Sony A99: descrizione e comandi

La SLT A99 è una reflex di dimensioni medie, non il massimo per una fullframe. Confrontandola infatti con reflex dello stesso livello, come la Canon 5D III o la Nikon D800 (che però ha 36 Mpx), con montato un 24-70/2,8 le sue dimensioni sono leggermente inferiori, il peso analogo, ben lontani entrambi da quelli di “mostri” come la  Canon 1DX o la Nikon D4.

Sony A99 - Canon 5D III
Sony A99 – Canon 5D III
Sony A99 Zeiss 24-70/2,8 - Canon 5D III 24-70/2,8 L II
Sony A99 Zeiss 24-70/2,8 – Canon 5D III 24-70/2,8 L II
Sony A99 - Nikon D800
Sony A99 – Nikon D800
Sony A99 Zeiss 24-70/2,8 - Nikon D800 24-70/2,8
Sony A99 Zeiss 24-70/2,8 – Nikon D800 24-70/2,8

 

Anche in confronto a reflex fullframe che sono considerate fra quelle di dimensioni più ridotte la A99 è sullo stesso livello.

Sony 9 - Canon 6D
Sony 9 – Canon 6D
Sony A99 Zeis 24-70/2,8 - Canon 6D 24-702,8 L II
Sony A99 Zeis 24-70/2,8 – Canon 6D 24-702,8 L II

Lo stesso si può dire a confronto con le migliori APS, su cui in questo caso è montato un 17-55/2,8.

Sony A99 - Nikon D7100
Sony A99 – Nikon D7100
Sony 99 Zeiss 24-70/2,8 - Nikon D7100 17-52,8
Sony 99 Zeiss 24-70/2,8 – Nikon D7100 17-52,8

Certo in confronto ad un’A7 la A99 è molto più grande, anche se montando obiettivi simili le differenze si ridimensionano (notare che lo Zeiss 24-70 per A7 è un f/4,0).

Sony A99 - A7
Sony A99 – A7
Sony A99 Zeiss 24-70/2,8 - A7 Zeiss 24-70/4,0
Sony A99 Zeiss 24-70/2,8 – A7 Zeiss 24-70/4,0

Se però si monta un 50 mm a focale fissa (Sony f/1,4 per A99, Zeiss f/1,8 per A7) le dimensioni si avvicinano molto, a causa dell’obiettivo per A7 stranamente grande.

Sony A9 50/1,4 - A7 Zeiss 51,8
Sony A9 50/1,4 – A7 Zeiss 55/1,8

Non ci sono dubbi che la A99 è comunque una macchina grande e pesante, ma come detto nell’introduzione questo può essere un vantaggio se si montano tele o zoom pesanti e luminosi per avere un insieme più equilibrato da impugnare.

DSC03304

DSC03310

Il corpo, interamente metallico e protetto da polvere ed acqua, è molto ben costruito e rifinito e da un’impressione di solidità. Lo schermo da 3″ orientabile ha una risoluzione elevata, 1.228.000 punti. I comandi sono completi e ben posizionati con un joistick sul dorso molto comodo. Con l’occhio al mirino tutte le impostazioni sono facilmente raggiungibili e regolabili.

Inizio la descrizione dal frontale:

DSC03274

DSC03291

Sulla destra dell’innesto obiettivi si vede il pulsante di sblocco dell’obiettivo e a sinistra in alto il led di illuminazione per l’autofocus e segnalatore dell’autoscatto. Più in basso, sul fianco sinistro dell’innesto obiettivi c’è il pulsante Anteprima per la chiusura del diaframma ed il controllo della profondità di campo, ma personalizzabile per moltissime altre funzioni. Sopra la scritta EOS 5D si vedono i fori del microfono mono. Per registrare l’audio in stereo durante le riprese video è necessario usare un microfono esterno, collegabile tramite l’apposita presa sul fianco sinistro. In alto a destra dell’innesto obiettivi si intravede un altro tasto personalizzabile.

DSC03279

DSC03294

DSC03306

DSC03308

Sulla calotta superiore c’è al centro, sul pentaprisma, la slitta portaaccessori. A sinistra la manopola di impostazione delle modalità di funzionamento con le seguenti posizioni: M (manuale, S (priorità dei tempi, A (priorità dei diaframmi, P (program), Auto (funzionamento totalmente automatico), Scene, Panorama, T10 che consente la ripresa a raffica (8 o 10 fg/) fino a che si tiene premuto il pulsante di scatto, Video per le riprese con regolazioni manuali e infine tre posizioni mer memorizzare impostazioni utente 1, 2 e 3. La manopola deve essere sbloccata premendo il pulsante al centro per evitare spostamenti accidentali. A destra del pentaprismac’è il pulsante di commutazione manuale fra mirino elettronico e schermo. Poi c’è l’ampio display a cristalli liquidi illuminabile che riporta tutte le indicazioni di funzionamento della macchina. Davanti a questo quattro pulsanti che comandano in unione alla ghiera anteriore o a quella posteriore, rispettivamente da sinistra a destra, le modalità di scatto (singolo, a raffica, autoscatto), il bilanciamento del bianco, la compensazione dell’esposizione, la sensibilità Iso e infine un piccolo pulsante perl’illuminazione del display. Veramente molto comodi e pratici! Davanti la ghiera di controllo principale che comanda, in unione ai pulsanti precedentemente desritti la regolazione delle relative funzioni; da sola comanda il tempo di otturazione o il diaframma. Poi il pulsante di scatto con coassiale l’interruttore di accensione.

DSC03278

Nella parte posteriore i comandi sono tutti alla destra dello schermo, escluso il pulsante di richiamo dei menu in alto sulla sinistra. Al centro il mirino con, sulla destra, la rotella per la regolazione diottrica. In alto a destra del mirino ci sono il pulsante rosso per la ripresa video e quello pe commutare la messa a fuoco da automatica a manuale. Appena sotto il pulsante per il blocco della messa a fuoco e dell’esposizione o in alternativa lo slow sync con il flash. All’estrema destra la ghiera di comando posteriore.
Più in basso alla destra dello schermo il joistick a quattro direzioni che serve per la navigazione nei menu con un pulsante al centro di conferma. Appena sotto il pulsante Disp per la commutazione delle informazioni visualizzate sullo schermo o nel mirino. Sotto un altro pulsante Fn personalizzabile, poi il pulsante per l’ingrandimento nella messa a fuoco manuale. Alla base della fotocamera il pulsante per la revisione delle foto e quello per limitare la gamma di distanze per la messa a fuoco automatica.

DSC03287

Sul lato destro c’è l’alloggiamento delle due schede di memoria SD/Memory Stick e SD protetto da uno sportellino.

DSC03290

DSC03284

Sul quello sinistro ci sono verso la parte anterione le prese per la sincronizzazione flash, per il telecomando a filo, l’altoparlante e la presa per l’alimentatore esterno. Verso la parte posteriore la presa per un microfono esterno stereo, quella per cuffia, la presa HDMI e quella USB tutte ricoperte da sportellini in gomma. Sul fianco dell’obiettivo si vede il commutatore AF/MF.

DSC03296

Nella parte inferiore troviamo l’inesto per il treppiedi coassiale con l’obiettivo e uno sportello che protegge l’alloggiamento della batteria ricaricabile agli ioni di litio.

In dotazione, insieme alla macchina sono forniti:
– batteria ricaricabile NP-FM500H
– caricabatteria BC-VM10A con cavo
– un cavo USB
– la cinghia a tracolla
– un adattatore per la slitta flash
– il manuale di istruzioni completo
– una mini guida tascabile
– due CD con il software in dotazione, per Windows e Mac, Sony Image Data Converter per importare, visualizzare, modificare e convertire le foto da raw, PlayMemories Home per importare, organizzare, visualizzare e stampare le immagini e per creare Blue RRay o DVD dai filmati ripresi; i manuali in varie lingue compreso l’italiano.

Come accessori sono disponibili:
– oculari e lenti di correzione diottrica per il mirino
– mirino angolare
– adattatore per alimentazione da rete
– impugnatura portabatteria BG-E11
– Trasmettitore di file wireless WFT-E7
– VARIE borsE custodia
– vari flash esterni Sony dedicati e comandabili senza cavi
– telecomando wireless RMT-DSLR1
– telecomando RM-S1AM

________________________________________________________________

Principali menu

_________________________________________________________

<== Precedente Successiva ==>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Foto digitale, classica, immagini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: