Pentax K50: prestazioni

Sensore

La K50 è dotata di un sensore CMOS di formato APS (23,2×15,4 mm), con 16 Mpx analogo a quello della K5 II, con il sistema di stabilizzazione integrato. L’elaboratore d’immagine è invece il Prime M che consente di portare la sensibilità Iso massima a 51200, valore unico per le APS. La sensibilità minima è come al solito 100 Iso e può essere variata a passi di 1/3 EV.

Per valutarne le caratteristiche e la qualità pubblico oltre alle foto di prova il grafico del rapporto segnale/rumore in funzione della sensibilità e quello della gamma dinamica massima registrabile in funzione sempre della sensibilità.

Rapporto segnale/rumore

Rumore_k50

In questo grafico è riportato l’andamento del rumore prodotto dal sensore in funzione della sensibilità Iso per una dimensione delle foto normalizzata a 10 Mpx.
Le misure sono state effettuate con una nuova metodologia, sempre partendo dalle foto di una superficie bianca, ma con un passaggio intermedio in Tiff come risultato della conversione da raw. Questo permette poi di applicare la stessa compressione alle foto, convertendole in jpeg con lo stesso software, Acdsee Pro. In questo modo è possibile confrontare i risultati provenienti da diversi programmi di conversione raw, evitando le differenze dovute alla compressione effettuata da programmi diversi.
Come si vede l’andamento della curva di rumore della K50 questa ha un comportamento leggermente diverso con Pentax Developper Studio e con Lightroom. Con il software Pentax (che è in realtà Silkypix Developper Studio 3 personalizzato) il rumore è leggermente più alto atutte le sensibilità, 1/2-1 stop, fino a 12800 Iso per poi diventare leggermente inferiore alle sensibilità superiori. In confronto ad una concorrente diretta per prezzo come la Nikon D3200 da 24 Mpx l’andamento è molto simile. Rispetto alla Nikon D7000, con 16 Mpx, l’andamento è simile fino a 1600 Iso per le foto trattate con Lightroo, poi prevarrebbe la K50. Se però si confrontano i risultati della K50 con quelli delle foto della D7000 convertite con CaptureNX 2, la differenza a favore della Nikon è di 1 stop. In confronto con la Canon 6D fullframe, il riferimento, la differenza è di 1,5-2 stop. Una caratteristica strana della curva di rumore della K50 è il picco a 1600 Iso. Ho effettuato varie volte le prove e le conversioni, ma non sono riuscito ad eliminarlo. Evidentemente a quella sensibilità interviene una riduzione di rumore a livello hardware prima della scrittura del file raw, il che spiegherebbe anche perchè la K50 ottiene migliori risultati alle alte sensibilità nel confronto con le altre fotocamere rispetto alle basse e perchè Pentax l’abbia spinta fino a 51200 Iso.
Il risultato complessivo è buono anche se con un sensore APS da “soli” 16 Mpx in una fotocamera presentata nel 2013 mi sarei aspettato qualcosa di più a confronto con un’altra del 2010.

Gamma dinamica

Gamma_dinamica_k50

La gamma dinamica misura la massima differenza di luminosità, fra ombre e luci, registrabile dal sensore prima di arrivare alla saturazione. Nel grafico sono riportate la massima differenza di luminosità in sottoesposizione e sovraesposizione, rispetto all’esposizione corretta (come misurata dall’esposimetro della macchina), alle quali è ancora possibile distinguere dei dettagli nelle ombre e nelle luci, la loro somma che corrisponde alla gamma dinamica complessiva registrata dal sensore, e le gamme dinamiche della Canon 6D e della Nikon D7000 come riferimento. La gamma dinamica è espressa in valori EV con un intervallo minimo di 1/3 EV.
La gamma dinamica della K50 è analoga a quella della Nikon D7000 tranne che a 100 Iso dove è inferiore di 1 EV, ed è inferiore a quella della Canon 6D di 1 EV a tutte le sensibilità fino a 6400 Iso, fino a raggiungere una differenza di 2 EV alla massima sensibilità. Un buon risultato conforme a quello che ci si può aspettare da un sensore APS.
Le foto di test in interni e notturne sono scattate a tutte le sensibilità da 100 a 12800 Iso. Le foto in interni cominciano a presentare un leggero rumore a 800 Iso che poi aumenta a 1600 e rimane quasi costante a 3200 non disturbando eccessivamente la foto. A 6400 Iso però il rumore è un po’ alto e da fastidio, richiedendo una sua riduzione. !2800 è la sensibilità limite e le foto potrebbero essere usate con un’opportuna riduzione di rumore e per ingrandimenti non eccessivi. Oltre questa sensibilità il rumore è eccessivo e non eliminabile distruggendo la qualità delle foto. Nelle foto notturne in esterni l’andamento è simile. Normalizzando le dimensioni delle foto a 10 Mpx (dimensione adatta per una stampa A4 circa 20×30) si vede che il rumore non è evidente a 3200 Iso, appena percepibile a 6400, mentre a 12800 è richiesta comunque una sua riduzione e le sensibilità superiori non sono recuperabili.

In conclusione con la K50 è possibile scattare senza problemi fino a 3200 Iso e con qualche riserva fino a 6400. Scattando in raw e convertendo le foto con Lightroom con la sua riduzione di rumore di default, o meglio ottimizzando riduzione di rumore e nitidezza, si possono ottenere risultati migliori, cercando anche di recuperare i 12800 Iso.

Obiettivi

La K50 è dotata di innesto obiettivi Pentax KAF2. Attualmente sono disponibili 40 obiettivi di cui 12 focali fisse della serie Limited di alta qualità dal 15 mm f/4,0 al 77 mm f/1,8 più uno zoom 20-40/2,8-4,0 WR impermeabilizzato, 11 focali fisse dal 35 mm f/2,4 ai tele 200/2,8, 300/4,0 e 560/5,6 compreso alcuni macro 35/2,8, 50/2,8 e 100/2,8 in due versioni di cui una impermeabilizzata e un 55 mm f/1,4 SDM con motore ad ultrasuoni. Infine 16 zoom dal fish-eye 10-17 mm a diversi zoom “standard” compreso un 18-55 WR impermeabilizzato, un 18-270, diversi zoom tele compresi alcuni obiettivi impermeabilizzati come il 50-200 WR e il 55-300 WR e altri con il motore SDM ad ultrasuoni, 16-50/2,8, 17-70/4,0 e 60-250/4,0. Inoltre sono disponibili con innesto Pentax KAF molti di obiettivi di produttori universali come Sigma, Tamron, Samyang ed altri. E’ possibile quindi trovare obiettivi adatti per tutte le esigenze e per tutte le borse.
Il fattore moltiplicativo per valutare la focale in rapporto alle dimensioni del sensore fullframe o della pellicola è 1,5x.

Con la K50 ho avuto a disposizione per la prova lo zoom 18-55 f/3,5-5,6 WR fornito anche in kit. Questo obiettivo è impermeabilizzato come il corpo e insieme costituisce la combinazione reflex-obiettivo più economica dotata di questa caratteristica. L’obiettivo è dotato di una comoda ed ampia ghiera per lo zoom rivestita di gomma diamantata ed una più stretta, ma ugualmente comoda per la messa a fuoco manuale. Durante la messa a fuoco, mediamente veloce, è però abbastanza rumoroso. La minima distanza di messa a fuoco è di 25 cm con un ingrandimento di 0,34x. La costruzione è di buon livello con baionetta in metallo. L’obiettivo però, come leggerete più avanti, non mi ha soddisfatto dal punto di vista nitidezza per cui per molte delle foto di prova e di test ho usato anche un Pentax FA 35 mm f/2,0 di 15 anni fa che ha funzionato perfettamente sulla K50 ed ha dato ottimi risultati.

Risoluzione

Come spiegato nell’articolo “Risoluzione: obiettivi e sensori” riporto le misure della risoluzione orizzontale relative all’accoppiata obiettivo sensore per le focali di 18, 35 e 55 mm equivalenti di 27, 52 e 82 mm e per confronto quelle del 35/1,8 e quelle del 18-200 VR.

18-55 WR

DSC03416s

Risoluzione_K50_18-55_18

Risoluzione_K50_18-55_35

Risoluzione_K50_18-55_55

A 18 mm la risoluzione non è particolarmente alta con un massimo fra f/4,0 e 8,0 poco sopra le 1700 linee al centro ed i bordi un po’ distanti con al massimo 1400 linee e un decadimento sensibile a f/22. A 35 mm la risoluzione è leggemente inferiore per il centro con un massimo di 1645 linee, mentre i bordi rimangono costanti però su valori più bassi uguali ai 18 mm; a 22 è leggermente migliore che a 18 mm. A 55 mm la risoluzione rimane bassa al centro con però migliore uniformità dei bordi che migliorano un po’ e solito decadimento a f/22. Quello che colpisce visivamente è però la “morbidezza” dell’obiettivo dovuta evidentemente ad una MTF (Modulation Transmission Function) non molto elevata. Una prestazione complessivamente inferiore a quella di altri obiettivi di questa categoria.

35 mm f/2,0

DSC03418s

Risoluzione_K50_35-2

Questo obiettivo dimostra una resa molto più uniforme fra centro e bordi con valori buoni già a tutta apertura f/2,0 che migliorano chiudendo il diaframma e raggiungono il massimo fra f/4,0 e f/8,0 con quasi 2000 linee e i bordi abbastanza vicini. Poi la risoluzione decade progressivamente raggiungendo a f/22 valori poco inferiori a quelli del 18-55 ai diaframmi medi. In complesso un’ottima prestazione per un obiettivo di 15 anni fa non progettato per il digitale, avvantaggiata però dal fatto che si tratta di un obiettivo per fullframe.

Raffica

La K50 dispone di una velocità di raffica nominaledi 6 fg/s. La messa a fuoco e l’esposizione sono determinate foto per foto.
Per le mie prove ho usato una scheda in classe 10 ed ho salvato le foto solamente in jpeg normal. E’ possibile salvarle anche in raw, ma la raffica sarà più breve e la velocità scenderà prima.
Con le jpeg sono riuscito ad ottenere una velocità di 4 fg/s per 2 secondi poi questa è scesa a 1,5 fg/s. Una prestazione deludente.

Video

La ripresa video si attiva dall’apposita posizione sulla manopola delle modalità di funzionamento e poi premendo il pulsante di scatto. Si possono riprendere video Full HD a 1920×1080 pixel a 30,25 o 24 fg/s in formato MOV e codec H264 o Mpeg4 con audio mono. Si può usare l’esposizione P (program), Av (priorità diaframmi), regolando eventualmente la compensazione dell’esposizione o M (manuale). Il tempo di scatto può essere regolato solo in M e la messa a fuoco solo prima dell’inizio della registrazione premendo a metà il pulsante di scatto, oppure in manuale anche durante la registrazione.

Nelle mie prove ho riscontrato una corretta esposizione e bilanciamento del bianco, mentre la messa a fuoco prima dell’inizio della registrazione va bene solo per soggetti statici ed è difficile da regolare in manuale se la macchina non è su treppiedi.

_________________________________________________________

<== Precedente Successiva ==>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Foto digitale, classica, immagini

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: