sia neanche una, ma non l’ho provata, quindi magari è più comoda di quanto sembra. Quoto anche quanto hai detto sulle alte sensibilità, che sono più rumorose rispetto ad una APS C, ma quante volte le usiamo realmente?, io cerco di non andare mai oltre i 400 ISO, anche con la reflex, poi c’è lo stabilizzatore… ma per il resto sono pienamente d’accordo sia per la piccolezza del corpo, sia per il flash. Ma toglimi una curiosità il mirino elettronico non è lo stesso della EP 2?
        Ciao Roberto

        "Mi piace"

        1. Roberto, si è vero nella E-P2 ci sono due ghiere più comode, ma comunque nella E-PL1 anche senza ghiere ci si abitua presto. Te lo dico io che sono abituato da anni alle due ghiere Nikon, ma in mezza giornata mi sono abituato alla E-PL1. Per la sensibilità dipende dalle foto che si fanno. Certe volte sento quelli che dicono di non usare più di 100 Iso. Io li invidio molto perchè non sono mai riuscito a fare foto di persone in interni a luce ambiente con questa sensibilità. Si certo c’è lo stabilizzatore, ma se le persone non stanno fermissime in posa vengono comunque mosse. Ora non ho problemi con la D7000 e 35/1,8 a 1600 o 3200 Iso.
          il flash invece è un grosso vantaggio della E-PL1 e non solo per quando c’è poca luce, ma soprattutto come luce di schiarita in situazioni di forte contrasto.
          Hai ragione per il mirino. è lo stesso della E-P2, ma per la E-Pl1 si deve purtroppo acquistare a parte.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

          1. Sono d’accordo sulla comodità del flash incorporato, specialmente nel fill in (anche se forse servirebbe un po’ più potente) ed anche sul fatto che ci abituiamo a tutto, quindi anche ai comandi un po cervellotici delle macchine (perché poi hanno tolto la ghiera dei tempi e quella dei diafr. me lo chiedo da 20 anni:)). Per la sensib. sarà che ho iniziato a fotografare quando la Ekta Hi speed era il massimo della sens. a colori (160 ISO, colori improbabili e con una grana simile a sassolini!!) quindi i 400 iso non mi spaventano moltissimo. Certo la carenza di obiettivi luminosi a prezzi accettabili non aiuta. Ti ringrazio per la sensibilità e l’impegno che metti nel rispondere, non è così comune in un blog. Ciao Roberto

            "Mi piace"

  5. ciao, forse sono un pò fuori post in caso chiedo scusa.
    ho sempre avuto la passione per la fotografia ma non sono mai andata molto nel profondo anche se sarei interessatat a fare un corso prima o poi. Ad ogni modo adoro fare fotografie ed avere la mia fotocamera cn me nei momenti più disperati! Il desiderio di foto sopra la medie delle compatte mi porta dritta ad una reflex non faccio altro che sentirmelo ripetere ma il bisogno di compattezza mi hanno portato seppur a malincuore a mettere da parte le reflex almeno per il momento.
    Così leggendo il tuo blog dopo altri mille ho deciso che sei la persona giusta a cui chiedere un parere, e magari chiarirmi un pò le idee.
    guardando quà e là ho riassunto la mia lista a questi modelli, ma si accettano suggerimenti :
    canon s95(l’unico problema è lo zoom)
    panasonic lx5(ne perderei in compattezza,> s95?)
    panasonic gf2(non ci ho capito granchè)
    olympus e pl1(un’evil vale il sacrificio della tasca e del prezzo)
    Mi rendo conto che sono fotocamere molto diverse ma non so capire qual’è il meglio per me
    In breve oltre a quello che ho già detto, le cose che mi interessano di più sono buone foto anche con scarsa luce, velocità nell’apertura e nello scatto,compattezza, video , possibilità custodia subacquea, e che non superino i 600€ (comprese di tutto nel caso della evil)
    attendo una tua risposta grazie e scusa se mi sono dilungata troppo =) ops

    "Mi piace"

    1. Gaia,
      il tuo dubbio è fra una compatta di qualità e una EVIL. visto quello che richiedi alla fotocamera, buona qualità in scrsa luce, velocità, compattezza, video, custodia subacquea, credo che una EVIL sia la scelta migliore.
      In particolare ti suggerisco la Olympus E-PL1 per la sua qualità, le dimensioni compatte, la completezza di funzioni ed accessori, e la possibilità di avere anche una custodia subacquea originale. Con l’obiettivo standar 14-42 csosta poco più di 400 €, come una LX5 e poco più di una S95. Il mirino elettronico, molto consigliabile costa circa 190 €, mentre per la custodia subacquea non so dirti.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Sono d’accordo con Francesco, ho una EP 1, la prima Evil di Olympus, e non c’è paragone con nessuna compatta che ho utilizzato. La EPL 1 mi sembra un ottima scelta. Mi risulta che la custodia subacquea sia disponibile proprio per la EPL 1 (tra l’altro credo che la EPL sia l’unica Evil per cui è prevista, verifica in rete) ho visto anche delle offerte tutto compreso, anche la custodia. Ciao, Roberto

        "Mi piace"

  6. Salve a tutti, come prima cosa voglio complimentarvi con la persona che ha realizzato questo blog.
    Adesso vengo al mio quesito, sono un cameraman/videomaker e visti i risultati raggiunti dalle reflex nel realizzare video mi stava sfagiolando l’idea di comperare una evil camera. Questo perchè anche se mi piace scattare foto (principiante) penso che acquistare una fotocamera reflex solo per video sia sproporzionato. Quindi un po’ per questo motivo un po’ per il fatto di non svenarmi con i costi sceglierei una evil. Unici vincoli vorrei avere le ghiere sull’obiettivo del diaframma e fuoco, viewfinder. Come le vedete le Pen in questo senso? ci sono reflex simili a costi contenuti.

    "Mi piace"

    1. Grazie per i complimenti.
      Certamente comprare una reflex o una evil per realizzare solo video è non tanto sproporzionato, ma non scegliere lo strumento più adatto. le fotocamere sono fatte per fare foto. Il video, pur molto utile, è una funzione in più che sottostà ad alcune limitazioni dovute alle caratteristiche ed alla conformazione della fotocamera.
      Le Evil più adatte per riprendere video sono le Panasonic GH2 e GF2, che possono riprendere in Full HD a 1920×1080 pixel. Le Olympus PEN invece si limitano a HD 1280×720 pixel.
      LA GH2 è dotata di mirino elettronico, ha lo schermo orientabile e per forma assomiglia ad una reflex anche se con dimensioni un po’ più piccole. E’ ottima ma molto cara.
      La GF2 è invece di forma compatta, come le PEN, e meno costosa. Non ha lo schermo orientabile e di serie nemmeno il mirino elettronico. Questo secondo me è un accessorio importante perchè facendo riprese in esterni negli schermi si vede poco o nulla e senza mirino si rischia di inquadrare quasi alla cieca.
      L’obiettivo più adatto per i video con queste macchine è il Panasonic 14-140/3,5-5,6 (equivalente ad un 28-280) ottimizzato per il video con motore AF silenzioso.
      La GH2 con 14-140 costa circa 1350 €, la GF2 con 14-42/3,5-5,6 circa 530 € a cui si dovrebbero aggiungere 190 € per il mirino elettronico. L’obiettivo 14-140 costa circa 800 €.
      Sicuramente è possibile trovare reflex a costi uguali o inferiori con la possibilità di riprendere video Full HD.
      Le più economiche sono la Canon 550D, 600 € solo corpo e la Nikon D3100 480 € con il 18-55. Per le riprese video converrebbe prender uno zoom ad ampia escursione 18-200 stabilizzato, per canon sui 450 €, per Nikon 600 €. In alternativa per entrambe può essere adatto anche il Tamron 18-270 430 € o in versione PZD 580 €.
      Ultima alternativa le Sony SLT33 e 55, reflex con mirino elettronico, circa 650 € solo corpo più lo zoom 18-200 E-mount a circa 700 €.
      Nessun obiettivo di queste fotocamere ha la ghira dei diaframmi che si comanda con le ghiere sul corpo, mentre tutti hanno la ghiera dello zoom e della messa a fuoco.
      ciao, Francesco

      "Mi piace"

  7. Ciao, omonimo. Forse mi sono perso qualcosa, ma perché non citi le Pana GF? Qualche lettore include la GF2, neanche una parola sulla GF1, che possiedo e amo e al momento non sostituirei con nessuna delle altre. Ho il pancake 20mm (che è eccezionale), più due Canon FD 50mm e 85mm, entrambi f/1.8, e il Voigtlander 12mm f/5.6.
    Bell’articolo, comunque, complimenti e grazie.
    Francesco.

    "Mi piace"

    1. Francesco, non ho citato le panasonic GF1 e GF2 perchè mi sembrano migliori le Olympus. Hanno la stabilizzazione incorporata, un mirino elettronico migliore e secondo me un design migliore. Ciò non significa che le GFx non siano buone, ma se si consiglia qualcosa si deve fare una scelta che, ovviamente, può essere soggettiva e non condivisa.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Chiaro, scusa, avevo mis-compreso il senso dell’articolo: pensavo comprendesse una panoramica del mercato e giudizi successivi. Pour parler, condivido la superiorità del mirino elettronico (io ho provato quello della GF1 e mi sono rifiutato di comprarlo sperando che ne esca uno migliore). Complimenti ancora e a presto.

        "Mi piace"

  8. Buongiorno Francesco, grazie a te “mi” si è aperto un nuovo mondo ed i tuoi consigli stanno fortemente influenzando la mia scelta di una macchina fotografica. Premetto che sono un neofita del settore ho solo ed esclusivamente utilizzato delle macchine compatte (ho una nikon coolpix s570). Perciò volevo un consiglio da parte tua…perciò a parità di prezzo (siamo intorno ai 400 euro) cosa mi consiglieresti tra:
    -Nikon D3100 + 18-55 VR USATA
    -OLYMPUS E-PL1 + 14-150mm Zuiko USATA (senza mirino)
    -oppure una PANASONIC LUMIX DMC-G2 +14-42mm F3.5 NUOVA.
    …e se la scelta fosse solo tra la Panasonic e l’Olympus(USATA).
    Ripeto che sono un neofita del settore e che sono interessato anchsonoe alla modalità VIDEO…e facendo una ricerca su youtube ho visto che la qualità video della Panasonic e dell’Olympus sono migliori della Nikon principalmente per quanto riguarda le riprese utilizzando lo zoom.
    Complimenti per la tua passione e dedizione non solo al mondo della foto ma anche come curi il tuo sito!!!
    Grazie Thomas

    "Mi piace"

      1. Questo è un fattore positivo, allora prova con olympus. Se poi vedrai che il mirino potrebbe esserti utile lo potrai sempre comprare in seguito.
        Ciao, Francesco

        "Mi piace"

    1. Thomas,
      è una scelta difficile. Io tendenzialmente sono per il nuovo, ma la Olympus E-PL1 con lo zoom 14-150 è molto adatta al video. Il 14-150 è un obiettivo studiato appositamente anche per il video. In più la E-pl1 ha lo stabilizzatore incorporato, molto utile sempre ed in particolare per il video. Il problema è se la puoi vedere di persona e controllarne le condizioni. Altrimenti prendi la Panasonic G2, ottima anche questa, con il vantaggio del mirino elettronico, usabile anche per il video.
      Non ho provato il video della D3100 e quindi non so dirti quanto sia valido. Con la D7000 la messa a fuoco è lenta, ma per il resto va bene, e in entrambe è full HD 1920×1080 pixel contro il 1280×720 di Olympus e Panasonic.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  9. Ciao a tutti,
    a inizio novembre andrò in America, pertanto pensavo di approfittare del cambio favorevole – speriamo che duri visti i tempi che corrono 🙂 – per acquistare una mirrorless da affiancare alla mia reflex di cui sono contentissimo.

    Ho già scartato i nuovi giocattoli costosissimi della Nikon 1.
    Qualità fotografica, lenti luminose ed essere padroni della fotocamera per me sono caratteristiche imprescindibili nella scelta.

    Mi sarei orientato sulle nuove Olympus, ma sono indeciso su quale modello.

    La mia paura è avere problemi in condizioni di scarsa luminosità perché da tempo faccio la maggior parte delle mie foto (90% circa) notturne a mano libera con il Nikkor 35mm f/1.8G, Nikkor 50mm f/1.4G, Nikkor 85mm f/1.4G e sono ultra felicissimo di queste tre ottiche. Non vorrei pertanto trovarmi a rimpiangere di avere scelto un sensore che dicono soffre in determinate condizioni di scarsa luminosità. Purtroppo non ho avuto modo di provare il sistema Olympus in queste condizioni e mi piacerebbe ricevere pareri seri, disinteressati con i vari pro e contro, insomma non per sentito dire.

    Semmai anche l’alternativa Panasonic o eventualmente mi fa anche gola per rimanere in ambito apsc la nuova Sony Nex7 con il nuovo cinquantino f/1.8 e le varie ghiere sul dorso che mi sembrano molto comode e funzionali, anche se le dimensioni degli obiettivi aumentano considerevolmente.

    Mi aiutate a prendere una decisione e chiarirmi le idee in proposito?

    "Mi piace"

    1. In teoria quando sbarchi nel primo Paese Europeo dovresti dichiarare l’acquisto e pagare dogana + iva, inoltre non tutte le case riconoscono una garanzia mondiale, se non sbaglio nikon la riconosce per 6 mesi. Detto questo, consiglierei la nikon 1 solo se nel tuo corredo debba entrare almeno un 300mm luminoso. Credo che attualmente per costi, prestazioni e ingombro le oly siano il compresso migliore, se poi ami (come me) la foto in notturna allora direi che la d5100 è fin troppo compatta per il risultato che ottieni.

      "Mi piace"

    2. Daniele,
      innanzitutto ti confermo quanto detto da Christian. all’ingresso in Europa dovresti pagare le tasse doganali, almeno il 10 %, più l’IVA, in Italia il 21 %. Poi tieni presente che hai prezzi indicati dai negozi americani devi aggiungere la tassa di acquisto, calcolata al momento del pagamento, per un importo di circa il 10 %. Quindi fai bene i conti prima di comprare.
      Fra le mirrorless disponibili attualmente la più consigliabile come macchina da affiancare ad una reflex è la Olympus E-PM1, con 12 Mpx e stabilizzazione incorporata, con l’Obiettivo Panasonic 20 mm f/1,7. Se invece vuoi uno zoom c’è il nuovo Olympus 14-42 collassabile e di piccolo ingombro. Per completare la macchina e sfruttarla al meglio sarebbe opportuno prendere anche il mirino elettronico VF-2.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Sconsiglio di acquistare una macchina foto all’estero (od anche nei centri commerciali italiani se è per questo) sarà che ho una certa età ma preferisco i negozi classici. Ai conti che farai aggiungi anche la difficoltà a farsi riconoscere la garanzia internazionale (che comporta sempre la dimostrazione della regolare importazione). All’estero conviene comprare, a mio avviso, solo tutti quegli accessori che da noi (paese del terzo mondo) non arrivano od arrivano a costi improponibili. Ciao Roberto

        "Mi piace"

      2. Si sono già al corrente di tutto, ho già acquistato negli states e nello stato dove vado la VAT non c’è 😉 mio cugino mi ha detto che c’è la epm1 + 14-42 + 40-150 a 700 dollari in offerta pre-ordine (il negoziante gli ha detto che al massimo 1 o 2 settimane gli arriverà)… per cui sui 520 euro, con il pancake Zuiko 17mm e il mirino arriverei a spendere 880 euro 🙂
        Se prendo il Panasonic la messa a fuoco è manuale?

        "Mi piace"

        1. Daniele,
          gli obiettivi per Micro 4/3 rispettano tutti lo stesso standard di innesto, quindi ogni obiettivo è compatibile con ogni macchina compresa la funzione autofocus.
          Ciao, Francesco

          "Mi piace"

    3. Le Olympus sono fantastiche, ormai fotografo quasi solo con la Epl1. Però proprio per le foto in notturna (paesaggi con pochissima luce) mi sono trovato in difficoltà: sullo schermo e nel mirino elettronico si vedono solo ombre sgranate e l’autofocus va in tilt. Non si riesce neanche a mettere a fuoco a mano perchè non si vede nulla. Però, dato che dici di fare foto “notturna” a mano libera, penso che tu faccia una sorta di “street” con poca luce (la foto notturna vera e propria richiede un solido cavalletto, ed allora è inutile una macchina così compatta). Allora una Pen con i nuovi obiettivi luminosi (12 e 45) potrebbe fare al caso tuo. L’ideale sarebbe poterne provare una nelle ripiche condizioni in cui operi. Buone foto, Roberto

      "Mi piace"

      1. Ciao Roberto, non appena ho risposto al precedente ho visto il tuo messaggio.
        Si facevo riferimento a street con poca luce mantenendo tempi di scatto al limite per evitare il micromosso.
        Il 12mm penso che sia una lente fantastica ma per adesso preferirei andare con i piedi di piombo prima di investire troppi soldi, magari come dice Francesco privilegiare la portabilità con i pancake.
        Come controlli manuali come ti trovi con la tua epl1? Con la epm1 dovrò trafficare molto nei menù per modificare iso, tempi e bilanciamento?

        "Mi piace"

  10. Ciao francesco,
    secondo te è vero, come ad esempio sostiene rockwell, che le dslr nel corso dei prossimi anni saranno irreversibilmente soppiantate dalle evil?..mi pare strano, però non è l’unico che lo pensa e non è nemmeno un ignorantone..ad esempio a mio avviso l’ingombro delle reflex non è un punto a sfavore, anzi, ne migliora l’ergonomicità e la stabilità nell’impugnatura..

    "Mi piace"

    1. secondo me è una fantasia, in realtà prima dell’arrivo delle evil il mercato delle reflex si era espanso perché oltre la qualità delle compatte c’erano solo le reflex, ma con le evil il risultato è stato che in generale il mercato si è ampliato e queste hanno preso una grossa quota, ma è una quota aggiunta che è stata inventata.

      le evil non sono destinate a prendere il posto delle reflex, quelle di sony sono ingombranti, mentre pentax e nikon le hanno create in modo tale da essere di complemento al proprio mercato di reflexiani (i mega zoom non si vendono, ma una evil che costa un ventesimo si e quindi si va verso il crop)

      il futuro è sempre nel cuore, quindi nel sensore, se non ci fosse innovazione quello sarebbe il destino, ci si fa la reflex e poi la evil, ma si ignora che per vendere si deve cambiare sensore e l’innovazione porterà con se nuove prestazioni

      insomma la reflex resterà sempre per gli amanti della profondità di campo e della foto in notturna (parametri fondamentalmente legati alla dimensione del sensore e il sensore aps-c è meglio maneggevole con queste minireflex, sempre se l’idea è quella di ottiche intercambiabili)

      "Mi piace"

    2. Ciao Tommaso,
      secondo me Rockwell è un furbacchione. E’ possibilissimo che l’attuale tecnologia DSLR con specchio, pentaprisma e mirino ottico sia soppiantata in futuro da altre tecnologie. Però la previsione lascia il tempo che trova: con il rapido evolversi della tecnologia e del mercato delle foto/video-camere, è molto difficile predire cosa accadrà oltre i prossimi 3 o 5 anni, ed è banale affermare che qualche cosa cambierà. In realtà, la questione se vinceranno specchio e pentaprisma o EVIL, è del tutto inutile: se un sistema offre le stesse prestazioni di un altro, soltanto vantaggi e nessun svantaggio, sostituisce immediatamente il vecchio senza che ci siano cambiamenti per gli utenti.

      L’ergonomia delle reflex potrebbe cambiare in futuro tanto quanto la tecnologia: dopo tutto non ci sono state grandi rivoluzioni fino ad ora sotto questo aspetto. In questo caso la certezza maggiore è offerta dall’ottica, che resta come investimento probabilmente più a lungo del corpo macchina.

      Al momento Samsung sta creando degli ottimi prodotti, ma fatica ad entrare nel mercato delle macchine con lenti intercambiabili: è ancora piuttosto difficile trovare le sue ottiche a un buon prezzo.

      Simone

      "Mi piace"

    3. Tommaso,
      seguo spesso il sito di Ken Rockwell ma non ho mai letto un’opinione di questo genere. Fra le fotocamere che consiglia non c’è nemmeno una evil.
      Per cortesia mi fornisci il link a questa informazione.
      La mia opinione è comunque che le evil abbiano aperto un nuovo segmento di mercato, accrescendo semmai le vendite. Le evil sono state inventate dai produttori di elettronica e da Olympus che, dopo aver tentato senza successo di entrare nel mercato delle reflex saldamente presidiato da Canon e Nikon (e in parte da Pentax), hanno preferito inventare questa nuova tipologia di macchine che non aveva una tradizione ed una storia consolidata alle spalle, per aggredire nuove fasce di clienti, cioè quelli che non essendo soddisfatti di una compatta cercavano qualcosa di meglio ma erano spaventati dalle reflex. Infatti molti pensano che usare una reflex sia molto più difficile che usare una compatta, che ci si debbano portare dietro tanti obiettivi e si debba continuamente cambiarli, non rendendosi conto che non è così.
      visto il successo di queste macchine anche i produttori tradizionali hanno deciso di sfruttarlo, ma non a caso sia Nikon che Pentax hanno presentato macchine con sensori piccoli che non possono in alcun modo insidiare le loro reflex. Così entrano in questo mercato redditizio, che consente di vendere a prezzo di reflex macchine dai costi inferiori, ma non cannibalizzano il loro mercato principale.
      Sicuramente le evil avranno successo fra tanti che vogliono una macchina fotografica di discreta qualità ma non vogliono assolutamente impegnarsi ad imparare che cosa è la fotografia. Chi invece ama la fotografia e vuole macchine che gli consentano la massima flessibilità e qualità continuerà a preferire le reflex.
      Considerando che molte evil poi diventano pesanti ed ingombranti corredate con obiettivi diversi dal kit (alcune come le Sony lo sono anche con questi) penso che il successo si limiterà ai modelli più economici con l’obiettivo in kit o poco più. Non credo che ci siano tanti disposti a spendere 1000 e più € per un corredo evil.
      Sarà quindi un segmento di mercato parallelo che si affiancherà a quallo delle compatte e delle reflex. Forse le uniche che devono temere qualcosa sono le bridge se i prezzi delle evil scenderanno sufficientemente.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  11. Ciao,
    grazie a tutti per le risposte!!io tiferò sempre per le dslr..:)..
    francesco, ho trovato una citazione in un articolo che leggevo sulle evil, però ora ho cercato da dove era estratto e effettivamente non si riferiva ad un tipo particolare che sostituirà le reflex, ma semplicemente che nella decade 2010 saranno superate..ti dò il link, la frase che avevo trovato era da “The 2000s were the DSLR decade..” in poi..
    http://www.kenrockwell.com/tech/2010-01-new.htm

    ciao, grazie!

    "Mi piace"

    1. Tommaso,
      grazie per il link, leggerò l’articolo.
      Non vedevi il commento perchè quando c’è un link prima che sia visibile devo approvarlo.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  12. Gentile Francesco,

    vorrei chiederle un consiglio. Ho deciso di rivolgermi a lei perchè sono compiaciuta della criticità con cui rielabora esperienze e informazioni.
    Dunque, io sono una assoluta principiante e provengo dall’uso delle compatte digitali e non. Vorrei posticipare la scelta di una nuova fotocamera, cercando prima di acquisire le conoscenze tecniche necessarie, però tra non molto dovrò partire e portare con la macchina.
    Nel frattempo, sono almeno riuscita a capire l’importanza del sensore, dunque ho escluso le bridge che mi avevano incantata con i loro superzoom.
    Arrivo al punto. In questo momento ho tra le mani due offerte interessanti: Olympus Pen E-PL1 (in kit con l’obiettivo 14-150mm 1:4.0-5.6) e Sony A230L (con obiettivo 18-55 mm). Inoltre ho trovato la stessa pen ad un prezzo ancora più basso nella versione con obiettivo 14-42.
    Secondo lei, a parità di prezzo, quale sarebbe la migliore tra le prime due? Anche se appartenenti a due categorie differenti, non me la sento di scegliere la reflex a priori, senza saper valutare le loro caratteristiche.
    Aggiungo che, semmai in futuro volessi acquistare altri obiettivi, purtroppo dovrò aspettare un bel po’ di tempo per mancanza di moneta! Inoltre, la lunghezza focale è un parametro abbastanza importante per me, in quanto vorrei essere in grado di utilizzare la macchina sia per oggetti vicini (insetti, ecc) che lontani (sport, fauna selvatica, ecc). Certo in modo approssimativo, senza pretese! Per questo motivo l’obiettivo 14-42mm della Olympus e quello 18-55mm della Sony mi rendono un po’ perplessa, soprattutto perchè non ho mai sperimentato questo tipo di dispositivi.
    Mi scuso per il tempo che le ho rubato e spero davvero di non averla disturbata.
    Ah, dimenticavo! Poter finalmente fare foto decenti di notte in città, non sarebbe male! La pen è capace di assolvere a questo bisogno?

    Saluti,
    Sara

    "Mi piace"

    1. Sara,
      per il tipo di foto che vuoi fare la reflex sarebbe la scelta migliore. Non so a che prezzo hai trovato le due offerte che mi dici, ma sui siti che uso come riferimento la Olympus E-PL1 co il 14-150 costa circa 600 €. Allo stesso prezzo, o a qualcosa di meno, si può trovare la Sony A390, molto più aggiornata della A230, con il Sony 18-55 in kit più il 55-200 oppure il Tamron 70-300 (ottimo) . Sicuramente questa è la scelta migliore per macro, foto notturne, sport e animali in libertà. Con la PEN potresti ugualmente fare queste foto, ma avresti una messa a fuoco più lenta e non adatta per lo sport e gli animali e una resa inferiore per le foto in poca luce a causa del rumore più elevato alle alte sensibilità. Con la Olympus e il 14-150 avresti solo il vantaggio di un minore peso ed ingombro e di non dover mai cambiare obiettivo, ma con un tele di lunghezza focale inferiore e quindi meno adatto per sport e animali.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

  13. Caro Francesco,
    ti ringrazio molto per la tua attenzione e gentilezza.
    Dunque, effettivamente proprio oggi mi sono accorta di aver preso un granchio (almeno credo), in quanto l’offerta è troppo assurda per essere vera. Si tratta della pen con obiettivo 14-150 mm che avevo trovato a 300 € sul sito della Fnac. Tra l’altro non si capisce se l’hanno disponibile in magazzino. Inserisco anche il link (http://www.fnac.it/Olympus-Pen-E-PL1-14-150mm-1-4-0-5-6-Fotocamere-digitali-Macchina-foto-digitale-reflex/a555384?PID=13&Mn=-1&Ra=-5000&To=0&Nu=1&Fr=0). Sfortunatamente anche l’offerta della Sony A230 non è da considerare perchè si trovava su un sito poco attendibile.
    In ogni caso, non vorrei superare i 300 € (almeno non di molto). La spesa è un parametro che purtroppo viene prima di quelli che ho descritto nel commento precedente.
    Riassumo ciò che ho trovato finora su siti degni di fiducia e che hanno una sicura disponibilità del prodotto:
    – Olympus E-PL1 + ob. 14-42 mm tra 250 e 300 €.
    – Panasonic DMC-G10 + ob. 14-42 a 299 €.
    – Sony DSLR A290L + ob. 18-55 a 325 € (che è un buon prezzo ma si allontana un po’ dal mio budget, contando anche le spese di spedizione).
    Continuerò a cercare delle reflex, anche se mi sembra di aver spremuto abbastanza i motori di ricerca!
    Grazie ancora per aver risposto!
    Saluti, Sara

    "Mi piace"

    1. Sara
      visto che a te serve una macchina di qualità migliore di una compatta, ma non un’alternativa più piccola e leggera di una reflex, la scelta migliore è la Panasonic G10. Infatti la Olympus è più piccola ed ha lo stabilizzatore incorporato ma non ha il mirino, molto utile o quasi indispensabile per inquadrare agevolmente di giorno. La Panasonic G10 è invece dotata di mirino elettronico e l’obiettivo in kit 14-42 è stabilizzato. Questo obiettivo ti consentirà quasi tutti i tipi di foto in viaggio, anche se alla focale tele, equivalente ad un 84 mm, è adatto per ritratti ma non molto per lo sport e per gli animali in libertà. Per questi soggetti ci vorrebbe una focale maggiore, come il 40-150, ma sarà per il futuro.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

      1. Cara Sara,
        Sono d’accordo con Francesco (che come al solito è chiaro e preciso) ma suggerisco anche un altra ipotesi: hai provato a vedere in qualche negozio di usato? non ti consiglio di comprarlo on line, ma di andare proprio in un negozio specializzato. Non so dove abiti ma esistono diversi attendibili a Roma, Milano e Torino. Di usato digitale non si trova poi moltissimo ma spesso il deprezzamento è molto alto.

        "Mi piace"

        1. Ciao Roberto,
          ringrazio molto anche te per il tuo consiglio, siete davvero gentili!
          Devo dirti che ho già iniziato a cercare usato su internet, ma con poca convinzione. Appena posso, farò un giro nei negozi di usato qui a Pescara, anche se, purtroppo, nella mia città se ne trovano pochi e non sono molto frequentati.
          Ricordo che, prima dell’avvento del digitale, c’erano molti negozietti di fotografi dove portavo a sviluppare le mie pellicole: loro vendevano macchine. Però non ne frequento da anni; chissà se trattano usato magari anche revisionato. Certo mi fiderei un po’ di più, visto che io non ho mai preso una reflex in mano!
          Saluti, Sara.

          "Mi piace"

  14. Buongiorno!!
    Ringrazio Francesco per questo sito che ho conosciuto soltanto ieri sera e che trovo interessante e ben argomentato. Trovo utilissimi anche tutti i commenti presenti su ogni post. Complimenti!
    In breve io vorrei acquistate una nuova fotocamera che mi consenta ottime foto con luce scarsa ma che al contempo sia abbastanza compatta.
    Premetto che passo da una compatta sony, la DSC W215 con ottica carl zeiss, che ha 2 anni di vita e che mi ha davvero deluso molto… soprattutto in condizioni di luce scarsa (effetto giallo e risoluzione insuff., peggio che fotocamere sottomarca da supermercato) ma anche in esterno non è che sia granchè…
    Da mediaworld per il nuovo acquisto mi consilgiano vivamente la nuova nikon 1 oppure la sony nex 5.
    Ho visto che ancora non è stata trattata la nuova nikon 1.
    Che cosa mi consigliate?
    Grazie in anticipo a tutti!!
    Ciao
    Claudia

    "Mi piace"

    1. ah, dimenticavo, visto la delusione avuta con sony ho timore ad acquistare la evil nex 5… sony mi da l’idea, probabilmente sbagliata, di avere dalla sua il nome conosciuto da tutti ma forse la qualità non è come sembra…

      "Mi piace"

    2. Claudia,
      giustamente per sostituire la compatta ti sei orientata sulle mirrorless.
      Tra queste le preferibili sono le Olympus PEN che offrono il miglior equilibrio fra compattezza del corpo e degli obiettivi, qualità d’immagine, scelta di obiettivi e in più sono le uniche con stabilizzazione integrata. Nell’ultima serie hanno migliorato molto la velocità di messa a fuoco e la qualità alle alte sensibilità.
      Fra le PEN ti consiglio in particolare la E-PM1, piccola e compatta, con sensore 12 Mp. In kit con l’obiettivo 14-42 mm (equivalente ad un 28-84) costa circa 470 €.
      Le Nikon 1 sono interessanti ma devo ancora provarle prima di esprimere una valutazione. La Nex5 è buona però nella versione 5n, non ti consiglio la precedente 5.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.