Nikon D7000: Picture Control, stabilizzazione e AF

Per valutare come le differnti impostazioni dei Picture Control disponibili influiscano sulle foto ho convertito alcuni scatti utilizzando oltre a quello Standard, impostato normalmente sulla fotocamera, anche il Neutral, Vivid e a secondo dei casi portrait e Landscape.
Come si può vedere la resa dei colori, la brillantezza e l’impressione di nitidezza variano, in alcuni casi sensibilmente. Questo può essere utile per adattarsi a diversi tipi di fotografia e ai diversi gusti e tendenze dei fotografi, ma dimostra anche che non si può caratterizzare in assoluto la resa dei colori e d’immagine di una fotocamera digitale. Con la pellicola per ottenere diversi colori e nitidezza si doveva cambiare emulsione, col digitale si può ottenere cambiando le impostazioni della macchina o, a posteriori, cambiando i parametri di conversione raw.

Ho fatto anche un test sulla stabilizzazione anche se questo riguarda l’obiettivo usato e non la macchina. Ho fotografato lo stesso set usato per le foto in interno a mano libera invece che col treppiede, con una sensibilità che consentisse tempi lenti, ma non troppo (1/10 e 1/5 di sec) senza stabilizzazione e con stabilizzazione. Le foto sono state scattate con il 18-200 VR impostato a 35 mm.
Ovviamente con la stabilizzazione inserita le foto sono accettabili anche se non perfettamente nitide, mentre senza sono indubitabilmente mosse.
Le prove sull’efficacia dell’AF nell’inseguire i soggetti in rapido movimento le ho dovute rimandare per motivi metereologici e le aggiungerò appena possibile.

Precedente          Successiva

Annunci

Foto digitale, classica, immagini

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: