Sony A7 IV

Sony ha presentato oggi la quarta generazione della sua mirrorless fullframe A7.
La A7 IV vuole ridefinire lo standard della categoria con un nuovo sensore retroilluminato da 33 Mpx e il suo ultimo elaboratore d’immagine Bionz XR che contribuiscono a migliorare tutti gli aspetti delle prestazioni. Il corpo riprende il design degli ultimi modelli Sony con un’impugnatura maggiorata e una nuova ghiera delle modalità a due livelli. Il mirino ora offre una maggiore risoluzione, 3,69 Mpx e lo schermo è orientabile in tutte le direzioni.
I più grandi miglioramenti sono nell’autofocus, già ottimo nella A7 III, che ha ora 759 punti AF e si avvale degli algoritmi sviluppati per la A1, con la possibilità di identificare anche gli occhi di animali e uccelli.
La ripresa video può essere 4K 30p usando il pieno formato del sensore, oppure 60p usando solo una porzione centrale (Super35) equivalente ad un’APS.

In entrambi i modi la ripresa video può essere registrata a 10 bit, 4:2:2 o 4:2:0 con codec H265 o H264 Long GOP o All-I.
Ci sono poi numerosi altri miglioramenti. La ghiera per la compensazione dell’esposizione all’estrema destra della calotta è ora personalizzabile; quella sotto la ghiera delle modalità consente di scegliere rapidamente tra foto,, video e video accelerato o rallentato; c’è una compensazione del “focus breathing” per le riprese video; la ripresa video può durare più di un’ora. Sony infatti definisce questa A7 IV una vera e propria fotocamera ibrida.
rimangono ovviamente tutte le caratteristiche della A7 III come la stabilizzazione a “5 assi” che consente un guadagno di 5,5 stop, la raffica a 10 fg/s, la protezione da polvere ed acqua ulteriormente migliorata e le dimensioni compatte.

Con questa versione quindi Sony compie un altro passo avanti nell’evoluzione delle sue mirrorless. Anche se la A7 III ha ancora delle caratteristiche che la pongono al vertice tra le mirrorless fullframe ci si aspettava comunque un nuovo modello che spostasse più in alto il livello delle prestazioni. Il nuovo sensore da 33 Mpx pone quindi più in alto la risoluzione, spostandola dai 24 Mpx che per molto tempo è stata il livello base delle fullframe, anche se per chi ha esigenze di più alta risoluzione c’è la A7R IV da 61 Mpx. Anche per l’autofocus ci sono miglioramenti, alcuni per adeguarsi alla concorrenza, e sarà da verificare di quanto questo sia migliorato in confronto a quello già ottimo della A7 III.
I miglioramenti alla ripresa video poi ne fanno una fotocamera adatta ad entrambi i tipi di riprese, anche se delude un po’ il fatto che la ripresa 4K 60p sia possibile solo in formato Super 35, cioè con un ritaglio APS che fa variare l’angolo di campo degli obiettivi. Forse non si voleva una concorrenza interna con la A7S IIII?
In ogni caso si tratta di una fotocamera notevole che spero di provare il prima possibile.

Insieme alla A7 IV sono stati presentati anche due nuovi flash del sistema Sony, il HVL-F60RM2 con numero guida 60 e il HVL-F46RM con numero guida 46 con prestazioni che consentono lo scatto continuo a 10 volte al secondo e il HVL-F60RM2 addirittura 20 scatti al secondo con la A1 con la quale grazie all’otturatore elettronico può scattare in modo totalmente silenzioso.

La A7 IV sarà disponibile da dicembre, mentre i nuovi flash lo saranno da novembre. I prezzi non sono stati ancora comunicati, ma in USA la A7 IV costerà 2.499 $.

Riporto il comunicato stampa Sony.

___________________________________________________________________________

La ALPHA 7 IV di Sony ridefinisce lo standard della categoria grazie a un sensore d’immagine full-frame da 33 megapixel e a eccellenti funzionalità foto e video

21 ott, 2021

In arrivo anche due nuovi flash firmati Sony al servizio del potente Alpha Lighting System

Sony ha annunciato oggi il lancio di tre nuovi prodotti nella sua gamma dedicata all’imaging: la fotocamera a ottiche intercambiabili ALPHA 7 IV (modello ILCE-7M4), con sensore d’immagine full-frame da 33 megapixel (effettivi, circa) di nuova concezione, e due nuovi flash, i modelli HVL-F60RM2 e HVL-F46RM.

Con ALPHA 7 IV, le funzioni delle fotocamere full-frame salgono di livello: qualità d’immagine e prestazioni eccellenti ridefiniscono gli standard inizialmente fissati da Alpha 7 III. La fotocamera integra molte delle tecnologie di imaging più avanzate di Sony, tra cui l’ultimo processore BIONZ XR™ e l’evoluta funzione AF (autofocus) basata sul modello di punta Alpha 1, il tutto unito a una maggiore semplicità di utilizzo e a più avanzate funzionalità foto e video. In pratica, una fotocamera di grande versatilità, perfetta per gli appassionati di fotografia e i professionisti che lavorano negli ambiti più disparati. ALPHA 7 IV vanta una risoluzione di 33 MP, funzioni video evolute e diverse caratteristiche che rispondono alla crescente domanda di strumenti di comunicazione da remoto, andando a ridefinire gli standard della categoria.

“Con l’introduzione di Alpha 7 III, abbiamo dettato gli standard di riferimento delle fotocamere full-frame. Ora è giunto il momento di ridisegnare quei confini”, afferma Yann Salmon Legagneur, Director of Product Marketing, Digital Imaging, di Sony Europe. “ALPHA 7 IV racchiude il meglio della tecnologia di imaging di Sony per offrire un’esperienza straordinaria tanto nella fotografia quanto nelle riprese video, poiché permette di immortalare, in maniera impeccabile, qualsiasi contenuto in qualunque situazione di utilizzo.”

ALPHA 7 IV: l’innovazione non si ferma mai

ALPHA 7 IV è una fotocamera ibrida che spicca per l’eccellente qualità fotografica e le avanzate tecnologie video, con un sofisticato sistema di messa a fuoco automatica e caratteristiche di funzionamento e di gestione del flusso di lavoro ottimizzate. Inoltre, nel segno della sostenibilità ambientale, ha il corpo macchina in SORPLAS™, l’esclusiva plastica riciclata di Sony, e packaging realizzato con materiali riciclati a ridotto contenuto di[i] plastica.

A7IV

Eccellente qualità delle immagini

Grazie al nuovo sensore d’immagine CMOS Exmor R™ full-frame retroilluminato da 33 MP, la qualità d’immagine raggiunge livelli superiori e l’ampio range di sensibilità è espandibile a ISO 50-204.800. L’elevata risoluzione si traduce in gradazioni cromatiche fluide, nella resa precisa di dettagli e texture, e in riduzione del rumore. I 15 stop di gamma dinamica ampliano il range espressivo, mentre le impostazioni Creative Look consentono di creare facilmente effetti originali sia nelle foto che nei filmati.

Prestazioni AF sorprendenti

Nella sua versione più evoluta e già usata sul modello di punta Alpha 1, il processore BIONZ XR™ permette di scattare ininterrottamente a 10 fps[ii] con autofocus ad alta velocità, tracking AF/AE e un ampio buffer di memoria, per garantire un’esperienza fotografica precisa e affidabile. ALPHA 7 IV è infallibile nel seguire il soggetto grazie alla funzione Real-Time Tracking e ai 759 punti del sistema AF a rilevamento di fase sul piano focale, distribuiti capillarmente a copertura del 94% circa dell’area dell’immagine. E, per la prima volta, la funzione Real-time Eye AF è ora utilizzabile, oltre che per le persone, anche per animali e uccelli, sia nelle foto che nei filmati. La precisione di riconoscimento del volto e degli occhi del soggetto è stata inoltre migliorata del 30% circa rispetto ad Alpha 7 III.

Tecnologie video evolute

Per realizzare filmati di qualità cinematografica, ALPHA 7 IV eredita le tecnologie in uso nel mondo del cinema e dei contenuti video professionali, ad esempio S-Cinetone™, adottata sulle videocamere della serie Cinema Line di Sony. La registrazione in 4K 60p in formato Super 35mm e fino a 4K 30p con sovracampionamento 7K in formato full-frame è garanzia di video di alta qualità. Non mancano la profondità a 10 bit e il campionamento colore 4:2:2, per una resa naturale delle sfumature, la codifica intra-frame XAVC S-I™, per rendere più efficiente l’editing, e il formato XAVC HS™, che raddoppia l’efficienza di compressione.

In risposta all’esigenza, sempre più sentita, di un autofocus preciso nelle riprese video, il modello ALPHA 7 IV abbinato a un obiettivo ad attacco E di Sony consente di sfruttare funzioni AF esclusive, tra cui AF Assist[iii], che supporta le transizioni di fuoco in modalità autofocus, e Focus Map, che mostra la profondità di campo. E, per la prima volta nella serie Alpha, la nuova fotocamera offre la funzione Breathing Compensation[iv], attivabile a scelta per ridurre l’instabilità dell’angolo di campo (“breathing”) durante le variazioni di messa a fuoco.

Operatività avanzata da vera e propria fotocamera ibrida

ALPHA 7 IV è una fotocamere ibrida dalle eccellenti caratteristiche di funzionalità e affidabilità, ideale per passare in modo facile e pratico dagli scatti alle riprese video e viceversa. Altra novità per la gamma Alpha di Sony è la ghiera a due livelli, studiata per sveltire e agevolare il passaggio tra le varie impostazioni. Il livello inferiore permette di selezionare le modalità Foto/Video/S&Q, mentre quello superiore serve a selezionare le modalità Auto/P/A/S/M e MR (Memory Recall). La nuova fotocamera offre poi la stabilizzazione ottica delle immagini a 5 assi per una velocità di otturazione superiore di 5,5 stop[v], l’impugnatura più ergonomica per assicurare maggiore comfort, e uno slot compatibile con schede CFexpress tipo A, per offrire maggiore velocità di scrittura e cancellazione dati. Il mirino Quad-VGA OLED da 3,68 milioni di punti (circa) ha una risoluzione di 1,6 volte superiore a quella del mirino di Alpha 7 III, il che significa usufruire di una migliore qualità d’immagine in modalità Live View, con riduzione delle aberrazioni cromatiche e una maggiore risoluzione.

Grazie a una struttura che dissipa il calore, è possibile registrare video in 4K 60p 4:2:2 a 10 bit per più di un’ora continuativa, mentre lo stabilizzatore ottico con modalità “Active”[vi] aiuta a effettuare riprese anche a mano libera. Altre importanti caratteristiche di praticità sono lo schermo LCD touch posteriore da 3”, con circa 1,03 milioni di punti, ad apertura laterale e orientabile in più direzioni, il pulsante REC collocato sopra il corpo macchina, e la batteria Z per lunghe sessioni di registrazione o scatto.

Il corpo macchina in lega di magnesio coniuga resistenza e leggerezza, mentre la struttura e il pulsante di blocco obiettivo riprogettati rendono l’apparecchio più resistente alla polvere e all’umidità.[vii]

A7IV

HVL-F60RM2 e HVL-F46RM: flash potenti al servizio di Alpha Lighting System

I modelli HVL-F60RM2 , con GN60 e copertura di 20-200 mm[xi], e HVL-F46RM, con GN46 e 24-105 mm[xii] di copertura, sono potenti flash wireless che offrono precisione di controllo, elevata velocità e funzionamento intuitivo. Nascono con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di professionisti e creatori di contenuti di alto livello che utilizzano una fotocamera Alpha di Sony, compreso il modello ALPHA 7 IV, offrendo il sistema di illuminazione Alpha più evoluto che mai, caratterizzato da un’elevata precisione di comunicazione tra gli apparecchi.

Entrambi vantano prestazioni ottimizzate per lo scatto continuo, fino a 200 volte a 10 frame al secondo[xiii] per il flash HVL-F60RM2 e 60 volte per il flash HVL-F46RM. Grazie all’algoritmo ottimizzato, resistono al surriscaldamento, mentre il set di quattro batterie Ni-MH (nichel-metallo idruro) assicura fino a 240 flash con tempo di ricarica di 1,7 secondi per il modello HVL-F60RM2 e fino a 320 flash con tempo di ricarica di 2 secondi per il HVL-F46RM[xiv].

Utilizzati con una fotocamera Alpha, consentono di apprezzare al meglio gli esclusivi vantaggi di comunicazione del sistema di illuminazione Alpha.

Con  ALPHA 7 IV, ad esempio, il controllo flash P-TTL per ogni frame è ora disponibile anche in modalità scatto continuo “Mid” e “Hi”, oltre che “Lo”. I ridotti tempi di ritardo nell’emissione del flash consentono di catturare le espressioni fugaci del viso e i movimenti del soggetto.

HVL-F60RM2
HVL-F46RM

Con Alpha 1, il flash HVL-F60RM2 arriva addirittura a 20 fps di scatto continuo[xv], riuscendo a produrre circa 20 flash al secondo per oltre 10 secondi con l’adattatore batteria esterna per flash FA-EBA1. Utilizzando Alpha 1 con i flash di Sony, compresi i nuovi HVL-F60RM2 HVL-F46RM, la velocità di sincronizzazione fino 1/400 secondi permette di ampliare le possibilità espressive quando si scatta in modalità full-frame. E, grazie all’otturatore elettronico silenzioso della fotocamera, è possibile scattare con flash senza emettere alcun rumore.

Utilizzando i flash HVL-F60RM2 e HVL-F46RM con una fotocamera Alpha, si ottengono anche altri vantaggi:

-Controllo dei parametri flash direttamente dal menu di una fotocamera compatibile[xvi]

-Controllo flash legato alla funzione Face Detection della fotocamera[xvii]

-Correzione automatica del bilanciamento del bianco in base alle informazioni sulla temperatura colore provenienti dal flash.

Entrambi i flash vantano, inoltre, maggiore robustezza e funzionalità. La slitta Multi Interfaccia dotata dell’esclusivo piede in metallo con robusto telaio laterale di Sony incrementa i livelli di resistenza e affidabilità, mentre le guarnizioni della slitta contribuiscono alle proprietà anti-polvere e anti-umidità dei flash.[xviii] Anche l’esclusivo meccanismo rotante “Quick Shift Bounce” del flash HVL-F60RM2, che offre flessibilità di posizionamento e controllo ottimale dell’illuminazione, è stato migliorato per prevenire variazioni indesiderate nell’angolo di rimbalzo.

La comunicazione radio wireless, grazie alla quale è possibile controllare fino a 15 flash e/o ricevitori suddivisi in 5 gruppi, rende ancora più versatile la gestione del sistema di illuminazione.

 

Disponibilità

La nuova ALPHA 7 IV sarà disponibile a partire da dicembre 2021, anche in versione kit con l’obiettivo 28-70mm, presso i rivenditori Sony autorizzati . Dalla stessa data sarà possibile acquistare anche il proteggischermo in vetro PCK-LG2.

La fotocamera è inoltre compatibile con il kit di sviluppo software per fotocamere (SDK).

I flash HVL-F60RM2 e HVL-F46RM saranno disponibili a partire da novembre presso i rivenditori Sony autorizzati

È possibile consultare una serie di stories esclusive, video e nuovi appassionanti contenuti realizzati con le fotocamere di ultima generazione e altri prodotti di Sony a questo sito. L’hub fotografico europeo di Sony è disponibile in 22 lingue e riporta dettagliatamente novità di prodotto, concorsi e l’elenco aggiornato degli eventi Sony in ciascun Paese.

Per i video dedicati ai nuovi prodotti ALPHA 7 IV, HVL-F60RM2 e HVL-F46RM, visitare https://youtu.be/zerSHqKWhYQ

###

Note:

[i] La confezione del prodotto è riciclabile unicamente nei luoghi che prevedono idonei programmi di riciclo.

[ii] Fino a 10 fps in modalità scatto continuo impostata su “Hi+” o fino a 8 fps in modalità scatto continuo impostata su “Hi”. La velocità di scatto continuo può variare a seconda delle condizioni di scatto. Test Sony.

[iii] Non disponibile quando si utilizzano gli obiettivi SELP1650, SEL18200LE o gli obiettivi ad attacco A.

[iv] L’attivazione di questa funzione può determinare lievi modifiche nell’angolo di campo e nella qualità dell’immagine. La funzione non è disponibile per gli obiettivi non compatibili, per la registrazione di filmati 120/100p, durante le registrazioni in modalità S&Q e per le fotografie. Per verificare quali sono gli obiettivi supportati, cliccare qui

[v] Standard CIPA. Solo vibrazioni di beccheggio/imbardata. Obiettivo Planar T* FE 50 mm F1.4 ZA. Funzione NR (riduzione rumore) su esposizione lunga disattivata.  Modalità foto.

[vi] Lieve crop dell’immagine in modalità “Active”. Impostazione “Standard” consigliata per lunghezze focali di almeno 200 mm. La modalità “Active” non è disponibile quando si registra a 120 (100) frame al secondo.

[vii] La resistenza a polvere e umidità non è garantita al 100%.

[viii] Ver. 7.6 (presto in arrivo) o superiore.

[ix] Supportato dalla versione 2021.1 o superiore di Catalyst Browse/Prepare.

[x] La confezione del prodotto è riciclabile unicamente nei luoghi che prevedono idonei programmi di riciclo.

[xi] Equivalente a full frame da 35 mm.

[xii] Equivalente a full frame da 35 mm.

[xiii] Livello di emissione flash 1/32 con batterie Ni-MH.

[xiv] Con utilizzo di batterie Ni-MH. Secondo test Sony.

[xv] Otturatore elettronico di Alpha 1 in modalità scatto continuo “Hi+”. Livello di emissione flash impostato manualmente su 1/32.

[xvi] Visitare la pagina Web dell’Assistenza Sony per informazioni sulla compatibilità delle funzioni.

[xvii] Visitare la pagina Web dell’Assistenza Sony per informazioni sulla compatibilità delle funzioni.

[xviii] La resistenza a polvere e umidità non è garantita al 100%. Inoltre, può variare a seconda del corpo macchina cui è collegata l’unità flash.

___________________________________________________________________________

 

2 pensieri riguardo “Sony A7 IV”

  1. Costo elevato, foto asettiche e mp a gogo vhe non servono. Buona x i professionisti. La fotografia digitale consumer è destinata a morire ed essere fatta con gli smartphone. Tornerà la pellicola e dolo essa vivrà

    "Mi piace"

    1. Carlo,
      le foto già oggi sono fatte con gli smartphone da quasi tutti, anche da quelli che prima non avrebbero mai scattato una foto sia con una fotocamera digitale che con una a pellicola. Questa però non è fotografia, ma solo produrre immagini come vengono vengono per guardarle al momento e scordarle il giorno dopo, senza nemmeno la preoccupazione di conservarle per futuro ricordo. La fotografia vera, quella che produce immagini che suscitano emozioni, o anche la fotografia di eventi e ricordi familiari è però un’altra cosa e non può prescinere da una fotocamera con la quale il fotografo possa fare le sue scelte, dall’archiviazione e dalla stampa (almeno di alcune foto) per conservarle per il futuro. Certo ormai oltre ai professionisti sono pochi i fotoamatori che fanno fotografia, ma è sempre meglio avere a disposizione apparecchi efficienti e con migliori prestazioni.
      I 33 Mpx ti sembrano troppi? Pensa allora a quanto è stupefacente la qualità che si può ottenere con 100 Mpx come ho provato io.
      Ci sono poi tutti coloro che girano video, cosa sempre più diffusa nel nostro mondo.
      Infine la foto su pellicola sopravviverà, ma se già noi fotografi siamo una nicchia quella sarà una nicchia nella nicchia.
      Ciao, Francesco

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.