Nuove compatte Panasonic

Panasonic ha presentato una serie di nuove compatte che vanno a sostituire precedenti modelli di grande successo. Le nuove fotocamere presentano interessanti novità fra cui i controlli manuali (finalmente!), un autofocus migliorato, lo stabilizzatore Power OIS che raddoppia la capacità di stabilizzazione del precedente Mega OIS e, nel caso della DMC-TZ10, un ricevitore GPS incorporato.

Le compatte presentate  DMC-TZ10, DMC-TZ8 e DMC-ZX3 sostituiscono modelli di successo come la TZ7, la TZ6 e la ZX1 presentata solo 6 mesi fa.

Le principali caratteristiche della TZ10  (o ZS7 in USA) sono:

– sensore CCD da 14 Mpx di cui 12,1 effettivamente utilizzati
– obiettivo zoom Leica 12x equivalente ad un 25-300 mm
– stabilizzatore d’immagine ottico Power OIS che raddoppia la capacità di stabilizzazione del precedente Mega OIS
– corpo compatto in nero, argento, rosso e blu
– nuovo elaboratore d’immagine Venus HD II
– nuova funzione Intelligent Resolution per immagini più nitide e colori più naturali, può anche effettuare un leggero zoom digitale (1,3x) con minima perdita di qualità
– schermo da 3′ con 460.000 pixel
– esposizione automatica o manuale
– funzione Intelligent Auto Mode: seleziona la scena, individua e riconosce i volti, insegue un soggetto in movimento, ma purtroppo ha un grave difetto… non scatta al posto del fotografo!
– Sonic Speed AF con un autofocus più veloce e minor ritardo di scatto
– ricevitore GPS integrato per contrassegnate geograficamente in modo semplice le foto. La fotocamera dispone di un database di 500.000 località in 73 paesi. Se la fotocamera sa dove è contrassegenerà la foto (la funzione può essere disabilitata)
– l’orologio è impostato automaticamente per l’ora locale usando il GPS
– registra filmati HD a 1280×720 e 6o fg/s con il codec AVCHD o Mjpeg. Può registrare fino a che la scheda di memoria è piena, tranne che in Europa in cui la durata è limitata a 30 min (altrimenti sarebbe soggetta ad una tassa come videocamera…. grazie UE!). Lo zoom può essere usato durante il video e la stabilizzazione è attiva. Il sonoro è registrato in Dolby Digital Stereo
– dispone di 15 Mb di memoria e usa schede SD/SDHC/SDXC
– può scattare fino a 300 foto con una ricarica delle batterie
– dispone di uscita HDMI

Disponibilità e prezzo devono ancora essere definiti.

Le differenze della TZ-8 (o ZS5 in USA) sono:

– corpo solo in nero o argento
– elaboratore d’immagine Venus VI
– schermo da 2,7′ con 230.000 pixel
– non dispone del ricevitore GPS
– video HD 1280×720 a 30 fg/s in Mjpeg
– 40 Mb di memoria più schede SD/SDHC/SDXC

Infine la ZX3 ha le seguenti caratteristiche:

– sensore CCD da 14,1 Mpx
– obiettivo zoom Leica 8x da 25 a 200 mm equivalente
– stabilizzatore di immagine Power OIS
– corpo ultracompatto disponibile in argento, nero, rosso e blu
– elaboratore d’immagine Venus HD II
– schermo da 2,7 ‘ e 230.000 pixel
– funzioni Intelligent Resolution; Intelligent Zoom e Sonic Speed AF come gli altri modelli
– esposizione solo automatica con Intelligent Auto Mode
– ripresa video HD 1280×720 a 30 fg/s con codec AVCHD e le stesse funzioni e limitazioni per l’Europa (grazie UE!) degli altri modelli
– 40 Mb di memoria più schede SD/SDHC/SDXC
– batteria da 330 scatti per carica
– disponibilità di custodia subacquea

Anche  per la ZX3 disponibilità e prezzo sono da definire.

Annunci

17 pensieri su “Nuove compatte Panasonic”

  1. Scusami Francesco se ti importuno ancora per chiederti consigli, ma il tuo giudizio è molto importante. Sono alla ricerca di un obiettivo Pentax o equivalente,attorno a 28-105 per la mia Pentax k-x.Come sempre i pareri e le opinioni sono discordi ma terrò molto in considerazione i tuoi consigli. A me piacciono i ritratti, lo sport in generale e le manifestazioni popolari tipo carnevale e prediligo i primi piani. Mi sembra che l’escursione dell’obiettivo possa andare bene;tu che ne dici? Grazie per la tua pazienza. Lori.

    Mi piace

    1. Lori, un obiettivo equivalente ad un 28-105 è un 18-70. Pentax ha in catalogo un 17-70 SDM con motore AF ad ultrasuoni che però ho visto in vendita solo su Pixmania a 541 €. In alternativa ci sarebbe il Sigma 17-70/2.8-4.0 sempre su Pixmania a 399 €. Questi obiettivi potrebbero andar bene per manifestazioni, primi piani ed alla focale massima anche per ritratti però mi sembrano un po’ corti per foto di sport (non so però quale sport). Eventualmente per queste potrebbe servire un telezoom tipo il Pentax 50-200 che costa anche poco (sui 200 €).
      Scusa la curiosità. ma con che obiettivo hai preso la K.x?
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Ho preso la k-x con il 18-55 smc dal. Pensavo che un obiettivo con escursione maggiore fosse un po’ il tuttofare per ogni situazione. Lo sport preferito sono i rally. Grazie della risposta .Ciao. Lori.

        Mi piace

        1. Lori, sicuramente un obiettivo con escursione maggiore può esserti utile e consentirti di fotografare tutto con un solo obiettivo. Ma allora deve essere VERAMENTE maggiore. Il 18-55 equivale ad un 27-82. Dovresti quindi prendere un 18-200 o più come i Tamron 18-200 (circa 200 €) o 18-250 (325 €).
          Ciao, Francesco

          Mi piace

  2. Ciao Francesco,complimenti ancora x il tuo sito.Mi hai già dato il tuo suggerimento su un potenziale acquisto di una reflex digitale(dx o ff?).In attesa di nikon D700? leggo su Internet le news.Sono “sconvolto” perchè vorrei acquistare un prodotto che non sia un investimento vista le cifre che si sentono (2000/3000€) ma che mi dia garanzie di “tenuta”.Da quanto leggo il futuro sarà con macchine EVIL le quali prospettano vantaggi innegabili sul tradizionale specchio.Tale evento/strategia,leggo, avvantaggerà i giganti dell’elettronica (SAMSUNG,PANASONIC,SONY) rispetto alle due case che fino adesso hanno fatto da padrone e che su questo segmento sono in rincorsa (Nikon chiude ?!!!). Che fare?
    Mi interessa moltissimo il tuo parere. Grazie x la tua cortesia e gentilezza.

    Mi piace

    1. Carlo, nei tempi della foto digitale l’unica garanzia di tenuta sono gli obiettivi, ovviamente dei marchi più noti e di lunga tradizione, cioè il cui innesto non è cambiato da decine di anni e non cambierà in futuro. Quindi Nikon, Pentax, Canon, Sony (Minolta). Ovviamente è fuori gara Leica sulla cui M9 digitale fullframe a telemetro si possono montare anche gli obiettivi costruiti negli anni 30 del secolo scorso. I corpi macchina cambiano in un periodo che va dall’anno a tre anni, quindi rassegnati.
      Riguardo quello che leggi in rete sul futuro con macchine EVIL prendilo per quello che è. In rete ognuno può dire quello che vuole. Ancora oggi però nessun mirino elettronico ha saputo nemmeno imitare l’efficacia e la precisione della visione ottica con specchio o telemetro. Prova a guardare attraverso un mirino elettronico di una EVIL e poi attraverso quello di una reflex fullframe e capirai. Le EVIL hanno un unico vantaggio la maggior leggerezza (l’ingombro è quasi uguale), che però viene considerato un fattore negativo a livello professionale per problemi di robustezza, affidabilità, resistenza e bilanciamento. Anche le EVIL tipo Olympus E-P1 o Panasonic GF1 non hanno in realtà alcun vantaggio in quanto se corredate con obiettivi zoom e mirino sono ingombranti quanto una reflex.
      Infine direi che per fare un sistema fotografico completo e professionale non basta l’elettronica. Panasonic fa essenzialmente compatte, anche se di qualità, Sony ha difficoltà a trovare spazio fra Canon e Nikon, Samsung deva ancora cominciare. Per un sistema fotografico completo sono necessari obiettivi di qualità, accessori e soprattutto l’esperienza che insegna come costruire fotocamere che rispondano alle esigenze dei clienti. Pe la fascia alta del mercato (reflex) Canon e Nikon non mi pare abbiano problemi, per quella bassa (compatte) sono comunque competitive con i concorrenti elettronici.

      Mi piace

  3. Francesco, innanzi tutto complimenti per il sito che leggo con molto interesse. Sono in attesa dell’annunciato nuovo test sulla Canon 5D2, di cui sono in possesso da poco tempo unita al 24-105. Vorrei prendere in considerazione (consapevole comunque che si tratta di un compromesso), l’acquisto del “tuttofare” 28-300, avendo il desiderio di spostarmi senza dover cambiare ottiche. Dato lo sforzo economico non vorrei fare un passo deludente. Ringrazio fin da ora per i consigli e le opinioni. Buon lavoro, Pierluigi

    Mi piace

    1. Pierluigi, mi spiace di non aver ancora pubblicato il test della 5D II, ma ho tanti test da pubblicare che ho dovuto dare delle priorità alle fotocamere più nuove. Comunque pubblicherò anche la 5D II. per adesso posso dirti che è un’ottima reflex e la qualità delle sue foto è altissima anche alle alte sensibilità. L’idea del 28-300 come obiettivo “da viaggio” è ottima e consente di non cambiare quasi mai ottica. Il migliore è il Tamron 28-300 VC stabilizzato. In aggiunta prenderei anche un 50/1,8 per condizioni di scarsa luminosità: costa solo 100 €.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

      1. Francesco, ringrazio per i consigli e rinnovando i complimenti per il lavoro svolto con così tanta passione, saluto cordialmente,
        Pierluigi

        Mi piace

  4. Caro Francesco, complimenti. Navigavo alla ricerca di quelche lume sul digitale, per me che sono un analogico convinto. Grazie di esistere ! In sequenza: 1. quando dici 14 mega ma in effetti sono 12.1 effettivamente utilizzati che vuol dire ? 2. zoom ottico e digitale, mi spieghi ? Secondo te quando sarà importata la Samsung HMX U 20 e la Panasonic TZ 10 ? Ciao Dario

    Mi piace

    1. Grazie Dario.
      1) quando si dice 12 Mpx utilizzati su 14 effettivi significa che viene utilizzata solo una parte del sensore per formare l’immagine. Di solito cià si verifica nelle fotocamere che permettono di scattare le foto in diversi formati, 4:3, 3:2, 16:9 ecc..
      2) zoom ottico è un obiettivo con un sistema di lenti mobile che consente di variare la sua lunghezza focale e di conseguenza l’angolo di campo inquadrato. Zoom elettronico è un semplice ritaglio e poi ingrandimento della parte centrale dell’immagine con conseguente perdita di dettaglio e qualità. Si può fare, se necessario anche sul pc, non usarlo MAI sulla fotocamera.
      La Panasonic TZ10 è già in vendita ad un prezzo fra 300 e 350 €. La Samsung HMX U20 è presente sul sito Samsung Italia ma ancora non ne è precisata la data di commercializzazione. Ciao, Francesco

      Mi piace

  5. ciao Francesco, avrei un cosa urgente da chiederti…..volevo acquistare una fotocamera e sono indeciso tra la Tz8 e la Zx3, la differenza sono un paio di euro, e non so quale scegliete, avevo visto la tz10 ma già quelle 60-70 euro in + non le voglio spendere…..grazie mille!

    Mi piace

    1. Sandro, se vuoi una macchina veramente tascabile, rinunciando ad un po’ di teleobiettivo, prendi la ZX3. Io ho fatto così e posso portami la compatta anche nel taschino della camicia o dei pantaloni.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

  6. ma per teleobiettivo intendi lo zoom? cioè in pratica io non sono riuscito a capire cosa cambia tra le due effettivamente oltre lo zoom…..io di un 8x mi accontento, non mi serve un 12x….poi non so che altre differenze ci sono! la mia tz3 si è rotta e la devo cambiare, e devo dire che il 10x l’ho utilizzato poco…..

    Mi piace

    1. Sandro, si intendo lo zoom che è 8x per la ZX3 e 12x per la TZ8. Le altre differenze sono le dimensioni: la ZX3 è più piccola, vai a vederle in un negozio ben fornito.
      Ciao, Francesco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...