Fotocamere consigliate – 2019/2 – 3

Di seguito sono elencate una serie di fotocamera dalle caratteristiche semiprofessionali. Si caratterizzano per funzioni avanzate e complete, per autofocus ad ottimi livelli e per buona qualità d’immagine.
Alcune sono fotocamere con sensori M43 e APS. Queste rispetto alle fullframe non hanno necessariamente,  come si potrebbe pensare, vantaggi nelle dimensioni del corpo macchina, anzi: ci sono delle fotocamere APS e M43 più grandi di alcune fullframe. Il loro vantaggio si esprime nella dimensione degli obiettivi che dovendo coprire un formato più piccolo hanno una focale inferiore a parità di angolo di campo inquadrato (per metterli in rapporto con quelli per fullframe si usa la focale equivalente). Questo comporta che sono più piccoli e più leggeri e anche meno costosi. Altro vantaggio delle fotocamere con sensore più piccolo è il costo del corpo macchina inferiore perché i sensori più piccoli costano meno e ugualmente è inferiore il costo degli obiettivi.
Se però si vuole la migliore qualità d’immagine le fotocamere fullframe, o quelle con sensori ancora più grandi come le medio formato, sono insuperabili.

Fujifilm X-T3

Altamente raccomandata – Valutazione 28,5

La Fujifilm X-T3 ha numerosi miglioramenti rispetto al precedente modello X-T2, pur mantenendone l’aspetto e molte delle caratteristiche.
Dispone infatti di un nuovo sensore con 26 Mpx, sempre con tecnologia X-Trans CMOS di quarta generazione, retroilluminato e con circuiti di acquisizione del segnale integrati dietro il sensore (“stacked”), esclusivo Fujifilm, e caratterizzato dalla disposizione aperiodica dei filtri colore che consente di eliminare il filtro antialias senza rischi di effetto moirè. L’autofocus, sempre ibrido a rilevamento di fase e contrasto, ora dispone di 425 punti AF ed è regolabile per sensibilità e velocità nell’inseguimento. La raffica raggiunge la velocità di 20 fg/s con l’otturatore elettronico, autofocus continuo e live view e 30 fg/s con il ritaglio dell’immagine 1,25X a 16,6 Mpx, con autofocus continuo e live view. La ripresa video è Cine  4K 60p, ma la sua durata è limitata ad un massimo di 20 minuti. Ha un doppio alloggiamento per schede SD.
Rimangono i comandi con ghiere esterne per tempi e sensibilità che, abbinati a quello dei diaframmi sugli obiettivi, semplificano molto le impostazioni della fotocamera.
E’ un’alternativa più economica alla Sony A9 per le riprese sportive e animali in libertà, con una raffica a 20 fg/s (30 con ritaglio 1,25x) e autofocus adeguato.

Il fattore moltiplicativo per la lunghezza focale degli obiettivi è 1,5.

Marca Fujifilm
Modello X-T3
Tipo Mirrorless
Sensore APS
Dimensioni 23,5×15,6
Tecnologia BSI X-Trans CMOS
Mpx 26
Obiettivo Fujifilm X
Mirino el
Risoluzione mirino Mpx 3,69
Schermo ribaltabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 425
Stabilizzazione no
Otturatore m/el
Tempi 30-1/32000
Raffica 20 (30)
Raffica con AFC e LV 20 (30)
Flash no/f
N° scatti batteria 390
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda si
Wi-Fi si
Bluetooth no
Dimensioni mm 133x83x59
Peso g 539
Video C4K
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo € 1.280
Prezzo con XF 18-55 OIS € 1.630
Prezzo con XF 16-80/4,0 € 2.170

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, strada, eventi, macro, sport e natura.

Obiettivi: per la X-T3 è opportuno scegliere fra i migliori e più luminosi obiettivi della gamma Fujinon XF.
Oltre agli zoom con cui è venduta segnalo i focale fissa ad alta luminosità XF 14/2,8 838 €, XF 16/1,4 WR 848 €, XF 23/1,4 808 €, XF 35/1,4 549 €, XF 56/1,2 888 €, XF 56/1,2 APD 1.188 €, adatto particolarmente per ritratto,  XF 90/2,0 848 € e XF 200/2,0 OIS .
Fra gli zoom l’XF 8-16/2,8, l’XF 10-24/4,0 OIS 888 €, XF 16-55/2,8 973 €, XF 50-140/2,8 OIS WR 1.338 € e XF 100-400/4,5-5,6 OIS WR 1.598 €.
Infine i macro XF 60/2,4 579 € e XF 80/2,8 OIS 1.078 €.
Per il tele 200/2,0 (eq. 300 mm) sono disponibili i moltiplicatori di focale 1,4x e 2x che lo trasformano in un 280/2,8 (eq. 420 mm) e 400/4,0 (eq. 600 mm).

PRO
– autofocus
– raffica veloce
– comandi esterni per le principali regolazioni
– costruzione e finitura
– mirino di alta qualità
– scatto silenzioso
– dimensioni contenute

CONTRO
– manca la stabilizzazione
– video 4K limitato a 20 minuti

Panasonic Lumix DC-G9

Altamente raccomandata – Valutazione 24,5

La Panasonic G9 è la prima fotocamera della serie G di taglio professionale. Questo si rivela anche dal suo aspetto e dalla qualità di costruzione piuttosto elevata. E’ dotata del nuovo sensore M43 da 20 Mpx, senza filtro antialias, dello stabilizzazione a “5 assi” che collabora anche con quella eventualmente presente sugli obiettivi. Il mirino è di alta qualità con 3,69 Mpx e ingrandimento reale 0,83x. L’autofocus con 225 punti AF è a rilevamento contrasto con tecnologia Panasonic DFD che garantisce una velocità simile a quella degli autofocus a rilevamento di fase usando però esclusivamente gli obiettivi Panasonic. E’ capace di una raffica di 60 fg/s con autofocus al primo fotogramma e di 20 con autofocus continuo, ma il live view è disponibile solo alla velocità di 9 fg/s. Riprende video 4K 60 p e dispone di uscita video HDMI per registrare il segnale su un dispositivo esterno. Può riprendere foto 6K (18 Mpx) a 30 fg/s in formato video. Il corpo, interamente in metallo e protetto da polvere ed acqua, dispone anche di un piccolo pannello LCD che riporta le principali impostazioni della fotocamera. Ha un doppio alloggiamento per schede SD.

Il fattore moltiplicativo per la lunghezza focale degli obiettivi è 2.

Marca Panasonic
Modello G9
Tipo Mirrorless
Sensore M43
Dimensioni 17,3×13
Tecnologia CMOS
Mpx 20
Obiettivo M43
Mirino el
Risoluzione mirino Mpx 3,69
Schermo orientabile
Autofocus contrasto DFD
Punti AF 225
Stabilizzazione Si Dual IS
Otturatore m/el
Tempi 60-1/32000
Raffica 60
Raffica con AFC e LV 9
Flash no
N° scatti batteria 400
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda si
Wi-Fi si
Bluetooth si
Dimensioni mm 137x97x92
Peso g 658
Video 4K
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo € 1.128
Prezzo con   Leica 12-60/2,8-4,0 POIS € 1.468

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, strada, eventi, macro, sport e natura, video.

Obiettivi: anche per la G9 è bene scegliere fra i migliori obiettivi del catalogo Panasonic, fra i quali molti Leica.
Oltre allo zoom con cui è venduta in kit segnalo fra i focale fissa luminosi i Leica Summilux 12/1,4 1.138 €, Leica Summilux 15/1,7 469 €, Leica Summilux 25/1,4 468 €, Leica Summilux 42,5/1,2 POIS 1.229 € e Leica Elmarit 200/2,8 POIS 2.999 €.
Fra gli zoom i Leica Vario-Elmarit 8-18/2,8-4,0 949 €, GX Vario 12-35/2,8 II POIS 838 €, Leica Vario-Elmarit 12-60/2,8-4,0 POIS 738 €, GX Vario 35-100/2,8 POIS II 858 €, Leica Vario-Elmarit 50-200/2,8-4,0 POIS 1.548 € e Leica Vario-Elmar 100-400/4,0-6,3 POIS 1.248.
Infine il macro Leica Elmarit 45/2,8 MOIS 629 €.

PRO
– raffica
– doppia stabilizzazione
– mirino di alta qualità
– scatto silenzioso
– costruzione e finitura

CONTRO
– autofocus veloce solo con obiettivi Panasonic
– live view in raffica solo a 9 fg/s
– dimensioni un po’ grandi per una M43

Sony A7 III

Altamente raccomandata – Valutazione 26

La A7R III è dotata di un sensore fullframe BSI-CMOS retroilluminato da 24 Mpx e di elaboratore d’immagine BIONZ X. Il tutto in un corpo in magnesio piccolo, compatto e leggero come quello di una M43. Il suo autofocus ibrido a rilevamento di fase e contrasto ha 693 punti AF che coprono quasi tutta l’inquadratura. E’ dotata inoltre di stabilizzazione sul sensore a “5 assi” che consente di stabilizzare tutti gli obiettivi. Il mirino elettronico ha 2,36 Mpx e lo schermo è orientabile e sensibile al tocco. La raffica arriva a 10 fg/s e a 8 con live view. La ripresa video 4K è senza fattore di ritaglio (crop) e consente la registrazione su un supporto esterno, tramite l’uscita HDMI, contemporaneamente alla registrazione su scheda, inoltre può registrare video Full HD a 120 fg/s. In questa versione III è poi stata adottata una batteria con maggiore capacità che consente 650 scatti avvicinandosi così all’autonomia delle reflex.
Il corpo è ottimamente costruito e protetto da polvere ed acqua. Ha un doppio alloggiamento per schede SD.
E’ da notare che mentre il corpo della A7 III è di dimensioni ridotte, gli obiettivi sono di dimensioni paragonabili, tranne alcune eccezione, a quelli delle reflex fullframe, quindi abbastanza grandi e pesanti.

Marca Sony
Modello A7 III
Tipo Mirrorless
Sensore FF
Dimensioni 36×24
Tecnologia BSI-CMOS
Mpx 24
Obiettivo Sony E
Mirino el
Risoluzione mirino Mpx 2,36
Schermo orientabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 693
Stabilizzazione si 5 assi
Otturatore m/el
Tempi 30-1/8000
Raffica 10
Raffica con AFC e LV 8
Flash no
N° scatti batteria 650
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda si
Wi-Fi si
Bluetooth no
Dimensioni mm 127x96x74
Peso g 650
Video 4K
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo s.c. € 1.980
Prezzo con  28-70/3,5-5,6 OSS € 2.090
Prezzo con G 24-105/4,0 OSS € 3.050

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, eventi, macro, studio, moda e pubblicità, sport e animali, video.

Obiettivi: la gamma di obiettivi disponibili per le Sony Ax comprende circa 50 ottiche.
Come focale fissa si segnalano per la qualità i GM 24/1,4 1.368 €, Zeiss Distagon T 35/1,4 1.418, Zeiss Planar T 50/1,4 1.538 €, Zeiss Sonnar T 55/1,8 838 €, GM 85/1,4 1.718 €, GM 100/2,8 STF OSS particolarmente adatto per ritratti 1.579 €, GM 400/2,8  OSS 12.000  € e GM 600/4,0 14.000 €. Per il tele 400/2,8 OSS e 600/4,0 sono disponibili anche i moltiplicatori di focale 1,4x e 2x che li trasformano in un 560/4,0 o in un 800/5,6 e in un 840/5,6 o un 1200/8,0 rispettivamente.
Ci sono però anche obiettivi più economici, ma sempre molto validi, come il 28/2,0 378 €, 35/1,8 716 €, 50/1,8 179 € e 85/1,8 528 €.
Fra gli zoom i G 12-24/4,0 1.708 €, GM 16-35/2,8 2.299 €, Zeiss Vario Tessar T 16-35/4,0 OSS 1.099 €, Zeiss Vario Tessar T 24-70/4,0 OSS 748 €, GM 24-70/2,8 2.088 €, G 24-105/4,0 OSS 1.118 €, G 70-200/4,0 OSS 1.228 €, GM 70-200/2,8 OSS 2.489 €, GM 100-400/4,5-5,6 OSS 2.479 € e G 200-600/5,6-6,3 1.939 €.
E’ disponibile anche uno zoom ad ampia escursione 24-240/3,5-6,3 a 838 €.
Come macro sono disponibili il G 50/2,8 512 € e il GM 90/2,8 OSS 969 €.
A questi si aggiungono gli obiettivi Sigma Art, tutti forniti con innesto Sony E: sono il 14/1,8 1.409 €, la serie con apertura f/1,4, 20 mm 839 €, 24 mm  699 €, 28 mm 1.199 €, 35 mm 798 €, 40 mm 1.109, 50 mm 719 € , 85 mm 1.018 € e 105 1.349 €, il 135/1,8 1.172 €, il 35/1,2 1.349 €, il 45/2,8 538 €, il 70/2,8 macro 448 € e lo zoom 14-24/2,8 1.398 €; tutti di alta qualità, ma con prezzi inferiori agli originali.
Inoltre sono disponibili alcuni obiettivi AF da Samyang: AF 14/2,8 608 €,  AF 35/1,4 568 €, AF 50/1,4 477 € e AF 85/1,4  549 €; da Zeiss: Batis 18/2,8 1.448  €, Batis 25/2,0 1.239 €, Batis 85/1,8 1.059 € e Batis 135/2,8 1.590 €.
Per obiettivi con funzioni speciali è necessario cercare nel catalogo Samyang che dispone di un fish-eye 12/2,8 a fuoco manuale 419 € e di un decentrabile/basculabile TS 24/2,8, anche questo manuale, 778 €.
Infine tramite l’anello adattatore Sigma MC-11 è possibile montare tutti gli obiettivi Canon EF o Sigma con innesto Canon EF mantenendo tutti gli automatismi compresi autofocus e stabilizzazione.

PRO
– autofocus
– raffica
– scatto silenzioso
– costruzione robusta e di alta qualità
– dimensioni e peso del corpo ridotti
– video

CONTRO
– mirino con risoluzione non al massimo
– prezzi elevati di alcuni obiettivi

Fujifilm X-H1

Valutazione 25,5

La Fujifilm X-H1 è la prima Fujifilm dotata di stabilizzazione sul sensore. Dispone di un sensore con 24 Mpx con tecnologia X-Trans CMOS III,  esclusiva Fujifilm, e caratterizzato dalla disposizione aperiodica dei filtri colore che consente di eliminare il filtro antialias senza rischi di effetto moirè. L’autofocus, ibrido a rilevamento di fase e contrasto, dispone di 325 punti AF ed è regolabile per sensibilità e velocità nell’inseguimento. La raffica raggiunge la velocità di 14 fg/s con l’otturatore elettronico e l’impugnatura supplementare VPB-XH1 e 8 fg/s con l’otturatore meccanico, con autofocus continuo, ma solo 6 fg/s in live view. La ripresa video è Cine  4K 30p. Ha un doppio alloggiamento per schede SD.
Rimangono i comandi con ghiere esterne per tempi e sensibilità che, abbinati a quello dei diaframmi sugli obiettivi, semplificano molto le impostazioni della fotocamera.
E’ un’alternativa più economica alla Sony A9 per le riprese sportive e animali in libertà, con una raffica a 14 fg/s e autofocus adeguato.

Il fattore moltiplicativo per la lunghezza focale degli obiettivi è 1,5.

Marca Fujifilm
Modello X-H1
Tipo Mirrorless
Sensore APS
Dimensioni 23,5×15,6
Tecnologia X-Trans CMOS
Mpx 24
Obiettivo Fujifilm X
Mirino el
Risoluzione mirino Mpx 3,69
Schermo ribaltabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 325
Stabilizzazione si
Otturatore m/el
Tempi 30-1/32000
Raffica 14
Raffica con AFC e LV 6
Flash no/f
N° scatti batteria 310
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda si
Wi-Fi si
Bluetooth no
Dimensioni mm 140x97x86
Peso g 673
Video C4K
Microfono si
Cuffia no
Uscita HDMI si
Prezzo s.c. + VPB-XH1 € 968
Prezzo con XF 18-55 OIS € 1.617
Prezzo con XF 16-80/4,0 € 1.941

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, strada, eventi, macro, sport e natura.

Obiettivi: sono gli stessi della X-T3

PRO
– autofocus
– raffica
– comandi esterni per le principali regolazioni
– costruzione e finitura
– mirino di alta qualità
– scatto silenzioso

CONTRO
– dimensioni elevate per una APS
– scarsa autonomia senza impugnatura

Sony A6600

Valutazione 24

La A6600 è il modello di punta della serie A6x00, mirrorless con sensore APS e dotate di mirino. Sono tutte fotocamere di dimensioni e peso ridotto, con un corpo di forma parallelepipeda e senza sporgenze. Con un obiettivo “pancake” sono quasi tascabili.
La A6600 garantisce per raffica e autofocus prestazioni non troppo lontane  dalla A9 con il vantaggio di un costo inferiore e l’aumento della focale apparente degli obiettivi di 1,5x che consente, a parità di inquadratura di usare teleobiettivi di focale effettiva più corta e quindi più leggeri e meno costosi, oppure di aumentare l’ingrandimento a parità di obiettivo usato.
La A6600 ha un sensore APS da 24 Mpx, un autofocus ibrido, a rilevamento di fase e contrasto con 425 punti AF e funzioni di inseguimento migliorate e molto efficaci, un buon mirino elettronico e dimensioni molto contenute . Il mirino ha 2,36 Mpx e lo schermo ribaltabile e sensibile al tocco.
E’ dotata inoltre di stabilizzazione sul sensore a “5 assi” che consente di stabilizzare tutti gli obiettivi.
La velocità di raffica arriva a 11 fg/s e 8 con autofocus  continuo e live view. La ripresa video 4K è senza fattore di ritaglio (crop) e consente la registrazione su un supporto esterno, tramite l’uscita HDMI, contemporaneamente alla registrazione su scheda, inoltre può registrare video Full HD a 120 fg/s. L’autonomia di scatto è elevata, arrivando a 810 scatti per carica della batteria.
Il corpo è protetto da polvere ed acqua.

Il fattore moltiplicativo per la lunghezza focale degli obiettivi è 1,5.

Marca Sony
Modello A6600
Tipo Mirrorless
Sensore APS
Dimensioni 23,5×15,6
Tecnologia CMOS
Mpx 24
Obiettivo Sony E
Mirino el
Risoluzione mirino Mpx 2,36
Schermo ribaltabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 425
Stabilizzazione si 5 assi
Otturatore m
Tempi 30-1/4000
Raffica 11
Raffica con AFC e LV 8
Flash si
N° scatti batteria 810
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda no
Wi-Fi si
Bluetooth si
Dimensioni mm 120x67x69
Peso g 503
Video 4K
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo € 1.550
Prezzo con 18-135 OSS € 1.960

E’ adatta per  famiglia e amici,  viaggi, ritratti, strada, macro, sport e natura.

Obiettivi: per la A6500 si possono usare tutti gli obiettivi e adattatori indicati più avanti per la A7R III e per la A9 con il vantaggio di aumentare di 1,5x la lunghezza focale apparente, ma sono disponibili anche altri obiettivi, specifici per il formato APS e  meno costosi. Oltre agli zoom con cui è venduta in kit  sono interessanti i focale fissa 16/2,8 “pancake” 218 €, 20 mm f/2,8 “pancake” 313 €, 35/1,8 OSS 295 €, 50/1,8 OSS 209 €, gli zoom PZ 18-105/4,0 OSS motorizzato e adatto anche per le riprese video 480 €, 10-18/4,0 OSS 728 €, 16-55/2,8 1.284 €, 18-200/3,5-6,3 LE  OSS 679 € e 55-210/4,5-5,6 OSS 229 €,  70-350/4,5-6,3 OSS 899 €; infine il macro 30/3,5 224 €.
Infine tramite l’anello adattatore Sigma MC-11 è possibile montare tutti gli obiettivi Canon EF o Sigma con innesto Canon EF mantenendo tutti gli automatismi compresi autofocus e stabilizzazione.

PRO:
– dimensioni contenute
– autofocus veloce
– raffica

CONTRO:
– otturatore solo meccanico
– manca l’uscita cuffia

___________________________________________________________________________

Le fotocamere elencate di seguito sono mirrorless che si inseriscono nei sistemi Canon e Nikon rispettivamente. Entrambe sono novità presentate lo scorso anno ed entrambe propongono un nuovo innesto obiettivi specifico e sono corredate di anelli adattatori per poter usare gli obiettivi reflex delle rispettive case conservando tutti gli automatismi compreso l’autofocus.
I corredi di obiettivi con innesto nativo però per il momento sono pochi, 10 per Canon e 8 per Nikon, anche se i due marchi hanno promesso parecchi nuovi obiettivi per il 2020. Al momento quindi per superare questa indisponibilità si devono usare gli obiettivi del corredo reflex della relativa marca.
Ciò vuol dire che queste fotocamere sono consigliate per chi già possiede reflex Canon o Nikon e un corredo di obiettivi che potrà utilizzare con le nuove mirrorless.
Per chi inizia adesso con una fullframe e non possiede obiettivi di queste marche è però sconsigliabile iniziare con una di queste se nel corredo nativo non si trovano gli obiettivi adeguati per le proprie esigenze ed acquistarne al posto quelli adatti alle reflex. In questo caso è meglio orientarsi su altre fotocamere che dispongono di questi obiettivi.

Canon EOS R

Valutazione 25

La nuova mirrorless fullframe di Canon si presenta con un corpo di dimensioni leggermente più grandi delle concorrenti Sony e con uno schema dei comandi inusuale, diverso da quello delle reflex della casa, ma ugualmente valido e funzionale.
Ha un ottimo mirino, uno schermo orientabile in tutte le direzioni e sensibile al tocco, un ottimo autofocus a rilevamento di fase con 5655 punti AF, suddivisi in 143 zone, che derivano dalla struttura del sensore dotato di pixel sdoppiati secondo la tecnologia Canon Dual Pixel AF che coprono tutto il sensore. Questo è simile, ma non uguale, a quello della reflex 5D IV con 30 Mpx. L’elaboratore d’immagine è il nuovo Digic 8. La raffica non è però molto veloce, 8 fg/s, ma solo 5 con autofocus continuo e live view. La ripresa video è 4K, ma con un ritaglio (crop) che riduce l’angolo di campo, o viceversa aumenta la focale apparente, di 1,75x.

Marca Canon
Modello EOS R
Tipo Mirrorless
Sensore FF
Dimensioni 36×24
Tecnologia CMOS
Mpx 30
Obiettivo Canon R
Mirino el
Risoluzione mirino 3,69
Schermo orientabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 5655
Stabilizzazione no
Otturatore m
Tempi 30-1/8000
Raffica 8
Raffica con AFC e LV 5
Flash no
N° scatti batteria 370
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda no
Wi-Fi si
Bluetooth si
Dimensioni mm 136x98x84
Peso g 660
Video 4k
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo s.c. € 2.550
Prezzo con RF 24-105/4,0 IS € 3.600

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, eventi, macro, studio,  video.

Obiettivi: la gamma di obiettivi EOS RF comprende attualmente 10 ottiche:  a focale fissa RF 35/1,8 IS Macro STM 488 €, RF 50/1,2 L USM 2.348 €, RF 85/1,2  L USM 2.898 €, RF 85/1,2 DS L USM, e zoom RF 15-35/2,8 L IS  USM 2.398 €, RF 24-70/2,8 L IS  USM 2.588 €, RF 24-105/4,0 IS USM 1.158 € , 28-70/2,0 L USM 3.148 €, RF 70-200/2,8 L IS USM e 24-240/4,0-6,3 IS USM 1.018 €.
Se si ha la necessità di altri obiettivi si può usare uno degli anelli adattatori Canon e gli obiettivi per reflex EF. Gli adattatori sono EF-EOS R 129 €, EF-EOS R Control ring 249 €  e EF-EOS R Filter Drop-in 480 €.

PRO
– autofocus veloce e con 5655 punti AF
– scatto silenzioso
– costruzione robusta e di alta qualità
– dimensioni e peso del corpo ridotti

CONTRO
– manca la stabilizzazione
– raffica lenta
– video 4K con ritaglio 1,75x
– manca il doppio alloggiamento per le schede di memoria
– corredo obiettivi nativi ridotto

Nikon Z7

Valutazione 28

La Nikon Z7 è una concorrente delle Sony A7R III e IV, alle quali fra l’altro sembra un po’ ispirata anche nel nome. Il suo limite principale è, per adesso, il corredo obiettivi nativi ridotto, solo otto. Oltre a questo manca il doppio alloggiamento per schede di memoria e l’autofocus non ha la rilevazione dei volti e degli occhi.
Il corpo è piccolo e compatto con però un’estetica tipicamente Nikon.  Il mirino è ottimo. Lo schermo orientabile in alto e in basso è sensibile al tocco. Il sensore BSI-CMOS retroilluminato ha 45 Mpx ed è ben coadiuvato dall’elaboratore d’immagine Expeed 6. E’ dotata inoltre di stabilizzazione integrata sul sensore, la prima volta di Nikon. L’autofocus a rilevamento di fase ha 493 punti AF. La raffica però non è molto veloce, 9 fg/s, ma solo 5,5 con autofocus continuo e live view. La ripresa video è 4K.

Marca Nikon
Modello Z7
Tipo Mirrorless
Sensore FF
Dimensioni 36×24
Tecnologia BSI-CMOS
Mpx 45
Obiettivo Nikon Z
Mirino el
Risoluzione mirino 3,69
Schermo ribaltabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 493
Stabilizzazione si 5 assi
Otturatore m/el
Tempi 30-1/8000
Raffica 9
Raffica con AFC e LV 5,5
Flash no
N° scatti batteria 330
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda no
Wi-Fi si
Bluetooth si
Dimensioni mm 134x101x68
Peso g 675
Video 4K
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo s.c. XQD e FTZ € 3.050
Prezzo  Z 24-70/4,0  XQD e FTZ € 3.700

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, eventi, paesaggi, macro, studio,  video.

Obiettivi: la gamma di obiettivi Z comprende per il momento solo otto ottiche: Z 24/1,8 S 1.148 €, Z 35/1,8 S 889 €, Z 50/1,8 S 608 €, Z 85/1,8 S 899 €, Z 14-30/4,0 S 1.349 €, Z 24-70/4,0 S 749 €, Z 24-70/2,8 S 2.358 € e Z 58/0,95 S Noct.
Se si ha la necessità di altri obiettivi si può usare l’anello adattatore Nikon FTZ, compreso nel prezzo, e gli obiettivi per reflex F.

PRO
– sensore ad alta risoluzione
– mirino ottimo
– autofocus
– scatto silenzioso
– costruzione robusta e di alta qualità
– dimensioni e peso del corpo ridotti

CONTRO
– raffica lenta
– manca il doppio alloggiamento per le schede di memoria
– corredo obiettivi nativi ridotto

Nikon Z6

Valutazione 24


La Nikon Z6 è la sorella minore della Z7 da cui riprende molte caratteristiche. Il corpo è piccolo e compatto con l’aspetto Nikon. Il mirino lo stesso, ottimo, della Z7, come lo schermo basculabile. Il sensore BSI-CMOS retroilluminato ha 24 Mpx e l’elaboratore d’immagini è l’Expeed 6. Lo schermo orientabile in alto e in basso è sensibile al tocco. E’ dotata inoltre di stabilizzazione integrata sul sensore, la prima volta di Nikon. L’autofocus a rilevamento di fase ha 273 punti AF. La raffica  arriva a 12 fg/s, ma solo a 5,5 con autofocus continuo e live view. La ripresa video è 4K.

Marca Nikon
Modello Z6
Tipo Mirrorless
Sensore FF
Dimensioni 36×24
Tecnologia BSI-CMOS
Mpx 24
Obiettivo Nikon Z
Mirino el
Risoluzione mirino 3,69
Schermo ribaltabile
Autofocus contrasto+fase
Punti AF 273
Stabilizzazione si 5 assi
Otturatore m/el
Tempi 30-1/8000
Raffica 12
Raffica con AFC e LV 5,5
Flash no
N° scatti batteria 330
Materiale magnesio
Protezione si
Doppio alloggiamento scheda no
Wi-Fi si
Bluetooth si
Dimensioni mm 134x101x68
Peso g 675
Video 4K
Microfono si
Cuffia si
Uscita HDMI si
Prezzo s.c. XQD e FTZ € 1.950
Prezzo  Z 24-70/4,0  XQD e FTZ € 2,570

E’ adatta per: famiglia e amici, viaggi, ritratti, eventi, macro, studio,  video.

Obiettivi: sono gli stessi della Z7.

PRO
– mirino ottimo
– autofocus
– scatto silenzioso
– costruzione robusta e di alta qualità
– dimensioni e peso del corpo ridotti

CONTRO
– raffica lenta in live view
– manca il doppio alloggiamento per le schede di memoria
– corredo obiettivi nativi molto ridotto

 

<===   Pagina 2     Pagina 4 ===>

Foto digitale, classica, immagini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: