Francescophoto Blog

Foto digitale, classica, immagini

Fotocamere consigliate: bridge & superzoom

Le superzoom sul mercato hanno caratteristiche abbastanza simili, tranne qualche eccezione. Obiettivi zoom con escursione estremamente ampia, mirino elettronico e corpo simile alle reflex, anche se in dimensioni ridotte. Consentono di fare buone foto in condizioni di luce favorevoli. Sono di facile uso ed è divertente usarle.
Perchè però una superzoom quando per lo stesso prezzo o per pochi euro in più è possibile acquistare una reflex entry level? In realtà ci sono alcuni motivi per preferire una superzoom per una certa fascia di utenza.
Le superzoom attuali , pur avendo migliorato la loro qualità non possono essere paragonate ancora ad una DSLR per tanti motivi che conosciamo.
L’acquisto di una reflex presuppone però un certo interesse per la fotografia, con la voglia di crescere e migliorarsi. Si può anche incominciare solo con un obiettivo zoom ad ampia escursione e scattare in totale automatismo, ma poi deve venire la voglia di sperimentare qualcosa di più.
Se però non si è esperti di fotografia e si vuole ottenere solo delle buone foto di famiglia, di amici o di viaggio, in buone condizioni di luce, senza porsi troppi problemi e superando i limiti della compattina tascabile da 3x allora una superzoom è la risposta giusta.
Ci sono alcuni fattori a loro favore: prima di tutto hanno l’aspetto di una macchina fotografica “seria” e quasi professionale e questo aumenta il prestigio e la credibilità del fotografo che le usa. Poi consentono riprese con una grande varietà di focali, dal grandangolo al supertele, senza porsi problemi di quale ottica scegliere. Offrono comunque una discreta rapidità di operazione e di scatto, anche se non al livello delle reflex, e una discreta qualità di immagine. Il loro costo non è troppo elevato: una volta acquistata la fotocamera non si devono spendere altri soldi per un corredo di obiettivi. Con uno zoom 24x o 35x, come molte superzoom oggi offrono, si possono affrontare con sufficiente confidenza quasi tutti i tipi di riprese. Sono anche facili da usare: chi non è esperto può usarle in program (questo vale però anche per le reflez) e non è intimorito da tutte le possibilità offerte. Poi facendo esperienza è possibile incomincire ad usarle con impostazioni diverse e se si diventa veramente appassionati di fotografia si potrà fare il passo successivo alla reflex. Rispetto alle compatte offrono numerosi vantaggi: oltre all’ovvia maggior escursione dell’obiettivo, possono esser impugnate meglio e in modo più stabile grazie alla loro forma, simile a quella delle DSLR, inquadrando con il mirino elettronico. Sono quindi molto comode ed utili in viaggio. In condizioni di forte luminosità, ma non solo, è possibile usare il mirino elettronico per vedere bene ciò che si inquadra invece dello schermo a cui costringono le compatte.

Devo infine precisare, per evitare equivoci, che il fatto che una fotocamera sia sconsigliata non significa che sia di cattiva qualità . La valutazione è basata sulle caratteristiche, funzioni e qualità d’immagine offerte in rapporto al prezzo ed alla concorrenza.
Le fotocamere non elencate invece vuol dire che non presentano particolari pregi o caratterisstiche di spicco rispetto alle altre offerte.
Tutti i prezzi indicati sono stati rilevati il 2/11/2010 su siti italiani. Periodicamente cercherò di aggiornarli.

Superzoom – Per chi vuol foto ricordo

Ho analizzato quanto offre il mercato per individuare quali siano le migliori e più consigliabili. Mi sono limitato naturalmente a quelle di ultima generazione, presentate nel corso del 2010. Si tratta di fotocamere con risoluzione elevata, 10-14 Mpx e con zoom da 24 a 35x.
La maggior parte delle superzoom si concentra nella fascia di prezzo da 300 a 400 €. Ci sono però alcune eccezioni sia verso l’alto, con caratteristiche particolari, sia verso il basso.
Non ho considerato in questo articolo le superzoom senza mirino che secondo me fanno parte della categoria delle compatte e che tratterò in uno successivo.
Le caratteristiche importanti da considerare nella scelte sono: escursione focale dello zoom, megapixel, anche se tutte vanno dai 10 ai 14, possibilità di salvare le foto in RAW, funzione video, schermo orientabile, ingombro e peso. Tutto naturalmente rapportato al prezzo. La stabilizzazione non è un problema perchè ce l’hanno tutte, ottica o sul sensore (quella elettronica è invece una presa in giro perchè significa solo che la fotocamera aumenta gli Iso per non far scendere troppo il tempo di scatto). Tutte hanno la possibilità di esposizione automatica, con priorità a tempi o diaframmi e manuale e la possibilità di messa a fuoco manuale.

    
Fotocamere consigliate:

Panasonic Lumix DMC-FZ100

E’ l’ultima superzoom di Panasonic. Ha un sensore CMOS da 14 Mpx, un ottimo obiettivo Leica Vario-Elmarit 24x equivalente ad un 25-600 mm, di elevata qualità, un sistema di stabilizzazione Power O.I.S. di capacità doppia del precedente Mega O.I.S., l’autofocus più veloce della categoria, un elaboratore Venus FHD che velocizza tutte le operazioni e consente una efficace soppressione del rumore, anche questa una delle migliori fra le superzoom, sensibilità fino a 1600 Iso (più un’estensione fino a 6400) in modalità Auto o manuale, possibilità di salvare le foto in formato RAW, molto importante per migliorare la qualità delle foto e una raffica di 10 fg/s. Ha la slitta portaflash per un flash esterno oltre a quello incorporato (abbastanza rara per la categoria). Ha inoltre la possibilità di registrare video Full HD 1080 (1920×1080 pixel) in formato AVCHD che consente risparmio di spazio ed una migliore qualità ,o Mjpeg. Ha inoltre un pulsante video dedicato, uno schermo da 3″ con 460.000 pixel orientabile in tutte le direzioni e dimensioni e peso abbastanza ridotti (124x82x92 mm, 540 grammi). Il suo prezzo è di circa 450 €.
La qualità delle foto è buona fino a 400 Iso, oltre si perdono molti dettagli a causa della riduzione di rumore. Per migliorare le foto alle alte sensibilità è necessario salvare le foto in raw.
In conclusione è una delle scelte più consigliabili.

   
Canon PowerShot SX30 IS

Riprende le caratteristiche della precedente SX20 migliorandole in diversi punti. Monta un sensore CCD da 14 Mpx, un obiettivo zoom 35x equivalente ad un 24-840 mm, il più esteso fra le superzoom, stabilizzatore ottico, una buona velocità dell’autofocus e un buon controllo del rumore alle alte sensibilità. La sensibilità arriva fino a 1600 Iso. La velocità di raffica è però molto bassa, solo 0,6 fg/s, in confronto alle concorrenti con sensore CMOS. Lo schermo da 2,7″ e soli 230.000 pixel è però orientabile in tutte le direzioni, molto comodo per inquadrature da angolazioni inusuali (dal basso, sopra la testa) e per riprese video. Ha la possibilità di riprendere video HD 720p (1280×720 30 fg/s), slitta portaflash per un flash esterno oltre a quello incorporato, un pulsante video dedicato. L’alimentazione è però adesso con una batteria agli ioni di litio dedicata. Le dimensioni sono medie (123x92x108), ma il peso elevato (600 g). Il suo prezzo è di circa 420 €.
La qualità delle foto è buona fino a 400 Iso, oltre come al solito si perdono i dettagli a causa della riduzione di rumore, anche se qualcosa si può recuperare con una leggera maschera di contrasto-
In conclusione un buon compromesso fra le varie caratteristiche molto consigliabile.

   
     

Alternative:

Panasonic Lumix DMC-FZ45

E’ l’ultima erede di una lunga serie di superzoom, fra cui FZ28 e FZ38, sempre posizionate ai primi posti della categoria.
Differisce dalla FZ100 per il sensore CCD invece che CMOS sempre da 14 Mpx. L’obiettivo è lo stesso ottimo Leica Vario-Elmarit 24x equivalente ad un 25-600 mm, di elevata qualità. Lo stabilizzatore Power O.I.S. ha una  capacità doppia del precedente Mega O.I.S., l’autofocus è veloce, la sensibilità arriva fino a 1600 Iso(più un’estensione fino a 6400)) in modalità Auto o manuale: Anche qui c’è la possibilità di salvare le foto in formato RAW, molto importante per migliorare la qualità delle foto, mentre la raffica arriva solo a 1,8 fg/s. Non c’è la slitta portaflash. La registrazione video è HD 720p (1280×720 pixel) in formato AVCHD che consente risparmio di spazio ed una migliore qualità, o Mjpeg. Ha inoltre un pulsante video dedicato, uno schermo da 2,7″ con 230.000 pixel non orientabile. Le dimensioni e il peso abbastanza ridotti (120x80x92 mm, 494 grammi). Il suo prezzo è di circa 330 €.
In conclusione è una scelta consigliabile per chi vuole una buona superzoom senza spendere troppo.

  
Sconsigliate:

Fuji HS10
 
   
La superzoom Fuji sulla carta sembra la fotocamera ideale.
Sensore retroilluminato (per migliorare teoricamente la qualità alle alte sensibilità) da 10 Mpx, obiettivo zoom 30x da 24 a 720 mm equivalente, zoom a comando manuale, schermo da 3″ (solo 230.000 pixel però) orientabile, raffica fino a 10 fg/s, ripresa video Full HD 1080 (1920×1080 pixel) e ad alta velocità fino a 1000 fg/s (a dimensioni ridotte), sensibilità fino a 6400 Iso, possibilità di salvare le foto in raw, slitta per flash esterni, alimentazione con batterie a stilo AA, aspetto e consistenza da reflex (131x91x126 mm, 666 grammi). Costa circa 360 €.
Peccato che la qualità delle foto poi non corrisponda a tanto, con immagini in cui già dalle medie sensibilità il dettaglio è eliminato dalla soppressione di rumore e i contorni troppo esaltati dallo sharpening fino a farle diventare poco piacevoli. Alle alte sensibilità poi i colori sono appiattiti sempre dalla soppressione di rumore che cerca di eliminare le macchie colorate che appaiono salvado e convertendo le foto da raw. Evidentemente il sensore retroilluminato non raggiunge il suo scopo.

  
Nikon Coolpix P100
    
La P100 ha uno zoom con escurione focale 26x equivalente ad un 26-678 mm. Il sensore CMOS retroilluminato ha 10 Mpx e la stabilizzazione è sull’obiettivo.  La sensibilità varia da 100 a 3200 Iso, ma solo in automatico, non la si può regolare manualmente e questo è un grosso limite, visto che se è impostata troppo alta la qualità dell’immagine peggiora.
I filmati sono Full HD (1920×1080 pixel) lo schermo da 3″ con 460.000 pixel è orientabile, molto comodo per inquadrature da angolazioni inusuali (dal basso, sopra la testa) e per riprese video.. Le dimensioni sono contenute (114x83x99) ed il peso medio (481 g). Il prezzo di circa 335 €.
Anche qui il sensore retroilluminato non da grandi benefici

About these ads

3 novembre 2010 - Pubblicato da | Bridge, Superzoom | , , , , ,

297 commenti »

  1. ciao francesco, ottime le recensioni, avrei bisogno di un consiglio, da te che sei molto esperto, mi accodo alla richiesta di claudio di qualche giorno fa alla quale volevo aggiungere alle già citate fuji panasonic e nikon la olympus SP-800U. mi consigli sempre le due già consigliate o ci sarebbe un motivo per scegliere l’olympus? io non devo regalarla ai genitori ma a mia sorella, e l’utilizzo direi che è simile a quello descritto da claudio.
    in attesa di una tua risposta ti saluto e ringrazio.
    ciao Enrico

    Commento di Enrico | 6 settembre 2011 | Rispondi

    • Enrico,
      è meglio orientarsi su una fotocamera con mirino oltre che con lo schermo. Infatti è molto difficile inquadrare in esterni con lo schermo specialmente con tele così lunghi come con queste bridge. Escluderei quindi sia la Nikon l120 sia la Olympus SP800 che non hanno mirino e sceglierei fra la panasonic, magari la nuova FZ48, o la Fuji se vuoi spendere qualcosa in meno.
      Per avere però foto di migliore qualità, specialmente in scarse condizioni di luce sarebbe preferibile una mirrorless, come la Olympus E-PL1 o la panasonic GF2, da corredare eventualmente in seguito con altri obiettivi, oltre al 14-42 in kit, e un mirino elettronico.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 6 settembre 2011 | Rispondi

  2. Graziano,
    Ciao ragazzi, io ho bisogno di un consiglio su quale fotocamera comprare tra la NIKON COOLPIX P500 e la PANASONIC DMC-FZ48. Vorrei fare delle belle fotografie e non sono molto esperto nella scelta dell’acquisto. Vi pregherei di aiutarmi anche consigliando altre fotocamere digitali compatte.Io vi ho segnalato questi due modelli perchè mi sembrano giusti anche perchè mi interessa molto lo zoom e il grandangolo e velocità di scatto.Grazie tante in anticipo per l’informazione ciao da Graziano!

    Commento di Graziantonio | 6 settembre 2011 | Rispondi

    • Graziano,
      fra le superzoom in genere preferisco le Panasonic sulle altre. La FZ48 èappena stata presentata e quindi non ci sono ancora molte informazioni, ma ha caratteristiche simili alla precedente FZ45 con un sensore con 12 Mpx invece di 14, quindi dovrebbe dare buoni risultati compatibilmente con la categoria delle bridge. La P500 è nella media delle bridge. Usate nel modo e nelle condizioni giuste possono entrambe dare discreti risultati però la velocità operativa e di autofocus non sono fra le qualità delle bridge. Se vuoi una macchina veloce devi prendere una reflex.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 6 settembre 2011 | Rispondi

      • sono molto interessato a questo confronto tra panasonic fz100 e nikon p500 dovendo sostituire la mia vecchia fz7. Spassionatamente, secondo te qual’è la migliore e perchè?
        Grazie&ciao da Checco

        Commento di Checco | 19 ottobre 2011 | Rispondi

  3. ciao francesco forse ho sbagliato ti ho inviato una mail, invece avrei dovuto scrivere qui
    la mia richiesta di aiuto riguardo la scelta su fz 150 .
    grazie ancora aspetto fiduciosamente una tua risposta. ninni

    Commento di ninni | 6 settembre 2011 | Rispondi

    • Ninni,
      hai fatto bene ad inviarmi una e-mail e ti ho risposto con lo stesso mezzo.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 6 settembre 2011 | Rispondi

  4. Per la olympus superzoom 110 va bene qualsiasi tipo di rullino? la 35mm non va bene, vero?

    Commento di Sofia | 7 settembre 2011 | Rispondi

    • Ciao Sofia,
      mi risulta che per la Olympus superzoom 110 vada bene qualsiasi tipo di rullino nel formato 35mm.

      Simone

      Commento di schinellato | 8 settembre 2011 | Rispondi

      • Simone,
        ho esitato a rispondere perchè la sigla mi faceva venire in mente il formato 110 e volevo fare qualche indagine in più, ma non ne ho avuto il tempo.
        Credoo però che tu abbia ragione.
        ciao, Francesco

        Commento di francescophoto | 8 settembre 2011 | Rispondi

  5. Ciao, scusa, ma tra la Canon Powershot Sx30 IS e la Nikon Coolpix P500, quale consiglieresti? oppure una terza? ti ringrazio Francesca

    Commento di FRANCESCA | 8 settembre 2011 | Rispondi

    • Francesco,
      fra le due ti consiglierei la Panasonic FZ100 o meglio la più nuova FZ150.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 8 settembre 2011 | Rispondi

  6. Ciao Francesco, vorrei comprare una olympus sp 800 uz. lo so non ha il mirino, ma a parte questo me la consigli per la qualità delle foto, per quelle notturne per la qualità del video e audio?. Si possono fare multiscatti?possibilità escursione focale dello zoom, è possibile salvare le foto in RAW, funzione video, schermo orientabile? Ti sarei grato se mi rispondessi.Il prezzo di € 230,00 mi ha orientato all’acquisto.
    Grazie – salvatore

    Commento di salvatore | 10 settembre 2011 | Rispondi

    • Salvatore,
      inquadrare con precisione con una focale equivalente ad un 840 mm sullo schermo di giorno, magari al sole, impugnando la macchina con le braccia in avanti e ottenere anche una foto nitida è una bella impresa. Auguri!
      Per le foto notturne l’unica possibilità è montare la macchina su treppiede e fotografare soggetti statici con pose lunghe e bassa sensibilità, perchè la SP800, come tutte le bridge, ha una pessima qualità d’immagine alle alte sensibilitò e questo preclude l’uso per foto in scarse condizioni di luce a mano libera e per soggetti in movimento se si vuole ottenere qualcosa di buono.
      Per il video e l’audio non so, ma penso che i risultati dovrebbero essere discreti; riprende video HD a 1280×72 pixel. La SP800 comunque non permette il salvataggio in raw e non ha los chermo orientabile.
      Allo stesso prezzo potresti prendere la Fuji S4000 che almeno ha il mirino elettronico.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 11 settembre 2011 | Rispondi

      • salvatore
        se vuoi un consiglio lascia stare la sp800 l’ho regalata a mia sorella dopo due giorni l’ho riportata indietro delusione massima sia nella messa a fuoco che nelle foto con poca luce. orientati piu su un sensore cmos che e sempre meglio e poi se vuoi un consiglio spassionato lascia stare le bridge che fanno solo promesse con zoom impossibili guardati la canon sx230, panasonic tz20, la fuji f500exr o f550exr che sono piu oneste nelle promesse e di sicuro molto piu manegevoli. ciao

        Commento di iury.pst | 13 settembre 2011 | Rispondi

  7. Ciao! Mi consigli una Fujifilm s4000?

    Commento di veronica | 14 ottobre 2011 | Rispondi

    • Veronica,
      la Fuji S4000 è una bridge economica di buone prestazioni e con un ottimo rapporto qualità/prezzo. In buone condizioni di luce i risultati fotografici sono buoni.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 14 ottobre 2011 | Rispondi

  8. Ciao Francesco, anche se di categorie diverse, in termini di qualità immagine vedi meglio una Fuji S4000 oppure una Sony Hx 9 ? e invece nel complesso?
    Grazie

    Commento di Raffaele | 15 ottobre 2011 | Rispondi

    • Raffaele,
      in termini di qualità d’immagine la Sony HX9V è migliore della Fuji S4000 che invece ha il vantaggio di uno zoom con escursione più ampia e della presenza di un mirino.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 15 ottobre 2011 | Rispondi

      • Grazie Francesco. A presto
        Raffaele

        Commento di Raffaele | 16 ottobre 2011 | Rispondi

  9. scusate cosa ne pensate della nikon coolpix s9100 ? sarebbe un buon acquisto ? grazie ciao . fabio

    Commento di fabio | 27 ottobre 2011 | Rispondi

  10. ciao francesco scusami, sono indeciso tra canon sx30 e nikon p500, sono alla ricerca di una bridge con uno zoom molto potente e con batteria a litio.
    le panasonic mi piacciono ma lo zoom arriva a 24x e desideravo qualcosa di piu potente.

    sono indeciso perche la nikon fa anche video in full-hd slow motion piu il motion panorama mentre invece la canon ha la funzione fisheye, tu che mi consigli di prendere?

    Commento di Medello | 28 ottobre 2011 | Rispondi

  11. francesco la Canon Ixus 1000HS è migliore della Sony HX9? quale mi consigli tra le due in termini di qualità immagine?

    Commento di Tina | 29 ottobre 2011 | Rispondi

    • Tina,
      la Sony HX9V è migliore come qualità d’immagine rispetto alla Canon Ixus 1000HS ed ha in più la messa a fuoco anche manuale, oltre ad altre funzioni divertenti come la foto panoramica. Se vuoi una Canon paragonabile devi considerare la PowerShot SX220HS. Leggi il mio articolo “Per iniziare (compatte&bridge e … )” http://francescophoto.wordpress.com/2011/10/18/fotocamere-consigliate-per-iniziare-compatte-e-bridge/
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 29 ottobre 2011 | Rispondi

      • Ti ringrazio francesco.
        Quindi quale ti sentiresti di consigliarmi? La canon sx220hs oppure la sony hx9? Oppure ho letto anche di una canon s100 o s95.
        Tra queste quale consideri la migliore?
        E di questa stessa categoria c’è una decisamente migliore di tutte le altre?
        Scusa per la lunghezza
        Saluti

        Commento di Tina | 30 ottobre 2011 | Rispondi

  12. Ciao, devo aquistare una fotocamera per lavoro, faccio perizie automobilistiche, e sono indeciso tra queste sotto elencate. Quale mi consigli???

    http://www.sony.it/product/dsc-w-series/dsc-w580

    http://www.canon.it/For_Home/Product_Finder/Cameras/Digital_Camera/PowerShot/PowerShot_A3300_IS/

    http://www.nikon.it/it_IT/product/digital-cameras/coolpix/style/coolpix-s6100

    Commento di Francesco | 1 novembre 2011 | Rispondi

    • Francesco,
      le tre compatte indicate hanno caratteristiche praticamente equivalenti. Uniche differenze: la Nikon ha lo schermo touch screen, comodo per impostare i menu e per scegliere il punto di messa a fuoco, e la Sony è leggermente più sottile.
      Scegli quella che ti piace di più esaminandole in un negozio ben fornito.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 1 novembre 2011 | Rispondi

  13. Ciao, ti chiedo un parere, possiedo una compatta panasonic 6MP e 6X ma vedo i suoi limiti sopratutto all’interno (rumore elevato), vorrei passare ad una bridge per avere qualcosa in più ed anche la possibilità di filmare senza dover portare anche la videocamera.
    Vorrei fare questo passo ed evitare di passare alla reflex (sono convintissimo che sarebbe migliore) principalmente per l’ingombro ma ho il dubbio di acquistare un prodotto che alla fine migliora solo in zumm, potete darmi un consiglio?
    Grazie, Paolo

    Commento di Paolo | 8 novembre 2011 | Rispondi

  14. Scusa Francesco, ti chiedo ancora una cosa e riassumo le mie esigenze:
    1-una fotocamera “traspostabile ovonque” per foto a livello famigliare, dunque dimensioni possibilmente inferiori alla reflex.
    2-possibilità di fare filmati meglio se in fullHD e semplice da usare (anche per mia moglie)
    3-uno zumm buono anche se non esagerato.
    4-possibilità di fare foto almeno “discrete” in ambienti interni con poca luce

    Se compero una reflex prendo sicuramente una D3100 con 18/105, sicuramente ottima ma troppo ingombrante a scopo famigliare.
    Pensando alla compatta ad obiettivi intercambiabili penso ad un obiettivo pari alla D3100, dunque il prezzo si fa elevato a discapito della qualità e l’ingombro si riduce di poco.
    La bridge mi sembrerebbe azzeccata e pensavo alla panasonic FZ150, pensando di aggiungere un flash supplementare si potrebbero migliorare le foto in interni?
    Scusa per la lunghezza del testo e ancora grazie, Paolo

    Commento di Paolo | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • si aggiungendo il flash migliori le foto in interni, resta comunque l’impossibiltà di dare tridimensionalità alle foto per via del “tutto a fuoco” che danno i piccoli sensori… comunque la d3100 credo sia pochissimo più grande della fz150… io non la escluderei, valuta anche la canon 1100d che è leggermente più corta e la pentax k-r che ha la stabilizzazione sul sensore quindi non necessita di ottiche stabilizzate (e più ingombranti). ciao

      Commento di ChristianTN | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • Paolo,
      perchè una bridge va bene ed una reflex di più o meno pari dimensioni è ingombrante per uso “familiare”? Una mirrorless con un obiettivo di focale equivalente alla D3100 con 18-105, come la Olympus E-PM1 con il 14-42 è meno incombrante e costa qualcosa di meno. perchè non va bene?
      Per il tele che non arriva a 600 mm equivalenti? E la qualità delle foto in poca luce non conta?
      Aggiungere un flash aiuta relativamente. La foto con flash è totalmente diversa da quella a luce ambiente, il flash appiattisce, rende chiari i primi piani e scuro lo sfondo. A me in poca luce non piace, lo uso più spesso al sole per schiarire le ombre sui volti.
      Come ti ha spiegato Christian poi le bridge, con piccoli sensori, rendono tutto a fuoco, con scarsa profondità delle foto. C’è anche a chi piace così, ma spesso questo rovina foto che potrebbero essere belle. La qualità d’immagine in poca luce è poi scarsa e c’è poco da fare per migliorarla se non, come ti proponi tu, usare il flash. Peccato però che l’ingombro, il peso ed il costo di una bridge con flash esterno siano superiori a quelli di una reflex che “è troppo ingombrante a scopo familiare”.
      Per la semplicità d’uso tutte le fotocamere sono valide: esposizione automatica ed autofocus ce l’hanno tutte, Con le reflex e alcune mirrorless puoi però, se vuoi e se ne sei capace, modificare le regolazioni, con una bridge solo in parte e con ampiezza più limitata.
      I requisiti che hai indicato sono tagliati apposta perchè ti dica FZ150. Se ti piace prendila, ma non cercare una giustificazione razionale da me.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 11 novembre 2011 | Rispondi

  15. Intanto vi ringrazio per le risposte esaudienti e veloci.
    Posso dirvi che mi trovo in uno stato con le idee chiare e ben confuse e così abuso della vostra pazienza e butto li una domanda?
    Se fosse di comperare una nikon P7100?
    Saluti a tutti, Paolo.

    Commento di Paolo | 14 novembre 2011 | Rispondi

  16. Ciao a tutti….voglio comprarmi un fotocamera bridge, so che non c’è confronto con una reflex ma l’ho scelta per questi motivi:

    - praticità (è come una compatta)
    - migliori immagini rispetto ad una compatta
    - più funzioni di una compatta
    - possibilità di fare video HD

    Non voglio una reflez ma voglio comunque avere gli strumenti per fare delle belle foto!!!!!!!

    Come avrete capito sono quindi determinato sulla tipologia di macchina da acquistare, il problema è: QUALE?????

    Voi che mi consigliate?????

    Commento di Dani | 23 dicembre 2011 | Rispondi

    • Dani,
      le bridge NON hanno:
      - la praticità di una compatta. Infatti sono grandi e pesano più o meno come una reflex base. Le compatte invece quasi sempre sono tascabili.
      - migliori immagini. I loro sensori sono delle stesse dimensioni di quelli delle compatte. I loro obiettivi con escursione focale maggiore di quella delle compatte non sono migliori.
      - più funzioni di una compatta.
      Il video HD lo riprendono quasi tutte le compatte, anzi molte riprendono in Full HD, come molte bridge.
      Le bridge hanno in più delle compatte il mirino elettronico e lo zoom più esteso. Hanno la forma di una reflex, l’ingombro e il peso vicini a quelli di una reflex, il prezzo in alcuni casi è quello di una reflex, ma fanno foto con qualità da compatta.
      Detto questo la migliore delle bridge è al momento la Panasonic FZ150.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 24 dicembre 2011 | Rispondi

  17. 5-01-2012
    COMPATTE E BRIDGE TOP DI GAMMA

    NEWS????

    Commento di carlo-fiumano@virgilio.it | 5 gennaio 2012 | Rispondi

  18. Ciao Francesco,
    cosa ne pensi delle compatte con obiettivi intercambiabili?

    ho visto la panasonic gf3, ma non mi piace l’assenza di mirino.

    ce n’è qualcuna che consiglieresti in alternativa ad una bridge? …ovvero dimensioni compatte con obiettivo standard e, nel caso di foto particolari, possibilità di avere un obiettivo dedicato (zoom/grandangolo).

    Checco (abbrevio il mio nome perchè sono un tuo omonimo)

    Commento di checco | 6 marzo 2012 | Rispondi

    • Checco,
      le compatte ad obiettivi intercambiabili o mirrorless sono ottime.
      Ci sono due tipi di mirrorless: quelle a forma di compatte, senza mirino o con mirino aggiuntivo opzionale e quelle a forma di reflex, con mirino elettronico integrato, per questo un po’ più ingombranti.
      Se sei orientato verso le mirrorless compatte un’alternativa alla GF3 è la Olympus E-PM1, sempre di formato Micro 4/3 e sensore da 12 Mpx, che può montare un mirino elettronico aggiuntivo. Esiste anche un modello più economico, sempre con la possibilità del mirino, la E-PL1 che viene venduta in kit con lo zoom 14-42 a meno di 300 €.
      Su tutte puoi montare una vasta scelta di obiettivi Olympus, Panasonic e Leica, dal grandangolo 9-18 mm al tele 70-300 mm. Inoltre vi puoi montare, con opportuni anelli adattatori praticamente qualsiasi obiettivo per il 35 mm (Canon, Leica, Minolta, Nikon, Pentax, Sony) naturalmente con messa a fuoco manuale.
      Ciao, francesco

      Commento di francescophoto | 6 marzo 2012 | Rispondi

      • Un’info che darei… i mirini aggiuntivi opzionali sono cari impestati.. si parla di almeno 200 euro (nuovi)
        io consiglio di dare un’occhiata alla G3 che ha già il mirino incorporato a fronte di una dimensione di poco superiore della calotta.

        Inoltre da poco Panasonic ha fatto uscire un 7-14 mm (che corrisponde ad un 14-28 mm)… peccato che costi più di 1.000 euro.

        Ad oggi il limiti per me è l’assenza di zoom luminosi tipo i 28-80 e 80-200 f2.8 delle FF… ma credo che usciranno l’anno prossimo 8anche se caretti)

        E’ altresì vero che con adattatori da 15-20 euro è possibile montare le ottiche manuali con il diaframma che hanno luminosità eccellenti. Tipo il classico 50mm f1.8/1.9 che diventa un 100mm f1.8/1.9 di Pentax o Yashica o canon FD ecc. che si trovano in giro ad una 50-ina di euro

        Ciao, Andrea

        Commento di nd1967 | 7 marzo 2012 | Rispondi

  19. Ciao Francesco,
    Puoi darmi un consiglio? Mi sto avvicinando adesso alla fotografia e mi hanno consigliato la Fujifilm FinePix S100FS piuttosto che la FUJIFILM S4000HD. Puoi dirmi Tu cosa ne pensi e la motivazione?

    Commento di Riccardo | 11 marzo 2012 | Rispondi

    • Riccardo,
      presumo che tu ti riferisca ad una Fuji S100fs usata visto che è un modello di quattro anni fa, fuori produzione da tempo. In questo caso devi stare attento allo stato della fotocamera ed alla sua usura e eventuali difetti.
      La S100fs aveva un sensore CCD da 11 Mpx, uno zoom 14,3x 28-400 mm equivalente, ma uno schermo piccolo, una ripresa video solo VGA a 640×480 pixel (antidiluviana) ed è pesante e massiccia più di qualche reflex.
      Se devi andare sull’usato allora meglio una reflex usata, altrimenti potresti prendere una Fuji HS20EXR, sicuramente migliore della S100fs, oppure una Panasonic FZ48.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 11 marzo 2012 | Rispondi

      • Grazie per il consiglio, ma della Fuji S4000HD cosa ne pensi, ne ho sentito parlare sia bene che male e non so a chi credere.
        Ciao, Riccardo

        Commento di Riccardo | 11 marzo 2012 | Rispondi

        • Ciao Riccardo,
          rispetto alle macchine che ti ha indicato Francesco, la s4000hd non ti consente di salvare in formato RAW (non compresso, ideale per elaborare le immagini con un software di post-produzione) ma soltanto in Jpeg. I risultati che si possono ottenere dal RAW in una compatta o bridge sono solitamente molto migliori rispetto al Jpeg.

          Simone

          Commento di schinellato | 12 marzo 2012 | Rispondi

  20. Ciao Francesco, vorrei un tuo consiglio devo fare un regalo e mi volevo orientare sulle bridge, ho visto la Nikon L810 e la olympus sp 810, come prezzo sono entrambe accessibili.Quale mi consigli? o magari qualcos’altro sempre sullo stesso prezzo. Grazie,Pamela.

    Commento di Pamela | 17 aprile 2012 | Rispondi

    • Pamela,
      le Nikon L810 e Olympus SP810 non sono vere e proprie bridge. Infatti ne ricordano la forma, ma delle bridge hanno solo lo zoom ad ampia escursione, ma non il mirino elettronico. Questo è fondamentale per impugnare la macchina in posizione stabile, con le braccia appoggiate al corpo e non tese in avanti, per sfruttare i tele potenti, come quelli montati in questi modelli, evitando di scattare foto mosse.
      Ti consiglio quindi di fare un piccolo sforzo ed arrivare almeno ad una Panasonic FZ48, che costa circa 60 € in più, ma ha il mirino ed anche una qualità d’immagine migliore.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 18 aprile 2012 | Rispondi

  21. Ciao Francesco, ho letto quasi tutti i messaggi per cercare di trovare una risposta alle mie domande ma mi sa che è meglio rivolgere direttamente a te e a chiunque voglia darmi una mano!

    Vorrei regalarmi una fotocamera ( per farti capire il mio livello, scatto foto solo con i-phone e un’ arcaica digitale della samsung modelloES20); mi hanno consigliato di puntare sulle bridge come primo acquisto: le soluzioni più economiche che ho trovato sono una Nikon L810 (250EURO) e Nikon P510 (300euro circa) Fuji s4000 (200euro).
    Ho le idee molto confuse.. inizialmente volevo una Eos 1100 ( ho trovato un offerta a circa 360euro)

    Comunque la mia scelta dovrebbe essere legata a queste condizioni:
    - mi trasferisco in Irlanda e vorrei una macchina per fare buone foto,
    - uno zoom buono
    -una fotocamera “traspostabile ovonque” per foto a livello famigliare
    -possibilità di fare foto almeno “discrete” in ambienti interni con poca luce
    possibilità di fare filmati meglio se in fullHD e semplice da usare .

    Spero che tu e anche altri appassionati di fotografia possiate darmi un consiglio, perchè vorrei tanto avvicinarmi alla fotografia.

    Commento di Alessandra | 4 maggio 2012 | Rispondi

    • Alessandra,
      la tua idea iniziale era la migliore, la Canon 1100D, ottima reflex economica e di qualità per tutti i tipi di foto che ti interessano, abbastanza piccola e leggera per portarla ovunque, e comunque non più grande di una bridge. poi evidentemente ti sei fatta attrarre dai superzoom che per la fotografia “vera” servono a poco. Le bridge hanno una qualità inferiore alle reflex sia come immagine sia in generale come velocità e usabilità. L’unica che si avvicina un po’ ma rimane comunque inferiore, la Fuji X-S1, costa quanto una reflex. Nessuna è in grado di fare buone foto quando c’è poca luce.
      In ogni caso fra le bridge che hai elencato lascia perdere la Nikon L810 che non ha nemmeno il mirino e non può essere considerata una bridge. La Fuji S4000 ha come suo principale pregio quello di costare poco. La Nikon P510 è migliore, puoi leggere le mie impressioni, ma è lontana da reflex e mirrorless.
      Un’ultima soluzione che forse potrebbe essere adatta per te è quella della Olympus E-PL1, una mirrorless compatta, ma con ottima qualità d’immagine, venduta in kit con lo zoom 14-42 (equivalente ad un 28-84) a meno di 300 €, L’unico limute è che fa solo filmati HD.
      Ciao, francesco

      Commento di francescophoto | 5 maggio 2012 | Rispondi

  22. Grazie mille per il consiglio! Credo prenderò la Canon 1100 D! ti ringrazio anche per la risposta esaudiente e super veloce :)

    Commento di Alessandra | 7 maggio 2012 | Rispondi

  23. Ciao, mille complimenti e mille grazie per tutte le informazioni …..naturalmente anch’io ho bisogno di un consiglio.
    oggi ho una olympus sp810 e non mi soddisfa.
    faccio foto al mio bambino, durante i viaggi ad animali in movimento, paesaggi ecc. ecc.
    devo viaggiare snella, quindi mi serve una macchina non troppo ingombrante e con una zoom potente, reflex o mirrorless con una spesa massima di 600 euro.
    tu cosa mi consigli?
    mi puoi rispondere su questa mail??
    grazie ancora
    un caro saluto
    cinzia

    Commento di cinzia | 23 giugno 2012 | Rispondi

    • Cinzia,
      la soluzione migliore per le foto che vuoi fare è una reflex base.
      Per cercare di rimanere nel tuo preventivo di spesa e avere un’obiettivo zoom con escursione maggiore dei classici 18-55 offerti in kit potresti prendere una Canon 1100D (circa 350 € solo corpo) abbinandogli un Sigma 18-125 OS HSM (circa 280 €) stabilizzato ed equivalente ad un 28-200 mm.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 25 giugno 2012 | Rispondi

  24. Ciao Francesco,

    prima di tutto complimenti per il tuo blog..ti scrivo per un pò di consigli..ho sempre usato una fotocamera digitale compatta (principiante al massimo!!), ma ho sempre avuto il desiderio di mettermi in gioco aggiungendo qualcosa di personale alle foto.
    Ho iniziato a cercare una compatta che mi permettesse ciò (scelta dell’apertura del diaframma, tempo, iso), ma non credo ne esistano sul mercato…o almeno non sono stata brava a trovarle :)
    Avendo un badget ridotto (vorrei rientrare nelle 300€), non ho considerato le reflex.
    Diverse persone mi hanno consigliato di puntare alle bridge per non avere l’ingombro della reflex, ma io la penso esattamente come ho letto dai tuoi post.
    Secondo te mi concedo un bel regalo scegliendo la canon EOS 1100D (ho visto qualche foto scattata e mi sono letteralmente innamorata!!) oppure riesco a trovare qualcosa di simile ad un prezzo inferiore?!
    Un’ultima domanda: che differenza c’è tra un obiettivo EF-S 18-55mm IS II e EF-S 18-55mm DC III?

    Commento di Barbara | 24 giugno 2012 | Rispondi

    • Barbara,
      è difficile trovare qualcosa di più economico e di altrettanto buono della Canon 1100D che è la reflex più economica sul mercato. E’ un’ottima macchina, può montare tutti gli obiettivi Canon, anche i più costosi e professionali, e da ottimi risultati in fatto di prestazioni e qualità d’immagine. A prezzo inferiore l’unica cosa che gli si può paragonare, pur rimanendo complessivamente inferiore per caratteristiche e prestazioni, è la Olympus PEN E-PL1, ora reperibile con lo zoom in kit 14-42 a circa 250 €.
      Le differenze fra i due obiettivi canon sono minime: il III è quello più aggiornato, con una qualità leggermente migliore. Esiste poi anche la versione IS stabilizzata.
      Relativamente alle compatte con possibilità di regolazione manuale: ne esistono, anche parecchie, tipo Canon S100 e G12, Fuji X-10, Nikon P7100, Olympus X-Z1, Panasonic LX-5, ma costano uguale o più della 1100D.
      Infine ti ricordo che aggiugere qualcosa di personale alle foto non significa regolare manualmente tempi e diaframmi. Questo in linea di massima lo sanno fare benissimo le macchine da sole.
      Aggiungere qualcosa vuol dire individuare il soggetto, definire la struttura della foto, la luce, i colori, l’inquadratura.
      Ciao, Francesco

      Commento di francescophoto | 27 giugno 2012 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 611 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: