Olympus OM-D E-M5: obiettivi

La E-M5 è dotata di innesto obiettivi Micro 4/3. Questo vuol dire che può montare tutti gli obiettivi per Micro 4/3 disponibili, indipendentemente dal produttore, mantenendo tutti gli automatismi previsti. Ricordo che il fattore moltiplicativo degli obiettivi 4/3 e Micro 4/3 è 2, quindi per conoscere la focale equivalente in termini di formato 35 mm o fullframe basta raddoppiare la focale reale

Attualmente Olympus fornisce un ampio corredo di obiettivi già sufficiente per tutte le esigenze. Sono 12 obiettivi, dallo zoom grandangolare 9-18 mm al tele zoom 75-300, comprendendo uno zoom ad amipia escursione 14-150, un “pancake” 17 mm f/2,8, alcuni obiettivi a focale fissa luminosi, 12/2,0, 17/1,8, 45/1,8, 75/1,8 ed infine un Macro 60/2,8. Fra tutti consiglio il 14-150 per avere una macchina “da viaggio” di minimo ingombro, ma di alta qualità.
Fra i Panasonic si segnalano gli zoom ad alta luminosità 12-35/2,8 e 35-100/2,8 protetti da polvere ed acqua, i luminosi 20/1,7 “pancake” e Leica 25/1,4, lo zoom supercompatto e motorizzato GX 14-42, lo zoom grandangolare 7-14 mm, il Fisheye 8 mm e il macro Leica 45/2,8.
Oltre a questi sono disponibili alcuni Sigma e Schneider e due eccezionali obiettivi ad alta luminosità e a fuoco manuale di Voigtlaender un 17,5 mm f/0,95 e un 25 mm f/0,95.
Inoltre il corredo disponibile aumenta prograssivamente nel tempo con nuove aggiunte da parte di tutti i produttori.
Sulle Micro 4/3 poi è possibile montare, con opportuni adattatori, praticamente tutti gli obiettivi disponibili per fotocamere reflex o a telemetro grazie al ridotto tiraggio della montatura, naturalmente con messa a fuoco manuale, ma con automatismo di esposizione a priorità dei diaframmi. Olympus fornisce gli anelli per obiettivi 4/3 e OM, ma ce ne sono molti altri disponibili da altri fornitori, compreso quello per Leica M.

Con la EM-5 ho avuto a disposizione lo zoom 12-50/3,5-6,3 motorizzato e protetto da polvere ed acqua con cui è venduta in kit. E’ un obiettivo interessante anche come prestazioni, ma ha una forma strana con un diametro ridotto, ma una lunghezza che eccede la sua focale massima. In compenso quando si varia la focale la lunghezza rimane costante e così quando si mette a fuoco.
La zoomata è motorizzata con velocità variabile a secondo di quanto si gira il relativo anello. Volendo si può disabilitare la zoomata motorizzata tirando indietro l’anello e zoomando manualmente. L’anello di messa a fuoco, molto più sottile sul davanti dell’obiettivo funziona solo elettricamente. Se si personalizza opportunamente la funzione quando lo si aziona, in messa a fuoc manuale o in AF-S + M, si attiva nel mirino o sullo schermo la funzione di assiatenza alla messa a fuoco con l’ingrandimento del centro dell’immagine. La zona ingrandita può essere ridimensionata con una delle due ghiere e spostata con il pad.
L’unico limite di questo obiettivo è la scarsa luminosità, specialmente alla focale tele.
Per valutarne la qualità ne ho misurato la risoluzione, presentata nei diagrammi qui sotto, alla focale minima 12 mm, ad una intermedia 21 mm ed a qualla massima 50 mm. La risoluzione è espressa in coppie di linee per mm ed esprime quanto l’obiettivo riesce a distingure i dettagli. Non dice però come, cioè con che contrasto le linee sono riprodotte. Infatti le coppie di linee, bianche e nere, sono riprodotte in toni di grigio sempre più vicini man mano che aumenta la loro frequenza, cioè la risoluzione, fino a conforndersi nel grigio. Maggiore è il contrasto fra le linee all’aumentare della risoluzione migliore è la nitidezza percepita. Questa caratteristica si chiama microcontrasto. Si può arrivare al paradosso che un obiettivo con risoluzione inferiore, ma migliore microcontrasto, sembri più nitido di uno con risoluzione maggiore e microcontrasto minore (per citare un caso reale ricordo gli Zeiss Tessar “occhio d’aquila” e Planar). Per misurare la qualità complessiva di un obiettivo non bastano quindi le linee/mm, ma si deve rilevarne anche il microcontrasto, misurando il tutto e rilevando la funzione complessiva di trasmissione delle informazioni detta MTF (Modulation Transmissin Function). Per farlo però occorrono attrezzature molto più sofisticate di quelle attualmente a mia disposizione.

L’obiettivo ha un’ottima risoluzione al centro a partire da tutta apertura fino a f/8 a tutte le focali. Chiudendo ulteriormente il diaframma la risoluzione decade a causa della diffrazione fino ad arrivare a valori estremamente bassi a f/22, apertura che è sconsigliabile usare. Ai bordi a 12 mm la risoluzione è più bassa che al centro, anche se aumenta diaframando. Alle focali più lunghe questa differenza si attenua, ma non scompare del tutto. Questo però è un comportamento normale comune a quasi tutti gli obiettivi.
Da un rapido calcolo si può vedere che l’obiettivo, anche al meglio della sua risoluzione, non sfrutta a pieno quella del sensore. Con gli obiettivi a focale fissa si potrebbero ottenere risultati migliori.

Ho rilevato anche la distorsione e la vignettatura alla focale minima di 12 mm ed a tutta apertura f/3,5. Risulta una distorsione del 6 % a barilotto e una vignettatura pari a 2/3 di stop. Di queste però non ci si accorgerà mai se si salvano le foto in jpeg in quanto la macchina le corregge automaticamente e nemmeno in raw convertendo con Olympus Viewer 2 che fa altrettanto a meno che in entrambi i casi la funzione sia disabilitata. Si potrebbero vedere convertendo le foto raw con un altro software ed in questo caso si dovrebbe intervenire manualmente o sfruttando il database del prodotto, se disponibile.

Allego anche le foto per le focali di 12, 30 e 50 mm a tutta apertura, a f/8,0 il diaframma migliore e a f/22. Come si può notare l’obiettivo ha un’elevata nitidezza ai diaframmi più aperti, salvo un po’ i bordi alla focale di 12 mm che sono un po’ inferiori, fino a f/8,0 per poi decadere progressivamente, a causa della diffrazione, e infine drammaticamente a f/22 che è un diaframma che sconsiglio assolutamente di usare.

______________________________________________________________

<==   Precedente          Seguente   ==>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Foto digitale, classica, immagini

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: